You are on page 1of 2

PA

TE
NT

Scheda tecnica

Arco movimento 0° ÷ 135°
Rientro centro istantaneo rotazione cm. 0.36
Massima Tensione su LCA - LCP Kg. 0.20
Moto proposto Roto-traslatorio
135° arco Rientro cm Kg LCA Kg LCP Moto ADVANCED ORTHOPEDIC SOLUTIONS
0°-30° 0 0,12 0,11 Rotatorio
Scomposizione arco movimento 30°-45° 0,02 0,05 0,04 Roto-traslatorio
45°-90° 0,09 0,06 0,12 Roto-traslatorio

rientro
90°-135° 0,36 0,20 0,19 Roto-traslatorio

Allineamento ginocchio-snodo Autocentraggio

Brevetto depositato
Lo snodo KTJ - Knee Top Joint® è protetto da brevetto depositato in:
Australia, Canada, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Italia, Spagna, Stati Uniti

Certificazione CE
Lo snodo KTJ - Knee Top Joint® a centro di rotazione variabile è corrisponde ai Requisiti Essenziali esposti nel “Decreto
Legislativo 24 febbraio 1997, n. 46 - Allegato I” relativi alla certificazione CE:

1.- I dispositivi devono essere progettati e fabbricati in modo che la loro utilizzazione non comprometta lo stato clinico
e la sicurezza dei pazienti, né la sicurezza e la salute degli utilizzatori…

2.- Le soluzioni adottate dal fabbricante per la progettazione e la costruzione dei dispositivi devono attenersi a principi
di rispetto della sicurezza, tenendo conto dello stato di progresso tecnologico generalmente riconosciuto.

Riconoscimenti
AT Award 2004 Medaglia d’oro Riconoscimento Premio IFIA Primo Premio Genia
12 novembre 2004 28° Salone Speciale (Federazione Internazionale Patent World
Düsseldorf, Germany Internazionale delle Associazioni degli
28° Salone Inventori) Salone Internazionale
dell’Invenzione Internazionale dell’invenzione
Ginevra 2000 28° Salone Internazionale
dell’Invenzione dell’Invenzione Milano 1997
Ginevra 2000 Ginevra 2000

ADVANCED ORTHOPEDIC SOLUTIONS

www.ktj.it
www.ktj.it
KTJ Sistemi S.r.l. • Via Flavia 23/1 • 34122 Trieste • Tel.: +39 040 8992240 • Fax +39 040 8992248 • Mail: info@ktj.it
Cod.Fisc. e P. Iva: 01142680329 • REA TS-127882 • Cap. Soc. € 10.400,00 i.v.
ADVANCED ORTHOPEDIC SOLUTIONS

Il concetto
Lo snodo KTJ - Knee Top Joint® a centro di rotazione variabile riproduce il movimento roto-traslatorio del
ginocchio umano. Può essere applicato sulle ginocchiere, sulle macchine per la ginnastica passiva (CPM)
e sulle macchine di ginnastica attiva (leg extension – leg curl).
L’anatomia articolare
Le superfici articolari a contatto nel ginocchio sono: i condili femorali ed i
piatti tibiali. La lunghezza dei primi è doppia rispetto alle superfici tibiali;
ciò fa dedurre che tra i capi articolari non vi è un moto di puro rotolamento.

Il moto roto-traslatorio
Nella flessione fino ai 20-25° i capi articolari rotolano tra loro;
dai 25° in poi, il rotolamento viene combinato con uno scivolamento
che diventa sempre più predominante.

I centri del ginocchio
Nella meccanica di flesso-estensione non esiste un centro fisso di
rotazione: dopo i 20-25° di flessione, il centro di rotazione varia
avvicinandosi alla superfice articolare tibiale, modificando la distanza
(Δ R ) ginocchio-malleolo.

Le tensioni anomale
Quando, per problemi fisioterapici o riabilitativi,
è necessario sostenere ed accompagnare il
ginocchio nel suo movimento, si ricorre all'ausilio Rb
di particolari dispositivi meccanici che, vincolati
alla coscia ed alla gamba, guidano
l'articolazione nel suo percorso.

Se tali dispositivi non riproducono un corretto
moto roto-traslatorio, possono creare l’insorgenza
di tensioni all’interno del ginocchio.
Ra
Vedi:
il delta R (ΔR)

Durante la flessione il dispositivo meccanico trattiene la gamba
su una traiettoria circolare mentre essa tende a ridurre il suo
raggio; i capi articolari vengono così allontanati tra loro
con grande sofferenza dei legamenti.

flessione Durante l'estensione il dispositivo meccanico costringe
la gamba su una traiettoria circolare, mentre questa tende
ad allargare la sua traiettoria; i capi articolari tibiali sono
compressi contro quelli femorali con grande sofferenza
dei menischi e delle cartilagini articolari.

estensione