You are on page 1of 3

Apparato Digerente Bocca È la prima parte del canale alimentare e si presenta come una cavità.

In essa si dis tinguono 2 parti: il vestibolo della bocca e la cavità buccale propriamente detta.

• Il vestibolo della bocca è una fessura a ferro di cavallo posto tra le labbra ante riormente, le guance lateralmente e l’arcata alveolodentale posteriormente. È delimi tato superiormente e inferiormente da due solchi, i solchi vestibolari i quali s ono percorsi sulla linea mediana anteriore dal frenulo labiale superiore e infer iore (pieghe della mucosa). • La cavità buccale propriamente detta si presenta come una cavità ovoidale, essa è del mitata anteriormente dalle arcate alveolodentali e lateralmente dalle guance. La lingua e il solco sottolinguale ne fanno da pavimento mentre il palato duro ne forma il tetto. Il palato molle con l’istmo delle fauci ne segna il confine con la retrostante faringe. Labbra Le labbra, distinte in superiore e inferiore, sono due formazioni muscolo membra nose poste tra la base della piramide nasale e il mento. Vi si considerano una parte cutanea, una parte intermedia di transizione e una p arte mucosa. • La parte cutanea del labbro superiore presenta nel mezzo una leggera depressione il filtro, quella del labbro inferiore presenta un solco orizzontale che la sep ara dal mento, il solco labiomentale. • La parte intermedia presenta una superficie liscia e un colorito roseo o vermigl io. • La parte mucosa, di colorito rosa, presenta in profondità le ghiandole salivari. Guance Delimitano lateralmente il vestibolo della bocca, esse presentano una faccia cut anea e una faccia mucosa. • La faccia cutanea (esterna)può essere incavata, piatta o sporgente in relazione al lo stato di nutrizione, all’età e alla presenza o meno dei denti. • La faccia mucosa (interna) che risulta delimitata dai solchi vestibolari. Arcate alveolodentali Sono formate dalla mandibola e dalle ossa mascellari con i relativi processi alv eolari ricoperti da gengive e denti. In ciascuna arcata si considerano: • I denti con i relativi tessuti (smalto dentina e polpa). I denti sono 32, otto p er semiarcata (2 incisivi, 1 canino, 2 premolari e 3 molari) • Parodonto e i suoi tessuti (cemento radicolare e gengiva) • Mucosa alveolare

Palato È una formazione osteofibromucosa che costituisce la maggior parte della volta del la cavità buccale. I suoi 2/3 anteriori rappresentano il palato duro per la presen za di uno scheletro osseo. Il terzo posteriore è il palato molle, privo di struttu re ossee. • Palato duro: è formato dai processi delle due ossa mascellari e dalle lamine dell e ossa palatine. Si presenta come una superficie concava in basso che si continu a posteriormente con il palato molle • Palato molle: si presenta come una lamina muscolare rivestita da mucosa. Ha la f unzione di isolare il rinofaringe rispetto alla cavità orale durante la deglutizio ne, questa funzione è anche svolta dall’ugola, un’appendice che si trova sul margine l ibero del palato molle. Tale margine a partire dall’ugola si sdoppia lateralmente e destra e a sinistra dando origine agli arco glossopalatino e all’arco faringopal atino. Il palato è formato dai seguenti muscoli: tensore del velo del palato, elevatore d el velo del palato, dell’ugola, glossopalatino e faringopalatino. Solco sottolinguale (o pavimento della cavità buccale)

m. gengive e palato duro. Mucosa orale in generale La mucosa orale può essere distinta in tre tipi: • Mucosa masticatoria: si dispone a rivestire quelle zone soggette a forte attrito dovuto all’assunzione di cibo. essi sono m. Il limite fra corpo e radice è dato dal s olco terminale e forma di V aperta in avanti. che volge verso la faringe. Vi si distinguono un corpo e una radice. • Nel corpo della lingua si descrivono un apice sottile e arrotondato. essi sono: genioglosso. situato tra i muscoli genioglossi) • Muscoli estrinseci hanno origine fuori dalla lingua e vi pervengono. ioglosso.longitudinale (superiore e inferiore). All’irrorazione della lingua provvede in gran parte l’arteria linguale. • La radice della lingua è la parte non visibile dell’organo. L’innervazione è dovuta al nervo ipoglosso. stiloglosso e amigdaloglosso. Questo complesso fibromuscolare è rivestito da tonaca mucosa e tonaca sottomucosa. In direzione sagittale essa si estende d alla mandibola all’osso ioide. Struttura: la lingua è costituita internamente da uno scheletro fibroso al quale prendono attacco i muscoli che si distinguono in estrinseci e intrinseci. dovuta alla presenza delle papille e dei relativi calici. trasverso e m. • Muscoli intrinseci hanno origine nella lingua stessa. palato molle e faccia inferiore della lingua. è costituita da tessuto c nnettivo con vasi e nervi e da muscoli. • Mucosa specializzata. verticale. Lingua È un organo molto mobile che svolge compiti essenziali nell’assunzione del cibo. la caruncola sottolinguale che rappresenta lo sbocco del dotto s ottomandibolare e del dotto principale della ghiandola sottolinguale maggiore. una faccia superiore lievemente convessa al centro in corrispondenza del solco mediano. • Scheletro fibroso formato da membrana ioglossa e setto linguale (a forma di falc e. obliqua in dietro e in basso. nel la masticazione e nella deglutizione nonché nella fonazione (permettendo l’articolaz ione del linguaggio) e nella sensibilità gustativa. una faccia inferiore anch’essa percorsa dal solco mediano. l’ep iglottide e l’ugola.È in rapporto con la faccia inferiore della lingua. presente sulla faccia superiore della lingua. faccia interna di g uance e labbra. due margini laterali arro tondati e una base. • Mucosa di rivestimento: regioni sottoposte a minino attrito. La tonaca mucosa presenta nella sua superficie diversi tipi di papille: • Papille filiformi con funzione meccanica e tattile • Papille fungiformi in cui si trovano due o tre calici gustativi per papilla • Papille vallate e foliate. Nel mezzo di tale solco si trova il frenulo della lingua ai due lati del quale vi è un rilievo. condroglosso. sede dei calici gustativi e presentano lo sbocco dell e ghiandole gustative . La l ingua accoglie inoltre nel proprio contesto diverse ghiandole linguali ed è infine sede dell’organo del gusto rappresentato dai calici gustativi. e risulta tappezzato da mucosa .

vi si distinguono un faccia laterlae in rapporto con la fos sa mandibolare. • La parte superficiale corrisponde alla faccia esterna della ghiandola. Il condotto escretore della parotide prende il nome di dotto di Stenone o dotto parotideo. Complessivamente la ghiandola ha una forma ovoidale è drenata dal dotto sottolinguale principale c he va a sboccare sulla caruncola sottolinguale a lato del dotto di Wharton. poi decorre superficialmente al massetere per raggiungere il m uscolo buccinatore. Ghiandole sottolinguali Sono poste nella loggia sottolinguale e si presentano come agglomerati di piccol i lobuli individuali. questo emerge dalla ghiandola in corrispondenza della parte alta dell a faccia esterna. una base che prende rapporti con la carti lagine del meato acustico esterno e con l’arcata zigomatica e un apice che è in pros simità della ghiandola sottomandibolare dalla quale risulta separato da un setto i nterghiandolare. Ciascuna ghiandola è accolta nella loggia parot idea e avvolta dalla fascia parotidea. prende il nome di ghiandola sottolinguale maggiore. perforarlo e aprirsi a livello della mucosa della guancia in corrispondenza dei solchi vestibolari. Nella faccia esterna si distinguo no: un margine anteriore in rapporto con il massetere. È una ghiandola tubulo-acinosa composta con secreto mucoso. Ghiandole Sottomandibolari Si trovano nelle regioni sopraioidee e sono accolte entro le logge sottomandibol ari avvolte da una sottile capsula connettivale. Il dotto di Wharton o dotto sottomandibolare emerge dalla faccia mediale della g hiandola e si porta obliquamente in avanti. ha forma triangolare con base in alto e apice in basso. È una ghiandola tubulo-acinosa composta con secreto sieromucoso. un margine posteriore in rapporto con lo sternocleidomastoideo. drenato da un dotto di calibr o maggiore. annesse alla bocca con la funzi one di produrre la saliva. Presenta una faccia anter iore concava che è in rapporto con il massetere. È una ghiandola tubulo-acinosa composta con secreto sieroso. . una faccia posteriore irregolare che è in rapporto con lo sternocleidomastoideo e una faccia superiore in rapporto con il meato acustico esterno. in alto e medialmente per sboccare n el solco sottolinguale in corrispondenza dell’apice della caruncola sottolinguale. si trovano nella regione parotide a. Il più grosso di tali lobuli. Ghiandole Parotidi Sono le più voluminose tra le salivari maggiori. la sottomandibolare e la sott olinguale. Ciascuna ghiandola ha forma pri smatica triangolare. è inoltre attraversata dai nervi facciale e auricolotemporale. una faccia mediale in rapporto con i muscoli della lingua e una faccia inferiore in rapporto con la fascia cervicale. La parotide è attraversata dall’arteria carotide esterna che vi penetra dalla faccia posteriore e dalla giugulare esterna. • La parte profonda ha una forma prismatica triangolare. Vi si descrivono una parte superficiale e una profonda. una regione laterale del collo.Ghiandole salivari maggiori Esse sono tre grosse ghiandole extramurali pari. Esse sono la parotide.