You are on page 1of 2

Integratori alimentari

Gli integratori alimentari non sostituiscono mai una corretta alimentazione n i farmaci necessari per la salute. In genere si usano: 1 cucchiaio e mezzo di semi di lino + 1 cucchiaio di cereali bio crudi (tipo grano saraceno, riso, orzo, avena, ecc.) macinati al momento = nella crema Budwig (o in una minestra);

Il metodo Kousmine diffuso in Italia da Cibo Salute, associazione senza scopo di lucro. Per maggiori informazioni: www.kousmine.eu

Consigli per il Diabete II


ALCUNE OSSERVAZIONI GENERALI Il diabete una malattia che appare sempre pi legata a molti fattori. Ne elenco solo alcuni: una predisposizione ereditaria, quindi probabilmente genetica, che favorisce linsorgere della malattia. Con uno stile di vita corretto questa predisposizione si pu inibire; una cattiva alimentazione, con un eccesso di picchi glicemici e, di conseguenza, di picchi insulinici;
uno stato inammatorio generale dellorganismo; alcuni studi recenti suggeriscono anche unalterazione della ora batterica intestinale, soprat-

una manciatina di semi oleosi non tostati, tipo mandorle, nocciole, noci, semi di sesamo, di girasole, di zucca dei pasti;

1 capsula da 1 gr circa di olio di pesce, nei giorni in cui non si mangia il pesce, ad uno
4 cps (2+2) al giorno di JuicePlus o altro valido concentrato di frutta e verdura, ogni

capsula accompagnata da un bicchiere dacqua (www.juiceplus.it o incaricati). Almeno allinizio conviene assumere in pi anche 2 caps di Juicelus Vineyard. Questo prodotto essenziale, altrimenti occorre assumere complessi vitaminici di alta qualit.
(in caso di contratture muscolari o dolori articolari) Cloruro di magnesio, in

tutto a carico dellileo. I punti da osservare con molta accuratezza (tutti!) sono: NON FUMATE. Al primo posto unalimentazione corretta e molto rigorosa con forte attenzione a pasti a bassomedio indice glicemico.. Meglio pasti frequenti che pochi pasti abbondanti;
utile e spesso indispensabile il controllo dellacidosi tessutale. Si deve misurare lacidit delle

una di queste due forme: 60 gr di cloruro di magnesio, sciolto in 2 litri di acqua: due tazzine da caff al giorno, prima o dopo i pasti principali 4 compresse al giorno distribuite tra i pasti di cloruro di magnesio rivestito (per es. SB s.r.l ORIGINI NATURALI)

urine con un misuratore di pH (cartina di tornasole per dieci giorni, tre volte al giorno: seconda urina del mattino, prima di pranzo e prima di cena. Il pH ideale attorno ai 7.
Indispensabile il controllo delligiene intestinale: regolarit delle scariche e pulizia periodica

dellintestino (importante!);Altrettanto importante lo stile di vita:


se possibile camminare almeno mezzora al giorno (o praticare sport come il nuoto, la bicicletta

o andare in palestra), senza superare la soglia critica della stanchezza elevata; Lalimentazione la realt pi importante. alcuni cibi hanno effetto inammatorio (per es. quelli che contengono troppi grassi saturi o idrogenati o un eccesso di omega-6). Anche la scarsit di verdure e di bre incide negativamente sullo stato inammatorio; Il problema principale sono per i cibi ad alto indice glicemico. Non si tratta di fare attenzione al singolo cibo, ma allinsieme del pasto altri cibi hanno un potente effetto antiossidante e antinammatorio, come alcune famiglie di verdure oppure il pesce;
fate attenzione non solo a non mangiare i cibi spazzatura e ad assumere i cibi della salute:

I consigli alimentari presenti in questo foglio non intendono sostituire, ma solo afancare, le corrette cure mediche prescritte, che vanno seguite con fedelt.

m. ail.co m g @ e 7c h i : ser3 03 Email -833 5 1 2 3 le 10) 0 Tel. ,45 e 8 e l tra .eu. (solo smine u o k . www

curate anche lequilibrio tra i cibi. Ogni pasto deve iniziare con verdure crude e verdure cotte e deve avere proteine e carboidrati, oltre ad un altro contorno di verdure Unico condimento: olio extravergine di oliva, usato a freddo.

CiboSalute (Sergio Chiesa 2010). Questo documento pu essere liberamente riprodotto solo nella sua completezza, cos com.

Igiene intestinale
importante avere regolarit intestinale. La stipsi o stitichezza il nemico principale dell'intestino e, di conseguenza, dello stato di salute dell'intero organismo. L'irregolarit dell'intestino alla base di molte malattie. La soluzione non sono i purganti ma: aumentare le bre: verdure e cereali integrali (per integrare: chiedete al farmacista un buon integratore di bre); assicurarsi di bere abbastanza acqua ed equivalenti (tisane, brodi) = almeno un litro e mezzo al giorno; fare attivit sica (ideale camminata veloce e ininterrotta, almeno 40 minuti al giorno); abituarsi alla regolarit (tutti i giorni alla stessa ora), aiutandosi nei primi tempi con microclismi). Naturalmente bisogna non trascurare un pilastro del metodo Kousmine: gli enteroclismi, seguiti da infusione di olio di lino, da fare con regolarit settimanale. Nei casi estremi conviene ricorrere all'idrocolonterapia.
RiISANAMENTO DELLA FLORA BATTERICA Per 6 giorni 2 caps a colazione e 2 caps a cena di Enterelle. Per altri 6 giorni 2 caps a colazione e 2 caps a cena di Ramnoselle. Proseguire poi per almeno due mesi con: 1 caps colazione di Citegenex, 1 appena dopo cena di Acronelle In caso di infezioni virali assumere 2 caps al giorno di Eenterelle suddivise nei pasti Sono tutti prodotti della Bromatech

Verdure
Iniziare sempre con un piatto abbondante di verdure crude di stagione (insalata o pinzimonio). Eventualmente - ma meno bene - anche cotte. Verdure cotte 2 porzioni al giorno. Le migliori: famiglia dei cavoli, delle cipolle, carote, verdure a foglia verde scura; prezzemolo, sedano. Le patate non sono verdure (sono farinacei ad alto indice glicemicocome pane e riso). Molto efcace anche luso di molti aromi: rosmarino, timo, ecc.

Le proteine animali: meno di una sola volta al giorno


Pesce (meglio pescato che allevato) almeno due volte alla settimana e non pi di quattro. Carni bianche al massimo un paio di volte Uova (due alla volta) 4 o 6 alla settimana Pi raramente (una volta alla settimana) prosciutto crudo, cotto senza polifosfati, bresaola. Niente insaccati. Pochissime carni rosse. Una dieta vegetariana non necessaria, ma comunque utile ed efcace per la salute, purch equilibrata, con molti legumi.

Latte e latticini
Eliminare il latte ed tutti i latticini tranne yogurt magro di qualit, ricotta magra (evitare quella sfusa commerciale), qualche spolverata di Parmigiano reggiano (o Trentingrana). Se si trovano (informarsi bene!) possono essere consumati anche formaggi di mucche al pascolo con solo erba di alta montagna. Il burro (di qualit!) pu essere consumato a crudo qualche volta alla settimana (15-20 gr circa ogni volta), se lo desiderate.

Cereali e legumi
Nei pasti in cui non ci sono proteine animali, un piatto di cereali e legumi, ben conditi, tipo riso e fagioli, risi e bisi (riso e piselli), pasta e lenticchie, orzo e ceci, ecc.circa met e met tra cereali e legumi Dovrebbe essere il normale pasto della sera. TUTTI INTEGRALI e BIO. Moderare molto pane e pasta. Preferire i cereali in chicco (riso parboiled, orzo, grano saraceno, polenta, miglio, farro, quinoa, ecc. tutti integrali e BIO. La pizza partcolarmente rischiosa. Prendetene saltuariamente una porzione ridotta e fatela precedere da uninsalata e preferite quelle con proteine.

Consigli alimentari
Ovviamente gli zuccheri vanno quasi aboliti. I carboidrati saranno costituiti da cereali integrali bio, poco pane bio integrale a fermentazione naturale, pasta bio integrale (meglio quella di farro, di spelta o di grano antico; bene anche quella di segale e mista soia), da polenta, Ottimi risotti di orzo, avena, segale. Cereali ad alto indice glicemico come riso (tranne il parboiled), patate (tranne quelle in insalata con aceto, pane di frumento con lievito di birra (anche integrale) e tutti i prodotti di forno afni (grissini, fette biscottate, crackers, ecc.) devono sempre essere accompagnati da cibi a basso indice glicemico come i legumi. Diminuite molto il sale. Usate molti aromi e spezie, che insaporiscono anche con poco sale. Diminuite decisamente lalcol: mezzo bicchiere di vino rosso di qualit a pasto per gli uomini, meno di mezzo bicchiere per le donne. Meglio leliminazione totale. Cotture ideali: al vapore, al forno dolce, brasate (a fuoco lento con poca acqua o vino) Evitare i fritti e le grigliate. Condimento: olio extravergine di oliva usato non cotto.

La frutta
Due o tre porzioni al giorno, non dopo i pasti. Preferire la frutta colorata. La migliore la frutta di bosco: fragole, lamponi, mirtilli, ribes rosso e nero, sambuco. A colazione la Crema Budwig, una deliziosa macedonia (o frullato) di banana e frutta di stagione con il succo di mezzo limone, yogurt di qualit (per es. Scaldasole e Activia), un cucchiaio e mezzo semi di lino macinati al momento, assieme a cereali, e dei semi oleosi (tipo nocciole, noci, mandorle, girasole, sesamo, ecc.).