You are on page 1of 11

NOVEMBRE 2012

RASSEGNA STAMPA

Si parla di Massimo Caputi

1 NOVEMBRE 2012

LE MUNIZIONI DI CAPUTI PER ARRIVARE A PRELIOS


Feidos ha 50 milioni cash
DI MATTEO MEDIOLA

Massimo Caputi pu contare su quasi 50 milioni di euro di liquidit. Un'ottima base per condurre e chiudere con successo la trattativa in esclusiva con Pirelli (la deadline scade il prossimo 12 novembre) per rilevare con la sua Feidos il controllo della quotata Prelios, in cordata con altri imprenditori, fra cui Roberto Haggiag. Qualche settimana fa, l'assemblea della Feidos di cui Caputi socio di controllo con 1'83% ha riportato a nuovo l'utile netto di 21,1 milioni segnato nell'esercizio 2011, che va ad aggiungersi ai 5 milioni di liquidit e ai 22,5 milioni ottenuti a fine dello scorso anno sotto forma di finanziamento di medio termine e non ancora utilizzati. Caputi pu fare uso di questa forte liquidit perch Feidos stata beneficiata dalla vendita alle famiglie Boroli/Drago della partecipazione detenuta in Fimit sgr, cessione poi seguita dalla fusione con Idea, che ha dato i natali alla prima societ italiana di gestione di fondi immobiliari chiusi. Nel dettaglio la plusvalenza stata di 17 milioni a valere sulla quota del 58,3% di Ifim, veicolo che deteneva la maggioranza di Fimit Sgr (il restante 30% stato venduto a met 2012 per 13,9 milioni), cui si sono aggiunte le plusvalenze derivanti dalla vendita di Zero Sgr (1,3 milioni) e del 40% di Geal (10,1 milioni). La Feidos che si prepara a rilevare Prelios dotata di un attivo di 43,4 milioni, con un patrimonio netto di 31,5 milioni e debiti verso banche per soli 4,2 milioni. Caputi ha mantenuto tuttavia contatti con i Boroli-Drago visto che ha rilevato i132,5% di Harvip Investimenti, che opera nel settore dei non performing loan e che ha per azionisti al 25% anche i proprietari della De Agostini tramite la quotata Dea Capital. E Caputi si infine concesso una puntata nell'enogastronomia rilevando il 10% di Eataly Roma, recente emanazione capitolina del gruppo che fa capo a Oscar Farinetti.

1 NOVEMBRE 2012

Massimo Caputi pu contare su 50 min di euro di liquidit


DI MATTEO MEDIOLA

Massimo Caputi pu contare su quasi 50 milioni di euro di liquidit mentre sta conducendo la trattativa in esclusiva con Pirelli (la deadline scade il prossimo 12 novembre) per rilevare con la sua Feidos il controllo della quotata Prelios, in cordata con altri imprenditori, fra cui Roberto Ilaggiag. Qualche settimana fa, infatti, l'assemblea della Feidos di cui Caputi socio di controllo con 1'83% ha riportato a nuovo l'utile netto di 21,1 milioni di segnato nell'esercizio 2011, che va ad aggiungersi ai 5 milioni di liquidit e ai 22,5 milioni ottenuti a fine dello scorso anno sotto forma di finanziamento di medio termine e non ancora utilizzati.Caputi pu fare uso di questa forte liquidit perch Feidos stata beneficiata della vendita alle famiglie Boroli/Drago della partecipazione detenuta in Fimit sgr, cessione che seguita poi dalla fusione con Idea, ha fatto nascere la prima societ italiana di gestione di fondi immobiliari chiusi. Nel dettaglio la plusvalenza stata di 17 milioni a valere sulla quota del 58,3% di Ifim, veicolo che deteneva la maggioranza di Fimit Sgr (il restante 30% stato venduto a met 2012 per 13,9 milioni), cui si sono aggiunte le plusvalenze derivanti dalla vendita di Zero Sgr (1,3 milioni) e del 40%di Geal (10,1 milioni). La Feidos che si prepara a rilevare Prelios dotata di un attivo di 43,4 milioni, con un patrimonio netto di 31,5 milioni e debiti verso banche per soli 4,2 milioni. Caputi ha mantenuto tuttavia contatti con i Boroli/Drago visto che ha rilevato il 32,5% di Harvip Investimenti, che opera nel settore dei non performing loans, e della quale sono azionisti al 25% anche i proprietari della De Agostini tramite la quotata Dea Capital. E Caputi si concesso una puntata nell'enogastronomia rilevando il 10% di Eataly Roma, recente emanazione capitolina del gruppo che fa capo a Oscar Farinetti.

1 NOVEMBRE 2012, pg. 22 ed. Nazionale

Malacalza fa saltare il patto con Tronchetti


La famiglia genovese scrive alle holding: "Accordi non rispettati, dateci il 13% Camfin" Ma il presidente e ad di Pirelli replica: "Accuse infondate l'arbitro ci dar ragione" DI SARA BENNEWITZ - 01/11/2012 MILANO - La famiglia Malacalza chiede di svincolarsi da ogni accordo che la legaa Marco Tronchetti Provera ai piani alti della Gpi per avere in mano direttamente la loro quota parte di debiti e di azioni della controllata quotata Camfin. Che tra i due soci ci fosse una rottura insanabile era chiaro, ma ora che i Malacalza formalizzano la volont di uscire senza indugio dalla scatola di controllo che fa capo al presidente della Pirelli, innescano una procedura arbitrale da cui non si torna indietro e che lascia pochi margini per trovare una composizione degli interessi tra i due soci. La risposta di Tronchetti non si fatta attendere: il numero uno della Pirelli contesta la richiesta dei Malacalza e rimette la decisione a un apposita procedura arbitrale, cos come previsto dagli accordi firmati nel 2010. Anche se per Tronchetti risolvere quanto prima il contratto avrebbe una sua convenienza, farlo equivarrebbe anche ad ammettere di non aver rispettato i patti con la famiglia genovese. E il numero uno della Pirelli fermamente convinto di aver fatto tutto quanto in suo potere per rispettare i patti. La pensano diversamente i Malacalza, secondo cui il bond da 150 milioni di Camfin convertibile nel 2,8% in azioni Pirelli, equivale a una cessione (seppur a termine) delle azioni della Bicocca, operazione non concordata e che a loro dire integra gli estremi per chiedere la scissione accelerata di Gpi. Viceversa i legali di Tronchetti ritengono che il bond non violi l'accordo del 2010, perch nei contratti con le banche precedenti all'ingresso di Malacalza nella galassia che controlla Pirelli, era prevista la possibilit che Camfin onorasse i suoi impegni con le banche ricorrendo a strade alternative rispetto all'aumento di capitale, e proprio le banche creditrici della holding avrebbero dato il loro placet a risolvere la questione dei debiti di Camfin con il lancio di un bond convertibile in titoli Pirelli. La procedura di scissione accelerata della Gpi, richiesta ieri alla famiglia Malacalza, potrebbe per avere un'esecuzione anche pi lunga rispetto alla naturale scadenza del patto, previsto per il luglio del 2013. Il 15 aprile scadr invece il patto di sindacato di Pirelli, e in questi giorni Tronchetti avrebbe raccolto la manifestazione d'interesse del fondo sovrano del Qatar, di quello della Cina e di quello del governo di Singapore, che sarebbero tutti pronti a rilevare le quote di quei soci della Bicocca, tra cui Fonsai, che chiedessero di non rinnovare il patto che governa sul 45% del gruppo. Intanto le banche continuano a lavorare alla ristrutturazione del debito di Prelios, che dovrebbe mettere in sicurezza il gruppo immobiliare. A questo proposito anche oggi sono previsti alcuni incontri tra le banche creditrici, i soci del gruppo immobiliare e la Feidos di Massimo Caputi. Il tempo stringe e la questione appare pi complessa del previsto: l'esclusiva con Caputi scadr il 12 novembre, ed entro fine anno Prelios dovr onorare alcune pendenze che senza gli aumenti di capitale riservati ai nuovi soci non potrebbero essere rispettate.

03/11/2012, pg. 25

Prelios, summit per l'accordo


Nel fine settimana vertici decisivi tra banche e azionista per il riassetto e l'ingresso di Feidos OFFERTA ARTICOLATA I legali stanno studiando i dettagli pi tecnici sul tema dei finanziamenti Gi definito invece il nuovo piano industriale di Carlo Festa Si starebbe avvicinando la quadratura del cerchio per il riassetto di Prelios. Nel week end, secondo le indiscrezioni, dovrebbero infatti tenersi alcune riunioni determinanti per il futuro dell'azienda immobiliare milanese. Coinvolti negli incontri i rappresentanti delle banche finanziatrici (in prima fila Intesa Sanpaolo e Unicredit), l'azionista di riferimento della societ immobiliare (cio Camfin), i potenziali acquirenti (cio la newco Feidos 11) e soprattutto i tanti avvocati che in questo momento stanno cercando di superare le ultime, ma difficili, tematiche di tipo tecnico e finanziario. In campo sono scesi l'avvocato Francesco Gatti per conto delle banche finanziatrici, il professionista Antonio Segni per Camfin e lo studio Gianni Origoni Grippo per conto della newco Feidos 11. Oggi Prelios esposta per oltre 550 milioni di euro di finanziamenti, dei quali 359 verso un club deal di otto istituti bancari. Uno dei nodi resta, fra gli altri, un finanziamento di 160 milioni concesso da Pirelli, il cui rimborso ci sarebbe dovuto essere nel 2017. Se, nel week end, dovessero essere superati gli ultimi nodi, gi la prossima settimana si dovrebbe tenere l'ultimo summit tra tutti i soggetti coinvolti per dare il via libera finale all'operazione. A quel punto, approvato il riassetto, il piano verr di nuovo presentato al consiglio di amministrazione di Prelios, previsto per il 13 novembre. La struttura dell'offerta resta articolata, mentre nel frattempo sarebbe stato definito il piano industriale. Il nome del nuovo amministratore delegato, indicato nelle scorse settimane, sarebbe quello di Giancarlo Scotti, amministratore delegato di Generali Immobiliare Sgr. Secondo le indiscrezioni gi trapelate, ma i dettagli potrebbero variare sensibilmente proprio in virt della fitta rete di incontri con banche e soci, l'offerta di Feidos 11 prevederebbe un aumento di capitale di 135 milioni di euro, di cui circa 25 milioni attraverso un intervento diretto per cassa da parte della stessa Feidos 11 e altrettanti riservati agli attuali azionisti aderenti al patto di sindacato. I restanti 85 milioni sarebbero offerti in opzione al mercato, pur se interamente garantiti dagli attuali finanziatori della societ, attraverso una conversione di parte del debito e un'iniezione cash. L'offerta si basa anche su una revisione del debito corporate (550 milioni di euro di linee, inclusi oneri finanziari fino a fine anno) che porterebbe a un debito "senior" di circa 250 milioni di euro, con tassi e tempistiche di rimborso pi sostenibili. Il nuovo socio, perno del riassetto, sar la newco Feidos 11, dove il 60 per cento del capitale far capo al manager Massimo Caputi e il restante 40 per cento ad altri soci istituzionali e industriali. Di sicuro, la definizione del riassetto potrebbe togliere uno degli elementi di criticit nel braccio di ferro tra la famiglia Malacalza, che aveva insistito sulla mancanza di continuit aziendale per la societ immobiliare, e la Mtp di Marco Tronchetti Provera.

05/11/2012 pg. 15 ed. N.36 - 5 novembre 2012

Prelios, Caputi favorito da 50 milioni cash


La strada verso l'ingresso in Prelios, in affiancamento all'attuale patto di sindacato, sembra spianata per Massimo Caputi. La sua Feidos, che guida la cordata di imprese in trattativa esclusiva con Pirelli (la scadenza fissata per il 12 novembre), pu disporre di liquidit per 50 milioni di euro. Una somma importante, che beneficia della vendita alle famiglie Boroli/Drago - per 17 milioni di euro - della partecipazione detenuta in Fimit sgr, cessione poi seguita dalla fusione con Idea. Anche gli altri numeri confermano il buono stato di salute di Feidos, che pu contare su un attivo di 43,4 milioni, con un patrimonio netto di 31,5 milioni e debiti verso le banche limitati a 4,2 milioni di euro. Intanto arrivano notizie positive anche da Prelios Credit Servicing, societ del gruppo specializzata nella gestione dei crediti in sofferenza. Nei giorni scorsi l'agenzia di rating Standard & Poor's ha espresso il giudizio "above average" sulla societ. Pertanto l'outlook stato elevato da negativo a stabile, in considerazione dei progressi fatti negli ultimi mesi per ridurre il livello di rischio del business. (l.d.o.)

31/10/2012, pg. 55 ed. Nazionale 12 MESI DI FUSIONI ACQUISIZIONI E CAMBI DI POLTRONE/2 Presidente del comitato territoriale della divisione Banca Popolare di Verona del Banco Popolare. Andrea Soro il nuovo responsabile per le istituzioni finanziarie nel Sud Europa (Italia, Spagna, Portogallo, Grecia) e Ceemea (Central Eastern Europe, Middle East & Africa) del gruppo The Royal Bankof Scotland. Giampiero Maioli, a.d. e direttore generale di CariParma, il nuovo responsabile per l'Italia di Crdit Agricole, in sostituzione di Ariberto Fassati, che conserva la presidenza di CariParma. Giorgio Girelli stato nominato presidente di Banca Generali, lasciando la carica di a.d. al direttore generale Piermario Motta. La Banca Popolare dell'Emilia Romagna, che possiede il 31,02% della Cassa di Risparmio di Bra, ha raggiunto un accordo con la Fondazione omonima per salire al 67% del capitale dell'istituto, per un esborso d circa 25,9 milioni. Profilo Asset Management ha ceduto alla Sgr indipendente Anthilia il ramo d'azienda relativo alla gestione collettiva del risparmio. I fondi Profilo Elite Flessibile e Profilo Best Funds, con asset in gestione per circa 60 milioni, verranno rinominati Anthilia Yellow e Anthilia Orange. - I rispettivi C.d.A. hanno varato un progetto che porter alla fusione per incorporazione della B.cc. della Montagna Pistoiese nella Banca di Credito Cooperativo diVignole. Renzo Paoletti lascia la poltrona di direttore generale della B.cc. di Signa e viene sostituito da Pier Francesco Francioli. Pierluigi Colizzi il nuovo capo della divisione italiana di investment banking di Barclays. Monte Paschi Siena si affida a Mediobanca per la dismissione del 60% posseduto nella controllata BiverBanca, quota rilevata nel 2007 da Intesa SanPaolo. Dopo Daniel Buaron anche Massimo Caputi, esercitando un'opzione di vendita da 19,3 milioni in favore di DeA Capital, uscito dal capitale di IDeA Fimit Sgr, rassegnando le dimissioni dalla carica di a.d. e passando tutte le deleghe all'a.d. Massimo Brunelli. Enrico Minelli e Armando Santus sostituiranno i dimissionari Giovanni Bazoli e Alessandro Pedersoli nel Consiglio di Sorveglianza di Ubi Banca. Giuseppe Vita sostituisce Dieter Rampi alla presidenza di UniCredit. Nicola d'Anselmo lascia la succursale italiana di Bnp Paribas per dedicarsi ad altre attivit e viene sostituito dall'attuale responsabile corporate finance, Filippo Boria. Si allentano i legami tra banche e compagnie assicurative: con riferimento alle polizze vita abbinate a mutui e prestiti, Isvap ha diffuso in pubblica consultazione il regolamento che da attuazione al decreto liberalizzazioni, in base al quale le banche dovranno tra l'altro informare i clienti per iscritto della loro libert di ricercare sul mercato polizze pi convenienti, concedendo agli stessi 10 giorni per valutarle. I principali investitori danesi hanno sottolineato che l'opinione degli specialisti del rating ha un valore limitato, consentendo cos alle maggiori banche del Paese di rinunciare ai servizi di rating offerti da Moody's e disdettando i relativi contratti. La Rreef Real Estate di Deutsche Bank ha acquistato il 10% di Castello Sgr, societ specializzata in fondi comuni di investimento immobiliare di tipo chiuso, a conclusione dell'accordo che aveva portato nel portafoglio di Castello Sgr i fondi immobiliari retail ed istituzionali gestiti dall'italiana Rreef Fondimmobiliari Sgr, con asset totali per 473 milioni. Le banche popolari azioniste hanno blindato Arca Sgr con un nuovo statuto, riducendo il tetto di possesso azionario ed impedendo la cessione di quote senza il gradimento del C.d.A. Ezio Simonelli lascia il Consiglio di Sorveglianza della Banca Popolare di Milano e viene sostituito da Ruggiero Cafari Panico. Hsbc, la pi grande banca europea, taglia 2mila posti di lavoro nel retail banking del Regno Unito, nell'ambito di un processo di snellimento che prevede una riduzione di" organico di circa 30mila unit entro il 2013. Divo Gronchi, direttore generale della Cassa di Risparmio di San Miniato, entra nel C.d.A. dell'istituto, che si allargher appositamente di un membro. Marina Berlusconi si dimette dal C.d.A. di Mediobanca, in cui viene sostituita dal fratello Pier Silvio. ! Dopo l'addio di Giuseppe Mussari,

Alessandro Profumo il nuovo presidente di Banca Monte Paschi. L'assemblea dei soci che ha rinnovato l'intero C.d.A. ha nominato vice presidenti Turiddo Campaini e Marco Turchi, mentre l'attuale direttore generale, Fabrizio Viola, il nuovo a.d. dell'istituto. MAGGIO 2012 Fabio Gallia, a.d. della Banca Nazionale del Lavoro e presidente di Findomestic, stato nominato responsabile di Bnp Paribas in Italia. Il provvedimento di liquidazione del Credito Co operativo Fiorentino un boccone amaro per l'intero complesso delle B.c.e: se infatti attivit, passivit e sportelli dell'istituto in liquidazione coatta amministrativa sono stati rilevati da ChiantiBanca, tutte le sofferenze sono finite in dotazione al Fondo Nazionale di Garanzia delle B.c.c. StefaniaChiaruttinisi dimessa dal Consiglio di Sorveglianza della Banca Popolare di Milano. I soci di Banca Leonardo hanno affidato a Gerardo Braggiotti la presidenza dell'istituto e gli hanno affiancato come direttore generale Claudio Moro. - Sergio Chiamparino il nuovo presidente della Compagnia di San Paolo, con Luca Remmert come vice presidente. Banca Sviluppo e Banca Centro Calabria hanno acquistato la B.c.c. di Cosenza, garantendo presso le loro filiali il posto ai 62 dipendenti dell'istituto a rischio di liquidazione coatta. Luigi Castelletti ha rassegnato le dimissioni dalla carica di vice presidente di UniCredit. Paolo Angius il nuovo presidente di Prestinuova. Luigi Spaventa stato nominato presidente onorario di Banca Profilo. Il C.d.A. dell'istituto presieduto da Matteo Arpe ha nominato vice presidente Guido Bastianini e confermato Fabio Candeli a.d. La banca tedesca Bhw II grave deterioramenBausparkasse, specializzata in mutui, ha deciso di abbandonare l'Italia, in cui opera attraverso la sede direzionale di Verona, gli uffici di Bolzano e quasi 100 punti di consulenza sparsi in tutta la Penisola. Nella lettera inviata alla clientela l'istituto precisa che le condizioni economiche e giuridiche nel Paese hanno reso necessaria una rielaborazione della strategia. to del credito al consumo di Agos Ducato ha fatto s che l'autorit di Vigilanza chiedesse all'azionista Crdit Agricole un accantonamento straordinario di 280 milioni, per far fronte ai rischi connessi al portafoglio crediti. L'Fbi ha aperto un'inchiesta sulla perdita da 3 miliardi di dollari di Jp Morgan, facendo sapere di volerci vedere chiaro sulle scommesse sui derivati che hanno aperto questa voragine nei conti della banca. Franco Pagliardi il nuovo direttore generale di Sace Factoring. Bernardo Mingrone stato nominato direttore finanziario di Banca Monte Paschi, in sostituzione di Marco Massacesi a cui stata affidata la direzione compliance e legale. Nell'istituto entrano anche Ilaria Dalla Riva -come responsabile delle risorse umane- e Sergio Vicinanza, quale capo dell'area finanzae tesoreria. I fari accesi dalla Banca d'Italia, da Consob e da due Procure su Banco Desio, hanno fermato la cessione della controllata svizzera Credito Privato Commerciale alla finanziaria elvetica Heliting. Francesco Maiolini lascia la direzione generale di Banca Nuova per intraprendere una nuova sfida professionale. Intesa SanPaolo ha citato per danni a New York l'azionista Crdit Agricole per un prodotto strutturato da 180 milioni di dollari, chiedendo un risarcimento del medesimo importo, pi interessi ed altre compensazioni. MFMS&EK Barclays intende cedere il 19,6% del gigante Usa BlackRock per 6,1 miliardi di dollari. ItaliaOggi Il C.d.A. di Banca Carige ha varato la divisione in due della capogruppo quotata e la costituzione di Carige Italia, in cui verranno conferite le 353 filiali operanti fuori dalla Liguria. L'operazione non avr nessuna conseguenza sugli organici. Dopo 20 anni di permanenza, Nicola Romito lascia la carica di vice direttore generale di Monte Paschi. Extrabanca vara un aumento di capitale da 17 milioni, riservato per 15 milioni alla Sator di Matteo Arpe, che diventa cos il primo azionista dell'istituto con una quota del 38,9%. LucaEnriques si dimette da commissario della Consob, per un incarico come visiting professor alla Harvard Law Schoo, e non viene sostituito. Dopo la sfiducia del consiglio, Ettore Gotti Tedeschi si dimette dalla carica di presidente della banca vaticana Ior e viene sostituito ad interim dal vice presidente Ronaldo Hermann Schmitz. UniCredt e Intesa San' Paolo hanno venduto rispettivamente il 6,1% ed il 5,4% che possedevano nel London StockExchange, che controlla anche Borsa Italiana, realizzando una plusvalenza di 120 e 105 milioni. Gli acquirenti sono gli emiri del Qatar e di Dubai. Pietro D'Anzi sostituisce Piero Montani nella carica di a.d. della Banca del Mezzogiorno-Mcc. Innocenzo Cipolletta si insedia alla presidenza dell'Airi, l'associazione italiana del private equity e venture capital. Angelo Miglietta si dimesso dalla carica di segretario generale della Fondazione Crt per tornare alla sua attivit accademica e professionale. Fabio Cerchiai succede a Corrado Faissola in qualit di presidente della Febaf, la federazione nata

dall'assodazione tra Ania, Abi e Assogestioni. Una nuova disposizione della Banca d'Italia stabilisce che a partire dal 31 maggio tutti i crediti bancari risulteranno scaduti dopo 90 giorni, indipendentemente dal criterio di Basilea 2 utilizzato. In pratica la norma blocca la deroga dei 180 giorni sui prestiti delle banche verso retail ed enti pubblici con i rating interni. GIUGNO 2012 PaulAchleitner il nuovo presidente del Consiglio di Sorveglianza della tedesca Deutsche Bank. La Banca Popolare di Vicenza ha avviato le procedure per la fusione tra le controllate Farbanca e Banca di Credito dei Farmacisti. Giuseppe Cuccurese il nuovo direttore generale del Banco di Sardegna, in sostituzione di Alessandro Vandelli, che stato nominato vice direttore generale e direttore finanziario della controllante Banca Popolare dell'Emilia Romagna. Il Banco di Desio e della Brianza ha avviato le procedure per la messa in liquidazione della controllata elvetica Credito Privato Commerciale. DarioScannapieco,vice presidente della Banca Europea per gli Investimenti (Bei) stato nominato presidente del Fondo Europeo per gli Investimenti, controllato dalla stessa Bei. Dopo l'ok di Consob, Giuseppe Trincucci ha dato il via alla sottoscrizione delle azioni della B.c.c di San Severo e Lucera, nascente istituto pugliese di cui sar il primo presidente. Il consigliere Luciano Gobbi stato eletto all'unanimit presidente della Banca di Piacenza, in sostituzione dell'uscente Corrado Sforza Fogliani, nominato presidente onorario. Romain Zaleski e la figlia Helene sottoscriveranno la maggior parte dell'aumento di capitale da 12,5 milioni di sloty (circa 3 milioni di euro) di AliorBank, l'istituto di credito voluto dalla famiglia per favorire il credito in Polonia che si appresta alla quotazione sul listino di Varsavia. Deutsche Bank prevede un potenziamento degli investimenti in Italia che passer attraverso un aumento di capitale della controllata da 110 milioni, da dedicare al potenziamento della rete commerciale e del comparto It; verranno aperti 30 nuovi sportelli in due anni ed incrementato il numero dei promotori finanziari. La Banca Nazionale Svizzera nella sua relazione annuale ha invitato Credit Suisse e Ubs, le due maggiori banche elvetiche, a rafforzare ulteriormente il proprio capitale per difendersi dall'indebolimento delle condizioni macroeconomiche. Nel processo sui presunti illeciti di bilancio, legati ai derivati fatti sottoscrivere da Banca Italease, il Tribunale di Milano ha assolto i due manager di Deutsche Bank accusati di truffa e un revisore di Deloitte & Touche. L'a.d. di UniCredit, Federico Ghizzoni, ha ribadito la necessit di ripensare l'organizzazione del gruppo, per puntare ad una maggiore efficienza ed autonomia sul territorio. Credit Suisse ha completato l'acquisizione del business giapponese nel private equity di Hsbc. Il Consiglio di Gestione ha nominato Gherardo Colombo alla presidenza dell'organismo di vigilanza della Banca Popolare di Milano. Nereo Dacci ha rassegnato le dimissioni dalla carica di a.d. del Banco di Desio e della Brianza e viene sostituito da Tommaso Cartone. Monte Paschi Siena cede per 203 milioni il 60% di Biverbanca alla Cassa di Risparmio di Asti. Giuseppe Mussari stato confermato per un altro mandato biennale alla presidenza dell'Abi. Il C.d.A. di UniCredit ha nominato Alessandro Maria Decio per la carica di amministratore in Mediobanca, in sostituzione di Fabrizio Palenzona. L'olandese Bank Insinger de Beaufort, specializzata nel private banking, chiude dopo oltre 10 anni la suc'cursale italiana ed abbandona il Paese. Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro dell'Economia, ha approvato un piano di sostegno pubblico per Monte Paschi Siena per un importo massimo di 2 Tommaso Cartone, amministratore delegato del Banco di Desio e della Brianza miliardi, che andranno a sommarsi alla prima tranche diTremonti bond da 1,9 miliardi. La Pamplona Capital Management del miliardario russo Alexander Mark Knaster, ha acquistato il 5,01% di UniCredit, diventandone il secondo azionista. Barclays pagher una sanzione da 453 milioni di dollari per risolvere una disputa con le autorit inglesi e statunitensi sul tentativo di manipolazione del Libor, l'indice di riferimento del mercato interbancario. Monte Paschi vara il piano industriale 2012-2015, che prevede la chiusura di 400 filiali e 4.600 esuberi. L'istituto senese, che inizier a rimborsare i Tremonti bond da fine 2013, prevede una stretta sui dividendi e si prepara ad un aumento di capitale da 1 miliardo. Il piano prevedere una riduzione dell'1% annuo dei ricavi, bilanciata da una razionalizzazione dei costi, con l'obiettivo di un utile di 630 milioni nel 2015. Il consiglio di amministrazione di Mediobanca ha cooptato in consiglio Christian Collin (Groupama) e Bruno Ermolli, intestando l'archivio storico in corso di costituzione a Vincenzo Maranghi. IDeA Fimit ha rilevato da Duemme Sgr (Banca Esperia)

il ramo d'azienda relativo ai fondi immobiliari. L'operazione riguarda otto fondi che includono circa 60 immobili, per un valore complessivo di 560 milioni. Silvio Petrone stato confermato alla presidenza della Federazione Campana delle B.c.c. per il triennio 2012-2014. LUGLIO 2012 L'Esma, la Consob europea, mette sotto indagine le procedure seguite da Standard & Poor's, Mood/s e Fitch nella valutazione della solidit patrimoniale delle banche. L'obiettivo quello di rompere i rigidi meccanismi per cui ad un taglio del Silvio Petrone, presidente della Federazione Campana delle B.c.c. giudizio sulle banche segua il downgrade di un Paese. Dopo lo scandalo sulla manipolazione dei tassi si dimesso il presidente di Barclays, Marcus Agius, con efficacia dal momento in cui verr individuato il suo successore. Il pressing della Bank of England fa saltare anche il ceo di Barclays, Bob Diamond, e il chief operating officer Jerry del Missier. Bob Diamond ha rinunciato ufficialmente ad un bonus da circa 20 milioni di sterline (25 milioni di euro). Il Consiglio U ha approvato le regole sui prodotti derivati, per aumentare la trasparenza e ridurre il rischio del mercato otc (fuori borsa). La normativa, che entrer in vigore a fine anno, prevede che le operazioni di compensazione dei contratti in derivati otc standardizzati vengano effettuate attraverso controparti centrali, per ridurre i rischi legati al fallimento di una delle parti del contratto. Banco Bilbao accelera sui piani di espansione all'estero, aprendo succursali a Seul e Tapei, nonch aumentando dal 5 al 15% la quota posseduta nella partecipata cinese Citic Bank. Per la prima volta la Santa Sede sottopone il sistema finanziario dello Stato del Vaticano alla valutazione degli organi europei. La legge antiriciclaggio varata dalla Santa Sede sembra soddisfare le normative U, ma il direttore generale dello Ior, Paolo Cipriani, ha chiarito che c' comunque piena disponibilit a trovare soluzioni adeguate, seguendo eventuali indicazioni della Commissione. Romano Minozzi si dimesso dalla carica di consigliere della Banca Popolare dell'Emilia Romagna. Generali ha scelto Jp Morgan come advisor per la cessione della controllata svizzera Bsi, attiva nel private banking. Julius Baer ha avviato trattative con Bank of America Merrill Lynch per l'acquisto delle attivit di wealth management che l'istituto possiede al di fuori degli Usa, valutate circa 2 miliardi di dollari. Consob ha autorizzato il comitato promotore della nuova Pi Banca, presieduto da Beniamino Quintieri, alla pubblicazione del prospetto informativo di sottoscrizione. Il costituendo istituto si concentrer sul mercato laziale e campano, con una previsione di raccolta superiore a 175 milioni in tre anni. Il Comitato si propone di raccogliere un capitale di almeno 15 milioni entro il 4 luglio 2013. La Procura di Spoleto ha spiccato 17 avvisi di garanzia per appropriazione indebita nei confronti di manager e professionisti della Banca Popolare di Spoleto. Una sentenza del Consiglio di Stato ha stabilito che sui mercati finanziari, per quanto concerne la tutela dei consumatori, la Banca d'Italia non ha l'esclusiva della vigilanza, ma la deve dividere con l'Agcm, l'Authority guidata da Giovanni Pitruzzella. Il gruppo UniCredit vara il nuovo assetto organizzativo, basato sul modello geografico, per avvicinarsi ai territori e fecalizzarsi sull'Italia, superando cos il modello divisionale. Questi obiettivi si traducono in un rafforzamento del ruolo dei country manager in materia di corporate, retail e private banking. La Banca d'Italia promuove il piano Monte Paschi, in forte discontinuit rispetto al passato, per tagliare i costi, rafforzare il patrimonio e rifocalizzare il modello di business, dichiarandosi convinta che i risultati raggiunti finora siano di tutto rispetto. L'assemblea di Abi ha eletto cinque nuovi vice presidenti: Camillo Venesio (vicario), Giovanni Berneschi, Francesco Micheli, Mario Sarcinelli ed Emilio Zanetti. Nel quadro della spending review, il Governo Monti sopprime l'Ente Nazionale per il Microcredito, la struttura nata per prestare denaro alle fasce pi deboli ed a combattere la povert, che garantisce entrate fiscali per circa 3 milioni all'anno a fronte di un milione di spese. Il presidente dell'ente Mario Baccni ritiene tuttavia che la soppressione dell'istituto possa essere riconsiderata in Parlamento. L'istituto elvetico Julius Baer e Kairos raggiungono un accordo per rafforzarsi nel. private banking italiano. In dettaglio Kairos rilever Julius Baer Sim, che modificher la denominazione in Kairos Julius Baer ed in cui la banca svizzera conserver una quota di minoranza, che potr aumentare a partire dal 2016. Paolo Maestri il nuovo responsabile della divisione corporate banking coverage di Deutsche Bank per il mercato italiano. Rafforzamento patrimoniale da 100 milioni per la Banca Popolare di Spoleto, attraverso una delega al C.d.A. per un aumento di capitale fino a 30 milioni e l'emissione di un bond convertibile da 70, operazioni che dovranno essere confermate dall'assemblea dei soci ma

per le quali gli azionisti Spoleto Credito e Servizi (51 %), Monte Paschi (26%) e Leonardo Patacconi (2,5%) hanno gi manifestato disponibilit. Corrado Faissola stato nominato presidente onorario di Ahi. Veneto Banca prepara una ristrutturazione per guadagnare efficienza, prospettando 246 esuberi nelle direzioni centrali che potrebbero essere comunque riassorbiti dall'istituto. Le linee guida del progetto, tutto da definire, prevedono che il gruppo risulti formato da un'unica banca italiana, quattro controllate estere ed un polo del private banking che far capo a Banca Intermobiliare. Az Leasing si quota dal 13 luglio al Marche Libre della Borsa di Parigi. L'operazione stata realizzata attraverso un just listing da 2,5 milioni di azioni ordinarie del valore unitario di 1,6 euro. Marco Morelli si dimette dalla carica di direttore generale vicario con responsabilit sulla banca dei territori di Intesa SanPaolo. Un report del Senato Usa accusa Hbus, la filiale statunitense di Hsbc, di procedure inadeguate e mancanza di controlli sulle operazioni con Messico ed Iran, che avrebbero favorito il riciclaggio di denaro ed il finanziamento di operazioni sospette: il responsabile della compliance di Hbus, David Bagley, ha annunciato le proprie dimissioni. La Banca Popolare dell'Emilia Romagna incorpora Em.Ro., braccio di investimento finanziario dell'istituto nella regione omonima. Credit Suisse vara nuove misure per aumentare i fondi propri e realizzare ulteriori risparmi. In particolare l'istituto prevede di incrementare progressivamente il capitale di 15,3 miliardi di franchi svizzeri, di cui 8,7 subito, e di ottenere risparmi dalle aree private banking e banca di investimenti. Da gennaio 2013 la rete italiana di UniCredit verr organizzata in sette regioni (Nord Ovest, Lombardia, Nord Est, Centro Nord, Centro, Sud, Sicilia), guidate da regional manager che coordineranno 77 aree commerciali. Giovanni Perissinotto si dimesso dalla carica di consigliere in Banca Generali. Ubi Banca aggiorna il piano industriale per guadagnare efficienza: il gruppo taglier 1.500 dipendenti e chiuder 44 sportelli. Sono previsti interventi sulla governance ed una semplificazione delle banche rete, mentre i costi scenderanno di oltre 115 milioni a regime nel 2014. Giuliano De Filippis, segretario amministrativo della Fabi, il nuovo presidente della Casdic, la cassa nazionale di assistenza sanitaria per i lavoratori dipendenti del settore del credito. Banco di Desio e della Brianza stanzia 42 milioni per ricapitalizzare la controllata elvetica Credito Privato Commerciale, attualmente in liquidazione. In cambio dei Tremonti bond il gruppo Monte Paschi dovr contenere la componente variabile delle remunerazioni per consiglieri e manager. Secondo il nuovo presidente Alessandro Profumo nel gruppo ci sono 100 dirigenti di troppo. Giorgio Girelli lascia le cariche di presidente e amministratore di Banca Generali. Dopo un aumento gratuito da 79,2 milioni, mediante l'impiego di riserve, la Cassa di Risparmio di Bolzano ha sottoposto alla Banca d'Italia l'informativa per un incremento a pagamento pari a massimi 99 milioni, un terzo del capitale attuale. La Banca Popolare di Milano presenta il piano industriale 2012-2015,con ambiziosi obiettivi in termini di redditivit, un rigido controllo dei costi, in particolar modo di quelle del personale, con tagli a dirigenti e consiglieri. Entro il 2015 l'utile consolidato dovrebbe salire a 270 milioni, con un tier 1 superiore al 9%. Il nuovo piano indPaolo Vagnone, presidente di Banca Generali striale della Banca Popolare di Milano prevede anche un accorciamento della struttura di rete, con Banca di Legnano, Banca Popolare di Mantova e Pro Family destinate ad essere integrate nella capogruppo. Allo studio la possibilit di incorporare anche WeBank. Dopo Consob, Isvap e Antitrust, anche la Banca d'Italia nega che possano essere riaperti i termini per mettersi in regola con l'art, 36 del decreto Salva Italia. La scelta fra gli incarichi a rischio incompatibilit andava fatta entro il 26 aprile: se le autorit verificheranno violazioni alle norme, scatter la decadenza automatica. Paolo Vagnone stato cooptato nel C.d.A. di Banca Generali. Scoppia un nuovo scaldalo bancario, con protagonista l'istituto giapponese Nomura, per il passaggio indebito di informazioni da alcuni impiegati ad altri trader sulla vendita di pacchetti azionari