You are on page 1of 4

November 29th, 2012

Published by: TheGoodly

THE GOODLY - I DOMINATORI DEL COMPUTER N°76
This eBook was created using the Zinepal Online eBook Creator. Use Zinepal to create your own eBooks in PDF, ePub and Kindle/Mobipocket formats. Upgrade to a Zinepal Pro Account to unlock more features and hide this message. A sua volta “C” deve “inoltrare” senza alterare il messaggio a “D” e così via. Al termine potrai verificare che l’intero testo ricevuto da “G” ed “H” contiene tutti gli indirizzi Email di “A”, “B”, “C”, “D”, “E”, “F”, “G” ed “H”. Prova a farti inoltrare il messaggio da “G” o “H”. Hai capito perché è fondamentale essere conoscitori accorti di come funzionano le cose? È ovvio che tale procedura non è seguita alla lettera da tutti, ma qui si gioca sui numeri. Più è alto il numero di persone coinvolte, maggiori sono le possibilità di ottenere gli scopi di un malintenzionato. Quando riceverai un’Email tipo catena, leggi nel testo e se la stessa ha subito diversi inoltri troverai una lista ampia di altri indirizzi Email. La tua prossima spedizione multipla quindi effettuala inserendo gli indirizzi sempre e solo nel campo definito “Ccn”. Tutta la procedura di lettura ed invio è replicabile utilizzando un programma (client) di posta elettronica che installerai sul tuo sistema operativo. Alcuni per la cronaca: • Windows live mail • Mozilla-Thunderbird • Outlook della suite Office • Opera browser A mio modo di vedere questa è la soluzione più comoda. Dovrai configurare il programma con le impostazioni che rileverai sul sito del tuo provider nella sezione “configura account di posta”.

GUIDA AL COMPUTER LEZIONE 76 DI ∞
November 29th, 2012

LA POSTA ELETTRONICA Parte 3 Bentornato/a Goodlier. Dopo la teoria degli invii multipli passiamo all’azione. Goodlier, fai questa prova. Organizza una mini catena tra i tuoi vari indirizzi Email o con alcuni tuoi amici. Crea un messaggio di prova con dei saluti. Inoltralo con l’aiuto dei tuoi amici, seguendo lo schema qui sotto riprodotto.

Ogni computer rappresenta un/a tuo/a amico/a. Tu sei il PC indicato con la lettera “A”. Invia un’Email a “B” e “C”.

Dovrai anche inserire il tuo indirizzo e la tua password. Quando terminato è bene esportare la tua configurazione salvando il file in una cartella opportuna in modo da poter importare queste impostazioni su un altro computer o a
1

Created using Zinepal. Go online to create your own eBooks in PDF, ePub, Kindle and Mobipocket formats.

November 29th, 2012

Published by: TheGoodly

seguito di una formattazione e reinstallazione del sistema operativo.

In una sezione del programma di posta elettronica troverai proprio i pulsanti per importare o esportare le tue impostazioni (il tuo account). Una volta configurato il client potrai leggere i tuoi messaggi e successivamente rispondere e/o cancellarli.

Per inviare file corposi, utilizzerai la funzione per invio file di grosse dimensioni messa a disposizione sul proprio sito dal provider o in alternativa utilizzerai dei fornitori di servizio dedicati. All’atto della configurazione del programma, in alcuni casi, troverai facilmente la possibilità di selezionare o meno un campo che permette di mantenere una copia dei messaggi sul server o cancellarli (dal server) una volta scaricati sul tuo PC. A te la scelta. Con un programma client puoi ricevere/scaricare la posta da diversi provider, ma alcuni provider potrebbero anche impedirti la consultazione delle Email tramite client. La soluzione è la consultazione tramite il proprio sito o creando filtri che reindirizzano tutti i messaggi verso l’account configurato nel programma di posta elettronica installato. In pratica esegui una deviazione di messaggi, come accade per le chiamate per il traffico voce. Sia nel tuo account del sito che nel programma di posta elettronica che utilizzerai è presente una sezione dedicata alla posta indesiderata etichettata come “spam”.

Invio messaggio di prova.

I provider hanno un loro database dinamico che aggiorna la lista di mittenti che col tempo sono stati considerati più o meno correttamente come spam. L’etichetta di spam viene attaccata ai server e/o mittenti che continuamente inviano, a valanga e senza essere stati esplicitamente richiesti dal destinatario, messaggi inutili con scopi pubblicitari o richiesta di contatti. Sono altresì derivati dall’ignobile mercato basato sulla vendita degli indirizzi Email, che poi viene anche utilizzato per scopi ben più malefici dell’invio di messaggi fastidiosi. Se ricevi un messaggio che non ritieni lecito, in quanto non derivato da tue scelte, puoi etichettare il mittente o il server come spam. Sarà sufficiente, dopo aver selezionata l’Email, cliccare sul pulsante relativo “Segnala il mittente o il server come spam” o similari e confermare. Il messaggio sarà etichettato come posta indesiderata.

Se vuoi inviare uno o più file nel messaggio individua il pulsante “Allega” e cliccandoci sopra potrai scegliere il file dal tuo computer. Esiste un limite variabile di peso per gli allegati.

Created using Zinepal. Go online to create your own eBooks in PDF, ePub, Kindle and Mobipocket formats.

2

November 29th, 2012

Published by: TheGoodly

Se in seguito riceverai un’altra Email dallo stesso mittente essa sarà automaticamente dirottata verso la cartella della posta indesiderata. Il processo è anche reversibile. Infatti potresti ricevere un messaggio che impropriamente viene inserito nella posta indesiderata. Dopo averlo letto clicca sul pulsante per definire il mittente o il server come non spam ed il gioco è fatto. Ricorda una cosa. A volte firmiamo o accettiamo con superficialità o per necessità che un fornitore di servizi online e/o offline ci possa inviare comunicazioni di carattere commerciale o che esso possa fornire a terzi le nostre generalità ed indirizzi Email. Beh, questa a volte ne è la naturale conseguenza. Il guaio è che in alcuni casi non possiamo rifiutare tale imposizione in quanto il servizio stesso ne viene privato. Ergo, lo spam ce lo becchiamo per forza di cose. Contromisura: dobbiamo conviverci con coscienza e conoscenza. Posso creare diversi di indirizzi? Certo, ma certo. Anzi credo che sia proprio consigliabile, se non necessario. Perché? Visto quanto appena descritto per lo spam, direi di crearti diversi indirizzi in base all’uso che ne farai. Puoi crearne uno per lo scambio di Email della tua cerchia di amicizie, uno per le registrazioni ai vari social network, un altro per le altre registrazioni a servizi di vario genere, diciamo così commerciali ed infine un ultimo da dare in pasto al mondo internet. Intendo dire uno più esposto che potrai utilizzare con una certa leggerezza per varie attività su internet tipo siti per giochi, concorsi, ecc. Avrai un’efficienza maggiore in quanto potrai verosimilmente incanalare lo spamming, quasi certamente, solo verso quest’ultimo indirizzo Email. Quando diventerà insopportabile lo abbandonerai al suo destino creandone un altro. Ora delle opzioni che devi assolutamente conoscere. Esiste la possibilità di: • Creare degli indirizzi Email pienamente funzionanti ma che rimangono attivi per un determinato tempo dopodiché cessano di esistere • Inviare Email che si autodistruggono dopo la lettura • Inviare Email in maniera del tutto anonima • Creare una casella di posta virtuale in sola ricezione da utilizzare come filtro • Inviare Email fingendo un altro indirizzo Email inventato (es:Obi-Wan.Kenobi@gmail.com) • Ecc.

Puoi farti una scorpacciata aprendo un motore di ricerca ed eseguendo una ricerca con parole chiave tipo: “ Indirizzi Email temporanei ” o “ Inviare Email Anonime” Nel sito Freeonline a questo indirizzo “ http://www.freeonline.org/dir/c-1090/Email%20usa%20e %20getta ” ed a questa URL “ http://www.freeonline.org/ dir/c-1936/Inviare%20email%20anonime ” ne trovi già una bella overdose ed in questi altri siti puoi trovare la sezione per inviare messaggi anonimi Infine un articolo zeppo di informazioni e tabella comparativa di un grandissimo personaggio del mondo informatico, che ti stimolo a seguire per rimanere all’avanguardia. L’italianissimo Robin Good nel suo sito a questa URL http:// www.masternewmedia.org/it/creare-email-temporanea/ Ci inonda di dettagli in merito. Altra cosa che è sta prendendo sempre più forma è la posta certificata. È come inviare una lettera rendendola raccomandata o un fax. Ha carattere ufficiale. Puoi ottenere maggiori info sul sito governativo “ https:// www.postacertificata.gov.it ” ed una guida in una sua pagina web “ https://www.postacertificata.gov.it/guida_utente/ guida-utente.dot ” Con una ricerca per parole chiave di “ posta certificata ” puoi diventare un professionista didattico per la letteratura disponibile Ora termino questa mini enciclopedia informandoti solo (non mi dilungo) dei sistemi di messaggistica istantanea chiamati chat. Accedendo ad un sito o forum che parla di un determinato argomento, ti potrà capitare che fornisca questo servizio. Dopo la registrazione, nella zona dedicata, potrai entrare nel merito scrivendo la tua idea in tempo reale, interagendo (scrivendo) con gli altri utenti. Uno a caso? Guarda questo raggruppamento della comunità di Libero: “ http://digiland.libero.it/chat.php ” Prima di concludere ti rimando ad una pagina web che riporta una lunga lista di configurazioni possibili per le linee ADSL ed i dispositivi mobili. “ http://www.sandrodiremigio.com/documenti/tutorials/ pop3smtpnntp.htm ” Un ringraziamento alla redazione di Freeonline, a Robin Good ed all’Ing. Sandro Di Remigio per l’eccellente lavoro di riepilogo. Ora un forte saluto e Stay Tuned… Till death do us part! Ciao Goodlier. Carlo Foto di: Catena computers Microsoft Corporation – www.microsoft.com Screenshot realizzati da TheGoodly.com
3

Created using Zinepal. Go online to create your own eBooks in PDF, ePub, Kindle and Mobipocket formats.

November 29th, 2012

Published by: TheGoodly

P.S.= Buona formazione e condivisione Goodlier.

Created using Zinepal. Go online to create your own eBooks in PDF, ePub, Kindle and Mobipocket formats.

4