You are on page 1of 20

s

f

5. Impianto con 2 trasformatori, gruppo elettrogeno e UPS

Sistema di alimentazione Fasi Tensione Nominale Corrente di corto circuito presunta a valle del singolo trasformatore Potenze

TN-S Trifase - Neutro 230/400 V 15 kA nr. 2 traformatori da 630 kVA, nr. 1 gr. elettrogeno da 500 kVA, nr. 1 UPS da 10 kVA

s

Impianto TN-S

NB: prima di eseguire il seguente esempio è consigliabile aver eseguito “2. Impianto elettrico per una villetta” ed “3. Impianto elettrico per parti comuni condominiali”.

L’obiettivo è quello di realizzare un impianto elettrico con 2 trasformatori da 630 kVA in parallelo con congiuntore, un gruppo elettrogeno da 500 kVA che alimenta le utenze privilegiate e un UPS da 10 kVA. Nell’impianto, oltre ad utenze generiche, sono presenti tre motori e un carico di rifasamento. L’impianto da realizzare è così costituito:

Prima di procedere con la creazione del progetto elettrico è necessario definire alcune impostazioni generali valide per l’impianto.

Sienergy-Integra

5/2

Dal menù Impianto elettrico->Impostazioni Etichette->Etichette partenza aggiungere (ad esempio a destra) Icc max e Icc min.d. Sienergy-Integra 5/3 .i. La configurazione delle Etichette sarà dunque la seguente: Per effettuare tali impostazioni si veda anche 1.s Impianto TN-S Dal menù Impianto elettrico->Altre impostazioni->Verifiche impostare: la norma “industriale” P. norma CEI EN 60947-2-Icu l’esclusione Verifica I2t su cavo BT Trasformatore o GE (“flag” presente) Dal menù Impianto elettrico->Impostazioni Etichette->Etichette utenza aggiungere (ad esempio in alto) la Descrizione 1. Dal menù Impianto elettrico->Impostazioni Etichette->Etichette arrivo aggiungere (ad esempio in alto) Descrizione 1. Terminata la definizione delle impostazioni si effettua il salvataggio dei parametri inseriti da Impianto elettrico->Salva Impostazioni. (in alto) Descrizione 1. 1/6. Impostazioni Preliminari pag.

Sienergy-Integra 5/4 .s Impianto TN-S Da File->Nuovo->Impianto elettrico creare il nuovo file (es. [**]: Questi elementi sono accessibili solo con Sienergy-Integra PRO. Si preferisce lasciare al lettore questa possibilità e si procede inserendo in fase successiva. impianto_tn-s. sull’impianto elettrico già parzialmente realizzato. la versione di Sienergy-Integra dedicata alla progettazione di impianti elettrici in media tensione. Si ottiene il seguente impianto: Fornitura MT Cavo di collegamento [**] Cella di arrivo DK con Protezione Generale [**] Cavo di media tensione [**] Trafo MT/BT Cavo di bassa tensione Generale bassa tensione Note: [*]: Già da questa prima finestra si potrebbero definire i 2 trasformatori in parallelo e aggiungere il gruppo elettrogeno. il secondo trasformatore e il gruppo elettrogeno.ie) con nr. 1 trasformatori da 630 kVA e Vcc %: 6% [*].

Utenza 1 Descrizione 1: MOTORE 1 Tipo utenza: Motore Lungh.s Impianto TN-S Selezionare il Generale di bassa tensione e premere Aggiungi elemento->Quadro congiunto>1 ( ). Immediatamente viene aggiunto un nuovo trasformatore (da 630 kVA e Vcc %: 6%) con un congiuntore. conduttura: 35 m Polarità utenza: Tripolare Potenza: 45 kW Note: [*]: Il contributo dei motori alla Icc dell’impianto può essere considerato attivando l’apposito “flag” nella finestra della fornitura.Utenza 2 Descrizione 1: MOTORE 2 Tipo utenza: Motore Lungh. Selezionare il Generale di bassa tensione e premere Aggiungi elemento->Quadro congiunto->1 ( ) Per aggiungere utenze selezionare questa parte del QUADRO GENERALE (un solo click con il pulsante sinistro) e premere Aggiungi livello->Utenza->5. conduttura: 35 m Polarità utenza: Tripolare Potenza: 30 kW [*] . Selezionare la sezione di destra del QUADRO GENERALE e premere Aggiungi livello>Utenza->5 ( . in questo modo la potenza dei motori presenti viene moltiplicata per 4 e sommata alla Icc della rete a monte. Quindi definire le utenze aggiunte nel seguente modo: Sienergy-Integra 5/5 . Rendimento del motore Caratteristiche in base alle quali viene scelta la protezione dedicata al motore ). definirne quindi le descrizioni (entrare in ogni elemento e scrive nel campo Descrizione 1) come di seguito indicato.

conduttura: 35 m Polarità utenza: Tripolare Potenza: 45 kW . conduttura: 80 m Polarità utenza: Quadripolare CosPhi: 0.s Impianto TN-S .90 (quindi premere il pulsante Rifasam.Utenza 4 Descrizione 1: CARICO Tipo utenza: Utenza generica Lungh. conduttura: 5 m Polarità utenza: Tripolare Rifasam.65 (si definisce un carico con fattore di potenza basso per mostrare l’inserimento di un carico di rifasamento) Potenza: 300 kW . A: 0.Utenza 5 Descrizione 1: RIFASAMENTO Tipo utenza: Rifasamento Lungh. Sienergy-Integra calcola la potenza della batteria di rifasamento necessaria a rifasare l’impianto per la potenza fino ad ora inserita) La finestra dell’utenza RIFASAMENTO è la seguente: Sienergy-Integra 5/6 .Utenza 3 Descrizione 1: MOTORE 3 Tipo utenza: Motore Lungh. A.

s Impianto TN-S Si ottiene. Fornitura MT Gruppo elettrogeno Quindi premere Aggiungi livello->Quadro ( ) e ancora Aggiungi livello->Utenza->4 ( ). quindi. Si ottiene la situazione seguente per il gruppo elettrogeno: Sienergy-Integra 5/7 . Per questo selezionare la Fornitura MT premere Aggiungi elemento->Generatore->1 ( ). il seguente impianto: Si aggiunga ora un gruppo elettrogeno al QUADRO GENERALE.

infine. premere Aggiungi elemento->1 ( ). la partenza RIFASAMENTO. Doppio click sullo sfondo del quadro Premere “?” Quindi fare doppio click sulla sezione di destra del QUADRO GENERALE e premere Conferma.s Impianto TN-S Fare doppio click sullo sfondo azzurro del quadro appena aggiunto sotto il gruppo elettrogeno e premere “?” in bassa a destra nella finestra. Premere Conferma Doppio click sullo sfondo del quadro Selezionare. premere X di fianco a Tipologia nella scheda Protezione e selezionare Congiuntore chiuso (premere una volta sulla scritta Partenza normale in basso alla finestra). aprire la finestra dell’elemento aggiunto. Sienergy-Integra 5/8 .

Sienergy-Integra 5/9 . tenere premuto il pulsante sinistro e spostarsi verso destra) e premendo Modifica elementi a tabella ( ).s Impianto TN-S Premere X Modificare da Partenza normale a Congiuntore chiuso Si ottiene la situazione seguente: Utenze di cui definire le caratteristiche Definire quindi 4 utenze alimentate dal gruppo elettrogeno [*]: Utenza 1 Descrizione 1: LINEA PRIVILEGIATA 1 Tipo utenza: Utenza generica Lungh. conduttura: 20 m Polarità utenza: Quadripolare Potenza: 40 kW Note: [*]: L’inserimento di questi dati può essere effettuato anche selezionando le 4 utenze contemporaneamente (selezionare quella più a sinistra.

conduttura: 20 m Polarità utenza: Quadripolare Potenza: 20 kW Si ottiene la situazione seguente per le utenze alimentate dal gruppo elettrogeno: Sienergy-Integra 5/10 . conduttura: 20 m Polarità utenza: Quadripolare Potenza: 30 kW Utenza 4 Descrizione 1: LINEA PRIVILEGIATA 4 Tipo utenza: Utenza generica Lungh. conduttura: 20 m Polarità utenza: Quadripolare Potenza: 10 kW Utenza 3 Descrizione 1: LINEA PRIVILEGIATA 3 Tipo utenza: Utenza generica Lungh.s Impianto TN-S Utenza 2 Descrizione 1: LINEA PRIVILEGIATA 2 Tipo utenza: Utenza generica Lungh.

conduttura: 30 m Potenza: 6 kW ed eliminare l’arrivo del QUADRO UPS (premere X di fianco a Tipologia nella scheda della Protezione). Selezionare l’utenza LINEA PRIVILEGIATA 4 quindi premere Aggiungi elemento-> 1 ( Aggiungi livello->Quadro->1 ( )e ). Icc: 40 A).s Impianto TN-S Si aggiunga ora un UPS al QUADRO GENERALE nella sezione alimentata dal gruppo elettrogeno. Fare doppio click sullo sfondo azzurro del quadro appena aggiunto e definirlo QUADRO UPS (Potenza: 10 kVA. quindi confermare. Doppio click sullo sfondo per definire l’UPS Aggiungere un’utenza al QUADRO UPS: Descrizione 1: CARICHI PRIVILEGIATI Lungh. Sienergy-Integra 5/11 .

aprendo la finestra della partenza relativa. XLPE/EPR 5G Posa: _3A 2 In tubi circolari su o distanziati da pareti Lunghezza: 30 m Definire ora la partenza che alimenta il MOTORE 1 e la conduttura.s Impianto TN-S Definire ora l’apparecchio di protezione e la conduttura che alimentano il QUADRO UPS.3 Conduttura: Marca: CAVI Tipologia: CEI 35026-4/1 Mult. Per predisporre la scelta di un Coordinamento Partenza motore: premere il pulsante Cambia (nella scheda della Protezione) scegliere Filtri locali (cliccando con il pulsante sinistro su Filtri da Progetto) premere Copia da Progetto (in basso a destra) selezionare Solo coordinamenti per Motori Sienergy-Integra 5/12 .: 0. Scheda Protezione: Tipologia: Magnetotermico Differenziale Tipo diff: A S Min. I diff.

Scegliere Filitri locali Premere Cambia per modificare i Filtri da Progetto 3. Sienergy-Integra 5/13 . In questo modo le caratteristiche impostate sulla prima partenza motore vengono trasferite sulle altre due. Premere Copia da progetto Confermare ed aprire la scheda Conduttura. Selezionare la partenza MOTORE 1. XLPE/EPR Posa: _1 1 Senza guaina in tubi circolari entro muri isolanti Quindi confermare. quindi selezionare le ). Selezionare Solo coordinamenti per Motori 2. per impostare: Marca: CAVI Tipologia: CEI35026-4/1 Unip. premere Copia Contenuto ( partenze MOTORE 2 e MOTORE 3 e premere Incolla Contenuto ( ).s Impianto TN-S 1.

K3=K4=1 e si proceda ad inserire le sezioni e il numero di conduttori per fase: - Fase: 240mm² . Tuttavia. XLPE/EPR Posa: _1 1 Senza guaina in tubi circolari entro muri isolanti Aprendo la finestra del TRASFORMATORE 1 definire le caratteristiche del trasformatore [*] e della conduttura tra trasformatore e QUADRO GENERALE. K2=0.s Impianto TN-S Infine definire le condutture che collegano il QUADRO GENERALE a CARICO e RIFASAMENTO. permette un calcolo più preciso della Icc al secondario del trasformatore realmente impiegato. XLPE/EPR Formazione: 1X Posa cavi: 12_4 Con o senza armatura su passerelle non perforate Lunghezza: 15 m Coefficienti correttivi: K1: 30°.2 conduttori – FG7R Neutro: 240mm² . I dati del cavo i seguenti: - Marca: CAVI Tabella norme: CEI 35026-4/1 Unip.1 conduttore – N07V-K Note: [*]: Il dato della potenza dissipata nel rame può non essere inserito dall’utente.8. Conduttura: Marca: CAVI Tipologia: CEI35026-4/1 Unip. Sienergy-Integra 5/14 . se inserito.2 conduttori – FG7R PE: 240mm² . perché il programma contiene dei valori interni tratti dalle norme di riferimento.

poichè nel caso proposto If (corrente di sicuro intervento della protezione a monte del trasformatore) non è definita (in quanto non è presente il dispositivo di protezione) e Iz= 971A. E’ necessario dunque proteggere da valle il sovraccarico della conduttura di collegamento tra il trasformatore e il QUADRO GENERALE. [**]: Per approfondimenti riguardo alla finestra Verifiche si rimanda al capitolo 7 (Schede di approfondimento – Finestra Verifiche). Si sono scelti. corrente erogabile dal trasformatore (909 A). definendo la protezione generale di bassa tensione. Il divieto ( ) attivo nella finestra e la descrizione della conduttura riportata in rosso indicano che ci sono problemi normativi da risolvere sul cavo appena inserito. l’utente può però manualmente scegliere altri apparecchi secondo il valore di corrente Ib nel nodo (421 A). conduttori per fase d Portata conduttura La scelta di tali sezioni è dovuta al fatto che la corrente nominale al secondario del trasformatore è di 909 A. Sienergy-Integra conosce la corrente Ib in questo nodo (421 A) e la corrente erogabile al secondario dal trasformatore MT/BT (909 A). curva di intervento LI e neutro protetto. quindi.45Iz). Premendo il pulsante Verifiche ( ) [**] si comprende che il divieto è determinato dalla mancata verifica della disuguaglianza (If<1. nelle condizioni di posa indicate hanno portata di 971 A. Note: [*]: Premendo Scegli l’apparecchio di protezione è scelto in base alla max. Aprire la finestra relativa alla protezione.s Impianto TN-S Sezioni e nr. mentre la corrente di impiego assorbita è pari a 421 A. Sienergy-Integra provvederà a verificare l’apparecchio scelto. dei conduttori che. Sienergy-Integra 5/15 . Premendo il pulsante Scegli viene proposto un interruttore aperto 3WL-ETU15B LI-550 kA da 1000A [*] con sganciatore elettronico regolabile.

s Impianto TN-S Corrente di impiego nel nodo Massima corrente erogabile dal trafo MT/BT Attivare il “Blocco” per impedire modifiche dell’apparecchio a seguito della scelta di Progetto automatico. Curva int. Sienergy-Integra comunque non modificherà gli apparecchi che sono stati “bloccati”. in seguito alla scelta di progettare automaticamente l’impianto con la funzione “Progetto automatico” [*]. Note: [*]: Sarà in ogni caso possibile lanciare il “Progetto automatico”.6) e magnetico (5.0) dell’interruttore. Si prema. dunque. Interruttore selezionato premendo Scegli L’interruttore così scelto può essere regolato (come la maggior parte degli interruttori scatolati o aperti). generale di bassa tensione Infine è possibile “bloccare” l’interruttore in modo che questo non venga cambiato. sul pulsante Regolazioni e si proceda a tarare opportunamente l’intervento termico (0. Sienergy-Integra 5/16 .

facendo doppio click su di esso con il tasto destro. A seconda dello stato del CONGIUNTORE vengono calcolate le correnti di corto circuito a valle. per ottenere quanto segue: Si scelga ora l’elemento CONGIUNTORE [*]. cavo di collegamento e GEN. Sienergy-Integra 5/17 . definendo come Tipologia Sezionatore e premendo Scegli. TRAFO 2 con le funzioni Copia Contenuto ( ) e Incolla Contenuto ( ). Note: [*]: Il CONGIUNTORE può essere gestito aperto o chiuso. TRAFO 1 è possibile copiare il contenuto di questi elementi nel TRASFORMATORE 2 e GEN.s Impianto TN-S Definiti come illustrato TRASFORMATORE 1.

Aprire la finestra della fornitura e inserire i seguenti dati: - )->Modifica distribuzioni si Denominazione: GR.0).9 e Regolazione magnetica: 4. Si lascia al lettore la possibilità di verificare la riduzione della sezione della conduttura che alimenta l’utenza CARICO. Dapprima si selezioni il gruppo elettrogeno e da Elaborazioni ( definisca il Doppio isolamento. Si passi ora alla progettazione della sezione privilegiata alimentata dal gruppo elettrogeno. ELETTROGENO Potenza Generatore: 500 kVA Icc Generatore: 4 kA Sienergy-Integra 5/18 . Regolazione termica: 0. il seguente impianto: )- Selezionare GEN. TRAFO 2.s Impianto TN-S Per realizzare la progettazione della sezione del QUADRO GENERALE posta a valle del GEN. dunque. Si ottiene. selezionare questo elemento e scegliere Strumenti->Elaborazioni ( >Progetto automatico. TRAFO 2 e scegliere Strumenti->Elaborazioni->Progetto automatico. regolando opportunamente l’interruttore scatolato scelto (ad es.

XLPE/EPR. effettuare la Regolazione termica e magnetica dell’interruttore scelto (ad esempio. Quindi impostare la tipologia CEI 35026-4/1 Unip. Portare dunque la selezione sull’arrivo della sezione GR. selezionare la Tipologia di protezione Magnetotermico Differenziale e premere Scegli. ELETTROGENO del QUADRO GENERALE e scegliere Elaborazioni ( )->Progetto automatico.6 – magnetica: 4.0). Successivamente da Regolazioni. XLPE/EPR Tipo di posa: 12_ 4 Con o senza armatura su passerelle non perforate Lunghezza: 30 m e premere Scegli.per le 4 LINEE PRIVILEGIATE alimentate dal gruppo elettrogeno.s Impianto TN-S Quindi. termica: 0. Sienergy-Integra 5/19 . Infine attivare la scheda Conduttura e definire: - Marca: CAVI Tipologia: CEI 35026-4/1 Unip. per inserire l’interruttore di macchina. premere il pulsante Partenza.

Per la realizzazione della documentazione tecnica: stampa dello schema a blocchi dell’impianto in formato dwg stampa dello schema unifilare in formato dwg stampa di report tecnici relativi al progetto elettrico curve caratteristiche dei dispositivi di protezione stampa fronti quadro stampa distinta materiali si rimanda ai capitoli relativi alla stampa della documentazione di 2.s Impianto TN-S Sienergy-Integra dimensiona automaticamente gli apparecchi di protezione e le condutture della sezione sotto il gruppo elettrogeno. Impianto elettrico per parti comuni condominiali. Impianto elettrico per una villetta e 3. Sienergy-Integra 5/20 .