40

Lettere e Commenti

TRENTINO SABATO 29 DICEMBRE 2012

IL CONSIGLIERE DEL GRUPPO MISTO VA ALLE PRIMARIE DEL PD

IO VOTO NICOLETTI E FILIPPI
di Mario Magnani

D

letti. Ho apprezzato molto il fatto che Pd, Sel e Svp scelgano i loro candidati al Parlamento attraverso le primarie. È un atto di democrazia che rispetta il volere popolare. Per proseguire sulla strada dell'autonomia è importante

omani alle primarie del Pd voterò Elisa Filippi e Michele Nico-

dialogare con un partito ben rappresentato sia a livello locale che su scala nazionale, a maggior ragione in un momento difficile come questo. Come consigliere della Provincia autonoma di Trento mi sento più tutelato da un Governo guidato da Bersani. In un anno di Governo Monti non c'è stato l'incontro chiarificatore che avevamo chiesto per capire il nostro futuro di autonomia trentina sul piano finanziario. Le norme finanziarie varate dal Governo Monti ci hanno costretto più volte a ricorrere alla Corte Costituzionale. L'unica norma di attuazio-

ne che siamo riusciti ad ottenere è stata quella su mobilità, cassa integrazione ed indennità di disoccupazione, dopo una lunga trattativa. Con Michele Nicoletti collaboro da un anno nella Commissione dei Dodici. Nicoletti ha retto con molto equilibrio il Partito democratico in Trentino in questi anni, con grande capacità di mediazione e dialogo. Sarebbe la prima esperienza all'interno delle istituzioni per Nicoletti, una garanzia quindi anche di politica rinnovata nelle idee e nelle persone. Elisa Filippi si fa portavoce del movimento di rinnova-

mento all'interno del centrosinistra portato da Matteo Renzi, che ha risvegliato anche in molti giovani l'interesse per la politica in un momento molto difficile nel rapporto dei cittadini con le istituzioni. È importante che questo movimento sia rappresentato in Parlamento, per non disperdere energie e competenze nuove. Un Partito democratico forte è importante per valorizzare il nostro sistema autonomistico e far sì che diventi un modello a cui guardare. Altre esperienze politiche sono da verificare sul campo, non mi sembrano del tutto

nuove. Un Governo Bersani, con le giuste garanzie, può avviare il cammino di ridefinizione del nostro sistema tripolare di autonomia (una Regione e due Province), aprendo un dibattito sul Terzo Statuto di autonomia. Per questo serve una maggioranza forte a livello nazionale che possa continuare nell'opera di risanamento economico e sociale del Paese ed essere interlocutore autorevole e credibile per la nostra autonomia. Consigliere provinciale Gruppo Misto e membro Commissione dei Dodici

E ci sarà sempre per chi vorrà vederla, per chi saprà scoprirla.

WWW.GIORNALETRENTINO.IT

LETTERE AL DIRETTORE

LEGGI E SOCIETà

RISPONDE ALBERTO FAUSTINI
NOI

■ L'umanità. L'ascolto del mattino accarezza gli occhi non meno di quanto la musica accarezzi l'udito. Contempla l'attesa del giorno che sta per levarsi verso un'ancora che ti consente di vivere. Mentre il mondo continua l'eternità scorre nel ghiaccio, nella pietra.. ma qui ora, solo l'alba rende sopportabile il sole che tramonta. Lento inabissarsi di luce lento inalzarsi di luce un fuoco che toglie il respiro. accende la terra. Le urla dei dannati si stemperano nel canto di De Andrè mentre l'umanità continua a vivere e morire. Antonio Marchi
■ Sì, l'umanità continua a vivere e morire.

L’umanità continua a vivere e a morire

■ Gentile Direttore, l'equiparazione al matrimonio delle unioni civili omosessuali suscita riserve e contrarietà anche in larghi settore del mondo laico. In Francia la proposta di legge prevede anche l'adozione di bambini e la conseguente abolizione dei ruoli di madre e padre sostituendoli con le etichette indefinite di genitore A e genitore B. Nel frattempo si é formato un robusto fronte di opposizione del quale fa parte anche la filosofa Sylviane Agacinsky,moglie dell'ex premier socialista Lionel Jospin la quale ricorda che senza una identità chiara del padre e della madre, il bambino è fortemente a rischio di identità sessuale, per l'assenza di modelli identificatori che si esprime anche nel nome. Ma che bisogno c'é di mettere in mezzo i bambini e i loro diritti per salvaguardare la propria posizione ideologica? Purtroppo su molti media non esiste un dibattito pluralista su questo tema. Mi auguro possa pubblicare le mie riflessioni che ritengo condivise da tanti. Billy Sarti
■ Pubblico volentieri le sue considerazioni, ma ritengo, da una parte, che la questione vada comunque affrontata, con l'onestà intellettuale necessaria, e, dall'altra, sono curioso di vedere cosa farà il nostro prossimo governo: questa è una delle questioni che dividono le coalizione e il Paese. Bisogna prender atto di un profondo cambiamento della società e tutelare le nuove coppie e, soprattutto, i figli. E il

Le unioni gay e il matrimonio

Il video dei Cantori della Stella

che non comportano lo stesso sforzo fisico e psicologico? Il governo al suo insediamento promise equità, non ha mantenuto questa promessa. Equità significa,innanzitutto, che di fronte alla crisi i sacrifici si possono e debbano fare ma a ciascuno secondo le proprie possibilità e responsabilità. Perché allora si utilizzano i fondi pubblici per salvare le banche, come la Monte paschi, e si va a tagliare sulla sanità pubblica, sulla scuola e università pubbliche, sui diritti dei lavoratori e dei cittadini ad avere quelle condizioni (garantite solo da un sistema efficiente di welfare) che garantiscano il loro pieno sviluppo personale ed un'uguaglianza sostanziale fra di essi. Davide Baldessari Rovereto
■ La parola, fra due mesi, tornerà agli elettori. Ed è giusto che siano loro a scegliere, a decidere. Monti è certamente stato l'uomo giusto per guidare l'Italia in un momento molto complicato, anche se non ha saputo dare tante risposte e anche se non ha avuto il tempo per portare a trine un programma che almeno sulla carta era ambizioso. Ora la parola tornerà alla politica e sarà proprio la politica, dopo le elezioni, a decidere se raccogliere l'offerta di disponibilità del presidente Monti - che non si candiderà, ma che è pronto a concedere il bis, se arriverà una chiara richiesta in tal senso - o se sarà più giusto varare un governo che tenga conto dell'agenda Monti (con l'ex premier super ministro dell'economia, come dice qualcuno) o che stravolga quanto s'è fatto fino ad oggi. Il voto degli elettori darà in questo senso delle indicazioni molto chiare.

DOPO IL CASO PANNELLA

ricevuti in Duomo dal vicario don Tisi che li ha "inviati" a raccogliere offerte per i progetti di solidarietà. Il video è su giornaletrentino.it
nuovo governo dovrà avere il coraggio di intervenire, proponendo una soluzione capace di rispettare le sensibilità di ognuno e capace però anche di dare nuove risposte a nuove esigenze. UN GOVERNO PESSIMO

■ ■ I Cantori della Stella, provenienti da tutto il Trentino, sono stati

■ Ormai sembra chiaro che Mario Monti si candiderà per la presidenza del consiglio, sostenuto dai partiti di centro e dalle liste che si stanno costituendo intorno alla figura del presidente in carica. Io non sarò sicuramente in quella schiera di elettori che riporranno la loro fiducia in lui, nell'uomo che viene indicato da molti leader europei, da molti imprenditori e da molti politici

Monti “sale” in campo? ok, ma io non lo voto

come l'unico in grado di guidare l'Italia in questo momento di crisi. Credo, infatti, che, al di là del più che naturale aumento della credibilità dell'Italia a livello internazionale, i risultati raggiunti da questo governo siano quantomeno scadenti, se non drammaticamente deludenti. La riforma delle pensioni è stata un'operazione che ha addossato, come sempre, l’aggravio della crisi sulle spalle delle categorie più deboli, di quelle che, con tutto il rispetto per le altre professioni, sopportano spesso le condizioni di lavoro meno agevoli, che condizionano qualità della vita e il tasso di longevità. Com'è pensabile di mettere sulla stesso livello un operaio turnista e un dirigente, un professore universitario o altre professioni

■ Il carcere italiano tradisce tragicamente la Costituzione Le cifre sono chiare: i detenuti in Italia sono 66.300, a fronte di carceri che hanno una capienza massima di 45.700 posti; nel 2012 si sono registrati ad oggi 60 suicidi, a fronte di un totale di 153 morti in carcere nel corso dell’anno. E’ evidente che il problema del carcere costituisce un’intollerabile piaga sociale, della quale il nostro Paese non può che vergognarsi, tenendo conto tra l’altro che sono previsti tagli di 22 milioni alla voce “vitto per i detenuti”, 19 milioni per “assistenza e rieducazione” e 2,3 milioni per “mercedi ai detenuti lavoratori”. Marco Pannella denuncia con il suo gesto estremo una situazione gravissima, che è gravissima da tanti anni e che non accenna a migliorare. Rendiamoci conto che anche su questo fronte la nostra bella Costituzione è assolutamente disattesa. Mario Cossali
■ Mi fa piacere che lei riprenda e rilanci il tema che ha portato Pannella ad un passo dalla morte, al termine di un digiuno che ha costretto tutti ad aprire gli occhi sulla reale condizione di chi dovrebbe redimersi in strutture che invece consentono a malapena di sopravvivere. Le carceri italiani sono uno dei volti peggiori di un Paese che non solo disattende la Costituzione, ma che non sa essere civile in un ambito delicatissimo. Mi auguro che il prossimo governo sappia affrontare la situazione, smettendola di nascondere tutto sotto il tappeto del silenzio.

Il carcere tradisce la nostra Costituzione

OROSCOPO
A LT O A D I G E

Direttore responsabile: ALBERTO FAUSTINI
S.E.T.A. Società Editrice Tipografica Atesina Spa CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE Ilaria Vescovi (Presidente) Monica Mondardini Pietro Tosolini (Vicepresidenti) Lorenzo Bertoli (Amministratoredelegato) Francesco Artioli (Direttore generale) Consiglieri: Pierangelo Calegari Michele Di Puppo Enrico Giammarco Stefano Mignanego Roberto Moro Marco Moroni Luigi Vicinanza Quotidiani locali Gruppo Espresso Direttore Generale: MARCO MORONI Direttore Editoriale: LUIGI VICINANZA Sede legale: Via Volta, 10 39100 Bolzano Redazione: Via Sanseverino, 29 38100 Trento Pubblicità: A. Manzoni & C. S.p.A. Trento Via Sanseverino, 29 Tel. 0461 383711 Bolzano Via A. Volta, 10 Tel. 0471 307900 Stampa: Citem Soc. Coop. via G.F. Lucchini 5/7 46100 Mantova Abbonamenti e tariffe “Trentino” 7 numeri annuo € 280; sei mesi € 163; 6 numeri annuo € 240; sei mesi € 125; Versamento sul cc. postale n. 217398 intestato a: SETA S.p.A. Bolzano - Poste Italiane S.p.A. - Spedizione in a.p. - D. L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, comma 1, CNS Bolzano Autorizzazione Tribunale di Bolzano n. 3 del 2/8/1948 Responsabile del trattamento dati (ex d.lgs. 30/6/03 n. 196): Alberto Faustini

21/3 - 20/4 Seguite con molta concentrazione i programmi fatti, non distraetevi per questioni secondarie. Certi ostacoli si rimuovono più facilmente del previsto. Molta fantasia. 21/4 - 20/5 La lotta da sostenere oggi nella vita vi sembra molto difficile. Siete piuttosto inquieti e rischiate di essere esageratamente duri con chi vi sta vicino. Amore sereno. 21/5 - 20/6 Modificate il vostro atteggiamento nei confronti di una persona che vi può essere utile nel lavoro. Non siate troppo intransigenti. Confidatevi con chi amate. Buon senso.

ARIETE

21/6 - 22/7 Vi sentirete un po’ tesi. Superate questa sensazione dedicandovi a quegli impegni, che più vi piacciono. Non avviate nuovi programmi. Maggiore comprensione in famiglia. 23/7 - 22/8 Non offendetevi se qualcuno cercherà di agire in modo contrario alle vostre aspettative. Potrebbe anche trattarsi di una persona che non sa come stanno le cose. Buon senso. 23/8 - 22/9 Un’occasione inaspettata vi permetterà di ottenere un modesto successo personale nella cerchia del vostro lavoro. Vi servirà a suscitare l’interesse di una persona importante.

CANCRO

ZR22

Per questa pubblicità rivolgersi a:

23/9 - 22/10 Nell’ambiente di lavoro tenete conto del momento particolare e mostratevi cordiali e gentili con tutti. Qualcuno cercherà di approfittarne, ma non dategli corda. Gelosia. 23/10 - 22/11 Nel lavoro procedete con i piedi di piombo: secondo gli astri rischiate di commettere serie imprudenze. Un incontro con una persona vi scalderà il cuore e accenderà la fantasia. 23/11 - 21/12 Dovete rendervi conto delle vostre responsabilità nel lavoro e agire di conseguenza. In amore riuscirete ad ottenere ciò che volete. Buon umore.

bilancia

22/12 - 19/1 La vostra natura orgogliosa vi attira qualche antipatia, ma con la vostra esperienza riuscirete a modificare le cose. La felicità in amore va conquistata poco per volta. 20/1 - 19/2 Difficoltà di vario genere rallenteranno il ritmo del vostro lavoro, per cui difficilmente potrete condurre in porto il programma prestabilito. Domani potrete ricominciare. 20/2 - 20/3 Una somma di fortunate coincidenze vi consentirà di risolvere i problemi di lavoro più rapidamente del previsto. Trascorrete il tempo libero con gli amici. Serata piacevole.

CAPRICORNO

toro

LEONE

SCORPIONE

ACQUARIO

A. MANZONI & C. S.p.A.

GEMELLI

VERGINE

BOLZANO Via Volta 10 Tel. 0471 307900

SAGITTARIO

PESCI

Certificato ADS n. 7135 del 14/12/2011

TRENTO Via Sanseverino 29 Tel. 0461 383711

Sign up to vote on this title
UsefulNot useful