INTRODUZIONE ALLE RETI

Una rete è un gruppo di computer desktop o notebook (e altri dispositivi hardware come le stampanti) connessi l'uno all'altro con lo scopo primario di comunicare e scambiare dati. La rete assicura la massima condivisione e consente ai computer di connettersi a Internet, comunicare e condividere risorse come file e stampanti. La connettività di rete incrementa il livello di flessibilità del modo di lavorare e gestire computer e dispositivi elettronici. Con una rete si può: 1. Condividere una connessione Internet a banda larga e alta velocità, DSL o via cavo per consentire a più utenti di navigare contemporaneamente 2. Accedere ad account e-mail privati mentre altri utenti navigano sul Web 3. Condividere tutti i tipi di file, compresi file musicali, immagini digitali e documenti 4. Memorizzare raccolte di brani musicali, immagini e file in una posizione centralizzata 5. Visualizzare le immagini digitali e ascoltare musica da un qualsiasi punto della casa 6. Riprodurre video personali o filmati da Internet sul TV o sistema home theater 7. Proteggere i computer dalle minacce provenienti da Internet come virus e worm 8. Giocare partite multiplayer e contro un altro avversario con altri PC qualsiasi della rete locale 9. Giocare su Internet contro avversari di qualsiasi parte del mondo 10. Risparmiare tempo e denaro condividendo stampanti, spazio di archiviazione e altre periferiche Condividere spazio di archiviazione e accedere ai file memorizzati su un altro computer o dispositivo di archiviazione direttamente dalla rete domestica (nota anche come LAN o Local Area Network). Se utilizzi un dispositivo di archiviazione condiviso (NAS), non devi nemmeno accendere gli altri computer. Inoltre, puoi anche archiviare i tuoi file su Internet. Esistono diversi tipi di rete che si differenziano per dimensioni e portata. La maggior parte rientra comunque in due gruppi base: LAN (Local Area Network) e WAN (Wide Area Network).

Una LAN è costituita da computer, stampanti e altri dispositivi hardware collegati in rete e in un ambiente relativamente piccolo come un ufficio, un'abitazione o una scuola. Consente agli utenti collegati in rete di condividere file, stampanti o spazio di archiviazione. Indipendentemente dalle dimensioni (da un minimo di due computer a reti molto più grandi), lo scopo principale di una rete LAN consiste nel consentire agli utenti di condividere informazioni in modo rapido e semplice. Una WAN è costituita da un gruppo di computer collegati in rete in un'area geografica molto più estesa come uno stato o un paese. Internet, una rete diffusa a livello mondiale, è un ottimo esempio di rete WAN. Un router collega la LAN personale alla rete WAN utilizzando un tipo di protocollo di connessione denominato TCP/IP . I computer collegati in rete possono comunicare tra di loro utilizzando un tipo di software già integrato nel sistema operativo del computer (es.: Windows). Il software viene eseguito in background e gioca un ruolo fondamentale nello specificare gli aspetti tecnici della connettività di rete. Client e protocollo sono due componenti importanti di un software di rete.

Client Software che consente al computer di accedere ai servizi di rete. Il computer che richiede informazioni dalla rete viene solitamente definito client. Ad esempio, mentre navighi su Internet, il computer inoltra richieste al client per visualizzare un sito Web il cui dominio è registrato negli Stati Uniti o in qualsiasi altra parte del mondo. Protocollo Linguaggio utilizzato dai computer per comunicare gli uni con gli altri. Attualmente, lo standard di rete del settore è definito TCP/IP (Transmission Control Protocol/Internet Protocol). E’ utilizzato nelle LAN e nelle WAN.

SCELTA DELLA RETE
Esistono principalmente due tipi di rete: cablata e wireless. Wireless: La comunicazione avviene mediante onde radio. Cablata: La comunicazione avviene mediante cavi dati (normalmente basati su Ethernet). Solitamente, una rete domestica è costituita da una combinazione di reti cablate e wireless. Il router è il componente principale della rete domestica. Anche in presenza di router cablati e wireless, i router wireless svolgono le stesse funzioni dei router cablati e offrono un livello di flessibilità superiore. Spesso anche il costo è simile. Perché scegliere una rete wireless? Le reti wireless non hanno bisogno di cavi per consentire la comunicazione. Al loro posto, utilizzano le onde radio, come i telefoni cordless. I principali vantaggi di una rete wireless vanno individuati nella mobilità e nella libertà dai limiti imposti dai cavi o da una connessione fissa. I vantaggi di una rete wireless includono: 1. 2. 3. 4. 5. 6. Mobilità e libertà: puoi giocare e lavorare ovunque ti trovi Eliminazione dei limiti imposti dai cavi o da una connessione fissa Installazione rapida e semplice senza praticare nuovi fori alle pareti Nessun cavo da acquistare Minor ingombro di cavi e collegamento più rapido Facilità di espansione

Le reti wireless ti consentono di utilizzare i computer da qualsiasi punto dell'abitazione o dell'ufficio, anche quando ti trovi in giardino. Puoi controllare la posta o navigare su Internet. Puoi stampare in modalità wireless anche se la stampante si trova in un'altra stanza. Non devi più praticare fori alle pareti per installare i cavi Ethernet. Puoi collegarti in rete ovunque tu sia, senza l'ingombro di fastidiosi cavi. Lontano da casa, le reti wireless sono rese disponibili dagli "hotspot" pubblici presenti in luoghi quali Internet café, esercizi commerciali, alberghi e aeroporti. È la soluzione ideale per gli utenti che si spostano di frequente. I router wireless possono gestire anche connessioni cablate unendo il meglio di entrambi i sistemi. Puoi sfruttare la connessione wireless quando ti sposti per casa con il tuo notebook. Un PC situato accanto al router può utilizzare una più veloce connessione cablata consentendoti di utilizzare la connessione cablata quando hai bisogno della massima velocità. Perché scegliere una rete cablata? Per decenni, le reti cablate sono state le più diffuse. La tecnologia cablata attualmente disponibile è definita Ethernet . I cavi dati, noti come cavi di rete Ethernet o cavi CAT 5, 5E o 6, consentono di collegare i computer e gli altri dispositivi che costituiscono le reti. Le reti cablate sono ideali quando è necessario trasferire grandi volumi di dati ad alta velocità come accade per i giochi o l'intrattenimento. I vantaggi di una rete cablata includono: 1. 2. 3. 4. Costi relativamente bassi Garanzia di prestazioni massime Velocità normale – cavo Ethernet standard fino a 100 Mbps Velocità superiore – cavo Gigabit Ethernet fino a 1000 Mbps

HARDWARE DI RETE
Una volta scelto il tipo di rete (cablata o wireless) per la tua abitazione, hai bisogno di scegliere l'hardware di rete. Router Fulcro della rete domestica, è il dispositivo che instrada tutto il traffico da e verso Internet e diretto verso i computer collegati in rete. Consente di condividere file e stampanti e offre un livello base di protezione dalla minacce provenienti da Internet. Connessione Internet ad alta velocità (DSL o via cavo) Puoi acquistare un servizio Internet ad alta velocità dal provider telefonico (o DSL), satellitare o società di servizi via cavo. Entrambe le connessioni sono considerevolmente più rapide dell'accesso remoto. Internet ad alta velocità viene spesso definito "a banda larga". Modem Connette il computer al servizio Internet per consentirti di navigare e accedere alla posta elettronica. In base al servizio a banda larga di cui disponi, devi acquistare o affittare un modem DSL o via cavo. Oppure puoi acquistare un modem presso un negozio di elettronica o un punto vendita online. Un gateway router è una soluzione all-in-one che combina le funzioni di un router a quelle di un modem DSL o via cavo: pertanto, non dovrai più ricorrere a due dispositivi separati. Adattatore di rete Consente ai computer di collegarsi in rete. Se disponi già di un adattatore di rete o wireless preinstallato sul computer, non devi acquistarne uno separato. Esistono diversi tipi di adattatori disponibili, in base al computer in uso.

Per computer desktop: 1. 2. Puoi inserire l' adattatore PCI in uno slot del computer; in tal caso, devi rimuovere il case esterno Puoi inserire l' adattatore USB semplicemente in una porta USB esterna del computer; non richiede la rimozione del case esterno

Per notebook: 1. Puoi inserire una scheda PC (PCMCIA) , grande all'incirca come una carta di credito, in uno slot del notebook. Questo tipo di scheda è consigliato per la configurazione di una rete wireless in quanto ti consente la massima libertà di movimento senza i problemi derivanti dall'utilizzo di un adattatore esterno ExpressCard per notebook con slot ExpressCard. Puoi inserire l'adattatore USB semplicemente in una porta USB esterna del notebook

2. 3.

Per ottenere prestazioni massime, è importante che adattatore e router siano compatibili. Se disponi di un router Wireless-N, ti consigliamo di utilizzare un adattatore Wireless-N. I dispositivi Wireless-G funzionano bene con un router Wireless-N, ma i computer con adattatori Wireless-N funzionano alla velocità del router Wireless-G.

RETI WIRELESS
Prestazioni wireless Le prestazioni ottimali indicate per la connettività wireless si basano sulle specifiche IEEE Standard 802.11. Le prestazioni effettive possono variare: ad esempio, la capacità della rete wireless, la velocità di trasferimento dati, la portata e la copertura potrebbero essere inferiori. Le prestazioni dipendono da molti fattori, condizioni e variabili, inclusa la distanza dall'access point, il volume del traffico di rete, i materiali edili e la struttura dell'edificio, il sistema operativo in uso, l'insieme dei prodotti wireless utilizzati, le interferenze e altre possibili condizioni avverse. La velocità di rete indica la velocità di comunicazione e condivisione delle informazioni tra i computer collegati in rete. Indica la velocità di trasferimento di un file tra due computer collegati in rete. In una rete cablata, la connessione alla rete locale può raggiungere i 100 Mbps in quanto i dati vengono trasferiti direttamente attraverso un cavo cablato (CAT 5). Le velocità wireless standard (11 Mbps o 54 Mbps), indicano le velocità possibili all'interno di una rete LAN (Local Area Network). Pertanto, non fanno riferimento alla velocità della connessione Internet o di download. Tali velocità vengono stabilite esclusivamente dall'ISP (Internet Service Provider, provider di servizi Internet). I clienti che utilizzano una connessione DSL o un modem via cavo hanno a disposizione velocità e larghezza di banda decisamente inferiori in base alle velocità di download upstream e downstream.

In una rete wireless, i dati vengono inviati sfruttando le onde radio, pertanto la velocità può essere influenzata dalla presenza di interferenze o ostacoli come pareti oppure oggetti di grandi dimensioni. Il router wireless rileva automaticamente la potenza del segnale e, se questa si indebolisce, la velocità di trasmissione viene automaticamente ridotta da 11 Mbps a 5,5 o 2 Mbps fino a un minimo di 1 Mbps. I suggerimenti riportati di seguito ti aiuteranno a ottenere le prestazioni migliori dalla tua rete wireless: 1. 2. 3. 4. 5. Posiziona il router wireless in un punto centrale dell'abitazione, come il salotto o il tuo ufficio. Sistema il router in alto, su uno scaffale o in una stanza al piano superiore. Posiziona l'antenna wireless del computer desktop o notebook in modo tale che sia rivolta verso il router wireless. Evita di posizionare l'antenna in prossimità di una parete esterna (se non necessario in base alle tue preferenze personali). Se desideri collegarti quando ti trovi all'esterno dell'abitazione, posiziona il router accanto a una finestra. Installa un altro access point .

Normalmente, la velocità dei prodotti di rete viene calcolata in megabit al secondo (Mbps), un'unità di misura differente dai megabyte al secondo (MBps). La conversione è: 1 MBps = 8 Mbps. Solitamente, musica e file hanno dimensioni pari a 3 - 5 megabyte (MB) in base alla qualità del file. Le velocità di rete fanno riferimento alla velocità di comunicazione dei computer connessi in rete e NON alla velocità di connessione a Internet e di download. Wireless-A (802.11a) Funziona su una frequenza di 5 GHz, meno affollata di quella a 2,4 GHz dove telefoni e microonde possono causare interferenze. Anche se la velocità è pari a 54 Mbps, la portata è inferiore ai 23 metri. Wireless-A non è compatibile con Wireless-B, G e N perché utilizza una frequenza differente. Wireless-G (802.11g) Offre gli stessi vantaggi dello standard Wireless-B, ma con velocità fino a cinque volte superiori, fino a un massimo di 54 Mbps. È possibile combinare apparecchiature Wireless-B e Wireless-G, ma ciò comporta la perdita delle prestazioni Wireless-G superiori. Wireless-N (802.11n) La prossima generazione di connettività di rete wireless ad alta velocità, in grado di garantire la portata e la capacità di supportare le applicazioni moderne a maggior consumo di larghezza di banda come lo streaming video, voce e musica ad alta definizione. Lo standard Wireless-N è basato sulla tecnologia MIMO (Multiple Input, Multiple Output) che utilizza più radio per trasmettere più streaming di dati su diversi canali. Dual Band I router Dual Band funzionano sulle frequenze 2,4 GHz e 5 GHz. Alcuni router Dual Band funzionano su una banda o sull'altra, ma non su entrambe contemporaneamente. Altri router Dual Band utilizzano entrambe le bande radio contemporaneamente, riducendo le interferenze e garantendo una larghezza di banda superiore per applicazioni multimediali come lo streaming di video.

PROTEZIONE DEL PC
Tutti i computer collegati in rete e dotati di accesso a Internet sono esposti a un livello di rischio più o meno elevato. Anche se attivi la protezione wireless sull'intera rete domestica, devi comunque proteggere ogni singolo PC. Più livelli di protezione in esecuzione sulla rete complicheranno ulteriormente l'accesso alla rete da parte di eventuali hacker. Software antivirus e firewall possono funzionare in background mentre controlli la posta e navighi sul tuo PC. Software antivirus Esistono molte tipologie differenti di minacce Internet, ma il problema più comune è certamente rappresentato dai virus. In breve, i virus sono programmi che vengono eseguiti sul computer senza alcuna autorizzazione. In base al tipo di virus, potrebbero non avere alcun effetto oppure danneggiare il computer costringendoti addirittura a reinstallare il sistema operativo. Attualmente, la maggioranza dei virus viene diffusa via e-mail. È sufficiente aprire un allegato infetto per attivare il virus. Per proteggere il tuo computer dai virus, ti consigliamo di utilizzare un software antivirus. Se il software rileva un virus, interverrà per proteggere il computer. Nuovi virus vengono creati costantemente, pertanto è importante aggiornare regolarmente il file di definizione del software antivirus. Se aggiornato costantemente, il software sarà in grado di riconoscere e rimuovere eventuali virus presenti sul computer. Non è consigliabile installare più antivirus contemporaneamente ma casomai un antivirus installato, ed in caso di virus o comportamenti sospetti del PC, eseguire più scansioni con antivirus funzionanti da LIVE CD… Tecnologia firewall Gli altri problemi provenienti da Internet sono molto meno comuni. Ad esempio, alcuni hacker cercano di accedere ai computer senza esserne autorizzati. A seconda delle intenzioni, i danni possono variare da un semplice scherzo al furto di dati finanziari. La probabilità che un hacker perda tempo sulla rete personale di un utente sono piuttosto scarse, ma ciò può comunque accadere. Per proteggersi da accessi non autorizzati,occorre scegliere la tecnologia di un firewall. Il termine firewall indica una seria di misure di protezione volte a salvaguardare la rete e che possono essere implementate come hardware o software. Il firewall hardware all'interno di un router firewall è in grado di proteggere l'intera rete. I firewall software implementati sui singoli computer hanno lo scopo di proteggerli. Il router firewall e il firewall installati sul computer funzionano contemporaneamente senza interferire l'uno con l'altro. Come suggerisce il nome, un firewall è una barriera protettiva che si frappone tra il computer e Internet, nel punto dove gli hacker potrebbero infiltrarsi nella rete. Un firewall software è un programma installato su un singolo computer e non è sufficiente per proteggere l'intera rete. I router che integrano funzioni di protezione quali NAT e SPI ed sono in grado di proteggere tutti i computer collegati in rete. Un firewall software è molto utile per gli utenti di connessioni Internet ad alta velocità con modem DSL o via cavo perché la connessione è "sempre attiva" e con indirizzo IP statico. Questo rende il computer molto vulnerabile a minacce quali virus, worm e altro software non autorizzato. Gli hacker possono sfruttare il fatto che a ciascun computer connesso a Internet sia assegnato un indirizzo IP univoco per accedere al computer e, di conseguenza, alla rete. Un firewall ha la possibilità di bloccare tutto il traffico verso e da uno specifico indirizzo IP in base al livello di protezione che decidi di stabilire. Puoi anche limitare il traffico in modo tale da consentire il passaggio solo di alcune e-mail e altri dati importanti. Un firewall software dovrebbe costituire un ulteriore livello di protezione oltre al router NAT o al firewall esterno. In presenza di molteplici livelli di protezione, gli hacker incontreranno difficoltà maggiori e avranno bisogno di più tempo per infiltrarsi all'interno della tua rete.

PROTEZIONE DELLA RETE
Una connessione Internet ad alta velocità è ottima per la produttività. Dato che questa connessione è sempre attiva, si può accedere a Internet, fare acquisti, controllare il conto bancario e persino pagare le bollette online in qualsiasi momento senza occupare la linea telefonica. Si possono guardare streaming video in alta definizione, scaricare musica e condividere foto. Inoltre, più utenti possono compiere contemporaneamente queste operazioni. La comodità di un accesso a banda larga ha comunque un rischio: i tentativi di intrusione da parte di utenti non autorizzati. Le minacce alla sicurezza e protezione della rete aumentano costantemente: virus, posta spam e hacker. I furti di identità sono un problema molto grave e in crescita costante dato che altri utenti possono accedere alle proprie informazioni riservate e personali. Prendiamo in considerazione possibili scenari di rete wireless o cablata non protetta: 1. 2. Un vicino di casa può "infiltrarsi" nella rete che si utilizza per accedere ad Internet. I pirati informatici possono sottrarre informazioni relative alla carta di credito, il nome utente e la password mentre si fanno acquisti online o si naviga.

3.

Gli hacker possono assumere il controllo del tuo computer o installare virus che possono infettare la rete e diffondersi ai destinatari dei tuoi messaggi e-mail.

In generale tutti i router, offrono una vasta gamma di funzioni di protezione utili per salvaguardare i computer connessi in rete e garantirti la massima tranquillità. Tecnologia NAT (Network Address Translation) La tecnologia NAT impedisce agli hacker di vedere e attaccare il tuo indirizzo di rete mentre navighi su Internet. In pratica, acquisisce un indirizzo IP e lo traduce in più indirizzi IP privati; pertanto, un computer protetto da router con tecnologia NAT è difficilmente visibile dagli hacker. Tutti i router e i gateway Linksys by Cisco includono la protezione NAT Firewall SPI (Stateful Packet Inspection) Un firewall SPI ispeziona i pacchetti di informazioni in arrivo nel sistema per assicurarsi che non subiscano attacchi da parte degli hacker. Quando le informazioni vengono richieste da un sito Web, i dati vengono inviati tramite il router ISP fino alla destinazione richiesta. Le destinazioni sconosciute o non presenti in elenco vengono rifiutate, solo alcuni router includono questa funzione di protezione. Il firewall SPI viene considerato più avanzato rispetto alla tecnologia NAT in quanto è in grado di esaminare le informazioni in arrivo alla rete da Internet. È possibile configurare le impostazioni per impedire alle minacce alla sicurezza di raggiungere le informazioni sensibili presenti in rete.

VPN (Virtual Private Network) La rete VPN consente la comunicazione tramite Internet con un altro computer in rete utilizzando una connessione protetta da cifratura. Le reti VPN vengono spesso utilizzate da aziende e uffici domestici. Vengono comunemente utilizzate da utenti mobili o da chi lavora da casa e desidera essere sempre connesso alla rete aziendale per controllare la posta elettronica o accedere alle applicazioni aziendali.

CONSIGLI PER LA PROTEZIONE DELLA RETE WIRELESS
La connettività di rete semplifica la condivisione di accesso a Internet e dati. Quando si utilizza una rete wireless, le informazioni viaggiano sulle onde radio e non su cavi fisici, pertanto chiunque può infiltrarsi sulla tua rete. Il consiglio è di utilizzare i seguenti sistemi di protezione essenziali per mettere al sicuro la tua rete wireless:

1. Modifica la password predefinita Access point e router hanno una password predefinita impostata in fabbrica. Per modificarne le impostazioni, ti verrà richiesto di immettere una password. (La password predefinita di Linksys by Cisco è admin). Gli hacker sono a conoscenza di questi valori predefiniti e potrebbero tentare di usarli per accedere al dispositivo wireless e modificare le impostazioni di rete. Per impedire qualsiasi modifica non autorizzata, personalizza la password del dispositivo in modo che sia difficile da decifrare. 2. Modifica l'identificativo SSID predefinito I dispositivi wireless hanno un SSID (Service Set Identifier) predefinito impostato in fabbrica. Si tratta del nome della rete wireless che può avere una lunghezza massima di 32 caratteri. I prodotti wireless Linksys by Cisco utilizzano linksys come SSID predefinito. Gli hacker sono a conoscenza di questi valori predefiniti e potrebbero tentare di usarli per accedere alla rete. Modifica l'SSID della rete e scegline uno univoco, che non contenga riferimenti ai prodotti per la connettività di rete utilizzati. Come ulteriore protezione, assicurati di modificare l'SSID regolarmente per complicare ulteriormente l'accesso agli hacker che possono essere riusciti a decodificarlo. Questa precauzione rappresenta un ottimo deterrente. 3. Attiva la cifratura WPA La cifratura garantisce la protezione dei dati trasmessi tramite una rete wireless. I metodi WEP (Wired Equivalency Privacy) e WPA (Wi-Fi Protected Access) offrono livelli differenti di protezione per le comunicazioni wireless. Il metodo WPA è considerato più sicuro del WEP in quanto la cifratura è basata su chiavi dinamiche. Per proteggere le informazioni trasmesse sulle onde radio, si consiglia di attivare il massimo livello di cifratura supportato dal dispositivo di rete. 4. Disattiva la trasmissione dell'SSID Per impostazione predefinita, la maggior parte dei dispositivi di rete wireless è impostata per trasmettere l'SSID per consentire a chiunque sia in possesso di questa informazione di accedere semplicemente alla rete wireless. Ovviamente, anche gli hacker possono connettersi e pertanto, a meno che non si tratti di un hotspot pubblico, ti consigliamo di disattivare la trasmissione dell'SSID. Potresti ritenere più comodo trasmettere l'SSID per collegarti alla tua rete con un solo clic, ma puoi comunque configurare i dispositivi in rete affinché si colleghino automaticamente a un SSID specifico senza trasmettere l'SSID dal router. Se ti stai chiedendo perché esiste la possibilità di trasmettere l'SSID dato che semplifica l'accesso alla rete da parte degli hacker possiamo risponderti che questa funzione semplifica considerevolmente l'intera procedura di configurazione. Al termine della procedura di configurazione, ti consigliamo di disattivare la trasmissione dell'SSID. 5. Attiva il filtraggio degli indirizzi MAC Tutti i router consentono di attivare il filtraggio degli indirizzi MAC (Media Access Control). L'acronimo MAC non va confuso con i computer Mac. Il filtraggio degli indirizzi MAC consente di specificare quali computer possono accedere alla tua rete. È molto difficile che un hacker riesca ad accedere alla rete utilizzando un indirizzo MAC casuale. L'indirizzo MAC è una serie univoca di numeri e lettere assegnati a ciascun dispositivo connesso in rete. Quando il filtraggio degli indirizzi MAC è attivato, l'accesso alla rete wireless viene consentito esclusivamente ai dispositivi wireless con specifici indirizzi MAC. Ad esempio, puoi indicare che possono accedere alla rete wireless solo i computer della tua rete domestica.

GLOSSARIO
802.11a 802.11b 802.11g 802.11n Standard IEEE per le reti wireless che stabilisce una velocità di trasferimento dati massima di 54 Mbps e una frequenza d'esercizio di 5 GHz. Standard IEEE per le reti wireless che stabilisce una velocità di trasferimento dati massima di 11 Mbps e una frequenza d'esercizio di 2,4 GHz. Standard IEEE per le reti wireless che stabilisce una velocità di trasferimento dati massima di 54 Mbps, e una frequenza d'esercizio di 2,4 GHz, oltre alla compatibilità con i dispositivi conformi 802.11b. Standard IEEE per le reti wireless che stabilisce una velocità di trasferimento dati massima di 125 Mbps, una frequenza d'esercizio di 2,4 GHz e 5,4 GHz, oltre alla compatibilità con i dispositivi conformi 802.11b e 802.11g. Dispositivo che consente a computer e altre periferiche wireless di comunicare con una rete cablata. Viene utilizzato anche per estendere il raggio d'azione della rete wireless. Gruppo di dispositivi wireless che comunicano direttamente tra loro (peer-to-peer) senza l'uso di un Access Point. Metodo di cifratura che supporta le seguenti chiavi: a128 bit, a 192 bit e a 256 bit. Parte della rete che collega la maggior parte dei sistemi e delle reti e gestisce la maggior parte dei dati (dorsale). La capacità di trasmissione di un particolare dispositivo o rete. Procedura che consente di avviare il sistema e di eseguire una serie di controlli preliminari. Dispositivo che collega due tipi diversi di reti locali, ad esempio una rete wireless con una rete Ethernet cablata. Connessione a Internet veloce e sempre attiva. Programma applicativo che consente di visualizzare e interagire con le informazioni contenute nelle pagine Web. Area di memoria condivisa o assegnata utilizzata per supportare e coordinare diverse attività di elaborazione e di rete senza conflitti. Unità di dati composta generalmente da otto bit. Metodo che consente di collegare più dispositivi in serie, uno dopo l'altro. Insieme di dati organizzati il cui contenuto è facilmente accessibile, gestibile e aggiornabile. Servizio che consente l'hosting di un sito Web, di un server FTP o di posta con un nome di dominio fisso (ad esempio, www.xyz.com) e un indirizzo IP dinamico. Dispositivo che consente l'inoltro del traffico Internet dalla rete locale. Protocollo che consente a un dispositivo su una rete locale, detto server DHCP, di assegnare indirizzi IP temporanei agli altri dispositivi di rete, solitamente computer. Rimuove la protezione firewall del router da un computer rendendolo visibile dal Web. Indirizzo IP del provider di servizi Internet che traduce i nomi di siti Web in indirizzi IP. Metodo per ricevere un file trasmesso attraverso una rete. Connessione a banda larga sempre attiva che utilizza le linee telefoniche tradizionali. La tecnologia Dual Band può operare su entrambe le bande radio a 2,4 e 5 GHz, consentendo di ridurre al minimo le interferenze. Il funzionamento può essere selezionabile (una banda per volta) o simultaneo, raddoppiando la larghezza di banda wireless disponibile e la capacità di rete. Indirizzo IP temporaneo assegnato da un server DHCP. Manipolazione dei dati allo scopo di consentirne la comprensione solo ai legittimi destinatari. Protocollo di rete basato sullo standard IEEE che specifica la modalità con cui i dati vengono inviati e recuperati da un comune mezzo di trasmissione. Schema di protezione che impedisce l'accesso a una rete da parte di utenti non autorizzati o che esegue il monitoraggio delle informazioni trasferite da e verso la rete. Codice di programmazione che consente il funzionamento di un dispositivo di rete. Protocollo standard destinato allo scambio di file tra computer tramite una rete TCP/IP e Internet. Dispositivo che consente l'interconnessione di reti che utilizzano protocolli di comunicazione diversi e incompatibili.

Access Point Ad-hoc AES (Advanced Encryption Standard) Backbone Larghezza di banda Boot Bridge Banda larga Browser Buffer Byte Collegamento a cascata Database DDNS (Dynamic Domain Name System) Gateway predefinito DHCP (Dynamic Host Configuration Protocol) DMZ (Demilitarized Zone) DNS (Domain Name Server) Download DSL (Digital Subscriber Line) Dual Band

Indirizzo IP dinamico Cifratura Ethernet Firewall Firmware FTP (File Transfer Protocol) Gateway

Hacker

Termine gergale che identifica un fanatico del computer. Inoltre, fa riferimento a tutti quegli utenti che riescono ad accedere, senza esserne autorizzati, a sistemi informatici allo scopo di sottrarre, danneggiare i dati o al solo scopo di dimostrarne la vulnerabilità. È il protocollo per le comunicazioni utilizzato per connettere i server al World Wide Web. La banda doppia ibrida funziona con connessioni Wireless-G su una banda radio e con connessioni Wireless-N su un'altra banda radio. I dispositivi informatici e di rete installati in un sito. Configurazione in cui una rete wireless viene collegata a una rete cablata tramite un access point. I Pc possono collegarsi in wireless o con la rete ethernet cablata. Protocollo utilizzato per inviare dati attraverso una rete. Indirizzo utilizzato per identificare un computer o un dispositivo in una rete. Utilità di Windows che consente di visualizzare l'indirizzo IP di un particolare dispositivo di rete. Protocollo VPN utilizzato per implementare lo scambio sicuro dei pacchetti a livello IP. Larghezza di banda radio utilizzata nelle trasmissioni wireless. Società che fornisce l'accesso a Internet.

HTTP (HyperText Transport Protocol) Banda doppia ibrida Infrastruttura Modalità Infrastruttura IP (Internet Protocol) Indirizzo IP IPCONFIG IPSec (Internet Protocol Security) Banda ISM ISP (Internet Service Provider, provider di servizi Internet)

LAN (Local Area Network) Insieme dei computer e dispositivi di rete che compongono una rete domestica o aziendale. Indirizzo MAC (Media Access Control) Mbps (megabit al secondo) Tecnologia di rete ottimizzata multimediale MIMO mIRC Multicasting NAT (Network Address Translation) Un indirizzo MAC è l'indirizzo hardware di un dispositivo connesso a una rete condivisa. Unità di misura per la trasmissione dei dati equivalente a un milione di bit al secondo. Tecnologia che assegna un ordine di priorità in modo che le applicazioni che richiedono velocità maggiori, come il video HD, non subiscano interruzioni. È conosciuta anche come tecnologia EON (Entertainment Optimized Networking). L'acronimo MIMO (Multiple Input Multiple Output) indica una tecnologia radio che utilizza più antenne a livello del trasmettitore e ricevitore per migliorare la portata e le prestazioni. Programma per la conversazione su Internet eseguibile in Windows. Trasmissione contemporanea dei dati a un gruppo di destinazioni. La tecnologia NAT traduce gli indirizzi IP di una LAN in un diverso indirizzo IP per Internet.

Network Attached Storage Tecnologia di archiviazione dei dati che consente la connessione diretta a una rete di computer per (NAS) fornire accesso e memorizzazione centralizzati dei dati ai client di rete. NNTP (Network News Transfer Protocol) Nodo Pacchetto Passphrase Ping (Packet INternet Groper) È il protocollo utilizzato per collegare i gruppi Usenet su Internet. Raccordo di rete o punto di collegamento (in genere un computer o una workstation). Unità di dati inviata tramite una rete. Utilizzata in modo molto simile a una password, la passphrase semplifica la procedura di cifratura WEP generando automaticamente le chiavi di cifratura WEP per i prodotti Linksys. Utilità Internet che consente di verificare se un particolare indirizzo IP è online.

PoE (Power over Ethernet) Tecnologia che consente a un cavo di rete Ethernet di trasmettere sia dati che alimentazione. POP3 (Post Office Protocol 3) Porta PPPoE (Point to Point Protocol over Ethernet) PPTP (Point-to-Point Tunneling Protocol) RADIUS (Remote Authentication Dial-In User Service) Protocollo standard utilizzato per recuperare la posta elettronica memorizzata su un server di posta. Punto di connessione presente su un computer o un dispositivo di rete utilizzato per collegare un cavo o un adattatore. Tipo di connessione a banda larga che fornisce l'autenticazione (nome utente e password) oltre a consentire la trasmissione dei dati. Protocollo VPN che consente al protocollo point-to-point (PPP) di essere sottoposto a tunneling attraverso una rete IP. Questo protocollo viene utilizzato in Europa anche come tipo di connessione a banda larga. Protocollo che utilizza un server di autenticazione per controllare l'accesso alla rete.

RJ-45 (Registered Jack45) Connettore Ethernet che consente di collegare fino a otto fili elettrici.

Roaming Router RTP (Real-time Transport Protocol) Banda doppia selezionabile Server

Possibilità di trasferire un dispositivo wireless dall'area di copertura di un punto di accesso a un'altra senza perdere la connessione. Dispositivo che consente la comunicazione di più reti, come ad esempio la rete locale e Internet. Protocollo che consente ad applicazioni speciali, ad esempio di telefonia Internet, video e audio, di funzionare in tempo reale. La banda doppia selezionabile funziona su bande radio a 2,4 GHz o 5 GHz, ma non contemporaneamente. Qualsiasi computer che in una rete svolge la funzione di fornire l'accesso ai file, alle funzioni di stampa, comunicazione e ad altri servizi.

Symultaneus Dual-N Band La tecnologia Dual-N Band simultanea può funzionare contemporaneamente su due bande radio a 2,4 (simultaneo) GHz e 5 GHz, a velocità Wireless-N, raddoppiando la larghezza di banda wireless disponibile e la capacità di rete. SMTP (Simple Mail Transfer Protocol) SNMP (Simple Network Management Protocol) Protocollo standard per la posta elettronica utilizzato su Internet. È un protocollo largamente utilizzato per il monitoraggio e il controllo della rete.

SOHO (Small Office/Home Segmento di mercato formato da professionisti che lavorano da casa o in piccoli uffici. Office) Firewall SPI (Stateful Packet Inspection) SSID (Service Set IDentifier) Indirizzo IP statico Routing statico Maschera di sottorete Switch Tecnologia che controlla i pacchetti di informazioni in entrata prima di consentire l'accesso alla rete. Nome della rete wireless. Indirizzo fisso assegnato a un computer o a un dispositivo collegato alla rete. Inoltro dei dati in una rete tramite un percorso fisso. Codice dell'indirizzo che consente di determinare le dimensioni della rete. 1. Dispositivo che funziona come punto centrale di connessione per i computer e altri dispositivi connessi in rete al fine di consentire la condivisione dei dati alla massima velocità. 2. Interruttore: dispositivo che permette di stabilire, interrompere o modificare le connessioni in un circuito elettrico. Protocollo di rete per la trasmissione dei dati che richiede il riconoscimento da parte del destinatario dei dati inviati. Protocollo di rete per la trasmissione dei dati che richiede il riconoscimento da parte del destinatario dei dati inviati. Quantità di dati trasferita correttamente da un nodo a un altro in un dato intervallo di tempo.

TCP (Transmission Control Protocol) TCP/IP (Transmission Control Protocol/Internet Protocol) Velocità di trasferimento

TFTP (Trivial File Transfer È una versione del protocollo FTP TCP/IP che utilizza UDP e non dispone di directory o password. Protocol) TKIP (Temporal Key Integrity Protocol) Topologia UDP (User Datagram Protocol) Upload URL (Uniform Resource Locator) VPN (Virtual Private Network) Protocollo per la cifratura wireless che modifica periodicamente le chiavi di cifratura per rendere più difficile la decodifica. Layout fisico di una rete. Protocollo di rete per la trasmissione dei dati che non richiede il riconoscimento da parte del destinatario dei dati inviati. Invio di file/byte sulla rete Indirizzo di una risorsa sulla rete Internet. Una misura di sicurezza per proteggere dati tramite una rete formata da più reti e collegate mediante internet.

WAN (Wide Area Network) Un gruppo di reti locali in ambito esteso collegate tra di loro. Il miglio esempio di WAN è Internet. WEP (Wired Equivalency Privacy) WLAN (Wireless Local Area Network) WPA (Wi-Fi Protected Access) WEP è un protocolle di sicurezza delle reti wireless funziona criptando i dati tramite una chiave di rete condivisa (password). La protezione offerta è basilare e spesso non sufficiente. Un gruppo di computer collegati tra di loro tramite una rete wireless. Protocollo di protezione per reti wireless basato sugli elementi fondamentali del WEP. Protegge le trasmissioni dei dati wireless tramite una chiave simile alla chiave WEP, ma assicura una maggiore protezione poiché la chiave WPA cambia dinamicamente. Di conseguenza, risulterà molto più difficile per un hacker riuscire a decodificare la chiave e accedere alla rete. WPA di seconda generazione che offre un meccanismo di cifratura più solido basato sulla protezione AES (Advanced Encryption Standard), un requisito obbligatorio per gli utenti di alcuni enti governativi.

WPA2 (Wi-Fi Protected Access 2)

FAQ
Posso creare una rete mista (cablata e wireless) utilizzando un unico router? Sì. I router wireless a banda larga integrano quattro porte Ethernet e supportano fino a 32 utenti wireless. Posso utilizzare un access point wireless per collegare più computer al mio modem via cavo/DSL per condividere l'accesso a Internet? No, per condividere l'accesso a Internet devi utilizzare un router. La gamma di prodotti Linksys by Cisco comprende diversi modelli di router wireless a banda larga che uniscono le funzionalità di router e access point in un unico dispositivo. Cosa sono le modalità Ad hoc e Infrastruttura? La modalità Ad hoc è una configurazione peer-to-peer nella quale un gruppo di dispositivi wireless comunicano direttamente tra di loro senza utilizzare un access point. La modalità Infrastruttura è una configurazione nella quale la rete wireless comunica con una rete cablata attraverso un access point. Qual è la differenza tra un access point wireless e un router wireless a banda larga? Un access point wireless si connette a un altro hub, switch o router per offrire un accesso wireless, mentre un router wireless a banda larga integra le funzionalità di un access point per offrire accesso wireless e le funzionalità di un router per condividere la connessione a banda larga. Come posso ridurre al minimo le interferenze tra il sistema telefonico a 2,4 GHz e la rete Wireless-B o G? Puoi modificare il canale del telefono o del router affinché utilizzino canali diversi. Oppure puoi allontanare la base del telefono dal router. Un router Dual Band ti consente di utilizzare la banda radio a 5 GHz, solitamente meno affollata. Puoi anche acquistare un sistema telefonico diverso che funzioni sulla banda a 900 MHz o 5 GHz. Con quali tipologie di modem o di accesso Internet sono compatibili i router? I router funzionano solo con modem via cavo o DSL esterni dotati di porte Ethernet. Non funzionano con ISDN, connessioni satellitari, modem di accesso remoto o modem dotati di connettori USB o RJ-11. Quali sono i sistemi operativi compatibili? I router sono compatibili con qualsiasi piattaforma che supporta Ethernet and TCP/IP. Un router può sostituire un modem? No, il router deve essere collegato a un modem via cavo o DSL. Come posso aggiungere funzionalità wireless alla mia rete cablata esistente? Devi connettere un access point wireless al router esistente. Inoltre, devi procurarti adattatori di rete wireless che utilizzino lo stesso standard wireless dei computer e dei dispositivi (come il server di stampa) che desideri connettere alla rete wireless. I prodotti 802.11a, 802.11b, 802.11g e 802.11n sono compatibili tra loro? I prodotti 802.11a-only possono comunicare esclusivamente con prodotti 802.11a-only che utilizzano la frequenza a 5 GHz. I prodotti 802.11b, 802.11g e 802.11n comunicano tra loro utilizzando la frequenza a 2,5 GHz. Un router Dual Band come il router Dual-N Band Wireless simultaneo (WRT610N) consentono la comunicazione tra dispositivi 802.11a, 802.11b, 802.11g e 802.11n. Che cos'è lo standard Wireless-N (Draft 802.11n)? Lo standard 802.11n sarà la prossima generazione di Wi-Fi ad alta velocità, in grado di garantire la portata e la capacità per supportare le applicazioni moderne a maggior consumo di larghezza di banda come lo streaming di voce, musica e video in alta definizione. Attualmente approvato per lo stato Draft 2.0 dal comitato Task Group-N dell' IEEE (Institute of Electrical and Electronic Engineers); le specifiche definitive dello standard 802.11n verranno approvate nei prossimi anni. Come funziona lo standard Wireless-N? Wireless-N utilizza più tecnologie come MIMO (Multiple Input, Multiple Output) che sfrutta più bande radio per trasmettere e ricevere contemporaneamente al fine di massimizzare le prestazioni della connettività di rete. Sebbene MIMO non sia uno standard, la tecnologia sottostante consente una maggiore velocità di trasferimento in 802.11n. Segnali radio multipli trasmettono più flussi di dati definiti "flussi spaziali". La velocità di trasferimento è direttamente proporzionale al numero dei flussi spaziali. Più flussi di contenuto possono viaggiare contemporaneamente sullo stesso canale, in modo da aumentare la capacità di ciascun canale. Wireless-N può inoltre raddoppiare la capacità usando due canali da 20 MHz. Con il sistema di antenna intelligente MIMO, i segnali forti, deboli e riflessi vengono combinati in un unico flusso dati per ottenere la copertura massima eliminando virtualmente i punti morti fra tutti i computer a casa o in ufficio. Cosa mi offre lo standard Wireless-N? Lo standard Wireless-N garantisce la velocità, la portata e la capacità necessarie a supportare le attuali applicazioni che utilizzano la larghezza di banda in modo intensivo. I router Wireless-N Linksys by Cisco offrono velocità, portata e affidabilità sufficienti per supportare lo streaming di video HD e ascoltare contemporaneamente la raccolta di musica digitale, effettuare telefonate Internet VoIP (Voice over IP) e giocare online in modalità multiplayer utilizzando un adattatore Wireless-N. Le prestazioni della rete wireless raggiungono velocità superiori a quelle della rete Ethernet cablata. La velocità di trasferimento effettiva può variare. Le condizioni di rete e i fattori ambientali riducono la velocità di trasferimento dati effettiva. Lo standard 802.11n è compatibile con gli attuali dispositivi di rete? Sì. Lo standard 802.11n deve essere retrocompatibile e interoperabile con i dispositivi 802.11b/g. Che cos'è lo standard Wireless-N Dual Band? La tecnologia Dual Band consente di utilizzare contemporaneamente le bande radio a 2,4 GHz e 5 GHz raddoppiando la larghezza di banda disponibile. Pertanto, puoi configurare la rete affinché possa gestire i tipi di traffico che richiedono un'alta velocità, ad esempio streaming di video, musica e giochi sulla banda a 5 GHz, meno trafficata, e sfruttare la banda a 2,4 GHz per attività quali posta elettronica e trasferimento di dati.