RESET BIOS/CMOS

Capita di dover resettare i parametri impostati sulla memoria CMOS accessibile dal BIOS ed alimentata da una batteria tampone CR2032, ma tante volte il BIOS è protetto da password che avete impostato voi molto tempo fa (e avete dimenticato) o qualche utente l’ha impostata per scherzo o dolo, ma non la ricorda più, voi come AMMINISTRATORI come dovete fare? PROCEDURA HARDWARE Se avete accesso fisico al PC avete bisogno di: 1) cacciavite a croce 2) cacciavite piatto 3) pinzetta Ed ora al lavoro, si ma come operare? 1) scollegare il cavo di alimentazione del PC dalla presa a muro o dall’alimentatore 2) con il cacciavite a croce (di solito) aprire il case/chassis/cabinet del PC 3) individuare il circuito integrato che contiene il BIOS

4) individuare la batteria tampone

individuare eventuali jumper (ponticelli) per il reset (nella figura sopra è indicato come J7B1, ed settato su 1-2 ma di solito si chiama JBAT)

5)

di solito batteria, bios e jumper per il reset sono vicini tra loro, ma non è detto… i jumper sono a tre poli, e di solito 1-2 significa funzionamento normale 2-3 significa reset della memoria CMOS, quindi… cortocircuitare i pin 2-3 per qualche secondo (10 bastano), se sono solo a due poli, mettendoli in corto sicuramente si otterrà il reset

6) a questo punto la password di accesso al bios, ma anche tutti gli altri parametri (data,ora,hard disk, impostazioni di memoria, ecc..) sono stati cancellati o meglio reimpostati con le impostazioni di fabbrica 7) l’operazione di reset deve essere fatta con il cavo di alimentazione scollegato, sia per motivi di sicurezza del tecnico e sia perché altrimenti non avrà successo 8) se non fosse possibile individuare i jumper per il reset, occorre rimuovere con il cacciavite piatto la batteria, facendo leva sul perno che la tiene ferma, poi prenderla con le pinzette, evitando di toccare con le dita contemporaneamente il polo positivo con il polo negativo… e lasciare la scheda madre per qualche minuto senza batteria, poi rimontare il tutto PROCEDURA SOFTWARE Se non abbiamo con noi gli strumenti o la possibilità di accedere in maniera fisica all’interno del PC, come possiamo fare? Tralasciando la possibilità di accedere con un floppy (che oramai sono obsoleti) vi illustro una valida procedura via software che consente di fare lo stesso reset indicato nel metodo precedente. Di che cosa abbiamo bisogno? 1) una pendrive “bootabile” (avviabile) da pochi MB (va bene anche 32MB) 2) accesso ad internet per scaricare alcuni software La procedura per rendere avviabile una pendrive è già stata descritta nella lezione BOOT DA PENDRIVE USB. Seguire la dispensa fino al punto 5) replicato di seguito e proseguire… … 5) Dopo la formattazione nella penna avrete solo i file COMMAND.COM e KERNEL.SYS. Se volete potete copiare tutti i file della cartella C:\fdbasecd\freedos\setup\odin avendo cura di non sovrascrivere i file COMMAND.COM e KERNEL.SYS, ma l’unico file di cui abbiamo bisogno è DEBUG.EXE. 6) a questo punto possiamo prendere la pendrive e inserirla in una porta usb del PC a cui vogliamo resettare la memoria CMOS, quindi avviare il PC selezionando il dispositivo di boot corretto, corrispondente alla nostra pendrive ed aspettare che appaia il prompt comandi del FreeDOS

7) dal prompt digitiamo DEBUG.EXE e poi invio

8) di seguito scrivete dal trattino: - o 70 2e - o 71 ff -q come nella figura sottostante:

9) dopo la q riavviate la macchina… è tempo di rientrare nel BIOS

Troverete SICURAMENTE la scritta CMOS Checksum Bad, che in parole povere significa che l’operazione è perfettamente riuscita.