You are on page 1of 25

Guida al Computer

Guida al Computer

Sintesi Lezioni 91-100
http://thegoodly.com/2013/06/26/guida-al-computer-sintesi-lezioni-91-100/

AUTORE: Carlo Porta SITO: http://www.thegoodly.com

w w w. t h e g o o d l y. c o m

i n f o @ t h e g o o d l y. c o m

Pagina 1

Guida al Computer Bentornato/a Goodlier. Decima decade alle spalle e lanciamoci nell’iper-riepilogo partendo da una funzionalità davvero eccezionale: La virtualizzazione.

Cos’è la virtualizzazione?
Qualcosa di non reale, utilizzabile a tuo vantaggio. Crea un ambiente distaccato dalla realtà, che permette l’utilizzo di sistemi operativi, programmi, driver, ecc. Durante la sessione d’uso del programma ―tutto‖ quanto realizzerai, anche se ti sembrerà tale, in realtà non sarà reale. Potrai realizzare:     Virtualizzazione del sistema operativo Creazione di una o più macchine virtuali Creazione di spazi isolati virtuali nel disco rigido Creazione di uno o più lettori virtuali

Virtualizzare il sistema operativo
Questa tipologia di programmi consente di avviare un ambiente (sistema operativo) reale dal punto di vista della visione a monitor o nelle operazioni eseguite, ma temporanee in termini di:      Impostazioni Aggiornamenti dello stesso Installazioni/disinstallazione di programmi e driver Download di file al suo interno Quant’altro in termini di azioni eseguite nello stesso o nei programmi in esso avviati.

Ciò quindi sarà reale solo per tutta la durata della specifica sessione di lavoro, ossia fino al riavvio o spegnimento del PC.

Com’è possibile?
Avviando una sessione virtuale viene creata una copia (clone) del sistema operativo nell’HD che permane fintanto che è avviato il PC. Quando spegni essa viene cancellata. Ogni azione che esegui nell’ambito del sistema operativo è reale per la sola sessione in corso e realizzata nella copia clonata del sistema operativo stesso.

Ma a cosa serve tutto ciò?
Puoi sperimentare l’efficacia di un programma, isolare il sistema operativo e navigare su siti che potenzialmente sono pericolosi oppure puoi w w w. t h e g o o d l y. c o m i n f o @ t h e g o o d l y. c o m Pagina 2

Guida al Computer verificare eventuali conflitti tra driver, periferiche e sistema operativo o tra i programmi ed il sistema operativo. Al presentarsi di eventuali conflitti un riavvio del sistema cancella tutto.

Creare una macchina virtuale
Una macchina virtuale è un ambiente nel quale poter lavorare, ma la differenza rispetto alla precedente situazione è che il programma installato non virtualizza il sistema operativo, ma crea al suo interno l’ambiente virtuale. Installerai il programma che te ne permetterà la creazione e dopo lo avvierai. Il suo funzionamento utilizza parte delle risorse hardware del tuo computer, un computer figlio in un computer padre.

Cosa potrò farne?

Testare nuovi sistemi operativi prima dell’installazione reale oppure creare il tuo ambiente sicuro per la navigazione. Quello che subirà il sistema operativo della macchina virtuale sarà limitato ad essa senza interferire con quello installato sul PC padre.

w w w. t h e g o o d l y. c o m

i n f o @ t h e g o o d l y. c o m

Pagina 3

Guida al Computer

Creare spazi isolati virtuali di sicurezza

Il programma installato crea, all’interno del disco rigido, degli spazi di sicurezza in cui far lavorare i programmi ed ogni loro azione è limitata all’interno di questo ―recinto‖ chiamato in gergo tecnico ―sandbox‖. Ogni azione che i programmi tenterebbero di eseguire permanentemente al sistema operativo o dati in esso contenuti verrebbe bloccata, in quanto limitata alla sola zona virtuale. Potrai eseguire operazioni in piena sicurezza testando software da installare, periferiche, navigare con interfaccia virtuale, ecc. Ogni possibile esperienza positiva o negativa nata dall’uso del computer, all’interno della zona di sicurezza, rimarrà sempre entro i suoi limiti.

Creare lettori virtuali
Sempre tramite artifici software, potrai ingannare il sistema operativo e simulare la presenza di un numero variabile di lettori virtuali. Aprendo ―Esplora Risorse‖ noterai la presenza di lettori che prima dell’installazione ed avvio del programma non avevi.

A cosa servono?
Puoi aprire dei file immagine senza masterizzarli su un CD o DVD, risparmiando così il disco e utilizzando lo spazio del tuo disco rigido dove è memorizzato il file. L’immagine ―montata‖ (inserita/inviata) nel lettore ne permette l’apertura come se avessi inserito un disco ottico nel lettore reale.

w w w. t h e g o o d l y. c o m

i n f o @ t h e g o o d l y. c o m

Pagina 4

Guida al Computer

I contro della virtualizzazione?
Un approccio mentale nell’utilizzo. Una volta che avrai fatto tua la filosofia di lavoro dei vari programmi, prendendoti il tempo necessario a studiarli non genereranno particolari effetti collaterali. Acquisire una forma mentis adeguata, altrimenti la naturale conseguenza sarà quella di perdere dati anche importanti confidando di averli salvati con sicurezza.

I programmi
Software del genere ne troverai molti, alcuni gratuiti ed altri a pagamento ma se non hai troppo da chiedere, come sempre semplifica al massimo nella scelta. Ecco alcuni programmi di virtualizzazione:      Returnil Virtual System = Per virtualizzare il sistema operativo Virual Box = Per creare macchine virtuali Virtual PC = Per creare macchine virtuali Sandboxie = Per avviare programmi in zone di sicurezza Magic Disc = Per creare lettori virtuali

Dalla lezione 93 ti ho introdotto i driver.

Cos’è il driver?
Dal punto di vista informatico sono dei bit, intesi come file o programmi che permettono ad un sistema operativo di pilotare un dispositivo hardware. Senza tale artificio esso non potrebbe mai comandare alcunché di hardware.

Non sono tutti uguali
Intendo che nel momento in cui installi sul tuo sistema operativo i driver per una stampante, ciò non significa che essi siano in grado di pilotare tutte le stampanti esistenti al mondo in quel dato periodo, ma solo quella determinata stampante intesa come marca e modello. I driver si differenziano per:      Famiglie di sistemi operativi (Windows, Linux, Mac, ecc) Versioni di sistemi operativi (W98, XP, Vista, W7, W8, ecc) Tipi di sistemi operativi (32 o 64 bit) Famiglie di dispositivi (stampanti, processori, memorie, lettori, ecc) Marca e modelli dei dispositivi (SX 100, SX 200, SX 300, ecc)

w w w. t h e g o o d l y. c o m

i n f o @ t h e g o o d l y. c o m

Pagina 5

Guida al Computer Sembra difficile ma poi si riconduce tutto al: ―Devo scaricarmi un driver per una stampante X modello Y per il sistema operativo Z a 64 bit‖. Sottolineo che non potrai utilizzare un driver per una periferica pilotata da un sistema operativo della famiglia Windows, per la stessa periferica in un altro sistema operativo della famiglia Linux.

Chi li produce?
Normalmente l’azienda che produce il dispositivo rilascia la prima versione ed i successivi aggiornamenti. Acquistando il prodotto, troverai all’interno della confezione un supporto ottico che ti permetterà d’installare i driver della periferica.

Dove trovo i driver?
Un produttore completo mette a disposizione un centro di supporto online da cui poter ottenere quanto reclamato. Sarà sufficiente collegarti al sito padre per scaricare i driver ufficiali dalla pagina di supporto. È rischioso installare driver non ufficiali. La ricerca dei driver può portarti anche verso taluni siti che forniscono assistenza, per lo più automatizzata tramite un software presente nel loro sito. Esso scansiona l’hardware del tuo computer evidenziandoti un rapporto diagnostico sullo stato e versione dei driver installati ed all’occorrenza provvedere all’aggiornamento con il link al produttore.

I driver datati dove li trovo?
Se il dispositivo è un po’ vecchio, il fornitore potrebbe non fornire più il supporto software per i driver. La soluzione è iniziare a navigare nell’oceano di internet. Puoi tentare i canali P2P o partendo dai motori ricerca. Scrivi marca e modello del dispositivo aggiungendo il prefisso o suffisso ―driver‖. Se sei fortunato/a nelle prime pagine riuscirai ad individuare qualcosa di utile. Altra possibilità è vedere se questo dispositivo è stato mai installato su un computer. Potrai estrarne una copia da quel sistema operativo e tentare la sua installazione nel tuo. Esiste la possibilità che il sistema operativo, subito dopo averlo installato, non riesca ad acquisire tutti i driver delle periferiche presenti nel computer. In alcuni casi eliminerai il problema tramite i dischi ottici a supporto del PC o dei dispositivi che hai acquistato, ma a volte non li possiedi o non sono compatibili col nuovo sistema operativo. Eseguendo una verifica troverai nella lista delle periferiche nella sezione ―Gestione Dispositivi‖ del ―Pannello Controllo‖ una scritta del tipo ―dispositivo sconosciuto‖ con magari un punto interrogativo/esclamativo giallo. Puoi tentare di individuare la periferica in diversi modi.

w w w. t h e g o o d l y. c o m

i n f o @ t h e g o o d l y. c o m

Pagina 6

Guida al Computer Un primo passo è scaricare un programma dedicato e gratuito che, anche se un po’ datato, potrebbe funzionare. Il suo nome è manco a dirlo ―Unknown Device‖, appunto dispositivo sconosciuto. Eseguendo il programma potrai visionare i dati che ti permetteranno di individuare il dispositivo e cercare i driver per il suo funzionamento. Altro metodo per risalire ad una periferica sconosciuta avviando ―Gestione dispositivi‖ dal ―Pannello Controllo‖ puoi individuare la periferica sconosciuta. Clicca col pulsante destro del mouse su di essa ed identifica ―Proprietà‖, dopodiché seleziona la sezione ―Dettagli‖.

Ora seleziona le opzioni dal menù a tendina e cerca di ottenere quante più informazioni sulla periferica. I dati rilevati corrisponderanno in particolare ad una stringa alfanumerica. I codici a cui dovrai porre la tua attenzione sono quelle seguenti le sigle ―VEN‖, che indica il produttore e ―DEV‖ che evidenzia l’identificativo del dispositivo. A questo punto utilizza questi codici in un database a questo indirizzo: www.pcidatabase.com. Inserendo l’uno o l’altro nei campi ―Vendor Search‖ o ―Device Search‖, se nell’archivio sono stati inseriti, troverai quanto ti necessita. Altra possibilità per risalire ai codici è utilizzare dei programmi come USB Deview ed anche qui troverai le colonne VendorID e ProductID per individuare il dispositivo.

Come installo i driver?
Se in formato compresso, decomprimili. Dopo ciò si potranno presentare con estensione eseguibile oppure come una serie di file che impiegherai in una procedura guidata. Nel primo caso se non sai come fare segui la Lezione 71 e guarda il video tutorial relativo. Se hai una cartella con file di diverso tipo, allora avvia una procedura guidata e durante la stessa indirizza la ricerca dei driver in questa cartella. Come? Collega la periferica al computer ed attendi che il sistema operativo reagisca iniziando la ricerca e l’installazione. Se non vengono installati, ti chiederà dove cercare. Indirizza la ricerca nella cartella che contiene i file, ma ciò non avviene con i nuovi sistemi operativi.

w w w. t h e g o o d l y. c o m

i n f o @ t h e g o o d l y. c o m

Pagina 7

Guida al Computer Più frequentemente accade che il O.S., non trovando i file, ti notifichi nella Systray la mancata installazione dei driver. Aprendo sempre ―Gestione dispositivi‖ dal ―Pannello Controllo‖ noterai un dispositivo che presenta un simbolo di punteggiatura. Cliccaci sopra col pulsante destro del mouse e poi seleziona ―Aggiornamento software driver‖. Puoi eseguire la stessa funzione dal menù ―Proprietà‖ poi dalla sezione ―Generale‖ o da quella ―Driver‖ clicca su ―Aggiorna driver‖.

Nella finestra che si apre seleziona ―Cerca il software del driver nel computer‖ ed indirizza la ricerca sempre nella cartella contenente i driver.

Come rimuovo i driver?
Dalla sezione ―Programmi e funzionalità‖ del ―Pannello controllo‖. La Lezione n°72 su come disinstallare i programmi ed il videotutorial relativo ti ricorderanno come fare. In caso di periferica in uso e collegata al PC, verifica l’eventuale presenza del programma di disinstallazione a volte integrato nella cartella dello stesso. Puoi accedervi dal pulsante ―Start‖ e poi ―Tutti i programmi‖. Nella cartella puoi trovare il pulsante disinstalla (uninstall in inglese). Cliccaci sopra per avviare la procedura di disinstallazione. Se la periferica non è più in uso i driver rimangono come scoria nel sistema operativo. Per rimuoverli, apri ―Gestione dispositivi‖. Clicca sulla voce ―Visualizza‖ nella barra dei menù e seleziona ―Mostra dispositivi nascosti‖.

w w w. t h e g o o d l y. c o m

i n f o @ t h e g o o d l y. c o m

Pagina 8

Guida al Computer

Se noti dei dispositivi trasparenti questi saranno driver di dispositivi non più in uso. Cliccaci sopra col pulsante destro e potrai rimuoverli dal menù che si genera cliccando col pulsante sinistro su ―Disinstalla‖. Esiste anche il metodo di impiegare programmi dedicati che potrai cercare tramite i motori di ricerca. Una lista minima eccola qui evidenziata:      DriveCleanUp GhostBuster Device Remover Driver Fusion USB Deview

Come aggiorno i driver?
Se hai un driver più recente con un file eseguibile replica l’azione dell’installazione. Se invece i driver si presentano contenuti in una cartella piena di file, sempre da ―Gestione Periferiche‖ individua il dispositivo da aggiornare e clicca col pulsante destro sul nome. Individua ―Aggiornamento software driver‖ e cliccaci sopra col pulsante sinistro per avviare aggiornamento. Indirizza la procedura nella cartella dei driver e termina la stessa. Stessa cosa accade se da tale menù selezioni ―Proprietà‖ poi ―Driver‖ ed infine ―Aggiorna driver‖. Ecco una lista di programmi e servizi online, gratuiti ed a pagamento, da cui poter ottenere o aggiornare i driver delle periferiche ed una lista dei dispositivi:         Driver Max Driver Genius Slim Driver Driver Magician Driver Robot Driver Identifier Driver Detective Device Doctor

w w w. t h e g o o d l y. c o m

i n f o @ t h e g o o d l y. c o m

Pagina 9

Guida al Computer        Driver Easy DriverHive Driver Guide http://driverzone.com/ www.driveritalia.it www.ma-config.com www.driverlar.com/

Se nascono problemi?

Puoi tentare di reinstallare il driver e laddove non risolvi sarai costretto/a a rimuoverlo cercando una versione più affidabile. A volte un downgrade alla versione precedente può risolvere. Questi problemi spesso si evidenziano per un’incompatibilità tra driver e periferica o col sistema operativo. Quando si adegua software ed hardware è difficile che possa accadere.

Crea un tuo archivio BackUp di driver
Riesci ad immaginare quanto corposo è il lavoro di ricerca, installazione ed aggiornamento dei driver? La cosa migliore è allontanare lo stress. Per far questo è necessario ottimizzare tempi e risorse. La scelta è quella che una volta sistemati i driver devi realizzare una condizione di agio. Realizza una copia di sicurezza dei driver in modo da accedere ad essa squalora serva. In caso di passaggio a versione superiore di un sistema operativo, non è detto che permanga la compatibilità dei driver, ma almeno puoi tentare. Dalla lezione 96 ho iniziato una lunghissima maratona del Pannello di Controllo del sistema operativo di Windows 7.

w w w. t h e g o o d l y. c o m

i n f o @ t h e g o o d l y. c o m

Pagina 10

Guida al Computer

Cos’è il Pannello di Controllo?
È l’interfaccia grafica del sistema. Puoi entrare nel cuore del sistema operativo per ciò che riguarda aspetto e funzionalità. Ti permette di prendere visione e manipolare più o meno correttamente impostazioni di base dell’O.S. aggiungendo o rimuovendo dispositivi hardware e/o programmi per renderlo più adatto alle tue necessità.

Come accedo al pannello?

Dal pulsante ―Start‖ e nel menù che si presenta trovi il pulsante omonimo e cliccaci pure sopra. Quando accedi al pannello, puoi selezionare il tipo di visualizzazione delle sezioni del sistema operativo in 3 modalità. Potrai visualizzarle per:  Categoria  Icone grandi  Icone piccole Selezionando per ―Categoria‖ ogni sezione sarà raggruppata per tipologia. Non avrai quindi una visione globale delle sezioni perché suddivise appunto per categoria. Le altre due opzioni visualizzeranno la totalità delle sezioni evidenziate con icone grandi o piccole. La lista delle sezione contiene delle voci comuni ai vari sistemi operativi, ma alcune sono diverse per versione ed anche per software installati.

w w w. t h e g o o d l y. c o m

i n f o @ t h e g o o d l y. c o m

Pagina 11

Guida al Computer

Ho iniziato a descrivere il controllo sull’accesso a Windows con la sezione:

Account utente
Consente di cambiare le impostazioni dell’account utente e le password degli utenti che condividono un computer, ma non solo. Aprendo il pannello di controllo e cliccando sull’icona relativa si aprirà la sezione per agire nei parametri.

Avrai presentati, su due colonne, altri pulsanti per accedere ad ulteriori sottosessioni.

w w w. t h e g o o d l y. c o m

i n f o @ t h e g o o d l y. c o m

Pagina 12

Guida al Computer

Crea una password per l’account
Potrai creare una password di accesso al tuo account (nome) windows. Quando si avvierà il sistema operativo per accedere al desktop, dovrai inserire una password. Inseriscila con eventualmente un suggerimento e clicca su ―Crea password‖. Dal successivo riavvio per accedere a Windows dovrai digitarla.

Cambia immagine

Ti consente di cambiare l’icona che rappresenta il tuo account in Windows. Puoi utilizzare la lista predefinita o caricarne una tua personalizzata dal pulsante ―Cerca altre immagini. Al termine clicca sul pulsante ―Cambia immagine‖ per farla acquisire.

Modifica nome account

Ti consente di modificare il nome dell’account. Rapidissimo. Digita il nuovo nome e poi clicca su ―Modifica nome‖.

w w w. t h e g o o d l y. c o m

i n f o @ t h e g o o d l y. c o m

Pagina 13

Guida al Computer

Modifica tipo di account
Puoi cambiare le autorizzazioni per l’uso delle applicazioni e modificare le impostazioni del sistema. Un amministratore è in grado di eseguire qualsiasi azione. Creando un altro account potrai limitare, al nuovo utente, le operazioni (autorizzazioni) da eseguire all’interno del sistema operativo e/o applicazioni.

Gestisci un altro account

Permette di attivare altri account (accessi ) al tuo computer e fornirgli in seguito l’adeguato livello di controllo del computer (vedi modifica tipo di account). Clicca sul pulsante ―Crea nuovo account‖, inserisci il nome e seleziona il tipo di accesso. Al termine clicca su ―Crea account‖. Esistono 3 tipi di accesso al sistema operativo: 1. Utente Standard per il normale utilizzo del computer 2. Utente Amministratore che può gestisce completamente il computer in ogni opzione. Deve essere esperto o conoscitore del sistema. 3. Utente Guest (cliente) che normalmente viene assegnato all’utente temporaneo e non potrà accedere a cartelle, impostazioni e file protetti da password. Ogni account è personalizzabile per nome, password, immagini, icone, colori, suoni, programmi ed impostazioni in genere, a meno di limitazioni se lo stesso non ricopre credenziali di amministratore. In fase di avvio del sistema operativo avrai presentata una schermata con un numero di icone pari al numero di account presenti nell’O.S. Quello di amministratore e/o quello come Guest o altri creati. Nella sezione di gestione dell’account c’è anche un pulsante denominato ―Imposta controllo genitori‖. Potrai impostare delle limitazioni d’uso del computer ed accesso alla rete, al fine di tutelare l’utente di un determinato profilo se è un bambino. w w w. t h e g o o d l y. c o m i n f o @ t h e g o o d l y. c o m Pagina 14

Guida al Computer Dalla lista degli account seleziona quello al quale applicare il controllo genitori. Nella sezione successiva un segno di spunta ti permetterà di attivare o disattivare le limitazioni su questo account. Fatto ciò imposta le limitazioni che desideri per ciò che concerne le fasce orarie di utilizzo del computer, i giochi ed i programmi installati sul computer.

In questo modo verrà impedito l’uso del computer al di fuori delle fasce orarie che tu avrai consentito oppure sarà reso impossibile avviare giochi o programmi non selezionati nelle liste evidenziate nelle sottosezioni relative.

Modifica le impostazioni di controllo dell’account utente
Consente di impostare o meno una notifica da parte del sistema operativo quando è in atto un’azione specifica come: 1. L’utente modifica le impostazioni di Windows 2. Un programma tenta di installare software o eseguire modifiche nel computer.

w w w. t h e g o o d l y. c o m

i n f o @ t h e g o o d l y. c o m

Pagina 15

Guida al Computer

Attivando l’una, l’altra o entrambe le notifiche, con un avviso a monitor il sistema operativo ti allerterà che è in atto quel determinato evento, così puoi sapere se è derivato da una tua azione o da parte di programmi malevoli.

Gestione credenziali
Ti permette di selezionare le credenziali di accesso ad eventuali cartelle condivise all’interno di una rete di computer o servizi online che richiedono appunto l’inserimento di parametri per l’accesso agli stessi. Puoi inserire i dati riferiti alla rete, al nome utente e la password e potrai accedere ai computer ed ai loro file senza dover ogni volta digitare tali valori.

Crea un disco di reimpostazione password
Permette di creare un file per reimpostare la password per l’account con cui hai avuto accesso a Windows al fine di poter accedere al sistema operativo se l’hai dimenticata. Il file per reimpostare la password potrà anche essere creato su un dispositivo U.S.B. Durante la procedura

w w w. t h e g o o d l y. c o m

i n f o @ t h e g o o d l y. c o m

Pagina 16

Guida al Computer ti verrà chiesto dove creare il file e la password attuale per quel determinato account.

Se non ricordi la password al riavvio, quando dovrai digitarla, sotto il campo di inserimento trovi la scritta ―Reimposta password‖ (dopo averla digitata e sbagliata una volta). Inserendo il supporto dove è memorizzato il file creato in precedenza e cliccando sulla scritta/pulsante, si avvierà una brevissima procedura guidata con cui imposterai una password e riaccederai al tuo account di Windows 7.

Collega ID online
Consente di collegare il tuo account di Windows 7 ad un identificativo su internet (servizio) per facilitare la condivisione di file e la connessione ad altri computer che costituiscono una rete. L’ID online rappresentano le credenziali di accesso (ID utente e password) per accedere un servizio su internet come ad esempio la posta elettronica. Collegando il tuo indirizzo di posta al tuo account Windows potrai implementare le funzioni di condivisione e connessione in una rete (immagini/audio/video) tramite la connessione internet.

Gestione dei certificati di crittografia dei file
È una funzione di Windows utile per archiviare file crittografati su disco rigido. Per realizzare ciò è necessario possedere un certificato di crittografia ed una corrispondente chiave di de-crittografia. Il certificato rappresenta un qualcosa che documenta (certifica) l’identità o l’autenticità della persona o del mezzo che offre un servizio come può esserlo la firma digitale, un sito, un provider.

w w w. t h e g o o d l y. c o m

i n f o @ t h e g o o d l y. c o m

Pagina 17

Guida al Computer

Configura proprietà profilo utente esperto
Quando si accede con un account a Windows lo si fa tramite un profilo personalizzato in quanto vengono archiviate le impostazioni create. Se utilizzi diversi computer puoi creare un profilo diverso in ogni computer (anche se poi replichi il modus operandi in ognuno) oppure creare un profilo standard ed utilizzarlo in ogni computer.

Modifica variabili di ambiente
Permette di creare, modificare o eliminare una variabile dell’utente (account) che accede al computer o del sistema operativo. Le variabili d'ambiente sono stringhe che contengono informazioni del sistema operativo e dell'utente che ha effettuato l'accesso. Le modifiche possono essere apportate al profilo utente o sul sistema operativo. Nella lezione 99 ti ho descritto la sezione ―Audio‖ del Pannello di Controllo.

Le sottosezioni saranno:     Riproduzione Registrazione Suoni Comunicazioni

w w w. t h e g o o d l y. c o m

i n f o @ t h e g o o d l y. c o m

Pagina 18

Guida al Computer

Riproduzione
Trovi elencati gli altoparlanti collegati al computer. Selezionandoli col mouse, si evidenzieranno altri pulsanti che ti permetteranno di configurarli, impostarli come predefiniti (se al tuo PC ne sono collegati diversi) e visionare le proprietà.

Contestualmente potrai testare il suono dell’impianto per vederne la resa grazie al pulsante ―Prova‖. Nella sottosezione ―Proprietà‖ troverai altre sottosezioni, ma la più interessante è quella definita ―Livelli‖, in cui puoi attivare o disattivare l’audio per una determinata periferica collegata alla tua scheda audio, variarne il livello di volume completo sui due canali (se stereo) oppure sul singolo canale tramite il pulsante ―Bilancia‖. Tale azione è riferibile sia per le fonti audio in uscita dal computer che per quelle in ingresso al PC.

Registrazione

w w w. t h e g o o d l y. c o m

i n f o @ t h e g o o d l y. c o m

Pagina 19

Guida al Computer Trovi elencate le periferiche installate nel tuo computer, che abbiano la funzione di trasferire suoni da una fonte esterna alla scheda audio. Ciò dipende dagli ingressi audio che presenta il tuo PC. Selezionando le periferiche potrai configurarle, impostarle come fonte predefinita per la registrazione e visionare le proprietà. Per il microfono, potresti impostare i parametri della sintesi (riconoscimento) vocale, il livello del volume, la sua attivazione/disattivazione (mute) ed infine la qualità di registrazione variandone il numero di canali, la quantità di bit e la frequenza di campionamento dell’audio in ingresso. Nel selezionare il parametro della qualità, aumentandola, avrai un incremento di dimensioni del file.

Suoni

Puoi gestire i suoni che emette il sistema operativo tramite la scheda audio. Per ogni evento il O.S. diffonde un suono specifico. Tramite il menù ―Combinazione‖ puoi selezionare i suoni definiti dalla Microsoft per le diverse tipologie di eventi. Seleziona l’una o l’altra ed ascolta il suono emesso in base all’evento che selezionerai nella lista ―Eventi‖. Il suono per un determinato evento può essere variato selezionandone un altro dalla lista sottostante nella sezione ―Suoni‖.

w w w. t h e g o o d l y. c o m

i n f o @ t h e g o o d l y. c o m

Pagina 20

Guida al Computer

Alternativamente potresti selezionarne uno personalizzato tramite il pulsante ―Sfoglia‖. Per sentire il file audio selezionato per un determinato evento, clicca sul pulsante ―Prova‖. Terminata la selezione clicca su ―OK‖.

Comunicazioni

Consente di selezionare la regolazione del volume dei suoni del computer se e quando utilizzi il computer per effettuare le telefonate. Puoi decidere di disattivare i suoni, di non intervenire o ridurre il loro volume di una certa percentuale alla ricezione o effettuazione di una telefonata. w w w. t h e g o o d l y. c o m i n f o @ t h e g o o d l y. c o m Pagina 21

Guida al Computer Il traguardo della centesima lezione lo abbiamo tagliato descrivendo l’autoavvio (AutoPlay).

Cos’è l’AutoPlay?
Realizza degli automatismi nel momento in cui si inserisce o collega un determinato supporto o dispositivo nel computer. Inserendo un CD o DVD, dopo qualche secondo si avvia il contenuto multimediale o compare a schermo una finestra con la possibilità di scegliere alcune funzioni? Ecco il risultato della funzione AutoPlay impostata.

Vantaggi/svantaggi

Naturalmente la rapidità di risposta se non si sa dove metter le mani è il principale vantaggio. Di contro non potrai selezionare il programma con cui visionare il contenuto se ne hai installato più di uno a meno di una interruzione del processo e riavvio seguendo la procedura dell’apri con… oppure impostando quel determinato programma come predefinito per l’avvio di specifici contenuti. La cosa che però sottolineerei è in realtà la sicurezza. Alcune tipologie di malware si insinuano in determinati settori dei supporti e sfruttando proprio l’autoavvio contaminano il sistema operativo.

Come seleziono le opzioni?
Avvia il Pannello di Controllo; al mostrarsi della lista delle sezioni clicca su ―AutoPlay‖. Si presenterà una finestra come quella rappresentata in figura.

w w w. t h e g o o d l y. c o m

i n f o @ t h e g o o d l y. c o m

Pagina 22

Guida al Computer

Rimuovendo il segno di spunta dall’opzione ―Utilizza AutoPlay per tutti i supporti e tutti i dispositivi‖ l’autoavvio non sarà impostato. Dovrai far partire ogni volta il programma Esplora Risorse per visionare il contenuto del supporto/dispositivo ed una volta individuato, avviarlo manualmente. Quando inserirai ad es. un CD contenente materiale multimediale, si avvierà. Potrai ulteriormente interagire nella selezione, impostando per ogni tipologia di supporto e/o contenuto uno specifico evento, dal menù a tendina che si presenta. In linea di massima troverai:        Riproduci il contenuto utilizzando l’uno o l’altro programma Apri cartella per visualizzare i file utilizzando Esplora Risorse Non eseguire alcuna operazione Chiedi conferma ogni volta Installa o esegui programma dal supporto Importa immagini o video utilizzando Windows Masterizza su disco utilizzando l’uno o l’altro programma

Terminate le impostazioni clicca sul pulsante ―Salva‖ per acquisire le impostazioni o ―Annulla‖ per rimuoverle. Il pulsante ―Ripristina valori predefiniti‖ riporta le selezioni ai valori presenti subito dopo l’installazione del sistema operativo.

w w w. t h e g o o d l y. c o m

i n f o @ t h e g o o d l y. c o m

Pagina 23

Guida al Computer Alla prox per continuare la maratona. Ora un forte saluto e Stay Tuned… Till death do us part! Ciao Goodlier.

Carlo
Foto di: Cosa potrò farne? – RhiNO NEAL http://www.flickr.com/photos/rhinoneal/8125044451/ Creare spazi isolati virtuali di sicurezza – Tim Pearce, Los Gatos http://www.flickr.com/photos/timpearcelosgatos/3558607900/ Se nascono problemi – Gamma Man http://www.flickr.com/photos/gammaman/5241860326/ Vantaggi/svantaggi - ntr23 https://www.flickr.com/photos/ntr23/3402085047/ Screenshot realizzati da TheGoodly.com P.S.= Buona formazione e condivisione Goodlier. Puoi scegliere di seguire il percorso anche su:       YouTube Facebook Twitter iTunes Pinterest Google +

w w w. t h e g o o d l y. c o m

i n f o @ t h e g o o d l y. c o m

Pagina 24

Guida al Computer NOTE PER IL LETTORE E POSSESSORE: LICENZE D’USO Quest'opera è stata rilasciata sotto la licenza Creative Commons Attribution - NonCommercial-NoDerivs 2.5 Italy. Per leggere una copia della licenza visita il sito web: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.5/it/ o spedisci una lettera a Creative Commons, 171 Second Street, Suite 300, San Francisco, California, 94105, USA. This opera is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia License.

Tu sei libero: di riprodurre, distribuire, comunicare al pubblico, esporre in pubblico, rappresentare, eseguire e recitare quest'opera.

Attribuzione — Devi attribuire la paternità dell'opera nei modi indicati dall'autore o da chi ti ha dato l'opera in licenza e in modo tale da non suggerire che essi avallino te o il modo in cui tu usi l'opera.

Non commerciale — Non puoi usare quest'opera per fini commerciali.

Non opere derivate — Non puoi alterare o trasformare quest'opera, ne' usarla per crearne un'altra.

w w w. t h e g o o d l y. c o m

i n f o @ t h e g o o d l y. c o m

Pagina 25