You are on page 1of 11

1

I numeri primi interi gaussiani e i numeri primi di Eisenstein



Francesco Di Noto, Michele Nardelli, Pier Francesco Roggero

Abstract

In this paper we show the prime integer gaussian numbers

(form 6k +1) and the prime Eisenstein’s numbers (form 6k - 1)

Riassunto

In questo lavoro parleremo brevemente dei numeri primi interi

gaussiani, di forma aritmetica 6k +1 e dei numeri primi di Eisenstein,

di forma 6k – 1 (le forme numeriche dei numeri primi, tranne il 2 e il 3

iniziali)

°°°°°°°°°°°°°°°°°°


Per i numeri interi gaussiani, dopo la citazione da Wikipedia, riporteremo
le nostre considerazioni:

Intero di Gauss (da Wikipedia) :

Intero di Gauss
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
2
Un intero di Gauss (o gaussiano) è un numero complesso le cui parti reale
e immaginaria sono intere. L'insieme degli interi di Gauss, dotato delle
ordinarie operazioni di addizione e moltiplicazione tra numeri complessi, è
un anello.
Definizione
Formalmente, gli interi di Gauss costituiscono l'insieme

L'anello degli interi di Gauss è un dominio d'integrità, un anello a
fattorizzazione unica, un anello a ideali principali e un dominio euclideo,
ma non è un anello ordinato.
Proprietà
Norma
Ogni numero complesso ha una ben definita norma. La norma è una
funzione che ad ogni numero associa un numero naturale definito come

La norma è moltiplicativa, cioè

Elementi invertibili
Gli elementi invertibili (le unità) di sono tutti e soli gli elementi di
norma 1, cioè i quattro numeri seguenti:









3

Primi di Gauss



Rappresentazione degli interi di Gauss con i "primi" segnati in rosso
Come i numeri interi, anche gli interi di Gauss possono essere scritti in
maniera (quasi) unica come prodotto di "primi", detti primi di Gauss.
Alcuni "comuni" numeri primi sono primi di Gauss, mentre altri diventano
dei numeri composti; per esempio 2 = (1 + i)(1 − i) e 5 = (2 + i)(2 − i).
Più precisamente:
• i numeri primi congrui a 3 modulo 4 sono primi di Gauss;
• i numeri primi congrui a 1 modulo 4 sono il prodotto di due distinti
primi di Gauss, p = a
2
+ b
2
= (a+bi) (a-bi) (teorema di Fermat sulle
somme di due quadrati);
• 2 è, salvo un invertibile (negli interi "il segno"), il quadrato di un
primo di Gauss: (1+i)
2
= 2 i;
• non esistono altri primi di Gauss (la norma di un primo di Gauss è
pari a un numero primo o al suo quadrato).
I primi di Gauss sono infiniti, perché sono infiniti i numeri primi.”…
Nostre osservazioni:
Un intero gaussiano è un numero complesso le cui parti reale e
immaginaria sono intere. La norma di un intero gaussiano è il numero
4
naturale definito come
N(a+bi) = a
2
+ b
2

I primi razionali che sono congrui a 3 (mod.4) sono anche primi
gaussiani. Poiché esistono infiniti numeri primi razionali della forma
4k +3, esistono necessariamente infiniti primi gaussiani. I primi
razionali congrui 1 (mod.4) non sono primi gaussiani. Infatti i numeri
primi della forma 4k+1 possono sempre essere scritti come somma di
due quadrati (Teorema di Fermat sulla somma di due quadrati),
quindi abbiamo
p = a
2
+b
2
= (a+bi)( a-bi)

Forma numerica. Poiché la forma 4k + 3 corrisponde alla forma
6k’ +1 con k’< k, per esempio 19 = 4*4+3 =6*3 +1, con k > k’, infatti
4 > 3 , i numeri primi gaussiani sono tutti di forma 6k’ + 1, e non di
forma 6k’ - 1, essendo questi anche di forma 4k +1 e quindi primi non
gaussiani.
Relazioni con altri tipi di numeri primi: con numeri primi di
Eisentein (anch’essi connessi ai numeri complessi) ma di
forma 6n -1, e quindi non gaussiani, e che vedremo dopo i numeri
primi gaussiani.
Infatti, parzialmente, da Wikipedia,

5

“Intero di Eisenstein
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.



Interi di Eisenstein come punti di intersezione di un reticolo triangolare nel
piano complesso
In matematica, un intero di Eisenstein, dal nome del matematico Ferdinand
Eisenstein, è un numero complesso della forma:

dove a e b sono numeri interi e

è una radice cubica dell'unità. Gli interi di Eisenstein formano un reticolo
triangolare nel piano complesso, a differenza degli interi gaussiani che
formano un reticolo rettangolare nel piano complesso…”.
paragrafo “Numeri primi di Eisenstein”
Numeri primi di Eisenstein
Se x e y sono interi di Eisenstein, si dice che x divide y se esiste un intero
di Eisenstein z tale che
y = z x
Questo estende la nozione di divisibilità per i numeri interi ordinari. Inoltre
si può estendere la nozione di primalità; un intero di Eisenstein non
unitario x è un primo di Eisentein se i suoi unici divisori sono nella forma
ux e u dove u è una qualunque delle sei unità.
6
Si può dimostrare che un numero primo ordinario (o primo razionale)
della forma può essere fattorizzato in e
quindi non primo negli interi di Eisentein. Inoltre, un numero della forma
x
2
− xy + y
2
è un primo razionale se e solo se x + ωy è un primo di
Eisentein…”.
Nostre osservazioni:
I primi di Eisenstein, che sono uguali ad un numero naturale primo
3n -1, più piccoli sono 2, 5, 11, 17, 23, 29, 41, 47, 53, 59, 71, 83, 89
(con differenze consecutive (dopo il 5) pari a 6 (numeri sexy) o a 12,
per es. 41 - 29 =12, 71 - 59=12 , 83 -71 =12 ecc.) o anche maggiori.
(Per le differenze consecutive pari a 12, notiamo che 12 = 24/2, dove
24 è il numero che coincide ai modi corrispondenti alle vibrazioni fisiche
delle stringhe bosoniche che possono esprimersi attraverso la seguente
equazione modulare di Ramanujan
( )
(
(
¸
(

¸

|
|
¹
|

\
|
+
+
|
|
¹
|

\
|
+

(
(
(
¸
(

¸

=




4
2 7 10
4
2 11 10
log
'
142
'
cosh
' cos
log 4
24
2
'
'
4
0
'
2
2
w t
itw e
dx e
x
txw
anti
w
w
t
w x
φ
π
π
π
π
).
Per numeri più grandi si hanno infatti differenze più grandi , ma
sempre di forma 6k, per esempio 419 - 401 = 18 = 6*3.
Tutti, meno il 2 iniziale, sono di forma 6k -1 (poiché, per n pari,
abbiamo la forma 6n -1) e quindi non sono interi gaussiani, che sono
invece di forma 6k +1 come già visto prima.
I numeri primi di Eisenstein sono listati nella sequenza OEIS
A003627) :
7

2, 5, 11, 17, 23, 29, 41, 47, 53, 59, 71, 83, 89, 101, 107, 113, 131, 137,
149, 167, 173, 179, 191, 197, 227, 233, 239, 251, 257, 263, 269, 281, 293,
311, 317, 347, 353, 359, 383, 389, 401, 419, 431, 443, 449, 461, 467, 479,
491, 503, 509, 521, 557, 563, 569, 587

Relazioni con altri tipi di numeri primi:
I numeri primi di Eisenstein sono congrui a 2 mod. 3, mentre i numeri
primi di Mersenne (tranne l’iniziale 3) sono congruenti a 1 mod. 3.
Riportiamo questi appunti sui numeri interi gaussiani e i numeri di
Eisenstein perché potrebbero avere, specialmente i primi,
conseguenze più o meno lontane anche con la congettura di Beal, per
la soluzione della quale è stato istituito recentemente il Beal Prize, con
elevazione del premio da 10 000 dollari ad 1 000 000 di dollari.
Conclusioni
In questo lavoro abbiamo riportato alcune formule e osservazioni sui
numeri interi gaussiani e sui numeri di Eisenstein, sia perché sono
connessi ai numeri complessi, che anche tra di loro (rispettive forme
6k +1 e 6k -1, le forme aritmetiche dei numeri primi, tranne il 2 e il 3
iniziali), sia anche perché, soprattutto i numeri primi gaussiani,
potrebbero essere coinvolti in qualche futura dimostrazione della
congettura di Beal, probabilmente incoraggiata dall’elevazione del
premio (Rif. 1 e 2)
Riferimenti
1) dal sito: www.diregiovani.it/rubriche/fotogallery/23080-problema-
8
soluzione-congettura-beal-matematic.dg - 48k
“ Sei bravo in matematica? Risolvi questo problema e vinci 1 milione di
dollari
05 giugno 2013

ROMA - Un banchiere texano ha messo in
palio 1 milione di dollari a chi risolverà un
problema matematico complicato che è
rimasto irrisolto dal 1993.
Beal è un matematico autodidatta e dice che
vuole ispirare i giovani a perseguire la
matematica e la scienza.
Per questo motivo nel 1997 ha offerto $ 5.000,
poi è arivato a $ 100,000 e ora si è spinto a un milione.
La cosiddetta Congettura di Beal è un problema sulla teoria dei numeri e
secondo l'American Mathematical Society (AMS) la soluzione è più
difficile di quella di un problema correlato, l'ultimo teorema di Fermat, che
non ha avuto una soluzione pubblicata per centinaia di anni.
Questo che segue è il problema:

Se A^x +B^y = C^z, dove A, B, C, x, y e z sono interi positivi e x, y, z > 2,
allora A, B e C hanno un fattore primo in comune

Sei così bravo da poterlo risolvere?
Se la risposta è un sì, non perdere tempo!
Clicca QUI e scopri per le regole per partecipare! “
2) “ Congettura di Beal”
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La congettura di Beal è una congettura della teoria dei numeri resa
popolare dal miliardario texano e matematico amatoriale Andrew Beal.
Analizzando diverse generalizzazioni dell'ultimo teorema di Fermat, nel
1993 Andrew Beal formulò la seguente congettura:
9
Se , dove , , , , e sono interi positivi e
, allora , e hanno un fattore primo in comune.
Per esempio, la soluzione 3
3
+ 6
3
= 3
5
ha tutte le basi divisibile per 3, e la
soluzione 7
6
+ 7
7
= 98
3
ha le basi con il fattore comune 7. In effetti, ci sono
infinite soluzioni le cui basi hanno un fattore in comune. Per esempio,
l'identità

fornisce una soluzione per ogni , , . In questo caso, tutte le basi
hanno il fattore comune .
Ad oggi (2006), non ci sono controesempi noti. Le ricerche sono state
effettuate almeno fino a 1.000 in tutte le variabili.
[1]

[2]

La congettura di Beal è una generalizzazione dell'ultimo teorema di Fermat,
che corrisponde al caso in cui . Se con , allora o
le basi sono coprime oppure hanno un fattore in comune. Se hanno un
fattore in comune, allora, dividendole per il loro massimo comune divisore,
si ottiene una soluzione più piccola con le basi coprime. In entrambi i casi,
un controesempio dell'ultimo teorema di fermat fornisce anche un
controesempio della congettura di Beal.
La congettura non è valida nel più ampio dominio degli interi gaussiani.
Dopo che era stato offerto un premio di $50 per un controesempio, Fred W.
Helenius trovò che .
[3]

È stato argomentato il fatto che altri matematici avessero già proposto la
stessa congettura prima di Andrew Beal.
Beal ha offerto un premio di $100,000 USD per la dimostrazione o la
confutazione della congettura.
[4] “
La voce di Wikipedia non è stata ancora aggiornata sull’elevazione del
premio ad un milione di dollari, e cita una possibile relazione con i numeri
interi gaussiana (brano da noi evidenziato in blu)

10


RELAZIONI TRA I NUMERI PRIMI DI GAUSS E I NUMERI
PRIMI DI EISENSTEIN

Abbiamo visto che i numeri primi di Gauss “g” sono della forma:
g = 4k+3; con k = 0, 1, 2,…
La sequenza è la seguente:
3, 7, 11, 19, 23, 31, 43, 47, 59, 67, 71, 79, 83, 103, 107, 127, 131, 139, 151,
163, 167, 179, 191, 199, 211, 223, 227, 239, 251, 263, 271, 283, 307, 311,
331, 347, 359, 367, 379, 383, 419, 431, 439, 443, 463, 467, 479, 487, 491,
499, 503, 523, 547, 563, 571,…

I numeri primi di Eisenstein “e” sono invece della forma:
e = 2k+3; con k = 0, 1, 2,…
La sequenza è la seguente:
2, 5, 11, 17, 23, 29, 41, 47, 53, 59, 71, 83, 89, 101, 107, 113, 131, 137, 149,
167, 173, 179, 191, 197, 227, 233, 239, 251, 257, 263, 269, 281, 293, 311,
317, 347, 353, 359, 383, 389, 401, 419, 431, 443, 449, 461, 467, 479, 491,
503, 509, 521, 557, 563, 569, 587,…

11

Dall’intersezione delle 2 sequenze si ottengono i numeri primi che sono
numeri primi sia di Gauss che di Eisenstein.
Dalle 2 formule precedenti 4k+3 e 3k+2, siccome il minimo comune
multiplo fra 3 e 4 è 12 abbiamo la seguente formula per i numeri primi
comuni di Gauss/Eisenstein ρ:

ρ = 12k+11; con k = 0, 1, 2,…
La sequenza è la seguente:
11, 23, 47, 59, 71, 83, 107, 131, 167, 179, 191, 227, 239, 251, 263, 311,
347, 359, 383, 419, 431, 443, 467, 479, 491, 503, 563, 587…

E’ da osservare che tutti i numeri primi che derivano da questa
formula 12k+11 (da essa, infatti, non derivano soltanto numeri primi.
Ad esempio, per k = 2, 12k+11 = 35, per k = 7, 12k+11 = 95, etc…)
sono tutti numeri primi che sono contemporaneamente primi di Gauss
e di Eisenstein. Questi numeri sono quindi congrui a 11 modulo 12.

Notiamo che 12 = 24/2, dove 24 è il numero connesso ai modi
corrispondenti alle vibrazioni fisiche delle stringhe bosoniche attraverso la
seguente equazione modulare di Ramanujan:


( )
(
(
¸
(

¸

|
|
¹
|

\
|
+
+
|
|
¹
|

\
|
+

(
(
(
¸
(

¸

=




4
2 7 10
4
2 11 10
log
'
142
'
cosh
' cos
log 4
24
2
'
'
4
0
'
2
2
w t
itw e
dx e
x
txw
anti
w
w
t
w x
φ
π
π
π
π
.