You are on page 1of 55

Queste ricerche sono state fatte a scuola utilizzando molti libri sugli animali portati da noi bambini.

Alcune notizie le abbiamo cercate anche sul computer.

I bambini della 4° a scuola Don Milani Anno scol. 2012 - 2013

NOME: Aquila Reale
NOME SCIENTIFICO: Aquila chrysaetos

CLASSE: Uccelli DISTRIBUZIONE: Nord America , Asia , Africa , Europa HABITAT: Montagne ALIMENTAZIONE: Mammiferi , insetti , serpenti LUNGEVITÀ: Oltre i 35 anni CURIOSITÀ: Ha una lunghezza di 74 cm ; la coda misura dai 33 cm , ha una apertura alare di 200 cm cioè 2 m il suo peso varia dai 2,9 kg. Il colore è bruno castano, il colorito varia dall'età. Anche se le leggende parlano di agnelli, volpi (e in passato addirittura di bambini) sollevati dall'aquila, in realtà può sollevare al massimo 1,5 kg. Spesso l'aquila e il suo partner cacciano insieme e giocano con la preda.

Gabriele P

NOME: asino selvatico africano NOME SCIENTIFICO: Equusafricanus CLASSE: mammifero DISTRIBUZIONE: africa orientale HABITAT: deserti rocciosi dove la temperatura supera i 50° C. ALIMENTAZIONE: si nutre di qualsiasi tipo di pianta, dall’erba agli arbusti spinosi dell’acacia LONGEVITA’: 25 –30 anni CURIOSITA’: è lungo 2-2,3m la sua coda è lunga 45cm, pesa dai 200-230kg, può rimanere senza bere per diversi giorni. Il latte d’asino è il più simile al latte della donna. Nel 3000a.C. l’asino si usava per trasportare le merci ancora prima del dromedario.

Roberto

NOME: barbagianni NOME SCIENTIFICO: Tyto Alba CLASSE: uccelli DISTRIBUZIONE: il Barbagianni vive in tutti i continenti tranne l’Antartide HABITAT: aperta campagna e zone boscose al limite dei campi ALIMENTAZIONE: il Barbagianni si nutre di topi e arvicole e altri piccoli animali. LONGEVITA’: può vivere circa 15 anni CURIOSITA’: il Barbagianni ha il muso chiaro e cuoriforme, lunghe zampe rivestite di piume e una coda molto breve. La femmina depone le uova, da 2 a 6 alla volta, in tronchi di albero o in edifici rustici e abbandonati.

Luna

NOME ANIMALE: boa costrittore NOME SCIENTIFICO: Boa costrictor CLASSE: rettili DISTRIBUZIONE: America centrale, Caraibi e Sud America HABITAT: boschi aridi e foreste pluviali ALIMENTAZIONE: mammiferi e uccelli. Viene chiamato boa costrittore perché soffoca le prede arrotolandoglisi intorno LONGEVITA’: supera i 20 anni. CURIOSITA’: il boa costrittore è lungo 6 m, e può avere fino a 400 ossa nella colonna vertebrale. Gli occhi dei serpenti non si chiudono mai perché sono coperti da una squama trasparente. Il boa partorisce cuccioli già vivi, è quindi ovoviviparo. Arianna

NOME: Camaleonte NOME SCIENTIFICO: Chamaleon DISTRIBUZIONE: Vive in Africa, Asia, in alcune zone dell'Europa meridionale HABITAT: Vive principalmente sulle foglie del tappeto forestale (sugli alberi). ALIMENTAZIONE: La dieta dei camaleonti comprende artropodi e piccoli invertebrati. Tra gli insetti prediligono grilli, larve, scarafaggi e falene. Il menù comprende anche uccelli e topi. LONGEVITA': Il camaleonte può vivere complessivamente fino a 15 anni. CURIOSITA': Il camaleonte pigmeo del Madagascar è la specie più piccola con circa 2,5 cm di lunghezza.Quasi tutti i camaleonti sono lunghi tra i 17 e 25 cm, ma alcuni possono crescere fino a raggiungere i 60 cm. Mentre molti camaleonti mangiano insetti, i più grandi si nutrono anche di uccelli.Ci sono circa cento specie di camaleonti. Circa cinquanta di queste specie vivono in Madagascar; la maggior parte di loro vive sugli alberi e scende per deporre le uova sul suolo. La punta della lingua dei camaleonti è appiccicosa per intrappolare le prede.Gli occhi possono muoversi indipendentemente l'uno dall'altro, fornendo loro una visione a 360°. I corpi piatti, inoltre, li aiutano a bilanciarsi e a nascondersi tra le foglie.

Edoardo

NOME: cane NOME SCIENTIFICO:Canuslupus famigliaris DISTRIBUZIONE:in quasi tutto il mondo HABITAT: dove vive l’uomo. ALIMENTAZIONE: onnivoro LONGEVITA': fino ai 15 anni CURIOSITA': il cane è un animale domestico fin da tempi remoti. La statura è variabile, il pelo può essere lungo o corto. Quando il cane è felice ha sempre la coda in movimento. Nel muso sensibile palpitano le narici sempre umide.

Chiara

NOME: canguro NOME SCIENTIFICO: Macropus CLASSE: mammiferi DISTRIBUZIONE: Australia, Oceania, Nuova Guinea e Tasmania HABITAT: montagna, steppa, sterpaglia ALIMENTAZIONE: erbe, teneri germogli, gemme e frutti LONGEVITA’: vive fino a 7-10 anni CURIOSITA’: sono ottimi nuotatori, i canguri vivono in gruppi, nella stagione dell'accoppiamento la competizione tra canguri maschi è forte e violenta. I canguri scalciano e si spingono e solo il vincitore si accoppierà con la femmina. Il canguro australiano misura alla nascita solo 25 millimetri ed è ancora in uno stato embrionale. Nel caldo e al sicuro, nella tasca materna, viene allattato e solo a un anno d'età e pronto ad abbandonare il marsupio.

Naomi

NOME ANIMALE: cavallo NOME SCIENTIFICO: Equusferuscaballus CLASSE:MAMMIFERO DISTRIBUZIONE: in quasi tutto il mondo HABITAT: prateria ALIMENTAZIONE: erbivoro LONGEVITA:30 anni CURIOSITA:I cavalli appena nati riescono a correre pochi minuti dopo la nascita perché è una preda e deve scappare dai predatori. L’Eoippo è l’antenato preistorico del cavallo, un essere somigliante a una volpe, alto appena 30 cm e con 4 dita degli arti anteriori e 3 dei posteriori. Il cavallo ha impiegato sessanta milioni di anni per diventare così com’è adesso. In questo lunghissimo periodo ci furono numerose migrazioni da un continente all’altro nella ricerca di condizioni ambientali favorevoli in conseguenza del processo di trasformazione della Terra. In America il cavallo fu portato dopo l’avvento di Cristoforo Colombo nel 1492. Davide P

NOME: Cavalluccio marino NOME SCIENTIFICO: Hippocampusguttulatus CLASSE: E’ un pesce DISTRIBUZIONE: Il cavalluccio marino si distribuisce nell’ Atlantico Orientale e nel HABITAT:il cavalluccio marino vive nei fondali marini ALIMENTAZIONE: i cavallucci marini si alimentano con piccoli crostacei e microorganismi marini, gamberetti e plancton LONGEVITA': ? CURIOSITA': il nome del cavalluccio marino è Ippocampo che in greco significa cavallo e bruco. Il maschio del cavalluccio marino porta le uova nella pancia per proteggerle prima della schiusa. I cavallucci marini passano molta della loro vita con la coda ancorata alle alghe marine. Nuotano in verticale. Sono coperti da una corazza ossea, e non assomigliano per niente ai pesci.

Edoardo

NOME: Colibrì dalle racchette NOME SCIENTIFICO: OcreatusUnderwoodii CLASSE: uccelli DISTRIBUZIONE: nelle Ande HABITAT: montagna ALIMENTAZIONE: insetti e nettare LONGEVITA’: 5 mesi circa CURIOSITA’: il maschio ha 2 timoniere con “racchetta terminante” di colore blu; durante i riti di corteggiamento agitano la coda in alto e in basso facendo un rumore simile a quello di una frusta; durante la notte come tutti gli altri colibrì riesce ridurre o aumentare il clima del suo corpo per stare bene nelle notti fredde e nelle notti calde. Gabriele C

NOME: Coniglio NOME SCIENTIFICO: Oryctulagus Cuniculus CLASSE: Mammifero DISTRIBUZIONE: in Europa, Africa del nord, Nuova Zelanda HABITAT: fattorie, tunnel sotterranei ALIMENTAZIONE: erbe, cereali, rape LONGEVITA’: circa 10 anni CURIOSITA’ Il coniglio pesa 2 Kg, ha la pelliccia di un colore vario, la sua carne è commestibile, bianca e tenera, ha una coda corta e tonda. Ha le zampe anteriori normali e le zampe posteriori adatte a saltare,l’uomo quando caccia il coniglio della sua pelliccia fa imbottiture,ha orecchie lunghe. I conigli vivono in branchi di 5-6, sono roditori, non sono in via di estinzione, sono originari dei paesi del Mediterraneo, hanno un carattere socievole. Fanno10 coniglietti alla volta, le zampe posteriori sono lunghe 9 cm, anche le orecchie sono lunghe. Vivono fino a 1000 mt di altitudine, la velocità massima di corsa del coniglio è di 32,18 km / h.

Carlo Giulio

NOME ANIMALE: Delfino NOME SCIENTIFICO: Delphinusdelphis CLASSE: mammiferi DISTRIBUZIONE: è purtroppo molto raro nei mari italiani, si può trovare nel mare di Sardegna, Sicilia e Ionio. HABITAT: mari ALIMENTAZIONE: pesci. Le specie con becchi più corti e minor numero di denti si nutrono di molluschi(seppie, calamari, polpi e moscardini). Alcune specie di delfini catturano anche crostacei, tra cui i granchi. LONGEVITA’: durata vita 20-25 anni CURIOSITA’: tra le molte specie di delfini il tursiope è uno dei più apprezzati da chi visita i delfinari. E un animale molto intelligente, lungo fino 4 m, e può vivere nei mari di tutto il mondo, a parte quelli polari. E agile e giocherellone: nuota fino a60 km\h e salta fuori dall’ acqua avvitandosi su se stesso e prendendo gigantesche spanciate. Fin dall'antichità i delfini sono stati visti come animali con un’intelligenza superiore a quella normalmente attribuita ai pesci, sia nel proprio gruppo che nei confronti dell'uomo, il che li ha posti al centro di culti, miti e rappresentazioni. I delfini, come gli altri cetacei, dispongono di un sistema di comunicazione complesso come un vero e proprio linguaggio, fondato non solo sulla capacità di produrre ultrasuoni significanti all'interno del gruppo, ma anche su schemi di movimento utilizzati come segni di comunicazione.

Giulia R

NOME: drago di Komodo NOME SCIENTIFICO: Varanuskomodoensis CLASSE: Rettili DISTRIBUZIONE: Indonesia HABITAT: Spazi aperti ALIMENTAZIONE: Cinghiali e bue LONGEVITA':a 8-9 anni diventa adulto e muore a circa 30 anni CURIOSITA': Il drago di Komodo pesa 70 kg ma può arrivare a pesare 130 kg, è lungo 3 m e ha 60 batteri diversi nella saliva tra cui la pasteurella multicida. La bocca,dalla lingua molto biforcuta, è la sua arma più temibile: la saliva infatti contiene tossine che infettano le prede causandone la morte anche se sono riuscite a sfuggire all'attacco del drago, e delle loro prede mangiano tutto pelle e ossa comprese.

Simone Siv

NOME: Falco pellegrino NOME SCIENTIFICO: Falco peregrinus CLASSE: Uccelli DISTRIBUZIONE: In tutto il mondo HABITAT: Alture e colline boscose ALIMENTAZIONE: Piccoli uccelli LONGEVITA': A 1-2 anni diventa adulto e muore a circa 15 anni CURIOSITA': Il falco pellegrino può arrivare a volare alla velocità di 300 km/h. Il maschio può pesare da 0,5 kg a 1,1 kg mentre la femmina può pesare da 0,7 kg a 1,6 kg.E’ alto tra i 45-50 cm e ha un'apertura alare tra gli 80 e i 115 cm.E' uno dei più formidabili cacciatori aerei esistenti, è detto pellegrino perché è un migratore che percorre anche grandi distanze per svernare.Le coppie di falchi restano insieme per tutta la vita e nidificano sempre nello stesso posto allevando 3 o 4 piccoli.

Simone Siv

NOME: fenicottero NOME SCIENTIFICO: Phoenicopterusruber CLASSE: uccelli DISTRIBUZIONE: America centrale, Sud America, Caraibi, Europa sud-centrale, Asia, Africa e colonie HABITAT: stagni, lagune, coste e mare ALIMENTAZIONE: insetti, vermi, alghe microscopiche, frammenti vegetali, gamberetti LONGEVEVITA': circa 25 anni CURIOSITA': il più grande fenicottero è alto 1,5 millimetri, i becchi dei fenicotteri hanno una forma speciale e fungono da setacci, filtrando gamberetti e altri piccoli animali nell'acqua fangosa. I fenicotteri prendono il loro colore rosa dal carotene presente nei gamberetti di cui si nutrono. I nidi sono fatti di fango compatto e hanno in cima un incavo nel quale viene deposto un solo uovo. Le zampe sono lunghe per permettere al fenicottero di camminare nell’acqua per cercare cibo. Naomi

NOME: fregata NOME SCIENTIFICO: Fregata magnificens CLASSE: uccelli DISTRIBUZIONE: Oceano Atlantico, Caraibi, Costa del Pacifico HABITAT: lungo le coste dei mari tropicali ALIMENTAZIONE: mangia prevalentemente pesci volanti ma anche meduse, piccole tartarughe e calamari. LONGEVITA': ? CURIOSITA': questi uccelli non nuotano ma camminano molto bene, e non riesco no a prendere il volo da una superficie piatta. Sono ottimi volatori capaci di stare in volo per più di una settimana, atterrando per nidificare su alberi o scogliere. Producendo pochissimo olio non sono impermeabili e non atterrano mai sull’acqua. Sono uccelli poco socievoli e aggressivi, non potendo nuotare cattura le prede dalla spiaggia. La riproduzione avviene stagionalmente, i maschi cercano di attirare l’attenzione delle femmine gonfiando la grande sacca rossa sotto la gola, aprendo le ali e alzando il becco verso il cielo. L’incubazione dura 40-55 giorni e entrambi i genitori si alternano nella cova e successivamente si prendono cura dei piccoli per 4-7 mesi, cioè fino a quando non mettono le piume. Le cure continueranno per altri 14-18 mesi. Martina

NOME: ghepardo NOME SCIENTIFICO: AcinonyxJubatus CLASSE: mammiferi DISTRIBUZIONE: Africa del Sahara HABITAT: Savana ALIMENTAZIONE: carnivoro LONGEVITA’: 7/14 anni CURIOSITA’: I Ghepardi sono gli unici felini che non possono ritrarre del tutto i loro artigli. Il corpo di un ghepardo misura 1,4m e la sua coda 80cm . Un tempo i ghepardi vivevano nel Nord Africae in Medio Oriente. I ghepardi possono correre ad alta velocità (120km) e atterrano le loro prede facendole inciampare.I ghepardi femmina hanno fino a 4 piccoli alla volta. I cuccioli hanno una lunga pelliccia grigia. Il ghepardo è il terzo felino più grande del mondo.

Andrea P

NOME: ghiro NOME SCIENTIFICO: Glisglis DISTRIBUZIONE: foresta HABITAT: bosco ALIMENTAZIONE: granivoro LONGEVITA': 3\5 anni CURIOSITA': Il ghiro ha una pelliccia di colore grigio castano sul dorso, mentre il ventre è bianco; ha due grandi occhi e folte e lunghe vibrisse (lunghi peli a lato del muso), le orecchie sono tondeggianti e piccole e fuoriescono di poco dalla pelliccia. Può essere confuso con uno scoiattolo, da cui può essere distinto osservando la coda che mantiene sempre lunga e distesa. Il ghiro è un simpatico roditore estremamente affezionato al sonno. Ha un letargo lungo quasi 6 mesi e,nella rimanente metà dell’anno,dorme durante il giorno ed esce di notte per procurarsi cibo. Il suo nome deriva dalla credenza che il sonno facesse ingrassare, fatto che era indicato dal verbo glissare, era conosciuto nell’antichità con il nome “ùsonnicoloso”, che poi si è progressivamente perduto.

Valentina

NOME: giraffa NOME SCIENTIFICO: Giraffa camelopardalis CLASSE: mammifero DISTRIBUZIONE: vive nelle aree boschive della savana a sud del deserto nel Sahara HABITAT: savana ALIMENTAZIONE: mangia i germogli delle acace di cui è molto ghiotta LONGEVITA’: questi animali vivono in media 20-25 anni CURIOSITA’: la giraffa ha molte particolarità: le zampe anteriori sono più lunghe di quelle posteriori e questo fa sì che la giraffa tenda verso il basso. La giraffa ha una lingua lunga 45 cm. Dorme in piedi e nella corsa raggiunge i 60 km orari. Ogni giraffa ha un mantello diverso ed è impossibile trovarne due completamente identici. Le giraffe raggiungono i 5 m di altezza e il miglior senso della giraffa è la vista,e grazie alla loro eccezionale altezza sono in grado di tenere d’occhio i predatori anche a lunga distanza.La giraffa è una preda pericolosa perché un suo calcio ben assestato può significare la morte anche per i predatori più aggressivi. Difende così i suoi piccoli che pesano alla nascita 100kg e sono alti un paio di metri. Il piccolo è in grado di camminare quasi subito. I piccoli amano molto il gioco e si divertono a correre intorno alle madri o a sgambettare insieme agli altri cuccioli del branco.

Martin

NOME ANIMALE: Gufo NOME SCIENTIFICO: Bubo bubo CLASSE: Uccelli HABITAT: Boschi e foreste ALIMENTAZIONE: Mammiferi e piccoli uccelli LONGEVITÀ: Intorno ai 20 anni CURIOSITÀ: è dotato di un piumaggio brunogiallastro picchiettato di macchie più scure e nere , che nell’ insieme creano una perfetta tenuta mimetica.Ha grandi occhi arancioni e circolari e un becco adunco. Il gufo non può muovere gli occhi, in compenso però riesce a ruotare la testa di ben 270°.Gli artigli sono potenti e protetti da un fitto e soffice piumaggio. È l’unico rapace notturno che in inverno si riunisce appollaiato. Da dicembre a febbraio, infatti, i gufi comuni trascorrono le proprie giornate sullo stesso albero dal quale poi s’involano la sera, per andare a caccia. All'inizio della primavera si disperdono, abbandonando il dormitorio per accoppiarsi e nidificare. Nidifica tra marzo e maggio, in base alla zona; quando c'è cibo a sufficienza può fare due covate. La femmina depone 3-10 uova, la media è di 4 o 5 per covata, nel nido di un'altra specie o in quello di uno scoiattolo. Se non trova nidi di questo genere depone le uova sul suolo, sotto un albero o un arbusto. Cova le uova per 26-28 giorni, in questo periodo e fino a dopo la schiusa, la femmina viene nutrita dal maschio. I piccoli lasciano il nido dopo 3-4 settimane. Gabriele P

NOME: istrice NOME SCIENTIFICO: Histrixcristata CLASSE: mammifero DISTRIBUZIONE: si trova in Asia meridionale, Africa ed Europa meridionale HABITAT: Si può avvistare sia in pianura che in montagna, e soggiorna in preferenza nelle macchie di basso fusto e nei boschi più inaccessibili e non di rado vicino alle aree coltivate. ALIMENTAZIONE: l'istrice mangia tuberi, bulbi, cortecce e frutti LONGEVITA': 10-15 anni CURIOSITA': gli istrici hanno aculei che da piccoli sono solo peli, per difendersi li usano andando in dietro facendo ferite dolorosissime o provocando perfino la morte.Sul labbro superiore vi sono varie file di baffi neri e lucidi, mentre sul capo e lungo il dorso si estende una criniera erigibile di setole lunghe, ruvide e bianche. Il resto del corpo è ricoperto di lunghi aculei acuminati e fitti, di colore bianco e nero alternato. Gli aculei possono raggiungere i 40 cm di lunghezza sul dorso, mentre sulla coda non superano i 5 cm. La parte inferiore del corpo è ricoperta di una peluria scura.Tutti gli aculei possono essere drizzati dall'istrice grazie ad una robusta muscolatura.A un mese dalla nascita l'istrice guarda la sua mamma e impara cosa deve mangiare e insieme cercano piccoli ramoscelli e bacche. E' un animale solitario che di giorno rimane nascosto nelle gallerie che scava nel terreno, e di notte esce a cercare il cibo, di indole pacifica, anche se irascibile, si spaventa con molta facilità, e tutti i suoi movimenti sono lenti fuorché quando scava.D'inverno rimane anche intere giornate nella tana, ma comunque non va soggetta a letargo invernale. Stefano F

NOME: koala dalla lingua aborigna NOME SCIENTIFICO: Phaskolos CLASSE: mammifero DISTRIBUZIONE: costa orientale dell’Africa HABITAT: foreste di eucalipto ALIMENTAZIONE: il koala si nutre per i primi sei mesi di vita si ciba del latte materno. Il koala adulto si ciba prevalentemente di gemme e di foglioline di eucalipto LONGEVITA’: 20 anni CURIOSITA’: testa grossa , grandi orecchie pelose, muso corto con grosso naso carnoso,occhi piccoli , arti corti ma robusti , gli artigli hanno 5 dita ed in quelli anteriori il 1 e il 2 dito sono opponibili agli altri 3 . Ha una pelliccia di colore grigiastro: la parte superiore del corpo è di colore grigio cenere, il ventre bianco giallastro, il pelo è lungo, morbido, lanoso e, per via della dieta, odora di eucalipto. E’ uno dei pochissimi mammiferi dotato di impronte digitali. E’ un animale protetto. Isabel

NOME: leone NOME SCIENTIFICO: Pantheraleo CLASSE: mammiferi DISTRIBUZIONE: Africa HABITAT: Savana ALIMENTAZIONE : gazzelle, zebre LONGEVITA: in natura vive circa 16 anni, nello zoo circa 26 anni CURIOSITA’: la criniera del leone ha la forma del sole , la leonessa va a cacciare mentre il leone difende i cuccioli. In confronto ad altri felini, i leoni sono animali più socievoli. Un branco è formato di solito da un maschio (a volte da 2, se fratelli), un gruppo di femmine imparentate tra loro, con cuisi accoppia, e la loro prole. I cuccioli maschi restano nel branco fino alla loro maturazione sessuale, poivengono scacciati da parte del padre. I giovani maschi adulti, una volta allontanati dal vecchio branco, possono, per qualche tempo restare insieme formando un piccolo branco di soli maschi (fratelli), finché non decidano di separarsi per formare le loro famiglie, a volte scacciando un altro maschio da un branco rivale. Alex

NOME: leopardo delle nevi NOME SCIENTIFICO: Pantherauncia CLASSE: mammiferi DISTRIBUZIONE:Asia centrale HABITAT: in montagna ALIMENTAZIONE: carnivoro LONGEVITA’: I leopardi delle nevi raggiungono la maturità sessuale verso i due-tre anni, e generalmente vivono 15-18 anni, sebbene in cattività possano raggiungere i 21 anni CURIOSITA: il loro peso varia tra i 25 e 60 kg, il corpo misura dai 70 ai130 cm, più la coda di 80 e 100 cm. Il leopardo delle nevi ha una pelliccia lunga è folta di colore grigio fumo al marrone giallastro. Un'altra caratteristica del leopardo delle nevi è che a differenza degli altri felini non è in grado di ruggire ma emette dei suoni più simili ai gatti.

Chiara

NOME: leopardo NOME SCIENTIFICO: Pantherapardus CLASSE: mammifero DISTRIBUZIONE: Africa, Asia HABITAT: savana e foreste pluviali ALIMENTAZIONE: è carnivoro LONGEVITA’: dai 7 ai 10 anni in libertà, fino ai 23 in cattività CURIOSITA’: i leopardi sono i più comuni tra i grossi felini. Vivono nelle foreste, nei deserti, sulle montagne e nelle praterie. Sono diventati più rari in India e in Asia, dove vengono cacciati per il loro splendido manto maculato. I leopardi sono animali forti e grandi arrampicatori, portano le loro prede sugli alberi per sottrarle agli altri animali. I leopardi cacciano gazzelle, maiali e scimmie, ma se è necessario mangiano anche uccelli e insetti. Vivono di solito da soli, si incontrano solo per accoppiarsi. Le femmine partoriscono tre cuccioli, la madre prende i cuccioli per la nuca per spostarli. I leopardi sono grandi nuotatori, e amano giocare o cacciare nell’acqua. I leopardi con il pelo nero sono chiamati pantere. Simone Sav

NOME: libellula NOME SCIENTIFICO: Crocothemiserytitraea CLASSE: insetti DISTRIBUZIONE: Nelle parti umide del mondo HABITAT: dove ci sono gli stagni ALIMENTAZIONE: zanzare e moscerini LONGEVITA': una libellula può vivere sino a 5 anni ma per 3 o 4 mesi ha la forma dell'insetto che conosciamo CURIOSITA': per parte della sua vita è una larva acquatica e prima di diventare una libellula cambia la pelle per 15 volte. Le libellule nel labbro inferiore hanno delle pinze per prendere le prede in volo. Il nome libellula deriva dal latino libra (bilancia).

Stefano

NOME: licaone NOME SCIENTIFICO: Lycaonpictus CLASSE: mammiferi DISTRIBUZIONE: in diverse zone dell'Africa a sud del Sahara HABITAT: ALIMENTAZIONE: carnivoro LONGEVITA’: la durata media della vita in libertà è di circa 11 anni CURIOSITA’: Il licaone è un mammifero, ed ha quindi la colonna vertebrale, ha il corpo ricoperto di peli e partorisce i piccoli che allatta. Il licaone, detto anche “cane verniciato” “cane cacciatore del Capo”, normalmente vive nelle pianure e nei boschi dell’Africa centro meridionale. Questi cani dalle zampe lunghe hanno solo quattro dita nelle zampe posteriori, a differenza di altri cani. Il nome latino significa "il lupo verniciato" e si riferisce al suo pelo chiazzato in modo irregolare, con macchie rosse, nere, marroni, gialle e bianche. Ciascun animale ha il pelo dal disegno unico, e tutti gli esemplari hanno le orecchie grandi e arrotondate e hanno il muso ottuso. Emana un odore di muschio. Le femmine partoriscono da 2 a 20 cuccioli, e l'intero branco partecipa al loro allevamento. Questi cani sono animali sociali, e hanno l'abitudine di dividersi il cibo e di assistere i deboli o i malati del branco. Comunicano molto fra di loro attraverso il tatto, le azioni e i versi. Il branco dei licaoni (che comprende da 6 a 20 o più esemplari) è estremamente efficiente nella caccia. I branchi normalmente cacciano le antilopi ma sono in grado di affrontare prede molto più grandi come gli gnu, specialmente se malati o feriti. Mangiano anche la loro dieta con roditori e uccelli. Con l'espansione degli insediamenti umani, hanno cominciato a cacciare anche il bestiame allevato, anche se raramente creano un danno significativo. Purtroppo, spesso sono oggetto di caccia o vengono uccisi dagli agricoltori che temono per i loro animali domestici. I licaoni africani sono quindi in pericolo di estinzione. Si trovano a vagare in uno spazio sempre più ridotto nel loro habitat africano. Sono anche

molto sensibili alle malattie diffuse dagli animali domestici. Dimensioni: (75-110 cm) Peso: 18-36 kg Raggruppamento: branco Status: a rischio

Andrea Ugo

NOME: lince rossa NOME SCIENTIFICO: Linxlinx CLASSE: mammifero DISTRIBUZIONE: in Europa settentrionale e in Asia HABITAT: foreste temperate e di conifere, montagna ALIMENTAZIONE: la lince è carnivora, mangia caprioli, conigli e altri piccoli mammiferi. LONGEVITA': dai 12 ai 15 anni CURIOSITA': la lince può catturare prede ancora più grandi di lei. Assomiglia a un enorme gatto, caccia solo prede deboli e malate. La lince nel Medioevo era chiamata Lonza, e Dante ne parlava nella sua Divina Commedia. La lince è un animale solitario e territoriale, la madre è l’unica a prendersi cura dei cuccioli. Per cacciare la lince si apposta in punti sopraelevati dai quali osserva con acuta attenzione (per questo il modo di dire “occhio di lince”).

Alessandra

NOME ANIMALE: lupo NOME SCIENTIFICO: Canis lupus CLASSE:mammifero DISTRIBUZIONE: remote zone settentrionali dell’Asia, dell’Europa e del Nord America HABITAT: dalla tundra alla taiga, dagli ambienti alpini alle pianure boscose, fino a 2000 mt di altezza ALIMENTAZIONE: il lupo è onnivoro, si nutre di grossi erbivori selvatici, mammiferi piccoli, frutti, carcasse, animali domestici, rifiuti di ogni origine LONGEVITA’: il lupo può vivere in natura dai 5 ai 10 anni e in cattività fino ai 17 anni CURIOSITA’: i lupi sono i più grossi cani selvatici, pesano circa 60 kg. e cacciano in branco. Le loro zanne affilate e il loro ululato spaventano gli uomini, ma raramente i lupi li attaccano. Gli umani hanno dato la caccia ai lupi per molto tempo,hanno la pelliccia di un colore vario, la sua carne è commestibile. L’uomo quando ammazza un lupo crea pellicce con il suo pelo. Ora infatti si trovano solo nelle remote zone settentrionali dell’Asia, dell’Europa e del Nord America. I lupi mirano in un branco la preda più debole. I lupi vivono in gruppi familiari con uno o due capi. I lupacchiotti (4-5 per nidiata) sono pieni di energia e passano molto tempo a giocare alla lotta. Una volta cresciuti, vengono istruiti nella caccia dai loro genitori. Il branco insegue la preda fino a che non è esausta e quindi più facile da catturare. I lupi cacciano diversi animali: piccoli roditori, renne e buoi muschiati. Per riuscire più facilmentea catturare le prede fanno in modo da dividere il branco la velocità massima che può raggiungere è di 50 km/h e può arrivare fino a 190 cm di altezza. Simone Sav e Carlo Giulio

NOME:Mandrillo NOME SCIENTIFICO: MandrillusSphinx CLASSE: Mammifero DISTRIBUZIONE: Congo, Africa Occidentale, Costa D’Oro HABITAT: Foreste Pluviali ALIMENTAZIONE: sono animali onnivori, la loro dieta si basa su frutti caduti, foglie, bacche, insetti e piccoli animali. Nei luoghi dove i mandrilli sono piuttosto comuni, è piuttosto frequente che sconfinino dalla foresta per nutrirsi nelle piantagioni, causando danni anche ingenti. LONGEVITA’: Più o meno 40 anni CURIOSITA’: Un maschio adulto di mandrillo mediamente misura 90-100 cm. a cui si sommano 3-4 cm. di coda. La femmina, invece, è più o meno la metà del maschio. Sono molto colorati e hanno il pelo ruvido e ispido, mentre la testa ha dimensioni eccezionali rispetto al corpo. Il mandrillo è un animale sociale chevive sempre in gruppo composto da femmine, cuccioli e un solo maschio dominante ( capo-branco). Si nutre principalmente di frutti caduti dagli alberi, foglie e bacche ma anche di insetti e piccoli animali. L’accoppiamento dei mandrilli è preceduto da un corteggiamento molto insistente da parte del maschio che emette grugniti molto forti .Le femmine tendono a partorire tra Gennaio e Aprile, dopo una gestazione di circa 7 mesi, e i cuccioli nascono già con gli occhi aperti e ricoperti di pelo. Il cucciolo rimane aggrappato alla madre fino a quando non è in grado di seguire il branco da solo. Giulia Di Bari

NOME ANIMALE: Moloch NOME SCIENTIFICO: Moloch horridus CLASSE: rettili DISTRIBUZIONE: Australia occidentale HABITAT: aree desertiche ALIMENTAZIONE: formiche LONGEVITÀ: dai 5 ai 6 anni CURIOSITÀ: Il moloch è inconfondibile perché il suo corpo è completamente ricoperto di spine, le più grosse che rivestono la testa e il dorso,e le più piccole su zampe, piedi e coda. Il suo colore può coprire tutte le gradazioni di marrone fino al dorato. Queste irte escrescenze non sono soltanto un'efficace arma di difesa, seppur necessaria dal momento che questo animale passa moltissimo tempo immobile rendendosi quindi particolarmente esposto ai predatori;sono anche disposte in modo da raccogliere l'acqua piovana.

Matteo

NOME: panda gigante NOME SCIENTIFICO:Ailuropodamenlanoleuca,che significa “piede di gatto nero bianco” CLASSE:mammiferi DISTRIBUZIONE: zona vicina all’altopiano del Tibet e in Cina HABITAT:vicino alle piante di bambù ALIMENTAZIONE:foglie di bambù LONGEVITA’:può vivere fino a 30 anni CURIOSITA’:è famoso perché è diventato il simbolo degli animali in estinzione percolpa dell’uomo. I panda hanno un cucciolo o due alla volta. Alla nascita pesano solo 100g.

Arianna

NOME: pesce pagliaccio NOME SCIENTIFICO: Amphiprionmelanopus CLASSE: uccelli DISTRIBUZIONE: Oceano Indiano, Indocina, isola di Taiwan, Australia, Indonesia, Filippine HABITAT: acque calme delle barriere coralline ALIMENTAZIONE: plancton LONGEVITA': 5-10 anni CURIOSITA': per il caratteristico legame ai propri ospiti simili a fiori (le attinie) e per la brillantezza dei suoi colori il pesce pagliaccio è molto apprezzato dai proprietari di acquari. Le prime notizie si animali tenuti in cattività risalgono al 1881, quando alcuni pesci pagliaccio venivano fatto vivere con attinie in catini colmi di acqua ammirati dalle persone.

Giulia R

NOME ANIMALE: pesce spada NOME SCIENTIFICO: Xiphiasgladius CLASSE: pesci DISTRIBUZIONE: Oceano Atlantico, Indiano, Pacifico HABITAT: acque tiepide ALIMENTAZIONE: piccoli pesci LONGEVITA’: vive a lungo CURIOSITA’: il pesce spada raggiunge i 100 km/h. Quando caccia una preda è il pesce più veloce del mare.Il pesce spada ha una coda molto forte e un corpo affusolato, l’ideale per nuotare. Usa la sua lunga mascella per catturare i pesciolini. Il pesce spada è imparentato con il Marlin e l’Istioforo.L’appuntita arma che ha può essere lunga fino a un terzo di tutto il corpo, la usa anche per difendersi dai predatori più grossi come balene e squali. E’ un super predatore, e accumula nel suo organismo molte pericolose sostanze (meta lli pesanti, soprattutto mercurio).

Sara

NOME: Pinguino di Adelia NOME SCIENTIFICO: PygoscelisAdeliae CLASSE: uccelli DISTRIBUZIONE: negli oceani intorno all’Atlantide HABITAT: il mare ALIMENTAZIONE: gamberi ,granchi e pesci. LONGEVITA’:16 anni CURIOSITA’: testa conica, pesa circa 5 kg, la sua lunghezza può essere fino a 75 cm. I pinguini di Adelia hanno il dorso nero e il ventre bianco. Il loro hobby è dondolare. Questo è uno dei pinguini che nidifica in Antartide. Ha un tipico profilo bianco nero intorno agli occhi. La specie è piuttosto aggressiva e non di rado si osservano adulti che sottraggono materiale dal nido dei vicini.

Isabel

NOME: Puma NOME SCIENTIFICO: FelisConcolor CLASSE: mammiferi DISTRIBUZIONE: America HABITAT: montagna ALIMENTAZIONE: carnivoro LONGEVITA’: 18/20 anni CURIOSITA’: Un secondo nome del puma è coguaro o leone della montagna. I puma si trovano solo in luoghi selvaggi e remoti. I puma cacciano soprattutto di notte, quindi hanno bisogno di un buon udito e di una buona vista per individuare le prede. La femmina del puma a da 1 a 5 cuccioli chiazzati ad anni alternati. A due mesi i cuccioli seguono la mamma a caccia, così imparano. Il puma emette un suono simile a quello del gatto ma più forte. Il maschio del puma può arrivare a una lunghezza di 300 cm (3m), i puma cacciano cervi e piccoli mammiferi.

Andrea P

NOME ANIMALE: Rana Toro NOME SCIENTIFICO: Rana Catesbeiana CLASSE: Anfibi DISTRIBUZIONE: Canada sud-orientale, Stati Uniti occidentali, centrali o orientali. HABITAT: Paludi ALIMENTAZIONE:insetti, piccoli mammiferi,rettili e anfibi LONGEVITÀ: Dai 7anni ai 9 anni CURIOSITÀ: La più grande rana del Nord America, la rana toro, è un anfibio che può arrivare a pesare anche più di mezzo chilo. Il nome di questo animale è dovuto al potente verso, talmente forte da essere paragonato al muggito di un bovino. Ha un suono profondo che viene ampliato dalla grossa sacca posta sotto la gola, che funziona come una cassa di risonanza. Il suo corpo massiccio è caratterizzato da unacolorazione marrone o verde oliva maculata, con macchie brune sulle zampe e sulla parte ventrale, dove contrastano nettamente con il fondo bianco.

Matteo

NOME: razza NOME SCIENTIFICO: Rayamiraletus CLASSE: Pesci DISTRIBUZIONE: Si trovano dappertutto

HABITAT: fondali marini caldi

ALIMENTAZIONE: pesci e molluschi CURIOSITA': le razze hanno le pinne piatte che sembrano ali. Hanno gli occhi sopra il corpo e la bocca sotto. Le razze spesso si appoggiano sul fondo del mare, mezze sepolte nella sabbia,aspettando delle altre prede. Dietro ogni occhio c’è un foro, chiamato spiracolo, che aspira acqua sopra le branchie: così la razza può respirare anche quando è ferma sulla sabbia.

Le razze giganti possono raggiungereuna larghezza di 7,2 m.

Alice O

NOME ANIMALE: salmone NOME SCIENTIFICO: salmon salar DISTRIBUZIONE: emisfero nord ,nelle zone fredde HABITAT: mari, fiumi ALIMENTAZIONE: il salmone è carnivoro e molto vorace LONGEVITA’: dai 6 anni ai 10 anni CURIOSITA’: prima di riprodursi i salmoni migrano per migliaia di chilometridal mare risalendo i fiumi dove sono nati, vanno contro corrente ed evitano gli ostacoli come ad esempio le cascate saltando da una altezza da 3,5 metri.La femmina fa dei buchi sul letto del fiume e depone le uova, il maschio poi le feconda. Alla nascita i piccoli salmoni hanno una tasca sul fiancoper contenere il cibo. Poi i salmoni diventeranno, crescendo, argentati.

Alex

NOME: scarabeo rinoceronte NOME SCIENTIFICO: Oryctes nasicornis CLASSE: Invertebrati DISTRIBUZIONE: Eurasia, Vicino Oriente, Africa settentrionale

HABITAT: Vive nelle foreste, ma si è adattato anche agli ambienti abitati dall'uomo. ALIMENTAZIONE: è un animale erbivoro, si nutre cioè di sostanze vegetali, in prevalenza radici. LONGEVITA’: Il periodo di vita degli adulti dura solo pochi mesi (2 o 3) CURIOSITA’: Lo Scarabeo Rinoceronte è un esponente della grande famiglia degli Scarabaeidae e appartiene alla classa degli Insetti. Appartiene ad un gruppo che comprende alcuni fra Insetti più grandi del pianeta. È diffuso ampiamente, con numerose sottospecie, in tutta Europa, in Nord Africa e in molte aree dell'Asia Occidentale. In questa specie è presente uno forte dimorfismo sessuale: il maschio ha un lungo corno sulla testa che ha dato a questa specie il proprio nome comune. La femmina invece è priva del corno e presenta sul capo solo una piccola protuberanza. Lo Scarabeo Rinoceronte è uno dei più grossi Coleotteri europei, e può arrivare a misurare oltre 4 cm. Il colore delle ali di questi insetti è marrone castagna, mentre il capo ed il torace sono tendenzialmente più scuri. Il periodo di vita degli adulti dura solo pochi mesi (2 o 3): gli adulti infatti compaiono in maggio-giugno, e vivono fino alla fine di agosto. Durante questo periodo non si nutrono. Volano di notte, sovente attratti dai lampioni. Le femmine, dopo essersi accoppiate, depongono le loro uova in tronchi fradici che perforano con le mandibole. La larva, bianca e incurvata a “C”, con capo e zampette arancioni, può arrivare a misurare 8 cm. In natura essa impiega oltre 3 anni per il proprio accrescimento, in cattività l’intero stadio larvale si può compiere in soli 10 mesi.

Andrea U

NOME: scimpanzè NOME SCIENTIFICO: Pantroglodites CLASSE: mammiferi DISTRIBUZIONE: Africa occidentale all’Africa centrale (Ruanda,Uganda,Tanzania) HABITAT: foreste fluviali ALIMENTAZIONE: frutta,foglie,fiori e semi LONGEVITA’:30anni,anche se in cattiveria alcuni sono arrivati f ino a 50 anni CURIOSITA’: è lungo 63-90cm, la coda è assente, pesa 30-60kg. Vive in gruppi da 15-120 individui. Stare appesi agli alberi per gli scimpanzé è fonte di gran divertimento. Questo esercizio aumenta la coordinazione e la forza delle braccia. Gli scimpanzé hanno molti richiami e gesti per comunicare. Sono diversi dall’uomo solo per poco più dell’ 1% del dna, e hanno con noi grandi somiglianze nella composizione del sangue e nelle risposte dell’ organismo.

Roberto

NOME: scoiattolo volante NOME SCIENTIFICO: PteromisVolans CLASSE: mammifero DISTRIBUZIONE: in Siberia HABITAT: foreste miste ALIMENTAZIONE: onnivoro LONGEVITA’: tra i 5/8 anni CURIOSITA’: non ha le ali, ma una membrana sottile e pelosa tesa lungo il corpo. Questo gli permette di planare da un albero all’altro: in un balzo riesce a percorrere 50 m. La coda agisce come timone. Lo scoiattolo volanteè un roditore, ha incisivi atti a rosicchiare e molari atti a masticare. E’ alto 30/60 cm.

Sara

NOME ANIMALE: squalo Goblin NOME SCIENTIFICO:MitsukurinaOwstoni DISTRIBUZIONE:? HABITAT: abissi del mare ALIMENTAZIONE: pesci e affini LONGEVITA’:? CURIOSITA’: l’organo più in vista dello squalo Goblin è la strana proboscide in cima alla testa, al suo interno sono presenti numerosi organi elettrici per individuare il campo magnetico degli altri animali negli abissi, dato che i suoi occhi sono ormai atrofizzati. Dopo aver individuato la preda, estroflette immediatamente le mandibole estensibili, grazie ad un organo simile a una lingua,e poi la arpiona con i denti sottili e ricurvi, adatti a trattenere prese viscide.

Gabriele C.

NOME: stella marina NOME SCIENTIFICO: Astropecten CLASSE: echinodermi DISTRIBUZIONE: ce ne sono in tutti i mari HABITAT: mare in bassa marea ALIMENTAZIONE: carnivori, si nutrono di molluschi che si trovano sul fondo del mare e di cui iniziano la digestione all’esterno rovesciando lo stomaco fuori dalla bocca fino ad avvolgere e ingoiare la preda. LONGEVITA’: forse durano poco,4 o 5 anni. CURIOSITA’: ci sono 2.000 specie di stelle marine e ce ne sono alcune che hanno 10, 20 e 40 braccia. Le stelle marine godono di notevoli capacità rigenerative: un braccio tagliato ricresce, ogni tanto al suo posto se ne formano due. Alice R

NOME: tartaruga marina NOME SCIENTIFICO: Chelonide CLASSE: rettili DISTRIBUZIONE: oceani Atlantico,Pacifico,Indiano e frequenta anche il Mar Mediterraneo. HABITAT: mare ALIMENTAZIONE: pesci LONGEVITA’: supera i 150 anni CURIOSITA’: Marion, una tartaruga gigante delle Seychelles ha vissuto tra il 1766 e il 1918, ben 155 anni di vita tranquilla. Il nome scientifico della famiglia delle tartarughe, Chelonide, è legato al mito di Chelona, una ninfa che rifiutò un invito a casa di Zeus , dicendo che preferiva la sua dimora. Venne così scaraventata in acqua insieme alla sua casa, che da allora trasporta con sé.

Alice R

NOME: Tigre bianca NOME SCIENTIFICO:Pantheratigristigris CLASSE: mammifero DISTRIBUZIONE: in India (BENGALA) HABITAT: preferisce stare sia nelle fredde foreste HIMALAYANE sia nelle zone calde con fitta vegetazione visto che ama fare gli agguati alle sue prede. ALIMENTAZIONE: cervi,bufali,maiali e scimmie.(carnivoro) LONGEVITA’ CURIOSITA’: Il corpo della tigre bianca può raggiungere, nel maschio, l a lunghezza di2,70 – 3,10 m. Inclusa la coda e un peso variabile dai 180 ai 260 kg. Le tigri bianche sono state scoperte verso il 1820. La variazione di colore è considerata una mutazione causata da un genere recessivo chiamato chinchilla o chincillà, che inibisce la pigmentazione gialla del mantello della tigre alternando anche il colore delle strisce e si accompagna a strabismo e sistema immunitario indebolito.

Alice O

NOME: Upupa NOME SCIENTIFICO: Epops CLASSE: Uccelli DISTRIBUZIONE: Africa, Europa, Asia centro –meridionale HABITAT: Ambiente forestale,frequentano anche boschi e zone aperte, talvolta colonizzano in zone di campagna, con pochi alberi. ALIMENTAZIONE: ortotteri (cavallette, grillotalpa), anellidi, coleotteri, piccoli anfibi e rettili. CURIOSITA’: L’upupa maschiocol suo lungo becco porta il cibo alla famiglia. Le upupe nidificano in cavità. Il nido non viene mai ripulito, quindi manda fetore, per colpa anche del liquido che rilasciano la femmina e i piccoli. La puzza tiene lontano i predatori e attira gli insetti di cui si cibano le upupe. L’upupa è lungo 25cm e pesa 80g.La vistosa cresta bordata di nero riveste un chiaro significato di comunicazione. Esprime,quando è ripiegata, uno stato di allarme dell’uccello; quando invece è sollevata informa della presenza del legittimo proprietario di quel particolare territorio. Le dita delle zampe sono parzialmente unite da una membrana. L’upupa è particolarmente dotata per scovare gli insetti che vivono nelle gallerie sotterranee. Il becco dell’upupa funziona come una pinza che penetra nelle fessure delle rocce,dei tronchi e del suolo e negli interstizi più disparati. Lungo quasi 6 cm e ricurvo le consente di cercare le prede in luoghi che sono inaccessibili a ogni uccello insettivoro che abbia le sue dimensioni.

La lingua delle upupe è corta, non possono ingoiare direttamente il cibo, e per ingerire le prede quindi devono lanciarle in aria e ingoiarle a becco aperto dopo avergli staccato testa, ali e zampe sbattendole a terra. Le upupe si riproducono da aprile a giugno . Anche nell’upupa l’imbeccata di corteggiamento fa parte del cerimoniale che precede l’accoppiamento.Il dono di una preda sostanziosa alla femmina da parte del maschio svolge un’importante funzione scatenante nella parata nuziale di questa specie. Gli inseguimenti in volo e la ricerca comune di una cavità per nidificare svolgono una funzione nella formazione del legame della coppia. La ricerca di un territorio e di una femmina spinge i maschi dell’upupa a vistosi combattimenti che precedono le parate nuziali. In genere si afferrano l’un l’altro con il becco e si alzano in volo.

Cecilia

NOME: vipera africana del Gabon NOME SCIENTIFICO: Bitisgabonica CLASSE: rettile DISTRIBUZIONE: Africa HABITAT: foresta / bosco LONGEVITA’: può vivere fino a 30 anni di vita CURIOSITA’: i serpenti hanno le zanne perché le usano per iniettare veleno alla preda. Il veleno viene prodotto da ghiandole ai lati del capo, e viene sospinto in un tubicino dopo esce attraverso le zanne. Tutti i serpenti cambiano la pelle diverse volte all’anno, hanno sensi molto acuti, che li aiutano a trovare la preda. Un serpente nella colonna vertebrale ha ben 400 ossa! Gli occhidel serpente non si chiudono mai perché non hanno le palpebre, i loro occhi sono protetti da una squama trasparente, e così ci vedono benissimo! La vipera del Gabon può essere lunga 1,8 m e può pesare 20 kg.

Giulia D B

NOME: vipera cornuta NOME SCIENTIFICO: Ceraste cerastes CLASSE: rettili DISTRIBUZIONE: Europa sud orientale, Africa, e Italia del nord (Friuli e Trentino) HABITAT: zone desertiche ALIMENTAZIONE: piccoli mammiferi LONGEVITA': circa 10 anni CURIOSITA': è uno degli animali più pericolosi del deserto. E’ lunga circa 1 mt, aspetta la sua vittima nascosto sotto la sabbia lasciando fuori solo la testa. Il morso è letale per l’uomo. E’ chiamata vipera cornuta perché dalla sabbia restano fuori le diaboliche corna (chiamate così dalla gente del luogo). Ha una testa triangolare e un corno sopra ogni occhio. Può avere diverse colorazioni, dal marrone all’arancione. Preferisce cacciare di notte, paralizzando le vittime con il veleno e ingoiandole intere.

Davide P

NOME: volpe NOME SCIENTIFICO: Vulpes - vulpes CLASSE: mammiferi (canide) DISTRIBUZIONE: la volpe è diffusa in tutto l’emisfero nord ed è presente in tutta l’Italia. Nelle zone fredde vive la volpe artica. HABITAT: la volpe vive nelle zone collinari e in montagna, nei boschi e nelle campagne coltivate. ALIMENTAZIONE: La volpe è un animale onnivoro. Mangia invertebrati, piccoli mammiferi, uccelli, uova di anfibi e rettili, e frutta. Se è affamata può nutrirsi di qualsiasi cosa. LONGEVITA’: la durata della vita di una volpe non supera i 10-12 anni CURIOSITA’: la volpe cambia colore della pelliccia con le stagioni . La volpe artica in inverno diventa completamentebianca. La volpe è sempre stata ammirata per la sua bellezza e per la sua furbizia,infatti è presente in molti racconti (ES. Pinocchio,la volpe e l’uva … ) compare anche in alcuni proverbi (ES. la volpe sa ben fare, ma nel laccio si fa acchiappare …) , e nei detti popolari (ES. astuto come una volpe …). Per vivere in ambienti e situazioni diverse le volpi devono avere una grande capacità di adattamento. Le volpi sono animali crepuscolari e notturni. Marcano il loro territorio mediante ghiandole odorifere poste vicino alla coda.

Luna

NOME: Serpente a Sonagli NOME SCIENTIFICO: Crotalus atrox CLASSE: Rettili DISTRIBUZIONE: America(Nord/Sud) HABITAT: Zone desertiche ALIMENTAZIONE: Roditori, piccoli mammiferi, pesci, anfibi e altri rettili LONGEVITA’: Circa 20 anni CURIOSITA’: Le nacchere spagnole prendono il nome dal serpente a sonagli che si può anche chiamare crotalo. Si chiamano come i serpenti a sonagli perché producono un suono molto simile. Il nome serpente a sonagli deriva dallo strano suono che producono per avvertire gli altri animali che è velenoso. Nella coda del serpente a sonagli, infatti, ci sono dei pezzetti duri che producono rumore. Ce ne sono circa 30 specie. Il Ceraste, per esempio, è un serpente a sonagli nei deserti sabbiosi del Messico e degli Sati Uniti sud-occidentali. Il suo spostamento laterale lascia una traccia caratteristica. Molti serpenti a sonagli riposano durante il giorno e cacciano piccoli roditori durante la notte. Individuano la preda saggiando l’aria con la lingua biforcuta. Quando la preda si avvicina, il serpente ne avverte il calore del corpo grazie alle due cavità che ha ai lati del muso. Durante la stagione fredda vanno in letargo in grotte sottoterra. Anche i piccoli sono molto velenosi, il veleno è emotossico, distrugge cioè tessuti, organi e causa l’incapacità di coagulazione del sangue.

Cecilia