You are on page 1of 28

UNIVERSITA DI FIRENZE

Facolt di Ingegneria
Pag. 1
Dipartimento di Energetica S.Stecco
Sezione di Macchine
Corso: SISTEMI ENERGETICI - Classe: INGEGNERIA INDUSTRIALE, Laurea: INGEGNERIA MECCANICA
Turbine a gas Modifiche del ciclo
Versione: 1.00.03
Ultimo aggiornamento: 14 Aprile 2005
Realizzato da: C. Carcasci, B.Facchini, G. Manfrida
Testi di Riferimento
Acton, Caputo, Introduzione allo studio delle turbomacchine, UTET
Pp.454-463
Stecco, S., Impianti di Conversione Energetica, Pitagora Editrice (BO)
Capitolo 2 - pp.214-245
Caputo, C., Gli impianti motori termici, Ed. ESA
Pp.178-195, cap.
Cohen, H., Rogers, C.F.C., Saravanamutoo, H.I.H., Gas Turbine Theory, 4th
edition. Longman Group 1996
UNIVERSITA DI FIRENZE
Facolt di Ingegneria
Pag. 2
Dipartimento di Energetica S.Stecco
Sezione di Macchine
Corso: SISTEMI ENERGETICI - Classe: INGEGNERIA INDUSTRIALE, Laurea: INGEGNERIA MECCANICA
Indice
Argomenti
Rigenerazione
Interrefrigerazione
Post combustione (Reheat)
Ciclo Ericsson
Iniezione di acqua
Iniezione di vapore
Cicli Rigenerativi-Evaporativi
UNIVERSITA DI FIRENZE
Facolt di Ingegneria
Pag. 3
Dipartimento di Energetica S.Stecco
Sezione di Macchine
Corso: SISTEMI ENERGETICI - Classe: INGEGNERIA INDUSTRIALE, Laurea: INGEGNERIA MECCANICA
Rigenerazione Ciclo ideale -1
Migliorare le prestazioni di un ciclo
termodinamico significa.
Incrementare il lavoro utile ( W
u
)
Incrementare il rendimento ( W
u
, Q
1
)
La Rigenerazione sostituisce parzialmente lo
scambio di calore superiore con un recupero
di calore interno al ciclo
Nel caso della turbina a gas, la rigenerazione
possibile utilizzando il calore sensibile dei
gas di scarico
La portata d'aria alla mandata del
compressore (punto 2) viene preriscaldata,
prima dell'ingresso in camera di combustione,
mediante recupero termico dai gas di scarico
I gas combusti che lasciano la turbina devono
avere una temperatura maggiore di quella
dellaria di fine compressione
UNIVERSITA DI FIRENZE
Facolt di Ingegneria
Pag. 4
Dipartimento di Energetica S.Stecco
Sezione di Macchine
Corso: SISTEMI ENERGETICI - Classe: INGEGNERIA INDUSTRIALE, Laurea: INGEGNERIA MECCANICA
Rigenerazione Ciclo ideale -2
Per la rigenerazione risulta necessaria
lintroduzione di uno scambiatore rigenerativo
aria/gas combusti
Effetto negativo: perdite di pressione
Sia lato aria che lato gas
Ampie superfici di scambio (a causa di valori ridotti
del coefficiente di scambio termico gas/gas)
La rigenerazione non sempre possibile
Condizione necessaria affinch sia possibile che la
temperatura di scarico dei gas dalla turbina sia
maggiore della temperatura di uscita del compressore
T
4
>T
2
Nel piano T-s, larea sottesa dalle isobare nei tratti (4-
E) e (2-B) risulta uguale ( Area (A2BC)=Area (DE4F))
S
UNIVERSITA DI FIRENZE
Facolt di Ingegneria
Pag. 5
Dipartimento di Energetica S.Stecco
Sezione di Macchine
Corso: SISTEMI ENERGETICI - Classe: INGEGNERIA INDUSTRIALE, Laurea: INGEGNERIA MECCANICA
Rigenerazione Ciclo ideale -3
Grado di rigenerazione definito come rapporto
fra il calore recuperato e quello massimo
recuperabile:
Il massimo calore recuperabile corrisponde al salto di
temperatura dei gas combusti da T
4
(scarico gas) a T
2
(uscita dal compressore)
Di frequente si hanno valori di R compresi tra 0.6 e 0.8
Sono giustificati da considerazioni di carattere economico
legate al contenimento delle superfici di scambio
( )
( )
2 4 42
4 4
2 4
4

T T c
T T c
h h
h h
R
p
E e p
E

=
S
dQ = Tds =
dh = c
p
dT
Gas perfetto
Corrisponde al rendimento dello
scambiatore recuperativo
UNIVERSITA DI FIRENZE
Facolt di Ingegneria
Pag. 6
Dipartimento di Energetica S.Stecco
Sezione di Macchine
Corso: SISTEMI ENERGETICI - Classe: INGEGNERIA INDUSTRIALE, Laurea: INGEGNERIA MECCANICA
Rigenerazione Ciclo ideale -4
Rendimento del ciclo completamente rigenerato
Espressione del rendimento per R = 1
T
4
= T
B
e T
E
= T
2
4 3
1 2
3
1
1
2
1 ,
1 1 1
T T
T T
T T
T T
Q
Q
B
E
R id

= =
=

( )( )

=

=
1
1
1
1
1
1
1
1
3
3
4
1
3
1
2
1 ,

T
T
T
T
T
T
T
T
R id

=
=

1
1 , R id
S
UNIVERSITA DI FIRENZE
Facolt di Ingegneria
Pag. 7
Dipartimento di Energetica S.Stecco
Sezione di Macchine
Corso: SISTEMI ENERGETICI - Classe: INGEGNERIA INDUSTRIALE, Laurea: INGEGNERIA MECCANICA
Rigenerazione Ciclo ideale -5
Al crescere di , il rendimento del ciclo rigenerato diminuisce
Il rendimento massimo si ha per =1 ed pari a
R=1
=1-1/
Nel caso limite =1 si ottiene il rendimento del ciclo di Carnot che evolve fra la
temperatura massima di ciclo T
3
e la temperatura minima T
1
Il caso =1 un ciclo senza compressione, n espansione (lavoro prodotto nullo),
che si pu completamente rigenerare
Si ha convenienza a realizzare
cicli rigenerati per TG con
Bassi rapporti di compressione
Elevate temperature massime
Il lavoro specifico del ciclo ideale rigenerato
non varia rispetto al ciclo semplice






10 20 30 40 50 60 70 80 90 100 110 120
0.00
0.05
0.10
0.15
0.20
0.25
0.30
0.35
0.40
0.45
0.50
0.55
0.60
0.65
0.70
0.75
0.80
0.85

-
=4
-

-
=3
-
1-
-
=1.41
=3.0 (T
3
=864.5K)
=4.0 (T
3
=1152.6K)
=5.0 (T
3
=1440.8K)
=6.0 (T
3
=1728.9K)

R
=
1

UNIVERSITA DI FIRENZE
Facolt di Ingegneria
Pag. 8
Dipartimento di Energetica S.Stecco
Sezione di Macchine
Corso: SISTEMI ENERGETICI - Classe: INGEGNERIA INDUSTRIALE, Laurea: INGEGNERIA MECCANICA
Rigenerazione Ciclo ideale -5
Si confronta lespressione del rendimento
del ciclo ideale rigenerato (R=1) con
quella del rendimento del ciclo semplice
(ovvero del ciclo con R=0) (
id
=1-
-
)
I due rendimenti si eguagliano per
=*=
1/(2)
Per questo valore di , T
4
= T
2
ed il ciclo
Joule non risulta pi rigenerabile
Oltre tale rapporto di compressione la
temperatura allo scarico della turbina
risulta inferiore alla temperatura di
mandata del compressore (Rigenerazione
impossibile).
Il rapporto di compressione * lo stesso
valore per il quale si massimizza il lavoro
specifico






0.0 0.2 0.4 0.6 0.8 1.0 1.2 1.4 1.6 1.8 2.0 2.2 2.4 2.6 2.8
0.0
0.2
0.4
0.6
0.8
1.0
1.2
1.4
1.6
1.8
2.0
2.2

1
/
2

=
6
1
/
2

1
/
2

=
4
1
/
2

=1.41
W =4.0 (T
3
=1152.6K)
W =6.0 (T
3
=1728.9K)

R=0

R=1
=4.0

R=1
=6.0
W
u
/
c
p
T
1
,

log
10
()

id
=1-
-
UNIVERSITA DI FIRENZE
Facolt di Ingegneria
Pag. 9
Dipartimento di Energetica S.Stecco
Sezione di Macchine
Corso: SISTEMI ENERGETICI - Classe: INGEGNERIA INDUSTRIALE, Laurea: INGEGNERIA MECCANICA
Rigenerazione Ciclo ideale -2
Rendimento del ciclo rigenerato
Si riporta l'andamento del rendimento ideale del ciclo rigenerato a costante
in funzione di in funzione di R (spesso compreso tra 0,6 e 0,8)
Per rapporti di compressione superiori a *=
1/(2)
, la rigenerazione risulta
impossibile e risulta pi conveniente il ciclo semplice (R=0)
La curva del
rendimento molto
piatta per < *
UNIVERSITA DI FIRENZE
Facolt di Ingegneria
Pag. 10
Dipartimento di Energetica S.Stecco
Sezione di Macchine
Corso: SISTEMI ENERGETICI - Classe: INGEGNERIA INDUSTRIALE, Laurea: INGEGNERIA MECCANICA
Rigenerazione Considerazioni sul Ciclo reale
Valutando la rigenerazione nel ciclo reale si devono tener presente
diversi aspetti
Se il rendimento del compressore peggiora, il calore rigenerabile si riduce
Se il rendimento di turbina peggiora, il calore rigenerabile aumenta
Esistono perdite di pressione interne allo scambiatore
Lato aria (a monte della camera di combustione)
Lato gas (A valle della turbina contropressione allo scarico)
A parit di rapporto di compressione complessivo ,
si riduce il salto di pressione effettivamente
sfruttabile dalla turbina
Diminuisce il lavoro utile (area del ciclo)
UNIVERSITA DI FIRENZE
Facolt di Ingegneria
Pag. 11
Dipartimento di Energetica S.Stecco
Sezione di Macchine
Corso: SISTEMI ENERGETICI - Classe: INGEGNERIA INDUSTRIALE, Laurea: INGEGNERIA MECCANICA

Mappe di prestazioni dei turbogas nel ciclo


rigenerato
Le condizioni ottimali per
il rendimento - a T
max
costante - vengono
raggiunte per rapporti di
compressione contenuti
Infatti il rendimento delle
turbine a gas a ciclo
rigenerato aumenta al
diminuire di
Per valori di pi elevati
si raggiunge il massimo
del lavoro specifico
Le curve (al crescere di )
sono percorse in senso
orario
Verso antiorario per il ciclo semplice!
UNIVERSITA DI FIRENZE
Facolt di Ingegneria
Pag. 12
Dipartimento di Energetica S.Stecco
Sezione di Macchine
Corso: SISTEMI ENERGETICI - Classe: INGEGNERIA INDUSTRIALE, Laurea: INGEGNERIA MECCANICA
Casi applicativi -1
La rigenerazione diminuisce la
temperatura dei gas allo scarico e
quindi la macchina con tale modifica
non si presta allintroduzione di un
ulteriore impianto in cascata (caso di
impianto combinato e/o
cogenerazione)
Le turbine a gas rigenerate non sono
molto diffuse
Di recente la Solar ha sviluppato la turbina
a gas Mercury 50
Turbina a gas rigenerata ad alta efficienza
(40%)
Basso rapporto di compressione
Potenza generata 4.3MW
UNIVERSITA DI FIRENZE
Facolt di Ingegneria
Pag. 13
Dipartimento di Energetica S.Stecco
Sezione di Macchine
Corso: SISTEMI ENERGETICI - Classe: INGEGNERIA INDUSTRIALE, Laurea: INGEGNERIA MECCANICA
Casi applicativi -2
Altre turbina a gas rigenerate sono generalmente di piccola taglia
Applicazioni per autotrazione
Applicazioni ferroviarie
Un esempio degli anni 60 riportato sotto
UNIVERSITA DI FIRENZE
Facolt di Ingegneria
Pag. 14
Dipartimento di Energetica S.Stecco
Sezione di Macchine
Corso: SISTEMI ENERGETICI - Classe: INGEGNERIA INDUSTRIALE, Laurea: INGEGNERIA MECCANICA
Interrefrigerazione della compressione
Per aumentare il lavoro utile
vantaggioso diminuire il lavoro assorbito
dal compressore
Il modo pi efficace per contenere il lavoro di
compressione l'adozione di uno o pi
raffreddamenti intermedi nel corso della
compressione
Il secondo compressore opera su un fluido di
densit pi elevata a seguito del
raffreddamento
Lideale sarebbe avere una compressione
isoterma
Si ha un aumento del lavoro specifico
Diminuisce nel complesso il lavoro di
compressione
UNIVERSITA DI FIRENZE
Facolt di Ingegneria
Pag. 15
Dipartimento di Energetica S.Stecco
Sezione di Macchine
Corso: SISTEMI ENERGETICI - Classe: INGEGNERIA INDUSTRIALE, Laurea: INGEGNERIA MECCANICA
Interrefrigerazione -1
Analisi delle prestazioni del ciclo
Cresce la potenza (ciclo ideale)
Nel piano T/S, si pu notare laumento
dellarea pari al ciclo II
Nel piano H/S, si pu notare come il salto
di entalpia della seconda compressione
risulta minore del caso non
interrefrigerato
(h
4
-h
3
)<(h
7
-h
2
)
La potenza aumenta anche nel caso del
ciclo reale (anche considerando la
perdita di pressione, che riduce leffetto
utile)
h

h
3
4

h
2
7
UNIVERSITA DI FIRENZE
Facolt di Ingegneria
Pag. 16
Dipartimento di Energetica S.Stecco
Sezione di Macchine
Corso: SISTEMI ENERGETICI - Classe: INGEGNERIA INDUSTRIALE, Laurea: INGEGNERIA MECCANICA
Interrefrigerazione ciclo Ideale -2
Il rendimento nel ciclo ideale e limite
diminuisce
Nel ciclo ideale si pu constatare che il ciclo
interrefrigerato costituito da due cicli Joule
affiancati.
Il primo evolve tra le pressione p
A
e p
C
coincide col ciclo semplice senza
interrefrigerazione
Rendimento:
Il secondo evolve tra le pressione p
B
e p
C
Rendimento:
Risulta che
II
<
I
(minor )
Il rendimento del ciclo (media pesata tra i
rendimenti
II
,
I
con pesi i calori scambiati con
la sorgente superiore) inferiore a
I

=
A
C
1
p
p
1

=
B
C
2
p
p
1
UNIVERSITA DI FIRENZE
Facolt di Ingegneria
Pag. 17
Dipartimento di Energetica S.Stecco
Sezione di Macchine
Corso: SISTEMI ENERGETICI - Classe: INGEGNERIA INDUSTRIALE, Laurea: INGEGNERIA MECCANICA
Interrefrigerazione ciclo reale
Si pu dimostrare, invece, che nel caso reale si possono avere dei benefici
in termini di rendimento
Dipende dai valori dei rendimenti di compressione
e dalla scelta del livello intermedio di pressione
Se la 3-4 e la 2-7
sono politropiche con lo
stesso esponente m
S S
S S
8 4
9 7
=
=
T T
T T
8 3
9 2
=
=
CICLO (3472) = CICLO (8479)
1 2
D
C
2
p
p
1

<

Il ciclo 2 reale equivale ad un ciclo ideale


che evolve tra isobare pi distanziate
UNIVERSITA DI FIRENZE
Facolt di Ingegneria
Pag. 18
Dipartimento di Energetica S.Stecco
Sezione di Macchine
Corso: SISTEMI ENERGETICI - Classe: INGEGNERIA INDUSTRIALE, Laurea: INGEGNERIA MECCANICA
Interrefrigerazione alcune considerazioni
L'interrefrigerazione incrementa la possibilit di rigenerazione
Si abbassa la temperatura alla mandata del compressore
l'adozione dell'interrefrigerazione pu essere una soluzione per rendere
rigenerabili turbogas ad alto rapporto di compressione
Generalmente, la temperatura di ingresso del secondo
compressore di poco superiore a quella ambiente
Lo scambiatore di calore necessita di un fluido di raffreddamento a
temperatura ambiente (in genere acqua)
UNIVERSITA DI FIRENZE
Facolt di Ingegneria
Pag. 19
Dipartimento di Energetica S.Stecco
Sezione di Macchine
Corso: SISTEMI ENERGETICI - Classe: INGEGNERIA INDUSTRIALE, Laurea: INGEGNERIA MECCANICA
Interrefrigerazione Mappe di prestazioni
Si pu constatare un
aumento del lavoro
specifico, caratteristico
di queste soluzioni
Al crescere della T
3
il
rendimento risulta
ottimizzato per valori di
molto elevati
Al di fuori dellattuale
campo di interesse

Verso antiorario come per il per il ciclo semplice!


UNIVERSITA DI FIRENZE
Facolt di Ingegneria
Pag. 20
Dipartimento di Energetica S.Stecco
Sezione di Macchine
Corso: SISTEMI ENERGETICI - Classe: INGEGNERIA INDUSTRIALE, Laurea: INGEGNERIA MECCANICA
Interrefrigerazione Applicazioni
Le applicazioni pi moderne
dell'interrefrigerazione prevedono
ladozione di un molto contenuto nella
prima fase di compressione

1
=1.6-3; in pratica dopo 3-5 stadi nel
caso di compressori assiali
In tal modo possibile conseguire nel
ciclo reale vantaggi anche sul rendimento
Importanti applicazioni sono
nel campo della propulsione navale ad
alta velocit
Rolls Royce RB211 (aeroderivata;
interrefrigerazione con rigenerazione)
In impianti turbogas di tipo complesso
Cicli ad aria umidificata
Cicli combinati con gassificazione del
carbone
UNIVERSITA DI FIRENZE
Facolt di Ingegneria
Pag. 21
Dipartimento di Energetica S.Stecco
Sezione di Macchine
Corso: SISTEMI ENERGETICI - Classe: INGEGNERIA INDUSTRIALE, Laurea: INGEGNERIA MECCANICA
PostCombustione (Reheat)
Per aumentare il lavoro utile si pu aumentare il
lavoro generato dalla turbina
possibile installare un secondo combustore
dopo una parziale espansione (Reheat)
Ci consentito dall'ampia disponibilit di
ossigeno residuo nei gas allo scarico della turbina
La prima camera di combustione lavora con un
eccesso di aria complessivo elevato ( = 4060)
Con la seconda iniezione di combustibile si innalza
la temperatura dei gas a valori anche molto elevati
nel caso della propulsione aeronautica, in quanto
lespansione successiva avviene in un organo
statico (ugello propulsivo)
Nel caso di applicazioni terrestri, la temperatura
della seconda combustione risulta limitata a quella
massima della prima combustioneT
3
din quanto
dopo la seconda combustione si ha una seconda
turbina a gas
UNIVERSITA DI FIRENZE
Facolt di Ingegneria
Pag. 22
Dipartimento di Energetica S.Stecco
Sezione di Macchine
Corso: SISTEMI ENERGETICI - Classe: INGEGNERIA INDUSTRIALE, Laurea: INGEGNERIA MECCANICA
Postcombustione Reheat -1
Cresce la potenza
Nel piano T/s (ciclo ideale), si pu notare
laumento dellarea (ciclo II)
Nel piano h/s, si nota lincremento del
salto di entalpia della seconda espansione
La potenza aumenta anche nel caso del
ciclo reale
Il rendimento nel ciclo ideale diminuisce
Nel caso ideale il ciclo con reheat
costituito da due cicli Joule affiancati.
Avendo il II ciclo un rapporto di
compressione minore, risulta che
II
<
I
Il rendimento complessivo di ciclo (media
pesata rispetto ai calori forniti) risulta
inferiore a
I
Il rendimento diminuisce anche nel ciclo
reale
Ciclo II
1
7
6
5
4
3
2
T
S
UNIVERSITA DI FIRENZE
Facolt di Ingegneria
Pag. 23
Dipartimento di Energetica S.Stecco
Sezione di Macchine
Corso: SISTEMI ENERGETICI - Classe: INGEGNERIA INDUSTRIALE, Laurea: INGEGNERIA MECCANICA
Reheat- Postcombustione considerazioni
La realizzazione del reheat-postcombustione facilitata (rispetto
allinterrefrigerazione) dalla semplicit e compattezza dell'impianto
In campo aeronautico,la postcombustione una tecnica sviluppata ed
applicata largamente nel campo della propulsione aeronautica supersonica
Non richiede componenti aggiuntivi (scambiatori di calore) e fluidi di raffreddamento
La successiva espansione non avviene in turbina ma in un ugello propulsivo (componente
fisso che pu essere pi agevolmente schermato e/o realizzato in materiale adatto per le
altissime temperature)
Nelle applicazioni terrestri, la postcombustione interessa soprattutto perch
aumenta le possibilit di rigenerazione interna od esterna al ciclo
Conseguenza dell'incremento di temperatura allo scarico della turbina
L'adozione della postcombustione pu essere interessante in impianti turbogas per
usi cogenerativi o con recupero di calore allo scarico (cicli combinati)
UNIVERSITA DI FIRENZE
Facolt di Ingegneria
Pag. 24
Dipartimento di Energetica S.Stecco
Sezione di Macchine
Corso: SISTEMI ENERGETICI - Classe: INGEGNERIA INDUSTRIALE, Laurea: INGEGNERIA MECCANICA
Postcombustione curve di prestazione
In questo caso rendimento e potenza specifica crescono sempre al
crescere di

UNIVERSITA DI FIRENZE
Facolt di Ingegneria
Pag. 25
Dipartimento di Energetica S.Stecco
Sezione di Macchine
Corso: SISTEMI ENERGETICI - Classe: INGEGNERIA INDUSTRIALE, Laurea: INGEGNERIA MECCANICA
Postcombustione - Applicazioni
GE F110-100 Afterburning
Militar Turbofan Engine
ABB GT24/26
Heavy duty gas turbine with reheat
W=179.0MW, =38.2%,
=30, m
exh
=391kg/s, T
exh
=913K
J79 Turbojet Engine with Afterburner
Militar Turbofan Engine
UNIVERSITA DI FIRENZE
Facolt di Ingegneria
Pag. 26
Dipartimento di Energetica S.Stecco
Sezione di Macchine
Corso: SISTEMI ENERGETICI - Classe: INGEGNERIA INDUSTRIALE, Laurea: INGEGNERIA MECCANICA
Iniezione di vapore o di acqua
L'iniezione di vapore o di acqua interessante per ottenere
uno o pi dei seguenti vantaggi:
Aumento della potenza
Aumento del rendimento
Riduzione degli ossidi di azoto nei gas di scarico
Si realizza mediante liniezione di acqua o vapore a monte
della camera di combustione.
Pu comporetare una forma di rigenerazione utilizzando il calore
sensibile dei gas di scarico.....
Lacqua iniettata pu essere preriscaldata dai gas di scarico
Il vapore pu essere prodotto raffreddando i gas di scarico
UNIVERSITA DI FIRENZE
Facolt di Ingegneria
Pag. 27
Dipartimento di Energetica S.Stecco
Sezione di Macchine
Corso: SISTEMI ENERGETICI - Classe: INGEGNERIA INDUSTRIALE, Laurea: INGEGNERIA MECCANICA
Iniezione di di acqua
L'impiego dell'iniezione di acqua a valle del
compressore fu introdotto gi negli anni 50
comporta un aumento di potenza
rapidamente abbandonato nelle applicazioni
aeronautiche, a causa della necessit di trasportare
l'acqua da iniettare
Riscoperto nelle applicazioni industriali negli anni 80 per
i positivi effetti sulle emissioni inquinanti
Laumento di lavoro specifico dovuto all'incremento
di portata e peso molecolare dei gas che espandono
in turbina
il lavoro del compressore risulta poco variato: quindi
certo laumento della potenza.
comporta diminuzioni del rendimento
La quantit di calore assorbita dalla evaporazione
molto alta per unit di massa.
Il raffreddamento evaporativo prima dellingresso in
camera di combustione diminuisce il valore medio della
temperatura equivalente dello scambio termico superiore
(aumentano le irreversibilit nella combustione)
UNIVERSITA DI FIRENZE
Facolt di Ingegneria
Pag. 28
Dipartimento di Energetica S.Stecco
Sezione di Macchine
Corso: SISTEMI ENERGETICI - Classe: INGEGNERIA INDUSTRIALE, Laurea: INGEGNERIA MECCANICA
Iniezione di vapore
L'iniezione di vapore positiva anche in
termini di rendimento.
La produzione del vapore avviene mediante
un generatore di vapore a recupero
alimentato dai gas di scarico della turbina a
gas
Rigenerazione
Lincremento di prestazioni pu essere molto
rilevante:
50-80% in termini di potenza
10-30% in termini di rendimento
La soluzione stata applicata su macchine
aeroderivate impiegate nella cogenerazione di
energia elettrica e termica in ambito
industriale.
(Allison/General Motors, 4/6 MWe;
Kawasaki, 2/4 MWe
GE: LM1600-2500-5000; 20/45 Mwe