You are on page 1of 1

61

none da 88? Ma no! La canna brandeggia: «Fuoco!» E
come una musica per gli uomini del W 5, quando sulle dune
rimbomba l'inconfondibile crepitio del cannone da 88 il re
di tutti i cannoni dell'ultima guerra. '
II carro armato di punta che avanza corre direttamente
incontro al tiro. Non 10 riceve in pieno ma viene sbandato
tiro
e s'arresta. '
Bravi, avanti cosi! Sempre cosl! Sparate! Fuoco!
- aordini non e
mai
-....:>-e 0 ha inseguito e
Ma dalla ca~na non e.scono p~u proiettili. II primo colpo
ha messo fuon combattimento 11 cannone gia colpito dalle
G"": ill! dato la caccia
bombe. .
a. terra, con Ie sue
La seconda ondata di carri armati giunge a terra. Essi
fanno un fuoco concentrato sulle posizioni che hanno indi-
soao montati cannoni
viduato. Per ~rima .e colpita in pieno la mitragliatrice di
destra. Anche 11 lanciagranate parte. Soltanto Friedrich sotto
:0 razzi sbuffanti.
la. cup~la ?el suo Renault spazza ancora la spiaggia con la
a salve continue.
mitragliatrice, tenendo inchiodata la fanteria sbarcata laggiu
:" battigia. Si are-
sulla linea d'acqua.
gli abiti da nuoto.
__ .,~,~--,,-",-,--;
agli ostacoIi su- Poi acchiap~ano anche lui. La cupola e colpita. Risuona
come se scopplasse la campana d'una chiesa. Frantumano la
che vogliono far
mitragIiat~ice del caporal maggiore, schegge gli spezzano una
la strada ai
gamba. CIQ nonostante sara uno dei pochi che riuscira a
salvarsi.
merri. Alla vecchia
« Siamo stati dunque abbandonati da Dio e dal mondo »
~j avvicinare. Fino
dice Jahnke al portaordini che gli sta accanto. «Dove sono
=~_ scampo, Ma Jahnke
i nostri aeraplani? Dov'e la nostra artiglieria? Si dorme al-
_ .on si PUQ aspettare.
l'osservatorio del 901 reggimento d'artiglieria
0
suI campanile
a e a sinistra. «Fuoco
di Sainte-Marie-du-Mont?»
e dai nidi.
!'J0, non si dormiva. Ma i cacciabombardieri da parec-
rmato Renault, preda
chio tempo avevano fattofuori l'osservatore. E la batteria
il caporal maggiore
che egIi avrebbe dovuto dirigere, eta stata distrutta da un
E?i. porta occhiaIi spessi
bombardamento a tappeto.
-_:;2 .0 sanno: dove c'e
«Resta soltanto I'ultirna risorsa », dice Jahnke al mare-
sono brevi. II grup-
sciallo Hein .
...::.tempo a veder la sab-
Sono i Golia. «Meravigliose armi tascabili» avevano
-~ Poi una raffica Ii
com~entato. i soldati ' quando videro quelle mi~iature di
zrice oesante suI fianco
car~1 ar~atl telec?m.andati. II raggio d'azione dei piccoli
: genieri sbarcati a
~nC?IO~1 po~taton di espl<?sivi coi loro novantun chilogram-
g::uppo della second a
nu di dinarnite nella pancia, fatta saltare con accensione a
~::zzi.c::e.
distanza, misura seicento metri. Un'arrna insidiosa contro
- - _ millimetri.
ponti, sbarchi .di truppe, reticolati, ostacoli d'ogni specie .
.i::.. ::...-isciano sull'acqua.
Su terreno accidentato era impossibile riconoscerli mentre
-eggiante di gomma Ii
s~ avvicinavano .cio?dolando coI?e tartarughe. Per l'artiglie-
_ cedono sull'asciutto.
n.a erano un obiettivo troppo piccolo. Purtroppo, i congegni
zrincee bIindate. Che
di teleguida era no sensibiIissimi.
rere in funzione il can-