You are on page 1of 4

Il Parroco: Don Matteo Malgioglio La Redazione: Francesco Amato Cristina Mostile

MENSILE DI INFORMAZIONE A DIFFUSIONE INTERNA PARROCCHIA SAN DOMENICO SAVIO


Via Garibaldi, 220/D - 95048 - Scordia (CT) - Diocesi di Caltagirone Tel. e fax: 095 657074 - Web: www.sandomenicoscordia.it E-mail: parrocchia@sandomenicoscordia.it

SALUTO DEL PARROCO SOMMARIO


Pag. 1:
Saluto del parroco

Carissimi parrocchiani e amici tutti,


significativamente preparata dai primi passi del mio ministero pastorale in mezzo a voi, e dal dono di un nuovo Papa alla Chiesa universale, la celebrazione della Pasqua di questanno rappresenta per la nostra comunit parrocchiale un segno luminoso della tenerezza di Dio, che riafferma, ancora una volta, pur nella variet delle vicende umane e delle domande poste dalla storia, la sua volont salvifica per ciascuno di noi.

Pag. 2:
Papa Francesco Nomina Francesco

Pag. 3:

Pellegrinaggio diocesano Accogliere con fiducia la volont di Dio nella nostra vita diventa dunque Insediamento don Matteo espressione del nostro sincero desiderio di metterci, come discepoli, in ascolto

Pag. 4:
Appuntamenti Buona Pasqua Vita parrocchiale Appuntamenti Giochiamo insieme

del Maestro, e del nostro vivere da figli di Dio.

Il tempo di Pasqua per definizione tempo battesimale, tempo per rinnovare le promesse del nostro battesimo, e per fare della fede in Cristo, morto e risorto per noi, il criterio per giudicare la realt, trasformandola secondo la misura stessa dellamore di Cristo. Infatti la carit di Cristo, di cui lEucaristia memoriale, capace di renderci nuovi, e di farci vedere con sguardo nuovo il nostro rapporto con Dio, con i fratelli e col mondo.

Ogni Eucaristia, specie quella domenicale, rende presente il mistero pasquale, ma non potremmo fare Pasqua se, in virt del battesimo, non fossimo gi risorti con Cristo, e non potremmo ritenere credibile la nostra speranza se non percepissimo gi efficace in noi lopera della redenzione. Viviamo allora con gioia questo tempo di grazia, col vivo proposito di non tenere per noi il tesoro che esso ci dona, ma di condividerlo con i fratelli, soprattutto i pi poveri e lontani. Buona Pasqua di Risurrezione!

Il vostro Parroco Don Matteo

www.sandomenicoscordia.it

BENVENUTO PAPA FRANCESCO: TI ASPETTAVAMO...


Secondo il cardinale arcivescovo di New York, Timothy Dolan , Papa Francesco rappresenta una pietra miliare per la Chiesa e una figura di unit per tutti i cattolici, ovunque essi risiedano . La sua elezione fa subito pensare allintervento della Divina Provvidenza, visto che sulla carta non godeva dellappoggio necessario per raggiungere il quorum dei due terzi di voti. Anche il patriarca ecumenico di Costantinopoli, Bartolomeo I, ha affermato, nel corso di unudienza, che quella di Papa Francesco stata unelezione ispirata da Dio. Di conseguenza non ci resta che ringraziare Dio per aver donato un uomo come lui alla guida del suo popolo. La scelta del nome Francesco ci indica i punti cardine del nuovo pontificato: il ritorno alla semplicit, non pi lustri n sfarzi, lumilt, la misericordia, la continuazione del dialogo con le altre religioni, lapertura ai divorziati e una nuova organizzazione della Curia, pi snella e meno ingessata . In pochi giorni sono bastati dei piccoli gesti di umilt per attirare migliaia di pellegrini, venuti da tutto il mondo per salutare il Vescovo di Roma. Il sogno di Papa Francesco quello di una Chiesa povera per i poveri e sembra che le sue parole producano un certo effetto allinterno del Papato: la Rivoluzione appena iniziata! Finisce il Papato degli omaggi, degli ossequi, che piace a tanta aristocrazia romana e ai palazzi del potere politico. Il Papa fin dallinizio ha richiamato, con i suoi gesti, allessenziale, iniziando a essere per primo lo strumento e lesempio di questo rinnovamento. E bello salutarci in una piazza che grazie ai media arriva a tutto il mondo. Cos Papa Francesco comincia il suo primo Angelus da Piazza San Pietro. La sua semplicit e il suo voler essere Parroco del mondo hanno conquistato lammirazione di un popolo che ha tanto bisogno di essere amato e compreso. Sembra che lui sia il Papa giusto in questo preciso momento . Egli dice: Sentire la parola misericordia cambia tutto: il meglio che noi possiamo sentire, rende il mondo pi giusto. Ma abbiamo bisogno di capirla bene . Durante la Santa Messa di inizio del ministero petrino, avvenuta nella solennit di San Giuseppe, Papa Francesco ha affermato che tutti noi siamo chiamati a essere custodi della nostra vita, degli altri e dellintero creato sullesempio di San Giuseppe. La vocazione del custodire riguarda tutti noi, un invito al rispetto per ogni creatura di Dio e per lambiente in cui viviamo, il vivere con sincerit le amicizie, che sono un reciproco custodirsi nella confidenza, nel rispetto e nel bene. Siate custodi dei doni di Dio! e continua dicendo :E quando luomo viene meno a questa responsabilit di custodire trova spazio la distruzione e il cuore inaridisce. Ricordiamo che lodio, linvidia, la superbia sporcano la vita! Custodire vuol dire vigilare sui nostri sentimenti, sul nostro cuore, perch proprio da l che escono le intenzioni buone e cattive e aggiunge: Il prendersi cura richiede bont, che non la virt del debole, anzi al contrario, denota fortezza danimo e capacit dattenzione, damore verso laltro . Ricordiamolo sempre nelle nostre preghiere: W Papa Francesco!

Marilena Simone
FRANCESCO AMATO E IL REFERENTE ALLUFFICIO COMUNICAZIONI SOCIALI

Francesco Amato stato designato dal parroco, don Matteo Malgioglio, come referente della parrocchia S. Domenico Savio allufficio diocesano per le comunicazioni sociali. Questo incarico permette alla nostra parrocchia di avere un ricco capitolo nel libro di tutte le piccole realt della diocesi di Caltagirone, che contiene tutte le storie, le impressioni e i momenti della vita della nostra Comunit. Ringrazio il Signore e il parroco per avermi onorato di questa nomina. - ha detto - Cercher di svolgere nel migliore dei modi questo incarico cos importante per poter dare alla nostra comunit un posto nella realt diocesana.. A Francesco gli auguri affinch possa svolgere lincarico con zelo e dedizione.

www.sandomenicoscordia.it

PELLEGRINAGGIO DIOCESANO A SIRACUSA


IL 28 di febbraio la nostra parrocchia ha partecipato su invito di mons. Calogero Peri e del nostro parroco don Matteo, al pellegrinaggio diocesano verso il Santuario della Madonna delle Lacrime di Siracusa . Quel volto della Madre di Dio e Madre nostra rigato dalle lacrime - spiega mons. Peri - per tutti noi un forte richiamo a considerare tutto ci che in queste lacrime, realisticamente e simbolicamente, racchiuso ed espresso, tutto quello che ci risulta esplicito e soprattutto misterioso. un richiamo forte a prendere sul serio la nostra vita, e in modo del tutto particolare la nostra fede. Le intenzioni di preghiera sono stati rivolti particolarmente per la conclusione del pontificato del papa emerito Benedetto XVI e nelloccasione dellAnno della Fede a un approfondimento e una riscoperta del nostro rapporto con DIO. Ci siamo quindi recati in via degli Orti a visitare la casa dove la Madonna ha lacrimato e da li iniziato il pellegrinaggio attraversando a piedi il centro della citt fino al Santuario, recitando il Rosario e a seguito la celebrazione eucaristica presieduta dal nostro vescovo e a conclusione lAtto di affidamento della diocesi alla Madonna. Il pellegrinaggio stato molto partecipato da parte di gran numero di fedeli delle diverse comunit parrocchiali creando cos quel clima di comunione che ci ha accomunati come fratelli. Ringraziamo il Signore per questa bella esperienza e perch ci dia la forza di camminare sempre senza stancarci.

Gesualda Calleri

INSEDIAMENTO DON MATTEO


La sera del 6 febbraio 2013, nella chiesa di San Domenico Savio, stata celebrata in forma solenne limmissione in possesso del nuovo parroco, nominato il 13 gennaio scorso, don Matteo Malgioglio, che guider la parrocchia per i prossimi n o v e a n n i . Nella chiesa, per loccasione gremita di fedeli provenienti, oltre che dalla parrocchia, anche dalle altre parrocchie di Scordia, di Grammichele e di Militello, cominciata la Messa presieduta dal vescovo mons. Calogero Peri e concelebrata dal nuovo parroco e da altri sacerdoti intervenuti, tra cui il vicario foraneo don Salvatore Abbotto, il parroco della matrice don Vito Valenti, il rettore del seminario mons. Umberto Pedi, il cerimoniere vescovile don Francesco Di Stefano e tanti altri nella Parrocchia S. Maria Maggiore. Adesso ritorno come nuovo parroco in questa comunit. Ha poi ricordato come questo il giorno a cui mi preparo da una vita, perch il sacerdote diocesano vive per la comunit parrocchiale. Questa infatti la prima parrocchia che amministra come parroco. Bella anche lomelia tenuta dal Vescovo, in cui ha sottolineato, mettendo in risalto lultimo versetto del Vangelo ascoltato, che il parroco come Ges che, andando per i villaggi, insegnava. La celebrazione si conclusa con la firma dellatto di immissione canonica e con un momento di fraternit consumato nel salone parrocchiale. A don Matteo va laugurio della Comunit Parrocchiale affinch possa svolgere un buon apostolato nella Comunit e un pensiero di ringraziamento va anche a don Dino Meli e a don Jurandir Da Silva, ricordati durante la celebrazione, che hanno preceduto don Matteo nel ruolo di pastore della comunit di San Domenico Savio.

sacerdoti. Erano presenti anche le autorit civili e militari di Scordia e Militello e i familiari di don Matteo, che hanno voluto, giustamente, unirsi a questo momento di gioia. Durante questa Eucaristia, il nuovo parroco ha eseguito i riti esplicativi dellaspersione dellassemblea e dellincensazione dellaltare e del patrono della comunit. Un rappresentante della Comunit ha poi rivolto a don Matteo un indirizzo di saluto, in cui ha esplicitato un po la storia e le abitudini della Comunit. A ci il novello parroco ha risposto con un toccante saluto, nel quale ha tenuto a sottolineare: Io non arrivo a Scordia, ma vi ritorno. Qui ho passato momenti belli di crescita e di formazione. Prima con il gruppo teatrale Persona, poi da seminarista

Francesco Amato

www.sandomenicoscordia.it

APPUNTAMENTI DEL MESE


- 24 marzo ore 10.30 Benedizione delle palme in p.za Madre Teresa di Calcutta, processione e Messa in chiesa. - 27 marzo ore 19.30 Processione del Cristo alla Colonna dal Convento - 28 marzo ore 19.00 Messa in Coena Domini. Adorazione fino a mezzanotte. (Dalle 23.0o: veglia presieduta dal parroco) - 29 marzo ore 16.00 Celebrazione in Passione Domini Ore 18.30 Esposizione di Cristo in Croce al Purgatorio. A seguire, meditazione delle Sette Parole e processione del Cristo Morto. - 30 marzo ore 22.00 Veglia in Resurrectione Domini. - 31 marzo Ore 11.00 e 19.00 Ss. Messa di Pasqua. - 7 aprile ore 11.30 Celebrazione dei Battesimi. - 13 aprile ore 18.30 Celebrazione della Cresima degli Adulti.

APPUNTI DI VITA PARROCCHIALE


- Sono tornati alla Casa del Padre Salvatore Ragusa Gaetana Cacciola Antonio Tambone Carmelo Messina Rita Casella Salvatore Bonaciti Gaetana Vitale Sebastiano Zapparrata Rocco Emma Sebastiano Scaccianoce Rosa Di Silvestro Salvatore Giurlando - Hanno rinnovato il loro amore Aldo e Silvana Cannizzaro (25 anni - 21/03) (03/01) (07/01) (08/01) (12/02) (12/02) (18/02) (26/02) (05/03) (09/03) (11/03) (19/03) (19/03)

GIOCHIAMO INSIEME!

Sentiti auguri per una Santa Pasqua di Resurrezione dalla Comunit Parrocchiale!
Fonte: http://zibaldblog.blogspot.it

Grazie alla famiglia che ha contribuito per la stampa di questo numero di Vita Nostra!

Ti piaciuto Vita Nostra?


Allora aiutaci con la tua offerta a sostenere le spese di mantenimento del Giornalino! Hai un pensiero, una riflessione da condividere con la Comunit? Scrivilo e invialo al nostro indirizzo e-mail! Saremo ben lieti di accoglierlo e pubblicarlo nel prossimo numero!

www.sandomenicoscordia.it