La Fine dell’Era della Grande Usura La Proprietà Popolare della Moneta

Vittime di una guerra selvaggia, ideologica e monetaria. Come l’usura internazionale schiavizza i popoli La Geniale intuizione del Prof. Giacinto Auriti: in danaro non nasce direttamente dalla banca Questo è l’Inganno più grande della storia ►Chi crea davvero valore? Il popolo che accetta la moneta! ►L’Errore Fondamentale: identificare il simbolo con ciò che esso raffigura. Come confondere contenitore e contenuto ►Valore e Truffa della Moneta Debito: i grandi usurai sono destinati a perdere! di Nicola Arena

Una Guerra Ideologica e Monetaria
Venezia, Roma, Francoforte - di Nicola Arena - L’Italia, dal punto di vista economicofinanziario, ormai è chiaro - più o meno a tutti - sta disputando una sanguinosa e cruenta – quanto impari – guerra. Ma di che guerra si tratta? È una crisi mondiale come qualcuno vorrebbe farci credere? Una crisi continentale e/o congiunturale? Legata magari alla storia dei mutui sub-prime Usa? Beh, no di certo, niente di tutto questo, malgrado le apparenze e la propaganda dei media, costante e martellante. Una propaganda (ideologica) non priva di una folle frenesia che sfocia nel delinquenziale… Una guerra ideologica in primis, dunque, ma di carattere monetario di scorta. Non crisi mondiale, pertanto, ma inganno monetario proteso al furto sistemico della nostra sovranità monetaria, e non solo: della nostra stessa dignità di esseri umani . Ma quanto di parla di moneta è bene chiarire alcuni punti e uscire da alcuni luoghi comuni. La prima differenza da capire è quella tra simbolo e valore.

Simbolo e valore
Bisogna cioè distinguere il denaro dai simboli monetari. Sussiste in tal senso la seguente equivalenza o relazione: SIMBOLO MONETARIO + VALORE = DENARO VERO. La Banca Centrale Europea, oggi, non emette DENARO (non potrebbe mai farlo), la BCE emette solo simboli monetari, i quali diventano denaro vero solo dopo che vengono accettati dagli stati che, attraverso il lavoro della gente, creando beni e servizi (che verranno valorizzati dagli stessi cittadini: lavoratori e contribuenti) ne sancisce il completamento.

Il Denaro non nasce direttamente dalla Banca
Il denaro quindi non nasce direttamente dalla Banca, come ci hanno fatto credere da sempre. Il denaro nasce nel momento in cui viene completato dal VALORE. Cos’è il valore? Su questo il Prof. Giacinto Auriti ha scritto vari libri e detto molto. Egli scrisse in particolare un’opera che possiamo considerare una sorta di bibbia economico-monetaria, “Il valore del diritto”, della quale ne consigliamo la lettura e l’approfondimento. Il VALORE è il frutto di una elaborazione mentale (si dà valore ad un qualcosa, perché prevediamo di poterne godere in un tempo successivo), è un calcolo di convenienza o di necessità vitale o (attraverso la propaganda distorta e pubblicità ingannevole) di una falsa credenza di necessità.

Valore e Truffa della moneta Debito
Solo concentrandosi sull’importanza del VALORE possiamo comprendere la grande TRUFFA della MONETA DEBITO. La dimostrazione della certezza di una tesi è confermata dalla confluenza di diverse teorie che conducono allo stesso risultato. La prima tesi è puramente contabile: 1) la Banca Centrale mette al passivo di bilancio il denaro emesso , come abbiamo detto precedentemente, dovrebbe contabilizzare al passivo solo i costi di produzione del simbolo (perché, RIBADIAMO, non fabbrica il VALORE), creando quindi un clamoroso FALSO IN BILANCIO. 2) La seconda tesi è matematica: SIGNORAGGIO uguale alla differenza fra VALORE (creato dall’uomo) NOMINALE E VALORE INTRINSECO della moneta, (SIGNORAGGIO = VALORE NOMINALE – VALORE INTRINSECO) quest’ultimo coincide con i reali costi di produzione sostenuti dalla banca di emissione. 3) La terza Tesi è giuridica e si basa sul diritto di proprietà della moneta.

Chi crea valore? Il popolo che accetta la Moneta, non la banca
Ribadendo i concetti ampiamente dimostrati dal Prof. Giacinto Auriti: chi crea il valore non è chi emette ma chi accetta cioè il popolo intero che usa quello strumento monetario. È dunque naturale, per certezza assoluta di diritto, che il popolo deve essere il vero proprietario del denaro emesso e non la Banca Centrale. Il VALORE essendo un concetto astratto come ad esempio il tempo non può essere toccato o visto ma compreso e per interpretarlo deve essere quindi MATERIALIZZATO cioè reso visibile attraverso i simboli. Un simbolo rappresenta quasi sempre qualcosa. Il simbolo è creato dagli uomini per convenzione, per una semplice convenienza, per una istantanea comprensione del concetto che si vuole esprimere.

L’Errore Fondamentale
Il grave errore – fondamentale – è quello di identificare il simbolo con quello che esso raffigura, divenendo così vittime inconsapevoli. Solo quando la gente imparerà a dissociare il simbolo dal suo VALORE, potrà comprendere il grande inganno della MONETA DEBITO. Poiché IL VALORE è una certezza mentre il simbolo è solamente un modo per renderlo visibile, se ne deduce che il simbolo può essere modificato ma il VALORE NO. Spesso la malvagità di alcune persone, comprendendo e approfittandosi di questa verità oggettiva, facendo leva sulla buona fede dei più, modifica lentamente i simboli o le parole associate ad un ’azione rappresentativa di essi, confondendo di fatto le persone. Questo genera disordine con interpretazione dapprima soggettiva e poi, accettata passivamente dalla massa, diventa FALSA verità oggettiva del concetto.

Il Paradigma delle “Missioni di Pace” e dei “Rimborsi Elettorali”
Un esempio lo traviamo quando si parla di MISSIONI DI PACE (che di fatto sono atti di guerra), oppure di RIMBORSI ELETTORALI (che di fatto sono tasse per finanziare i partiti) o innumerevoli altri. La gente è portata a confondere il contenitore con il contenuto e, non distinguendone più la differenza, alla fine valorizza il contenitore. Il più eclatante di questi è chiamare denaro un semplice simbolo monetario inducendo la gente a pensarlo come tale. Quando la moneta era d’oro il contenuto coincideva col simbolo ovvero era visibile, reale e MATERIALE (poiché l’oro nonostante abbia un valore convenzionale, è accettato spontaneamente per le sue qualità fisiche e gli svariati modi di utilizzo). Quando si è sostituito il simbolo monetario all’oro che rappresentava, il popolo, è stato indotto inconsciamente a credere e quindi ACCETTARE il simbolo (carta, metallo ecc.) come VALORE.

Il più Grande Inganno della Storia
I grandi usurai hanno realizzato così il più grande inganno della storia: LA MONETA DEBITO. L’inganno dura però fino a quando è abilmente nascosto. Il 15 agosto del 1971, i grandi usurai hanno commesso però un grosso passo falso, il più grande, che li porterà ad essere sconfitti definitivamente. Dopo aver annullato unilateralmente gli accordi di Bretton Woods, hanno sganciato totalmente il simbolo dal VALORE rappresentativo . Ammettendo di fatto la separazione del simbolo dal VALORE. (La carta moneta è pura carta… nulla più!).

Auriti e la scoperta del Valore indotto della Moneta
Il prof. Giacinto Auriti con la scoperta del VALORE INDOTTO DELLA MONETA ha sancito definitivamente la fine della grande usura e la nascita di una nuova era quella della PROPRIETÀ POPOLARE DELLA MONETA. Per adesso fino a quando la gente non l’avrà recepita i grandi usurai continueranno a farla da padrone, ma come diceva Lincoln poiché la verità non si può nasconderla a tutti per sempre, arriverà presto la fine dell’era dell’Usura e inizierà l’era della verità. Nicola Arena (Copyright © 2013 Qui Europa)

Sign up to vote on this title
UsefulNot useful