You are on page 1of 5

SCENARIOS FOR THE ENVIROMENT ECOLOGY

Nel primo capitolo l’autore sprime di maniera critica lo stato attuale del “movimento ambientale” in tre scenari: movimenti di riforma, new right e new age. I movimenti di reforma del deccenio degli 80s e suoi e predecesori nel tentativo di mitigare problemi ambientali specifici, facevano parte dei contesti politici convenzionali, creando “comitati di lavori speciali” e come risultati creano “rifome a breve termine” che nella maggior parte dei casi non influiscono sostanzialmente nei ecosistemi (comunque è un raggiungimento valuable). Dal punto di vista strutturale, questi gruppi “emergono dentro della struttura a cui si oppone” e si trasformano in una sorta di apedice di loro. Nel 1980 Murray Bookchin ha scrito una critica all’intezione di “professionalizzare" il movimento ambientale, secondo Murray va contro lo spirito di libertà, decentrato ed alternativo che è il fattore comune di tutti i movimenti del tempo. Nei capitoli successivi c'è una risposta dalle dei riformisti in cui c’è esposto il loro pensiero rispetto: La conservazione delle risorse e lo sviluppo, la filosofia dell'umanesimo, i diritti degli animali oppure "liberazione animale" ed i "limiti alla crescita" e come la loro intervenzione ha avuto importanti realizzazioni I movimenti “New Right” l’idea di questo movimiento è la movimentazione delle mase e la promozione delle politiche ambientali, per questo fine usano i medi massivi di comunicazione; la maggior parte dei casi con delle idee ingegnose che influiscono nel pensiero colettivo della società, però alla fine dopo stabilire questa specializzazione e centralizzazione di pensieri, esclude ai piccoli gruppi chiamati “radical amateurs”. I movimenti new age hanno come principio filosófico il pensiero di Pierre Eilhard de Chardin e il tecnologo R. Buckminster Fuller che diffondeva l’antropocentrismo e l’uso delle ultime technologie in funzione di questi rispettivamente, con gran influenza nella attuale concezione del “sviluppo sostenibile” focalizzandosi in gruppi umani; principalmente a livello tecnico è l’impatto che avra negli ecosistemi l’implementazioni di quelle tecnologie e ideologicamente è una visione distante della focalizzazione eco-centrista.

CULTIVATING ECOLOGICAL CONSCIOUSNESS
Contrafacendo con i movimenti precedenti la Deep ecology propone un bilancio armonico tra gli individui, comunità e tutta la natura. Questo lavoro è stato svilupato con il poeta e filosofo Gary Snyder e James Lovelock con la sua “ipotesi gaia” in cui riconosce le technologie come una parte inevitabile dello scenario naturale; però aggiunge che dobbiamo cercare sempre la riduzione di quella technologia e invece aumentare l’acceso all’informazione. Scenario “Revised Libertarium” sviluppato per l’economista Jon Baden e il biólogo Garrett Hardin con su “rational foundation” dove sprime il suo punto di vista su l’aumento della popolazione mondiale, l’uso della terra e quindi il dilemma della reduzione pro capite dei beni del mondo diminuisce.
Quando gli uomini reciprocamente convenuto di approvare leggi contro il furto, l'umanità è diventata più libera, non di meno. Gli individui chiusi nella logica dei beni comuni sono liberi solo per portare a rovina universale; Garrett Hardin

Questo elaborato è stato chiamato “coltivazione della consapevolenza ecologica” cercando di coprire le necessità del pianeta non da un punto di vista tecnico ma di principi profundi. Nel contesto diquesti postulati sono stati creati i partiti politici ecologici nel decenio degli 80’s, conosciuto come “real work” dovuto a che le parole di loro funzionavano. L’autore inizia facendo un ricosnoscimento alle tradizioni non accidentali come il taoísmo, in cui spiega alcuni pensieri come lo stilo di vita KOIST che si basanella compassione, il respetto e l’amorr tutte le cose e strumenti come il KOANT1 aiuterano a sviluppare una vera consapevolenza ecologica. la prima insegnanza ética che sprime l’autore è “non cuasare danno innecessario” e di questo postulato arriva “non prendere vite” per fare una critica al consumo non vegetale; e rispetto al dilemma delle piante come organismo vivente, aggiungono che tutto nella natura è uno scambio di regali, un banchetto, “no c’è morte che non sia il cibo di qualcuno, non c’è vita che non sia la morte di qualcuno”. Allora si alzano quelli che dicono che in cosequenza con questo loro dovrebbero decidere se quella vità
1

Si tratta di uno strumento utilizzato nel Buddismo Zen e serve a bloccare in qualche modo il discorso mentale costante e portare la mente indietro più sottile o un modo di vedere le cose più chiare.

sarà il suo cibo oppure no. secondo l’autore. Vi è una minoranza. il consenso democratico. Per effettuare proposte più fronti ta mobilitare politici sono come le riforme legislative. . la posizione dell'ecologia profonda conduce una molto critica la base di questo pensiero e utilizzati come argomenti la proposta "che siamo parte di un tutto". capito come il patriarcato e le creazioni di società gerarchiche. questa visione presenta la storia dell'umanità come la storia "di progresso". caso che non si applica alla visione occidentale che sta dominata per le ecessive prattiche di sfruttamento dei risorsi e nessun tipo di rispetto per gli animali. dove possono vivere in diverse convinzioni personali definitore e terminano con un gruppo di politiche che dovrebbero essere questi scenari. ciò che l'autore chiama una bioregione. un concetto preso dal movimento di liberazione dell'India guidato da Gandhi durante la prima metà del secolo. coaliaciones sociali o come il movimento delle donne e. il primo è la visione giudeo cristiana e l'altro è lo sviluppo del capitalismo di mercato. MODERN WORLDVIEW In questa parte del libro l'autore mostra come lo stesso concetto di "progresso" che ha portato a problemi sociali attuali. sono raramente discussi in una scena pubblica. rich in ends THE MINORITY TRADITION Il tipo di comunità oiù compatibile. CRITICS. Il progresso si è posizionata nell'inconscio collettivo come la "crescita tecnologica". che conduce alla crisi delle risorse dell'autore popone un dibattito a ridefinire il concetto di "progresso" e un altro per il dominio degli esseri umani sulla natura. vale a dire il dilemma tra progeso (tecnologie) e la natura (compresa l'intera esseri umani). questo sarà anche in possesso di un tipo di spiritualità. La realizzazione di importanti modifiche a una ecologia profonda propone Naess azione diretta nonviolenta. Molte di queste ipotesi ha portato nelle "politiche verdi" nati nella metà degli anni '80. sulla base di questa visione della realtà. L'essenza della tradizione delle minoranze è una comunità auto-regolazione. filosofiche e religiose. però hanno stabilito dalle sue cosmogonia dei limiti etici per questa pratica. MODERN WORLDVIEW Il paradigma sociale è l'immagine della realtà sociale che guida le aspettative di una società e che la visione.La delle minoranze è una comunità auto-regolazione. in casi particolari. non-violenza e la libertà sociale ed ecologica. cioè "le cause di alcune cose sono correlate agli effetti di altri" e quando vediamo noi stessi come entità isolate. Discussione come la precedente aprirano il terreno di complesse differenze con la visione radicata della nostra società nel ordine d’idee sarà necessario “cambiare le culture per cambiare le persone e viceversa” Simple in means. in fatti in molte culture non occidentali che hanno una dieta non vegetariana sono molto consapevoli di questo. L'autore poi ci mostra come gli storici interessati alla origine della visione occidentale si metono d’accordo in due motivi principali. e questo è stato presentato a noi come tali progressi tecnici che vengono e risparmiare procurand benessere dell'umanità fanno a sua volta genera dipendenza da molti livelli di tipo sociale e personale. The ideally nonviolent state will be an ordered anarchy . ma la tradizione persistente nella filosofia politica occidentale e l'essenza della tradizione social. dice l'autore è dominato da una visione antropocentrica e patriarcale dell'uomo e KOMET duegno un pezzo di tierraen che può fare la sua volontà. Questa visione si basa su idee scientifiche. la tecnologia è rimasta la servizio per facilitare questi legami. la visione che hanno in comune è basata sull'idea che gli esseri umani sono fondamentalmente superiore / diverso dalle altre creature territorio e può dominare le sue infinite possibilità.Gandhi THE DOMINANT. fondata da partiti politici ambietalistas reclamizzano la filosofia naturale. Dalla visione cristiana del mondo sulla riproduzione umana che si traduce in un aumento della popolazione mondiale. rispetto al "lavoro vero" per coltivare la consapevolezza ecologica è nella tradizione di minoranza. come il modo in cui più che in contesti tradizionalmente cristiani. che ha a sua volta alienata società Arne Naess creando quello che viene chiamato "artifiales totalmente ambienti".

Per questo sarà necessario per ritrovare le nostre radici e trovare l'equilibrio naturale. La ricchezza e la diversità delle forme di vita contribuiscono alla realizzazione di questi valori e sono inoltre valori per se stessi. 7. 6. ma quando la persona ne gira in mente. 2. di come l'ossessione per il dominio da parte della stessa specie o di non-umani. in cui tutti hanno gli stessi diritti di esistere e che il loro perssonales effettivi concorrono nella realizzazione di tutti." NO ONES IS SAVED UNTIL ARE ALL SAVED BIOCENTRIC EQUALITY. La prosperità della vita non umana richiede tale diminuzione. 8. SELF-REALIZATION. su culture non occidentali occidentale e come tale tradizione potrebbero essere risolti se "ci vediamo come parte di un tutto. Questi comportamenti hanno influenza sulle strutture economiche. maschio sulla femmina. La situazione risultante sarà profondamente differente daquella odierna. Naess propone una crescita personale che va oltre “l 'ego" e in un primo momento idetificacion raggiunto con gli altri esseri umani e." Critica anche gli intellettuali che disprezzano le tradizioni misitcas considerandoli "superstizioni". and to eat and sleep with the earth. da un punto di vista spirituale e ha criticato la tradizione filosofica occidentale di Socrate. 4. la vera comprensione emerge. La prosperità della vita e delle culture umane è compatibile con una sostanziale diminuzione della popolazione umana. ricchi sui poveri. Leaves of Grass . oltre a riconoscerla come una verità dall'inizio. Ci sarà una consapevolezza profonda della differenza tra il grande fisico (big) e il grande metafisico (great). di attuare i necessari cambiamenti. Questi valori sono indipendenti dall’utilità che il mondo non umano ha per soddisfare gli scopi umani. -Walt Whitman. Il cambiamento ideologico è principalmente quello di apprezzare la qualità della vita (vivere in condizione di valore inerente) piuttosto che cercare un tenore di vita sempre più alto. I comportamenti devono quindi essere modificati. L’attuale interferenza umana nei confronti del mondo non umano è eccessiva e la situazione sta rapidamente peggiorando. BASIC PRINCIPLES OF DEEP ECOLOGY Based on those written by Arne Naess and George Sessions 1. 3. Il benessere e la prosperità della Vita umana e non umana sulla Terra hanno un valore proprio (sinonimi: valore intrinseco.DEEP ECOLOGY Il termine ecologia impregnazione è ciò Arne Naess nel 1973 in un articolo intitolato "l'annuncio giallastra the Deep". di altre specie.Tutte le agenzie e gli enti del ecosfera sono interelacionado parte di un tutto. valore inerente). Coloro i quali sottoscrivono i punti precedenti hanno l’obbligo di cercare. direttamente o indirettamente. It is to grow in the open air. eventualmente. al posto di questo autore li trova la saggezza come gli scenari ideali per la ricerca di auto-realizzazione e di uguaglianza biocentrica. Now I see the secret of the making of the best persons. Per una visione biocentrica alcabzar l'autore ci dice che dobbiamo far rispettare l'intuizione di capire che l'equità. L'autore cita una vecchia chiave che utilizza il Taoismo chiamata KOAN capitata come "una storia semplice o dichiarazione che può sembrare paradossale o senza senso in superficie. tecnologiche e ideologiche di base. 5. Gli uomini non hanno il diritto di ridurre questa ricchezza e diversità tranne che per soddisfare i bisogni umani vitali. in cui ha cercato di difendere questa profondità.

educación y división del trabajo. la libertad de las personas no se vio afectada!. al igual que en el discurso de Capra. leyes. el discurso de capra se encuentra muy relacionado con esta visión cuando se refiere al feminismo como una de las principales fuerzas de nuestra transformación cultural. no solo sera la separacion de la idea de crecimiento economica infinito sino tambien el control en el crecimiento de la poblacion. sociales y psicológicas”. entran en discussion aspectos profundos en el paradigm humano y la forma de consevir las sociedades. tradiciones. relacionándolo sólo con la fertilidad y la contracepción. Cita Capra en la red de la vida que “llegará el día en que se alcance un nivel de conciencia general que les permita unirse y formar nuevos partidos políticos. figurarán ambientalistas. grupos de consumidores. feministas. Entre los miembros de estos partidos. con repecto a dicha cosmovision Capra profundiza en conceptos como proceso.  DECRECIMIENTO DE LA POBLACION MUNDIAL. Los dos autores propone cambios de paradigmas. esto se puede entender citando “cuando las sociedades concebieron controles contra los robos. reunidas por demógrafos de todo el mundo. naess propone abordar este tema llamando a la conciencia social para que se implementen controles acordados de manera colectiva aclarando como dichos controles no afectarian la libertad. . social y político en el que los hombres —por la fuerza. para esto dicen los autores que la clave para lograr alcances globales será la unión que partiendo de pensamientos globales comunes actúen de forma local.  el llamado a que las minorías protagonizen los cambios es uno de los puntos importantes que Naess propone. por presión directa o por medio de ritos. que ya existen en varios países. y en el caso de las sociedades occidentales es gracias en gran medida a la tradicion judeo Cristiana y del acsenso de la vision racional sobre las demas. lenguaje.   Confrontan la concepcion del progreso entendido como un progreso tecnologico y concuerdan en que un cambio de pardigma respecto a la etica es urgente y necesario. minorías étnicas y todos los que no creen en tiempo presente”. cuando habla de america y europa y sus diferentes movimientos sociales. Uno de los principals dilemas que la sociedad debera superar para afrontar el ritmo exponencial de la perdida de recursos naturales .CONCLUSIONI  Tanto para Naess como para Capra una de las principales causas de la actual crisis es la vision patriarcal y jerarquica predominantes segun Capra “hace ya unos tres mil agnos y se han basado en un sistema filosófico. o incluso más. Pero hoy existen una serie de pruebas concluyentes. Ante esta situacion la dee ecology propone una vision centrada en la vida que llama “biocentrica” y esta en vez de un Sistema jerarquico propone uno basado “en las influencias entre las entidades” y por lo tanto la forma mas adecuadas seria una estructura en “redes”. por varios factores sociales poderosos. no dice que “La mayoría de estas proposiciones se basan en una visión biológica del fenómeno. basados en las culturas no occidentales citando casos puntutales como el taoismo en la concepcion de la ecologia y su importancias en todos los aspectos de la realiad y la naturaleza de sus interconexiones. cambios y fluctuaciones dentro de tendencias opuestas pero complementarias que son parte esncial de la vida. para esto propone coalisiones entre los diferentes grupos minoritarios y de esta forma cear el mejorde los escenarios en el cual cultivar la conciencia ecológica y la visión biocentrica. ceremonias. costumbres. dicho cambio debe sobresaltar los valoreas inherentes a la naturaleza y para ello “reconocer de que la naturaleza y uno mismo son uno”. Capra nos dice que La ecología profunda ha sobrepasado la metáfora cartesiana al postular su visión desde las ciencias de la vida. en vez el discurso de Capra es un poco critic al respecto. de que el crecimiento demográfico se ve afectado también. La concepción sugerida por estas investigaciones ve afectado el índice de crecimiento por la compleja interacción entre varias fuerzas biológicas.

 LA AUTREALIZACION PARA TRASCENDER EN EL PENSAMIENTO. para esta será necesario comprender antiguos conceptos misticos que nos ayudaran a superar los dilemas existenciales trascendiendo la conciencia a un concepto cósmico mas amplio. la idea de una superación personal que trascendiese los paradigmas del ego y del antropocentrismo es una visión común de al ecología profunda y la visión planteada por Capra. .