You are on page 1of 16

Condizionatori Monoblocco per Shelter Telefonici

SISTEMA AD ESPANSIONE DIRETTA CON CONTROLLO A MICROPROCESSORE

Manuale di installazione

Manuale Installazione

rev.1.0 del 03/08/10

Pag. 1/16

Manuale Installazione

rev.1.0 del 03/08/10

Pag. 2/16

Sommario
1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. 8. 9. 10. 11. 12. 13. 14. 15. 16. 17. 18. Pag. PRIMA DI INIZIARE LINSTALLAZIONE ............................................................................................................5 UTILIZZO PREVISTO E LIMITI DI FUNZIONAMENTO...................................................................................5 INSTALLAZIONE....................................................................................................................................................5 COLLEGAMENTI ELETTRICI ..............................................................................................................................6 USO ..........................................................................................................................................................................6 MANUTENZIONE...................................................................................................................................................6 PULIZIA....................................................................................................................................................................7 SCHEMA GENERALE DEL SISTEMA ...............................................................................................................7 SCHEMA ELETTRICO DI COLLEGAMENTO ...................................................................................................8 TARATURA DEGLI ORGANI DI CONTROLLO............................................................................................8 VERIFICA FUNZIONALE .................................................................................................................................9 VERIFICA CARICA REFRIGERANTE ...........................................................................................................9 ALLARMI, RICERCA ED ELIMINAZIONE GUASTI .....................................................................................9 ESEMPI DI INSTALLAZIONE........................................................................................................................10 POSIZIONAMENTO.........................................................................................................................................11 DIMENSIONALE UNIT DA INTERNO .......................................................................................................12 DIMENSIONALE UNIT DA ESTERNO ......................................................................................................13 DICHIARAZIONE DI CONFORMITA ...........................................................................................................14

Manuale Installazione

rev.1.0 del 03/08/10

Pag. 3/16

Manuale Installazione

rev.1.0 del 03/08/10

Pag. 4/16

1. PRIMA DI INIZIARE LINSTALLAZIONE


Leggere attentamente questo manuale. . ATTENZIONE : Linstallazione e la manutenzione dellapparecchio devono essere effettuati esclusivamente da personale tecnico qualificato per questo tipo di macchina, in conformit con le normative vigenti. Al ricevimento dellapparecchio controllarne lo stato verificando che non abbia subito danni dovuti al trasporto. Per linstallazione e luso di eventuali accessori si rimanda alle relative schede tecniche degli stessi.

2. UTILIZZO PREVISTO E LIMITI DI FUNZIONAMENTO


Lazienda costruttrice si ritiene sollevata da ogni responsabilit nei casi in cui lapparecchio sia installato da personale non qualificato, venga utilizzato impropriamente o in condizioni non ammesse, non venga effettuata la manutenzione prevista dal presente manuale o non siano stai utilizzati ricambi originali. I limiti di funzionamento sono riportati di seguito; ogni altro uso considerato improprio: - fluido refrigerante: R410A - massima pressione di esercizio lato bassa pressione : 13 bar - massima pressione di esercizio lato alta pressione : 42 bar - temperatura aria: da 5 a 45 C C - tensione di alimentazione: nominale +/- 10% Nella scelta del luogo di installazione osservare i seguenti punti: - L'apparecchio non deve essere posto immediatamente sotto una presa di corrente. - non installare lunit in ambienti con presenza di gas infiammabili - non esporre lunit a spruzzi dacqua. - installare lunit su pareti o pavimenti che ne reggano il peso, mantenendo intorno uno spazio sufficiente a garantirne il buon funzionamento e le operazioni di manutenzione. Conservare le unit nellimballo fino al momento dellinstallazione per evitare infiltrazioni di polvere nel suo interno.

3. INSTALLAZIONE
. ATTENZIONE : Installare lunit , l'interruttore di di linea (IL), ), e il comando a distanza in una posizione non raggiungibile da persone che si trovino a contatto con acqua

SCELTA DEL PUNTO DINSTALLAZIONE Il flusso dellaria in entrata e uscita non deve essere bloccato. Nel caso di installazione allesterno evitare se possibile la luce diretta del sole. La condensa deve essere facilmente scaricata. Posizionamento unit Prestare attenzione ai punti seguenti per determinare il sito migliore ove installare l'unit ed i relativi collegamenti: - posizionamento e dimensioni delle flange di raccordo - ubicazione dell'alimentazione elettrica - solidit della parete e/o pavimento di supporto E' opportuno aver eseguito preventivamente sulla parete le forature per le flangie di aspirazione e mandata dellaria; nel caso di installazione in esterno prevedere anche il passaggio dei cavi di alimentazione , e le forature per i tasselli di fissaggio a parete dellunit.
Manuale Installazione rev.1.0 del 03/08/10 Pag. 5/16

4. COLLEGAMENTI ELETTRICI
. I collegamenti elettruici devono essere eseguiti ESCLUSIVAMENTE DA PERSONALE QUALIFICATO: effettuare i collegamenti elettrici in assenza di tensione, secondo le normative di sicurezza vigenti, seguendo scrupolosamente lo schema allegato alla macchina. Verificare che la tensione di rete corrisponda a quella indicata sulla targhetta dellapparecchio. I collegamenti elettrici tratteggiati tra unit HTW e PLC vanno eseguito dallinstallatore. Per ogni unit interna prevedere sulla rete di alimentazione un interruttore (IL) con contatti di apertura con distanza di almeno 3mm e un fusibile (F) di protezione adeguato (non forniti). Gli assorbimenti elettrici sono riportati sull'etichetta dei dati di targa applicata sulle unit.

Le sezioni dei cavi di collegamento alla linea di alimentazione devono essere dimensionate secondo le normative vigenti, sulla base degli assorbimenti elettrici dichiarati. In corso di installazione, seguire scrupolosamente lo schema elettrico. Per accedere al quadro elettrico necessario togliere il pannello anteriore.

5. USO
Per l'utilizzo del unit riferirsi alle istruzioni del software e del pannello di comando abbinato alla macchina.

6. MANUTENZIONE

Per motivi di sicurezza, prima di compiere qualsiasi manutenzione o pulizia, spegnere lapparecchio tramite il comando e porre linterruttore di linea su 0 (OFF)

Prestare attenzione durante le operazioni di manutenzione alcune parti metalliche possono provocare ferite: dotarsi di guanti protettivi.

E necessario un periodo di rodaggio di 100 ore di funzionamento per eliminare tutti gli attriti meccanici iniziali delle parti rotanti prima di raggiungere il livello ottimale di prestazione. Per garantire il buon funzionamento del condizionatore osservare le indicazioni riportate di seguito: - non versare liquidi allinterno dellapparecchio; - non introdurre parti metalliche attraverso la griglia di uscita aria; - evitare di ostruire la mandata o laspirazione dellaria (lato interno e lato esterno). Dopo una eventuale sosta prolungata e prima del periodo di funzionamento in fase di raffrescamento verificare che: - lo scarico della condensa avvenga correttamente - le alette dello scambiatore di calore non siano ostruite da impurit. Procedere eventualmente alla sua pulizia con aria compressa o con vapore a bassa pressione senza danneggiare le alette. Per accedere agli scambiatori procedere allo smontaggio dei pannelli laterali e frontale.

Manuale Installazione

rev.1.0 del 03/08/10

Pag. 6/16

7. PULIZIA
Per motivi di sicurezza, prima di compiere qualsiasi manutenzione o pulizia, spegnere lapparecchio tramite il comando e porre linterruttore di linea su 0 (OFF)

Nel caso sia necessario pulire il mobile di copertura: - utilizzate un panno morbido. - non versare mai liquidi sullapparecchio, perch si potrebbero provocare scariche elettriche e danneggiare le parti interne. - non utilizzare mai solventi chimici aggressivi; non pulire la griglia di uscita dell'aria con acqua molto calda.

8.

SCHEMA GENERALE DEL SISTEMA

La figura seguente illustra lo schema di principio dellintero sistema di condizionamento, che comprende sistemi HTW collegati alla supervisione che gestisce lintero sistema

Manuale Installazione

rev.1.0 del 03/08/10

Pag. 7/16

9.

SCHEMA ELETTRICO DI COLLEGAMENTO

Per i dettagli fare riferimento allo schema allegato

Lalimentazione 230/1/50 va collegata direttamente allinterno del quadro elettrico al magnetotermico QS

Per evitare di danneggiare le unit, rispettare scrupolosamente la corrispondenza definita dalla numerazione delle morsettiere.

10. TARATURA DEGLI ORGANI DI CONTROLLO


Tutte le apparecchiature di controllo sono tarate e collaudate in fabbrica prima della spedizione della macchina. Tuttavia dopo che l'unit ha funzionato per un ragionevole periodo di tempo, si pu eseguire un controllo dei dispositivi di funzionamento e di sicurezza. I valori di taratura sono riportati nella seguente tabella Tutte le operazioni di servizio sulle apparecchiature rientrano fra la straordinaria manutenzione e devono essere effettuate ESCLUSIVAMENTE DA PERSONALE QUALIFICATO: valori erronei di taratura possono arrecare seri danneggiamenti all'unit ed anche alle persone.

ORGANO DI CONTROLLO Pressostato di massima Pressostato di minima Bar-r Bar-r

ATTIVAZIONE

DIFFERENZIALE

REINSERZIONE

42,0 1,5

4,0 1,5

Manuale Automatica

Manuale Installazione

rev.1.0 del 03/08/10

Pag. 8/16

11. VERIFICA FUNZIONALE


Verificare che lapparecchio sia installato in posizione perfettamente orizzontale Verificare che lo scarico condensa non sia ostruito (da depositi di calcinacci ecc.). Controllare il corretto ancoraggio alla struttura Controllare che i cablaggi elettrici siano ben saldi (eseguire il controllo in assenza di tensione). Dare tensione allapparecchio e verificarne il funzionamento . Scegliere la modalit di funzionamento desiderata, impostare il set point di temperatura in modo da provocare lavviamento dellunit, quindi: Assicurarsi che il flusso dellaria sia regolare e linterruttore di allarme di flusso sia disinserito. Settare il Delta T dellaria che deve essere tra i 7 e i 10 [ C]. Controllare se sono presenti perdite di refrigerante.

12. VERIFICA CARICA REFRIGERANTE


Verificare che il surriscaldamento del fluido frigorifero sia compreso tra 5 e 8 per fare ci: C: 1) rilevare la temperatura indicata da un termometro a contatto posto sul tubo di aspirazione del compressore; 2) rilevare la temperatura indicata sulla scala di un manometro connesso anch'esso in aspirazione; riferirsi alla scala del manometro per il refrigerante R410A. La differenza tra le temperature cos trovate fornisce il valore del surriscaldamento. Verificare che il sottoraffreddamento del fluido frigorifero sia compreso tra 3 e 5 per fare ci: C: 1) rilevare la temperatura indicata da un termometro a contatto posto sul tubo di uscita dal condensatore; 2) rilevare la temperatura indicata sulla scala di un manometro connesso sulla presa del liquido alluscita del condensatore; riferirsi alla scala del manometro per il refrigerante R410A. La differenza tra le temperature cos trovate fornisce il valore del sottoraffreddamento. Attenzione: tutte le unit della serie HTD/U sono caricate con refrigerante R410A. Eventuali rabbocchi di carica dovranno essere eseguiti con refrigerante dello stesso tipo e rientrano nella straordinaria manutenzione eseguita da personale qualificato .

13. ALLARMI, RICERCA ED ELIMINAZIONE GUASTI


Vedere la sezione relativa sul manuale duso del comando

Manuale Installazione

rev.1.0 del 03/08/10

Pag. 9/16

14. ESEMPI DI INSTALLAZIONE


Le figure seguenti mostrano la tipica installazione dellunit interna, nelle configurazione a parete ed a soffitto

Monoblocco da Interno

Monoblocco da esterno

Manuale Installazione

rev.1.0 del 03/08/10

Pag. 10/16

15. POSIZIONAMENTO Spazzi di rispetto unit da interno

Spazzi di rispetto unit da esterno

A(mm) Min. 400

B(mm) Min.200

C(mm) Min.400

D(mm) Min.2000

Manuale Installazione

rev.1.0 del 03/08/10

Pag. 11/16

16. DIMENSIONALE UNIT DA INTERNO

Manuale Installazione

rev.1.0 del 03/08/10

Pag. 12/16

17. DIMENSIONALE UNIT DA ESTERNO

Manuale Installazione

rev.1.0 del 03/08/10

Pag. 13/16

18. DICHIARAZIONE DI CONFORMITA

Dichiarazione di conformit

La Societ HiRef S.p.A. con sede in Via Spagna 31/33 Tribano (Padova) - Italia, dichiara, sotto la propria responsabilit, che La Societ HiRef S.p.A. con sede in Viale Spagna 31/33 Tribano (Padova) - Italia, dichiara, sotto la propria responsabilit, che i condizionatori d'aria tipo monoblocco HTW/U 025, apparecchi per impianti tecnologici ad installazione esterna/interna in applicazioni per il condizionamento industriale e civile, sono conformi a quanto prescritto dalle Direttive 2006/95/CE, 2006/42/CE (98/37/CE), 92/31/CE, 93/97/CE, 2004/108/CE, 97/23/CE. L'elenco delle norme armonizzate utilizzate riportato nel fascicolo tecnico disponibile in HiRef S.p.A..

I limiti di applicazione dell'insieme in oggetto sono sintetizzati in: fluido operativo : Massima P esercizio lato alta Pressione Massima T (ambiente) Minima T (ambiente) Massima P esercizio lato bassa Pressione tensione di alimentazione massima T di stoccaggio minima T stoccaggio HFC R410A - Gruppo 2 non pericolosi = 42 bar-r = 45 C = 5 (-10 unit este rna) C C = 13 bar-r = +/- 10% rispetto alla tensione di targa. = + 40 C = - 10 (limite dettato dallelettronica di bordo) C

Tribano 30-07-2010

Dr. Ing. Mauro Mantovan Direttore Generale

Manuale Installazione

rev.1.0 del 03/08/10

Pag. 14/16

Manuale Installazione

rev.1.0 del 03/08/10

Pag. 15/16

Manuale Installazione

rev.1.0 del 03/08/10

Pag. 16/16