STOICISMO

Zenone

Atene

300 a.C Stoà Poikìle Stoicismo

Scolarchi Zenone di Cizio - Cleante di Asso - Crisippo di Soli - Zenone di Tarso - Diogene di Seleucia

Filosofia e sue partizioni Stoicismo e Cinismo  Zenone allievo del cinico Cratete stoicismo come continuazione del cinismo ricerca della felicità per mezzo della virtù differenza > per raggiungere la virtù necessaria la scienza Scienza non è il fine della filosofia ma condizione per conseguire la virtù Partizioni Filosofia Filosofia = studium virtutis virtù razionale = logica virtù naturale = fisica virtù morale = etica Filosofia = frutteto muro di cinta = logica alberi = fisica frutti = etica

Stoà Poikile (Portico Dipinto), ricostruito

I. LA LOGICA
 Definizione  dottrina che ha per oggetto i discorsi  si divide in:  retorica = scienza discorsi continui  dialettica = scienza discorsi divisi (domanda e risposta) "scienza di ciò che è vero e di ciò che è falso e di ciò che non è né vero, né falso"  grammatica = teoria dei concetti - teoria del conoscere  logica = forme del ragionamento

 Criterio di Verità
rappresentazione comprensiva o catalettica = atto con cui l'intelletto comprende l'oggetto

Scienza è data dal concatenarsi delle rappresentazioni in un sistema articolato e coerente

Concetti o Prolessi
 Teoria del Concetto  accumularsi di rappresentazioni  Concetto (prolessi o anticipazione)  Empirismo  conoscenza universale formata da nozio conoscenza deriva dai sensi ni comuni  intelletto (anima) = tabula rasa  naturali = accumularsi rappresentazioni  impressione rappresentazioni sensibili  artificiale = frutto istruzione e ragionamen segni delle cose to prodotte da:  Categorie = concetti più generali  oggetti esterni  4 = soggetto, qualità, modalità, relazione  stati d'animo  genere sommo = essere, comprende tutto  concetto minimo = individuo

Gnoseologia

 Teoria del significato  Differenza tra concezione aristotelica e stoica del concetto   significato = concetto  Aristotele = concetto = rappresentazione mentale dell'essenza delle cose = proprietà immanente alle cose  Stoici = concetto = segno che significa le cose  Tre diversi livelli di realtà propri dell'espressione linguistica   segno  significante = parola scritta o orale - corporeo  significato = rappresentazione mentale o immagine segno della cosa (incorporeo)  referente o cosa significata = oggetto reale - corporeo - estensione

II. LA FISICA
Essere = ordine

immutabile = non varia nel tempo  razionale = fondato sulla ragione  perfetto = completo, che non manca di niente  necessario = non può essere diverso da come è ilozoismo = materia è viva  organismo  animato e vivo Essere = Dio  Panteismo = tutto è dio e dio è tutto  dio immanente alla realtà  dio = natura  Principio attivo = ragione, dio - corporeo  forma che  agisce sulla materia  dando ad essa un ordine  Principio passivo = materia - corporea  sostanza priva di ogni altra qualità  inerte e statica  Materialismo  Tutto ciò che è, è corpo  Platone = esiste solo ciò che agisce o subisce un'azione ma solo il corpo può agire o subire un'azione quindi  Solo il corpo esiste   incorporei = solo 4 sono gli incorporei di cui ammettono l'esistenza significato, spazio, tempo, vuoto Dio = ragione universale, causa di tutto = corporeo  pneuma = soffio vitale  alimenta, sviluppa e accresce ogni cosa  ragione seminale del mondo  provvidenzialismo: autore e garante dell'ordine del mondo  ragioni seminali = semi razionali  ogni cosa nasce dal proprio seme  comprendono il principio di ogni cosa

 sono contenute nel principio attivo  sono mescolate si sviluppano separandosi

Cosmologia = cicli cosmici  grande anno = periodo in cui gli astri ritornano nella posizione iniziale  conflagrazone o ekpyrosis = distruzione dell'universo  palingenesi o apocatastasi = rinascita dell'universo  eterno ritorno = tutto si ripete in modo esattamente identico Destino = ordine del mondo  legge necessaria che governa tutto  concatenazione causale di eventi  eterna e immutabile  ad esso gli uomini sottostanno Ottimismo "Mondo è perfetto"  male e bene esistono entrambi  armonia dei contrari = senza l'uno non sarebbe l'altro  finalismo = tutto ciò che esiste ha uno scopo  ogni cosa che esiste, esiste per il bene dell'uomo, anche ciò che in apparenza è un male per lui  Religione  politeismo = dei aspetti dell'azione creatrice e ordinatrice divina  mantica = arte prevedere il futuro grazie all'ordine universale del cosmo

III. ANTROPOLOGIA
Antropocentrismo  uomo culmine della realtà  ragione umana parte della ragione universale Anima  corporea  è fuoco, soffio vitale, pneuma  immortale = sopravvive nell'anima del mondo  divisa in 4 parti egemonico: ragione, principio direttivo (sede cervello o cuore)  5 sensi  seme o principio spermatico  linguaggio Libero arbitrio  Libertà  intesa come essere causa di sé = autodeterminazione  non dipendere da altro  non esiste se intesa come  libertà di scelta tra possibilità contrarie  o possibilità di modificare l'ordine universale del tutto  ma solo come libertà di  comprendere e  adeguarsi  a tale ordine necessario e non modificabile  morte volontaria: atto di libertà  quando è impossibile compiere il proprio dovere

Jean Paul Laurens, Morte di catone l'uticense

IV. ETICA
"Vivere secondo natura e secondo ragione"  "raggiungere la felicità"  Natura e ragione  oikéiosis - adattamento  ogni essere mira alla  piena attuazione di sé  a realizzare se stesso  la propria natura di  essere vivente attraverso  istinto  guida l'animale a compiere gli atti necessari alla sua sopravvivenza  ragione  guida l'uomo a trovare l'accordo con  se stesso (Zenone)  la natura (Cleante)  oikéiosis = adattamento, sforzo per conciliare se con  natura = ordine universale perfetto e necessario  ragione umana = parte ordine universale  etica del dovere  dovere = omologhia  comprendere  l'ordine universale del tutto  agire  conformemente all'ordine razionale  indipendentemente dalla propria felicità o infelicità  etiche della virtù  etica platonica = fondata sulla giustizia  etica aristotelica = fondata sulla felicità  etica del dovere  dovere retto = assoluto, proprio del saggio  doveri intermedi = conseguiti sporadicamente, propri di tutti  giustificabilità del suicidio  se condizioni oggettive rendono impossibile  compiere il proprio dovere

 il sapiente può/deve abbandonare la vita (Zenone, Cleante, Seneca, ecc.)

morte di Seneca, Rubens, 1615

 Bene e virtù  essere dell'uomo = ragione  Bene = ciò che incrementa il nostro essere  Male = ciò che danneggia il nostro essere  virtù = disposizione costante a compiere il bene  virtù specifiche: giustizia, saggezza, temperanza, fortezza,  unica virtù = ragione  comprendere e compiere il proprio dovere = bene  vizio = follia  persegue il male > ciò che danneggia la ragione  non esiste gradazione tra virtù e vizio  ragione o follia  Beni Indifferenti  tutto ciò che non è bene o male  in quanto rientra nella natura corporea e animale dell'uomo  è moralmente indifferente  adiaphora = cose indifferenti  valore = cose degne di essere scelte = ricchezza, salute, vita, ecc.  disvalore = cose da respingere = povertà, malattia, morte, ecc.

virtù cardinali: giustizia, fortezza, temperanza, saggezza

 Emozioni / Apathia  pathos = emozione - passione = priva di valore  nasce da ignoranza - errore ragione  credere di sapere ciò che non si sa  brama, letizia, timore, afflizione  sono da estirpare  Apathia = totale assenza di emozioni e passioni

 Diritto Naturale     ordine razionale mondo legge naturale uguale per tutti gli uomini fondamento società umana  diritto naturale  cosmopolitismo uguaglianza tra tutti gli uomini tutti concittadini del mondo tutti liberi

  

Sign up to vote on this title
UsefulNot useful