You are on page 1of 21

Collezione

Filatelica Populana
Populana
Giuseppe Augello

Francobolli in Moto
I francobolli da sempre hanno percorso le ***************************************
strade che portavano e portano al mondo 1998 - San Marino
delle auto e delle moto, facendo conoscere i INVITO ALLA FILATELIA
vari modelli che hanno fatto la storia, ma
anche tutto quello che gira attorno ai motori
illustrandoci i vari piloti, gli eventi e tanto
altro.
I francobolli dedicati a questo settore entrano
con pieno diritto nel filone parallelo del
collezionista cioè nelle collezioni Tematiche.

Gli sport e le
collezioni Tematiche
***************************************

INDICE
Le Origini---------------------pag.02
Le Auto-----------------------pag.03
Le Moto---------------------- pag.06
I Piloti----------------------- pag.08
Le Ferrari-------------------- pag.10
Le Corse Automobilistiche--------pag.11
Le Corse Motociclistiche--------- pag.13
I Saloni dell’auto--------------- pag.15
La sicurezza stradale----------- pag.16
Il mondo attorno alle auto------- pag.17
Altri veicoli------------------- pag.18
Pag 2

“Le Origini”
************************************************************************************
2003 - Italia
150º ANNIVERSARIO INVENZIONE
Motore a scoppio
Il motore alternativo a combustione interna (detto anche erroneamente motore a scoppio) è un particolare tipo di motore a
combustione interna di tipo "volumetrico" in cui una miscela di aria e carburante (generalmente benzina o altro) viene
incendiata e bruciata in un cilindro. Utilizzando la forza di espansione data dalla combustione viene spinto un pistone, che
perciò si sposta. Il vantaggio del motore Barsanti-Matteucci rispetto ad altri inventati nello stesso periodo, tra cui quello del
francese Etienne Lenoir, era di sfruttare il moto di ritorno del pistone dovuto al raffreddamento del gas piuttosto che la spinta
dello scoppio, difficilmente governabile per l'epoca. Prove dinamiche dimostrarono un rendimento cinque volte più elevato
per il nuovo motore rispetto agli altri e per questo ottenne la medaglia d'argento dall'Istituto Lombardo delle scienze.

Il francobollo raffigura in primo piano,a sinistra Padre Eugenio Barsanti a destra Felice Matteucci.
Inventori del motore a scoppio; al centro è rappresentato il motore bicilindrico costruito dall’Officina Pietro Benini di Firenze;
sullo sfondo è riprodotta una Azione della Società Anonima del Nuovo Motore Barsanti e Matteucci, fondata dai due
scienziati a Firenze il 14 ottobre 1859, per la produzione e la vendita dei loro motori.

Padre Eugenio Barsanti
(Pietrasanta, 1821 - Searing, BEL 1864)
Battezzato Nicolò, fu l'inventore del primo motore a scoppio.Divenne insegnante all'istituto San Giovannino di Firenze a soli
20 anni. Qui, presentando agli allievi un esperimento sull'esplosione di una miscela incendiaria di aria e idrogeno (usando una
pistola di Volta autocostruita) ebbe l'idea di sfruttare l'espansione rapida del gas per sollevare un pistone. Trasferitosi
successivamente all'istituto Ximeniano, di livello universitario, ebbe la possibilità di sviluppare la sua idea e soprattutto di
incontrare l'ingegnere Felice Matteucci con cui collaborerà per il resto della vita. I due riuscirono a brevettare l'invenzione in
Inghilterra nel 1854. L'Italia dell'epoca non era ancora unita e non era in grado di offrire sufficienti garanzie per la tutela
internazionale.

Felice Matteucci
(Lucca, 1808 - Capannori, 1887)
Ingegnere italiano collaboratore con Eugenio Barsanti nella realizzazione del primo motore a scoppio. Studiò ingegneria
idraulica e meccanica a Parigi e a Firenze. Nel 1851 conobbe padre Barsanti e rimase impressionato dalla sua idea per un
motore a scoppio; da questo momento i due collaborarono per tutta la vita allo sviluppo pratico dell'invenzione. Dopo la morte
del socio nel 1864 ed il fallimento della società costituita per promuovere il motore, ritorna alla sua attività di ingegnere
idraulico.Nel 1877 rivendicò per sé e per Barsanti la priorità dell'invenzione del motore a scoppio, nel frattempo sviluppato da
Nikolaus August Otto in modo palesemente simile al motore Barsanti-Matteucci.
Pag 3

“Le Auto”
*************************** *************************** ***************************
1984 - Italia 1985 - Italia 1986 - Italia
Maserati biturbo Lancia Thema Innocenti 650 SE

***************************
1984 - Italia *************************** ***************************
Alfa Romeo - Alfa 33 1985 - Italia 1999 - Italia
Lamborghini Countach LP CENTENARIO FONDAZIONE
FIAT
(Fabbrica Italiana Auto Torino)

***************************
1985 - Italia ***************************
1985 - Italia
Fiat Uno
Fiat Abarth 1000
bialbero (1963) 4800L – 2,48€
Antica Vettura Fiat
***************************
1961 - Germania
75° ANNIVERSARIO
******************^******** dell’Automobile
1886-1961
***********^***************

***************************
Pag 4
2003 - Italia
Berlinetta Cisitalia 202 a due posti
Esposta nel MOMA, il Museo d’Arte Moderna di New York realizzata su design di Pinin Farina nel 1947

ANNULLO SPECIALE
II^ Rassegna Belice Hobby Expo Model - Santa Margherita di Belice 2003/10/24
***********************************************************************************
Nukufetau – Tuvalu
LEADERS OF THE WORLD
Mercedes 28 PS - 1904

************************************************************************************
Pag 5
*************************** *************************** ***************************
2003 - Spagna *************************** 2007 - Italia
Automobili classiche 2007 - Italia Made in Italy
Hispano Suiza (1910) Made in Italy Fiat 500
Lamborghini
E’ un gruppo industriale attivo nel
comparto automobilistico, costituito nel
1963 e la cui sede attuale è situata a
Sant'Agata Bolognese. Deriva dalla
prima fabbrica di trattori agricoli
costituita da Ferruccio Lamborghini nel
1948. La 500 è la macchina che ha
Hispano-Suiza - "Spagna" letteralmente "motorizzato" gli italiani.
Casa fondata nel 1904 a Barcellona Ed, infatti, risale addirittura agli anni '30
sotto la direzione di Damien Mateu. Al il desiderio di Mussolini di dare un'auto
Salone di Parigi del 1906 sono lanciate popolare agli Italiani: chiamò, allora,
due 4 cilindri con monoblocco Giovanni Agnelli, fondatore della Fiat e
sdoppiato di 3,8 e 7,4 litri. Dalla senatore del Regno, per informarlo di
Hispano da corsa costruita per questa necessità. Agnelli e i progettisti
partecipare alla Coupe des Voiturettes Fiat si misero a lavoro e realizzarono un
del 1910, deriva la sport Alfonso XIII, prototipo di vettura già nell'estate del
che porta alla notorietà la Casa anche 1931: si trattava della "500 tutto avanti"
all’estero. Lamborghini Miura che però si incendiò già durante il giro
*************************** Vettura sportiva di gran classe ideata di prova. L'idea fu abbandonata sino al
dalla Bertone per poi essere prodotta giugno 1936 quando toccò alla Fiat 500
2003 - Spagna dalla Lamborghini tra il 1966 e il 1973. A, meglio conosciuta come Topolino,
Automobili classiche È considerata da molte riviste e da molti vettura che con diversi allestimenti
esperti del settore una tra le più belle (Giardiniera e Belvedere) ebbe un
Berliet (1926) automobili mai costruite discreto successo, sino a tutto il secondo
*************************** dopoguerra. Si dovrà aspettare sino agli
anni '50 per vedere quella che sarebbe
1967 - Romania stata la "macchina degli italiani": la
vettura viene presentata al pubblico il 4
luglio 1957 con il nome di Nuova 500,
velocità massima di 85 km/h e un
prezzo promozionale di 490.000 lire. Da
allora la 500 ha fatto tantissima strada,
Berliet - "Francia" prodotta in milioni di esemplari e
Casa fondata a Lione (Francia) nel 1894 tantissime versioni (sport, trasformabile,
da Marius Berliet la cui prima vettura è con tetto apribile), fino al 1975.
una monocilindrica. Nel 1901, dopo ***************************
***************************
aver rilevato il grande complesso
industriale Audibert & Lavirotte, la
produzione dei modelli a 2 e 4 cilindri è
ampliata. L’anno successivo è lanciato
un modello innovativo ispirato alle
Mercedes. Nel 1906, è ceduta la licenza
per la fabbricazione del modello negli
USA alla American Locomotive
Company, che lo produce sotto il nome
di Alco. L’ultimo modello, la Dauphine,
è lanciato nel 1936 ed è un 2 litri con
sospensioni anteriori indipendenti che
nell’ultimo periodo utilizza la
carrozzeria della Peugeot 402. Nel 1939,
il settore delle auto è chiuso.
Pag 6

“Le moto”
**************************
1953 - Jugoslavia *******************************************************
1985 - Laos

**************************
1985 - Burkina Faso
CENTENARIO 0,50 k 1k Gnome – Rhone (1920)
INVENZIONE
DELLA MOTO

2k FN M67C (1928) 3k Indian Chief (1930)

75f - Pope

4k Rudge multi (1914) 5k Honda Benly J. (1953)
*******************************************************

80f - Manet

150f - Java
**************************
Pag 7
************************** ************************** **************************
1955 - Ungheria 1996 - Italia 2003 - Spagna
50° ANNIVERSARIO PRODUZIONE Moto classiche
Export transport
"Vespa" DKW con sidecar (1938)

**************************
Ungheria

Moto – Soriano
La Vespa Piaggio è uno storico modello di
motociclo della Piaggio, brevettato il 23
aprile del 1946, su progetto dell'ingegnere
aeronautico Corradino D'Ascanio. Il nome
diventato famoso sembra sia nato
dall'esclamazione del fondatore della
Piaggio alla vista dei nuovi progetti; in
1Ft Fantic Sprinter effetti lo stile richiama alla memoria
l'insetto omonimo con le antenne e il corpo **************************
50 cmq (1984) tondeggiante.Forse la più grande
innovazione di questo modello, che
2008 – Italia
contribuì al suo successo planetario, fu la Ducati Desmosedici Gp7
presenza di una carrozzeria che copriva la Ducati, nasce nel 1926 a Bologna
integralmente il motore e le parti occupandosi, in verità, di ben altro: fondata
meccaniche principali, con i risultati di una dall'Ing. Antonio Cavalieri Ducati, la
protezione efficace dalle intemperie e del "Società Scientifica Radio Brevetti Ducati"
poter utilizzare finalmente la motocicletta - questo il nome originario - era infatti
con l'abbigliamento di tutti i giorni, specializzata nella ricerca e produzione di
sfatando la nomea della motocicletta che tecnologie per le radio-comunicazioni. Solo
imbrattava il guidatore. nel 1946 nasce il reparto motociclistico,
************************** iniziando la produzione con il "Cucciolo",
2ft SUZUKI Satana GSX un motorino monocilindrico applicabile ad
una comune bicicletta.Nel 1985 la Ducati
1100 cmq (1983) passa alla Cagiva, altro marchio storico,
fino al 1996 quando il 51% della società
viene rilevato dal Texas Pacific Group. Un
paio d'anni più tardi anche il restante 49%
passa al fondo texano e l'azienda cambia
nome, divenendo l'attuale Ducati Motor
Holding SpA. Nel 2006 ancora un cambio
di proprietà: la Ducati rientra in "Italia",
pur non essendosi mai mossa da Bologna,
acquistata dalla finanziaria dei fratelli
Carlo e Andrea Bonomi.

2ft Harley
Davidson
Duo Glide
1200 cmq (1960)
**************************
**************************
Pag 8

“I Piloti”
***********************************************************************************
Repubblica de Guinea Equatoriale
Assi del Motore

1 Ekuele - A.Nieto (SPA) Derbi 2 Ekuele - J.De Vries (OLA) Kreidler
3 Ekuele - K. Andersson (SVE) Yamaha 4 Ekuele - D.Braun (GER) Yamaha
5 Ekuele - G. Agostani (ITA) MV-Augusta 10 Ekuele - Ph. Read (GBR) MV-Augusta
30 Ek - K. Enders / W. Kallaugh (GER) Bmw 40 Ek - F. Scheidegger / J. Robinson (SVE) Bmw

1 Ekuele - M. Hailwood (GBR) Honda 2 Ekuele - H.G. Anscheidt (GER) Yamaha
3 Ekuele - D. Simmonds (GBR) Kawasaki 4 Ekuele - K. Carruthers (AUT) Benelli
5 Ekuele - R. Gould (GBR) Yamaha 10 Ekuele - J. Saarinem (FIN) Yamaha
H. Owesle / P. Rutterford (GER) URS-FATH 40 Ek - K. Enders / R. Engelhardt (GER) BMW
30 Ek -
***********************************************************************************
Pag 9
************************** ************************** **************************
1977 - Isle of Man 2000 - Brasile 2004 - Italia
J.Williams Serie Automobilismo CENTENARIO NASCITA
Francisco "Chico" Achille Varzi
(Galliate NO 1904 – Berna 1948)
Sacco Landi
( San Paolo, BRA 1907 - 1989)
E’ stato il primo brasiliano pilota di
Formula 1. Ha partecipato a 6 Grands Prix,
ha debuttato il 16 settembre 1951. Ha vinto
tre volte il GP di Rio de Janeiro (1941,
************************** 1947 e 1948). Nel 1948 ha vinto la GP 2
1992 - Italia di Bari. Nel 1950 guidò la Ferrari e poi la
CENTENARIO NASCITA Macerati Nasce come motociclista, anche se, fin
dagli inizi, il suo obiettivo è quello di
Tazio Nuvolari diventare un grande pilota automobilistico.
(Castel d'Ario, MN 1892 - Mantova 1953) Impiega poco per dimostrare le sue qualità
e coglie la prima vittoria al Circuito del
Tigullio nel 1922, su una Garelli 350. Nel
'23, a soli 19 anni, ancora minorenne,
Ferrari 125F1 diventa campione Italiano della categoria
350. Il 1928 segna così l'inizio della
************************** carriera automobilistica a tempo pieno Nel
2005 - Italia 1929 è pilota ufficiale Alfa Romeo:
conclude terzo la Mille Miglia ed ottiene
Pilota italiano di automobilismo. Nuvolari
50° ANNIVERSARIO MORTE numerose vittorie Vince il secondo titolo
iniziò la sua carriera nel 1920 come Alberto Ascari Italiano con la Maserati, dopo quello del
1929.Nel '31 e fino al 1933 corre con la
motociclista e nel 1924 e nel 1926 vinse il (Milano 1918-Monza 1955)
campionato italiano rispettivamente nella Bugatti, cogliendo buoni risultati ma anche
classe 350 e 500 cc. Passato dal 1924 alle qualche ritiro. Nel '33 entra nella leggenda
auto, il pilota mantovano gareggiò fino al il suo ennesimo duello con Nuvolari al GP
1950 vincendo ogni tipo di gara con di Monaco: i due si superano più volte e
un'abilità e un'audacia tali da farlo lottano per 99 dei 100 giri previsti, senza
diventare leggendario e meritargli il un attimo di respiro. Proprio all'ultimo
soprannome di "Campionissimo". Tra le passaggio il motore dell'Alfa di Nuvolari
sue vittorie si ricordano quelle nel Gran cede e Achille coglie una delle sue vittorie
premio d'Italia (1931, 1932 e 1938), nei Pilota italiano di automobilismo. Cominciò più belle. Negli anni successivi però cade
Gran premi di Francia e di Monaco (1932), la sua carriera nel motociclismo nel 1936, sempre più nella spirale della droga e le sue
nel Gran premio di Germania (1935). passando poi alle auto nel 1940. Dopo la comparse al volante sono sempre più rare.
Nuvolari vinse inoltre la 24 ore di Le Mans guerra, Ascari gareggiò per la Maserati Il suo carattere peggiora, si rifiuta spesso di
nel 1933, la Mille Miglia nel 1930 e nel negli anni 1947-48 e in seguito passò alla partecipare alle corse, è irreperibile. Fa solo
1933, la Targa Florio nel 1931 e nel 1932 e Ferrari. Fu campione del mondo di Formula qualche deludente apparizione ma non è più
il trofeo americano della Coppa Vanderbilt 1 nel 1952 e nel 1953, vincendo 11 delle 14 lui e fino al dopoguerra scompare nel
nel 1936. gare disputate, un primato di successi ai nulla.Il 1° Luglio 1948 c'è il GP di Berna,
************************** quali il solo Juan Manuel Fangio riuscì, in dove corrono anche le due ruote. Prima
quegli anni, a tenere testa. Vinse il Gran provano le moto ma avviene una tragedia:
premio d'Italia nel 1949 e la Mille Miglia muore dopo una caduta Omobono Tenni,
nel 1955. Ascari morì in un incidente sul leggenda vivente del motociclismo
circuito di Monza, mentre provava una mondiale. La stessa sorte attende dopo
Ferrari. qualche ora Varzi: mentre prova sotto una
leggera pioggia l'Alfa 158 con compressore
************************** a doppio stadio, affronta a velocità
moderata una curva in lieve discesa.
**************************
Pag 10
1998 - Finlandia
F1 World Champion 1998
Mika Hakkinen
(Vantaa, Finlandia 1968 - )
Pilota automobilistico finlandese,. Due
volte Campione del Mondo di Formula 1
nel 1998 e 1999, con le McLaren.
Vittorie
1997: Europa
1998: Australia, Brasile, Spagna, Monaco,
Austria, Germania, Lussemburgo,
Giappone
1999: Brasile, Spagna, Canada, Ungheria,
Giappone
2000: Spagna, Austria, Ungheria, Belgio
2001: Gran Bretagna, Stati Uniti

***********************************************************************************
1998 - Finlandia
Finlandia
Rally World Champion
Tommi Makinen
( Puuppola, Finlandia 1964 - )
Ha debuttato nel mondo del Rally nel 1987.
E’ Stato campione del mondo nel 1996,
1997, 1998 e 1999. Si è ritirato dalle corse
nel 2002. Ha lasciato il segno con la
Mitsubishi e la Subaru. Inoltre ha pilotato
Ford, Mazda e Nissan.

***********************************************************************************
Pag 11

“Le Ferrari”
***********************************************************************************
1998 - Italia
Milano - ESPOSIZIONE MONDIALE DI FILATELIA
Giornata della Ferrari
Casa produttrice italiana di automobili da corsa e di vetture sportive. La sua nascita può essere fatta coincidere con la fondazione da parte
di Enzo Ferrari della Scuderia Ferrari nel 1929 a Modena. L'imprecisione di ciò risiede nel fatto che inizialmente, la Scuderia Ferrari non
produceva automobili, ma sponsorizzava i piloti e realizzava le vetture per le corse utilizzando automobili di marca Alfa Romeo.

800 L. • Gara automobilistica Bobbio Penice, 1931 800 L. • Ferrari F1, 1952
800 L. • Ferrari 250 GTO, 1963 800 L. • Ferrari F1, 1998
***********************************************************************************
2001 - Italia
Ferrari
CAMPIONE DEL MONDO
FORMULA 1
Pag 12

“Le Corse Automobilistiche”
Automobilistiche”
************************** ************************** **************************
1953 - Italia 1962. - Monaco 1999 - Monaco
20ª CORSA 20° Grand Prix 70° Grand Prix
AUTOMOBILISTICA
Montecarlo F1 Montecarlo F1
Mille Miglia

Le Mille Miglia erano una corsa di lunga
distanza, effettuata su strade aperte al
traffico che si disputò in Italia per
ventiquattro volte dal 1927 al 1957. Tredici
volte prima della guerra e undici volte dopo
il 1947.La corsa venne ideata e organizzata
dai conti Aymo Maggi e Franco Mazzotti,
si dice in risposta alla mancata
assegnazione a Brescia, loro città natale,
del Gran Premio d'Italia. Insieme ad un **************************
**************************
gruppo di ricchi sostenitori fu scelto un
percorso a forma di "otto" da Brescia a 1998 - Monaco
Roma e ritorno, su una distanza di circa
1.600 km (corrispondenti a circa mille 1° Grand Prix
miglia, da cui il nome). La prima edizione
partì il 26 marzo 1927, con la
Formula 3000
partecipazione di settantasette equipaggi,
due soli dei quali stranieri. I vincitori -
Ferdinando Minoia e Giuseppe Morandi -
completarono il percorso in 21 ore, 4
minuti, 48 secondi e 1/5 alla media di Kmh
77,238.Dal 1977 il nome Mille Miglia è
stato ereditato dalla Mille Miglia Storica,
una parata e gara di regolarità di auto
d'epoca prodotte prima del 1957 La gara si
svolge su un percorso Brescia - Roma e
ritorno simile a quello originario, con
partenza e arrivo nello stesso punto della
città in cui avvenivano nella gara
tradizionale .
************************** **************************
Pag 13

ANNULLO SPECIALE
“89° TARGA FLORIO” Palermo 12/11/2005

CARTOLINA
Nanni Galli - TARGA FLORIO 21 maggio 1972
***********************************************************************************
2006 - Italia Delage nel corso del 1° giro della edizione svoltasi il 25 aprile
1926; per chi crede nella cabala dei numeri, la Targa Florio era
CENTENARIO giunta all'edizione numero 17 e la vettura del Masetti era
contrassegnata dal numero 13. Poco dopo questo grave incidente, il
Corsa automobilistica numero 13 non sarà più assegnato alle vetture in corsa, né in Italia
"Targa Florio" né all'estero.Dal 1978 la gara veniva trasformata in Rally e
denominata "Rallye Targa Florio".
E’ una delle più antiche corse automobilistiche italiane.La gara è
stata voluta, creata, finanziata ed organizzata da Vincenzo Florio,
un palermitano di ricchissima famiglia affascinato dal nuovo mezzo
di locomozione e già noto nell'ambiente per aver partecipato ad
alcune competizioni di inizio secolo e per aver istituito, nel 1905, la
Coppa Florio.La Targa Florio si è disputata 61 volte, praticamente
senza soluzione di continuità (se si eccettuano gli anni delle due
guerre mondiali), dal 1906 al 1977.Teatro della corsa sono sempre
state le strade siciliane ed in particolare quelle strette e tortuose che
percorrono la catena montuosa delle Madonie: solo in poche
occasioni la corsa è stata abbinata al Giro di Sicilia e si è svolta
lungo il periplo dell'isola mentre nel quadriennio 1937-1940 è
emigrata al Parco della Favorita a Palermo, mai dunque Dipinto “La Targa Florio” realizzato nel 1930
abbandonando la terra della Trinacria. Purtroppo anche la Targa da Margaret Bradley, pittrice e illustratrice inglese.
Florio ha dovuto fare i conti con incidenti, morti e feriti tra il
pubblico e tra i piloti: si ricorda in particolare la morte del conte
Giulio Masetti, avvenuta a seguito di un'uscita di strada della sua
Pag 14
Pag 15

“Le Corse Motociclistiche”
Motociclistiche”
************************** **************************
1977 - Isle of Man 1981 - San Marino
Corsa motociclistica Gran Premio motociclistico
del 1912 San Marino

**************************

***********************************************************************************
1989 - Jugoslavia
Gran Prix Motociclistico
Rijeka

***********************************************************************************
Pag 16
************************** **************************
1993 - Ungheria 2004 - Australia
Australia
Campionato del mondo Gran Prix
Motocross d’Australia

**************************

**************************
Pag 17

“I Saloni dell’auto”
***********************************************************************************
1950 - Italia
Torino
32º Salone dell'automobile
Ufficialmente il primo Salone dell'Automobile di Torino si tenne dal 21 al 24 aprile del 1900 nella Palazzina delle Belle Arti al Valentino.
Durò solo 4 giorni, vi furono 25 espositori e fu visitato da circa 2.000 persone. Il costo del biglietto era di 20 centesimi.Partecipò fra gli
altri costruttori anche la neonata FIAT.
Vi presero parte anche alcuni carrozzieri italiani. In tutto gli espositori italiani furono 10.

20 L. • Automobile e bandiere

***********************************************************************************
1951 - Italia
Torino
33º Salone dell'automobile

20 L. • Automobile e bandiere
***********************************************************************************
Pag 18

“La Sicurezza Stradale”
************************** ************************** **************************
1957 - Italia 1984 - Italia 2004 - Italia
Campagna di Prevenzione degli Campagna europea
educazione stradale infortuni stradali di sicurezza stradale

0,60 € • Il cruscotto di un auto in
primo piano, da cui si osserva una
25 L. • Semaforo e incrocio stradale strada

FRANCOBOLLO CON 300 L. • Cartello stradale contorto
PSEUDO-ERRORE **************************
1965
1965 - USA
Il semaforo che sembra a testa in giù Traffic safety
Molti collezionisti giudicano errato il
francobollo emesso per invitare alla
prudenza alla guida: il semaforo dovrebbe
segnare il rosso in alto e non in basso. In
effetti siamo tutti abituati a vedere i 0,62 € • L’Italia composta da un
semafori al contrario di come sono
collage di segnali stradali, sulla quale
rappresentati nel francobollo, ma, in realtà,
nel 1957 non era ancora stato introdotto il è sovrapposta una cintura di sicurezza
nuovo codice della strada (del 1960) che, che mostra sulla fibbia un cuore.
**************************
tra le altre cose, voleva i semafori così **************************
come li vediamo oggi; nel 1957 ce n'erano
ancora molti con il rosso in giù.
**************************
Pag 19

“Il mondo attorno alle auto”
**************************
1994 - Italia **************************
CENTENARIO 2005 - Italia **************************
Touring club italiano CENTENARIO DELLA 2006 - Italia
FONDAZIONE 50º ANNIVERSARIO
TCI Automobile club d'Italia DELLA RIVISTA
ACI "Quattroruote"
Prima copertina della rivista
Quattroruote, fondata da Gianni
Mazzocchi e pubblicata nel febbraio
del 1956.

Associazione fondata a Milano l'8
novembre 1894 per iniziativa di Luigi
Vittorio Bertarelli (1859-1926), che ne fu
Organizzazione fondata nel 1905. Obiettivo
presidente,col nome di Touring club
dell'ACI è promuovere lo sviluppo
ciclistico italiano. Assunta l'attuale
dell'automobilismo, attraverso studi tecnici
denominazione dal 1900, con la parentesi
e organizzativi, assistenza agli associati,
degli anni 1937-1945 durante i quali fu
esposizioni e manifestazioni sportive,
chiamato Consociazione turistica italiana, **************************
il TCI si è impegnato, nel rispetto degli
proposte a favore degli utenti. Il
scopi per cui era sorto,enunciati nello francobollo riproduce la carta 2003 - Germania
statuto, a promuovere il turismo in tutte le geografica della penisola italiana la CENTENARIO
sue forme, a far meglio conoscere le scritta “ACI” e una ruota dentata
caratteristiche geografiche, paesaggistiche, stilizzata, elementi del logo ADAC
artistiche, folcloristiche dell'Italia e degli **************************
altri paesi del mondo,
Il francobollo riproduce il Globo e il
simbolo del TCI
**************************
E’ la più grande associazione di
automobilisti della Germania, fondata
nel 1903. E’ l’organizzatore di diversi
Grand Prix tedeschi. Inoltre funziona
attraverso una grande flotta di
meccanici con auto gialle come aiuto
degli automobilisti in difficoltà (angeli
gialli). Fornisce anche 36 elicotteri per
il salvataggio medico.
**************************
Pag 20

“Altri veicoli”
************************** ************************** **************************
1955 - Ungheria 1972 - Italia 1984 - Italia
Export transports - Corriera postale Autotreno Iveco 190-38
Autobus special

************************** **************************
1963 - Ungheria Cina
**************************
Transports autobus Autobus
1986 - Italia
Alfa Romeo AR 8 turbo

**************************
2000 - USA **************************
Automezzo Postale 1967 Romania

**************************
1967 – Romania
Autobus
**************************
**************************
Rep. Indonesiana
Autotreno

**************************

**************************
Pag 21
************************** ************************** **************************
1984 - Italia 1975 - Germania 1999 - Italia
Trattore Same Galaxy Trattore Autopompa Vigili del fuoco

************************** ************************** **************************
1951 - Bulgaria Polonia 2000 - USA
Economy Mietitrebbiatrice Autopompa Vigili del fuoco

**************************
1955 - India **************************
************************** 1996 - Italia
Trattore
Camion “Overland”

**************************
1966 - Romania
Agriculture

**************************

**************************