Prefazione

Preface

Ancora una volta Marina Liberati sorprende con i suoi versi, versi che non sono frutto di una riflessione organizzata, ma testimonianze di una anima, di un cuore che non smette mai di ascoltarsi. Recentemente ha vinto il primo premio del concorso “il Parnaso” con la poesia “Mia Madre” qui compresa.
Marine Liberati once again surprises with its verses, verses that are not the result of an organized reflection, but the evidence of a soul, a heart that never ceases to listen to itself. Recently she’s won the first prize of the contest "Parnassus" with the poetry "My mother" here edited. liberatimarina@gmail.com

Prefazione, adattamento e traduzione in Inglese di Antonio Dal Muto
Preface, adaptation and translation in English Language by Antonio Dal Muto

POESIE POETRIES

Ogni mattina.

E così ogni mattina ricompongo i pezzi della mia anima troppo stanca dopo una notte insonne in cui il silenzio rimbombava nella mia testa facendomi paura e lasciandomi tremante. Ho pensato di stringere una mano di scaldare coi baci un viso. solo per un istante sono stata un profumo nell'aria.

E

Una coperta di stelle Ho tessuto una coperta di stelle per il nostro letto fatto di emozioni, di desideri e sogni. L'ho preparato per te, amore mio, per legare il tuo corpo al mio, perché tu grande quanto il mondo, mi possa scaldare come sole dell'universo.

ho voglia di cancellarmi

nevica sempre dentro me... mi lascio trasportare verso il cielo incontro al calore... dove potermi abbandonare tra le sue braccia... in silenzio senza rumore... senza parlare

Nel silenzio

Oltre l'infinito attraversato solo dall'immensità del silenzio mi trovo a piangere. Metto a nudo la mia anima di donna ferita e violentata, dal dolore di una vita stanca di vivere. Oggi sarà solo un ricordo di un domani mai vissuto.

Il primo fiore di primavera Gli alberi di mimosa sono tornati a fiorire. E' il primo fiore della primavera delicato, forte....meraviglioso come una donna innamorata con le bionde chiome al vento. Voglio anch'io un albero di mimosa nel mio giardino, lo pianterò fingendo che sia l'amore, l'uomo del destino, un albero giallo che non manchi agli appuntamenti dell'amore

Anima La mia anima è un effondersi di paure. Si nasconde al giorno nel fluttuante profumo dell'aria, per tornare a me la notte intrisa di te.

Speranza Entro nella tua vita col mio amore e al sol pensiero mi trema il cuore. Sei l'arrivo inaspettato, l'atteso e mai cercato che ha spalancato la porta del mio animo. Sei l'attimo che mi ha fatto innamorare impregnando della tua presenza l'aria che respiro. E tutto, ora, diventa speranza.

Ogni notte Stanotte sei venuto nuovamente nei miei sogni e mi hai turbato nel corpo e nell'anima. Una tempesta d'emozioni mi ha quasi travolto sino a togliermi il respiro. Ora è tempo di cercarti, di conoscerti, d'incontrarti, e spoglierò la mia anima da tutte le incertezze per donarla a te.

L'ancora Che emozione, amore mio, ritrovarmi naufraga nel buio della notte stretta a te. Tu sei l'ancora di quest'anima stanca... la barca che veleggia tra i flutti di tante tribolazioni verso il lido felice. Io ti sto aspettando. Ti aspetto per carezzarti il cuore coi colori del mio amore: ho una voglia immensa di viverti, di respirarti, di goderti.

L'ombra del silenzio

Mi sono affacciata alla finestra e ho visto passare il silenzio: un'ombra nera senza volto, senza anima, senza sentimenti. E' lui che mi corteggia ogni notte e mi assale e mi violenta.

Stanotte Stanotte ho portato a dormire la mia tristezza e dato sfogo a tutte le mie lacrime che m'inondavano gli occhi e soffocavano l'anima. Stremata in fine ho preso sonno e proprio allora ho sentito un corpo vicino al mio. Eri tu... ho sentito il tuo calore che mi avvolgeva al tuo corpo e una mano che asciugava le mie lacrime.

Chi sei? Hai detto che sono il tuo amore il tuo desiderio il tuo peccato. E tu? Chi sei tu? Solo ombra che bacia il mio corpo tremante catturandone l'anima. Io...vorrei che fossimo sussurri di respiro che si bramano e si cercano, per respirare insieme il nostro segreto d'amore.

Una vita Quando sono nata mi hanno lanciata in questa vita verso l'ignoto. Un essere indifeso che ha sempre dovuto obbedire al proprio destino, grande prima del tempo e senza propria volontà. E ancora oggi cammino sulle strade della vita cercandomi.

Ho una gran voglia di abbracciarti in quei luoghi in cui sono stata infelice e cancellare quella solitudine e quella tristezza.

Voglio sparire......dai miei giorni

Sono immense queste notti piene di malinconia, dove i sogni più belli sfidano la realtà.

Oggi sono Rinata... per te, amore mio, per sentire il tuo profumo specchiarmi nei tuoi occhi godere le tue carezze estasiarmi dei tuoi baci. Prima non era vita la mia vita senza te e la tristezza e la solitudine erano il mio letto e il mio cuscino, ma oggi vicino a te sono Rinata...

Il tuo nome Quando sono sola e vago nei miei pensieri, ho una voglia immensa di urlare il tuo nome. Ormai so dove cercarti, dove trovarti, e navigo tra mille costellazioni esplorando stelle e pianeti alla ricerca dell'astro più splendente. Silenziosamente, attendo di sentirti vicino e grido il tuo nome: ...Amore

Illusione Piango e mi dispero e mi regalo il silenzio di un'emozione sospesa nell'anima. Amo quel corpo a cui sento di non appartenere più. Mi rimane il respiro vuoto di un amore perduto, e una nuova ferita nel cuore.

Chi sono io? Chi sono io? Sono magia d'istanti di tempo senza vissuto; fiume in piena che scorre e trascina ricordi; mare d'erba scossa dal vento fra sinfonie di suoni; un capitolo di libro ancora da leggere. Chi sono io? Sono un battito di cuore stanco di aspettare.

Il vuoto La mia anima indifesa e vuota è confusa, e fa male....male. Il vuoto che lasci è senza rumore. Volevo solo dipingere i nostri giorni, di luce e di calore. Le mie lacrime di sole non bastano a scaldare il cuore dove il gelo fa da padrone.

Silenzio Ssssh!!! Non dire niente, le mie carezze proibite, la mia favola d'amore è solo polvere di un sogno addormentato.

Rendimi i colori Tu, Amore mio, sì proprio tu, sei quello che ha rubato i colori del mio amore, quello che ha soffocato, affogato, spento, tutte le mie emozioni. Ci credevo nel tuo amore, nella tua passione, invece sono stata un attimo, un passaggio di parole. Ora navigo nel buio di un mondo a cui sento di non appartenere più. Io che sono nata per l'amore... ti prego... rendimi, se puoi, i miei colori: voglio solo viverti.

Nel silenzio Oggi la mia anima bagnata di pianto rinuncia ad ogni illusione. Nel silenzio assoluto della solitudine accarezza il mio respiro soffocato da un dolore troppo grande. E trova pace dentro un battito ormai spento.

Raggio di sole L'unico raggio di sole nel buio della mia vita sei solo tu. Un meraviglioso raggio di sole, il resto è solo ombra. Stanotte non ho vissuto un sogno, ho trattenuto il respiro quando ho sentito avvicinarsi il tuo profumo che mi sfiorava. Una miriade di emozioni hanno svegliato la mia anima che dolcemente ha iniziato una danza d'amore.

Come soffio nel vento Come un'adolescente ti incontro ogni notte nei miei sogni. Dolce e impetuoso mi penetri sin dentro i pensieri regalandomi sussulti d'anima. Mi stringono le tue mani, mi rassicurano, mentre mi lascio trasportare dal tuo alito tiepido sul mio corpo. Ed é subito turbamento. Impaziente, aspetto di appartenerti, e sono soffio del tuo cuore.

L' arcobaleno Amo colorare i miei pensieri e, ancor di più, amo profumare le sensazioni. Così, quando penso a te, vedo tutto un arcobaleno e respiro tutti i profumI del mondo.

di Marina Liberati.....(Laura)

By Marina Liberati (Laura)

Mia madre Quel volto segnato dalle rughe è come un arazzo tessuto dal tempo di un’intera vita vissuta. Segni che parlano di antiche passioni, di soddisfazione, speranza, di gioia, sacrifici ... di angosce. E proprio lì sulla fronte porti con orgoglio la ruga più grande e profonda, quella scavata dal dolore del tuo perduto amore. Poco più sotto è nato un altro solco del tempo, ma non ci badi più, l’hai chiamato solitudine.

FINE… To Be Continued…

Sign up to vote on this title
UsefulNot useful