You are on page 1of 60

" DENTRO L'AURORA

"
POESIE DEDICATE A TANJA MONIES
Alla Villa delle Rose

In cerchio di fuoco sfavilla
la magica pista aperta all'azzurro
s'invola in un cielo di stelle
la splendida voce
limpida incanta
dipinge emozioni
su tela di note
innesca ritmate
esplosioni d'accordi
tuonante la musica s'alza
dall'alto la luna
s'imporpora nuda
Rapito in un lampo

Prima che il sole
all'alba dal mare
trafigga di raggi
sensibili perle
sensuali e ammalianti
in turbinio caldo
nel nucleo di luce
estasiato m'abbaglio
rapito in un lampo
Raggiante Sirena

Al tuo canto vibrante nell'aria
fresca emerge la luna dal mare
ti cosparge di acqua marina
sali azzurri brillanti cristalli
luccicanti sul tuo corpo velato
raggiante Sirena m'appari
Raggio di vivida luce

Magnetico ed etereo
magico e fulmineo
sensuale sguardo
m'isola la vista
agli occhi m'avvolge
da pupilla a pupilla
raggio di vivida luce
All'alba del giorno

Sfuma la notte nel chiaro
fascio di luce dal mare
pian piano s'espande
purpureo satura
il vuoto orizzonte
alla fonte la musica erompe
s'anima agli occhi
la Musa col canto
m'illumina dentro
d'aurora m'irraggio
all'alba del giorno
Libera la poesia

Aleggia sospesa
la musica intorno
ardente la voce
in versi s'effonde
s'alza s'innalza
s'avvolge s'eleva
nei sensi rivive
libera la poesia
Radiosa luce

Radiosa luce brilla
dai tuoi occhi
dentro agli occhi
come quando d'estate
all'alba fiorisce
l'aurora dal mare
La luna d'incanto

Prima del sorger del sole
che acceca la vista
che inonda ed affoga
l'aurora nel giorno
splendida in volto
rivela le forme
avvolta all'azzurro
sinuose all'incontro
la luna d'incanto
Il primo raggio

Al tremolio dell'alba
freme il corpo
frizza l'aria
fresca in volto
punge agli occhi
il primo raggio
Nel tuo viso

Nel tuo viso sereno
chiara germoglia l'alba
argenteo luccichio
negli occhi specchia
fresche d'aurora
le rosee calde labbra
Al Paradiso

In cielo risplende
serena la luna
di luce fluorescente
il Paradiso illumina
dal colle alla riviera
notturno panorama
agli occhi si svela
la musica s'accende
rosse fiammelle
verso il mare
animate ardono
danzano in coro
un'onda di passione
la calda voce sensuale
Dalla luna

Folgorata dal canto
dall'intimo cielo notturno
raggio s'irradia
avvolto d'azzurro
dall'arco d'argento
t'illumina in viso
lunare sorriso
Arcobaleno di note la voce

Roteano gli occhi nel buio
fari bianchi lontano
contro il cielo stellato
proiettati s'incontrano
inseguo la guida
al ritrovo notturno
l'armoniosa tua luce
ravviva l'azzurro
sparge al vento la voce
un arcobaleno di note
Alla Musa

Bianco roseo candore
di limpida alba
puro chiarore d'aurora
alla splendida Musa
ispiratrice poetica dono
Luce del canto la Musa

Si spengono i fari
la pioggia smorza
il chiarore dell'alba
dissolta l'aurora
in gocce disciolta
luce del canto la Musa
m'innalza la voce
in versi declamo
si squarcia il grigiore
di nuvole in cielo
Luce dei versi la Musa

Nell'azzurro chiarore
dischiude rosee
le labbra sul mare
dipinge l'aurora
luce dei versi
la splendida Musa
La tua fiamma

Nel meriggio notturno
gonfio il pensiero
il suono spinge
il mio canto greve
il desiderio sale
scorre nelle vene
arde la fiamma
nella mente vive
La tua poesia

Al pensarti pulsa
azzurro mare
armonia di versi
scorre verso il cuore
e nell'alba d'aurora
limpida nasce
la tua poesia
Dall'alba al mattino

Dorata t'avvolge
l'azzurro mattino
emani bagliore
s'infrangono inerti
i raggi del sole
e salgo dove quiete
nei tuoi occhi trovo
Luce della notte

Viva luce nella notte
chiarore risplende
specchia nel fondo
buio della mente
raggio di pura luce
dentro ai sensi
Raggio di sole

La musica cede
ai toni dell'alba
il vento l'aurora
dal mare trasporta
nell'aria celeste
del chiaro mattino
raggio di sole
benevolo sorge
dal fresco tuo viso
Unica Musa sensuale

Vola con occhi sereni
sui volti incantati
ricama gesti
con ali leggere
movenze eleganti
esplosiva la voce
si fonde alla musica al canto
travolge e trasmette
elettriche scosse
invita a danzare
unica Musa sensuale
Luce magica

Nella fresca notte
grigia d'estate
tra gocce di pioggia
celestiale appari
velata in nero
esalti il biondo
oro dei capelli
sul tuo viso
scolpita immagine
dentro calda atmosfera
di luce magica
Nell'attimo d'incanto

All'alba lungo il viale
bianca come la luna
in versi un canto intoni
dai vita alla poesia
libera verso il cielo
nell'attimo d'incanto
brillan gli occhi intorno
in estatico trasporto
inebriante volo
Nei tuoi occhi

Aperte le palpebre
linfa vitale dal cuore
nei tuoi occhi sale
dalle dolci pupille
l'aurora traspare
oasi d'alba
calda luce di pace
Labbra di miele

Boccioli schiusi
di petali rosa
profumati d'aurora
in calici colmi
di corolle di nettare
ai raggi del sole
alle tue labbra
donano miele
Dolce lampo

Ferma la musica all'alba
la rondine al nido
sotto il portico torna
in cielo la luna riposa
di rose profuma la Villa
lungo il viale
al breve istante
viso nel viso
occhi negli occhi
dolce lampo
sulle labbra
Richiamo d'intesa

Sotto il portico all'alba
nel silenzio d'ascolto
brevi note
coinvolge la voce
dolce soffio
tenui pigolii
richiamo d'intesa
meraviglia di raggi
invisibili agli occhi
Notte d'estate

Inesauribile fiamma
la notte riscaldi
d'estate alla Villa
lanci energiche vampe
nella pista infuocata
t'avvolgi alle note
la musica inglobi
come onda impetuosa
t'innalzi a sfiorare
la luna che brilla
ebbra di suoni
immersa al tuo mare
Nella limpida alba

Nella limpida alba
sfera di fuoco rosseggia
polverizza l'aurora
in fumo svanisce
nell'aria leggera
la luna galleggia
dondola piano
azzurra riposa
nel tuo tranquillo mare
Nell'alba la luna

Nella fresca alba
la luna s'adagia
al riparo dai raggi
del sole che duro
irrompe ed inietta
crude pulsioni
la luna ricerca
dolci emozioni
ferma il tempo
nel tuo spazio d'aurora
Voli di danza

Con ali di vetro
aleggi nell'aria
sulla magica pista
lievemente plani
leggera scivoli
naturale e spontanea
come variopinta
elegante farfalla
in voli di danza
Fresca fonte di gioia

Nel tuo spazio d'aurora
dove l'azzurro del cielo
si specchia nel limpido mare
e la luna candida luce propaga
vive idillica la poesia
fresca fonte di gioia
L'aurora nel cuore

All'alba ti specchi
di bianco chiarore
assorbi l'azzurro
dal limpido cielo
rosea l'aurora
luce degli occhi
vive nel cuore
Fino all'alba la notte

Come stella d'agosto
ti lasci ammirare
desideri di sogno
sopiti ravvivi
negli sguardi rapiti
illumini gli occhi
fino all'alba la notte
Libera esplodi

Sulle taglienti note
parole di fuoco la voce
scardina e schianta
di ruggine i lacci
che legano strette
convenzioni vecchie
d'istinto libera esplodi
al ritmo d'impulsi
Energica artista

Dal magma di fuoco
all'alba dal mare
fuoriesci all'azzurro
energica artista
rosea d'aurora
moduli il canto
con acrobatica voce
sprigioni nell'aria
fresca brezza di note
Un cuore sincero

Dalle rosee labbra
di fresca rugiada
s'apre segreto
di porpora un varco
lungo silenzioso
profumato sentiero
sotto il petto
batte dentro
un cuore sincero
Sensibili occhi

Nell'ora notturna
ti tingi ti tergi
profumata d'aurora
specchio alla luna
che con occhio
benevolo nutre
sensibili occhi
L'aurora nella mente

Dentro l'alba
alone roseo scivola
luccicante s'espande
sull'acqua marina
al flusso dell'onda
s'increspa si scaglia
al sole che piomba
dalla tua immagine
in piccoli frammenti
l'aurora ricompongo
impressa nella mente
Nell'ora della poesia

Al soffio dell'alba
notturno velo schiara
roseo orizzonte
sul cristallino mare
nell'ora della poesia
in versi rifletti
negli occhi la luna
Canto all'aurora

Sentila sentila
nel riflusso dell'onda
nell'alba che rischiara
estive notti alla Villa
Sentila sentila
nell'azzurro chiarore
nella luna in attesa
del sommerso sole
Sentila sentila
esce dal mare
rosea fresca
all'orizzonte appare
Sentila sentila
la musica s'eleva
l'energico tuo canto
accompagna esplosiva
Velata d'aurora

La notte sbianca
rossa semisfera
staziona all'orizzonte
in fermo fotogramma
nel calmo mare
placida calda
rosea velata
all'alba traspari
Nell'etere alata

Leggera equilibrista
autonoma spazi
in simbiosi coi ritmi
rapita voli
fluttui sull'onda
dei magici suoni
nell'etere alata
ti libri sul mare
esplori l'aurora
nell'alba che sale
Istintiva magica danzi

Ai primi accenni dell'alba
quando la musica
negli ultimi assoli
aumenta di tono
ed esalta i tenui colori
che pian piano
escon dal mare
nella pista ti lanci
scivoli pattini
sui cocci senza ferirti
istintiva magica danzi
ti lasci trasportare
sulle rapide a picco
dentro fresche cascate di suoni
tremante dal cielo la luna
in ricerca di brividi caldi
ammaliata t'ammira
Verso il cielo le mani

Nelle notti d'estate
sulla pista sognante
con mani gentili dirigi
con voce suadente coinvolgi
col corpo armonioso
nei sensi propaghi
piacevoli onde
profumi sensuali
con gli occhi richiami
all'alba la luce
dal fondo del mare
t'accendi d'aurora
rosea fiamma
protesa all'azzurro
verso il cielo le mani
Occhi d'aurora

Nella limpida notte d'agosto
il passaggio cruciale
dal buio alla luce
tarda a salire
la musica esplode
rulla con forza
sferza le note
srotola i ritmi
spezza e spazza
le ombre notturne
accelera il corso
dell'astro di fuoco
che cede dal mare
rosei colori nell'aria
la pista scintilla d'azzurro
sprazzo sereno all'alba
sciolti gli occhi della notte
nei tuoi occhi color d'orizzonte
occhi d'aurora
Nuda nell'aria d'aurora

Dal crogiolo di brace rovente
nel terso spazio di pace
t'ergi nuda
velata d'aurora
ampio respiro
tra fibre sottili
di fini colori
fresca scia di vapori
profumati nell'aria
limpida di rugiada
immersa all'azzurro
nel cielo la candida luna
Parole di pace

Sul finir della notte
estiva d'agosto
dal palco alla Villa
verso il cielo stellato
con fervida voce
urli struggenti
parole di pace
dall'azzurro chiarore
tremule luci
a gocce scendono
nella limpida aurora
silenzioso luogo
sereno spazio puro
dai tenui delicati
candidi rosei colori
dai freschi profumi
tranquillo orizzonte di pace
Nell'aurora di pace

La musica satura
l'aria di note
con stridulo acuto
ti lanci nel vuoto
sfrecci nel cielo
graffi la volta
celeste di stelle
con occhi radiosi
ti lasci cadere
discendi sul mare
dalla pista incantata
giovani volti
dai languidi occhi
estasiati ti seguono
dentro l'alba
nell'aurora di pace
Con interiore sofferenza

Ti doni allo spettacolo
aperta come rosa
petali spargi
profumi colori
musica ritmo
la voce ed il cuore
mentre dentro
invisibile agli occhi
lento logorio
nell'antro oscuro
trascina gli umori
con interiore sofferenza
l'energia di gioia
pian piano consumi
Coi tuoi occhi vive la poesia

Ondeggi sul mare tranquillo
sull'onda chiara dell'alba
sospesa nell'aria
schiudi l'aurora
interiore felice dimora
fresca linfa di gioia
nasce dalla poesia
coi tuoi occhi vive
visiva energia
la tua luce
l'alimenta la ravviva
Rinasci nell'aurora

Al tuo risveglio
svaniscono le ombre
che abbuiano la mente
il tuo viso ritorna sereno
come d'estate
al chiarore dell'alba
l'azzurro terso cielo
con gli occhi all'orizzonte
libera t'involi
sull'argenteo mare
limpida cristallina
rosea t'avvolge nuda
la trasparente aurora
Eterna vivi

Nella poesia
immersa alle parole
in sintonia coi versi
doni emozioni
attimi di gioia
tra il chiarore dell'alba
ed il sorger del sole
eterna vivi
dentro l'aurora
Nella candida aurora

Improvvisa echeggi nell'aria
spumeggiante inebri col canto
squarci nei centri nervosi
con brividi caldi nei sensi
s'allenta la morsa
dell'inutile tempo
scompare la noia
con viaggio mentale
nella candida aurora
Nell'emozione d'ascolto

Nell'aria d'aurora
sull'onda radiofonica
con pigmenti di note
la tua immagine sensuale
configuri con la voce
con gli occhi nel profondo
tra profumi delicati
ti svelo al tatto ti sfioro
nell'emozione d'ascolto
Albe sognanti

Indelebili restano i versi
il calore la luce i colori
la musica i suoni
i profumi le dolci parole
la tua inconfondibile voce
energica vibrante
al canto di albe
d'aurora sognanti
Rosea d'aurora

Sorgerà ancora l'alba
nella pioggia nella nebbia
nel cielo grigio di nubi
sul mare che infuria
resterà per sempre
splendida nella mente
libera estiva
la tua immagine
rosea d'aurora
Dentro l'aurora

Apri agli occhi il cuore
intenso caldo colore
di chiara azzurra luce
dentro l'aurora
vivi al di fuori
del trascorrere lento
del tempo reale