You are on page 1of 2

pieghevole mostraMIO:Layout 1 08/08/12 12:10 Pagina 1

del ritorno a Venezia, nel 1489, della regina di Cipro Caterina Cornaro inizia dalla met‡ degli anni Cinquanta del Novecento. Per non parlare della regata delle donne: quella attuale si corre ininterrottamente in Canal Grande solo da 36 anni, ma in realtà essa ha una storia molto più antica, che risale, secondo le prime fonti, addirittura al quindicesimo secolo. Anche in questo Venezia ha dimostrato modernità e lungimiranza.
Ricerca storica e testi: Umberto Zane Cura e allestimento: Renzo Brugin Organizzazione: Venezia Marketing&Eventi

stampato su carta riciclata

Regata Storica

Storia e gLoria
dei CamPioNi deL remo

domenica 2 settembre 2012
Programma giovedì 30 agosto 2012
ore 18.00
Partner:

Presentazione degli equipaggi e benedizione dei gondolini - Campo della Salute Corteo Storico-Sportivo Regata dei giovanissimi su Pupparini a due remi Regata delle donne su Mascarete a due remi Regata delle Caorline a sei remi Regata dei Gondolini a due remi

domenica 2 settembre 2012
ore 16.00 ore 17.00 ore 17.20 ore 17.50 ore 18.20

Si ringraziano per la consulenza e i materiali: Archivio Comunale della Celestia Archivio Giacomelli - Celestia Archivio Correr Archivio Ire - foto Filippi Archivio Naya - Böhm Archivio Bon Gazzettino Illustrato Servizio Comunale Regate Servizio Comunale Videocomunicazione Davide Toffanin - fotografo Alessandro Zanchini - fotografo Andrea Lazzarini - fotografo Carla Bortoluzzi - fotografa Marcello Tagliapietra - fotografo Bruno De Blasi - fotografo Fernando Bernardo - fotografo Mario Fletzer - fotografo Maurizio Rossi - regatante Giuseppe Rossi - regatante e tutti coloro che hanno contribuito al Museo virtuale della Regata Storica

foto: Mirco Toffolo

fotografie, dipinti, documenti, costumi della regata Storica

Segui la regata Storica in radio, in diretta sulle frequenze di Radio Venezia FM 92.4 – 103.5. Domenica 2 settembre dalle ore 15.45 Per maggiori informazioni sulle altre regate ed eventi collaterali:

ESPOSiZiONE StORiCO-FOtOGRAFiCA

30 agosto – 28 settembre 2012
Aperta lun-ven ore 8.30 -13.30 e 14.45-16.15

www.regatastoricavenezia.it

sponsor:

partner:

Cassa di risparmio di Venezia Campo San Luca – San Marco 4216
L'esposizione prosegue all'Hotel Ca' Nigra, Campo S. Simeon Grande - 927, Venezia

pieghevole mostraMIO:Layout 1 08/08/12 12:10 Pagina 2

introduzione storica

Questa Mostra, che abbraccia un arco di tre secoli di storia, nasce dalla volontà, come Amministrazione Comunale di Venezia e come Assessorato al turismo con delega alle tradizioni, di raccogliere e presentare il prezioso e ricco materiale riguardante la Regata Storica che da anni giaceva negli archivi comunali o in collezioni private. Festa della Regata Storica che, da sempre, rappresenta il vertice e la più compiuta e completa espressione celebrativa della storia e delle tradizioni di Venezia, così come ci sono state tramandate dai nostri padri. Storia e tradizioni, di cui ancor oggi siamo gelosamente orgogliosi e responsabili, che vorremmo consegnare inalterate alle future generazioni. Parallelamente, attraverso questa mostra, vogliamo dare il giusto riconoscimento e il doveroso tributo ai tanti Campioni del Remo che negli anni si sono succeduti e sfidati in Canal Grande con la loro appassionata testimonianza e fedeltà alle tradizioni veneziane. i mitici Giuseppe Fongher “Bepi” e Sergio tagliapietra “Ciaci”, Palmiro Fongher e Gianfranco Vianello “Crea”, ancor oggi attivi Maestri di voga all’interno delle remiere veneziane, a fianco dei compianti Albino Dei Rossi “Strigheta” e Marcello Bon “Ciapate”, che ci hanno lasciato in un passato più o meno recente, e le loro “eroiche imprese”, non solo restano nella memoria e nel cuore di coloro, e sono tanti, che hanno avuto la fortuna di vederli e di conoscerli, ma vengono affidati, a pieno diritto, alla Storia eterna della nostra Città.

Dott. Roberto Panciera Assessore al turismo, Promozione della Città, delle sue tradizioni e Manifestazioni Storiche e Culturali

Raccontare con un centinaio tra fotografie, dipinti, documenti, costumi, la “Regata storica”, sicuramente non era facile, per non dire quasi impossibile, riuscire nell’impresa di documentare quello che per Venezia, da secoli, è un momento insieme di festa e di agonismo, di rivalità e di riaffermazione delle proprie radici comuni, di socialità e di cultura, di riti e di gesti rinnovati nel tempo. Un momento che si ripete tante volte nel corso di un anno, grazie ad un ricco calendario di appuntamenti remieri, ma che ha il suo clou la prima domenica di settembre, con La Regata, quella che si disputa in Canal Grande. L’unica strada che ci pareva percorribile, e che abbiamo in effetti scelto di intraprendere era quella di spiegare questo evento, unico al mondo, oltre che per Venezia, attraverso i campioni che lo hanno reso di volta in volta avvincente (non solo gli uomini, ma anche le donne, i giovani, gli equipaggi delle Caorline, i bambini “maciarele” che si danno battaglia su mascarete), i riti, più o meno conosciuti (il “disnar” dei regatanti, la benedizione dei gondolini, il maialino) che attorno ad esso si celebrano, i momenti topici della gara (la cavata, il “paleto”). E poi il pubblico che assiste in barca o

sulle rive, e contribuisce a rendere ancora più bello e coreografico questo spettacolo, sia esso costituito dalla gente comune che dai tanti “vip” che, da oltre sette secoli, sulla “machina” o nei palazzi, hanno voluto esserci: imperatori (da Napoleone a Francesco Giuseppe e Sissi), sovrani (Vittorio Emanuele ii, la regina Margherita, Umberto i), futuri papi (i patriarchi Angelo Roncalli poi Giovanni XXiii e Albino Luciani, poi Giovanni Paolo i), presidenti della Repubblica (come Antonio Segni), politici, star dello spettacolo, della cultura e dello sport. E ancora le immagini più spettacolari, le foto più belle, i momenti più sentiti, vissuti dagli atleti, dai loro supporters, da chi semplicemente assiste, magari per la prima volta, alla sempre suggestiva sfilata storica e alle gare. Non potevano infine mancare le curiosità. Alzi la mano, ad esempio, chi sa che la Regata storica solo dal 1922 ha cadenza annuale (interrotta solo dalla ii Guerra Mondiale) o che la tradizione di svolgere la manifestazione la prima domenica di settembre comincia “solamente” dal 1946. Oppure ancora che il numero dei partecipanti è cambiato varie volte (8 nelle prime due edizioni (1841 e 1842); addirittura solo 7 nel 1843 e dal 1857 al 1874; 9 dal 1844 al 1856, e dal 1875 ad oggi, e che per i gondolini solo dal 1892 si ripetono i colori attuali: bianco, canarin (giallo), arancio, rosa, celeste, verde, rosso, viola e marrone. Lo stesso corteo storico ha assunto una veste simile all’attuale solo verso la fine del diciannovesimo secolo, in concomitanza con la nascita della Biennale d’Arte, mentre la celebrazione

Related Interests