You are on page 1of 39

SALUTIAMOCI

maggio 2012 – FAVE e/o PISELLI

Ricette con fave e piselli

Indice
1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. 8. 9. 10. 11. 12. 13. 14. 15. 16. 17. 18. 19. 20. 21. 22. 23. 24. 25. 26. 27. 28. 29. 30. 31. 32. 33. 34. 35. 36. 37. 38. 39. 40. 41. 42. 43. 44. 45. 46. 47. Simil busiati con fave e pesto d’erbe aromatiche Baccelli di fava al forno Paella di verdure Curry di piselli e zucca Bulgur al pesto di fave con asparagi e cipollotti al vapore in salsa di senape Insalata di fave e fragole con pistacchi Minestra di fave secche ed orzo Seppie con piselli Chicche di polenta su letto di piselli al tè matcha Baccelli di piselli biologici ripieni di fregola e verdura con purè Fave in semplicità Mezze penne in crema di fave e ricotta di lupini al forno Crema di piselli e porro con fave scottate, pomodori in concassè Bicchierini di riso integrale con pesto di spinaci e fave fresche Orzo giallo con fave, asparagi e arame Mezzelune con pesto di fave e piselli Farifrittata di fave e cipollotti Couscous in brodo di baccelli di fave Blecs di riso con pesto di piselli, porri e fiori di “Ononis spinosa” Mezzelune ripiene ai baccelli. Humus di fave fresche con piadina al farro Vignarola con l’arzilla Vellutata d'asparagi, limone, fave e dragoncello (per 4 persone) Casarecce in verde Burgher di miglio e piselli Riso integrale cremoso con fave ed asparagi crudi Risotto fave e fiori di zucca Frittedda Riso integrale con piselli Minestra di Primavera Insalata di orzo e riso al pesto di piselli con fave e carciofi Zuppa di baccelli di fave, cime di finocchi e porro Bruschetta alla tartare di piselli Budino di piselli al curry Mattar Yakhni Riso e piselli in brodo di bucce di piselli Sfoglie di ceci con baccelli di fave Bruschetta dell’orto su pane nero Zizzole vegan Orzotto colorato con fave verdurine e yogurt greco Patè verde e giallo in crosta intrecciata Carpaccio di asparagi e fave Bicchierini di fave, fragole e sale affumicato Crema di piselli e porri alla menta Spaghetti alla crema di fave e asparagi Farinata con tofu, fave e erba madre Tagliatelle al cioccolato con fava e pomodori 1

Ricette con fave e piselli
48. 49. 50. 51. 52. 53. 54. 55. 56. 57. 58. 59. 60. 61. 62. timo 63. 64. 65. 66. 67. 68. 69. Hummus di piselli con crackers al mais Spatzle vegan di piselli freschi Piselli freschi stufati miso e menta, polentina di miglio e tempeh al forno Vellutata di piselli con patata spaghettosa Zuppa di piselli e asparagi Dip di fave e piselli Fave duchessa Quinoa al curry tofu e piselli Pesto di piselli e erbe Black radisj Bruschetta Purea di fave alla menta e limone Frittelle speziate di fave con salsa di yogurt alla menta Hummus di piselli freschi Seitan e piselli Insalata tiepida di fave, asparagi e agretti, con limoni sott’olio e bruschetta aglio e fiori di Polpette di fave e piselli in insalata Origami di piselli Mousse di piselli secchi alla melissa Sformato di patate e piselli con crema di sedano Crema di piselli con erbe aromatiche e carote Quinoa Burger con fave e piselli Cavatelli con pesto di piselli e fave

2

Ricette con fave e piselli

1.

Simil busiati con fave e pesto d’erbe aromatiche

(http://scorzadarancia.blogspot.it) per 8 cristiani

per la pasta:
500 g di farina di grano duro rimacinato 250 ml d’acqua tiepida

per il pesto:
75 g di pomodori secchi sott'olio 35 g d’uva sultanina 50 g di pinoli un mazzetto di prezzemolo un mazzetto di basilico peperoncino a piacere 150 ml di vino bianco secco 3 cucchiai d'olio extra vergine d'oliva

per il condimento:
2 scalogni 300 g di fave già sgusciate 160 g di piselli già sgusciati 50 ml di vino bianco 40 g di mandorle a lamelle tostate olio extra vergine d'oliva Se non avete la planetaria formate la fontana con la farina su una spianatoia, aggiungete poca acqua alla volta e realizzate una palla che porrete dentro un sacchetto per alimenti e poi in frigo per mezz'ora. Recuperate l'impasto e staccatene un pezzo che rullerete con le mani fino a realizzare un cilindro del diametro di 1 cm, da questo ricavate altri piccoli cilindri dello spessore di 4 mm. Ponete il piccolo cilindro di pasta sulla spianatoia con la farina, appoggiate un ferro da calza o uno stecchino nel senso della lunghezza e, con il palmo della mano strisciate la pasta sulla spianatoia con un movimento avanti e indietro finché la pasta si sarà allungata attorcigliandosi al ferro. Sfilate la pasta delicatamente e ponetela su un vassoio coperto da un canovaccio pulito e infarinato. Fate riposare in un luogo fresco e asciutto per un'ora. Preparate il pesto frullando gli ingredienti, riducendoli in crema e mettete da parte. Scottate le fave e togliete la buccia che le ricopre; tritate gli scalogni, poneteli in un wok di ceramica con 3 cucchiai d'olio extra vergine d'oliva, stufate leggermente e aggiungete fave e piselli, sfumate con il vino e poi coprite con circa 250 ml d’acqua, portate a cottura mescolando. Togliete le verdure dal wok e mettetele da parte. Lessate la pasta in acqua bollente salata, ci vorranno pochi minuti, scolatela al dente dentro il wok unite il pesto e fluidificate con l'acqua di cottura della pasta, aggiungete le verdure, mescolate e impiattate decorando con le mandorle a lamelle.

3

Ricette con fave e piselli

2. Baccelli di fava al forno
(http://nanocucina.wordpress.com)

ingredienti
baccelli di fava (possibilmente biologici o non trattati) sale pepe olio EVO origano Essendo una ricetta di recupero suppongo che abbiate utilizzato i semi in modo appropriato e che quindi vi ritroviate con dei bei baccelli vuoti. Lavateli per bene e scaldate il forno a 200°. Tagliate i baccelli a pezzi di circa 5/6 cm di lunghezza, salateli, aggiungete un filo d’olio (ma proprio un filo: assorbono tantissimo), pepe e origano (o altri odori a piacere) e disponeteli su una teglia ricoperta di carta forno e leggermente unta, evitando di sovrapporli. Infornate finché non sono ben dorati e croccanti.

3. Paella di verdure
(Juan Esteve Lidon di Valencia)

Ingredienti per 6 persone:
100 gr. di fave tenere 100 gr. di piselli teneri 4 carciofi medi 100 gr. di taccole 100 gr. di fagioli bianchi 1,5 l. di brodo di verdure (del bollito del giorno prima, per esempio) 600 gr. di riso rotondo zafferano paprica dolce un barattolo di polpa di pomodoro sale Si puliscono i carciofi e si tagliano a listelline. Si soffriggono tutte le verdure sinché non sono tenere. Si aggiunge il pomodoro e si fa cuocere insieme alla verdure. – Si aggiusta di sale. – Si aggiunge il riso e si dà una mescolata al tutto. – Si aggiunge la paprica, si mischia e rapidamente si versa il brodo di verdure. – Si aggiunge lo zafferano e si lascia cuocere sinché tutto il brodo non è assorbito… 18 minuti ed è pronto.

4. Curry di piselli e zucca
(http://www.cuochettainpuntadipiedi.com)

Ingredienti :
piselli freschi curry rosso in pasta burro di cocco (sostituibile con poco latte di cocco e poca farina di cocco) sale integrale zucca 4

Ricette con fave e piselli

Per prima cosa sgranare i piselli e metterli da parte. In una padellina unire una punta di cucchiaino di curry con poco burro di cocco (le dosi come vedete sono tutte libere : io solitamente, per me, uso circa 130 g di piselli al netto delle bucce, circa 10 g di burro di cocco, anche se in realtà ce ne starebbero bene anche 15-20 e al massimo 1/8 di tsp di curry), un pizzico di sale e un goccio d'acqua. Mettere sul fuoco mescolando, fino a quando non si sarà sciolto il burro di cocco e la salsa sarà diventata omogenea. A questo punto versarvi i piselli, un pizzico di sale e aggiungere dell'acqua calda. Portare a cottura i piselli e lasciar scoperta la padella per far evaporare quasi tutta l'acqua. La zucca può essere cotta al forno o al vapore, a voi la scelta. Ora niente di più semplice che unire il tutto, versarvi il curry di piselli e dare una piccola mescolata.

5. Bulgur al pesto di fave con asparagi e cipollotti al vapore in salsa di senape
(http://galline2ndlife.blogspot.it)

per 2 persone:
140 gr di bulgur

per il pesto:
600 gr di fave fresche da sgusciare 3 o 4 cucchiai di semi di girasole 1 cucchiaio di foglie di timo fresco olio extravergine d'oliva 2 cipollotti freschi sale pepe

per il contorno:
1 mazzo di asparagi 3 o 4 cipollotti freschi

per la salsa:
1 cucchiaino di senape 1 cucchiaino di tahin 2 cucchiaini di acidulato di riso 2 cucchiaini di shoyu 1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva Preparare il pesto: Sgusciare le fave e sbollentarle per un paio di minuti nell'acqua, scolarle e immergerle nell'acqua fredda. Togliere la pelle esterna e tenere da parte alcune fave per la decorazione. Tostare in una padella antiaderente i semi di girasole fino a che non sprigionano il loro profumo e metterli da parte. Pulire e affettare i cipollotti e rosolarli in un cucchiaio di olio extravergine d'oliva, unire le fave e cuocere per 5 minuti facendole saltare, aggiustare di sale e pepe. Mettere nel frullatore le fave, i semi di girasole, il timo e un pochino di acqua tiepida e frullare fino ad ottenere una crema vellutata. 5

Ricette con fave e piselli
Preparare il bulgur e le verdure: Tostare per un paio di minuti il bulgur in una padella antiaderente e coprire con acqua tiepida salata (deve essere il doppio del volume del bulgur), cuocere per circa 10 minuti a fiamma bassissima, fino a quando il cereale spezzato ha assorbito tutta l'acqua. Lasciare riposare per 30 minuti. Una volta pronto condire con il pesto di fave.

6. Insalata di fave e fragole con pistacchi
(http://briggishome.wordpress.com)

Ingredienti:
fave fresche fragole insalata cetriolo cipolla rossa cipollotto pistacchi

per la vinaigrette:
olio extravergine di oliva succo e scorzetta grattugiata di limone pepe fresco macinato sale* Preparate la vinaigrette emulsionando tutto e lasciate riposare. Sgranate le fave e tenete i baccelli da parte. Risciacquate le fave e cuocetele a vapore con qualche erbetta fresca per qualche minuti. Devono rimanere croccanti. Scolate a lasciate raffreddare. Tagliate cipolla, cipollotto e cetriolo a fettine sottili. Lavate, asciugate e tagliate l’insalata. Tritate una manciata di pistacchi grossolanamente. Lasciate qualcuno per la decorazione. Lavate le fragole velocemente sotto l’acqua corrente e tagliate a quarti. Mescolate tutti gli ingredienti. Versate sopra la vinaigrette e cospargete con i pistacchi tritati. Servite subito.

7. Minestra di fave secche ed orzo
(Marcella: da un vecchio numero di “Cucina Naturale”)

Ingredienti per sei persone:
220 gr di orzo perlato 200 gr di fave secche 80 gr di cipolla aglio prezzemolo 2 l brodo vegetale olio evo sale pepe nero in grani

6

Ricette con fave e piselli
Mettere le fave in ammollo in acqua fredda per almeno quattro ore e, separatamente, l’orzo per almeno un’ora. Tritare due spicchi d’aglio insieme con la cipolla e porre il trito ad appassire in una casseruola con quattro cucchiaiate d’olio. Unire quindi le fave ammollate, il brodo caldo e un pizzico di sale. Incoperchiate e fate cuocere coperto, a fuoco moderato per 30’ circa, quindi unire l’orzo sgocciolato e proseguire la cottura ancora per 40’. Alla fine correggere di sale e insaporire con un pizzico di prezzemolo tritato, una generosa macinata di pepe e un filo di olio crudo. Servite la minestra fumante.

8. Seppie con piselli
(Marcella)

Ingredienti:
700-750 g di seppie (o calamari) puliti 350-400 g di piselli sgusciati 300 g circa di passata di pomodoro 1 cipolla (o cipollotti) sale, pepe vino bianco secco prezzemolo tritato olio evo Tagliare a striscie (o pezzettini) le seppie. Tritare la cipolla , metterla a stufare dolcemente in una casseruola con 4 cucchiai d’olio. Unire le seppie e farle rosolare. Aggiungere un bel bicchiere di vino e far cuocere le seppie a fuoco moderato per circa 10 minuti. Mettere il pomodoro, sale e far stufare per circa mezz’ora, dopodiché aggiungere i piselli. Aggiustare di sale e far cuocere fino a che i piselli sono cotti. Se si asciuga troppo, aggiungere un po’ d’acqua. Variante vegan: Usare il seitan al posto delle seppie.

9. Chicche di polenta su letto di piselli al tè matcha
(http://latanadelriccio.wordpress.com)

Ingredienti per tre porzioni:
450 gr di polenta taragna cotta 60 gr di farina 0 40 gr di farina di farro integrale sale, pepe e noce moscata

per la crema di piselli:
50 gr di piselli secchi mezza cipolla 150 gr di acqua dado vegetale q.b. la punta di un cucchiaino di tè matcha in polvere 1 cucchiaino di lievito in scaglie 1 cucchiaio di olio evo

7

Ricette con fave e piselli
per condire:
3 cucchiai di olio evo 6 foglie di salvia 1 cucchiaio di semi di papavero Ammollare i piselli per una notte in acqua fredda. Frullare la polenta fredda fino a ridurla in crema, aggiungere sale, pepe e noce moscata, dopodiché incorporare le farine. Infarinando bene il piano da lavoro formare degli gnocchetti piuttosto piccoli. Per la crema soffriggere in poco olio e acqua la cipolla tritata, quando inizia ad ammorbidirsi unire i piselli scolati e sciacquati. Lasciare insaporire per qualche minuto. Coprire i piselli con l’acqua, chiudere la pentola a pressione e cuocere per 30 minuti dal fischio. Infine unire il dado, il lievito in scaglie e la polvere di tè verde e frullare il tutto. Tenere in caldo. Per il condimento scaldare a fuoco bassissimo l’olio evo con le foglie di salvia tagliate sottili. Appena s’inizia a percepire l’aroma, spegnere e lasciar riposare. Cuocere gli gnocchi in abbondante acqua salata, quando vengono a galla sciacquarli rapidamente sotto l’acqua corrente e saltarli nella padella con l’olio alla salvia. Preparare nei piatti un letto di crema di piselli, adagiare sopra gli gnocchi e completare con i semi di papavero.

10. Baccelli di piselli biologici ripieni di fregola e verdura con purè
(http://sonoiosandra.blogspot.it) I baccelli io li ho fatti cuocere almeno 20 minuti perché mi sembravano piuttosto grossotti e non volevo correre rischi... ho fatto bene. Mettete nella pentola a pressione un bicchiere di acqua e un cestello per la cottura a vapore dove introdurrete i piselli con un filo di gomasio, chiudete il coperchio e aspettate 20 minuti dal fischio prima di aprire. Per la fregola (che ho cotto a parte in acqua leggermente salata e poi ho saltato insieme alle verdure) ho preparato un fondo in un goccio di olio extra vergine di oliva con cipolla fresca, aglio e un ciuffetto di prezzemolo. Appena rosolato ho aggiunto i piselli freschi, 1/4 di peperone tagliato a listarelle, una carota a dadini , sale e un pizzico di ginger. Ho cotto tutto a fuoco lento e intanto che aspettavo la fregola ho estratto i baccelli di pisello. Ho tenuto da parte quelli più integri e ho passato gli altri con il passatutto a maglia larga. Il risultato è stata un purè con un profumo e un sapore assolutamente da provare. Ho messo il purè in un tegamino e l'ho condito con un filo di olio e un po' di sale. Cotta la fregola ho riempito i mie baccelli e li ho cosparsi di pangrattato fatto in casa con pane integrale...... (ligia al dovere fino in fondo!) e li ho messi in forno a gratinare per una decina di minuti. Appena usciti un filo di olio, una guarnizione con il purè e in tavola

11.
Ingredienti

Fave in semplicità

(http://cookingcri.blogspot.it)

fave fresche acqua olio extra vergine oliva sale marino integrale 8

Ricette con fave e piselli
basilico fresco Liberare le fave dal baccello e eliminare anche la pellicina che le protegge lasciandole nude. Metterle quindi in un pentolino con il fondo spesso e coprirle appena con l'acqua, poi aggiungere un'idea di olio evo e un pizzico di sale. Portare a ebollizione e cuocere a fuoco lento finché le fave si sfaldano facilmente schiacciandole con il cucchiaio di legno. Se occorre, durante la cottura aggiungere poca acqua. Una volta cotte, togliere le fave dal fuoco e trasferirle nel bicchiere del frullatore a immersione. Aggiungere un giro d'olio evo a crudo, qualche fogliolina di basilico e ancora un pizzico di sale. Frullare velocemente, disporre la crema nei piattini e servirla calda o tiepida.

12.
Ingredients:

Mezze penne in crema di fave e ricotta di lupini al forno

(By Camiria, 07/05/2012)

mezze penne rigate - 100 gr favette freschissime - 50 gr carota - 1/2 spicchio d'aglio - 1 scalogno - 10 gr (1 piccolo) sale rosa dell'Hymalaia - una macinata lievito alimentare in scaglie - 1 cucchiaino peperoncino - un pizzico olio evo bio - q.b. ricotta di lupini al forno - q.b. Sbucciare le fave (prediligere quelle più piccole e tenere, ma anche quelle grandi possono andare bene) ed eliminare il baccello. Versarle in una padella con lo spicchio d'aglio tritato, lo scalogno affettato finemente, una macinata di sale rosa e la mezza carota tagliata a cubetti. Aggiungere un goccio di acqua e lasciar sobbollire per 2 - 3 minuti. Frullare le favette con la poca acqua rimasta , se occorre aggiungetene altra (se vi va' lasciatene qualcuna intera come decorazione per il piatto finale) , e create una bella cremina che condirete a crudo con un filo di olio evo bio, un pizzico di peperoncino e il cucchiaino di lievito alimentare. Riversare la crema in padella e procedere alla cottura della pasta. Per la ricotta di lupini ovviamente vi consiglio di prepararla prima di procedere con la cottura delle fave e della pasta, si prepara in un attimo e potete cuocerla anche immediatamente senza riposo in frigo, io questa volta ho cotto a 200° per 20 minuti. Portate a bollore l'acqua per la pasta e salate leggermente con sale grosso integrale, tuffatevi le mezze penne e scolatele al dente. Tuffate le penne nella padella con la crema di fave e saltate a fuoco spento (sì saltate proprio, come fanno i veri chef, per amalgamare il sugo con la pasta senza impiegare palette e cose di questo genere, impiattate e servite con una sbriciolata di ricotta di lupini precedentemente affettata, poi tagliata a cubetti e poi sbriciolata con le mani e le favette intere, un ultimo giro di olio evo a crudo e portate ancora fumanti in tavola.

13. Crema di piselli e porro con fave scottate, pomodori in concassè
(http://sognigolosi.blogspot.it) 1 kg. di piselli freschi col baccello 1 kg. di fave fresche col baccello 9

Ricette con fave e piselli
1/2 porro medio (la parte bianca) 4 pomodori a grappolo maturi 5 foglie di basilico fresco 2 foglie di menta fresca sale e pepe q.b. Sbucciare i piselli e scottarli velocemente in 4 T di acqua bollente leggermente salata, finché saranno teneri ma al dente e il loro colore brillante; scolarli conservando l'acqua e metterli da parte. Sbucciare le fave, privarle della pellicina esterna e scottarle in altra acqua bollente salata per 1 minuto, scolarle e mettere da parte (l'acqua utilizzatela per bagnare le vostre piante. Lavare i pomodori, incidere delicatamente la buccia con una croce nella parte superiore poi sbollentarli per 3 minuti in acqua salata. Scolarli ed eliminarne la buccia. Tagliarli a metà, togliere i semi raccogliendoli in una ciotola assieme all'acqua che perderanno nel taglio e mettere da parte. Con la polpa di pomodoro ottenere a coltello dei dadi, sistemarli in un colapasta piccolo appoggiato sulla ciotola dei semi conservati a parte e lasciare scolare. Affettare sottilmente il porro mondato e lavato, versarlo in una casseruola con l'acqua di cottura dei piselli, portare a bollore e cuocere per 10 minuti, poi aggiungere i piselli, sobbollire per 2 minuti e spegnere. Frullare col minipimmer la minestra aggiungendo le erbe aromatiche e regolando di sale, poi distribuirla in 4 piatti fondi. Sistemare nel centro la concassè di pomodori e cospargere sulla superficie anche le fave scottate. Passare gli "scarti" dei pomodori attraverso un colino a maglie fitte, schiacciandoli bene con una spatola e raccoglierne il sughetto. Con un cucchiaino decorare con l'acqua di pomodori la zuppa e servire tiepido con una bella spolverata di pepe macinato fresco.

14. Bicchierini di riso integrale con pesto di spinaci e fave fresche
(http://salamanderskitchen.blogspot.it)

Ingredienti:
500 gr di riso integrale Originario 100 gr di mandorle con la pelle 1 kg di spinaci circa due cucchiai di olio extravergine di oliva 100 gr di fave fresche 1 scalogno piccolo Mettere a cuocere (in pentola a pressione, così si dimezzeranno i tempi di cottura) il riso in acqua fredda per circa 20/25 minuti dall'inizio del sibilo. Nel frattempo preparare il pesto di spinaci: saltare velocemente in padella le foglie di spinacio lavate, coprendole inizialmente con un coperchio (circa 3 minuti), poi proseguire la cottura per altri 5 minuti. Toglierli dal fuoco e frullarli insieme a 1 cucchiaio di olio e alle mandorle con un mixer ad immersione. Affettare sottilmente lo scalogno e metterlo ad imbiondire in una padella con un cucchiaino di olio. Sgranare le fave ed unirle allo scalogno, quindi cuocere per circa 5 minuti aggiungendo, se necessario, un goccio di acqua. Scolare il riso, salarlo e condirlo con il pesto. Comporre il "bicchierino" mettendo il riso e disponendo sopra le fave. Guarnire con della scorza di limone (non trattato). 10

Ricette con fave e piselli

15.

Orzo giallo con fave, asparagi e arame

(http://cobrizoperla.blogspot.it)

per 4 persone:
1,3 kg di fave con baccello (da cui son rimasti circa 250 gr di fave crude sbucciate) una dozzina di asparagi 200 gr di orzo perlato bio due bustine di zafferano o l'equivalente in stimmi un mazzetto di erba cipollina olio e.v.o. pepe nero un cucchiaino di polvere tandoori masala* 4 cucchiai di yogurt di soia bio 10-15 gr di alghe arame secche bio 3-4 cucchiai di aceto di mele 2 cucchiai di shoyu bio (o salsa di soia) uno spicchio di aglio * vale a dire un misto di coriandolo, menta, cumino, zenzero, fieno greco, chiodi di garofano, aglio, alloro, noce moscata, sedano, colorato di rosso per la presenza di semi di annato, una pianta originaria del Sud America, diffusa poi anche nel Sud Est Asiatico, che fino al XVII sec. veniva usata anche per colorare il cioccolato. Se non possedete il tandoori masala (frequente nella cucina indiana), ovviamente potete scegliere le spezie tra queste che amate di più e colorare la salsa con paprika o succo di barbabietola o un po' di pomodoro. Mettere le alghe arame in un pentolino antiaderente e coprirle con acqua fredda. Prelevare le fave dai baccelli (che se bio potete utilizzare a loro volta per un passato). Lessarle per 3-5 minuti (a seconda della dimensione) in acqua leggermente salata. Raffreddarle in acqua gelida per mantenere il bel verde e sbucciarle pazientemente. Tenerne qualcuna da parte per impiattare. Mondare gli asparagi e lessarli al dente. Raffreddare anch'essi in acqua fredda per arrestarne la cottura e mantenerne il colore vivo. Tagliarli quindi in obliquo a pezzetti, tenendo da parte qualche punta per la decorazione. Portare ad ebollizione le alghe nell'acqua, aggiungere l'aceto di mele, lo spicchio di aglio sbucciato e tagliato a metà e lo shoyu. Cuocere per mezz'ora a fuoco lento, scoprendo verso la fine per far asciugare bene il liquido di cottura. Eliminare l'aglio. Lessare l'orzo lavato in acqua salata per 20-30 min (a seconda della qualità) e scolarlo. In una ciotola capace stemperare lo zafferano in un paio di cucchiai (o più) d'olio, magari riponendo la ciotola sopra il pentolino in cui state cuocendo le alghe, così il calore sprigionerà meglio il profumo dello zafferano (e, secondo la macrobiotica, aggiungerà pure energia yang all'olio). Unirvi l'orzo e mescolare bene, regolando di sale e pepe q.b. Unire le fave e gli asparagi a pezzi. A parte mescolare lo yogurt con un cucchiaio d'olio, un pizzico di sale e la polvere tandoori, diluendo con un goccio d'acqua se la salsa dovesse risultare troppo densa. Impiattare e decorare con le punte d'asparagi, le fave rimaste, e una cucchiaiata di arame a testa.

11

Ricette con fave e piselli

16.
Ingredienti:

Mezzelune con pesto di fave e piselli

(http://www.stelladisale.it)

una manciata di piselli freschi sgranati una manciata di fave fresche sgranate e sbucciate una manciata di semi di girasole una manciata di anacardi una presa di sale 2 foglie di aglio orsino e qualche foglia di erba cipollina olio e.v.o. q.b. Ho tritato tutto con il robot e messo da parte (si può anche congelare). La pasta è la solita pasta che faccio sempre: 100 gr di farina 0 100 gr di farina 2 un pizzico di sale 2 cucchiai di olio e.v.o. 1 cucchiaio di aceto di mele acqua q.b. tutti gli ingredienti che ho usato sono biologici Impastato con le mani e messo il panetto in frigo nel cassetto della verdura per una notte, in un sacchetto di plastica. Il giorno dopo ho fatto delle palline, le ho stese, ci ho messo il pesto, ho chiuso a mezzaluna chiudendo bene i bordi con la forchetta, ho pennellato con dell’olio e cotto a 180 gradi fino a doratura.

17.

Farifrittata di fave e cipollotti

(http://thegreenpot.wordpress.com)

Ingredienti (x 4 persone)
150 g di farina di ceci 30 g di farina di farro integrale 2 cucchiai d’olio e.v.o. 300 ml di acqua 2 o 3 cipollotti una scodella di fave sgranate (non le ho pesate, ad occhio!) sale e rosmarino q.b. (tutti gli ingredienti sono biologici) Mescolare la farina di ceci con quella di farro e aggiungere gradualmente, mescolando, tutta l’acqua fino ad ottenere una pastella molto fluida. Lasciare riposare almeno 2 ore. Intanto sgranare le fave, lavare e affettare i cipollotti con buona parte del gambo verde. Scaldare un cucchiaio d’olio in padella, saltare il cipollotto e aggiungere poi le fave. Io non le pelo perché mi piacciono molto 12

Ricette con fave e piselli
intere, eventualmente eliminare la parte più esterna se le si vuole più tenere. Lasciare cuocere per una decina di minuti o più aggiungendo un bicchiere d’acqua e lasciando asciugare. Ripetere eventualmente se le fave sono grosse e impiegano più tempo a cuocere. Regolare di sale e aggiungere del rosmarino tritato. Riprendere la pastella, aggiungere un cucchiaio d’olio, sale q.b. e mescolare. Versare tutto il composto sulle fave e cipollotti, che dovranno essere ben asciutti, e lasciar cuocere a fiamma medio bassa per una ventina di minuti o più, rigirando la farifrittata a metà cottura.

18.

Couscous in brodo di baccelli di fave

(www.stelladisale.it) baccelli delle fave tagliati a pezzetti scalogno alloro e semi di finocchio un pizzico di sale integrale farina di ceci cous cous integrale precotto olio e.v.o. erbe aromatiche e fiori Ho messo in una pentola con l’acqua i baccelli a pezzi, lo scalogno a pezzettini, alloro, semi di finocchio e poco sale. Ho cotto per una ventina di minuti, poi ho passato al passaverdure, ho rimesso in pentola il brodo e portato a bollore. Ho sciolto un cucchiaio di farina di ceci in un mestolo di brodo di baccelli caldo, l’ho buttato nel brodo mescolando bene per non fare grumi e ho fatto addensare qualche minuto. Ho tenuto da parte. Un po’ l’ho bevuto così, con un po’ di miso. Il giorno dopo ho misurato 500 ml di brodo e l’ho portato a bollore. Nella pentola di ghisa ho tostato 200 gr di couscous (le dosi sono indicative, dipende dal tipo di couscous) con 2 cucchiai di olio e.v.o., ho aggiunto il brodo bollente, spento il fuoco e lasciato intiepidire, sgranato con una forchetta e servito con fiori di erba cipollina e di timo, finocchietto selvatico, prezzemolo e un giro d’olio e.v.o.

19. Blecs di riso con pesto di piselli, porri e fiori di “Ononis spinosa”
(http://accantoalcamino.wordpress.com)

Ingredienti per 1 persona (le quantità a vostra discrezione):
50 g. di “blecs” di riso, piselli sbollentati, rondelle di porro, 1 piccolo spicchio d’aglio, olio evo, sale, fiori di Ononis Spinosa. Come fare: Sbollentare piselli in acqua salata e metterli in acqua fredda per conservarne il colore, stufare le rondelline di porro in olio evo e acqua di cottura dei piselli, preparare un “pesto” con i piselli, le rondelle di porro, l’aglio senz’ “anima”, sale ed olio evo. 13

Ricette con fave e piselli
Scolare la pasta e condirla col pesto ottenuto, decorare con piselli, rondelline di porro ed i fiori, volutamente non ho aggiunto né parmigiano né la sua sostituzione vegana con fiocchi di lievito e semi di zucca ma voi potete farlo, se vi va

20.

Mezzelune ripiene ai baccelli.

(http://www.goccedaria.it/)

ingredienti per il ripieno:
500 gr di piselli freschi 400 gr di yogurt di soia bio messo a colare la sera prima sale grosso integrale q.b. per salare l'acqua sale fino integrale q.b. per salare lo yogurt colato

ingredienti per l'impasto:
125 gr di semola di grano duro biologica 75 gr di farina semintegrale tipo 2 biologica macinata a pietra 1 pizzico di sale fino integrale 100 gr di acqua Per prima cosa bisogna logicamente sgranare i piselli, cosa che può essere fatta in piacevole compagnia delle birbe, stando attente che non mangino tutto! Anziché buttare le bucce, si toglie il gambo (la parte dura) e il filamento interno e si lavano bene. Poi si mettono a bollire in acqua leggermente salata per 10 minuti (devono restare verdi). Si scolano e si passano al passaverdure fine, con pazienza, fino ad ottenere una purea di un bel verdone, come quella che vedete qua sotto: A questo punto si aggiunge lo yogurt di soia colato a cui è stato aggiunto un cucchiaino si sale. Si mescola bene il tutto e si passa all'impasto. Si mescolano le farine e il sale, si aggiunge l'acqua e si impasta fino ad ottenere una palla liscia. Si stende il più sottile possibile col mattarello e si ricavano dei cerchi (noi abbiamo usato un bicchiere). Su ogni dischetto si mette una noce di ripieno e successivamente si piegano a metà, chiudendo i bordi con i rebbi di una forchetta. Una volta pronti basta cuocerli in acqua bollente per 5 minuti.

21.

Humus di fave fresche con piadina al farro

(http://galline2ndlife.blogspot.it)

per l'hummus:
700 gr di fave fresche 1\2 limone spremuto 1 spicchio d'aglio 2 cucchiai di tahin sale acqua Dopo aver sgranato e sbollentato le fave per 5 minuti in acqua bollente, eliminare la buccia esterna. Nel mixer frullare insieme tutti gli ingredienti per ottenere una crema profumata. 14

Ricette con fave e piselli
per la piadina:
300 gr di farina di farro 1\2 cucchiaino di bicarbonato di sodio 2 cucchiai di olio extravergine sale acqua Impastare tutti gli ingredienti e ottenere una pasta di palla morbida. Mettere a scaldare il testo o una pentola antiaderente. Dividere l'impasto in 4 parti uguali, stendere in un disco sottile ogni pallina e cuocerla nel testo un paio di minuti per lato.

22.

Vignarola con l’arzilla

(http://lagallinavintage-giuliana.blogspot.it)

per 3/4 persone
1,5 kg fave fresche 600 gr piselli 1 patata abbastanza grossa 2 carciofi senza spine 1 spicchio d'aglio pochissimo zenzero fresco, deve essere solo un sentore, ma è facoltativo. olio e.v. d'oliva, di buona qualità 2 piccole ali di razza (arzilla)

per il court bouillon:
1 carota 1 costa di sedano 1 piccola cipolla, o un cipollotto fresco 1 foglia di alloro 1 bicchiere di vino bianco qualche grano di pepe nero Preparare il court bouillon per la cottura delle ali di razza facendo bollire insieme tutte le verdure, il vino bianco e il pepe nero. Una volta cotte, spegnere e lasciarlo raffreddare. Filtrare e tenere da parte. Sgusciare le fave e i piselli. Pelare la patata e tagliarla a tocchetti. In una capace pentola mettere le verdure, lo spicchio d'aglio, coprirle con acqua calda o brodo vegetale e iniziare la cottura facendole bollire pian piano. Nel frattempo mondare i carciofi ricavando solo la parte più tenera ed eliminando l'eventuale fieno. Dividerli in spicchietti non troppo grossi e tuffarli in acqua acidulata col limone. Una volta cotti fave e piselli e patate, passare il tutto al passaverdura o al minipimer, salvando qualche pisello e qualche fava in modo da aggiungerli al piatto una volta pronto. Si dovrà ottenere una crema abbastanza brodosa, se fosse troppo densa allungare con dell'altro brodo vegetale o dell'altra acqua calda.. Rimettere il tutto sul fuoco, aggiungere gli spicchietti di carciofo e portare il tutto a cottura. Mentre la vignarola continua la cottura, scaldare di nuovo il court bouillon. Lavare bene le ali di razza, eliminando eventuali scarti o pelle rimasta. Aggiungerle al court bouillon non appena prende il bollore, cuocere per pochi minuti, scolare e lasciar intiepidire. Quindi spolparle delicatamente. Quando anche i carciofi sono cotti, impiattare la zuppa vignarola, aggiungere in ogni piatto qualche pisello e qualche fava di quelli cotti tenuti da parte, aggiungere un pezzetto della polpa di arzilla e servire fumante, completando con un sottile giro d'olio buono. 15

Ricette con fave e piselli
23. Vellutata d'asparagi, limone, fave e dragoncello (per 4 persone)
(http://www.undejeunerdesoleil.com) 1 mazzo d'asparagi verdi 500 g circa 200 g di fave sgranate una quindicina di foglie di dragoncello il succo e la scorza di un limone non trattato uno scalogno olio d'oliva, sale e pepe 1. Togliere la parte più dura degli asparagi (quella sotto l'elastico) poi tagliare a pezzi, tenendo da parte le punte. 2. Tagliare a fettine lo scalogno e farlo soffriggere in una pentola con 2 cucchiai d'olio. Aggiungere gli asparagi (senza le punte) e cuocere un paio di minuti. Poi aggiungere la metà della scorza di limone, la metà del succo e la metà del dragoncello. Salare leggermente e coprire d'acqua. Cuocere facendo appena sobbollire per una ventina di minuti. 3. Nel frattempo sbollentare le fave per 30 secondi, scolarle e sbucciarle (saranno così più dolci e più digeribili). Aggiungere alla zuppa (tenendone alcune da parte) insieme alle punte d'asparagi e cuocere ancora qualche minuto. 4. Frullare aggiungendo il resto della scorza di limone e il succo, il resto del dragoncello, sale e pepe. Eventualmente versare un filo d'olio e un po' d'acqua calda o brodo vegetale (a seconda della consistenza desiderata). Servire caldo o tiepido con le foglie di dragoncello e qualche fava.

24.
Ingredienti:

Casarecce in verde

(nadir blog.blogspot.com)

300 g di pasta di grano duro 200 g di fave fresche 1 zucchina 2 cipollotti prezzemolo e foglie di sedano olio evo q.b. sale peperoncino Scottare le fave in poca acqua salata, scolarle e sbucciarle. Lavare e tagliare a dadini la zucchina. Tritare i cipollotti finemente, fateli appassire con 2-3 cucchiai d'olio, unire la zucchina e cuocere altri 5 minuti. Aggiungere le fave e lasciar insaporire 2 minuti. Lessare la pasta, scolarla ed unirla alla verdura (se necessario aggiungere qualche cucchiaio d'acqua di cottura della pasta). Aggiungere il prezzemolo e sedano tritato. Mescolare e saltare a fiamma viva. Servire con peperoncino ed un giro d'olio a crudo.

25.

Burgher di miglio e piselli

(http://bambinigolosi.blogspot.it/) 150 gr di miglio 50 gr di cous cous 16

Ricette con fave e piselli
una bella tazza di piselli freschi un pizzico di curcuma un pizzico di zafferano olio extravergine di oliva sale marino integrale Ho sbollentato i piselli per pochi minuti in acqua bollente leggermente salata. Li ho scolati e la stessa acqua l'ho utilizzata per cuocere il miglio e per reidratare il cous cous. Ho lasciato raffreddare e poi ho aggiunto i piselli, un pizzico di sale marino integrale e le spezie sciolte in un cucchiaio d'olio. Ho impastato bene con le mani e ho formato i miei burger. Li ho stesi su una teglia ricoperta di carta forno e li ho infornati a 200° per circa 30 minuti, girandoli a metà cottura, o comunque finché non sono croccanti e dorati!

26.

Riso integrale cremoso con fave ed asparagi crudi

(http://defelicitateanimi.blogspot.it) 2 bei pugni di riso integrale a testa 5 asparagi belli cicciotti (bio meglio) 60 g di fave secche spezzate (che però non saranno verdi) o 120 di quelle fresche o se siete pigri o di corsa una lattina di quelle in scatola (tutta è un po' troppo però!Ed occhio che nella salamoia no ci sia zucchero..) olio evo due o tre noci di noci a testa Sciacquate il riso e fatelo cuocere ad assorbimento. Sbollentate le fave fresche o fate cuocere le spezzate secche per una mezz'ora. Frullate metà fave coi gambi degli asparagi tagliati a tocchetti ed un goccio di acqua ed olio evo. Condite il riso con la crema di fave ed asparagi e mantecatelo con il resto delle fave e le noci a pezzetti. Servite passandolo in una formina decorando con le punte d'asparago.

27.

Risotto fave e fiori di zucca

(http://laspigadigrano.blogspot.it)

Ingredienti per due porzioni:
100 g di riso integrale 100 g di fave fresche 10 fiori di zucca 2 piccole zucchine un pizzico di sale integrale 2 cucchiai di olio evo 1 cucchiaio di miso bianco Affettare le due piccole zucchine con una mandolina. Privare i fiori di zucca della parte verde e del pistillo. Privare le fave della pellicina esterna. Mettere in una pentola a pressione l'olio evo, un pizzico di sale, le zucchine, le fave ed il riso precedentemente sciacquato sotto l'acqua corrente. Dopo due minuti unire l'acqua bollente (io vado ad occhio di solito faccio coprire il riso di due dita) e chiudere con un coperchio. Dal fischio attendere 40 minuti poi spegnere. Aprire il coperchio e finire la cottura per altri 10 minuti circa aggiungendo i fiori di zucca (unire se necessario dell'altra 17

Ricette con fave e piselli
acqua bollente senza esagerare). Spegnere e mantecare con un cucchiaio di miso bianco prima di servire.

28.

Frittedda

(http://iraccontidiafrodita.blogspot.it)

Ingredienti per 3 o 4 persone
5-6 carciofi 1 kg circa di piselli freschi (pesati con il baccello) 1 kg circa di fave (pesate con il baccello) finocchietto selvatico (in alternativa semi di finocchio o menta) sale (non raffinato) olio extra vergine di oliva Pulite i carciofi togliendo le foglie più dure, le punte e l'eventuale "fieno". Tagliateli in quattro. Sgranate i piselli. Sgranate le fave (se le fave sono piccole potete usarle con il baccello senza sgranarle, in questo caso tagliate il baccello a pezzetti). Lavate il tutto, scolate. In una pentola mettete i carciofi, i piselli, le fave, il sale, il finocchietto selvatico a pezzettini (o i semi di finocchio). Se non lo trovate, potete usare anche la mente, ma dovrete aggiungerla all'ultimo. Aggiungere olio di oliva extra vergine. Cuocere a fuoco basso con coperchio (15-30 minuti). mescolando o "scuotendo" la pentola senza aprire il coperchio.

29.
ingredienti:

Riso integrale con piselli

(http://inchiostroefarina.blogspot.it)

200 gr di riso aromatico integrale, sale integrale marino (a occhio), 200 gr di piselli secchi, 6 cucchiai di olio alla curcuma un quarto di cipolla bianca, qualche pezzetto di formaggio vegan, 7 pomodorini maturi, pepe nero, semi di sesamo Ho messo dell'acqua a riscaldare in un bollitore. Nel frattempo ho messo 6 cucchiai di olio alla curcuma in un tegame capiente, ho tagliato la cipolla in piccoli pezzi e l'ho messa nel tegame. L'ho fatta dorare e ho unito i piselli, facendoli cuocere. Ho aggiunto il riso, un po' di sale integrale marino, e vi ho versato 8 cucchiai di acqua calda, mescolando di tanto in tanto. Il riso era pronto dopo 30 minuti. Durante la cottura ho aggiunto poca acqua. Gli ultimi minuti di cottura ho aggiunto i pomodorini tagliati a fette e il formaggio vegan. Ho messo nei piatti e aggiunto un po' di pepe nero in polvere e i semi di sesamo.

30.

Minestra di Primavera

(http://www.cosatipreparopercena.com) ½ spicchio d'aglio 50 g di lardo (facoltativo... anticamente si usava sempre nel battuto, sostituibile con un giro d'olio) 18

Ricette con fave e piselli
500 g di fave fresche 300 g di piselli freschi 200 g di asparagi verdi olio extra v. per i quadrotti 100 g di farina di kamut un uovo Preparare il battuto con aglio e lardo (questa del battuto mi ha fatto ridere tantissimo perché Anna spiega che un tempo per fare il battuto ci voleva qualcosa da battere... quando non c'era, le massaie battevano ugualmente sul tagliere per non far sapere che non si era nelle condizioni di potersi procurare l'occorrente) e metterlo in una pentola a soffriggere. Se non si usa il lardo allora mettere un po' d'olio insieme all'aglio. Si lascia colorire e poi si aggiungono le fave, i piselli e gli asparagi tagliati a pezzetti (nella ricetta originale ci sono carciofi e fave solamente), il sale, il pepe ed eventualmente anche del pomodoro (che io non ho messo perché l'ho preferita bianca). Si lascia insaporire e si aggiunge un litro d'acqua, si porta a bollore e si portano a cottura le verdure. A quel punto si buttano i quadrotti che ho fatto in casa impastando 100 g di farina di kamut con un uovo, steso e tagliato a quadratini. Prima di servire ho spolverato con del pepe e ho versato un filo d'olio d'oliva di quello buono.

31.

Insalata di orzo e riso al pesto di piselli con fave e carciofi

(http://architettarte.blogspot.it)

Ingredienti per due persone:
90 gr di orzo 70 gr di riso integrale 150 gr fave fresche sbucciate 150 gr piselli freschi sbucciati 2 carciofi basilico scalogno olio evo due cucchiai di tamari sale q.b. pinoli tostati e radicchio per guarnire In una pentola mettere i cereali (orzo e riso), perfettamente lavati con una quantità di acqua pari a 1,5/2 volte il loro volume. Aggiungere un pò di sale e portare a bollore. Abbassare la fiamma al minimo e coprire con un coperchio. Far cuocere il tutto per 30 minuti, spegnere e lasciare in pentola per altri 15/20 minuti. Pulire i carciofi e metterli a bagno in acqua acidulata per una decina di minuti. Sgranare i piselli e le fave e lavarli bene. Nel frattempo tritare finemente lo scalogno e farlo appassire in una pentola di acciaio con un pò di olio e un filo di acqua e poi aggiungere i carciofi tagliati a spicchi non troppo grandi. A parte portate a bollore una pentola di acqua e versateci le fave e una parte dei piselli. Dopo 10 minuti scolateli e aggiungeteli ai carciofi. Mantecare con il tamari e l'olio evo. I piselli restanti servono per creare il pesto. Frullare due manciate di piselli con abbondanti foglie di basilico lavato, un cucchiaio di olio, uno di acqua. 19

Ricette con fave e piselli
Unire il pesto all'orzo e riso, mescolare e aggiungere il resto del sugo. Guarnire con radicchio affettato finemente e pinoli tostati. Spruzzate di limone per un sapore ancora più fresco.

32.

Zuppa di baccelli di fave, cime di finocchi e porro

(http://briggishome.wordpress.com) Baccelli di fave cime di finocchio (la “barba” per intenderci) porro cipolla dado vegetale fave fresche Pulite i baccelli e tagliatele in pezzi (togliete inizio e fine se sono brutti e eventuali fili) Lavate le cime di finocchio e tagliate a tocchi. Pulite il porro e tagliate a rondelle. tritate la cipolla. Fate appassire la cipolla in un filo di olio. Aggiungere dado e le verdure, fate insaporire e poi coprite con 1.5 l di acqua. fate cuocere piano per ca 2 ore, spegnete e lasciate riposare fino al giorno dopo. Fate cuocere un’altra oretta il giorno dopo.

33.

Bruschetta alla tartare di piselli

(http://viaggiarecomemangiare.blogspot.it)

per una ciotolina :
400 gr. di piselli freschi, un bel ciuffo di finocchietto, 4 grandi foglie di melissa, 4 ciuffetti di menta, 2 cucchiai di semi di sesamo, un pizzico di sale grosso, olio e qualche goccia di lime. Preparazione : sgusciare i piselli e farli sbollentare solo per un minuto, scolarli e passarli sotto acqua fredda. Tritare tutte le erbette con la mezzaluna così saranno più profumate, triturate molto grossolanamente i piselli sempre con la mezzaluna o con un paio di pulsazioni nel frullatore, mescolate tra loro gli aromi e i piselli. Mettete a tostare pochi minuti i semi di sesamo poi metà tritateli nel macinacaffè con una piccola presa di sale grosso e con questa polvere condite i piselli, aggiungete l'olio e qualche goccia di lime, per finire spolverate con i semi di sesamo rimasti.

34.
Ingredienti:

Budino di piselli al curry

(http://www.elisa-perincantooperdelizia.blogspot.it)

150 g piselli 25 cl latte 1 uovo 1 cucchiaio curry olio piccante q.b. Parmigiano Reggiano q.b. 20

Ricette con fave e piselli

Aggiungere ai piselli lessati un quartino di latte e ho frullato con il minipimer. Ho aggiunto un uovo, un cucchiaio di curry, mezzo cucchiaino di sale ed era già pronto per la cottura. Ho oliato due contenitori che solitamente uso per fare gli sformatini, ho riempito una teglia di acqua calda, vi ho posto i due budini all'interno e ho infornato in forno preriscaldato a 180°. Poi ho aspettato circa quaranta minuti. Quando li ho sfornati, a sorpresa, l'aspetto era ottimo. Come accompagnamento ho fatto una cialda di Parmigiano: ne ho grattugiato una piccola quantità, l'ho steso su un foglio di carta forno dando una forma più o meno circolare e l'ho messo in forno (che ormai era spento, ma ancora caldo) per circa 5 minuti. Quando l'ho tirato fuori il formaggio era diventato compatto e croccante, una cialda appunto! A questo punto il budino era diventato tiepido (speravo si fosse raffreddato abbastanza, ma forse no, visto il risultato delle foto). Ho adagiato delicatamente la cialda su un piatto, vi ho posto sopra il budino (che, appunto, si è un po' rotto...) e ho terminato la preparazione con l'olio piccante al peperoncino che ci facciamo noi in casa (anzi, la preparazione dell'olio, devo dirlo, è ormai diventata un'esclusiva di Matteo, il mio fidanzato).

35.

Mattar Yakhni

(http://www.paciocchidifrancy.com)

Ingredienti per due persone (o una se come piatto unico)
150 gr di pisellini freschi Spinaci (due manciate) 1 cucchiaino raso di garam masala 1 cucchiaino raso di zenzero in polvere 1 cucchiaino di semi di finocchio 1 bicchierino di latte vegetale (circa 100 ml) 1 cucchiaino di fecola di patate (bio) 1 pizzico di zafferano olio evo sale In una padella dal fondo spesso mettete un filo di olio e le spezie (tranne lo zafferano). Accendete il fuoco basso e fatele rosolare brevemente. Aggiungete i piselli, 75 ml di acqua e portate a cottura fino a che i piselli saranno quasi cotti. A questo punto aggiungete anche gli spinaci lavati, mescolate, aggiungete lo zafferano, il sale e finite la cottura. Prima di servire diluite la fecola con il latte vegetale e versate il composto nella padella con le verdure. Fate addensare su fuoco basso, spegnete e servite. Potete servirlo con riso pilaf, pane integrale o cereali integrali a scelta (secondo me sta molto bene col miglio).

36.

Riso e piselli in brodo di bucce di piselli

(http://adunsoffiodame.blogspot.it) 1 kg di piselli freschi 200 gr di riso semintegrale Sgranare i piselli. Otterrete circa 400 gr di piselli e 600 gr di bucce.

21

Ricette con fave e piselli
Lavare bene le bucce e farle cuocere in pentola a pressione con abbondante acqua per circa un'ora e mezza. Dopo un'ora e mezza aprire la pentola, frullare il tutto e poi passarlo col passaverdure. Ho fatto tutte queste operazioni in modo da cercare di tirare fuori più sostanza possibile dalle bucce. Otterrete tanto brodo a seconda di quanta acqua avete messo. Prenderne circa due litri, portare a bollore e aggiungerci circa 200 gr di piselli freschi, far cuocere per mezz'ora in pentola a pressione, poi aprire e aggiungere 200 gr di riso semintegrale e salare, far cuocere per circa 20-25 minuti.

37.

Sfoglie di ceci con baccelli di fave

(http://feelfreeglutenfree.wordpress.com) Visto che col mio nuovo giocattolo macino proprio tutto (o quasi) ho deciso di provare a fare delle schiacciatine di farina di ceci: una via di mezzo tra il pane indiano e i tacos messicani. E così dopo aver tritato 300 gr di ceci secchi e 200 gr di riso integrale ho sperimentato questo impasto: alle due farine (di ceci* e di riso integrale*) ho aggiunto un po’ di cumino, un pizzico di sale, del prezzemolo della mia mini serra, una cipolla bianca (quelle fresche, tipo cipollotti giganti), un po’ d’olio EVO, dell’acqua tiepida per amalgamare e infine ho grattugiato un po’ di zenzero fresco (forse un po’ poco visto che non si sentiva molto). l’impasto (una palla) è rimasto un po’ grossolano, ma non per questo il risultato è stato deludente, anzi! L’ho lasciato riposare al fresco e intanto ho sbucciato le fave. Ho sgranato le fave e ho tolto i filamenti (non so se si chiamano così) dai baccelli (invece di buttarli). Li ho lasciati in ammollo per qualche ora e – prima di rosolarli in un soffritto di olio EVO e aglio – li ho sbollentati per 10 minuti in acqua leggermente salata. Dopo altri 10 minuti ho spento il fuoco e mi sono dedicata alle sfogliatine: per evitare che attaccassero sull’asse di legno le ho stese utilizzando due fogli di carta da forno. Così l’impasto è rimasto in mezzo alla carta leggermente unta e non si è appiccicato dappertutto. In questo modo è più facile stendere sottilmente. Ho messo sul fuoco la piastra (testo romagnolo) e quando si è arroventata ho cotto la sfoglia come se fosse una piadina. Per evitare che si rompessero ho fatto cuocere il primo lato a contatto con la carta da forno e appena si è tostato ho girato la sfoglia dall’altra parte, ma a questo punto senza la carta da forno.

38.

Bruschetta dell’orto su pane nero

(http://gatadaplarr.blogspot.it) 1 fetta di Pane Nero 6-7 fave già sgusciate e spellate 4-5 baccelli di piselli 1 ravanello rosso 1 ravanello bianco 1 ravanello nero 1/2 cipollotto fresco 1 fiore di erba cipollina 1-2 foglie di menta fresca sale ai fiori bio (ma va bene anche quello normale) 22

Ricette con fave e piselli
olio evo q.b. Si prepara un'insalatina mescolando in una ciotola tutti gli ingredienti (le fave sbucciate e aperte a metà, i pisellini sgranati, il cipollotto tritato grossolanamente, i ravanelli ben lavati e fatti a fettine sottilissime e le foglioline di menta marocchina tagliate sottili con le forbici o, meglio ancora, sminuzzate a mano) condendo con un filo di olio evo e il sale ai fiori. Scaldate ora su una piastra bollente, la fetta di pane nero ai 7 cereali (o altro pane preferibilmente comunque integrale) posatelo sul piatto individuale, irrorare con un filo d'olio evo e distribuite sopra l'insalatina di cui sopra. Cospargere infine su tutto i capolini strappandoli direttamente dal fiore dell'erba cipollina e gustate o come antipasto o come secondo piatto

39.

Zizzole vegan

(http://corradot.blogspot.it)

Ingredienti per due persone
3 manciatine di zizzole 2 spicchi aglio 1 sospetto di peperoncino 2 dita di vino bianco 2 carote medie 3 zucchine lunghe 2 manciate di piselli freschi 1 pizzico di foglie di timo fresco 2 foglie di basilico. 4 cucchiai di olio e.v.o. 2 dita di brodo di verdura Per prima cosa NON mettere l'acqua per cuocere le zizzole, faremo in altro modo. Sbucciare le carote e tagliarle a cubetti di circa 1 cm, o anche meno. Lavare bene le zucchine e tagliarle per il lungo, prima a metà poi a quarti. Tagliare e gettare via tutta la parte interna, lasciando un cm o anche meno di spessore vicino alla buccia verde. Tagliare le strisce con la buccia a pezzetti di 1 cm circa. Fare un battuto finissimo di aglio e metterlo in una padella capiente e a bordi alti, insieme all'olio e al sospetto di peperoncino. Come dico sempre: ognuno conosce il peperoncino suo, noi vogliamo che nel risultato finale il piccante sia appena avvertibile. Far soffriggere l'aglio dolcemente, poi quando accenna a cambiare colore versare il vino e farlo evaporare a fuoco sostenuto. Quando il vino e' praticamente evaporato versare carote e zucchine e farle saltare per qualche minuto, finché le zucchine diventino ammorbidite. Le carote non diventeranno morbide come le zucchine, ma va bene così, serviranno anche per fare contrasto di consistenza con le zizzole. Quindi salare senza timidezza (le zizzole sono sempre un po' sciape) e aggiungere il brodo di verdura e i piselli. Quando il brodo di verdura bolle aggiungere le zizzole. Sorpresa! Queste zizzole, che non hanno ne' uova ne' farina, cuociono immediatamente, al calore delle verdure e con l'umidità' del brodo di verdura. Da non credere... verranno cotte alla perfezione! Importante: NON mescolare, perché le zizzole si attaccherebbero al cucchiaio, ma invece saltare il tutto, per qualche minuto. Ecco perché serve una padella a bordi alti! 23

Ricette con fave e piselli
In ultimo aggiungere poche foglioline di timo fresco e il basilico spezzettato. Se piace, un giro d'olio a crudo.

40.

Orzotto colorato con fave verdurine e yogurt greco

(http://pensieriepasticci.blogspot.it)

Ingredienti per due-tre persone
230 gr orzo perlato una carota piccola una zucchina due pugni di fave, sbollentate e senza pellicina brodo vegetale preparato con acqua, cipolla, sedano, carota, prezzemolo, patata, zucchina, qualche foglia di bieta e sale q.b. più di un litro comunque (se poi volete aggiungere anche altre verdure...fate pure!) sale integrale fino olio extravergine di oliva qualche cucchiaiata di yogurth di soia Un pizzico di timo fresco tritato In una casseruola antiaderente ho messo qualche cucchiaio di olio evo e poi ho fatto rosolare la carota e la zucchina tagliate a dadini. Ho regolato di sale e ho messo a tostare l'orzo come per fare un risotto, qualche minuto, sempre mescolando. Ho iniziato ad aggiungere il brodo, un mestolo alla volta, sempre mescolando e cuocendo pian piano a fiamma moderata...questo per circa una quindicina di minuti, poi ho aggiunto le fave. Ho controllato se necessitava ancora di sale. Ho cotto ancora per 5/7 minuti, ho aggiunto a tutta la pentola una cucchiaiata di yogurth greco, il timo ed ho mescolato ben bene. Ho messo il coperchio, spento la fiamma e lasciato mantecare così per 5 minuti. Ho servito mettendo al centro un'altra cucchiaiata di yogurth è stato piacevole il connubio del gusto acidino e fresco dello yogurth unito al calore e alla morbida pastosità dell'orzotto!

41.

Patè verde e giallo in crosta intrecciata

(http://aaaaccademiaaffamatiaffannati.blogspot.it) Fare della pasta all'olio e vino per 400g di farina, 125g di olio, 125g di vino bianco, un pizzico di sale; probabilmente ci vorrà un po' più di liquido, aggiungete vino. Lessare separatamente 200g di spinaci, 200g di piselli, 200g di carote in acqua bollente salata e passarli al setaccio. Lavorare 650g di ricotta di mucca con 3 uova (tenere un po' di uovo da parte per la doratura), sale e un pizzico di noce moscata. Aggiungere un terzo del composto di ricotta a ogni puré. Foderare con la pasta uno stampo rettangolare da un litro, lasciando debordare la pasta di 6 cm sui due lati lunghi dello stampo. Mettere il ripieno a strati: spinaci, metà piselli, carote e il resto dei piselli; ricordarsi che in cottura cresce: lasciare un margine! Con i 6 cm di pasta debordante fare una frangia e intrecciarla sul ripieno: lasciare degli sfiatatoi. Pennellare con l'uovo battuto e cospargere di semi di papavero e sesamo. In forno a 190° per un'h. Prima di sformare lasciar riposare 10'.

42.

Carpaccio di asparagi e fave

(http://viaggiarecomemangiare.blogspot.it)

Ingredienti per 2:
un mazzo di asparagi verdi grossi, 24

Ricette con fave e piselli
due belle manciate di fave piccole, un cucchiaio di formaggio labna, un trito abbondante di erba cipollina e prezzemolo, un cucchiaio di succo di limone, un cucchiaino di senape di digione, olio, pepe, sale. Preparazione : lavate e tagliate la parte più legnosa agli asparagi, quindi affettateli il più sottile possibile con un coltello lungo e ben affilato, partendo dalla punta e tagliando tirando all'indietro in unico movimento. Metteteli distesi su di un grande piatto e salateli lasciando che emettano la loro acqua di vegetazione (circa 20 minuti) non buttatela, farà parte del condimento. Intanto preparate l'emulsione con gli altri ingredienti sbattendo bene e poi condite gli asparagi e aggiungete le fave. Lasciateli marinare per almeno un'ora o più, prima di consumare.

43.

Bicchierini di fave, fragole e sale affumicato

(http://www.qualcosadirosso.com) Sbucciare e spellare le fave, dividerle a metà; tagliare le fragole a spicchi, unirle alle fave. condire con olio extravergine d'oliva e fiocchi di sale affumicato. tagliare del pane a lievitazione naturale, ridurlo in cubetti, tostarli velocemente in padella e unirli al resto. servire in bicchierini. è un abbinamento interessantissimo: tenendo le fave e le fragole intere, si potrebbero confezionare anche degli spiedini.

44.

Crema di piselli e porri alla menta

(http://crumpetsandco.wordpress.com)

per 2 porzioni:
2 tazze di piselli bio 1 porro bio olio evo (il mio pugliese, 100% italiano) brodo di verdure q.b. qualche foglia di menta fresca (del mio terrazzo) 1 pugno di prezzemolo (del mio terrazzo) In una casseruola mettere due cucchiai di olio evo e stufare brevemente i porri puliti tagliati a rondelle, unire in seguito i piselli, mescolare ben, far insaporire qualche minuto poi coprire a filo le verdure con del buon brodo di verdure caldo. Lasciar cuocere finché i piselli siano abbastanza teneri e quasi a fine cottura unire anche le erbe aromatiche. Togliere dal fuoco, ridurre le verdure in crema con un frullatore ad immersione, rimettere sul fuoco, riportare a bollore e far addensare se serve o allungare con dell’altro brodo a secondo delle esigenze. Servire la crema calda o tiepida guarnita con delle foglioline di menta fresca.

45.
Ingredienti

Spaghetti alla crema di fave e asparagi

(http://straightedgefam.blogspot.it)

100 gr di spaghetti integrali 1 tazza di fave fresche sgranate 1 cipolla bianca 25

Ricette con fave e piselli
2 spicchi d'aglio 1 mazzetto di asparagi freschi 1 manciata di pinoli timo olio EVO sale, pepe lievito alimentare (facoltativo) Iniziamo facendo tostare in una padella antiaderente, per pochi minuti, i pinoli; devono diventare leggermente dorati. Metteteli da parte. Nella stessa padella fate soffriggere uno spicchio d'aglio con la cipolla tagliata fine e i gambi degli asparagi tagliati a tocchetti, con un filo d'olio e qualche cucchiaio d'acqua. Discorso punte degli asparagi: io le ho mangiate crude in insalata, altrimenti conservateli un attimo, vicino alle fave. Fate stufare per circa 5-6 minuti gli asparagi, aggiungete sale, pepe, e qualche fogliolina di timo fresco.

46.

Farinata con tofu, fave e erba madre

(http://www.kitchenbloodykitchen.com)

Ingredienti per 4 porzioni:
150 gr farina di ceci 300 gr di fave, senza baccello ma con la buccia (circa 1300 gr lordi) 250 gr di tofu 1 piccola cipolla una manciata di erba madre (chrysanthemum parthenium) olio extravergine sale marino integrale pepe Mettere in una ciotola la farina di ceci con mezzo cucchiaino di sale ed aggiungere 250 gr di acqua utilizzando una frusta, badando di non formare grumi. Se possibile far riposare la pastella per 24 ore, in caso contrario considerare almeno un paio d'ore di riposo. Sbollentare le fave per un minuto in acqua bollente salata, raffreddarle rapidamente in acqua fredda ed eliminare la seconda buccia. Sbriciolare finemente il tofu schiacciandolo tra le dita. Far sudare la cipolla con un pizzico di sale ed un cucchiaio o due di olio finché diventa trasparente e tenerissima. Una volta fredda, unirla alla pastella di farina di ceci. Aggiungere il tofu, l'erba madre tritata, le fave, una bella macinata di pepe nero e regolare il sale. Versare un filo d'olio in una padella di ferro e scaldarlo per bene. Versare il composto nella padella e livellarlo per bene con il dorso di un cucchiaio. Cuocere coperto, a fuoco medio/basso, finché anche la superficie inizia a rassodare. Voltare la farinata aiutandosi con un piatto, cuocerla ancora un paio di minuti e servirla ben calda.

26

Ricette con fave e piselli

47.
per il sugo:

Tagliatelle al cioccolato con fava e pomodori

(http://lettoemangiato.blogspot.it)

uno scalogno olio evo q.b. un bicchiere di vino bianco pomodorini prima di preparare il sugo sbucciate le teghe di fava e scottatele in acqua bollente per pochi minuti. scolatele, raffreddatele ed eliminate la pellicina che le riveste. 600 g di fava sbucciata l'ho usata per il condimento mentre i restanti 200 g l’ho frullata con il minipimer aggiungendo un filo d’olio e un po’ di sale per farne una salsa da versare sullo sfondo della Cocotte. ora mettete in un tegame un po’ d’olio e.v.o. e dello scalogno tagliato a fettine sottilissime e fatelo rosolare. Aggiungete le fave e un bicchiere di vino bianco. fate evaporare il vino e aggiungere poi i pomodorini tagliati a pezzetti. dopo circa 10/15 minuti il sugo è pronto. cuocete la pasta, scolatela e trasferitela nel tegame con il sugo per insaporirla. versate il tutto in una bella Coccotte di ceramica o pirofila e guarnite con un ciuffetto di foglia di menta.

48.

Hummus di piselli con crackers al mais

(http://www.cucinadellanima.it)

Per i cracker:
100 g di farina di mais fioretto 100 g di farina semintegrale 4 cucchiai di olio di oliva extra vergine 1 cucchiaino scarso di sale 90 ml circa di acqua Mescolate le farine, incorporate l’olio e poi aggiungete l’ acqua un po’ per volta fino a ottenere un impasto sodo ed elastico. Lasciatelo riposare coperto per 30 minuti. Quindi stendete l’impasto riposato in una sfoglia sottile. Con delle formine per biscotti ritagliate i crackers e poi infornateli per 15/18 minuti a 180 °C. Sfornate e lasciateli raffreddare completamente su una griglia.

Per l’hummus:
150 g di piselli secchi 1 foglia di alloro 4 pomodori secchi (NON sott’olio) il succo di 1/2 limone 1 cucchiaino di tahin 1 cucchiaio di olio di oliva extra vergine sale peperoncino in polvere Mettete in ammollo i piselli con un cucchiaino di bicarbonato per almeno 10 ore. Scolate i piselli dall’ammollo, sciacquateli abbondantemente, versateli in una pentola, ricopriteli d’acqua e lessateli 27

Ricette con fave e piselli
per circa 30 minuti, levando la schiuma affiorante se necessario. Scolate i piselli, conservando un po’ del brodo di cottura, e poi frullateli insieme all’olio, al tahin e al succo di limone, ricavando una crema densa. Regolate di sale e aggiungete un po’ di acqua di cottura (a seconda della densità che desiderate ottenere). Fate rinvenire i pomodori secchi lasciandoli in acqua tiepida per una decina di minuti. Tagliateli a filetti sottili, quindi uniteli alla salsa. Spolverate l’hummus con il peperoncino (facoltativo) , eventualmente con un filo d’olio, e servitelo in tavola insieme ai crackers.

49.

Spatzle vegan di piselli freschi

(http://galline2ndlife.blogspot.it)

per gli spatzle:
250 gr di semola del Senatore Capelli 200 gr circa di piselli freschi 100 ml di latte di avena 100 ml di acqua noce moscata 3 cucchiaini di amido di mais sale

per il condimento:
olio extravergine d'oliva 1 porro 5\6 foglie di salvia Bollire per 3\4 minuti i piselli freschi e quindi scolarli. Frullarli insieme al latte d'avena e all'acqua, unendo un pizzico di sale e la noce moscata. In una ciotola mettere la semola, unire l'amido di mais e aggiungere a poco a poco il frullato, mescolando bene per evitare la formazione di grumi. L'impasto deve essere fluido e quasi liquido, quindi se necessario unite altra acqua. Lasciare riposare per almeno 30 minuti. Portare a bollore una pentola di acqua salata. Nel frattempo pulire il porro e affettarlo sottilmente, tritare con la mezzaluna la salvia e mettere a rosolare il tutto in un wok con un cucchiaio di olio. Quando l'acqua bolle appoggiare l'apposito aggeggio da spaztle sulla pentola e mettere un paio di mestoli di pastella, far scivolare l'aggeggio su e giù lentamente, in modo che gli gnocchetti cadono in acqua. Quando galleggiano sono cotti, pescarli con una schiumarola e metterli nel wok dove sta rosolando il porro.

50. Piselli freschi stufati miso e menta, polentina di miglio e tempeh al forno
(http://castellaronedeisemplici.blogspot.it) 600 gr di piselli freschi sgusciati 1 piccola cipolla 1C di shoyu 1c e 1/2 di miso d' orzo qualche fogliolina di menta olio evo

28

Ricette con fave e piselli
Stufate la cipolla con 1/2 C di olio e 1 di acqua, aggiungete i piselli, lo shoyu, le foglie di menta spezzettate e acqua (i piselli non devono essere coperti). Cuocere fino a farli diventare teneri e due minuti prima di togliere dal fuoco aggiungere il miso sciolto in un po' di brodo di cottura dei piselli. Per la polentina di miglio ho semplicemente cotto il miglio lavato in quattro parti di acqua bollente salata per 30 minuti e poi ho frullato. Controllate la consistenza aggiungendo eventualmente acqua calda. Dopo avere affettato un panetto di tempeh l' ho messo in una pirofila di ceramica, condito con olio e shoyu e passato in forno a 200° per circa 20 minuti. Mettete nei piatti e condite la polentina con un filo di olio evo

51.
Ingredienti:

Vellutata di piselli con patata spaghettosa

(http://mammarum.blogspot.it)

1 patata per piatto Spaghetti q.b. Minestra di verdure/vellutata a scelta, in questo caso vellutata di piselli Incidete la patata con un coltello a punta in modo da formare la vostra creatura. Mettetela a cuocere in acqua fredda una decina di minuti, o fino a quando riuscirete a infilzarla con uno stuzzichino (non aspettate che sia troppo morbida, basta poco!). Scolate e lasciate raffreddare un po. Tagliate a pezzetti gli spaghetti e infilzate la patata da tutti i lati, non lesinate gli spaghettini! Cuocete in acqua appena salata il tempo di cottura degli spaghetti. Raccogliete la creatrura aiutandovi con un ramaiolo e servite nel vostro passato di verdura (o quello che preferite).

52.

Zuppa di piselli e asparagi

(http://lindigestolatticino.blogspot.it) 100 gr piselli 50 gr asparagi 1 patata brodo vegetale (carota, sedano, cipolla) prezzemolo pepe bianco sale marino integrale Per prima cosa ho preparato il brodo vegetale con carota, sedano, cipolla e un poco di sale marino integrale. Ho tagliato gli asparagi a pezzetti, affettato la cipolla e tagliato a cubetti piuttosto piccoli la patata e li ho fatti rosolare per qualche minuto in padella con un filo d'olio evo e sale marino integrale. Ho poi aggiunto il brodo, fino a coprire le verdure, e le ho cotte finché non sono diventate tenere. Il brodo l'ho aggiunto poco alla volta in modo da ottenere una zuppa dalla consistenza piuttosto cremosa. A fine cottura ho aggiunto il prezzemolo tritato e un poco di pepe bianco.

53.
Ingredienti

Dip di fave e piselli

(http://www.shakeandbake.it)

200g fave sgusciate 200g piselli sgusciati 29

Ricette con fave e piselli
40g mandorle spellate 5-6 foglie di menta sale q.b. olio evo q.b. Sbollentate le fave e i piselli in due pentolini separati; fate cuocere per circa 8-10 minuti dopodiché scolate sotto abbondante acqua fredda per fermare la cottura e mantenere il colore verde brillante delle fave e dei piselli. Eliminate la sottile buccia dalle fave e riunite queste ultime e piselli nel boccale del mixer; aggiungete le mandorle, le foglie di menta e due cucchiai di olio, azionate fino ad ottenere una purea, regolate di sale e aggiungete ancora un cucchiaio di olio per ammorbidire il dip. A questo punto potete scegliere la consistenza del dip di fave e piselli a seconda di come preferite consumarlo: più denso se come antipasto da servire con i crackers o dei nachos fatti da voi, oppure più morbido se come salsa per la pasta! Ovviamente è meglio consumarlo nell’arco della giornata in cui è stato realizzato, ma si conserva in un contenitore a chiusura ermetica per un paio di giorni in frigo.

54.

Fave duchessa

(http://caty-lacasasullalbero.blogspot.it)

Ingredienti :
250 gr. fave secche sgusciate 150 gr. patate 2 cucchiai olio extra vergine di oliva 1 tuorlo d'uovo sale In una pentola fare bollire in acqua fredda le fave e le patate tagliate a pezzetti. Quando sono morbide , con un colino toglierle dal liquido e metterle in un passaverdure o spremipatate (il liquido rimanente può essere adoperato per una minestra). Dopo averle schiacciate in una terrina , aggiungere un tuorlo d'uovo ed un pizzico di sale , amalgamare il tutto bene .In una teglia da forno formare delle piccole polpette con un cucchiaio o con quello che avete a disposizione per una forma particolare .Cuocere in forno caldo a 180° per circa 15 minuti.

55.

Quinoa al curry tofu e piselli

(http://crumpetsandco.wordpress.com)

per 1 porzione:
6o gr di quinoa 1 manciata di piselli (bio) 1 scalogno 70 gr di tofu 1 cucchiaino di curry brodo vegetale q.b. sale q.b. Sciacquare la quinoa sotto acqua corrente e metterla a cuocere in acqua bollente salata per circa 20 minuti. Nel frattempo in una padella scaldare 1 cucchiaio d’olio evo, unirvi lo scalogno tritato, farlo andare per 1 minuto poi unire i piselli, mescolare bene qualche minuto poi coprire con brodo vegetale a filo e lasciarli stufare. A metà cottura unire il curry e il tofu tagliato a cubetti. Lasciar 30

Ricette con fave e piselli
cuocere il tutto fino a cottura dei piselli, unendo se serve altro brodo vegetale. Una volta pronta la quinoa scolarla bene ed unirla ai piselli, mescolare bene e servire.

56.

Pesto di piselli e erbe

(http://lacuocapetulante.blogspot.it) una tazza di piselli freschi un cucchiaio abbondate di erba cipollina tagliuzzata un cucchiaio abbondate di cime di scalogno tagliuzzate mezza tazza scarsa di pistacchi ammollati per qualche ora (o un cucchiaio abbondante di pesto di pistacchi) olio extra vergine q.b. sale q.b. pepe bianco (opzionale) acqua tiepida q.b. Cuocete i piselli freschi in acqua salata, facendo attenzione a non stracuocerli e quindi a fargli perdere vitamine e colore. Sciacquateli con acqua ghiacciata (si manterranno verdissimi) e metteteli in un frullatore con gli altri ingredienti. Frullate bene fino a ottenere una salsa liscia e non troppo liquida.

57.

Black radisj Bruschetta

(http://solongandthanksforallthefood.com) 4 fette di pane abbrustolito 2 black radishes (rafano nero) di media grandezza una manciata di fave,bucciate e private del baccello 1 cipollotto rosso sale in fiocchi olio evo pepe rosa Pelare le black radishes e tagliarle a julienne con l’ausilio di una mandolina. Mondare ed affettare diagonalmente il cipollotto. Cospargere le fette di pane abbrustolito con abbondante olio evo, adagiarvi su il rafano nero, il cipollotto, le fave e spolverare con pepe rosa ed il sale in fiocchi. Completare, volendo, con dell’altro olio evo.

58.

Purea di fave alla menta e limone

(http://blog.laviamacrobiotica.it) 200 g di fave fresche sgranate 1 cipolla piccola il succo di mezzo limone 5-6 foglie di menta 2 cucchiai d’olio extravergine d’oliva 1 cucchiaio di shoyu Scotta in acqua salata le fave per 2 minuti. Trasferiscile in acqua fredda e sbucciale. Metti le fave in padella con la cipolla tritata finemente, l’olio, un po’ d’acqua e cuoci per 15-20 minuti finché le 31

Ricette con fave e piselli
fave saranno ben cotte. Aggiungi lo shoyu e cuoci altri 2 minuti. Frulla le fave con la menta e il succo di limone. Servi su crostini o per accompagnare cereali o crocchette.

59.

Frittelle speziate di fave con salsa di yogurt alla menta

(http://crumpetsandco.wordpress.com) 100 gr di fave fresche (pesate già pulite) 2 cucchiaini di farina tipo 0 Una decina di foglie di coriandolo 5/6 foglie di menta Un pizzico di peperoncino Un pizzico di cumino 1 goccia di olio essenziale di limone (o un po’ di buccia grattugiata) Sale Un filo di olio evo

per la salsa:
3/4 cucchiai di yogurt naturale 1 cucchiaino di succo di limone Sale e pepe qualche foglia di menta Sgranare le fave, toglier loro la pellicina, sciacquarle e buttarle in acqua bollente, far riprendere bollore, sbollentarle per un minuto, scolarle e metterle in un frullatore. Unire le erbe e le spezie, un filo d’olio evo e frullare bene fino ad ottenere un impasto molto cremoso e morbido. Aggiungere un po’ di farina e mescolare bene, formare delle polpettine schiacciate e metterle a cuocere in una padella antiaderente con giusto poco olio evo. Girarle a metà cottura e servirle con una salsina fatta mescolando lo yogurt con sale, pepe, succo di limone e foglioline di menta tritate. Se lo preparate prima la salsa avrà più tempo per insaporirsi.

60.

Hummus di piselli freschi

(http://cucino-in-giardino.blogspot.it) Ho sgranato ca. mezzo chilo di pisellini freschi, li ho messi in una casseruola dal fondo pesante con pochi cucchiai di acqua e un cucchiaio di olio evo e li ho cotti fino a consumare tutta l'acqua, spappolandoli un pochino e quasi facendoli un po' caramellare sul fondo della pentola – ocio che in due secondi dal caramello si passa al carboncino! Li ho messi in una ciotola con un cucchiaio di succo di limone, un pizzico di peperoncino, due cucchiaio di olio evo un cucchiaio di semi di sesamo tostati e passati al macinino (non avevo tahin) e una puntina di paprica dolce, niente aglio, avrebbe ammazzato il gusto dei pisellini, ho schiacciato il tutto con la forchetta. Ho ammonticchiato lo spalmino su crostini bruscati, un filo di erba cipollina e un batuffolo di timo, dolci e freschi.

61.
Ingredienti:

Seitan e piselli

(http://zucchero2va.blogspot.it)

450g di piselli sgusciati 2 carote 32

Ricette con fave e piselli
1 costa di sedano 1 cipolla prezzemolo 250g di seitan salsa di soia un pizzico di sale integrale olio EVO Ho fatto soffriggere in pochissimo olio cipolla carota tagliata a cubetti e sedano, poi ho aggiunto il seitan e l'ho fatto insaporire per una decina di minuti aggiungendo un po' di salsa di soia, a questo punto ho aggiunto i piselli e il sale, e ho completato la cottura, solo alla fine ho aggiunto il prezzemolo tritato. Ho accompagnato il piatto con il riso integrale.

62. Insalata tiepida di fave, asparagi e agretti, con limoni sott’olio e bruschetta aglio e fiori di timo
(http://thewiseasparagus.blogspot.it) PER 2 – 3 PERSONE

Ingredienti per l’insalata:
asparagi 800 gr agretti (barba di frate): 450 gr fave non sgusciate: 900 gr

Ingredienti per la citronette:
Olio evo: 4 cucchiai Olio dei limoni in conserva: 2 cucchiai succo di limone: 1 cucchiaio aglio: 1 spicchio, pelato e schiacciato zenzero fresco: mezzo cucchiaino, grattugiato sale e pepe

Ingredienti per la bruschetta:
4/6 fette olio evo: 3 cucchiai timo: qualche rametto, con i fiori

Per decorare:
fiori di erba cipollina limoni sott’olio: 1 grande o due piccoli Preparate la citronette emulsionando i due oli, il succo di limone, lo zenzero il sale e il pepe, aggiungete lo spicchio d’aglio schiacciato e lasciate riposare. Preparate le verdure: sgusciate e lavate le fave, pulite dalla terra gli agretti, togliete le radici e le parti più dure e sciacquateli con abbondante acqua corrente. Pulite delicatamente gli asparagi, tagliando via la parte più coriacea. Mettete sul fuoco una grande pentola piena d’acqua, portate a bollore e aggiungete il sale grosso. Fate cuocere le fave per 5 minuti poi togliete dalla pentola con una schiumarola e immergetele in una bacinella di acqua e ghiaccio per fermare la cottura e mantenere il colore brillante. Colate e fate raffreddare. Togliete la pellicina esterna delle fave, se così vi piace. 33

Ricette con fave e piselli
Cuocete gli asparagi nella stessa acqua di cottura delle fave, per circa 8 – 10 minuti poi prelevateli con la schiumarola e immergeteli in un’altra bacinella con acqua e ghiaccio, scolate e tenete da parte. Da ultimo cuocete gli agretti, facendoli bollire in abbondante acqua salta per 5-10 minuti. Preparate la bruschetta. Versate qualche cucchiaio d’olio in una pentola antiaderente. Riscaldate e poi ponete le fette di pane nella pentola. Devono risultare dorate (e non bruciate!) da entrambe le parti. Sfregate sopra il pane lo spicchio d’aglio e decorate con i fiori di timo. Disponete le verdure tiepide in due grandi piatti individuali, versateci sopra la citronette e mescolate per condire bene. Decorate con i limoni e i fiori di erba cipollina.

63.

Polpette di fave e piselli in insalata

(http://briggishome.wordpress.com)

Per le Polpettine
200gr di fave fresche sgranate 200gr di piselli freschi sgranati 1 cucchiaio di farina di miglio* 2 cucchiai di condimento di sedano e noci Olio di oliva extravergine Cuocere le fave ed i piselli a vapore per ca 10min. Scolare e poi frullare insieme al condimento ed il miglio. Formare delle palline con le mani e metterle in una pirofila. Irrorare con un filo di olio di oliva. Cuocere in forno combinato 350w – 200° per 20min oppure Ventilato 200° per 30-35min ca.

per l’insalata
cappuccio cetriolo carota peperone giallo

Per la vinaigrette:
un cucchiaio di condimento di sedano e noci olio di oliva extravergine succo di un arancia preparare la vinaigrette, mescolare tutti gli ingredienti. Pulire e affettare sottilmente tutte le verdure per l’insalata.

64.

Origami di piselli

(http://cobrizoperla.blogspot.it)

per la pasta:
200 gr di farina semintegrale bio (oppure quella che preferite ma la 00 magari lasciatela perdere vedi qui) 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva 34

Ricette con fave e piselli
un cucchiaino da tè colmo di semi di cumino 1 cucchiaio di aceto di mele una pizzico di sale acqua q.b.

per il ripieno:
1/2 cavolfiore piccolo 1/2 cipolla 100 gr di piselli freschi sgranati 1 cucchiaino di curry in polvere 1/2 cucchiaino di semi di coriandolo tritati 1/2 cucchiaino di garam masala 1 spicchio d'aglio sale pepe Impastare la farina con l'acqua, e tutti gli altri ingredienti. Coprire e lasciare riposare almeno qualche ora al fresco. Scottare al dente in acqua bollente leggermente salata il cavolfiore a pezzetti e i piselli. Scolare e lasciar raffreddare (per preservare il colore dei piselli tuffateli in acqua ghiacciata). Sul fondo di una pesante padella scaldare un paio di cucchiai d'olio insieme alle spezie e lo spicchio d'aglio (tritato se lo amate o intero, da togliere dopo, se preferite un aroma più delicato). Appassitevi dolcemente la cipolla tritata finemente (se occorre, con qualche cucchiaiata d'acqua di cottura della verdura) e quando sarà morbida, unitevi per un paio di minuti il cavolfiore a pezzi minuti e i piselli. Salate e pepate q.b. e lasciate raffreddare. Stendete la pasta sottile e tagliate delle strisce per comporre i triangolini come usualmente si fa per le samosa o preparate dei conetti (vedi disegno) che poi andranno sigillati sul lato che ne diverrà la base. (in rete troverete più di un video per spiegarvi la tecnica per entrambi) Cuocere in forno caldo a 180° per 15 minuti ca. a seconda del vostro forno.

65.

Mousse di piselli secchi alla melissa

(Elena) dose per 3-4 persone tempo di esecuzione: circa 50’ per la cottura dei piselli + 5’ di preparazione

ingredienti:
150 gr piselli secchi spezzati (tipo quelli della Ecor) 400 gr acqua 3 pz sale 3 C succo di limone 3 C olio extra vergine di oliva 3 C acqua 10 gr foglie di melissa fresca (circa 2 manciate) Lavare i piselli secchi sotto l’acqua corrente e poi metterli con l’acqua in una pentola piuttosto alta. Portare al bollore e incoperchiare, cuocendo a fuoco bassissimo per 45’, finché i legumi saranno quasi spappolati e avranno assorbito tutta l’acqua. Alzare il coperchio ripetutamente per evitare la fuoriuscita del liquido. Salare 10’ prima della fine cottura. 35

Ricette con fave e piselli
Porre in un mixer e frullare con gli altri ingredienti e con le foglie di melissa già precedentemente tritate. Aggiustare eventualmente di sale. Con una sac à poche disporre la mousse direttamente nei piatti o su dei crostini di pane integrale. Se consumata subito la mousse è tiepida e morbida, mentre quando raffredda tende ad asciugarsi un po’ e può essere necessaria l’aggiunta di un ulteriore filo di olio o di acqua.

66.
(Antonella)

Sformato di patate e piselli con crema di sedano

Sformato di patate e piselli:
½ kg di pisellini ½ kg di patate 60 g di farina 0 1 cucchiaio di erba cipollina Sale, pepe e olio evo q.b. Pan grattato Bollire i pisellini in acqua salata verso fine cottura. Una volta che si sono raffreddati frullarli con poca acqua di cottura, quella necessaria per permettere al frullatore di ottenere una crema. Sbucciare e cuocere le patate al vapore. Una volta tiepide passarle con lo schiaccia patate. In una ciotola unire la crema di pisellini, le patate, la farina, l’erba cipollina, il sale, il pepe e l’olio, amalgamare bene e controllare di sale. Mettere il composto in una pirofila da forno coperta con carta forno. Livellare la superficie con un lecca pentole. Spolverare la superficie con del pan grattato e aggiungere un filo d’olio. Infornare a 200° per 20/30 minuti. Può essere servita calda o fredda, da sola oppure accompagnata da una crema al sedano che dona freschezza al piatto. La cosa particolare è la crosticina fatta dal pan grattato.

Crema di sedano:
Gambi di sedano con le foglie più belle Acqua 1 spicchio d’aglio Olio Burro di noci Frullare a lungo le noci, fino ad ottenere una polvere fine che si compatta se schiacciata. Nello stesso frullatore usato per le noci mettere il sedano, poca acqua, lo spicchio d’aglio e l’olio. Ottenuta la crema di sedano aggiungere il burro di noci e mescolare bene.

67.

Crema di piselli con erbe aromatiche e carote

(http://naturaementeincucina.wordpress.com)

Ingredienti (per 4-6 persone)
250 gr di piselli secchi spezzati 2 carote medie 1 cipollott0 erbe aromatiche (io ho usato salvia e rosmarino) 1/2 c. di curcuma 36

Ricette con fave e piselli
buccia di un 1/2 limone (per decorare) olio e sale q.b. Lavare bene i piselli e le verdure. Fare un soffritto con il cipollotto e con un pizzico di sale (aggiungere un po’ di acqua per non far alzare troppo la temperatura) e cuocere per almeno 5 min. Tritare finemente gli aghi di rosmarino e le foglie di salvia e aggiungerle al soffritto (tenere un po’ di erbe per le carote). Aggiungere i piselli spezzati e coprirli di acqua (almeno due dita sopra i piselli). Aggiungere il sale e cuocere a fuoco basso per circa 50 min (seguite comunque i tempi di cottura della vostra confezione). Nel frattempo tagliate le 2 carote a dadini piccoli di circa 1/2 cm. Ungere una padella con poco olio e soffriggere i dadini di carote (aggiungendo sempre un goccio di acqua). Aggiungere alle carote 1/2 c. di curcuma, un po’ di sale e le erbe aromatiche rimanenti e cuocere per circa 5-8 min (o fino a che i dadini non risultino cotti). Tenere sotto controllo la cottura dei piselli e aggiungere acqua se si asciugano (dobbiamo ottenere una cremina morbida, quindi devono risultare acquosi). Quando i piselli sono ben cotti, toglierli dalla casseruola e metterli in una ciotola alta. Con un frullatore a immersione creare una crema con i piselli (aggiustare con acqua se risulta troppo compatta o in base al proprio gusto). Aggiungere alla crema 3/4 dei dadini di carote e mescolare uniformemente. Con il rigalimoni ottenere delle striscioline sottili dalla buccia di limone (se non avete il rigalimoni grattugiate la buccia con un coltello). Mettere la crema in ciotoline singole. Aggiungere un cucchiaio di dadini di carote, un filo di olio e decorare con qualche strisciolina di buccia di limone. Servire calda e .. Buon appetito!

68.

Quinoa Burger con fave e piselli

(http://lasemenzadeicuriosi.blogspot.it)

Per 4 burger
100 g. di quinoa 50 g. di piselli freschi (io ho utilizzato quelli piccoli) 80 g. di fave (già privati anche della loro pellicina) un cucchiaino di fecola di patate 1 spicchio di aglio nuovo qualche filo di erba cipollina sale fino integrale q.b. olio d'oliva q.b. Sciacquare accuratamente i semi di quinoa (sono rivestiti da una sostanza molto amara ,la saponina,che viene rimossa semplicemente lavandoli) e cuocerli insieme ai piselli sgranati ed alle fave private anche delle pellicina in abbondante acqua leggermente salata per circa 15 minuti. Una volta cotti scolare il tutto e far intiepidire. Dopo di che mettere tutto in una ciotola ed unire la fecola di patate,lo spicchio di aglio nuovo leggermente schiacciato e l'erba cipollina tritata finemente,mescolare accuratamente,aggiustando di sale e far riposare per una decina di minuti. Eliminare l'aglio e cercare di formare delle polpette schiacciate (io ho utilizzato l'attrezzo per ottenere le svizzere) e successivamente cuocerle per circa 5 minuti per parte in una padella leggermente unta con olio a fiamma vivace. Completare con i germogli conditi a piacere o con qualsiasi altra insalata.

37

Ricette con fave e piselli

69.

Cavatelli con pesto di piselli e fave

(http://cindystarblog.blogspot.it) cavatelli fatti in casa porro/scalogno una gamba di sedano piselli freschi * olio extravergine di oliva dado vegetale fatto in casa pinoli leggermente tostati in padella fave fresche o surgelate sgranate menta o basilico * 1 kg di piselli con buccia rendono circa 500 g di piselli sgranati Tritare lo scalogno ed il sedano, affettare il porro e soffriggere in un goccio di olio. Far appassire le verdure aggiungendo un goccio di acqua. Unire i piselli, far insaporire ed allungare con un paio di mestoli di brodo fatto facendo bollire qualche buccia di pisello in acqua. Insaporire con dado. Cuocere a fiamma bassa e con coperchio finché i piselli sono teneri (se necessario aggiungere brodo). Nel frattempo sbollentare le fave, raffreddarle subito in acqua ghiacciata e sbucciarle facendole scivolare tra le dita. Frullare un paio di mestoli di piselli cotti con foglie di basilico e qualche fava, aggiungendo qualche pinolo, allungando con del brodo per renderla fluida e cremosa. Il resto dei piselli in pentola saranno un ottimo contorno. Condire i cavatelli con la crema ottenuta, guarnendo con altri piselli, fave e pinoli (che nella foto mancano) ed un ciuffetto di menta o basilico.

38

Related Interests