RCCDNL

RCCDNL - Domani

Percorsi di lettura tra le parole di Danilo Ruocco Domani Domani
Ci si può immaginare il Futuro in tanti modi: ad esempio o tecnologicamente avanzato e governato da sapienza e giustizia; oppure, al contrario, regredito e selvaggio, in cui dominano l’ingiustizia e la violenza. Io ho immaginato il Futuro in varie occasioni e, distesamente, nel mio romanzo Lavapiubianco. Nel percorso di lettura che propongo, il Futuro è qui: non in quanto noi siamo il futuro dei nostri avi, ma perché quello descritto è un futuro assai simile al presente; un futuro in cui alcune “distorsioni” tipiche del nostro quotidiano prendono il sopravvento e si ingigantiscono, diventando il tratto caratteristico del Domani. Tre romanzi, quelli presentati qui, in cui l’orientamento sessuale ha un’importanza fondamentale per il benessere e la vita stessa dei protagonisti… Tre romanzi di cui si consiglia la lettura. Danilo Ruocco, 5.2.13

#3 - Domani
• Domani • La città degli uomini soli • Gli assassini hanno le spalle coperte • Dal romanzo alla vita e ritorno

Resta in contatto

RCCDNL non è una testata giornalistica, ma un blog pubblicato online anche in formato pdf. Esso non ha alcuna periodicità.

www.rccdnl.tk
1

RCCDNL - Domani

La città degli uomini soli
È davvero un bel romanzo La città degli uomini soli di Marco Innocenti edito da Dario Flaccovio Editore. Ambientato in un futuro indefinito che assomiglia in modo preoccupante al nostro presente, narra le vicende di un single in una città-stato (dal nome eloquente di Mediterranea) nella quale potere politico e potere religioso concordano nel considerare la famiglia formata da una coppia eterosessuale l'unica scelta di vita possibile e danno la caccia agli irregolari che non si adeguano alla norma. Tra gli irregolari, al principio, il Governo e la Chiesa di Mediterranea annoverano solo gli omosessuali, ma, in seguito, non esitano a iscrivere anche tutti quegli eterosessuali che non scelgono la strada del matrimonio, siano essi single o no. A Mediterranea, dunque, chi non si adegua alla morale corrente rischia grosso: dapprima è fatto oggetto di semplici avvertimenti, poi è soggetto a vere e proprie persecuzioni travestite da provvedimenti presi al fine di salvaguardare l'integrità delle persone normali, infine resta vittima di pestaggi ad opera della polizia e di sparizioni e uccisioni. Suo malgrado, si trova a vivere una vita da irregolare anche il protagonista del romanzo, un investigatore privato poco eroico e molto abitudinario, che, deluso dall'Amore, preferisce il sesso a pagamento a una duratura relazione affettiva. Nella sua vita monotona, però, fa la comparsa una giovane donna dal passato equivoco e dal presente misterioso che porterà con sé l'amore e il pericolo... Non si aggiunge altro: il romanzo, avvincente e scritto con ritmi serrati, va letto tutto d'un fiato. Una lettura che non mancherà di far riflettere sulle discriminazioni insensate delle quali, oggigiorno, sono vittime gli appartenenti alle minoranze. Danilo Ruocco, 20.4.08
Il libro è disponibile su Amazon

Commenta l’articolo su AMLETO

http://www.amleto.tk/2008/04/la-cittadegli-uomini-soli.html

Tutte le recensioni a romanzi a tematica GLBT http://www.daniloruocco.tk/wiki/letteraturaglbt

2

RCCDNL - Domani

Gli assassini hanno le spalle coperte
In Ologramma con gatto nero omosessuale, il quale, ovviamente, Dante G. Munafò finge un’Italia viene sospettato dell’omicidio. futura. Un’Italia governata in modo L’indagine avrà degli sviluppi imprevisti violento da coloro che sbandierano e i probabili colpevoli non saranno come valori e ideali “la famiglia, la incriminati, in quanto, dove regna la chiesa, la patria e l’ordine” e negano, di violenza, gli assassini hanno le spalle fatto, la libertà a coloro che non la coperte. pensano come loro. Un’Italia omofoba, quella immaginata da Munafò, che, purtroppo, è assai vicina all’Italia di oggi: l’Autore, infatti, nel costruire letterariamente il futuro dell’Italia non ha fatto altro che estremizzare (portare, ovvero, alle estreme conseguenze) quanto oggi vergognano di sostenere. Il romanzo prosegue alternando capitoli scritti in prima persona dall’omosessuale indagato e quelli scritti in terza persona nei quali compaiono gli altri personaggi. persona sono quelli meno riusciti: in

alcuni (troppi) politici nostrani non si Va detto che i capitoli redatti in prima Ecco, allora, che l’Italia diventa uno essi vi si legge, a tratti, una certa stato teocratico e, di fatto, si allontana fastidiosa retorica che sfiora la prosa dalle democrazie europee in quanto ritmica e che è ben lontana dalla felice n e g a a i s u o i c i t t a d i n i d i r i t t i mimesi del dialogato presente nei fondamentali, come la libertà di vivere capitoli scritti in terza persona. La serenamente la propria sessualità, forza, infatti, di Munafò sta proprio nei senza, per questo, essere discriminati. dialogati, figli dell’arte del conversare N e l l ’ I t a l i a f u t u r a d i M u n a f ò l a tipica dei siciliani. discriminazione contro gli omosessuali Un libro, dunque, che si muove con due si è fatta legge e così, ad esempio, gli velocità, ma che, ad ogni modo, merita omosessuali non possono insegnare o di essere letto. diventare tutori della legge. Un’Italia, quella di Munafò, che turba il Danilo Ruocco, 7.1.11 lettore, proprio perché pericolosamente simile all’Italia di oggi. In tale Italia si muovono i protagonisti del romanzo, implicati in un omicidio di cui è vittima un ex poliziotto. Un vero aguzzino omofobo che viene trovato sgozzato nel letto di un noto
Commenta l’articolo su AMLETO
Il libro è disponibile su Amazon

http://www.amleto.tk/2011/01/gliassassini-hanno-le-spalle-coperte.html

3

Dal romanzo alla vita e ritorno
R o m a n z o i n t e r e s s a n t e usa la parola “pederasta” come sinonimo di L’invasione d e g l i “omosessuale” e in cui si definisce il un eterosessuale) e qualche ingenuità (come u l t r a g a y d i C o r r a d o protagonista “ultimo uomo” solo perché egli è Farina edito da Zero91. L’interesse nasce dal fatto quella che vorrebbe gli eterosessuali convinti che esso intreccia due storie a diventare omosessuali da una forma di diverse, ma strettamente condizionamento che ricorda quello messo in legate l’una all’altra, in atto nel film Arancia meccanica), il romanzo modo che dal destino dell’una dipende quello di Piersanti lascia, nel “lettore-reale” (ossia dell’altra e viceversa. Le due vicende hanno noi), il tempo che trova. come protagonisti, l’una uno scrittore (tale Diversamente, invece, avviene nelle menti dei Corradino Piersanti) alle prese con la redazione e la pubblicazione di un suo “lettori-personaggi” dell’intreccio narrativo che si suppone abbia come protagonista

romanzo fantascientifico e l’altra i personaggi l’autore Corradino Piersanti che si trova, suo di detto romanzo. Quanto succede in una malgrado (e proprio per le reazioni indotte trama si riverbera nell’altra, cambiandone il intreccio narrativo finisce per mutare Il circolo si fa virtuoso o vizioso a seconda dei braccetto dall’inizio alla fine del romanzo, nei “lettori-personaggi” dalla trama descritta paradossali che fanno riflettere noi “lettoriconvinto, per una serie di circostanze viene vivrà sulla propria pelle una serie di brutte corso. Ma, il corso cambiato nel secondo nel romanzo che redige), a vivere situazioni nuovamente anche quello della prima storia. reali”. Piersanti, infatti, eterosessuale fatti narrati, e le due vicende procedono a creduto omosessuale e, per tale ragione, terminando entrambe con un happy end che esperienze tutte generate dalla diffusa e (forse volutamente) lascia un po’ di amaro in radicata omofobia esistente in Italia. bocca al lettore. scrivendo (e che ha lo stesso titolo del libro di prossimo in cui i gay e le lesbiche hanno preso il potere e vietano i rapporti L’invasione degli ultragay (quello scritto da di là del titolo fantascientifico) sa descrivere non mancando di sottolineare tutti i malcostumi vigenti nel nostro Paese, da quelli Il romanzo fantascientifico che Piersanti sta Corrado Farina), quindi, è un romanzo che (al Farina) si suppone ambientato in un futuro assai bene la realtà contemporanea italiana,

eterosessuali, considerandoli “contro natura”. della classe politica, a quelli degli operatori Protagonista del romanzo è colui che si crede dell’informazione, passando da quelli delle essere l’ultimo eterosessuale intento a sfuggire alla caccia datagli dalle forse di polizia. La storia è volutamente sopra le righe e riecheggia perfettamente quelle di genere. A parte qualche sbavatura (come quelle in cui si Danilo Ruocco, 2.6.09 Commenta l’articolo su AMLETO persone comuni.

http://www.amleto.tk/2009/06/dalromanzo-alla-vita-e-ritorno.html

4

Sign up to vote on this title
UsefulNot useful