Capitolo tratto dal libro Guarire con le Energie di Zoran e Milica Gruičić Andrea Pangos Editore www.

pangoseditore.com andrea@pangoseditore.com © Copyright 2003 Andrea Pangos Edit ore

- VI LA SCHEDA PERSONALE La guarigione è l ottimizzazione dei processi energetici dell uomo. .orme di Consci Superiori

VI - LA SCHEDA PERSONALE Con l introduzione della scheda personale nella prassi dell attività di guarigione abb iamo: ottenuto l analisi completa del quadro energetico del singolo sistematizzato l a ttività conseguito un maggior riscontro degli effetti dei trattamenti energetici f acilitato il lavoro a distanza. Nel testo che segue viene riportato un esempio d ell uso della scheda personale, che può servire come modello per tutti gli operatori energetici, con l aiuto del quale all inizio potranno seguire ed analizzare i risul tati dei trattamenti al fine di creare successivamente una loro forma di scheda. Prima di iniziare a spiegare i suoi elementi, va detto che la scheda: 1) Si apr e ed inaugura al primo trattamento e che ad ogni trattamento successivo si aggio rna inserendo i nuovi dati nelle colonne parallele. 2) I metodi per la rilevazio ne dei dati possono essere: il dialogo con il cliente la verifica radiestesica l e same mentale ( misurazione mentale e vedere mentale ). 3) In caso di dubbi, verificar e con l aiuto di altri operatori energetici i dati constatati, ogniqualvolta ciò sia possibile. 4) I dati riscontrati i (con i metodi al punto 2) riguardo lo stato di salute vanno confrontati con i risultati delle analisi mediche, se ci sono. 5 ) È opportuno chiedere alla persona trattata di confrontare i risultati con le ana lisi mediche, in modo che i dati dell operatore energetico non siano gli unici dis ponibili. 6) I dati che l operatore energetico constata e confronta con i dati nel la colonna soglia (la soglia dell ottimale), hanno la duplice funzione di indirizzar e: 141

ad un ulteriore analisi (se per esempio, il funzionamento del rene è sotto la soglia b isogna esaminare se ci sono calcoli, (calcificazioni), infiammazioni, carenza di nefroni ecc.) ad agire con uno dei metodi: la guarigione, la costituzione delle Energie, l ottimizzazione del funzionamento dei vari sistemi e la programmazione delle energie. 7) La sequenza esposta nella scheda personale rappresenta nello s tesso tempo anche la sequenza degli elementi del trattamento. I dati sono divisi in tre gruppi: elementi energetici elementi riguardanti la salute elementi psic ologici. 1. ELEMENTI ENERGETICI Gli elementi energetici nella scheda personale comprendono: le Energie negative le radiazioni negative i campi energetici negativi l aura i chakra e la Colonna Vi tale. 1.1. Energie Negative Di Energie negative abbiamo ampiamente parlato nei primi due libri, quindi in qu esto diciamo soltanto che se l operatore energetico lo reputa necessario, può ricerc are tali Energie in modo dettagliato. Indichiamo agli elementi indispensabili pe r la compilazione della scheda personale: 1. Strutture Mentali Energetiche Negat ive: nel caso che il cliente abbia delle SMEN, bisogna definire quando si sono f ormate e se il loro numero è cambiato nel corso degli ultimi anni. 2. fatture: ver ificare se la persona è sotto fattura o no. Se sì, verificare se la fattura si trova nell aura o nel corpo fisico. Se si trova nel corpo fisico, va accertato dove (te sta, collo, seno, 142

organi riproduttivi...), e in occasione dell analisi degli elementi inerenti allo stato di salute bisogna porre maggior attenzione alle parti del corpo e agli org ani dove è situata la fattura. Va anche necessariamente verificato se ci sono ogge tti (a casa, in ufficio...) che emettono Vibrazioni definite come fatture. Molte persone chiedono chi è stato a fargli la fattura, pensando in tal modo di ricerca re il mandante o l esecutore. Molto raramente si ottiene dalle Strutture Energetic he Superiori il permesso di comunicare tale informazione. 3. maledizione famigli are: verificare se esiste oppure no. Si può ricercare la data d origine e quale avve nimento ha causato la creazione della maledizione famigliare. 4. possessione: ra ppresenta la più grave forma di Energie negative. È comunque un fenomeno raro. Nella nostra pluriennale esperienza, abbiamo avuto soltanto alcuni rari casi del gene re. La ricerca dell origine della possessione è un procedimento molto complesso che in linea di massima non si fa. 5. altre Energie negative: ce ne sono vari tipi, ma il più delle volte si tratta di Energie negative proprie che l individuo crea con i pensieri negativi e le emozioni negative. 1.2. Radiazioni negative Le radiazioni negative possono essere molteplici e noi indichiamo soltanto quell e più frequenti: 6. radiazioni geopatologiche: verificare se la persona soggiorna (dorme o lavora) in zone dove ci sono tali radiazioni. Se ci sono, bisogna accer tarne il tipo e l intensità, mentre se non ci sono, bisogna controllare se delle eve ntuali tracce derivano delle conseguenze di precedenti influssi (ad esempio caus ate da un lungo soggiorno in luoghi esposti alle radiazioni geopatologiche). 7. radiazioni astratte negative: verificare se la persona si trova sotto influsso d i tali radiazioni. Se sì, verificare se provengono dalle persone con le quali conv ive, dai precedenti inquilini dell abitazione o da qualche oggetto particolare (di pinti, gioielli, armi antiche...) e cose simili. 143

8. radiazioni tecniche: verificare se la persona è sotto l'influsso di tali radiaz ioni e se lo è, da dove provengono e la distanza dell'appartamento (o di altro amb iente in cui si trova abitualmente) dalla fonte di tali radiazioni tecniche. 9. altre radiazioni negative: cosmiche, radioattive, ultraviolette ecc. Se si accer ta che ci sono, bisogna ricercare in modo dettagliato le circostanze e le conseg uenze dell esposizione ad esse. In occasione dell analisi delle radiazioni astratte negative è utile formulare: a) una propria scala di misurazione dell'intensità delle radiazioni a seconda di come influiscono sull'individuo: tenendo presente che n on ci sono misure scientifiche adeguate, si può usare la scala seguente: Radiazioni geopat., astrat., tecni., neg., - ed altre radiazioni negative DESCRIZIONE 1. tenui se l individuo si scosta dall influsso delle radiazioni, le conseguenze scompa iono subito leggere se l individuo si scosta dall influsso delle radiazioni, le cons eguenze scompaiono nell arco di alcune settimane di media intensità provocano scompe nsi leggeri; le conseguenze scompaiono dopo qualche mese forti provocano gravi m alattie che perdurano a lungo dopo l essersi distolti dall influsso delle radiazioni e che di solito richiedono la cura. molto forti provocano le malattie più gravi ca ncro e altre malattie gravi; in questi casi è necessario un trattamento multidisci plinare 2. 3. 4. 5. Tabella n. 1 negative 144 Gradazione quantitativa e descrizione dell influsso delle radiazioni

b) per una gradazione percentuale delle radiazioni negative con lo scopo di un m iglior esame dei fattori predominanti; consigliamo questo schema complementare: 1. Radiazioni geopatologiche 2. Radiazioni astratte negative 3. Radiazioni tecni che 4. Altre radiazioni Radiazioni totali % % % % 100 % Tabella n. 2 Gradazione percentuale dell influsso delle radiazioni negative

c) un bozzetto o schizzo delle fonti di radiazioni negli edifici, che ci facilit erà la localizzazione di tutte le radiazioni negative, la loro eliminazione e la v erifica della protezione costituita. Radiazioni tecniche Radiazioni geopatologiche (correnti e zone) Radiazioni astra tte Altre radiazioni negative Schema n. 23 145 Piantina delle radiazioni negative e il modo di contrassegnarle

10. campi energetici negativi: bisogna verificare ogni volta se esistono, e in c aso affermativo eliminarli. Costituendo un programma particolare per eliminare l i nflusso dei campi energetici negativi nel talismano, o in un oggetto simile, si ottiene un grande effetto, ma la soluzione durevole si ottiene ottimizzando il r apporto Conscio mente (superiore al 98,8% nel lungo periodo). 11. aura: si anali zzano due elementi: il funzionamento dell aura, il quale esprime in modo sintetico più elementi: la quantità dell Energia Vitale Grigia e dell Energia Vitale Bianca, il f unzionamento dei Centri per l Energia Vitale Bianca e quella Grigia, la Colonna En ergetica dell aura, come anche l armonizzazione degli elementi suddetti i colori nel Cerchio dell aura significano il grado del suo sviluppo e con ciò anche uno degli a spetti dello sviluppo spirituale. Il numero medio di colori nel Cerchio dell aura è di 2,4.(32) 12. chakra: spesso si usa le espressioni chakra aperti-chiusi , ma ques to modo di definire non è sufficientemente preciso. I chakra funzionano sempre in una certa misura. Durante il primo incontro, è necessario portare il funzionamento medio dei singoli chakra e di tutto l insieme dei chakra come minimo al 75%. Una difficile ottimizzazione del funzionamento di un singolo chakra, ci indica che v a prestata particolare attenzione agli organi che si trovano nelle sue vicinanze . Per esempio, se il primo chakra reagisce di meno, bisogna necessariamente pres tare attenzione agli organi genitali, oppure se è il quarto chakra a reagire debol mente, bisogna necessariamente prestare attenzione al cuore ecc. Nella maggioran za delle persone il funzionamento dei chakra è inferiore al 10%. 13. Colonna Vital e: rappresenta l elemento energetico principale per il funzionamento dell Energia Vi tale, e con ciò anche degli organi e del corpo come insieme. L ottimizzazione del fu nzionamento della Colonna Vitale si ottiene nel seguente modo: 32) Vedi in modo più dettagliato La maturazione del Conscio (Allegato I). 146

a) Richiesta: Prego il Creatore di ottimizzare il funzionab) Tempo: 1-2 minuti. c ) Visualizzazione: la Colonna Vitale. d) Sensazione della persona trattata: calo re e formicolio al centro del corpo, nella regione della colonna vertebrale. e) Visione extrasensoriale: nella regione della Colonna Vitale si costituisce un Ener gia grigio-scura. Poi la Colonna Vitale risplende e dopo alcuni minuti l Energia s compare. mento della Colonna Vitale di NN. 2. ELEMENTI DELLA SALUTE L analisi del funzionamento degli elementi inerenti alla salute che abbiamo elenca to nella scheda personale, ha le seguenti finalità: di indicare all aspetto energeti co del funzionamento dei singoli sistemi e organi di indicare la direzione dell ul teriore analisi di facilitare l analisi dei singoli elementi nell ambito dello stato di salute complessivo, e di aiutare a determinare la giusta terapia di guarigio ne. Ricordiamo ancora una volta, che è molto importante seguire parallelamente anc he i dati e gli esami medici in possesso, nel caso questi siano disponibili. Que sti dati relativi ad esami clinici vanno annotati nello spazio vuoto sul retro d ella scheda personale. 1. Conscio - corpo fisico è l indicatore globale del grado di consapevolizzazione de l corpo fisico come insieme e della coordinazione con il modello base di coordin azione delle Vibrazioni con il Conscio. La soglia minima di funzionamento è del 60 %. Nei casi in cui il valore sia al di sotto di tale livello, è estremamente diffi cile raggiungere il grado ottimale durante il primo trattamento, ma ci si può comu nque riuscire dopo varie sessioni di guarigione. a) Richiesta: Prego il Creatore di ottimizzare il rapporto Conscio corpo fisico di NN. 147

b) Tempo: 5-10 minuti. c) Visualizzazione: il corpo fisico. d) Sensazione della persona trattata: calore, intorpidimento, la sensazione che il corpo trasudi , form icolio da passaggio di energia e) Visione extrasensoriale: un Energia trasparente a ttraversa con più ondate il corpo dalla testa alle gambe. Il corpo fisico brilla, l Energia non si trattiene. 2. sistema nervoso: del sistema nervoso abbiamo già parlato in questo libro a pag. 62, perciò soggiungeremo soltanto alcune cose: il funzionamento del sistema nervo so si ottimizza ogni volta sino al massimo (99,99%) bastano 1-2 minuti, rarament e serve di più l Energia costituita nel sistema nervoso si trattiene brevemente, da alcuni minuti ad alcune ore, perciò va fatto un programma particolare che prolungh erà di alcuni giorni l azione dell Energia costituita. ma per l ottimizzazione del funzi onamento del sistema nervoso. b) Tempo: 1-2 minuti. c) Visualizzazione: la testa. d) Sensazione della persona trattata: calore alla testa, lega) Richiesta: Prego il Creatore di costituire a NN il programgera pressione sulla fronte, sulle tempie e sulla nuca. e) Visione extrasensoria le: un Energia scura o grigio-scura si costituisce sotto forma di fascia attorno a lla testa. È interessante menzionare che sino a che c è questa struttura energetica, e ssa emette costantemente delle Vibrazioni verso il cervello, eguagliando (sincro nizzando) i flussi energetici in esso. anche in occasione del trattamento a dist anza si può ottimizzare, tramite la richiesta, il funzionamento del sistema nervos o, oppure fare il programma per l ottimizzazione del funzionamento del sistema ner voso è difficile definire quante volte al giorno, e in che intervalli, bisogna tra ttare a distanza il sistema nervoso (in li148

nea di massima basta farlo una volta al giorno per 1-2 minuti, anche se i primi giorni è necessario trattarlo più volte al giorno.) 3. sistema immunitario: riguardo al sistema immunitario e di come trattarlo abbi amo detto alla pag. 64 di questo libro. È necessario sottolineare ancora il ruolo importante del timo, il quale, secondo le osservazioni e le conoscenze mediche, perde gradualmente la sua funzione dopo la pubertà. Dal punto di vista energetico però, l ottimizzazione del funzionamento di questa ghiandola è uno dei fattori princip ali di stimolazione del sistema immunitario anche negli adulti! Con la costituzi one e l ottimizzazione delle Energie nel timo, si può elevare il suo funzionamento s opra la soglia ideale in solo alcune settimane. a) Richiesta: Prego il Creatore cos tituire l Energia nel timo di NN. , aggiungere poi la richiesta per l ottimizzazione d el funzionamento. b) Tempo: un minuto per ogni richiesta. c) Visualizzazione: il timo. d) Sensazione della persona trattata: calore nella regione dello sterno. e) Visione extrasensoriale: un Energia trasparente arriva sino al timo e provoca l a costituzione amplificata di un Energia grigia che emana e che si trattiene anche per alcune settimane. Durante questo periodo è sufficiente inviare la richiesta p er l ottimizzazione del funzionamento anche una sola volta la settimana. 4. sistem a linfatico: dall aspetto energetico rappresenta parte del sistema immunitario. Ol tre all ottimizzazione della sua funzione (pag. 65) si può eseguire pure la disintos sicazione. a) Richiesta: Prego il Creatore di disintossicare il sistema b) Tempo: 4-5 minuti. c) Visualizzazione: l intero corpo. d) Sensazione della pers ona trattata: formicolio in tutto il corpo. 149 linfatico di NN.

e) Visione extrasensoriale: un Energia attraversa il corpo in più ondate. 5. pelle: la pelle è uno degli organi per i quali la richiesta per la disintossica zione si è dimostrata notevolmente più efficace della richiesta per la guarigione e l ottimizzazione. Quando abbiamo agito con la richiesta per la disintossicazione, senza una richiesta particolare è migliorato anche il funzionamento e lo stato di salute della pelle. a) Richiesta: Prego il Creatore di disintossicare la pelle b) Tempo: alcuni minuti. c) Visualizzazione: la pelle (o parte della pelle). d) Sensazione della persona trattata: prurito e sensazione che la pelle trasudi . e) V isione extrasensoriale: un Energia in forma di onda arriva sino alla pelle e costi tuisce della nebbia biancogrigia che dopo alcuni minuti si decompone. Per una magg ior efficacia, si può eseguire prima la disintossicazione della pelle e poi inviar e la richiesta per la guarigione e l ottimizzazione del suo funzionamento. di NN. 6. testa e collo: se il loro funzionamento comune è sotto l 85% e quello del cervell o è inferiore al 96%, va fatto un esame più dettagliato del cervello e dei singoli s ensi. In ciò si possono particolarmente analizzare: il cervello grande, il cervell o medio, il cervello intermedio, il cervelletto, il midollo spinale allungato, l a circolazione nella regione del collo e della testa, gli occhi, le orecchie ecc . a) Richiesta: Prego il Creatore di guarire il cervello a NN. ; Prego il Creatore d i ottimizzare il funzionamento del cervello di NN. ; Prego il Creatore di ottimizza re a NN il funzionamento del centro per l equilibrio. ; Prego il Creatore di costitui re l Energia nell orecchio destro (sinistro) e nella membrana timpanica di NN. ; Prego il Creatore di disintossicare i seni frontali (naso, gola...) di NN. ; ecc. 150

Ad ogni modo, le tecniche di: disintossicazione, costituzione delle Energie, gua rigione e ottimizzazione del funzionamento si possono applicare in tutte le comb inazioni. b) Tempo: è difficile da definire; di solito alcuni minuti ma è bene contr ollare il progresso del funzionamento sino a che non si raggiunge il 99%. c) Vis ualizzazione: l intero cervello, parte del cervello, orecchio, occhio, collo... d) Sensazione della persona trattata: calore e formicolio. e) Visione extrasensori ale: un Energia trasparente giunge sino alla testa, al cervello, all orecchio ecc., dove provoca la costituzione di un Energia bianca che emana. Di solito l Energia si trattiene per alcune ore e molto raramente alcuni giorni. 7. colonna vertebrale: i trattamenti energetici su questa parte del corpo sono a ccompagnati da alcune particolarità: il trattenimento dell Energia è notevole non sono necessari trattamenti frequenti il funzionamento aumenta in modo lento e sono n ecessari vari mesi di trattamento, con intervalli di 3-4 settimane. Si è dimostrat o particolarmente efficace il trattamento combinato con la costituzione dell Energ ia nella colonna vertebrale, e la costituzione di una struttura energetica parti colare (tubolare) attorno alla colonna vertebrale, con il programma per l ottimizz azione della sua funzione. a) Richiesta: Prego il Creatore di costituire l Energia nella colonna vertebrale di NN. ; Prego il Creatore di costituire, attorno alla colonna vertebrale di NN, una struttura energetica tubolar e con il programma per l ottimizzazione del suo funzionamento. b) Tempo: per ogni r ichiesta 1-2 minuti. c) Visualizzazione: colonna vertebrale, come anche, per la seconda richiesta il tubo che la racchiude. d) Sensazione della persona tratt ata: calore e formicolio nella regione della colonna vertebrale. 151

e) Visione extrasensoriale: un Energia trasparente attraversa la colonna vertebral e costituendo un Energia grigia-bianca che emana. durante la seconda richiesta si costituisce un tubo di Energia , dall alto verso il basso oppure in direzione contrar ia, dipendentemente dalla visualizzazione. Schema n. 24 Raffigurazione della costituzione della struttura energetica tubola re attorno alla colonna vertebrale 8. sistema cardiovascolare: se il funzionamento del sistema cardiovascolare è infe riore al 75%, va verificato il funzionamento del cuore, dei vasi sanguigni e del la circolazione. In base all occorrenza, si può esaminare in modo più dettagliato il f unzionamento del cuore e determinare in quale parte del sistema è diminuita la cir colazione ecc. a) Richiesta: Prego il Creatore di costituire l Energia nel cuore di N.N. ; Prego il Creatore di guarire il cuore b) Tempo: 2-3 minuti. c) Visualizzazione: cuore. di NN. Sensazione della persona trattata: leggero formicolio, pressione e tremolio nella regione del cuore. d) Visione extrasensoriale: nel cuore si costituisce un Energia grigia-bianca. Il procedimento va ripetuto direttamente o a distanza. 152

Se dopo 1-2 settimane si possono definire più precisamente le cause dirette dei pr oblemi del cuore (per esempio il calo del funzionamento di un valvola, il restri ngimento dei vasi sanguigni...), bisogna per prima cosa trattare singolarmente o gnuna delle cause, e poi il cuore come insieme. a) Richiesta: Prego il Creatore d i guarire i vasi sanguigni b) Tempo: qualche minuto. c) Visualizzazione: tutto i l corpo. d) Sensazione della persona trattata: formicolio, calore. e) Visione ex trasensoriale: un Energia incolore attraversa in più ondate tutto il corpo, costitue ndo nei vasi sanguigni un Energia grigia che emana, la quale si trattiene per alcu ni minuti e poi si decostituisce. Costituendo l ellissoide attorno al cuore o qual che altra regione del sistema cardiovascolare, i programmi energetici di guarigi one si possono trattenere anche varie settimane. Con un ellissoide di guarigione che racchiude tutto il corpo, si garantisce l influsso potenziato delle Energie n ei vasi sanguigni e nell intero sistema circolatorio. del cuore di NN. 9. organi respiratori superiori: cavità nasali, cavità frontali e gola. La richiesta per la disintossicazione dà i risultati migliori e ogni organo va trattato singol armente. Dopo la richiesta va costituita l Energia e ottimizzato il funzionamento. Gli organi respiratori superiori mantengono l Energia meno bene, ed è spesso necess ario ottimizzare il funzionamento di ogni organo più volte al giorno per 1-2 minut i. 10. organi respiratori inferiori: trachea, bronchi e polmoni. Il principio di trattamento è uguale a quello degli organi respiratori superiori (anche se l Energi a si trattiene più a lungo), ed è anche necessario eseguire la disintossicazione, la costituzione dell Energia e l ottimizzazione del funzionamento. Molti canali nadi t erminano negli organi respiratori inferiori, e possono disintossicare ed essere disintossicati anche visualizzando l uscita dell Energia dal naso. 153

11. seni: oltre al funzionamento medio, è necessario accertare se ci sono state de lle variazioni (ingrossamenti, noduli ecc...). La prima cosa da fare nel trattam ento è la disintossicazione, la costituzione e la programmazione delle Energie e l o ttimizzazione. I seni trattengono bene l Energia, quindi per ottenere buoni risult ati bastano 2-3 minuti di richiesta, per la guarigione e l ottimizzazione del funz ionamento, ogni 7-14 giorni. 12. stomaco: in senso energetico il suo funzionamen to è soggetto ad ampie oscillazioni giornaliere. Perciò il dato sul funzionamento me dio dello stomaco nel lungo periodo (settimanale o mensile) è molto più significativ o degli indicatori giornalieri. Va verificata l esistenza dell ulcera, dell infiammazi one della mucosa, del problema dello stomaco abbassato e patologie simili. Lo stom aco è un organo nel quale l Energia si costituisce, ma anche decostituisce, veloceme nte. Per questo va trattato più volte al giorno per 2-3 minuti. 13. intestino tenu e: anche il suo funzionamento è soggetto a forti oscillazioni. Va verificato se c è l ul cera al duodeno, se ci sono processi infiammatori in corso, trattenimento dell ari a, batteri ecc. Nell intestino tenue l Energia si costituisce e decostituisce facilm ente e velocemente e quindi va trattato più volte al giorno per 2-3 minuti. 14. in testino crasso: va verificata la presenza di processi infiammatori, di aria, di emorroidi e di altre patologie. L Energia si costituisce in modo più difficile rispe tto all intestino tenue ma si trattiene più a lungo. In linea di massima va trattato due volte al giorno per 2-3 minuti. 15. fegato: verificare se è ingrossato, se c è qu alche cambio di struttura ed altro. Si tratta di un organo molto riconoscente al trattamento energetico, perché l Energia costituita nel fegato si trattiene a lungo . Dopo la disintossicazione, che per il fegato viene reputato il modo di trattam ento più efficace, bisogna costituire l energia e ottimizzare il suo funzionamen154

to. In linea di massima basta trattare il fegato 2-3 minuti la settimana. 16. bile: verificare se è ingrossata o ripiegata, e l eventuale presenza di calcoli. Trattiene l Energia a lungo, e per questo basta ripetere il procedimento una volt a ogni sette giorni per 2-3 minuti, con la richiesta generalizzata di guarigione . 17. pancreas: è più difficile costituirci l Energia, che comunque si trattiene a lun go. Si tratta una volta ogni 2-3 settimane per 3-4 minuti. Nota: il trattamento del pancreas di coloro che utilizzano l insulina non ha senso, perché l Energia si dec ostituisce 1-2 ore dopo essere stata costituita. 18. milza: verificare la strutt ura. Nella milza l Energia si costituisce facilmente e si trattiene a lungo. Va tr attata ogni 2-3 settimane per 3-4 minuti. 19. reni: verificare se sono infiammat i, la presenza di calcificazioni o calcoli. Il trattamento dei reni si fa ogni 2 -3 settimane per 3-4 minuti. 20. vescica: verificare se è ingrossata e la presenza di batteri. Nella vescica l Energia si costituisce facilmente, ma si decostituisc e ancora più velocemente. Per esempio, in caso di infiammazione della vescica, è nec essario trattarla ogni ora per 2-3 minuti, per un periodo di 2-3 giorni. Le rich ieste più efficaci sono quelle per la disintossicazione e la guarigione. 21. prost ata: va verificato se è ingrossata e se ci sono batteri. Nella prostata l Energia si costituisce in modo facile e si trattiene a lungo. Il trattamento si fa una vol ta la settimana per 2-3 minuti. 22. utero: uno degli organi trattati più frequente mente. Va verificata l esistenza di miomi, polipi, della disfunzione del tessuto e simili. Nell utero l Energia si costituisce facilmente e si trattiene a lungo, quin di è sufficiente trattarlo 3-4 minuti ogni 7-14 giorni. 155

Schema n. 25

Linee ormonali femminili

23. ovaie - testicoli: per quanto riguarda le ovaie va verificato se sono infiam mate, se ci sono cisti o altre formazioni. È particolarmente importante verificare i circoli energetici (33), perché un loro funzionamento inferiore al 75% diminuisce le possibilità che avvenga il concepimento e che la gravidanza venga mantenuta. I circoli energetici riempiono l ovulo, permettendogli di stimolare le Vibrazioni dell ut ero. Un funzionamento debole dei circoli energetici nei testicoli significa una mi nor qualità degli spermatozoi, cosa che viene indicata anche dallo spermiogramma. I circoli energetici si trattano ogni 7-14 giorni per 3-4 minuti, con la costituzi one dell Energia e l ottimizzazione del funzionamento. 33) Vedi più dettagliatamene Il mondo delle Energie . 156

24. linee ormonali: rappresentano un processo energetico; nelle donne partono da lla testa (dove la loro forma rassomiglia alla rappresentazione schematica dell ut ero), si estendono in forma di canali o linee lungo la colonna vertebrale, sopra la regione lombare si curvano in avanti sino ad arrivare sopra le ovaie, dove a ssumono la forma di imbuto verticale e piatto. Schema n. 26 Linee ormonali maschili

negli uomini partono dalla testa (dove la loro forma ricorda alla rappresentazio ne schematica dell organo sessuale maschile), si estendono lungo la schiena e form ano una struttura accentuata sopra i reni, nella regione lombare si curvano in a vanti e terminano con un leggero allargamento nell addome, appena sopra il livello della prostata. La causa più frequente della loro disfunzione sono i fattori psic ologici. Dato che l Energia vi si trattiene debolmente, è 157

necessario trattarli ogni giorno per 2-3 minuti. In occasione di ogni trattament o degli organi riproduttivi vanno trattate anche le linee ormonali. 25. ossa: una funzione diminuita esige sempre un analisi dettagliata. Le ossa mant engono bene l Energia costituita, i trattamenti vanno ripetuti ogni 3-4 settimane per alcuni minuti. 26. articolazioni: una minor funzionalità indica che va fatta u n analisi dettagliata per appurare se il problema deriva da un infiammazione, dal te ssuto connettivo, da un insufficiente lubrificazione e simili. Le articolazioni non trattengono a lungo l Energia costituita, perciò vanno trattate per qualche minuto 2 -3 volte la settimana, primariamente con la disintossicazione e l ottimizzazione d el funzionamento. 27. muscoli: una funzione ridotta indica alla perdita di tonic ità, che può derivare da varie cause: infiammazione, trattenimento dei liquidi, circ olazione ridotta del sangue e della linfa, deformazione ecc. Il modo migliore pe r trattare i muscoli è disintossicarli, costituirci l Energia e ottimizzarne il funz ionamento, alcuni giorni di seguito per qualche minuto. 28. braccia e mani: il t ipo e il grado di disfunzione delle mani, indica alle possibili cause, ma anche alle modalità di analisi e di terapia. Disintossicazione, costituzione e ottimizza zione del funzionamento sono i metodi migliori per un trattamento adeguato. Il t rattamento si fa 2-3 volta la settimana per qualche minuto. 29. gambe: gli scomp ensi nel funzionamento delle gambe indicano alle possibili cause, ma anche a com e va fatta l analisi stessa. Disintossicazione, costituzione e ottimizzazione del funzionamento sono i metodi migliori per un trattamento adeguato. Il trattamento si fa 2-3 volta la settimana per qualche minuto. 30. altro: in questa casella s i annotano le specificità eventualmente riscontrate in qualche organo o parte del corpo. 158

3. ELEMENTI PSICOLOGICI Gli elementi psicologici indicano più da vicino alle cause di alcuni scompensi ene rgetici, e formano un quadro più completo dell individuo. Si trovano al terzo posto nella scheda personale, non per motivi d importanza ma per questioni di metodo. Il loro trattamento esige molto tempo e una gran collaborazione del cliente, ma l ot timizzazione di questi elementi garantisce un equilibrio nel lungo periodo. Gli elementi scelti sono: il Corpo Illuminato i petali dell intelligenza il rap ra il superego e l ego le cicatrici emotive le Vibrazioni negative del Conscio il rapporto Conscio mente il rapporto Conscio Anima il rapporto Conscio subConscio e le emozioni negative principali. 3.1. Corpo Illuminato Il Corpo Illuminato è una manifestazione del Conscio individuale.(34) Dal punto di vista della guarigione va accertato: se è completo (oppure non completamente form ato) il numero di colori nel basamento come uno degli indicatori della sua matur ità. Nei bambini nei quali dopo la nascita sono stati costatati difetti fisici, ma lattie ereditarie, ritardi nello sviluppo ecc., di solito il Corpo Illuminato no n è formato (35), il che si può manifestare in uno dei seguenti modi: manca un pezzo del Corpo Illuminato, ovvero la struttura energetica non si è formata come insiem e il Corpo Illuminato non risplende in misura sufficiente e non è omogeneo (può mani festarsi come: iperattività, at34) Vedi più dettagliatamene Il mondo delle Energie . 35 ) Vedi più dettagliatamene Il mondo delle Energie . 159

tività ridotta, inadeguata coordinazione dei movimenti, difficoltà di comunicazione, ritardo nello sviluppo e simili). Il numero medio di colori nel Basamento del c orpo Illuminato degli adulti è 2,6 (nella fase di crescita e sviluppo). La guarigi one del Corpo Illuminato e la stimolazione del suo sviluppo si ottengono con que sti trattamenti: a) Richiesta: Prego il Creatore di guarire il Corpo Illub) Tempo : alcuni minuti. c) Visualizzazione: il Corpo Illuminato sopra la testa della pe rsona trattata (non è necessario osservare il Corpo Illuminato per via paranormale ). d) Sensazione della persona trattata: calore e pressione nella regione della nuca. e) Visione extrasensoriale: il Corpo Illuminato scende sino ad alcuni deci metri sopra la testa, poi delle Vibrazioni trasparenti entrano nel Corpo Illumin ato e sincronizzano le Energie nella Base del Corpo Illuminato. La parte mancant e si riempie di Energia bianco-grigia, la quale sembra derivare dalle Vibrazioni trasparenti. Dopo 2-3 trattamenti nell arco di qualche giorno, la parte mancante si riempie e omogeneizza e non si differenzia in nulla dal resto del Corpo Illum inato. a) Richiesta: Prego il Creatore di sviluppare il Corpo Illuminato di NN. ; o ppure, Prego il Creatore che il Corpo b) Tempo: alcuni minuti. c) Visualizzazione : il Corpo Illuminato sopra la testa della persona trattata. d) Sensazione della persona trattata: calore e pressione alla testa. e) Visione extrasensoriale: de lle Vibrazioni trasparenti attraversano il Corpo Illuminato; si forma una nuvola di Vibrazioni trasparenti, la quale si trattiene per la durata della richiesta e dopo alcuni secondi si decompone. Questa richiesta si può fare in numero illimit ato. 160 minato di NN. Illuminato di NN maturi.

3.2. Petali dell intelligenza I petali dell intelligenza sono strumenti del Conscio. Essi non pensano , ciò viene fat to dal Conscio. Il compito dei petali dell intelligenza è di raggruppare, collegare e assortire le informazioni sensazioni, e di convertire le loro Vibrazioni a fre quenze riconoscibili al Conscio, frequenze che comprendiamo come Sapere consapev olizzato (reale). Un maggior numero di petali attivati di solito significa una m aggior possibilità di afflusso e riconoscimento del Sapere (informazioni), una mag gior possibilità di correlare tali informazioni e con questo anche lo sviluppo del la creatività.(36) Ognuno porta in sé il potenziale dei 21 petali dell intelligenza, a nche se in media i petali dell intelligenza attivati sono 10,6. Dato che c è una certa correlazione tra il numero di petali dell intelligenza attivati e il quoziente in tellettivo Q.I. (sopratutto nei bambini), il dato riguardo al numero di petali d ell intelligenza attivati ci dice, sino ad un certo punto, dell intelligenza classic a del singolo. È basilare accertare se questa è sotto, nella o sopra la media. Per o ttimizzare il funzionamento dei petali dell intelligenza abbiamo utilizzato le seg uenti richieste: a) Richiesta: Prego il Creatore di attivare i petali dell inb) Tem po: 1 minuto circa. c) Visualizzazione: i petali dell intelligenza nel cervello.(3 7) d) Sensazione della persona trattata: calore nella testa; la sensazione che q ualcosa sta bollendo dentro la testa. e) Visione extrasensoriale: un Energia grigiobianca o trasparente riempie i petali non sufficientemente pieni e sembra stimol are quelli non attivati (non cresciuti); l Energia non si perde e si trattiene per più giorni. 36) Vedi più dettagliatamene La maturazione del Conscio . 37) Vedi la raffigurazione nel libro La maturazione del Conscio . telligenza di NN. 161

La richiesta per la maturazione dei petali dell intelligenza (va fatta subito dopo la richiesta per l attivazione) stimola la coordinazione dei petali dell intelligen za attivati. a) Richiesta: Prego il Creatore che a NN maturino i petali b) Tempo: 1 minuto circa. c) Visualizzazione: i petali dell intelligenza nel cervello. d) S ensazione della persona trattata: movimento nel cervello. e) Visione extrasensor iale: un Energia grigio-bianca comprende uno spazio leggermente più grande dei petal i dell intelligenza, il loro movimento si coordina e sembra che per un attimo arre stino il loro incessante ondeggiare. L Energia trasparente si decompone dopo alcun i minuti. Per migliorare notevolmente la concentrazione e la memoria sono necess ari 1 o 2 trattamenti mensili, per un anno un anno e mezzo. Tranne singoli casi di bambini che dopo il trattamento hanno mostrato notevoli progressi, sopratutto a scuola, non abbiamo avuto l occasione di confermare quest esperienza su un maggio r numero di bambini e di adulti, e di paragonare i risultati con risultati dei t est d intelligenza. dell intelligenza. 3.3. Rapporto del superego e dell ego Dall aspetto energetico il superego rappresenta le frequenze di quei pensieri e di quelle emozioni che riguardano il rapporto verso i più vicini, l ambiente, la città, la nazione, la Terra; o relativi alla filosofia, alla religione, all umanità, a mete che l uomo pone a se stesso (di imparare le lingue straniere, di visitare altre n aL ego rappresenta le frequenze di quei pensieri e di quelle emozioni che sono il v edere soggettivo: la valutazione di come e quanto il singolo vede se stesso nell a realizzazione delle mete poste, dei suoi punti di vista, dei suoi propositi, d el suo volere. L ego è quindi la sensazione (valutazione, ruolo) di se stessi in rap porto e in ambito del superego. 162 zioni e di conoscere nuove culture, oppure di aiutare gli altri...).

Stabilire l equilibrio tra il superego e l ego rappresenta una delle condizioni base per stabilire l equilibrio complessivo (38) nell uomo. I rapporti possibili sono: u n rapporto superego-ego poco armonico (10:10, 20:20... sino a 50:50), indica che i potenziali dell individuo sono utilizzati in modo insufficiente; un superego ma ggiore dell ego, significa che l individuo non riesce ad esprimersi in misura suffic iente nell ambito dei propri propositi e delle mete che si è proposto. Il più delle vo lte ciò conduce a insoddisfazione. un ego maggiore del superego esprime la tendenz a verso un autorealizzazione non sufficientemente accompagnata dal sostegno del supe rego. Per questo le persone non vedono la possibilità di realizzarsi in un dato ambi ente e in determinate circostanze, il che conduce ad insoddisfazione; un alto eq uilibrio tra il superego e l'ego (da 50 : 50 in su), rappresenta il loro miglior rapporto reciproco. Oltre ad indicare i suddetti rapporti al singolo, un ulteri ore aiuto si può dare, in una determinata misura, con la seguente richiesta: a) Ri chiesta: Prego il Creatore di ottimizzare il rapporto b) Tempo: 1-2 minuti. c) Vi sualizzazione: non c è. superego ego di NN. Sensazione della persona trattata: calore e pressione nella regione della testa. d) Visione extrasensoriale: un Energia trasparente attraversa la struttura energetica dell Anima ed effettua l armonizzazione. L Energia si trattie ne alcuni minuti per poi decostituirsi. Per ottenere effetti maggiori il cliente va trattato alcune settimane, 2-3 volte la settimana per 1-2 minuti. 38) Vedi più dettagliatamene La maturazione del Conscio . 163

3.4. Cicatrici emotive (piaghe emotive) Le cicatrici emotive si formano dal momento del concepimento in poi, come conseg uenza di stress vissuti direttamente dal singolo o tramite la madre (periodo pre natale), oppure dalla nascita in poi-direttamente. Sono segnate nelle Vibrazioni del Conscio dell individuo, e le loro manifestazioni le piaghe compaiono il più delle volte nell Ani ma e nel Cerchio dell aura, ma se sono estremamente grandi e forti si riscontrano anche nella sola aura, e in questi casi assomigliano a semibuche e buche.(39) L el iminazione delle piaghe non significa la cancellazione dei ricordi, ossia la scomp arsa di emozioni e pensieri legati ad avvenimenti spiacevoli, bensì la trasformazi one delle Vibrazioni che causano problemi. Il risultato di ciò è un atteggiamento di verso e migliore verso gli avvenimenti spiacevoli, i quali non vengono più accompa gnati da Vibrazioni negative. Le piaghe si possono eliminare in vari modi: determi nare gli anni nei quali si sono formate le piaghe più significanti e trattare solt anto quegli anni trattare tutti i periodi di seguito: il periodo nell utero della madre, il primo anno, il secondo anno e tutti gli altri anni di vita constatare il tipo di emozioni spiacevoli (p.es. paure, tristezza, senso di colpa...) e tra ttarli come insiemi particolari provocati dagli stress. a) Richiesta: Prego il Cr eatore di eliminare a NN le piaghe che si sono formate nel periodo prenatale. Si ripete la richiesta per ogni anno singolarmente. b) Tempo: da 5 a 15 minuti per ogni singolo anno. c) Visualizzazione: la testa, ovvero la nuca. d) Sensazione d ella persona trattata: il trattamento è sempre accompagnato da spiacevolezze minor i, tipo: dolore cupo alla nuca, nausea, tristezza e sensazioni simili. 39) Vedi in modo più dettagliato Il mondo delle Energie . 164

Nota: non appena si verifica una tra queste spiacevolezze, eliminarla con la ric hiesta: Prego il Creatore di eliminare a NN il mal di testa (la nausea. La triste zza...). e) Visione extrasensoriale: un Energia trasparente attraversa la testa, co sì come la struttura dell Anima, cancellando delle nuvolette di Energia grigio-scura nella regione della nuca e armonizzando l Anima. Elimina le piaghe nel Cerchio de ll aura. Scompaiono le semibuche e le buche nell aura. a) Richiesta: Prego il Creator e di eliminare a NN le piaghe Si possono fare anche richieste specifiche: che causano le paure. di va sempre determinato in che misura è stata eliminata la paura. c) Visualizzazi one: la testa, ovvero la nuca. d) Sensazione della persona trattata: simile al t rattamento precedente (piccole spiacevolezze: dolore cupo alla nuca, nausea, tri stezza e sensazioni simili). e) Visione extrasensoriale: un Energia trasparente at traversa la testa, così come la struttura dell Anima, cancellando delle nuvolette di Energia grigio scura nella regione della nuca e armonizzando l Anima. Prego il Creatore di eliminare a NN le piaghe che causano la paura da ambienti ch iusi. (di volare in aereo, di venir abbandonati) . b) Tempo: è impossibile determina re una regola, e quinL eliminazione delle piaghe va fatta in modo graduale, per periodi relativi a 10-15 anni nel corso di un trattamento. Le persone trattate vanno avvisate che dopo l el iminazione delle cicatrici emotive si può provare una sensazione di vuoto , la qual è d i carattere temporaneo e può permanere da alcuni giorni ad alcune settimane. 3.5. Vibrazioni negative del Conscio Le Vibrazioni negative del Conscio sono tutte quelle vibrazioni che non sono in armonia con il Conscio, cioè con il modello fonda165

mentale di coordinazione reciproca delle Vibrazioni formate in base al codice Ge netico. Le Vibrazioni negative del Conscio si formano costantemente, e ci scompensano sino a che non avviene la completa consa pevolizzazione della mente. Vanno obbligatoriamente eliminate in occasione di og ni trattamento. a) Richiesta: Prego il Creatore di eliminare le Vibrazioni b) Tem po: non è definibile, perciò bisogna agire in uno dei seguenti modi: trattarle tutte in una volta sino ad eliminarle. Questo può durare da alcuni minuti sino a da alc une decine di minuti trattarle in più tornate per alcuni minuti nel corso di un gi orno oppure nell arco di qualche giorno. c) Visualizzazione: non c è né bisogno. d) Sens azione della persona trattata: come se qualcosa stesse da lui uscendo , anche se la maggioranza delle persone non ha saputo definire con precisione da dove (corpo fisico, aura...). e) Visione extrasensoriale: le Vibrazioni negative del Conscio , in forma di scintille, spirali, fasce e forme simili, escono dal corpo fisico, dall aura (ma anche dell aura nel senso più ampio). negative del Conscio di NN.

3.6. Rapporto Conscio - mente amo già parlato all inizio del libro (pag. 40-43) e qui aggiungeremo soltanto alcune note: il rapporto Conscio mente varia durante il giorno, la settimana, il mese. Per questo è opportuno misurare la media mensile, oppure la media tra due trattam enti la media dell armonizzazione del rapporto Conscio mente è circa dell 1% l ottimizz zione del rapporto Conscio mente va obbligatoriamente fatta in occasione di ogni trattamento 166 Il rapporto Conscio-mente rappresenta il grado di consapevolizzazione delle emoz ioni e dei pensieri. Di questo abbi-

la cosa migliore è farlo alla fine del trattamento, prima della richiesta per il r apporto Conscio Anima poiché corregge l equilibrio basilare, il miglioramento del ra pporto Conscio mente, da risultati a lungo termine. a) Richiesta: Prego il Creato re di ottimizzare il rapporto b) Tempo: qualche minuto. c) Visualizzazione: la t esta, ovvero la nuca. d) Sensazione della persona trattata: pressione e lieve do lore nella regione della nuca, certe volte anche tristezza e lieve nausea. e) Vi sione extrasensoriale: un Energia trasparente attraversa il corpo, trattenendosi u n po più a lungo nella regione della testa. Si decostituisce alcuni minuti dopo il trattamento. Conscio mente di NN.

3.7. Rapporto Conscio - Anima Il rapporto Conscio - Anima, riflette la coordinazione della struttura vibratori o - energetica dell Anima (cioè delle Vibrazioni) con il modello fondamentale di coo rdinazione delle Vibrazioni, vale a dire il Conscio.(40) L Anima è una manifestazione del Conscio individuale, la quale si costituisce e svil uppa dal momento quando inizia il processo d individualizzazione del Conscio. L Anim a viene costituita dal Conscio del singolo in base al principio universale dell Am ore, con l aiuto quindi della Vibrazione universale che deriva dalla beatitudine i nfinita del Creatore. Come struttura vibratorio-energetica del Conscio, l Anima è un filtro per le emozion i proprie ed altrui. Essa le filtra e coordina con le Vibrazioni del Conscio. In q uesto modo l Ani40) Vedi più dettagliatamene La maturazione del Conscio . 41) Vedi più de ttagliatamene La maturazione del Conscio . L Anima è una formazione vibratorio-energetica, che si è formata nel processo di coord inazione delle Vibrazioni del singolo Conscio con le Vibrazioni universali dell am ore Divino.(41) 167

ma influisce sul rapporto Conscio mente e con ciò anche sull equilibrio fondamentale . Il grado medio di coordinazione del rapporto Conscio Anima e di circa 1%. Dato che le emozioni negative e i pensieri negativi sono la causa fondamentale degli scompensi dell equilibrio di base, ottimizzando il rapporto Conscio Anima, tramit e l Anima come filtro , si influisce sulla trasformazione delle emozioni negative e d ei pensieri negativi: delle proprie emozioni negative e dei propri pensieri nega tivi in positivi e delle emozioni negative altrui e dei pensieri negativi altrui , che giungono sino a noi, in positivi. a) Richiesta: Prego il Creatore di ottimi zzare il rapporto b) Tempo: qualche minuto. c) Visualizzazione: l Anima. (42) d) S ensazione della persona trattata: calore in tutto il corpo; delle volte tristezz a oppure tranquillità. e) Visione extrasensoriale: un Energia trasparente attraversa il corpo e l ellissoide dell Anima, poi inizia l emanazione di una moltitudine di sci ntille, sino a che alla fine l emanazione si trasforma in un unica luce splendente. Conscio Anima di NN.

Ogni trattamento va concluso con questa richiesta perché provoca un processo di ar monizzazione generale. 3.8. Conscio - subConscio Il rapporto Conscio subConscio parla di quanto le Vibrazioni del subConscio sono coordinate con il Conscio. Il subConscio, dal punto di vista energetico, rappre senta la parte di Vibrazioni del Conscio non consapevolizzata. Con lo sviluppo e la maturazione, i contenuti del subConscio si trasformano (cambiano frequenza), tramite i petali dell intelligenza, in 42) Vedi le raffigurazioni in La maturazione del Conscio . 168

Sapere consapevole che si può descrivere, trasmettere ad altri oppure più sempliceme nte essere consci di esso . Il grado medio di armonizzazione del rapporto Conscio s ubConscio nella maggioranza delle persone è sotto il 10%. La soglia di questo rappor to è il 75%. a) Richiesta: Prego il Creatore di ottimizzare il rapporto b) Tempo: q ualche minuto. c) Visualizzazione: la testa, ovvero il cervello. d) Sensazione d ella persona trattata: pressione nella regione della testa. e) Visione extrasens oriale: un Energia trasparente si costituisce nella regione della testa, più precisa mente nella struttura del cervello, si trattiene per qualche minuto per poi deco stituirsi. L ottimizzazione del rapporto Conscio subConscio porta all armonizzazione globale delle Vibrazioni del Conscio, e questo influisce direttamente sul rappo rto di base Conscio mente. Conscio subConscio di NN.

3.9. Le emozioni negative di base Per comprendere con più facilità le cause dei problemi della persona trattata, è indis pensabile fare l analisi delle emozioni negative principali. In base alla nostra e sperienza, le emozioni negative più frequenti sono: la paura la tristezza (infelic ità) l insoddisfazione la dominazione la rabbia (l ira) l odio il senso di colpa essione.(43) 43) Per un più preciso approfondimento riguardo le singole emozioni si possono uti lizzare le spiegazioni nel libro Emocije psihoterapija i razumevanje emocija (Emoz ioni la psicoterapia e la comprensione delle emozioni), dr. Zoran Milivojeviæ, Prom etej , Novi sad 1999. 169

Durante tale analisi bisogna tener conto che: bisogna determinare la struttura d elle emozioni negative e determinare la percentuale nella quale si esprimono in un certo periodo: una settimana, un mese o tre mesi. se il funzionamento medio d el sistema nervoso in questo periodo è superiore al 98,8%, non è necessario analizza re le emozioni negative perché in questo caso il loro influsso è trascurabile i sudd etti termini per le singole emozioni sono abbastanza precisi, tranne che per ciò c he riguarda l espressione dominazione , la quale può avere un duplice significato: prim o quando è presente la tendenza a dominare altri e secondo quando c è la tendenza a do minare se stessi (eccessivo autocontrollo, autosuggestione e altri fenomeni simi li) bisogna evitare di lasciarsi andare alla psicoanalisi; è meglio indicare al la to emozionale del rapporto superego ego, Conscio mente e Conscio Anima. L eliminaz ione, ossia la trasformazione, delle emozioni negative si fa tramite le richiest e: per l ottimizzazione del rapporto Conscio mente, con la quale si trasformano le emozioni negative in positive, cioè si consapevolizzano , vale a dire si coordinano le loro Vibrazioni con il modo fondamentale di coordinazione reciproca delle Vib razioni, cioè con il Conscio (vedi punto 3.6.) per l ottimizzazione del rapporto Con scio Anima, con la quale si coordinano le Vibrazioni dell Anima con il Conscio, il che armonizza contemporaneamente anche le emozioni (vedi punto 3.7.) per l elimin azione delle emozioni negative e dei pensieri negativi: a) Richiesta: Prego il Cr eatore di eliminare dal Conscio e dal subConscio di NN le emozioni negative e i pensieri negativi. 170

b) Tempo: qualche minuto. c) Visualizzazione: la nuca. d) Sensazione della perso na trattata: pressione nella regione della nuca. e) Visione extrasensoriale: nel la regione della nuca arriva un Energia trasparente. In questa zona si vede come sco mparire dei punti grigioscuri e intere forme grigioscure, dopo di che la parte p osteriore della testa risplende in modo accentuato. per l eliminazione delle piaghe , con la quale si eliminano in gran misura le conseguenze degli stress dal moment o del concepimento sino al momento del trattamento. Nota: La cura degli elementi psicologici che abbiamo menzionato nella scheda personale, è difficile e dura a lun go. I risultati sono visibilmente migliori se il singolo, durante il periodo del la terapia e dopo, si sforza di migliorare il rapporto con se stesso e gli altri . 171

Sign up to vote on this title
UsefulNot useful