LUGLIO 2012

ANNO 4 - NUMERO 2

PAESE
Partito Democratico - Sasso Marconi
ria pulita, dove si esprime il volontariato vero. Egli stesso ne era un’interprete. Ha sempre militato nel partito credendoci e lavorando con passione per radicarlo, con la sua grande umiltà e dispenso spirito di servizio. “Il Cev” si è sempre messo a disposizione, compiendo a volte importanti e sofferti passi indietro, per mettersi successivamente in prima linea ad aiutare il Partito nei momenti di maggiore difficoltà: senza mai chiedere nulla in cambio, soltanto per passione politica e senso di appartenenza. Caro Maurizio, il tuo esempio non sarà dimenticato. Il tuo insegnamento sarà raccolto e portato avanti dai tanti giovani militanti e dirigenti del nostro partito che hanno visto in te un punto di riferimento per la buona politica, la politica che sta in mezzo alla gente, la politica “vera”, quella che non lavora per doppi fini, ma con lo scopo di servire la propria comunità. Caro “Cev”, cammineremo sempre insieme.

CIAO CEV

Sasso Marconi ALL’INTERNO
COPERTINA

La scomparsa di Maurizio Cevenini, detto “il Cev”, rappresenta per noi un vuoto incolmabile. Con la sua scomparsa perdiamo un punto di riferimento, una certezza, un caro amico, e soprattutto, un grande compagno. Maurizio è stato un figlio di Bologna che ha amato la sua città, che ha saputo stringere grazie, alla sua presenza, la sua grande capacità di ascolto e con una parola per tutti, un legame molto forte con i cittadini: era divenuto uno dei simboli di Bologna. Ricordereremo sempre l’affetto e la stima che lo legavano ai volontari del PD che rappresentavano per lui, insieme alle feste dell’Unità, un’idea di centrosinistra , il contenitore bello di una sto-

CIAO CEV
PAG

IL PD SI MOBILITA PER I TERREMOTATI
PAG

2

L’IMPORTANZA DELLE DONNE IN POLITICA
PAG

3-6 4

COMUNITA’ SOLARE A SASSO MARCONI
PAG PAG PAG

SEMINARIO VASSALLO INFO FESTA FESTUNITA’ CAMPAGNOLA

5-6 7

8

www.pdsasso.it

DAVIDE NUVOLI Segretario Unione Comunale PD Sasso Marconi

Potrai trovare gli appuntamenti del PD di Sasso Marconi, gli avvenimenti, le notizie dal territorio, l’attività del partito, i comunicati stampa e leggere PAESE.

PAESE

IL PD SI MOBILITA PER I TERREMOTATI COLPITI DAL SISMA
Il PD di Sasso Marconi si mobilita per l’emergenza terremoto che ha colpito la nosra regione, la Segreteria dell’Unione Comunale convocata d’emergenza martedì 29/05/2012 ha deliberato i Domenica 17/06/2012, insieme all’Associazione “Antico Mondo Contadino”: “La giornata della solidarietà per i territori colpiti dal terremoto”, per tutta la giornata i volontari in Piazza dei Martiri hanno servito: crescentine, tigelle, tagliatelle alla bolognese, prosciutto e melone, formaggi misti, dolci e in serata è stata organizzata la “lotteria solidale”. L’iniziativa, aperta a tutte le associazioni e soggetti privati del territorio ha devoluto l’ultile di € 3000,00 al fondo istituito dal Comune di Sasso Marconi per finanziare interventi per la ricostruzione. Il Circolo Tignano-Mongardino devolverà tutti i coperti della FestUnità Campagnola che saranno incassati e parte dell’offerta libera all’ingresso della Festa. La sede di via dello sport e il Parco del Chiù sono a disposizione della Protezione Civile.
SEGRETERIA Unione Comunale PD Sasso Marconi

seguenti punti: Versamento di € 2000,00 dagli incassi della FestUnità al fondo del PD dell’Emila-Romagna per l’emergenza terremoto. Raccolta fondi alle iniziative del Circolo di Borgo Nuovo-Pontecchio Marconi “Domeniche Dem” il 07/06 e il 10/06

2

PAESE

L’IMPORTANZA DELL’IMPEGNO DELLE DONNE IN POLITICA
Si è appena conclusa la Festa Unità del parco del Chiu’ e a breve si aprirà la Festa Campagnola del PD nella frazione di Tignano-Mongardino, un’occasione per rivolgere un ringraziamento particolare a tutte le volontarie che gratuitamente hanno fatto funzionare la nostra Festa, è impossibile trovare un analogo contenitore capace di ospitare un’offerta politica, culturale e gastronomica di questo livello e questo è reso possibile dalla passione e dall’impegno politico fatto con partecipazione e disinteresse personale di tutte le volontarie ed i volontari che mettono a disposizione il loro tempo libero nelle cucine e negli stand della Festa , per un’occasione molto importante per il nostro Partito: l’autofinanziamento. Un ringraziamento va anche a tutti i volontari che dal 20 maggio sono a prestare il loro aiuto nei Comuni colpiti dal terremoto, anche fra loro ci sono tante donne che con la forza e la determinazione di sempre stanno in prima fila. Le donne hanno una forza misteriosa, che le aiuta a superare tutte le difficoltà, sia in ambito lavorativo, che in famiglia. Essere impegnate in politica per noi richiede sacrifici personali, quando si esce dal lavoro, si inizia il lavoro domestico, un lavoro che fa gravare sulle nostre spalle preoccupazioni ed attenzioni per quello che accade in famiglia, dai figli al compagno, alla cura dei rapporti con parenti e amici, senza contare che con la crisi economica che il nostro Paese sta attraversando, le donne sono coloro che si fanno carico dei sacrifici più grandi pur di far quadrare il bilancio famigliare. Le donne lavorano molto più degli uomini sommando lavoro professionale e lavoro di cura, subiscono inaccettabili limitazioni nelle carriere, ne sono espulse , spesso con la pratica delle dimissioni in bianco quando provano ad avere figli e quando vanno in pensione, rischiano la povertà perché hanno alle spalle carriere discontinue, causate da periodi di astensione legati alla cura dei figli e degli anziani a fronte di un welfare debole ed inadeguato. Provo indignazione, al pensiero che un Ministro Donna abbia pensato di fare cassa con l’allungamento della vita lavorativa delle donne. Ecco perché nel pieno di una grave crisi economica e sociale, nel degrado della politica, noi donne dobbiamo sentire la determinazione, l’umiltà di esserci, di misurarci con le sfide difficili e di fare sentire la nostra voce per ridare autorevolezza alla politica, per fermare il degrado. Non si governano le sfide del Paese solo con buone competenze tecniche, bisogna rifondare la rappresentanza politica attraverso la ricostruzione dei soggetti collettivi che siano capaci di promuovere la partecipazione attiva. Mettere al centro della nostra agenda politica la dignità delle persone, i legami sociali, l’eguaglianza, le pari opportunità tra uomo e donna e la sobrietà. Un’agenda, che contenga scelte nette, altrimenti il populismo del berlusconismo , che ci ha lasciato in un debito pubblico pari al 124% del PIL, verrà sostituito dal populismo del Movimento 5 Stelle, l’Italia ha già sperimentato il leghismo e il berlusconismo, che altro dovremmo apprendere??
CONTINUA A PAGINA 6
3

PAESE

PROGETTO COMUNITA’ SOLARE A SASSO MARCONI Sette semplici passi per capire cos’è e come funziona
L’amministrazione comunale di Sasso Marconi ha aderito al progetto “Comunità Solare”. L’iniziativa rientra nel più ampio progetto SIGE (Sistema Integrato di Gestione dell’Energia) la cui portata innovativa prevede il coinvolgimento di cittadini, enti pubblici e aziende private locali nell’incremento di produzione di energia e di fonti rinnovabili. Vediamo come funziona:
1) CHE COSA E’ LA COMUNITA’ SOLARE? La Comunità Solare è una cooperativa formata da cittadini, imprese e Comune che ha lo scopo di aumentare la partecipazione alle scelte di politica energetica dell’ente locale, di incentivare l’uso di energie rinnovabili e di creare un ritorno di valore per gli aderenti alla cooperativa e alla comunità. 2) COME NASCE L’IDEA? Emula l’esperienza di altri Paesi, come ad esempio la Germania, dove sempre più cittadini stanno cercando di mettersi insieme per ripensare al modo di abitare e consumare l’ambiente, investendo sulla produzione autonoma di energia. 3) COME FUNZIONA? Verranno installati pannelli fotovoltaici sui tetti di edifici pubblici e l’energia prodotta andrà a vantaggio degli aderenti alla cooperativa. Mentre una parte di questa energia servirà per ridurre l’impatto della bolletta energetica comunale, più di un terzo sarà impiegata per avviare la cooperativa solare di cittadini. 4) QUALI SONO I VANTAGGI PER CHI DIVENTA SOCIO? Tutti coloro che sceglieranno di diventare soci risparmieranno sulla bolletta della luce e potranno usufruire di incentivi per l’acquisto di prodotti o beni connotati da basso impatto ambientale e ridotto consumo energetico: elettrodomestici, caldaie, infissi, tecnologie per la riqualificazione energetica della propria casa. In questo modo ciascun socio sarà in grado di raggiungere alti livelli di autosufficienza energetica, senza dover sostenere da solo l’investimento per l’installazione di impianti fotovoltaici. 5) QUALI I VANTAGGI PER LA COLLETTIVITA’? Oltre alla riduzione della bolletta energetica comunale il progetto può contribuire all’incremento di produzione di energia da fonti rinnovabili e a produrre crescita e sviluppo per l’economica del territorio. 6) COME SI ADERISCE? Versando volontariamente una quota di adesione commisurata ai propri consumi energetici ed entrando così a far parte di un articolato sistema di incentivi per migliorare le proprie performance energetiche. 7) QUALI SONO I PROSSIMI PASSAGGI PER LA CONCRETA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO? a) la definizione di un Piano Energetico Comunale (PEC) che costituisce il quadro conoscitivo di riferimento dei consumi e delle potenzialità per la produzione di energia da fonte rinnovabile b) l’individuazione dei tetti di proprietà pubblica dove installare i pannelli fotovoltaici c) la progettazione di interventi in collaborazione con il settore privato
MIRCO TURRINI Capogruppo Centrosinistra unito per Sasso Marconi
4

PAESE

TERMINATO IL CICLO DI INCONTRI FORMATIVI DEL PD DI SASSO MARCONI, GIA’ IN PREPARAZIONE IL SECONDO
Lo scorso 17 maggio si è concluso il primo ciclo di seminari sul tema: “(Ri)scopriamo insieme il ruolo del Comune, l’istituzione più vicina ai cittadini”. I 4 incontri, aperti a tutta la cittadinanza, sono stati promossi dal Circolo del Partito Democratico “Angelo Vassallo” di Sasso Marconi e hanno visto la partecipazione di circa 50 persone, con una media di 25 a serata. L’idea di realizzare questi incontri è nata all’inizio di quest’anno, quando il gruppo dirigente Circolo PD “Angelo Vassallo”, conscio del difficile periodo che stiamo vivendo, ha convenuto come il Comune resti il primo presidio democratico dell’ordinamento dello Stato italiano, a cui tutti i cittadini chiedono risposte sul piano dei servizi e delle attività economiche. Al fine d’iniziare a mettere a fuoco prospettive e difficoltà dell’ente locale, per evidenziarne ruolo e competenze, e mettere a confronto esperienze, si è pensato di promuovere alcuni incontri in cui iniziare ad approfondire le funzioni e gli aspetti che rendono quest’istituzione il primo punto di riferimento all’interno delle comunità. Si è iniziato lo scorso 2 marzo, mettendo al centro dei lavori il tema delle competenze dei Comuni e il loro funzionamento a seguito dell’entrata in vigore della legge che ha previsto l’elezione diretta dei Sindaci ed approfondendo alcuni aspetti del Testo Unico degli Enti Locali entrato in vigore nel 2000. Ha moderato l’incontro il primo cittadino di Sasso Marconi, Stefano Mazzetti, quindi è intervenuto l’ex sindaco di Casalecchio Ghino Collina, dopo di lui il capogruppo in Consiglio Comunale del PD di Sasso Marconi che ha affrontato il tema del bilancio comunale, infine hanno relazionato due dirigenti che hanno ben focalizzato i cambiamenti intervenuti, nel corso degli ultimi 20 anni, nella vita delle comunità locali e del ruolo anche nuovo del Comune, con più competenze, ma ancora con risorse inadeguate. La seconda serata, che ha avuto luogo venerdì 16 marzo, ha affrontando il tema dei servizi sociali ed assistenziali e le varie competenze che stanno in capo a Comuni, ASL e Regione coinvolgendo amministratori locali, associazioni ed esperti del settore. L’incontro è stato introdotto e moderato dalla presidente dell’ASC Insieme, Marilena Fabbri, successivamente è intervenuto il dott. Massimiliano di Toro Mammarella: i due si sono soffermati sulla realtà di Sasso Marconi e del Distretto di Casalecchio; è poi intervenuta la dr.ssa Barbara Curcio Rubertini che ha offerto alcuni spunti di riflessione per una riforma della rete dei servizi socio-sanitari. Le conclusioni sono state tratte da Teresa Marzocchi, Assessore alle politiche sociali della Regione Emilia Romagna. La terza serata, tenutasi venerdì 13 aprile, ha messo al centro Pianificazione urbanistica, viabilità e infrastrutture: quali competenze spettano al Comune dopo la legge regionale n° 20 del 2000 che ha previsto la adozione del Piano strutturale comunale (PSC) e le scelte del Comune di Sasso Marconi. L’incontro è stato presieduto ed introdotto dall’Assessore Andrea Mantovani, quindi sono intervenuti Alessandro Michelini (Consigliere Delegato Galileo Ingegneria) e Vittorio Emanuele Bianchi (Dirigente Area Servizi al Territorio, Comune di Casalecchio di Reno), mentre le conclusioni sono state affidate al vicepresidente della Provincia di Bologna, Giacomo Venturi.
CONTINUA A PAGINA 6
5

PAESE

L’ultimo incontro, svoltosi all’interno del Parco del Chiù giovedì 17 maggio, ha affrontato le questioni relative l’ambiente e lo sviluppo sostenibile partendo da quanto si sta facendo nel Comune di Sasso Marconi per allargarsi alle realtà regionale e nazionale grazie al contributo di amministratori locali e parlamentari. La serata è stata presieduta e introdotta da Raffaela Donati (responsabile aula educazione alimentare del Comune di Sasso Marconi). Sono poi intervenuti Alberto Bellini (docente presso Università di Modena e Reggio Emilia ,Ass Ambiente Comune di Forlì) ed Ubaldo Radicchi (Segretario del Circolo Setta Samoggia Reno di Legambiente), mentre le conclusioni sono state affidate all’On. Alessandro Bratti (Membro Commissione Ambiente Camera dei Deputati, responsabile Ambiente PD Emilia-Romagna).

Dal dibattito uscito nel corso delle serate sono stati individuati numerosi utili spunti per migliorare l’azione di governo ed arricchire la collaborazione tra i vari soggetti attivi sul territorio, per la crescita ulteriore della nostra realtà. Inoltre, dato il successo dell’iniziativa, si sta lavorando per realizzare un nuovo ciclo d’incontri nel prossimo autunno, affrontando quegli aspetti solo marginalmente toccati durante i quattro seminari primaverili ed avvalendosi ancora della preziosa collaborazione di amministratori locali ed esperti che, volontaristicamente, stanno mettendo a disposizione le proprie competenze per meglio comprendere ed approfondire i principali aspetti che coinvolgono la comunità ed i suoi cittadini.

SIMONE LODI Segretario Circolo PD “A. Vassallo” Sasso Marconi

SEGUE DA PAGINA 3

Dunque ci vuole la Politica, a partire dalla capacità delle donne di costruire tra loro una forte alleanza. Allo stato attuale , non vedo alcun progetto politico minimamente credibile che prescinda da una collaborazione tra le forze eredi delle tradizioni democratiche del paese, che non può che avere nel PD il suo cardine! Dunque, il nostro ruolo di donne ora più che mai è di contribuire per essere protagoniste di una riflessione sul modo di costruire questa prospettiva, essere protagoniste dentro questa fase di cambiamento. Usiamo con forza lo slogan usato nella Conferenza delle Donne “il nostro tempo è adesso”.

Noi ci siamo e vogliamo raccogliere la spinta progressiva ed ideale, mettendo come priorità i temi: del Lavoro, del Fisco, dell’Ambiente, della Scuola, della Cultura, della Legalità, della Riforma dei Partiti, di una politica rivolta a costruire un Paese Amico delle Donne per una vera Democrazia paritaria. Concepire e vivere la politica come servizio per il bene comune e non al perseguimento di ambizioni personali , servono idee e persone disposte a mettersi in gioco, queste le parole d’ordine che devono avvicinare le donne all’impegno politico per vincere le sfide future.

ROSANNA VENTURA Responsabile Organizzazione PD Sasso Marconi
6

PAESE

INFOFESTA: I numeri della FestUnità 2012 al Parco del Chiù
Grazie al lavoro di quasi 70 volontari tra cucine e stand, la Festa ha avuto una durata di 16 giorni + 4 serate dedicate ai giovani in collaborazione con “Montagna di Suono”. Sono stati serviti nel ristorante 6100 coperti e il Parco ha ricevuto in totale 10000 visitatori. Agli ospiti è stata offerta una grande varietà di generi musicali, dal Reggae dei giovedì, alla musica latina dei venerdì fino alle orchestre del sabato e della domenica. Durante la Festa si sono svolti 5 dibattiti politici per trattare vari temi: attualità politica, lavoro, scuola, equità, sviluppo, Europa e cooperazione, tra gli ospiti abbiamo avuto importanti esponenti del nostro partito e del mondo della cooperazione. I numeri in tavola: • 2500 uova di pasta fresca preparata dalle volontarie e dai volontari del PD • 250 Kg di paganelli, puliti e fritti • 300 Kg di salsiccia fornita da un produttore locale • 400 Kg di costoline fornite da un produttore locale • 300 Kg di farina da polenta fornita da un mulino locale • 320 Kg di patate fritte • 200 Kg di patate al forno • 75 Kg di crescentine L’incasso complessivo della Festa, comprensivo della pubblicità, è di circa € 140.000,00, è previsto un utile del 36% pari a € 50.500,00. 2.000,00 Euro dell’incasso sono stati versati al Fondo istituito dal PD dell’Emilia-Romagna per la ricostruzione dei territori colpiti dal terremoto, parte dell’utile prodotto l’ultimo weekend della Festa in collaborazione con Valore Coop sarà destinato al fondo di solidarietà per i lavoratori del Comune di Sasso Marconi

Grazie al grande lavoro dei Volontari, che con impegno e passione per la politica finanziano in maniera trasparente il Partito, la Federazione del PD provinciale di Bologna si finanzia per il 94% grazie al tesseramento e alle Feste dell’Unità.

LE PROSSIME FESTE! 10/11/12 AGOSTO A PONTECCHIO “IL CHIU’ SOTTO LE STELLE” tre serate durante il mese di agosto
con musica e buona cucina sotto il cielo stellato al Parco del Chiù

DAL 23 AGOSTO AL 17 SETTEMBRE FESTUNITA’ PROVINCIALE AL PARCO NORD
7

PAESE

PARTE LA FESTUNITA’ CAMPAGNOLA
ORGANIZZATA DAL CIRCOLO TIGNANO-MONGARDINO!
8 giorni di festa in via olivetta nella frazione di Tignano, immersi nella spendida campagna sassese con l’ottima cucina offerta dai Volontari del PD, troverete cucina casalinga tradizionale e di pesce con gli immancabili paganelli fritti dorati, tipici delle feste dell’Unità di Sasso Marconi, frutta, verdura di stagione e dolci casalinghi. PROGRAMMA POLITICO: • Giovedi’ 19/07, alle ore 19.00, apertura della Festa Campagnola parleremo di Agricoltura con Ass. Regionale Agricoltura, economia ittica, attività faunisticovenatoria TIBERIO RABBONI e il Sindaco di Sasso Marconi Stefano Mazzetti. • Domenica 29/07 Raffaele Donini Segretario Provinciale PD porterà il suo saluto ai volontari e visitatori della Festa. PROGRAMMA MUSICALE: • Giovedi’ 19/07 - SERATA LATINA CON I SALSADENTRO • Venerdì 20/07 - AMBRA E STEFANELLI • Sabato 21/07 - CECILIA E MANUELA • Domenica 22/07 - I MUSICOL • Giovedì 26/07 - SERATA LATINA CON I SALSADENTRO • Venerdì 27/07 - CECILIA E MANUELA • Sabato 28/07 - i 3 AMICI • Domenica 29/07 - TRIO MORENO E ZAZZARONI
Indirizzo Via Scopeto, 3 40037 Sasso Marconi BO, Italia

COME RAGGIUNGERCI: Presso capannone agricolo dei fratelli Lolli Via Olivetta - Tignano Sasso Marconi. - Venendo da Sasso, 200 metri dopo il ristorante “il mulino”; - Venendo da Calderino, 200 metri dopo la Chiesa. PER MAGGIORI INFORMAZIONI O PER OTTENERE INDICAZIONI SULLA FESTA VISITA WWW.PDSASSO.IT
Periodico del Partito Democratico di Sasso Marconi Via dello Sport, 1/e 40037 Sasso Marconi (BO) Tel. 051 841572 - Fax 051 6751430 E-mail pdsasso@gmail.com www.pdsasso.it Direttore Responsabile: Alfredo Finelli Redazione: segreteria del PD di Sasso Marconi Proprietà: Partito Democratico Tribunale Bologna n. 5058 del 28/02/83 DIFFUSIONE GRATUITA

Il PD di Sasso Marconi è anche su Facebook, chiedeteci l’amicizia per tenervi sempre aggiornati sulle iniziative del PD.
8

Sign up to vote on this title
UsefulNot useful