18 R

SABATO 8 AGOSTO 2009

LA GAZZETTA DELLO SPORT

SERIE B

fTre giocatori di gran classe, reduci da una

stagione non positiva, preparano il riscatto

x taccuino
HANNO COPPA ITALIA DETTO Oggi due anticipi a Salerno e Sassuolo
dSi giocano oggi due anticipi del secondo turno di Tim Cup (inizio alle ore 20.30): ecco gli arbitri. Salernitana-Benevento (su Conto Tv): Giannoccaro di Lecce; Sassuolo-Alessandria: Pinzani di Empoli. Domani invece si giocano altre 17 gare (ore 20.30): Mantova-Pro Patria (20.45); Frosinone-Varese (20.45); Spal-AlbinoLeffe; Brescia-Ravenna; Reggina-Arezzo; Cittadella-Padova (20.45); Ascoli-Crotone (20.45); Lecce-Vico Equense; Torino-Figline (a Ivrea, su Conto Tv); Modena-Novara (18, a Sassuolo); Cesena-Ternana (20.45); Ancona-Perugia (20.45); Lumezzane-Gallipoli (17); Triestina-Foggia; Piacenza-Verona (su Conto Tv); Vicenza-Cremonese (20.45); Empoli-Reggiana. Lunedì infine c’è l’ultima partita: Grosseto-Cosenza (20.30, su Conto Tv).

V
Cozza «Per la nuova stagione spero solo di evitare gli infortuni che mi hanno condizionato l’anno scorso»

Francesco Cozza
Classe 1974, fantasista della Salernitana, ha collezionato 259 presenze in serie A con le maglie di Reggiana, Cagliari, Lecce, Reggina e Siena TANOPRESS

Tomas Locatelli
Classe 1976, prima di approdare al Mantova ha giocato 299 gare in A con Atalanta, Milan, Udinese, Bologna e Siena IMAGE SPORT

Francesco Lodi
Classe 1984, per lui solo due stagioni in serie A con la maglia dell’Empoli nelle quali ha collezionato 18 presenze FORNASARI

Cozza-Locatelli-Lodi Forza, riprovateci
Salernitana, Mantova ed Empoli hanno un tesoro in casa La voglia di rivincita dei tre fantasisti è la spinta per la A
PAOLO SCANDALE
5RIPRODUZIONE RISERVATA

playoff». Per fare 300, certo, ma anche per saldare un debito: «Non mi pento di essere venuto a Mantova. Questa società ha creduto in me, ripagherò la loro fiducia». Promesse mancate «Tredici gol e nove assist non mi sembrano male». Francesco Lodi rivendica la bontà del suo ultimo campionato. Ma per uno come lui, eterna promessa, quella passata è stata l’ennesima stagione della mancata consacrazione. E a forza di non mantenerle, le promesse, va a finire che la gente non si fida più. E magari ti mette sul mercato: «L’Empoli è un cantiere aperto, la società ha deciso di vendere alcuni di noi, ma io sono sereno». Anche perché un trasferimento potrebbe essere la scorciatoia per quel salto di categoria sfumato l’anno scorso sotto i colpi del Brescia: «Sono pronto per la serie A. È il momento giusto, alcuni grandi campioni stranieri sono partiti e ci sarà più spazio per i talenti italiani». Perciò un occhio al telefonino in attesa di novità, ma in campo massima concentrazione: «Campilongo ci tratta tutti allo stesso modo, anche se sa che alcuni giocatori se ne andranno. Finché starò qui, mi comporterò da professionista».

V
Locatelli «L’impatto con la serie B non è stato facile. È molto diversa dalla A, si gioca più a calci che a calcio»

IL CASO

Gallipoli, spuntano Fioretti e Cuoghi
GALLIPOLI (Le) d Spunta una nuova ipotesi per il Gallipoli. In città è arrivato il manager Vittorio Fioretti, che potrebbe rilevare la società per conto di un imprenditore veneto (Martinelli): già pronta una serie di acquisti, mentre l’allenatore potrebbe essere Stefano Cuoghi. Dipende da cosa deciderà di fare Barba, che con il d.s. Dimitri sta a sua volta contattando giocatori da annunciare, in un colpo solo, i primi giorni della settimana prossima. E’ confermato che domani a Lumezzane giocherà la Primavera allenata da Solidoro, ma senza i tre giocatori sotto contratto.

w
AZZURRO
le presenze di Locatelli con la maglia della Nazionale. Ha esordito in azzurro il 13-11-1999 in Italia-Belgio 1-3

dVite da numeri dieci. Che se non inventi l’assist vincente cominciano a chiedersi perché fai correre il pallone al posto tuo. Vite come quelle di Francesco Cozza, Tomas Locatelli e Francesco Lodi, tre che per motivi diversi hanno qualcosa da farsi perdonare. E un obiettivo comune: la serie A.

2

Solo andata A Salerno, per provarci ancora, dopo aver lasciato la squadra dove era capitano e simbolo. A 35 anni per Francesco Cozza la retrocessione e l’addio burrascoso alla Reggina appartengono al passato. Alla nuova stagione chiede solo una

cosa: «Spero di evitare gli infortuni che mi hanno condizionato lo scorso anno». E invece un pestone al piede sinistro lo costringe già ai box, «ma tra 15 giorni sarò in campo, e vedrete il vero Cozza». Anche perché Ciccio a Salerno sarà anche l’ultimo arrivato, ma è a lui che il tecnico Brini chiede di fare la differenza: «Una responsabilità che non mi pesa, qui c’è un buon mix di giovani e uomini di esperienza che può fare bene». Tanto da arrivare alla promozione: «Torino e Brescia sono le favorite, ma dietro le altre squadre sono tutte lì. Se partiremo bene, potremo stare davanti e raggiungere i playoff». Obiettivo 300 Ne manca una,

una soltanto. «Ho 299 presenze in serie A, mica posso fermarmi lì». Tomas Locatelli è carico: «È già importante aver fatto tutta la preparazione, la scorsa estate mi ero allenato 4 giorni». Un anno fa aveva scelto Mantova per ripartire, ma l’impatto con la categoria è stato duro: «A e B sono due mondi diversi, qui si gioca più a calci che a calcio — ride — e poi i cambi di allenatore ci hanno danneggiato». Ora è arrivato il 4-4-2 di Michele Serena, non proprio il sogno di un fantasista: «Con il tecnico il rapporto è ottimo. Il suo modulo non è l’ideale per me, ma questo sarà uno stimolo in più. Ho una voglia esagerata di tornare in serie A, con un paio di rinforzi potremo giocarcela per i

V
Lodi «Sono pronto per il salto in serie A, con i big stranieri che sono partiti ci sarà più spazio per i talenti italiani»

VIOLENZA

Brescia: 9 denunce per la rissa di Empoli
FIRENZEd Denunciati e sottoposti a Daspo 9 tifosi del Brescia coinvolti negli scontri di Empoli del 7 giugno. I tifosi avevano forzato i cancelli separatori del settore ospite, innescando un contatto con la tifoseria locale: ci sono stati alcuni contusi. Otto tifosi empolesi erano stati denunciati per gli stessi episodi e un altro era stato arrestato.

LEGA PRO IL MERCATO

Alessandria: presi Fantini e Signorini
Paolo Rossi fa dietro front, rinuncia allo Spezia e si accorda con la Reggiana
BINDA-D’ANGELO-FANTICINI
5RIPRODUZIONE RISERVATA

ISCRIZIONI

toro, Tresoldi, Mureno, Poltero, D’Errico e Pozzi (1992). Altre di Prima Colpo di scena: Paolo Rossi (Cittadella) sembrava avesse firmato per lo Spezia, invece all’ultimo ha scelto la Reggiana. Il Lumezzane completa l'attacco con il bulgaro Galabinov dell'Ascoli (ex Giacomense). Difensori: il Verona ha prelevato Bertolucci dalla Sangiovannese in cambio di Dianda, il Novara tratta Minieri con il Vicenza, il Pergocrema ha ingaggiato Brighenti (Triestina, ex Mezzocorona). Un nuovo centrocampista a Rimini: è D’Antoni (Frosinone); per l’attacco piace Umberto Improta (Giulianova). Altro colpo dell’Andria: dopo Bellavista, dal Verona arriva Luigi Anaclerio. In dirittura d'arrivo la cessione di Camorani al Taranto, il Pescara ha prolungato il contratto di Verratti fino al 2012 e resta in attesa per Di Gennaro (Gallipoli), sul quale premono

anche Verona, Cosenza, Taranto e, ultimo, il Perugia; per il centrocampo invece, se Zappacosta va a Crotone, si punta su Consonni (Grosseto) o Passoni (Mantova, ex Piacenza). Seconda divisione Lo Spezia, perso Rossi, ha tesserato come portiere Aprea (ex Venezia), ha preso in comproprietà Calzolaio (ex Lumezzane) ed Enow (ex Legnano) dalla Sampdoria, e tratta lo spezzino Milone (Rimini) per la difesa. Il portiere Luca Mondini, 40 anni, ex Benevento, ha firmato per i Crociati Noceto. Il primo rinforzo per la Feralpi Salò, dopo il ripescaggio, sarà Turato (Cittadella). Il Mezzocorona ha tesserato Donzelli (Luco Canistro) e aspetta Girasole (Atalanta, ora all’AlbinoLeffe). Pazzi (Renato Curi) è destinato al Fano. Antonio Montella torna al Catanzaro: l’attaccante si era svincolato. Invece Virdis (ex Legnano) è il nuovo centravanti del Siracusa.

Tar, no alla Pistoiese Feralpi Salò ripescata
(ni.bin.) Il Tar del Lazio ha respinto il ricorso della Pistoiese per la mancata ammissione in Seconda divisione. Il club toscano non si arrende e andrà al Consiglio di Stato, ultimo grado di giudizio. Però la Figc, che finora ha aspettato per cautela, ufficializzerà a breve il ripescaggio della Feralpi Salò, che sarà inserita dalla Lega Pro nel girone A di Seconda divisione e nel girone C di Coppa Italia. Il Consiglio di Stato non si riunirà prima del 25-26, quindi non è più il caso di aspettare. Giovedì 13 quindi la Lega Pro potrà pubblicare i calendari, mentre la D martedì potrà presentare i nuovi gironi. L’organico era di 166 squadre: 8 sono state ripescate in Seconda, una non s’è iscritta (il Tezze) e un posto s’è liberato per fusione (Feralpi Lonato e Salò), quindi per riportare l’organico a 162 servono 6 ripescaggi, tra chi ha fatto gli spareggi tra seconde d’Eccellenza (Settimo, Civitanovese, Fondi) e chi è retrocesso ai playout (Russi, Cascinare e Pontevecchio). In sovrannumero, si aggiungeranno altre squadre: L’Aquila, promosso d’ufficio dopo il terremoto, più quelle escluse dalla Lega Pro, tra le quali comunque soltanto Avellino, Pisa e Venezia sembrano pronte (niente da fare per la Pistoiese, che ripartirà dall’Eccellenza con la nuova società, più Sambenedettese e Treviso).

dGiornata intensa per Paolo Guidetti, d.s. dell’Alessandria, che dopo il ripescaggio cerca rinforzi: definito giovedì il ritorno di Rosso dalla Pro Patria, il manager è stato prima a Modena per concludere l’ingaggio di Fantini (anche lui già ad Alessandria, ma a inizio carriera) e poi al Genoa per Andrea Signorini, figlio del compianto capitano rossoblù.

Monza nerazzurro Un’infornata di giovani dell’Inter è stato trasferito in blocco nel nuovo Monza: sono Campinoti (1990); Kyeremateng, Malese e Scaccabarozzi (1991); San-

Andrea Signorini, 19 anni, è cresciuto nel Genoa PEGASO