You are on page 1of 12

Informiamoci

n 8

La concessione dellautostra da

Valdastico NOrd?
autostrada Piovene Rocchette-Besenello

informiamoci n

versione ridotta

Informiamoci n 8

Autostrada Brescia Verona Vicenza Padova: storia di una concessione.


Correva lanno 1956 quando lANAS cedeva alla Societ SpA Autostrade Brescia Verona Vicenza Padova la concessione di costruzione ed esercizio dellautostrada A/4. La concessione avrebbe dovuto durare 30 anni dal completamento del tratto autostradale e quindi la sua scadenza sarebbe stata nel

1962 + 30 = anno 1992


Per la societ Autostrade Bs-Pd.... nel 1986 acquista lautostrada Vicenza-Piovene Rocchette nel 1990 costruisce le tangenziali di di Verona e Vicenza nel 1992 esegue la tangenziale di Padova e raccordi vari Nel 1999 la concessione viene rinnovata. Nel 2005 non si sa pi quando scade la concessione dellautostrada, bisogna chiedere allAvvocatura generale dello Stato di fare chiarezza. Finalmente lAvvocatura dice quando scade la concessione dellautostrada Bs-Pd! scade il 30 giugno 2013 Subito lANAS, generosa con la Societ Autostrade Bs-Pd, proroga la concessione di ! ben 23 anni fino al 2036

80 anni dallinizio della concessione



versione ridotta

Informiamoci n 8

Non fosse per lUnione Europea, sarebbe andata bene alla Societ Autostrade, ma occorre rispettare le leggi europee.

In base al diritto comunitario, la proroga di una concessione assimilabile al rilascio di una nuova concessione. Interrogazione al Parlamento europeo E-3562/2003 Risposta del Commissario Bolkestein a nome della Commissione in data 16 gennaio 2004
Se si vuole fare una proroga occorre fare una gara europea: vinca chi offre di pi (allo Stato). Obbedisco, dice lItalia, ma siccome siamo pi furbi, una proroga la diamo lo stesso (tecnicamente si chiama concessione di lavori che completamente diversa dalla concessione di servizi regolamentata dalla UE) perch serve per completare lautostrada da Piovene a Trento. La proroga (per lavori) un po pi corta! fino al 2026 Insomma dopo due procedure di infrazione presso lUnione Europea e una multa pagata dallo Stato, la situazione la seguente.

versione ridotta

Informiamoci n 8

La SpA Autostrada Brescia Verona Vicenza Padova: breve storia di una societ
La Societ Brescia Verona Vicenza Padova S.p.A., che porta lo stesso nome del tratto autostradale poi realizzato, fu costituita nel 1952 grazie ad un'alleanza tra gli enti pubblici ed economici di sette province: Milano, Bergamo, Brescia, Verona, Vicenza, Padova e Venezia. Col passare del tempo la societ si trasforma e cambia completamente natura. Nel 1999 cambia statuto sociale ed amplia la propria attivit ad altri rami. Nel 2011 viene formata la SpA A4Holding che incorpora tutte le attivit della Societ Autostrade Bs-Pd. Nel 2013 i soci soci privati pubblici hanno soci pubblici quote pari al 34% 33,7%, i Soci privati hanno il restante 66% 66,3%

versione ridotta

Informiamoci n 8

Ma il valore di una societ economica che ha una sola attivit esercitata in regime di monopolio, dipende dal mantenimento di questo monopolio.

Come fa notare Pietro Erle sul Giornale di Vicenza del 6 aprile 2013: (...) il fatto che il Cipe abbia approvato il progetto della Valdastico nord almeno no a Lastebasse spalanca alla societ le porte a una trattativa per un prolungamento della concessione di gestione dell'autostrada, che scade ora. Il che rid comunque ossigeno al valore della A4 holding e alimenta per gli enti pubblici le speranze che le azioni in vendita interessino a qualche protagonista del risiko delle autostrade. Ecco, dunque, che delicate scelte territoriali quali loccupazione di una valle con un mostro autostradale largo 50 m, vengono messe nel tritacarne della compravendita degli azionisti.

Sorge u na doma nda: il tratto autostradale P i o ve n e B e s e n e l l o (o r a r id ot to a l s o l o Piovene-Valdastic o) si fa perch serve al territorio o perch serve ag li azion isti?

?
5

versione ridotta

Informiamoci n 8

I vantaggi della concessione autostradale


Esaminiamo il seguente grafico.

Traffico pedaggi (indici)


120 110 100 90
107 100 100,0 98 98,6 100,2 100,7 116

A fronte di un traffico stagnante, le entrate dei pedaggi aumentano del 16%, come mai?

TRAFFICO PEDAGGI

2008 2009 2010 2011

Basta guardare gli incrementi dei pedaggi concessi dal Ministero delle Infrastrutture.
Incremento pedaggi rispetto al costo della vita 7,45% 8% 7,08% 6,56% tarie prezzi al consumo

6% 4% 2% 0% 2009
1,59% 1,50% 2,20% 1,30% 3,20%

Nel 2009 incrementi tariffari e prezzi al consumo coincidono. Poi schizzano in alto e nel 2010 la tariffa autostradale aumenta pi di 4 volte rispetto ai prezzi al consumo.

2010

2011

2012

versione ridotta

Informiamoci n 8

Negli ultimi 4 anni Stato e Societ Autostrade aumentano le entrate a spese degli utenti delle autostrade, con un deciso vantaggio per la Societ Autostrade Bs-Pd, come si vede dalla seguente tabella. INTROITI DA PEDAGGI E CANONI DI CONCESSIONE
PEDAGGI ANNO 2008 2009 2010 2011 tot (mln ) 224,839 220,487 240,995 260,465 946,787
Aumento rispeJo al 2008

CANONI (mln ) 17,492 19,179 24,223 41,698 102,592


Aumento rispeJo al 2008

Pedaggi-canoni
(mln )

-4,352 16,156 35,625 47,429

1,687 6,730 24,205 32,622

207,347 201,308 216,772 218,767 844,194

% 7,8% 8,7% 10,1% 16,0% 10,8%

Rispetto al 2008 lo stato incassa 32,6 milioni di euro in pi, mentre la Societ Autostrade Bs-Pd incassa 47,4 mln di euro.

In definitiva lo Stato, di fronte alla crisi economica iniziata nel 2008, ha introdotto una tassa occulta che incassa tramite la societ autostradale, ma laggio che lascia alla societ superiore alla tassa: insomma ci guadagnano tutti meno che lutente dellautostrada.

versione ridotta

Informiamoci n 8

Un strano rinnovo: non la razionalit economica che dirige le decisioni.

Che senso ha investire 2 miliardi di euro 1 in unautostrada a fronte di un rinnovo della concessione di 13 anni? Tanto pi che a fine aprile 2013 la situazione la seguente: Il CIPE (in data 18 marzo 2013) ha approvato uno stralcio funzionale da Piovene a Valle dellAstico (18 km circa) per un importo di euro 891.600.000. La provincia di Trento si dichiarata fortemente contraria a questa autostrada, ma non si oppone alla realizzazione dellautostrada sul territorio solo vicentino. Inutile dire che il mancato proseguimento dellautostrada ne fa unopera fallimentare che avr una frazione dei traffici stimati generosamente per lopera completa: insomma unopera faraonica, inutile e antieconomica. Ma lopera solo un primo stralcio dellopera completa2? Difficile da credere. Prendiamo comunque per buona questa fiducia del tutto immotivata e vediamo se i conti tornano. Secondo il Piano Finanziario presentato dalla Societ Autostrade Bs-Pd nel gennaio 2013 la successione dei lavori dovrebbe essere la seguente:
1

Questa la cifra contenuta nel progetto preliminare per realizzare il tratto autostradale da Piovene a Besenello lungo km 39,4.
2

Come si ostinano a dire tutti coloro che sono favorevoli allautostrada.

versione ridotta

Informiamoci n 8

2015 2022 2025 2026

inizio lavori autostrada Valdastico Nord fine lavori tratto Piovene-Valdastico e apertura al traffico di un tratto di km 18,8 fine lavori tratto Valdastico-Trento e apertura al traffico della tratta autostradale completa fine concessione autostradale

Gli incassi dei pedaggi nel tratto Piovene-Besenello, sempre nelle previsioni della Societ Autostrade Bs-Pd sono i seguenti:
Anno 2022 2023 2024 2025 2026 Totale Incassi 8.538.009,00 9.354.440,00 9.844.560,00 22.737.347,00 23.882.091,00 74.356.447,00

Si spendono poco meno di 1.923 milioni di euro e se ne incassano 74: mancano allappello 1.849 milioni 3 .

E quindi?
Qualcuno dopo il 1926 dovr farsi carico della tratta autostradale e cercare di ripagare linvestimento.

Ma non ci riuscir nemmeno in 50 anni


3

Se dalle entrate dovute ai pedaggi sottraiamo canoni di concessione e spese generali, nei primi cinque anni dallapertura dellautostrada non solo non vi saranno risorse per ammortamenti e oneri finanziari, ma difficilmente si raggiunger il pareggio.

versione ridotta

Informiamoci n 8

Prendiamo lo stesso Piano Finanziario della societ concessionaria e vediamo cosa prevede4.
Anno 2022 2023 2024 2025 2026 2027 2028 2029 2030 2031 2032 2033 2034 Incassi 8.538.009,00 9.354.440,00 9.844.560,00 22.737.347,00 23.882.091,00 24.386.012,00 24.889.932,00 25.393.852,00 25.897.772,00 24.401.693,00 26.824.994,00 27.248.295,00 27.671.596,00 Anno 2035 2036 2037 2038 2039 2040 2041 2042 2043 2044 2045 2046 TOTALE Incassi 28.094.897,00 28.518.199,00 28.908.921,00 29.256.477,00 29.586.395,00 29.870.334,00 30.116.088,00 30.322.599,00 30.488.961,00 30.614.430,00 30.698.426,00 30.740.542,00 638.286.862,00

Venti anni di proroga della concessione (24 anni dallapertura del tratto) non basteranno a incassare 1/3 del costo di costruzione. Insomma la costruzione del tratto Piovene-Trento un investimento economicamente sballato che produce solo perdite per chiunque si prenda in gestione il tratto autostradale. E allora perch farlo?

Dati dei pedaggi autostradali nel tratto Piovene Rocchette-Besenello, riportati nel Piano finanziario 2013-2046 del gennaio 2013.

versione ridotta

10

Informiamoci n 8

Perch nel frattempo la tratta Brescia-Padova avr prodotto le seguenti entrate.


Anno 2022 2023 2024 2025 2026 2027 2028 2029 2030 2031 2032 2033 2034 Incassi 485.060.396 496.867.347 508.946.420 521.224.373 531.197.880 535.698.532 540.199.184 544.877.271 549.200.487 554.877.271 560.554.056 566.230.841 571.907.626 Anno 2035 2036 2037 2038 2039 2040 2041 2042 2043 2044 2045 2046 TOTALE Incassi 577.584.410 582.808.705 587.563.333 591.832.426 595.601.527 598.857.680 601.589.518 603.787.336 605.443.156 606.550.783 607.105.851 607.105.851 14.132.672.260

E chiaro che il tratto autostradale Piovene Trento: oltre ad avere un bacino di utenza limitato, oltre ad essere un doppione dei tratti esistenti, oltre a devastare una valle, un tratto troppo costoso sia al momento della costruzione sia dal punto di vista della gestione. Produrr solo debiti, ma ... ha il grande vantaggio di permettere il rinnovo della concessione autostradale e prolungare allinfinito un contratto dove il privato guadagna molto di pi del pubblico.

versione ridotta

11

Informiamoci n 8

IN SINTESI
La concessione attiene alle propriet e alle competenze dello Stato: per sua natura una concessione ha una scadenza. Nel caso di concessioni autostradali la scadenza naturale considerata 30 anni. Lautostrada Brescia Padova stata data in concessione dallANAS a societ Autostrade Bs-Pd nel 1956. La scadenza naturale prevedeva la fine della concessione 30 dopo la messa in esercizio del tratto autostradale: 1992. A furia di acquisizioni e costruzione di opere accessorie, la societ concessionaria ha potuto rinviare la fine della concessione fino ad arrivare alla ragguardevole durata di 60 anni (1956-2016). Nel frattempo sono state aperte due procedure di infrazione presso la CE e lo stato ha gi pagato una multa. In questi anni la Societ Autostrade Bs-Pd ha cambiato natura: da societ pubblica diventata societ privata. Per ottenere un ulteriore rinnovo di poco pi di una decina danni (fino al 2026) la Societ Bs-Pd disposta a sostenere un esborso di 3,1 miliardi di euro costruendo unopera qualsiasi (anche se economicamente insostenibile, anche se territorialmente devastante). Di fatto una lobby ben pi potente di quella di notai, farmacisti, ecc. vive sulle concessioni autostradali e non vuole mollare la situazione di rendita che d infiniti vantaggi economici. La mancata fine delle concessioni scadute costa allo Stato (per la sola autostrada Bs-Pd e Vi-Piovene) almeno 238,5 milioni di euro ogni anno.

http://www.novaldasticonord.info/

versione ridotta

12