Laura Dacomo (Soprano) Milanese di nascita, intraprende lo studio del pianoforte, diplomandosi presso il Conservatorio di Verona, e quello del

canto con O. Semenova e T. Semenova. Attualmente studia con il basso A. Mastroni, sotto la cui giuda ha conseguito il diploma presso il Conservatorio di Cremona. Frequenta inoltre seminari relativi alla Musica Antica con C. Miatello e al repertorio Liederistico tra Settecento e Ottocento con R. Gini. Come pianista partecipa al Corso Internazionale di Perfezionamento “Tullio Macoggi” con i Maestri M. Madini Moretti e E. Ferrari. Si perfeziona con C. Balzaretti. Il suo particolare timbro di soprano le permette di spaziare dal repertorio mozartiano a quello belcantista, fino a Verdi e al Verismo. Ha collaborato con l'Associazione Musica Laudantes, il Gruppo Vocale Arion di Pavia, il coro Mozart di Milano e con il coro del Liceo Musicale di Varese. Ha svolto intensa attività concertistica nell’ambito della musica sacra e sinfonica. In seguito alla maturità artistica, si diploma in Pittura presso l'Accademia delle Belle Arti di Brera di Milano, conseguendo la tesi in Storia dell’Arte. Nell’ambito di rappresentazioni teatrali per le scuole, si è occupata dell’allestimento musicale. M° Marco Palladini (Direzione) È diplomato in pianoforte e in organo e composizione organistica. Ha inoltre conseguito il titolo finale al Co.Per.Li.M dove ha studiato direzione di Coro con maestri quali G. M. Rossi e S. Korn. Svolge una intensa attività concertistica come organista, clavicembalista, direttore di coro e pianista. Più volte invitato presso il Vaticano, ha collaborato, in qualità di organista, alla registrazione dell’Inno al Giubileo nel 1999; si è esibito inoltre nelle più importanti Cattedrali italiane ed estere come Londra, Trier (D), Lussemburgo, etc. Collabora stabilmente, come solista, con prestigiose formazioni orchestrali nella esecuzione delle più importanti composizioni di Haendel, Paradisi e Bossi. Ha eseguito con l’orchestra “B. Marcello”, in qualità di cembalista, il quinto concerto Brandeburghese di J. S. Bach. Attualmente è docente mdi organo e composizione organistica presso l’Istituto Musicale Pareggiato G. Braga di Teramo. Come pianista ha suonato come solista con l'orchestra (Concerto di Mozart K. 466) e in diverse formazioni cameristiche. È organista e direttore del coro nella Parrocchia "Natività di Maria” di Giulianova. Come Direttore di Coro si è esibito in varie località italiane specializzandosi nell’esecuzione della musica per Coro di J. S. Bach, del quale ha eseguito un ciclo di concerti sui corali con testo in italiano. Ha diretto in prima esecuzione assoluta nei tempi moderni la “Messa in Pastorale” di G. Durante per Coro, Orchestra ed Organo. È regolarmente invitato presso importanti associazioni corali a tenere corsi di Coralità e Vocalità. Ha frequentato numerosi corsi di perfezionamento, in Italia ed all’estero, con i più famosi direttori di coro in campo internazionale (M. Corboz, S. Korn, G. M. Rossi). Si è specializzato nel campo della vocalità con il metodo “Voce-Persona sonoro musicale”, tiene regolarmente corsi di vocalità e coralità per le più disparate formazioni corali, dal livello amatoriale al livello professionistico. Il suo approccio con metodi innovativi, diverso dai soliti metodi didattici che impongono interminabili prove sul repertorio senza tener conto dei danni all’organo fonatorio per una impostazione non naturale nell’atto del canto, ha riscosso ampio successo sia presso i direttori, sia presso i coristi che hanno seguito le sue lezioni con interesse crescente e soddisfazione personale. M° Massimo A. Verzilli (Organo e Pianoforte) Nato a Milano, vincitore all’unanimità del 1° Premio al V Concorso Europeo “Rocco Rodio” di Castellana Grotte (Bari) e del 1° Premio al I Concorso Internazionale “Città di Ovada”, risulta altresì l’unico vincitore di tre categorie assolute in due diverse edizioni del Concorso Nazionale “Città di Viterbo” (1° Premio concertisti nell’XIa edizione, Premio “Violati” di Organo Antico e Premio “Dobici” di Improvvisazione nella XIIa edizione). Recentemente si è aggiudicato il TIM (Torneo Internazionale della Musica). Si è diplomato brillantemente in Pianoforte, Organo e Composizione Organistica, Clavicembalo (magna cum laude), presso i Conservatori di Alessandria e Milano, frequentando successivamente numerosi Corsi e Masterclass di perfezionamento sia in Italia che all’estero; sotto la guida del M° Alessio Corti ottiene il “Diplome de Soliste” in Organo e Improvvisazione presso il “Conservatoire de Musique de Geneve, Haute Ecole de Musique” (Svizzera). Svolge da anni intensa attività concertistica in qualità di solista e accompagnatore, esibendosi oltre che in Italia, in Svizzera, Olanda, Ungheria, Francia, Polonia. E’ organista in Milano presso le Chiese SS. MM. Nazaro e Celso (dove suona su un Mascioni del 1904) e S. Protaso.

La colletta Gentile spettatrice, caro spettatore, l'ingresso a questo evento è libero e gratuito. L’iniziativa dello Stage Corale LILABCO è stata resa possibile grazie all’autofinanziamento dei partecipanti, col quale si è coperta parte dei costi. E' gradita un’offerta come contributo all’organizzazione di questo concerto. Non è certa l’etimologia del termine latino Colletta : quella da Collatium (dono, offerta), indica la non obbligatorietà del versamento, quella invece da Pecunia collata (denaro apportato come contribuzione, in Cicerone), evidenzia l'obbligatorietà del conferimento. Un’usanza molto comune all’estero e spesso praticata in molteplici occasioni concertistiche non finanziate da enti pubblici e/o privati, è quella di consentire la fruizione gratuita di un concerto, dando al pubblico intervenuto l’opportunità di offrire un contributo in modo liberale. Si parla così di “Entrée libre, collecte” in Svizzera francofona, Eintritt frei/Kollekte” in Germania, Entrée libre/Paf (Participation aux frais) in Francia, “Free admission/offer” in Inghilterra. Potrete deporre il segno tangibile della vostra compartecipazione e del vostro eventuale gradimento, nei cesti appositamente predisposti.

Parrocchia S.Protaso Milano
presenta

LILABCO in Concerto
Domenica 3 aprile 2011 h. 21

Un grazie particolare a:
Rev. Don Paolo Zago - Parroco di San Protaso Suor Lorenza Mekwunye Corale SS. Trinità Sarpincoro Gli stagisti tutti, e specialmente, per il loro prezioso supporto: Carla Camboni Alessandro Cirino Clara Raimondi
Nelle foto: Vivaldi, Verdi, Bach

Ingresso libero
E’ gradita Offerta

Parrocchia San Protaso
via Osoppo 2, Milano (Zona P.le Brescia-Fiera)

sull’ali dorate”. Behnke (viv.1886) -Consolation V (omaggio nel 200° della nascita) Giuseppe Fortunino Francesco Verdi (1813 . Fabio Ronchi. pensiero. dal Nabucco (1842) Matthias Nagel (1958-*) -The Strong-Tower-Postlude (Ein feste Burg ist unser Gott) Popolare -Musica di festa (arr. Patrizia Frezzini. Carla Camboni. Il progetto è un esempio di servizio culturale innovativo per innalzare significativamente la possibilità di accesso alla formazione musicale e alla fruizione culturale dell’intera popolazione cittadina. E’ stato infatti costituito un innovativo Laboratorio Corale (L. Paulette James.55 n. Serena Carlino.7) Giuseppe (Bepi) De Marzi (1935) -Benia Calastoria Zsolt Gárdonyi (1946-) -Be Thou My Vision (traditional Irish Tune) Tradizionale Gospel: -“Joshua fit the battle of the Jerico” John A. Antonella De Pace. Emanuele Mantovani.1622) -Amor vittorioso (Balletto a 5 voci miste) M° Marco Palladini (Bas) Direzione (Org) (Sop) (Bas) (Ten) (C) M° Massimo Andrea Verzilli Laura Dacomo Alessandro Soranni (Sop) (C) Wolfgang Amadeus Mozart (1756 . Soprani Laura Beretta.: 32 86 95 99 10 E-mail: mverzilli@gmail. Lina Migliavacca.1868) -Crucifixus dalla “Petite Messe Solennelle” Giovanni Giacomo Gastoldi (1556 . Angela Vignati.Concerto dei partecipanti allo stage “Educare la Voce” Coro LILABCO Il progetto LILABCO persegue finalità di condivisione sociale e civile (rendendo possibile l’approccio intergenerazionale alla musica sia in sede di formazione che in quella di fruizione). M.Ballico) Gunther Martin Göttsche (1953-*) -Lobe den Herren. Contralti Tiziana Carloni. Alessandro Soranni PROGRAMMA Johann Sebastian Bach (1685 .I. Clara Raimondi.1791) -Laudate Dominum dai “Vespri Solenni del Confessore” Antonio Lucio Vivaldi (1678 . dal Magnificat (BWV 243) Gioacchino Rossini (1792 . nonchè finalità di divulgazione culturale.com (C/Ten) Didascalia dell'immagine o della fotografia .Co sta per Libera Iniziativa Laboratorio Corale) liberamente aperto agli appassionati del canto e autofinanziato. Marina Santacroce.1750) -“Signore dolce volto”. che al termine delle sessioni formative si cimenta in un pubblico concerto. Tenori Enzo Cremoli. Giampaolo Gatti. Cristina Deidda. alternatim col corale: “Wie soll ich dich empgangen” di J.) -Go tell it on the mountain Tradizionale Spiritual -“Cristo è vivo” (Sop) Paulette James (Sop) CORO LILABCO (C) (Sop) (Org) (C) (Org) (C) (Org) (C) (Org) (C/Ten) Direzione artistica: (Org) Massimo Andrea Verzilli Cell. Walther (C) -Quia fecit mihi magna.1741) -Gloria (coro iniziale) -Domine Deus (Dal “Gloria”) Franz Liszt (1811 . Bassi Alessandro Cirino. Carla Meneghin. Irvin Frezzini.Lab.1901) -“Va. G. der mächtigen König (op. Orietta Donò.

Sign up to vote on this title
UsefulNot useful