MoVimento 5 Stelle Torre Annunziata

Regolamento di funzionamento interno approvato
Art. 1 Introduzione e scopi Il presente documento definisce la struttura e il funzionamento del MoVimento 5 Stelle di Torre Annunziata (da qui in avanti indicato come MoVimento). La denominazione “MoVimento 5 Stelle Torre Annunziata” è stata decisa dagli Attivisti Fondatori del MoVimento a Torre Annunziata e risulta ufficialmente presente nei Meetup del sito di Beppe Grillo al seguente link: http://www.meetup.com/Movimento-5-Stelle-TorreAnnunziata/. Gli Attivisti Fondatori sono: Michele Avagnano, Andrea Bordo, Gaspare Cirillo, Mario D’Amelio, Salvatore de Rogatis, Filippo Esposito, Alfredo Maiolino Gaetano Magro, Valentina Mariniello, Orfeo Mazzella, Salvatore Napolitano, Alina Panariello. Questo documento ha carattere interno e regola la partecipazione di chiunque all’interno del MoVimento stesso. Lo scopo di questo regolamento è di favorire la Democrazia Partecipativa e rendere i cittadini liberi, uguali, attivi e partecipi alla vita del territorio e della nazione in accordo con il “Non Statuto” e il Programma Nazionale del MoVimento 5 Stelle. Le sue norme sono finalizzate unicamente a garantire uno svolgimento ordinato e funzionale delle varie attività, attraverso uno spirito collaborativo che favorisca la coesione del gruppo e la costruttività di ogni singole azione intrapresa.

Art. 2 Cittadini simpatizzanti (c.d. Simpatizzanti) Sono definiti Simpatizzanti tutti coloro che pur non essendo impegnati assiduamente nelle attività del MoVimento hanno comportamenti conformi ai principi del “Non Statuto” pubblicato sul sito ufficiale www.beppegrillo.it e hanno letto e condiviso il presente regolamento. I Cittadini simpatizzanti possono presenziare ai banchetti/gazebi, aderire ai Gruppi di Lavoro, partecipare alle riunioni, proporre iniziative e suggerire temi da inserire nell’ordine del giorno dell’Assemblea Generale. Non votano alle Assemblee degli Attivisti. Art. 3 Cittadini attivisti (c.d. Attivisti) Sono Attivisti tutti coloro che partecipano alle attività del MoVimento e dimostrano di impegnarsi con continuità in esse. Puo' entrare a far parte del Gruppo Attivisti chi, nel periodo di osservazione di 6 mesi, rispetta i seguenti requisiti: 1) È iscritto con identità certificata al M5S e al meetup di Torre Annunziata.

2) Ha partecipato ad almeno la metà delle Assemblee generali oppure agli eventi tenuti negli ultimi 6 mesi oppure ha partecipato ad almeno la metà delle Assemblee degli Attivisti oppure ha partecipato attivamente ad almeno un gruppo di lavoro tematico. 3) Dichiara di condividere la "Carta di Firenze", il "Non Statuto" ed il regolamento definito in questo documento. I requisiti saranno verificati ogni 6 mesi a partire dall’entrata in vigore del presente regolamento. Venendo meno tali requisiti, senza giustificato motivo, gli Attivisti decadono dalla carica. La verifica della sussistenza dei suddetti requisiti sarà affidata ad uno o più Attivisti, da nominarsi a maggioranza semplice dell’Assemblea con cadenza semestrale. Art. 4 Comportamenti Attivisti e Simpatizzanti dialogano e sono informati anche attraverso il gruppo FB, il Meetup e la pagina fan. Tutti gli utenti sono invitati a mantenere un comportamento civile e rispettoso delle opinioni altrui e a non utilizzare un linguaggio scurrile né offensivo sia sulle piattaforme web preposte, sia durante lo svolgimento di riunioni e manifestazioni. Sarà compito degli Attivisti ammonire i contravventori e, nei casi di particolare gravità o di reiterata violazione, valutare e decidere il loro allontanamento e/o la cancellazione del post o del commento scritto. Art. 5 Assemblee Le assemblee del MoVimento sono pubbliche e si terranno in luoghi aperti ai cittadini. Le assemblee degli Attivisti si possono tenere, per particolare circostanze, a porte chiuse e solo se tutti questi a maggioranza dei 2/3 ne votano la richiesta del o dei proponenti. Le assemblee si tengono sempre seguendo un Ordine del Giorno. I lavori delle assemblee possono avere più punti all’O.d.G. o possono essere monotematiche. Prima della discussione dell’O.d.G. vi sarà uno spazio dedicato alle “Comunicazioni brevi e urgenti senza discussione”. Ordine del giorno. L’O.d.G. viene formulato nel seguente modo: Per 5 giorni viene aperta la finestra Ordine del giorno sul sito: https://www.facebook.com/groups/movimento5stelletorreannunziata/ Tutti possono fare proposte da mettere in discussione e da votare; quelle che ricevono almeno 3 voti entrano a far parte dell’O.d.G.. Il proponente sarà il relatore della proposta.

La proposta approvata può dare vita a un gruppo di lavoro ( c.d. tavolo tecnico) interessato, che di norma, sarà composto da almeno 3 unità. Il proponente ne sarà il coordinatore dei lavori che relazionerà sugli obiettivi raggiunti tra una riunione e la seguente. I componenti i gruppi di lavoro decidono in piena autonomia come procedere. Possono anche riunirsi in videoconferenza. Tutte le iniziative volte a impegnare all’esterno il MoVimento dovranno essere sottoposte agli altri Attivisti per essere discusse, concordate e votate. Gli argomenti non trattati nel corso della riunione per motivi di tempo saranno automaticamente inseriti nell’O.d.G. della riunione successiva e discussi con pre cedenza rispetto agli altri. I relatori proponenti avranno a disposizione 15 minuti per esporre. Il dibattito, strettamente legato al punto in discussione, avverrà con le regole dell’assemblea partecipata: a. Prenotazione del turno per alzata di mano; b. Intervento della durata massima di 3 minuti e per una sola volta per ogni punto. c. Intervento di ribattuta della durata massima di 1 minuto. Tutte le decisioni sono prese a maggioranza semplice dei presenti ove non diversamente specificato. Il voto è espressione della volontà del singolo membro e, pertanto, non sono ammesse deleghe. Il voto del membro collegato via internet o altro supporto informatico ha valore come se fosse presente alla riunione.

Art. 6 Poteri degli Attivisti Esclusivamente in merito alle modifiche e/o variazioni del presente regolamento decide, con votazione a maggioranza qualificata dei 2/3 degli aventi diritto al voto, un Tavolo Tecnico composto da un numero pari di Attivisti Fondatori e Attivisti. Gli Attivisti che prenderanno parte a questo tavolo saranno scelti esclusivamente tra questi. Per tutte le altre decisioni da assumere, come Attivisti s’intendono anche gli Attivisti Fondatori. Per documenti verso le istituzioni e comunque verso l’esterno è sufficiente la maggioranza dei 2/3 degli Attivisti presenti all’assemblea. Spetta, altresì, agli Attivisti decidere, con votazione a maggioranza qualificata, 2/3 degli aventi diritto al voto l’allontanamento dal gruppo dell’Attivista per gravi e giustificati motivi.

Art. 7 Cittadino moderatore (c.d. Moderatore), Cittadino verbalizzante (c.d. Verbalizzante) All’ inizio di ogni assemblea viene eletto con maggioranza semplice degli Attivisti un Cittadino Moderatore e un Cittadino Verbalizzante. Il Cittadino Verbalizzante deve provvedere a registrare i nomi dei presenti, ad appuntare gli interventi e ha l’obbligo di provvedere alla pubblicazione – entro 48 ore - del verbale sui siti: https://www.facebook.com/groups/movimento5stelletorreannunziata/ http://www.meetup.com/Movimento-5-Stelle-Torre-Annunziata/ Il verbale così pubblicato, salvo errori e omissioni, si intende definitivamente approvato nella riunione successiva. Il Cittadino Moderatore coordina e facilita gli interventi durante la discussione dà e toglie la parola, dispone le modalità di discussione, video presentazione, giro di tavolo, approfondimento, apertura e chiusura della discussione, per la tempistica della discussione e delle repliche si applicano le regole generali dell’Assemblea disposte nell'art 5. Il Verbalizzante e il Moderatore possono essere sfiduciati con maggioranza assoluta degli Attivisti e si procede a nuova nomina.

Art. 8 Cittadino Portavoce (c.d. Portavoce) Il Cittadino Portavoce non ha poteri e non può fare comunicati a nome e per conto del MoVimento di qualsiasi livello, a meno che non sia espressamente autorizzato dalla maggioranza assoluta degli Attivisti. E’ eletto dagli Attivisti, scelto tra questi, dura in carica per un tempo massimo di 6 mesi e può essere confermato o revocato con votazione a maggioranza semplice. Art. 9 Cittadino Coordinatore (c.d. Coordinatore) Il Cittadino Coordinatore è eletto dagli Attivisti, scelto tra questi, dura in carica per un tempo massimo di 6 mesi e può essere confermato o revocato con votazione palese e maggioranza semplice. Ha il compito di predisporre tutto per il regolare svolgimento delle assemblee ivi compresa la definizione dell’O.d.G., il luogo e l’ora in accordo con quanto previsto al punto 5 del presente regolamento. Ha il compito di predisporre il materiale per fare banchetti e/o gazebi, curarne le autorizzazioni e la buona riuscita in accordo con quanti danno la disponibilità a farlo.

Art. 10 Cittadino responsabile amministrativo (c.d. Responsabile amministrativo) Modalità di finanziamento E’ eletto dagli Attivisti, scelto tra questi e può essere confermato o revocato con votazione palese e maggioranza semplice. Tiene la cassa e la relativa contabilità delle entrate e delle uscite. Pubblica sulla pagina FB e sul meetup il rendiconto di cassa fatto per anno solare entro il 31 gennaio dell’anno seguente. Si possono fare collette e raccogliere donazioni volontarie da utilizzarsi per il funzionamento del MoVimento e pagare l’iscrizione mensile al meetup.

Art. 11 Selezione candidature Sono candidabili alle cariche politiche locali solo gli Attivisti con almeno 12 mesi di attivismo nel MoVimento locale, che siano iscritti con identità certificata sul sito www.beppegrillo.it da almeno 1 anno dalla data di indizione delle consultazioni elettorali e che abbiano partecipato attivamente ad almeno un gruppo di lavoro tecnico. Per tutto quanto non previsto si rinvia alle disposizioni contenute nel "Non-Statuto"e alle indicazioni pubblicate sul sito www.beppegrillo.it, nonché alle leggi dello Stato in materia. Saranno escluse le persone facenti parte di liste diffidate dall’uso del simbolo del M5S o che abbiano perso i requisiti richiesti per la certificazione della candidatura. Le persone uscite da un partito politico e/o abbiano ricoperto incarichi istituzionali non potranno rivestire alcuna carica del MoVimento per un periodo di 12 mesi dal momento in cui hanno formalizzato l’uscita dal precedente partito.

Art. 12 Consulenze Il MoVimento si può avvalere di consulenze e professionalità, anche esterne al MoVimento, purché siano a titolo gratuito.

Art. 13 Norme transitorie Sono considerati Attivisti in via transitoria fino al 16 settembre 2013 coloro che, nel rispetto dell’art. 3, comma 1 e comma 3 del presente regolamento, hanno partecipato ad almeno il 50% delle assemblee o attivamente ad un gruppo di lavoro dal 16 marzo 2013 alla data di approvazione del seguente regolamento (18 aprile 2013).

Art. 14 Norme finali Per tutto quanto non previsto resta comunque il principio che non può essere svolta nessuna attività che sia in contrasto con il “Non Statuto” al quale si rimanda per tutte le attività del MoVimento. Il seguente regolamento è entrato in vigore dalle ore 23,58 del 18 aprile 2013, ora e data di approvazione da parte dei presenti all’assemblea.