You are on page 1of 20

Diocesi di Città di Castello

Foglio
Novembre 2012

di

collegamento
Anno IV

Numero 36

"Cristo abiti per mezzo della fede nei vostri cuori"
(Ef 3,17)

La solennità di tutti i santi (in particolare dei nostri patroni) e la commemorazione dei defunti (specialmente dei nostri cari) richiamano ancora la nostra attenzione su ciò che ha valore eterno. Il paradiso non è solamente al di là, ma comincia al di qua, ora; non arriva con la morte, ma inizia con la fede battesimale. Chi crede in Gesù ha la vita eterna (Gv 5,24), "nasce dall'alto" (Gv 3,7), viene generato a figlio dell'Amore di Dio ed entra subito a far parte del Popolo di Dio e della comunione dei santi. Lo Spirito Santo ci dona la vita di Gesù e noi diventiamo suoi fratelli. Per la fede il Cristo abita nei nostri cuori e noi, ascoltando il grido dello Spirito, invochiamo Dio come "Abba! Papà!" Ecco perché la fede fa la differenza più rilevante nell'esistenza dell'uomo. Con la fede entriamo davvero nel mondo di Dio come veri figli (adottivi) e in quello degli uomini come realmente fratelli, tutti generati dall'unico Padre. Nella Bibbia si ripete che "il giusto vive di fede" (Gal 3,11; Rm 1, 17; Eb 10,38). Per dire che la giustizia (intesa come essere giustificati, ossia salvati) è puro dono di Dio offerto a tutti, ma ha bisogno della nostra fede per essere accolto. Il Concilio ecumenico Vaticano II afferma che tutti gli uomini sono chiamati alla santità nella Chiesa. Gesù chiede a tutti di essere perfetti come il Padre misericordioso (cf Mt 5,48; Lc 6,36). Cosa possibile solo con il dono dello Spirito, che ci trasforma facendoci passare dall'egoismo all'amore, togliendo il cuore di pietra e infondendo in noi i sentimenti di Cristo. La santità comincia proprio con questa azione onnipotente dello Spirito che nella fede battesimale ci rende realmente capaci di amare Dio con tutto il cuore, con tutta l'anima, con tutta la mente, con tutte le forze e di amarci gli uni gli altri come Cristo ci ama. Ci esorta a San Paolo: “Scelti da Dio, santi e amati, rivestitevi dunque di sentimenti di tenerezza, di bontà, di umiltà, di mansuetudine, di magnanimità, sopportandovi a vicenda e perdonandovi gli uni gli altri, se qualcuno avesse di che lamentarsi nei riguardi di un altro. Come il Signore vi ha perdonato, così fate anche voi. Ma sopra tutte queste cose rivestitevi

1

della carità, che le unisce in modo perfetto. E la pace di Cristo regni nei vostri cuori, perché ad essa siete stati chiamati in un solo corpo. E rendete grazie!” (Col 3, 12-15). La fede battesimale ci porta alla carità che è la sostanza della santità. Dio è tre volte Santo in quanto è Amore misericordioso. Proprio accogliendo e facendo nostro l'Amore misericordioso rivelatoci da Gesù, diamo gloria a Lui, diventiamo santi e promuoviamo nella società "un tenore di vita più umano" ( LG, n.40). La Vergine Maria, modello perfetto di questa santità ci sprona a vivere come lei nell'umiltà, nella fede, nella carità, nel silenzio. Auguro a me e a voi di rimotivarci pienamente e fortemente ad un cammino di santità davvero possibile. Senza scoraggiarci perché anche le nostre miserie, riconosciute e confessate, sono assunte e perdonate dal Padre misericordioso. Con la pazienza e il perdono il Padre ci educa a diventare buoni e misericordiosi come Lui. Con affetto vi benedico, ricordando con gratitudine tutti i cari defunti.

il vescovo informa

Invito caldamente tutti a partecipare alla solennità di tutti i Santi il 1 novembre e a quella dei nostri patroni il 13 novembre, che in quest'Anno della fede, offrono un particolare significato. Il Santo dei santi è Gesù che nell'ultima domenica dell'anno liturgico celebriamo come re dell'universo. E accanto a Lui Maria. I santi sono tutti testimoni della fede viva che accende la certa speranza e porta alla carità ardente. Loro, uomini e donne come noi, hanno affrontato difficoltà e sofferenze anche più delle nostre. Allora possiamo farcela pure noi. Anche i nostri cari defunti ci hanno lasciato lezioni di vita buona. Visitando i cimiteri, ascoltiamo le parole che sommessamente ci sussurrano per il nostro bene e per poterli raggiungere in Paradiso. “Anche noi dunque, circondati da tale moltitudine di testimoni, avendo deposto tutto ciò che è di peso e il peccato che ci assedia, corriamo con perseveranza nella corsa che ci sta davanti, tenendo fisso lo sguardo su Gesù, colui che dà origine alla fede e la porta a compimento. Egli, di fronte alla gioia che gli era posta dinanzi, si sottopose alla croce, disprezzando il disonore, e siede alla destra del trono di Dio” (Eb 12,1-2). Il 21 novembre è la Giornata delle claustrali. Ringraziamo il Signore per i cinque monasteri che ci danno testimonianza di preghiera, povertà, silenzio, donazione totale, in una clausura aperta all'ascolto della Parola di Dio e delle sofferenze dell'umanità. Ringraziamo di cuore le sorelle dei monasteri e le comunità religiose di vita apostolica. Il Signore, per l'intercessione della Beata Vergine le benedica e faccia crescere le vocazioni di speciale consacrazione. Carissimi sorelle, continuate a pregare per la Chiesa e per il mondo intero! In data 18 ottobre ho nominato i coniugi Pacchioni Alessandro e Reali Silvia responsabili dell'ufficio diocesano Evangelizzazione e Catechesi, coadiuvati da un’èquipe di catechisti, al posto di Don Salvatore Luchetti che collaborerà con Don Livio Tacchini nella formazione dei diaconi. Ringrazio per la disponibilità e auguro loro un buon servizio ecclesiale. I nostri seminaristi avranno in questo mese alcuni cambiamenti. David Tacchini, che frequenta il 5° Anno di Teologia all’ITA, nei fine settimana e nei tempi liberi dagli impegni di studio presterà servizio pastorale nella parrocchia di San Pio X, collaborerà con il parroco-moderatore Don Samuele Biondini e risiederà nella casa parrocchiale. Simone Valori che frequenta il 5° Anno di Teologia all’ITA, nei fine settimana e nei tempi liberi dagli impegni di studio continuerà a prestare servizio pastorale nella parrocchia di San
2

Donato in Trestina, dove risiede, e collaborerà con Mons. Vinicio Zambri, parrocomoderatore Filippo Milli che frequenta il 4° Anno di Teologia all’ITA, nei fine settimana e nei tempi liberi dagli impegni di studio presterà servizio pastorale nella parrocchia di Santa Veronica in Città di Castello e collaborerà con il parroco-moderatore Don Antonio Ferrini. Marco Grosso continuerà il cammino vocazionale frequentando il 1° Anno della Facoltà di Scienze della Formazione all'Università di Perugia e risiederà presso la parrocchia Madonna delle Grazie, prestando i servizi pastorali richiesti dal parroco Don Andrea Czortek. Sosteniamo con la nostra preghiera questi nostri seminaristi e continuammo a chiedere al Signore nuove vocazioni alla vita di particolare consacrazione. • Se qualche altra persona vuole aggiungersi ai circa 40 iscritti al pellegrinaggio in Terrasanta dal 28 dicembre al 4 gennaio, c'è ancora posto. Prego gli interessati di iscriversi in vescovado (075.855.43.26). C'è ancora un po' di tempo per chiudere le iscrizioni. Sono convinto che è una grazia poter mettere piede nei luoghi percorsi da Gesù, nell’Anno della fede. Per questo motivo parteciperò anche io.

Domenico Cancian f.a.m. Vescovo

agenda

del

mese

NOVEMBRE 2012
Mese dedicato al suffragio dei defunti

1 2 3 4 6 8 9

Solennità di Tutti i Santi. Giornata della santificazione universale. TUTTI I SANTI - ore 10.00, Cimitero Monumentale. S. Messa del vescovo. Commemorazione dei defunti. VENERDI' - ore 21.00, Trestina. Il vescovo incontra le coppie di fidanzati che fanno il COMMEMORAZ. DEFUNTI corso di preparazione per il matrimonio.
SABATO
S. MARTINO, S. SILVIA

GIOVEDI'

Anniversario della morte di Sergenti mons. Torquato (2010). Onomastico di Lepri mons. Giancarlo. Anniversario della morte di Robellini mons. Luigi (1993). Roma: Il vescovo partecipa all'incontro con i responsabili della pastorale giovanile nazionale. Compleanno di Massetti diacono Luigi.

DOMENICA
S. CARLO BORROMEO

MARTEDI'
S. LEONARDO ABATE

GIOVEDI'

- ore 20.45, Seminario. Scuola diocesana di Formazione Teologica. S. GOFFREDO VESCOVO Compleanno di Bucaioni P. Lodovico, o.f.m.conv.
S. ORESTE , S. ORNELLA

VENERDI'

Onomastico di Luchetti don Salvatore.
3

10 11 12

13

- ore 15,30, Spoleto. Il vescovo partecipa alla beatificazione di Madre Maria Luisa Prosperi osb (1799-1847), badessa di Santa Lucia in Trvi. Presiede il S. LEONE MAGNO cardinale A. Amato. Compleanno di Gonfiacani diacono Alessio. - ore 11,00, S. Martino d’Upò. Il vescovo celebra la Santa Messa in comunità in onore del Santo Patrono. DOMENICA - ore 15.00, Salone Santo Stefano. Il vescovo incontra le coppie appena sposaS. MARTINO DI TOURS te della diocesi. - ore 18,30, Cattedrale. Offerta dei ceri per la lampada votiva al sepolcro dei santi Patroni con la presenza delle Confraternite della diocesi. - ore 21.00, Cripta della cattedrale. Il vescovo presiede la Veglia di preghiera, LUNEDI' animata dai giovani in onore dei Santi Patroni. S. RENATO M. , S. ELSA Compleanno di Radicchi don Fabio. Solennità dei Santi Florido e Amanzio, Patroni principali della Diocesi. Giornata del ringraziamento. - ore 18.00, Cattedrale. Il vescovo presiede la Celebrazione della Solennità dei Santi Patroni della Diocesi, Florido e Amanzio. Concelebrano il veMARTEDI' scovo emerito e il clero della diocesi. Nelle chiese della città le sante Mes.FLORIDO SS.FLORIDO E AMANZIO se vespertine sono sospese. Sono tutti invitati a partecipare. Anniversario dell’ordinazione sacerdotale di Luchetti don Salvatore. Anniversario dell’ordinazione diaconale di Romanini Romeo, Garreffa Giuseppe, Marianelli Franco, Marini Romano, Gonfiacani Alessio.
GIOVEDI'
S. ALBERTO M. , S. ARTURO

SABATO

15 17 18 19 20 21 22 24 25

- ore 17.00, Cattedrale. Il vescovo celebra la Santa Messa per il Centro Italiano Femminile (CIF). Onomastico di Ferri mons. Alberto e di Gildoni don Alberto. - ore 19.00, Piccole Ancelle del Sacro Cuore. I religiosi e le religiose della diocesi si incontrano per la celebrazione dei Vespri, il rinnovo della consacrazione religiosa e la cena fraterna. Anniversario dell’ordinazione sacerdotale di Rossi don Achille. Giornata di sensibilizzazione per il sostentamento del clero.

SABATO
S. ELISABETTA

DOMENICA
S. ODDONE AB.

LUNEDI'
S. FAUSTO MARTIRE

19-23: Il vescovo predica ad Assisi gli Esercizi Spirituali ai sacerdoti delle diocesi di Isernia e Avezzano. Compleanno di Pieracci mons. Domenico.

MARTEDI'
S. BENIGNO

MERCOLEDI'

Giornata delle claustrali. - ore 09.30, Seminario. Ritiro del clero guidato da S.E. Mons. Renato Boccaccio, arPRESENTAZ. B.V. MARIA civescovo di Spoleto-Norcia. - ore 18.15, Monastero di S.Cecilia. S.Messa nella festa di Santa Cecilia, patrona dei musicisti. - ore 20.45, Seminario. Scuola diocesana di Formazione Teologica. - ore 18,00, S. Michele. Il vescovo celebra la Santa Messa animata dalla corale M. Alboni. Nostro Signore Gesù Cristo Re dell'Universo. Giornata di sensibilizzazione per il sostentamento del clero. - ore 12.00, Cattedrale. Il vescovo celebra la Santa Messa per l'Arma dei carabinieri, in onore della Virgo Fidelis, loro patrona.
4

GIOVEDI'
S. CECILIA V.

SABATO
S. FLORA

DOMENICA
S. CATERINA D'ALESS.

29 28 30

GIOVEDI'

- ore 18.30, Suore della Misericordia. Santa Messa del vescovo nel ricordo S. SATURNINO MARTIRE del fondatore, il vescovo Mons. Giovanni Muzi.
S. GIACOMO FRANC.

- ore 15.30, Vescovado. Il vescovo presiede l’incontro del Consiglio dell’IDSC. - ore 15.30, Citerna. Il vescovo partecipa al convegno per l'accoglienza della VENERDI' statua ristrutturata della Madonna di Donatello. S. ANDREA AP. , S. DUC- - ore 18.30, Selci. Il vescovo celebra la Santa Messa in comunità in onore del Santo Patrono. CIO Onomastico di Czortek don Andrea e di Natale P. Andrea, o.f.m.

SULLE ORME DI GESÙ NELL'ANNO DELLA FEDE
Il vescovo, con il parere favorevole del Consiglio Presbiterale, propone due pellegrinaggi diocesani in Terra Santa e chiede (con una certa urgenza, per motivi organizzativi) una pre-iscrizione o dichiarazione di interesse a tutti coloro che vogliono partecipare. Appena si raggiungerà il numero minimo, verrà comunicata agli interessati la conferma e inizieranno le iscrizioni anche di altri. Sarebbe bello se tutte le parrocchie fossero rappresentate, così pure le associazioni, i gruppi e i movimenti ecclesiali. Sarà un'esperienza straordinaria per la nostra Chiesa che, in quest'Anno della Fede, vuole “mettersi sulle orme di Gesù”. L’invito è rivolto a tutti! L’organizzazione tecnica del pellegrinaggio sarà affidata all’agenzia Nova Itinera, promossa dall’Archidiocesi di Perugia-Città della Pieve, con il patrocinio della Conferenza Episcopale Umbra.

PERIODO
1. 2.

28 DICEMBRE 2012 – 4 GENNAIO 2013 20 APRILE 2013 – 27 APRILE 2013

ITINERARIO DI MASSIMA:
Monte Carmelo, Nazareth, Basilica dell'Annunciazione, Cana, Tabor, Cafarnao, Tabgha, Casa di Pietro, Monte delle Beatitudini, Giordano, Qumran, Mar Morto, Gerico, deserto di Giuda, Gerusalemme, Betlemme, Ain Karem, Cenacolo, Monte degli Ulivi, Getsemani, Via Crucis, Dominus flevit, Dormizione di Maria, Santo Sepolcro…
Si prevede al momento un costo complessivo di 1200 euro circa a persona.

Verranno considerate le iscrizioni finali in base all’ordine cronologico di invio compilato della scheda di interesse. Per l’ingresso in Terra Santa è necessario il passaporto con almeno 6 mesi di validità dalla data di entrata nel paese.

CHI DESIDERA PARTECIPARE SI INSCRIVI QUANTO PRIMA IN VESCOVADO (075.855.43.26) O IN LIBRERIA SACRO CUORE (075.855.33.82).
5

decreto

della

penitenza

apostolica

INDULGENZA PLENARIA NELL'ANNO DELLA FEDE
La Penitenzieria Apostolica, che ha l’ufficio di regolare quanto concerne la concessione e l’uso delle Indulgenze, e di stimolare l’animo dei fedeli a rettamente concepire ed alimentare il pio desiderio di ottenerle, sollecitata dal Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione, in attenta considerazione della Nota con indicazioni pastorali per l’Anno della fede della Congregazione per la Dottrina della Fede, al fine di conseguire il dono delle Indulgenze durante l’Anno della fede, ha stabilito le seguenti disposizioni, emesse in conformità alla mente dell’Augusto Pontefice, perché i fedeli siano maggiormente stimolati alla conoscenza ed all’amore della Dottrina della Chiesa Cattolica e ne ottengano più abbondanti frutti spirituali. Durante tutto l’arco dell’Anno della fede, indetto dall’11 Ottobre 2012 fino all’intero 24 Novembre 2013, potranno acquisire l’Indulgenza plenaria della pena temporale per i propri peccati impartita per la misericordia di Dio, applicabile in suffragio alle anime dei fedeli defunti, tutti i singoli fedeli veramente pentiti, debitamente confessati, comunicati sacramentalmente, e che preghino secondo le intenzioni del Sommo Pontefice. 1. Ogniqualvolta parteciperanno ad almeno tre momenti di predicazione durante le Sacre Missioni, oppure ad almeno tre lezioni sugli Atti del Concilio Vaticano II e sugli Articoli del Catechismo della Chiesa Cattolica, in qualsiasi chiesa o luogo idoneo; 2. Ogniqualvolta visiteranno in forma di pellegrinaggio una Basilica Papale, una catacomba cristiana, una Chiesa Cattedrale, un luogo sacro designato dall’Ordinario del luogo per l’Anno della fede (ad es. tra le Basiliche Minori ed i Santuari dedicati alla Beata Vergine Maria, ai Santi Apostoli ed ai Santi Patroni) e lì parteciperanno a qualche sacra funzione o almeno si soffermeranno per un congruo tempo di raccoglimento con pie meditazioni, concludendo con la recita del Padre Nostro, la Professione di Fede in qualsiasi forma legittima, le invocazioni alla Beata Vergine Maria e, secondo il caso, ai Santi Apostoli o Patroni; 3. Ogniqualvolta, nei giorni determinati dall’Ordinario del luogo per l’Anno della fede (ad es. nelle solennità del Signore, della Beata Vergine Maria, nelle feste dei Santi Apostoli e Patroni, nella Cattedra di San Pietro), in qualunque luogo sacro parteciperanno ad una solenne celebrazione eucaristica o alla liturgia delle ore, aggiungendo la Professione di Fede in qualsiasi forma legittima; 4. un giorno liberamente scelto, durante l’Anno della fede, per la pia visita del battistero o altro luogo, nel quale ricevettero il sacramento del Battesimo, se rinnoveranno le promesse battesimali in qualsiasi formula legittima. I Vescovi Diocesani o Eparchiali, e coloro che nel diritto sono ad essi equiparati, nel giorno più opportuno di questo tempo, in occasione della principale celebrazione (ad es. il 24 Novembre 2013, nella solennità di Gesù Cristo Re dell’Universo, con la quale si chiuderà l’Anno della fede) potranno impartire la Benedizione Papale con l’Indulgenza plenaria, lucrabile da parte di tutti fedeli che riceveranno tale Benedizione devotamente. I fedeli veramente pentiti, che non potranno partecipare alle solenni celebrazioni per gravi motivi (come anzitutto tutte le monache che vivono nei monasteri in clausura perpetua, gli anacoreti e gli eremiti, i carcerati, gli anziani, gli infermi, come pure coloro che, in ospedale o altri luoghi di cura, prestano servizio continuativo ai malati…), conseguiranno l’Indulgenza plenaria, alle medesime condizioni, se, uniti con lo spirito e con il pensiero ai fedeli presenti, particolarmente nei momenti in cui le Parole del Sommo Pontefice o dei Vescovi Diocesani verranno trasmesse per televisione e radio, reciteranno nella propria casa o là dove l’impedimento li trattiene (ad es. nella cappella del monastero, dell’ospedale, della casa di cura, del carcere…) il Padre Nostro, la Professione di Fede in qualsiasi forma legittima, e altre preghiere conformi alle finalità dell’Anno della fede, offrendo le loro sofferenze o i disagi della propria vita.

6

7

consiglio

presbiterale

Verbale del Consiglio presbiterale (17 ottobre 2012)
Il 17 ottobre presso il palazzo vescovile di Città di Casello si è riunito il Consiglio Presbiterale della diocesi sotto la presidenza del Vescovo diocesano, mons. Domenico Cancian, presenti don Giovanni Cappelli (vicario generale della diocesi); don Salvatore Luchetti (direttore dell’ufficio catechistico); don Vinicio Zambri (zona sud); don Paolino Trani (caritas); don Giancarlo Lepri (zona urbana); don Francesco Mariucci (zona nord); padre Francesco Santinelli (rappresentante dei religiosi), don Antonio Rossi. Risulta assente giustificato don Paolo Martinelli. Dopo la recita dell’ora media e l'approvazione del verbale della precedente riunione si è passati alla discussione dell’ordine del giorno. 1. Riflessione sulle linee pastorali 2012-13, soprattutto per l’attuazione di iniziative diocesane (cfr. ultima parte del documento). Don Vinicio Zambri riferisce dell'incontro con il clero della zona sud dove si è discusso delle linee pastorali presentate dal vescovo. Ai partecipanti è parso che manchi un riferimento alla nostra concreta situazione: la realtà del nostro presbiterio, delle famiglie del nostro territorio, la realtà delle nostre parrocchie in rapporto con la fede vissuta. Don Antonio Rossi valuta come ricca la riflessione sulla fede offerta dalle linee pastorali. Esse sono un punto di riferimento per gli incontri di quest'anno: anniversario del Concilio e tema della Fede. La seconda parte delle linee parte rappresenta un insieme di indicazioni così vasto che ogni unità pastorale può ricavarsi un programma. Guardando la realtà sembra ci sia una contraddizione tra la richiesta di convergere verso un programma comune e le tante attività pastorali che sono presentate. Don Livio Tacchini sottolinea invece che queste attività si rivolgono ad un bacino che non riguarda la parrocchia. Tanti inviti vengono rivolti con un tam tam che interessa i lontani. C'è comunque bisogno di un'armonizzazione delle tante attività. Padre Francesco Santinelli vede necessario stabilire che qualsiasi attività debba passare per una piccola commissione pastorale in modo da avere un quadro-calendario delle principali attività proposte. Don Vinicio Zambri torna a chiedere che siano gli uffici di curia a coordinare le attività esistenti. Quanto alle attività diocesane previste per l'Anno della fede si valuta la possibilità di organizzare qualche incontro per tutti sul tema. Don Livio Tacchini esprime la convinzione che si debbano organizzare incontri sulla trasmissione della fede (fede e mass media; fede e carità; fede e laici; fede e nuove religiosità). Don Antonio Rossi ricorda la necessità di puntare come relatori su persone di pensiero. Perché viviamo un momento problematico, ma che è anche un'opportunità per sviluppare la fede. Don Salvatore Luchetti pensa a due/tre incontri da organizzare in Cattedrale. In Quaresima andrebbe proposto un segno di carità. Dovremmo pure individuare due/tre luoghi che siano di riferimento per qualche pellegrinaggio, per momenti di riflessione e di esperienza cristiana. Don Livio Tacchini chiede che possiamo avere gli stumenti per conoscere meglio il mondo attuale e i suoi condizionamenti. 2. Santuario di Canoscio È seguita una valutazione sull'attività al Santuario di Canoscio, anche perché la convenzione si è conclusa nel 2011. Dopo i lavori di ristrutturazione che hanno ridato splendore alla Basilica, purtroppo la frequenza non è così alta. Sono state fatte osservazioni sull'attività che viene svolta e si è proposto che una piccola commissione valuti attentamente tutta la problematica, tenendo conto della ristrutturazione avvenuta con l'unità pastorale. 3. Comunicazioni del Vescovo Il Vescovo informa della nomina di Alessandro Pacchioni e Silvia Reali come responsabili dell'ufficio diocesano evangelizzazione e catechesi, coadiuvati da un’équipe di catechisti, al posto di Don Salvatore Luchetti che collaborerà con Don Livio Tacchini nella formazione permanente dei diaconi. La riunione si conclude alle ore 11.40. Don Francesco Mariucci, segretario

8

consiglio

pastorale

diocesano

Verbale del Consiglio pastorale diocesano (29 ottobre 2012)
Un apprezzamento ampio e condiviso delle Linee pastorali 2012/2013, “Il caso serio della fede”, è ciò che emerso nel Consiglio Pastorale diocesano del 29 ottobre 2012. La prima osservazione è stata sul fatto che le Linee sono un “instrumentum laboris” prezioso che dovrebbe essere fatto conoscere in modalità ancor più comprensibili e applicabili, oltre la cerchia degli addetti ai lavori. Vari interventi hanno evidenziato la chiarezza del percorso tracciato in esse, che risponde alle richieste di indirizzo venute dall’Assemblea diocesana: la creazione dei Consigli pastorali delle Unità pastorali, che affianchino le comunità presbiterali, la lettura del territorio che ne consegue, l’attivazione di sinergie, con il coinvolgimento di religiosi e aggregazioni laicali. Le difficoltà che alcuni hanno segnalato non debbono scoraggiare. In fondo siamo tutti, consacrati e fedeli laici, chiamati a sviluppare per primi la fede viva che si esprime nella comunione fraterna e nella nuova evangelizzazione di un mondo che, coscientemente o no, l'attende. Si è detto che con pazienza si può costruire insieme qualcosa di nuovo e di bello, senza sottovalutare quello che si è fatto fin qui e cercando di superare le inevitabili difficoltà. Ed ancora: cerchiamo di mettere insieme delle iniziative concrete e condivise come ad esempio delle catechesi, delle opere di carità, delle celebrazioni comuni e allo stesso tempo avviare le nuove strutture: l'istituzione della comunità presbiterale e del Consiglio pastorale dell'UP. Si è infine detto di armonizzare e condividere le varie iniziative parrocchiali dell'UP, delle vicarie e della diocesi. Quest'ultima dovrebbe proporre, come auspicava anche il Consiglio presbiterale, due o tre iniziative a livello diocesano in cattedrale, o in un altro luogo adatto, per approfondire la fede, fermo restando che dobbiamo valorizzare al massimo l'esistente e l'ordinario. Maurizio Maio

dagli

uffici

d i

curia

INCONTRO CON I RESPONSABILI DEGLI UFFICI DI CURIA

Verbale del 17 ottobre 2012
Al termine del Consiglio Presbiterale si è svolto l’Incontro dei Direttori degli Uffici pastorali diocesani. Ogni direttore di Ufficio viene invitato a presentare le proprie attività, con eventuali proposte e programmi:

1. UFFICIO PER LA CATECHESI E L'EVANGELIZZAZIONE PASTORALE FAMILIARE: Si svolgerà l’11 novembre 2012 (pomeriggio) nella Sala S. Stefano in vescovado l’incontro Giovani Coppie che si sono unite in Matrimonio negli ultimi tre anni.
9

Continuano gli incontri di Catechesi/formazione per le famiglie con don Carlo Rocchetta nelle seguenti date: 9 dicembre 2012, 13 gennaio 2013, 7 aprile 2013. È previsto un Pellegrinaggio delle Famiglie per il 16 giugno 2013. È stato pubblicato il Calendario 2013 per i Corsi di preparazione al Matrimonio (periodo Epifania - Pasqua). Si pensa di rifare “Famiglie in Festa” nella stessa modalità di quest’anno, in collaborazione con la Stracastello, sabato e domenica 7-8 settembre 2013. Sono presenti in Diocesi varie opportunità di Catechesi: Cammino Neocatecumenale (ogni lunedì e giovedì sera a S. Francesco); i 10 Comandamenti (ogni martedì sera agli Zoccolanti); i 7 vizi capitali (ogni domenica sera agli Zoccolanti); Seminario di effusione (ogni lunedì sera alle Graticole). PASTORALE GIOVANILE: È in programma un Corso di formazione per animatori (sei incontri; date e luogo da decidere). Si ricordano gli appuntamenti annuali: Veglia di S. Florido in Cattedrale (12 novembre sera); Veglia del Giovedì sera dopo le Ceneri; Pellegrinaggio dopo Pasqua. Si svolgerà Domenica 21 ottobre (pomeriggio) a S. Domenico l’ordinaria pastorale di Evangelizzazione. Si ricorda l’iniziativa del Cafè Teologico alla Cantina del Seminario il terzo venerdì di ogni mese alle ore 21 (da ottobre a maggio) sui temi scottanti della ragione e della fede. Ecco le date: 19 ottobre; 16 novembre; 14 dicembre; 18 gennaio; 15 febbraio; 15 marzo; 19 aprile; 17 maggio. UFFICIO SCUOLA – INSEGNANTI DI RELIGIONE: Aggiornamento Insegnanti di Religione 2012-2013: si svolgerà il 14 gennaio 2013; 11 febbraio 2013; 11 marzo 2013 alle ore 21 con il prof. Pier Cesare Rivoltella e con il prof. Luca Paolini (sede degli incontri da definire). È prevista la partecipazione al Convegno Nazionale Direttore Uffici Scuola IRC ad aprile 2013. È in programma una Giornata di Fraternità degli IRC della Diocesi (aprile-maggio). Si svolgerà il 13 e 14 aprile 2013 la 2° edizione della “Festa del Bambino” (Festa della Scuole Cattoliche diocesane). 2. UFFICIO CARITAS Si prevedono Incontri di formazione per volontari dei Centri di Ascolto ed Emporio della Solidarietà a livello diocesano o zonale (date e programmi da definire). 3. UFFICIO LITURGICO È in previsione di istituire una scuola per i ministeri (ministri straordinari della comunione, lettori, accoliti). Si dovrà anche concordare il giorno in cui vengono istituiti a livello diocesano i ministeri. L'ufficio è disponibile per incontri nelle zone sui temi liturgici, qualora ci sia la richiesta. Per il settore dell'ecumenismo, nella Settimana di preghiera per l'unità dei cristiani (18-26 gennaio) si prevede la preparazione dei sussidi e particolari momenti di preghiera con i fratelli ortodossi. 4. UFFICIO CULTURA E COMUNICAZIONI SOCIALI Iniziative da concordare. Sac. Alberto Gildoni Cancelliere Vescovile

UFFICIO SCUOLA (IRC)
Incontri per insegnanti. “Da immigrati digitali a nativi digitali”, la media education e la scuola. Relatori: Prof. Pier Cesare Rivoltella. Professore ordinario di tecnologie dell’istruzione e dell’apprendimento presso l’Università Cattolica di Milano
10

Prof. Luca Paolini • IRC in una scuola secondaria di II° Grado di Livorno • Esperto in tecnologia mediale applicata all’insegnamento della religione. • Creatore del sito “Religione 2.0”. Date degli incontri Lunedì 14 Gennaio ore 21 Prof. Rivoltella “La media education”. Lunedì 11 Febbraio ore 21 Prof. Rivoltella “I social Network e la scuola” E Lunedì 11Marzo ore 17-19Prof. Paolini “L’ora di religione nell’era digitale.(Sede degli incontri da definire) Partecipazione al Convegno Nazionale Direttori Uffici Scuola IRC (Aprile 2013) Giornata di fraternità degli IRC Diocesani (Aprile-Maggio, itinerario in costruzione). L’Ufficio Scuola è aperto tutti i sabati dalle ore 11 alle ore 12 in Vescovato. CONSULTA SCUOLE CATTOLICHE DIOCESANE 2012-2013. Incontro di inizio anno dei rappresentanti delle scuole Cattoliche diocesane con il Vescovo svoltosi l’8 ottobre presso le piccole ancelle del Sacro Cuore. Formazione insegnanti: La Consulta organizza insieme alla FISM (Federazione Italiana Scuole Materne) due incontri di formazione contenuti e date da definire. 2° Edizione della “Festa del Bambino” (festa delle scuole Cattoliche diocesane) doppio evento: Domenica 14 Aprile in Piazza Matteotti “Spettacolo dei bambini” Sabato 13 Aprile Incontro per genitori sul tema: “La trasmissione della fede ai nostri figli: perché il cortocircuito?”(Relatore da definire) Auditorium Sant’ Antonio. Nelle singole scuole verrà organizzato un incontro con i genitori preparatorio a quelle del 13 Aprile.

Prof. Alessandro Manfucci, responsabile IRC

USMI e CISM
In data 20 ottobre si è riunito il Consiglio e le Superiore di comunità per programmare i nostri in contri formativi. È desiderio del nostro vescovo creare momenti di fraternità tra USMI E CISM per una conoscenza reciproca e soprattutto come testimonianza di comunione nella Chiesa. Oltre che ad essere presenti a tutte le iniziative diocesane e parrocchiale riguardanti l'anno della fede, in comunione con la nostra Chiesa, ci impegneremo a valorizzare questo tempo di grazia, come opportunità per ciascuna di noi e per le nostre comunità per ripensare la nostra fede, perché sia una fede più che proclamata testimoniata. Le parole il Santo Padre Benedetto XVI con le quali ha annunciato L'ANNO DELLA FEDE ci siano di guida nel nostro cammino. ... “Desideriamo che questo Anno susciti in ogni credente l’aspirazione a confessare la fede in pienezza e con rinnovata convinzione, con fiducia e speranza. Sarà un'occasione propizia anche per intensificare la celebrazione della fede nella liturgia, e in particolare nell’Eucaristia, che è “il culmine verso cui tende l’azione della Chiesa e insieme la fonte da cui promana tutta la sua energia”. Nel contempo, auspichiamo che la testimonianza di vita dei credenti cresca nella sua credibilità" (Porta Fidei, 9). 21 NOVEMBRE: GIORNATA DELLE CLAUSTRALI La vita contemplativa ha sempre suscitato fascino e interesse. Spesso ci si chiede a che cosa servano i “contemplativi”, cosa facciano e chi siano. Monaci e Monache di “clausura” non provano alcun disagio a queste domande perché la loro vita quotidiana è contrassegnata dalla “concretezza”: la preghiera e il lavoro camminano insieme nell’unità della vita del monaco.

11

La vita consacrata è dono divino che la Chiesa ha ricevuto dal suo Signore. Essa imita più da vicino e rappresenta permanentemente nella Chiesa quella forma di vita che il Figlio di Dio scelse per sè quando venne nel mondo a fare la volontà del Padre, e che poi propose ai discepoli che lo seguivano (Concilio Vaticano II, LG 43-44). La Giornata Mondiale delle Claustrali è nata dal 1953 come Giornata Pro Orantibus e dal 1955 è festeggiata il 21 novembre, memoria liturgica della Presentazione di Maria al Tempio. Benedetto XVI ha chiesto a tutti i fedeli di ringraziare il Signore per le sorelle e i fratelli che hanno abbracciato questa missione dedicandosi totalmente alla preghiera e vivono di quanto ricevono dalla Provvidenza…. “Preghiamo a nostra volta per loro e per le nuove vocazioni, e impegniamoci a sostenere i monasteri nelle necessità materiali” (Angelus, Domenica 16 novembre 2008).

CALENDARIO DEGLI INCONTRI USMI ANNO 2012 / 2013 17 NOVEMBRE 2012 - presso Le Piccole Ancelle del Sacro Cuore. Usmi e Cism si incontrano per iniziare, insieme al nostro Vescovo, l'anno della fede ore 19.00 Celebrazione Vespri, rinnovo della professione religiosa e cena fraterna. 2 DICEMBRE 2012 - presso Le Piccole Ancelle del Sacro Cuore ore 15.30 Incontro su " Testimoni credibili della Chiesa Comunione: L'ecclesiologia del Vaticano II°”. (Padre Egidio Canil fmc) 20 GENNAIO 2013 - presso le sorelle claustrali di Santa Cecilia ore 15.30 Celebrazione Vespri presieduti dal Vescovo Domenico Cancian, al termine momento di convivialità con le claustrali 2 FEBBRAIO 2013 - in Santa Maria delle Grazie Giornata mondiale della Vita Consacrata ore 18.00 Celebrazione Eucaristica, presieduta dal vescovo Cancian APRILE 2013 - presso le Piccole Ancelle del Sacro Cuore Incontro formativo " La fede delle donne della Risurrezione" (Sr Annamaria Vissani asc) in data da stabilire. GIUGNO 2013 - Gita pellegrinaggio sabato 8 giugno ( luogo da stabilire )

Per l’USMI diocesana Sr. M. Raffaella Bibi

MUSEO DEL DUOMO
Nell’ambito delle iniziative culturali per le celebrazioni dei Santi Patroni Florido e Amanzio: Sabato 10 novembre ore 21.00 presso la Basilica Cattedrale si terrà il CONCERTO: “Si suoni la tromba” con Nolito Bambini tromba, Claudio Menci tromba e Alessandro Bianconi organo. Dal 14 al 17 novembre ore 18.00 presso la Sala polivalente della Scuola San Filippo si terranno CONVERSAZIONI FLORIDIANE SULLA CITTÀ con le seguenti tematiche “Florido ricostruttore di città”, “Insegnare ed imparare” “Scenari urbani immaginari” “Bilanci e rilanci” . Nell’ambito dell’ iniziativa culturale Chiese ed Arte si terranno le seguenti iniziative culturali: Sabato 10 novembre dalle ore 15.00 alle ore 18.00: “Luoghi da ascoltare: echi e parole nelle chiese altotiberine”. VISITA ITINERANTE guidata da Giovanni Cangi ed accompagnata dal coro Ensamble vocale “Valle del Vertola”. Queste le chiese coinvolte: San Tommaso al Fondaccio – Lama, Santo Stefano Celalba , Sant’Anastasio, Cripta romanica Chiesa Arcipretale – Sangiustino. In collaborazione con Polo Tecnico “Franchetti-Salviani”. Nel salone Gotico del Museo diocesano si terranno le seguenti CONFERENZE: Domenica 18 novembre ore 17.00 “Da Donna a Madonna – La figura di Maria di Nazareth nel ritratto evangelico”. Relatore Nazzareno Marconi.
12

Domenica 25 novembre ore 17.00 “ Imago e simbolo, l'espressione rinascimentale della Vergine Maria per l'Alta Valle del Tevere”. Relatrice Francesca Abbozzo, storica dell’arte e Direzione regionale MIBAC; Venerdì 30 novembre nel Salone degli Ammassi – Palazzo comunale a CITERNA alle ore 15.30 si terrà la PRESENTAZIONE degli interventi di restauro dell’opera lignea “Madonna col Bambino” di Citerna di Donatello che proseguiranno anche sabato 1 e domenica 2 dicembre con la PRESENTAZIONE dei lavori di restauro della Chiesa di San Francesco a Citerna. Iniziativa benefica: SABATO 24 novembre nel Salone Gotico del Museo del Duomo alle ore 18.00 l’Associazione onlus “Le fatiche di Ercole” per la promozione della salute mentale presenta agenda artistica 2013 il cui ricavato andrà a sostegno dell’associazione. Dott.ssa Catia Cecchetti Coordinatrice Museo diocesano

“VIENI E VEDI…”
La Fraternità di Comunione e Liberazione comunica che tutti i lunedì alle 18,45 si tiene la "Scuola di Comunità" presso l'Istituto S. Francesco di Sales, Via Cacciatori del Tevere (primo piano). È’ una delle varie iniziative che si tengono in Diocesi, in particolare in questo "Anno della Fede", per riscoprire la gioia della nostra appartenenza al Dio di Amore e di Misericordia e approfondire i temi del nostro "essere nel mondo" da seguaci di Cristo. La partecipazione è aperta a tutti

DIOCESI DI CITTÀ DI CASTELLO UFFICIO DIOCESANO CULTURA E COMUNICAZIONI SOCIALI Il monachesimo camaldolese e l’Alta Valle del Tevere

Conferenza in occasione dei millenari di Camaldoli e di Sansepolcro Mercoledì 28 novembre 2012, ore 21 Sala conferenze del Centro Studi “Beato Carlo Liviero” (Via XI Settembre 34 – Città di Castello)
13

Intervengono: prof. PIERLUIGI LICCIARDELLO e don ANDREA CZORTEK UFFICIO PASTORALE GIOVANILE

14

CAFÈ TEOLOGICO _ 2°PUNTATA
L’appuntamento di Cafè Teologico del 19 Ottobre scorso è stato un gran successo, non solo per i numeri, quelli si sa non hanno mai troppa importanza, ma per lo svolgimento della serata in generale, per il suo clima disteso e amichevole, per l’aria di Chiesa, quella fatta di persone, che tirava! Per questo, la Pastorale Giovanile intera, ha a cuore la vostra partecipazione, da spettatori per una volta, a questo progetto! Ecco quindi che riformuliamo il nostro invito: il prossimo appuntamento sarà VENERDÌ 16 NOVEMBRE alle ore 21 alla Cantina del Seminario Stavolta il tema sarà molto attuale e interessante e soprattutto trattato da un punto di vista che forse non abbiamo mai sentito: “IL DIVORZIO FA BENE?” A trattare il tema sarà Tommaso Scandroglio, dottorando di ricerca in Filosofia del Diritto presso l’Università degli Studi di Padova e assistente di Filosofia del Diritto e Filosofia Teoretica presso l’Università Europea di Roma. È autore dei saggi Tv accesa Cervello spento e La legge naturale. Un ritratto. Ha pubblicato articoli per riviste a carattere scientifico e divulgativo quali Divus Thomas, Diritto & Questioni Pubbliche, Studi cattolici, Radici cristiane. Da più di una decina di anni è impegnato con continuità in conferenze, convegni e dibattiti attinenti ai temi della morale naturale, della bioetica, dell’etica della comunicazione e dell’apologetica cristiana. VI aspettiamo e speriamo di vedervi lì con noi !

Come promesso, partirà a Dicembre il percorso per gli animatori di tutta la Diocesi! Il 4 dicembre partiremo con il primo incontro, alla Cantina del Seminario, per poi proseguire con altri incontri nel corso dell’anno, incentrati e fatti per gli animatori! Il corso di formazione per gli animatori sarà svolto in collaborazione con l’ANSPI e quindi formatori specializzati verranno a tenere gli incontri!
Maggiori informazioni, arriveranno a breve! Intanto però, potete preparare il cuore e la mente dei vostri animatori!!
15

PORTAMI AL CENTRO
veglia di San Florido della Pastorale Giovanile
L’immancabile veglia di Pastorale Giovanile, per la festa del nostro Patrono! PORTAMI AL CENTRO : alla scoperta delle porte della nostra fede...e di quelle della nostra città!

Se la fede dà vita, allora noi ci faremo sentire vivi, mettendoci in moto!
Alle h 20.45 ogni parrocchia si troverà nei punti di ritrovo, che sono stati divisi per Zone Pastorali. Le parrocchie di appartenenza alle tre porte ci guideranno in Cattedrale dove vivremo tutti insieme il momento conclusivo. Ecco la linea di partenza:

PORTA SANTA MARIA MAGGIORE_CHIESA SANTA MARIA MAGGIORE:
ZONA SUD: Trestina, Promano, San Secondo, Petrelle, Badia, Lugnano, Montecastelli, Montone PORTA SAN GIACOMO _CHIESA MADONNA DELLE GRAZIE: ZONA NORD: San Giustino, Cerbara, Lama, Selci, Pistrino, Citerna, Fighille… PORTA SAN EGIDIO _CHIESA DI SAN FRANCESCO: ZONA CENTRO: MdL, Graticole, Riosecco, Lerchi, La Tina, Zoccolanti, San Pio X, Santa Lucia...

Per l’Ufficio della Pastorale giovanile Irene Lazzari

25/11/2012 Giornata di sensibilizzazione per il sostentamento del clero SERVIZIO PER LA PROMOZIONE DEL SOSTEGNO ECONOMICO ALLA CHIESA CATTOLICA
Che cos’è, innanzitutto? Il sostentamento del clero è per legge (222/85) una delle tre grandi aree di destinazione dei fondi 8xmille assegnati alla Chiesa Cattolica. Infatti, dopo la Revisione del Concordato Lateranense (1984), i sacerdoti diocesani non ricevono più il sostegno economico dallo Stato. Nel 1989 è nato il nuovo sistema di sostentamento del clero che si basa sulle libere offerte dei fedeli e, ad integrazione di queste, su una parte dell'8xmille destinato alla Chiesa Cattolica. Chi può esprimere la propria scelta? I cittadini contribuenti possono scegliere di destinare l'8xmille nell’annuale dichiarazione dei redditi. Possono farlo tutti coloro che contribuiscono al gettito Irpef. In particolare, coloro che sono tenuti alla presentazione della dichiarazione dei redditi, attraverso modello Unico o modello 730. Ma anche coloro che non sono tenuti alla presentazione della dichiarazione
16

possono partecipare alla firma per la destinazione dell'8xmille, attraverso il modello CUD. Modalità: In ogni modello sono predisposte diverse caselle, una per ogni possibile destinatario. La scelta di destinazione si compie firmando nella casella corrispondente alla scelta personale. La firma va apposta entro una sola delle caselle, senza invadere quelle limitrofe per non invalidare la propria scelta. Nelle parrocchie troverete degli opuscoli di riferimento, ma per informazioni potete visitare il sito internet o rivolgervi a Sig. Sergio Cavargini.

UFFICIO PASTORALE FAMIGLIARE

ITINERARIO DI PREPARAZIONE ALLE NOZZE – ANNO 2012/2013
ZONA SUD _______________________________________________________________________________________ 1. Parrocchia San Donato di Trestina ( Via Lambruschini - Tel. 0758540396 ) Parroco:Don Vinicio Zambri Catechisti: Fam. Bianchini Marco e Irene – Fam. Pacchioni Alessando e Silvia – Fam. Bacchi Sauro e Serena Inizio: venerdì 05 ottobre. Totale 10 incontri Giorno: venerdì, ore 21.00 Luogo: locali della parrocchia

ZONA CENTRO _______________________________________________________________________________________ 1. Parrocchia San Giovanni Battista degli Zoccolanti ( Tel. 0758553234 ) Parroco:Padre Salvatore Tanca Catechisti: Fam. Fiorucci Stefano e Arianna – Fam. Polenzani Luca e Stefania - Fiorucci Stefania Inizio: lunedì 28 gennaio. Totale 10 incontri Giorno: lunedì, ore 21.00 Luogo: locali della parrocchia 2. Parrocchia di San Pio X (tel. 3292274138) Parroco:Don Samuele Biondini. Sacerdote guida: Padre Massimo Brozzetti (tel. 335 5864729) Catechisti: Fam. Pegoraro Giorgio e Giovanna – Fam. Camilletti William e Tania Inizio: martedì 15 gennaio. Totale 10 incontri Giorno: martedì, ore 21.00 Luogo: locali della parrocchia

ZONA PASTORALE NORD _______________________________________________________________________________________ 1. Parrocchia di San Giustino ( Via Della Chiesa – Tel.075856119 ) Parroco:Don Livio Tacchini Catechisti: Fam. Foiani Fabrizio e Luisa – Fam. Pecoraro Salvatore e Rafaella Inizio: venerdì 11 gennaio. Totale 10 incontri Giorno: venerdì, ore 21.00 Luogo: locali della parrocchia
17

PROGRAMMA EVENTI 2012/2013

7 ottobre 2012 Zona Sud – Trestina – Inizio primo corso di preparazione al matrimonio (vedi programma allegato) 11 novembre 2012 ore 17.00 presso sala Santo Stefano P.zza Gabriotti In collaborazione con Ufficio Pastorale Giovanile: MANUALE D’AMORE: Cap.1-2 istruzioni per vivere bene i primissimi anni di matrimonio Relatori Don Samuele Biondini e Padre Massimo Brozzetti 09 dicembre 2012 ore 15.00 presso Teatro San Donato Trestina “LE DIFFICOLTA' DI COPPIA - un'occasione per re-innamorarsi” Relatore Don Carlo Rocchetta 13 gennaio 2013 ore 15.00 presso San Giustino/Lama (da definire) “LA TENEREZZA come progetto di vita per gli sposi” Relatore Don Carlo Rocchetta

A GENNAIO 2013 PARTONO GLI ULTIMI 3 CORSI DI PREPARAZIONE AL MATRIMONIO COME DA PROGRAMMA ALLEGATO 14 febbraio 2013 presso Cantina del Seminario In collaborazione con le Sentinelle del Mattino CORSO PER FIDANZATI Febbraio (data da definire) In collaborazione con CIF e AC, Amabile conversazione con Costanza Miriano (scrittrice e giornalista del TG3), autrice dei libri: “ Sposati e sii sottomessa” e “ Sposati e muori per lei” 7 aprile 2013 ore 15.00 Città di Castello “IL SACRAMENTO DELLE NOZZE grazia di una nuova tenerezza” Relatore Don Carlo Rocchetta 16 giugno 2013 Pellegrinaggio delle Famiglie 7/8 settembre 2013 V EDIZIONE DI “FAMIGLIE IN FESTA “ Lavori in corso: 1. collaborazione con Ufficio scuola 2. collaborazione con Communitas, Ufficio sociale, politica etc, Caritas, Forum delle Famiglie per incontro con i 5 sindaci dei comuni della diocesi sulle politiche familiari.

Per l’Ufficio della Pastorale Famigliare Irene Bistarelli
18

Intervengono: Don Andrea Czortek Don Nazzareno Marconi Valter Scappini Enrico Milanesi Modera la presentazione: Catia Cecchetti

1 novembre

La Giornata della Santificazione Universale: celebrare, pregare, annunciare
“I seguaci di Cristo, chiamati da Dio, non a titolo delle loro opere, ma a titolo del suo disegno e della grazia, giustificati in Gesù nostro Signore, nel battesimo della fede sono stati fatti veramente figli di Dio e compartecipi della natura divina, e perciò realmente santi. Essi quindi devono, con l’aiuto di Dio, mantenere e perfezionare con la loro vita la santità che hanno ricevuto.” (Lumen Gentium, 40) Il 1° novembre è dedicato alla Giornata della Santificazione Universale e questo evento è nato fin dal 1957, nel cuore di Roma, ideato dal Servo di Dio Guglielmo Giaquinta, allora giovane sacerdote, che ha coltivato nel cuore e ha promosso tale Giornata. Da Roma la Giornata si è diffusa in alcune parti dell’Italia, dove è nato il Movimento Pro Sanctitate, fino a divenire evento universale che viene celebrato in tutta la Chiesa. Il tema scelto per l’anno 2012 è: AFFAMATI DELLO STESSO PANE. Il mondo di oggi e l’uomo di oggi che vive e soffre ha bisogno di ritrovare il primato di Dio “perché è questo primato a permetterci di ritrovare la verità di ciò che siamo, ed è nel conoscere e seguire la volontà di Dio che troviamo il nostro vero bene”. Da dove partire… dall’Eucaristia: qui Dio si fa così vicino da farsi nostro cibo, qui Egli si fa forza nel cammino spesso difficile, qui si fa presenza amica che trasforma. Questo immenso dono è a noi accessibile nel Sacramento dell’Eucaristia: Dio si dona a noi, per aprire la nostra esistenza a Lui, per coinvolgerla nel mistero di amore della Croce, per renderla partecipe del mistero eterno da cui proveniamo e per anticipare la nuova condizione della vita piena in Dio, in attesa della quale viviamo”. (Benedetto XVI, Omelia a conclusione del XXV Congresso Eucaristico, Ancona 11.9.2011)

19

13 novembre

SANTI FLORIDO, VESCOVO E AMANZIO, SACERDOTE
Florido nacque a Città di Castello (allora denominato Tifernum Tiberinum) attorno al 520. I suoi genitori morirono quando egli era ancora in giovane età; studiò lettere e teologia. Attorno all’anno 542 il vescovo lo nominò diacono. Qualche tempo dopo Florido, insieme ai suoi compagni Amanzio e Donnino, fuggì a Perugia, poiché Città di Castello era stata assediata dalle truppe di Totila. Qui il vescovo Ercolano, dopo averlo conosciuto e apprezzate le sue doti lo ordinò sacerdote. Tra l’altro, Ercolano affidò a Florido e ad Amanzio un’ambasceria presso il vescovo di Todi, Fortunato. Recandosi a Todi i due santi incontrarono, presso Pantalla, un indemoniato, che fu guarito dalla preghiera di Florido (anno 544 circa). Dopo sette anni di assedio anche Perugia, assediata, cedette per la fame: il vescovo Ercolano fu ucciso. Dopo un po’ di tempo Florido fece ritorno a Città di Castello, che trovò distrutta. Nella drammatica situazione seppe tenere unita la popolazione e organizzare la ricostruzione. Aiutandosi l’un l’altro come fratelli, Florido vescovo, Amanzio sacerdote e Donnino laico/eremita hanno dato vita a una Chiesa autentica, animata dalla fede e dalla carità, fondata sulla certezza dell’amore di Dio che dà la forza di costruire le mura, le case, il castello, le strade, ma soprattutto di ricostruire una comunità umana e cristiana. Il papa Pelagio, accogliendo la preghiera dei cittadini, nominò Florido vescovo. Egli fu impegnato sempre nel predicare la Parola di Dio, vivendo con giustizia e carità. Morì a Pieve de’ Saddi il 13 novembre 599. L’agiografia castellana antica presenta sant’Amanzio insieme a san Florido: Floridus simul cum Amantio. È proprio questo “stare insieme”, che coinvolge anche il laico Donnino, a caratterizzare la santità dei personaggi. Florido non è mai disgiunto da Amanzio, con il quale si prende a cuore le sorti della Chiesa e della città: per la prima entrambi si recano a Roma a chiedere un vescovo al papa, per la seconda si mettono a capo di un gruppo di persone (tra cui anche san Donnino) che di fronte alla distruzione causata da Totila ricostruisce Città di Castello. Florido, Amanzio e Donnino non si lamentano, né polemizzano, né aspettano che siano altri a mettersi all’opera, ma riescono a leggere i “segni dei tempi”, capiscono che è il momento di mettersi in gioco in prima persona, sono docili all’azione dello Spirito, che fa di loro il “sale della terra” in quel preciso momento e contesto storico. I ruoli sono diversi, ma tutti servono il progetto di Dio insieme, secondo un preciso stile ecclesiale e di vita. La più antica testimonianza sui santi Florido e Amanzio, ancora viventi, è contenuta nei Dialoghi di papa Gregorio Magno, che dice di avere conosciuto di persona i due santi, invitati a Roma per avere informazioni sul santo vescovo e martire perugino Ercolano. Gregorio Magno cita il vescovo Florido come informatore a proposito della vita di sant’Ercolano, vescovo di Perugia morto martire durante l’assedio della città da parte dei Goti negli anni 545-548. Egli parla di Florido come di «vescovo di Tiferno Tiberino» e di «vescovo di vita venerabile» (Dialoghi, III,13) e ricorda come sia stato lui a informare il papa della capacità taumaturgica del prete Amanzio, «uomo di grande semplicità, che ha il potere di imporre le mani sui malati, a guisa degli apostoli, e di risanarli» e che «possiede anche il dono miracoloso di uccidere i serpenti, segnandoli col segno di croce dovunque li trovi» (Dialoghi, III, 35). Il testo antico più completo che tramanda notizie sui santi Florido, Amanzio e Donnino è la Vita Floridi scritta dal diacono Arnolfo, canonico della cattedrale di Arezzo, negli anni ’70 dell’XI secolo. Dopo la dedicazione della chiesa cattedrale ai santi Florido e Amanzio (1023, o 1032), la più remota attestazione del culto è contenuta nel calendario della canonica della cattedrale stessa (1153-1167 circa).

20