You are on page 1of 25

LE COLTURE IDROPONICHE

Il termine idroponica comprende tutte le tecniche di coltivazione fuori il terreno agrario, il quale è sostituito da substrato naturale o artificiale, oppure in soluzione nutritiva. Consente di ovviare i problemi di stanchezza del terreno ed eccessivi trattamenti fitosanitari. Sono tecniche tipiche dell’ortofloricoltura, non solo in serra ma anche in piena aria.

Cenni storici
• 1620 Van Helmot: riusci a mantenere in vita un ramo di salice per 5 anni, affermando che l’acqua è essenziale per la produzione dei tessuti vegetali; • 1699 Woodward: riusci a mantenere in vita porzioni di piante in acqua e terra disciolta; • 1856 Knop e Sach: utilizzarono le prime soluzioni nutritive con acqua e Sali minerali disciolti; • 1929 Gericke: utilizzò le soluzioni nutritive per la coltivazione in serra e defini queste colture idroponiche; • 1936 nell’ Ohio furono effettuati i primi impianti a scopo commerciale; • 1963 le colture idoponiche si diffusero in Europa; • 1980 si sono diffuse su larga scala in tutto il mondo;

•I paesi del Mediterraneo hanno una percentuale inferiore di superficie investita a fuori suolo. 109 33% 4750 50% 520 13% 700 20% 1000 3% 300 30% 1350 10% 2500 5% .DIFFUSIONE DEL FUORI SUOLO •I paesi del NordEuropa hanno una buona % di colture senza suolo.

Mancanza di figure professionali preparate (istant expert). Resistenza all’innovazione da parte degli agricoltori.Diffusione delle colture senza suolo in Italia Nel 1990 erano presenti solo 50 ha. Motivi del lento sviluppo : • • • • Semplice introduzione della tecnologia dai paesi nordici. Maggiori costi di impianto. Nel 2004 si stima intorno a 1000 ha. diffusi per lo più in Sardegna Nel 1996 la diffusione era pari a circa 400 ha. .

Situazione attuale delle colture fuori suolo in Italia • Principali colture: rosa. perlite. • 98% sono coltivate in substrato. pomice. pomodoro e fragola. 6 . gerbera. lana di roccia sono i substrati più utilizzati. • Torba.

fiori recisi Piante in vaso da interno Ortaggi . melone). melone) Ortaggi da frutto (pomodoro.Classificazione Idroponica Radici a contatto: Floating Soluzione Nutritiva NFT Fuori Suolo Substrato Idrocoltura Aria Areoponica Ortaggi da foglia (IV gamma) e piante officinali Ortaggi da frutto (pomodoro.

Aeroponica Acqua e fertilizzanti recuperati.Classificazione Idroponica Soluzione Nutritiva: Ciclo chiuso Floating NFT Fiori suolo con sub. sterilizzati e riutilizzati Ciclo Aperto Fuori suolo con sub. Acqua e fertilizzanti dispersi nell’ambiente .

T .In canaletta In sacchi o vasi Le colture idroponiche Floating system N. F.

Rifornimento ossigeno L’immissione di ossigeno viene effettuato con bombole o un compressore in modo da garantire un livello di ossigeno pari a 6 mg L-1. . Prestare attenzione al volume di acqua da utilizzare per pannello. le piante soffrono di anossia quando il livello di ossigeno scende al disotto dei 3 mg L-1.

le radici poggiano direttamente a contatto con la soluzione nutritiva.NUTRIENT FILM TECHNIQUE (NFT) Sistema colturale senza substrato. . richiede monitoraggio continuo della concentrazione degli elementi e conducibilità elettrica Componenti del sistema: • Canalette • Sistema disinfezione SR • Sistema ossigenazione • Misuratore CE e pH • Monitoraggio elementi nutritivi.

DEPOSITO Schema di coltivazione in NFT .NUTRIENT FILM TECHNIQUE ADDUTTORI CANALETTA TUBAZIONE DI RECUPERO POMPA CONDOTTA DI ALIMENTAZIONE Le piante hanno bisogno di sostegno. La soluzione nutritiva viene controllata continuamente (CE. generalmente fili di nylon. pH) e riportata a volume.

spinta da una pompa sommersa nel bidone di raccolta. La soluzione nutritiva. Morte di piante allevate in NFT. la circolazione e la caduta nel deposito di raccolta ne permette l’ossigenazione.NFT Sviluppo abnorme del tappeto radicale di una coltura di melone in NFT. Parte iniziale (sopra) e finale (sotto) di una canaletta di un impianto di NFT. dovuta a ipossia radicale . è immessa nella parte alta della canaletta da dove ritorna nel deposito.

5) e CE idonei • Stock di elementi nutritivi e fertirrigatori . Elementi dell’impianto: • sistema d’irrigazione idoneo • substrato con pH (5.Coltivazione su Substrati Sistema colturale in cui il terreno è stato sostituito da substrato (artificiale o naturale).5-6.

Vasi o canalette riempite con substrato (avente determinate caratteristiche idrauliche).Coltivazione su substrato Schema di un impianto idroponico su substrato. Coltivazione su substrato .

.FLUSSO E RIFLUSSO La tecnica del flusso e riflusso. -pompe per inondazione. è una coltivazione in contenitore dove la somministrazione della soluzione avviene mediante periodiche inondazioni (flusso) con soluzione nutritiva del bancale. -vasi. Elementi dell’impianto: -bancale idoneo. definita anche come subirrigazione. -soluzione nutritiva.

FLUSSO E RIFLUSSO .

. .Ciclo Aperto e Chiuso COLTURA SENZA SUOLO A CICLO APERTO COLTURA SENZA SUOLO A CICLO APERTO COLTURA SENZA SUOLO A CICLO CHIUSO COLTURA SENZA SUOLO A CICLO CHIUSO . .. IIII FACILE CONTROLLO NUTRIZIONALE ..... .. . IIII H+ A B SOLUZIONE NUTRITIVA H+ A B SOLUZIONE NUTRITIVA DIFFICILE CONTROLLO NUTRIZIONALE SPRECO DI ACQUA E FERTILIZZANTI RISPARMIO DI ACQUA E FERTILIZZANTI INQUINAMENTO MINORE INQUINAMENTO .. * . * .

Sistemi aperti e sistemi chiusi (soluzione nutritiva ricircolante) COLTURE SENZA SUOLO CICLO APERTO CICLO CHIUSO ☺ gestione più semplice minori costi minori rischi fitopatologici maggiore affidabilità spreco spreco di nutrienti notevole impatto ambientale vincoli legislativi (?) ☺ risparmio di acqua risparmio di nutrienti minor impatto ambientale gestione più difficile maggior costi maggiori rischi fitopatologici minore affidabilità .

0.7 Contalitri VD DEPOSITO DRENATO PC EV1-4. VI. ECD es.5 es. VD/VI. EC FILTRO (DISINFEZIONE) IF ECD > ECMAX SCARICO POZZETTO RECUPERO DRENATO ECmax = ECsp * 1.2 mS/cm Schema di un sistema di coltivazione su substrato a ciclo chiuso (configurazione 2) . Rosa: 2.4 .0 mS/cm RG. VI. Gerbera: 1.5 e 2.0 e 3.Ciclo chiuso FERTIRRIGATORE (configurazione AB+ACIDO) EV1 ACQUA IRRIGUA pH EC ECsp PIRANOMETRO (RG) iniezione in linea EV1 Contalitri VI EV4 irrigazione COLTURA Sensore livello (L) LMIN = VI EV3 Sensore ECd drenaggio VD/VI = 0. VD.

Confronto ciclo apertovs ciclo chiuso Consumo di acqua ed elementi nutritivi su gerbera .

C.04.0) Ciclo chiuso!! Riutilizzo del drenato su coltura in terreno Abbandono del drenato nell’ambiente Drenato Controllo periodico del drenato (25-50%): pH (5. (1.0).Impianto “tipo”: gestione della soluzione Controllo entrata: pH (5. E.0) E.0) Ciclo aperto!! .6-3.5-6.0-7.C. (2.

frutto f.aperto (A) o chiuso(C) Potere tampone Costi di investimento Costi di gestione Difficoltà di gestione Rischio ipossia radicale Rischio alta temp.foglia ort. A CARATTERISTICHE GOCCIA SUBIRRIG.foglia assente C assente ++++ ++++ ++++ + +++ ++ . rad.frutto assente C assente +++ +++ +++ +++ +++ +++ + ort.recisi organici o inerti A. C +++ ++ ++ ++ + ++ + (C.foglia assente C assente + + + +++ ++ ++ + ort. (A) ++ ++++ ++ +++ ++ +++ + ++ ort.recisi organici C.Caratteristiche dei vari sistemi di coltivazione fuori suolo SUBSTRATO IRRIG. ++++ ort. Rischio fitopatolog. NFT COLTURA LIQUIDA FLOATING SYSTEM AEROPONICA Diffusione Colture Substrati C.in vaso f. +++) ++++ p.

Impianto tipo e tendenze evolutive Impianto costituito da canaletta. con recupero del drenato Evoluzione verso sistemi di facile e rapido montaggio 8 .

Tulipano in floating Bulbose in coltura fuori suolo. .

Fertirrigazione programmatore piranometro pH EC riduttore pressione acqua contalitri acido stock 1 stock 2 filtro iniettore elettrovalvola filtro linee gocciolanti .