Servizio Promozione e Informazione Economica

LA CONGIUNTURA NEL COMMERCIO A PRATO
Anno II – Numero 3 - Ottobre 2013

Elaborazioni statistiche e note di commento a cura di D. Caserta e A. Monticelli

Servizio Promozione e Informazione Economica

Elaborazioni statistiche e note di commento a cura di D. Caserta e A. Monticelli

Introduzione

Introduzione Nel corso del 20 ! la con"iuntura economica internazionale risulta in "raduale mi"lioramento ris#etto allo scorso anno . $uttavia% lo scenario economico com#lessivo & caratterizzato da una situazione di e'uilibrio al ribasso% con i livelli di crescita del PI( mondiale che non andranno oltre il )!% * +#revisioni ,MI- lu"lio 20 !. 2. I modesti se"nali di ri#resa sono sostenuti so#rattutto dalle #olitiche monetarie es#ansive messe in atto dalle ECON OMIA ITALIAN A banche centrali% dal PIL e Consumi (contributo alla crescita) momento che l/economia +2004620 !0 variazioni con"iunturali. internazionale & ancora 0%7 caratterizzata da un !% 0%3 elevato "rado d/incertezza. I rischi 0%2 2% sottostanti la tenuta e 0%0 % l/irrobustimento della 60%2 ri#resa sono ancora 0% 60%3 numerosi e le"ati tra loro0 60%E esiste la #roblematica 60%7 6 %E relativa alla 60%H Cons PA normalizzazione delle 62%E 6 %0 Cons !AM #olitiche monetarie +in PIL 6 %2 6!%E #articolare la cd. forward guidance della ,ED.!% l/escalation di tensione in Elaborazioni su dati IS$A$ +20 !. Medio 1riente +crisi siriana. e% sul #iano #i2 strettamente economico% se"nali ancora non univoci sull/andamento del ciclo della #roduzione industriale3 e la frenata de"li scambi internazionali. In effetti% secondo le #revisioni del ,MI% alle mi"liori #ros#ettive dell/economia statunitense +) %4*- var* del PI( nel 20 !. e di 'uella "ia##onese +)2*.% si accom#a"na un rallentamento della crescita nei Paesi Emer"enti +)5*. e la crisi dell/eurozona +60%7*.% economia che si caratterizza #er un #ersistente vuoto di domanda interna e tensioni crescenti all/interno del mercato del lavoro +8isteresi9 della disoccu#azione.. $uttavia% ne"li ultimi mesi% "li indicatori coincidenti del ciclo economico mostrano un allentamento delle tensioni all/interno dell/eurozona 5. Anche l/economia italiana sta evidenziando se"nali di mi"lioramento con"iunturale +con #articolare riferimento alla 8stabilizzazione9 dei livelli di #roduzione industriale e al recu#ero del clima di fiducia #resso le im#rese7.. Ci: & comun'ue insufficiente a invertire l/ outlook ne"ativo #er il
Consumi Infatti% il Composite eading Indicator +C(I. dell/1CSE mostra un/evoluzione #ositiva so#rattutto "razie alla recente inversione ciclica delle economie avanzate. 2 International Monetar; ,und% !rowing "ains% 8<orld Economic 1utloo=6>#date9% lu"lio 20 !. ! In effetti la ,ED% che aveva in #ro"ramma l/e#it strateg$ della #olitica monetaria +cd. tapering.% #reso atto delle #ros#ettive di crescita ancora moderate #er l/economia statunitense% & recentemente ritornata sui #ro#ri #assi e ha deciso di #ostici#are l/intervento. 3 Il crollo della domanda dei #aesi della #eriferia euro#ea incide sui livelli di #roduzione industriale mondiale e ra##resenta un freno #er la crescita internazionale0 cfr. ?E,6?icerche% %egnali di ripresa dell&economia mondiale' area euro in ritardo% 8Previsioni9% a. @@% n. 3% 4 lu"lio 20 !. 5 (a ma""iore vivacitA del ciclo economico euro#eo & testimoniata anche dal recente andamento dell/indicatore B6coin che torna in territorio #ositivo do#o due anni +)0% 2*- settembre 20 !.0 cfr. Canca d/Italia% CEP?% Comunicato stampa (-coin% 24D0ED20 !. 7 In effetti% mi"liora l/indicatore coincidente del ciclo economico italiano +CoinCer. nonostante sia ancora in territorio ne"ativo +60%32- a"osto 20 !.. Inoltre% anche il C(I61CSE #arla di 8 positi)e c*ange in momentum9 #er l/economia italiana0 cfr. CE? F Centro Euro#a ?icerche% Indicatore coincidente CoinCer% 2 settembre 20 !- 1ECD% O+C, Composite eading Indicators% 8NeGs ?elease9% E settembre 20 !.
046I 046I2 046I! 046I3 0H6I 0H6I2 0H6I! 0H6I3 0E6I 0E6I2 0E6I! 0E6I3 06I 06I2 06I! 06I3 6I 6I2 6I! 6I3 26I 26I2 26I! 26I3 !6I !6I2

6!6

PI L

(A C1NJI>N$>?A NE( C1MME?CI1 A P?A$1 F 1ttobre 20 !

20 ! +6 %H*- #revisioni ,MI. e infatti la ri#resa 6 se##ur modesta 6 & rimandata al 20 34. D/altro canto% come in altri #aesi della #eriferia euro#ea% in Italia la crisi ha com#romesso i delicati e'uilibri del mercato del lavoro +tasso di disoccu#azione sui livelli massimi dal E440 2%2*- a"osto 20 !. e #rodotto una netta revisione al ribasso della s#esa da #arte delle fami"lie. In effetti% "li ultimi dati diffusi dall/Istat mostrano il materializzarsi dell/ottavo trimestre consecutivo di flessione con"iunturale del PI( +6 0%!*- "iu"no 20 !.% evidenziando% ancora una volta% tutte le difficoltA a riattivare il ciclo della domanda interna. Se i consumi delle fami"lie sono in flessione costante da circa due anni% risultano al #alo anche la s#esa #er investimenti e il ciclo delle scorte% com#onenti che risentono% tra l/altro% delle difficili condizioni di accesso al credito e dei crescenti vincoli di li'uiditA cui sono sotto#oste fami"lie e im#rese. (/unica com#onente #ositiva & ra##resentata dal net-e#port% in crescita del )0%3* nel secondo trimestre dell/anno. Se il #unto di minimo ciclico sembra comun'ue essere alle s#alle +ma""io6"iu"no.% allora & #ossibile anche azzardare la tesi di una fase recessiva in esaurimento e di un lento inizio di ri#resa. Ma su 'uesto #unto occorre estrema cautela0 il mi"lioramento dei livelli di confidence% infatti% & accom#a"nato da numerosi rischi di natura eso"ena cui si sommano le #roblematiche interne all/economia italiana% dove s#iccano la sofferenza dei bilanci familiari +com#ressi da cin'ue anni di calo costante dei redditi dis#onibili. e l/incertezza sulla stabilitA #olitica del "overno% che #otrebbe creare nuove tensioni sui nostri tassi d/interesse. La s"esa "er consumi a Prato (e difficoltA a far 'uadrare i bilanci familiari sono cresciute PRO#IN CIA $I PRATO anche a Prato. In effetti% tra il Consum i% redditi e ris"armi 2004 e il 20 2% i redditi reali Nar* annue +2004620 3. 6 #rezzi costanti dis#onibili si sono ridotti di oltre il 0* e% secondo le 3 20 ultime stime diffuse da ! 5 Prometeia +lu"lio 20 !.% la 2 0 5 flessione & attesa attorno al 0 0 62* nel corso del 20 !. Il calo 6 65 dei salari e dei redditi 62 6 0 determinato dall/onda lun"a 6! 6 5 63 620 della crisi si & inevitabilmente 65 625 trasferito sui livelli medi di 67 6!0 s#esa0 i consumi finali delle 64 6!5 fami"lie #ratesi% infatti% do#o la 6H 630 2004 200H 200E 20 0 20 20 2 20 ! 20 3 caduta di oltre il 63* del 20 2% sono stimati in ulteriore consumi reddito ris#armi contrazione nel corso dell/anno Elaborazioni su dati Prom eteia +20 !. +62%3*.. Stando a 'uesti dati sembrerebbe esser venuto meno il cd. 8effetto6ricchezza9 +riduzione del tasso di ris#armio. che% con o"ni #robabilitA% aveva sostenuto la dinamica dei consumi nella #rima fase della crisi H. Infatti% in #articolare tra il 200E e il 20 0% & assai #robabile che le fami"lie abbiano #erce#ito la crisi come 8transitoria9 e% #ertanto% modificato solo #arzialmente la
Reddito
(%& &%+ &%( &%) &%) &%,

Consumi

)%&

)%&

4

Nel 20 3 la variazione del PI( sarA #ositiva anche se ancora #iuttosto contenuta0 non oltre il ) * +cfr. ?ef6 ?icerche% Confesercenti% e pre)isioni Confesercenti--ef% Comunicato stam#a% 0 settembre 20 !Confindustria +Centro Studi.% e sfide della politica economica % 8Scenari Economici9% n. H% settembre 20 !- Canca d/Italia% .ollettino +conomico% n. 4!% lu"lio 20 !- International Monetar; ,und% !rowing "ains% KLM% cit/.. H ?ef6?icerche% 0amiglie e imprese1 il punto sulle tenden2e dell&economia italiana % 8Analisi9% a. @@% n. 2% 2 "iu"no 20 !.

636

,%)

*%*

(%-

+%* +%&

Ris"armi

&%'

&%+

&%)

(/andamento delle vendite ne"li esercizi della #rovincia

domanda di beni. Domanda che invece & stata #esantemente corretta al ribasso nel 20 2% 'uando la ma""iore consa#evolezza della situazione ha com#ortato un netto #e""ioramento delle #ros#ettive nel medio termine. (/eccezionale #ersistenza e #ervasivitA della recessione ha con o"ni #robabilitA determinato una correzione al ribasso del tenore di vita delle fami"lie% che vedono crescere il loro "rado d/insicurezza e incertezza nel futuro. In effetti% nel biennio 20 2620 !% sia a Prato che nel resto del Paese% alla continua flessione dei redditi si accom#a"na un #arziale recu#ero del tasso di ris#armio a sca#ito #ro#rio dei consumi #enalizzati da tutto un insieme di elementi sfavorevoli0 caduta della #roduzione% #olitica fiscale restrittiva% contrazione dei redditi e calo dell/occu#azione. E/ so#rattutto la fra"ilitA del mercato del lavoro +in #articolare la crescita della disoccu#azione. che% in 'uesta fase% contribuisce in modo sostanziale a determinare una ma""iore #ro#ensione a ris#armiare a fini #recauzionali da #arte dei lavoratoriE. In effetti% anche a Prato% alla disoccu#azione in sensibile crescita +)25%4*% la variazione tendenziale del flusso di nuove iscrizioni allo stato di disoccu#azione20 !6I trimestre. 0% si sommano l/utilizzo ancora marcato della CIJ +so#rattutto 8straordinaria9. e la #ersistente debolezza della domanda di lavoro + 0.3E3
PRO#I NCI A $I PRATO1 Andamento delle /endite nel commercio al detta0lio - 3aria2ioni tenden2iali annue - 2012413

+&)+
IO trim. IIO trim. IIIO trim. INO trim.
I#ermercati% su#ermercati% "randi ma"azzini Detta"lio #rodotti alimentari Detta"lio #rodotti non alimentari - Abbigliamento ed accessori - "rodotti per la casa ed elettrodomestici - Altri prodotti non alimentari Piccola Distribuzione Media Distribuzione Jrande Distribuzione TOTALE !% 62%! 65%3 -2'0 -9'9 -5'7 63%E 63% 6 %! (%% 64%5 6E%0 -11'5 -5'1 -8'9 6E%H 65% 6!%4 2%, 6 !%4 67%! 6 0%3 -13'6 -5'7 -7'6 6H%E %! 63%0 3%) 7%H 6!%7 64%E -5'7 -11'3 -6'5 64%E 63%5 60% '%'

+&)(
anno
!%4 63%E 6H%2 -8'9 -6': -8'2 64%E 67%2 62%! ,%(

IO trim. IIO trim.
6 %7 63%E 64% -13'5 -5'6 -:': 67%H 64% 6!%7 ,%& 6 %E 64%5 63%3 -9'0 -6'1 -3'5 65% 65%3 6!%5 *%3

Elaborazioni su dati >nioncamere 6 Inda"ine con"iunturale sul commercio al detta"lio +20 !.

avviamenti al lavoro nel IO trimestre 20 !% 6E%!* ris#etto al IO trim. 20 2.. L.andamento delle /endite ne0li esercizi della "ro/incia Jli indicatori economici #rovinciali evidenziano il #unto di minimo del ciclo a cavallo tra la fine del 20 2 e l/inizio del 20 !. In effetti% anche "uardando alla con"iuntura del settore del commercio% il 20 2 ha confermato la 8discontinuitA ne"ativa9 cui si faceva cenno nel #recedente ra##orto. (a dinamica delle vendite al detta"lio ha toccato il minimo ciclico nel terzo trimestre +6H% *- variazione tendenziale 2% cio& il valore #i2
E

(/accresciuto livello d/incertezza delle fami"lie & inoltre testimoniato dai dati relativi alla raccolta bancaria0 dalla fine del 20 crescono i de#ositi bancari e #ostali% mentre flettono i ris#armi 8investiti9 in titoli +elaborazioni su dati Canca d/Italia F Case Informativa Pubblica% settembre 20 !.. 0 (a dinamica d/inizio anno si somma alla crescita dei flussi d/iscrizione allo stato di disoccu#azione "iA re"istrata nel 20 e +so#rattutto. nel 20 2 +fonte0 elaborazioni su dati S.I.(. F ?e"ione $oscana% settembre 20 !.. In #rovincia di Prato% ad a"osto 20 ! +dati cumulati.% sono state 2%7 milioni le ore autorizzate di CIJ +fonte0 elaborazioni su dati INPS% settembre 20 !.. 2 Anche il dato re"ionale evidenziava il minimo ciclico a settembre 20 2% #eraltro collocato in antici#o

656

(A C1NJI>N$>?A NE( C1MME?CI1 A P?A$1 F 1ttobre 20 !

basso dal 2005. e l/anno si & chiuso con un bilancio #esantemente ne"ativo +67%!*.. Jli ultimi dati relativi alle vendite del #eriodo a#rile6"iu"no 20 !% se##ur ancora ne"ativi +63%H*.% risultano in mi"lioramento% evidenziando un recu#ero #i2 marcato ris#etto ai dati nazionali +64%7*.% che hanno toccato il #unto di minimo a marzo 20 ! !. In effetti% a Prato come altrove% "li ultimi mesi hanno re"istrato una riduzione abbastanza #ronunciata dei tassi di contrazione delle vendite evidenziando% con ci:% i #rimi timidi se"nali di una #ossibile ri#resa del ciclo. In o"ni caso% solo i #rossimi mesi #otranno confermare se il #rofilo assunto dall/evoluzione recente della con"iuntura abbia ra##resentato o meno il turning point tanto atteso da"li o#eratori% ma & un fatto che% a "iu"no 20 !% la com#onente ciclica delle vendite di settore & tornata in territorio #ositivo do#o oltre un anno +) %2*.. Al di lA de"li elementi che emer"ono dall/analisi del ciclo% tuttavia% la dinamica delle vendite de"li esercizi #ratesi rimane assolutamente PRO#IN CIA $I PRATO insoddisfacente con #endite al detta0lio1 analisi 4ciclo trend4 contrazioni che vanno dal Nar* trimestrali +2005620 !. 6!%7* #er il settore de"li vendite H trend 8altri #rodotti non 7 ciclo alimentari9 +farmaceutici% trend #re6crisi 3 #rofumeria% commercio ambulante% ne"ozi non 2 s#ecializzati% etc.. al 64% * 0 del settore 8#rodotti #er la 62 casa ed elettrodomestici9. 63 Discorso a #arte merita il com#arto food #er il 'uale il 67 "iro di affari nella #rima 6H #arte dell/anno +64%5* il 6 0 dato riferito al IIO trimestre. mostra una dinamica anche #e""iore ris#etto al "iA de#resso 20 2 3. (e <=> Il ciclo-trend ? calcolato utili22ando il filtro di @odrick-"rescott <1776> difficoltA del com#arto Elab.ni su dati >nioncam ere 6 Inda"ine con"iunturale sul com m ercio al detta"lio +20 !. alimentare sembrerebbero% inoltre% riflesse nei dati relativi alle vendite nella JD1 che% sebbene nel com#lesso mi"liori ris#etto a 'uelli riferiti alle altre ti#olo"ie di esercizi% #resentano il #e""ior consuntivo semestrale a #artire dal 2005 +6!%5*.. In ultima analisi% i dati sembrerebbero confermare il #rose"uire di 'uel downgrading 'uantitativo e +so#rattutto. 'ualitativo del #ortafo"lio6ac'uisti delle fami"lie in atto da 'ualche tem#o 5. ,iaccate da 'uasi sei anni di recessione le fami"lie stanno% con o"ni
2007'3 200H'2 200H'3 20 0'2 '3 20 2'2 2005'2 2005'3 2007'2 2004'2 2004'3 200E'2 200E'3 20 0'3 '2 20 2'3

ris#etto a 'uello nazionale +dati >nioncamere% settembre 20 !.. ! (e vendite al detta"lio del settore del commercio #resentano anche in $oscana una flessione tendenziale #ari al 63%H* nel secondo trimestre dell/anno% evidenziando una frenata consistente nel costante calo del "iro d/affari0 cfr. >nioncamere $oscana% a congiuntura delle imprese del commercio al dettaglio in ;oscana/ Consunti)o II trimestre 2013 – Aspettati)e III trimestre 2013 % ,irenze% a"osto 20 !. 3 I dati ne"ativi riferiti al com#arto 8alimentare9 sono comun'ue coerenti con la dinamica re"ionale e +so#rattutto. nazionale% dove le vendite dei #rodotti food arretrano del 6 * tendenziale +20 !6I semestre.. D/altro canto% i consumi alimentari sono stati #enalizzati anche dalla crescita dei #rezzi +)2%7*- indice dei #rezzi al consumo 8alimentare9 in $oscana- dati tendenziali "iu"no 20 !- fonte0 >nioncamere $oscana% a congiuntura delle imprese del commercio al dettaglio in ;oscana KLM% cit. 5 Secondo un/analisi condotta da Ancc6Coo# e ?ef6ricerche su dati Nielsen il miP di strate"ie attuate dalle fami"lie italiane #er contenere la s#esa +riduzione de"li s#rechi% s#ostamento su #rodotti di 'ualitA #i2 bassa% rinuncia al alcuni #rodotti non strettamente necessari% etc.. consente in media di ridurre il costo della s#esa "rossomodo di oltre 2 miliardi di euro all/anno0 Ancc6Coo#% ?ef6?icerche% -apporto Coop 2013%

676

20 !'2

20

20

(/andamento delle vendite ne"li esercizi della #rovincia

#robabilitA% mettendo in atto un/intensa 8 spending re)iew9 dei #ro#ri bilanci domestici 7 e il calo costante dei redditi si sta traducendo in una #ro"ressiva se"mentazione del mercato. I consumatori% so#rattutto nelle fasce medio6basse di reddito% si trovano sem#re #i2 s#esso nella condizione di dover ridurre i #ro#ri ac'uisti e razionalizzare la s#esa orientando le loro scelte verso #rodotti scontati% #rimi #rezzi e pri)ate label.
PRO#IN CIA $I PRATO1 le as"ettati/e de0li im "renditori su /endite e ordini del trim estre successi/o Saldi +aumenti6diminuzioni.
!5

L.e5uilibrio aziendale e la consistenza della rete distributi/a

Notizie forse #i2 incora""ianti 25 #roven"ono dal versante 5 delle as#ettative de"li 5 o#eratori che sembrano 65 beneficiare +anche. del "raduale inizio del #ercorso di 6 5 8normalizzazione9 del livello 625 medio delle "iacenze di 6!5 ma"azzino 4. Il saldo com#lessivo fra coloro che dichiarano di avere scorte in 8eccesso9 o##ure 8scarse9 si Ordini #endite attesta comun'ue ancora su Elab.ni su dati >nioncamere6 Inda"ine con"iunturale commercio al detta"lio +20 !. valori elevati +) 5%H #.#.. e su#eriori ai livelli medi riscontrati su base re"ionale e nazionale ma% in com#lesso% & mi"liorato di circa 2 #.#. ris#etto alla fine del 20 2. Nonostante le note difficoltA che affli""ono "li esercizi minori% sono #ro#rio 'uesti ultimi +#iccola e media distribuzione. a se"nalare un decumulo delle "iacenze H% confermando i #ro"ressi in essere sul versante de"li e'uilibri economici e finanziari delle im#rese. In 'uesta ottica & evidente che i benefici derivanti anche da una mi"liore e #i2 razionale "estione delle scorte #ossono contribuire ad alleviare% se non in tutto almeno in #arte% le continue tensioni sui livelli medi di ca#itale circolante e sui flussi di cassa aziendali.
20046I N 20 26I N 20076I N 200H6I N 200E6I N 20 06I N 20076I I 20046I I 200H6I I 200E6I I 20 06I I 6I N 6I I 20 26I I 20 20 !6I I 20

settembre 20 !. 7 Indis% ?ef6?icerche% ;enden2e dei pre22i% a. @@IN% n. H% lu"lio 20 !. 4 (e as#ettative de"li o#eratori #ratesi% se##ur ancora ne"ative trasversalmente a 'uasi tutti i settori 6 com#resa la JD1 +6 5%E #.#. e 62E% #.#. i saldi differenziali fra attese d/incremento e diminuzione ris#ettivamente #er vendite e ordini.% evidenziano il "raduale su#eramento del minimo ciclico e% nel trimestre a#rile6"iu"no% si re"istra il secondo 8recu#ero9 con"iunturale consecutivo. H Nella JD1 +i#ermercati% su#ermercati e "randi ma"azzini. le "iacenze medie risultano invece in crescita0 +) E%4 #.#.- 20 !6II trimestre..

646

(A C1NJI>N$>?A NE( C1MME?CI1 A P?A$1 F 1ttobre 20 !

(/analisi della consistenza della rete distributiva #resenta anch/essa indicazioni #ositive0 ) %5* il numero di esercizi attivi al !0 "iu"no 20 ! ris#etto all/anno #recedente. I dati di detta"lio mostrano la crescita delle strutture ricettiveD#ubblici esercizi +)2%!*. +in #articolare i 8bar9.% dell/alimentare +#anificiD#asticcerie. e del commercio ambulante +)2%E*.% com#arto che% #er:% si caratterizza #er un elevato turno)er. Di se"no o##osto la dinamica del settore no food% che #resenta un/ulteriore limatura al ribasso ris#etto alla #rima #arte del 20 2 +60%!*.. All/interno del non alimentare% com#arto che da solo ra##resenta il !4%3* del totale della rete distributiva locale% #esano so#rattutto le difficoltA incontrate da"li esercizi le"ati alla filiera dell/edilizia e al settore immobiliare +ferramenta% vernici% materiale edile- mobili e articoli casalin"hi.% cui si sommano le flessioni relative alla #elletteriaDcalzature e ai tessiliDbiancheriaDmercerie. I dati riferiti alla #rima #arte del 20 !% infine% sembrerebbero lasciare intravedere alcuni se"nali di arresto di 'uell/emorra"ia di ne"ozi s#ecializzati in articoli di abbi"liamento e accessori che ha caratterizzato "li ultimi anni +) % * la variazione ris#etto a "iu"no 20 !..

Le "ros"etti/e a bre/e termine Sono mi"liorate anche le indicazioni dei sin"oli o#eratori ri"uardanti le #ros#ettive di svilu##o a breve termine. Nonostante l/am#io gap accumulatosi dall/inizio della crisi% il saldo tra 'uanti hanno manifestato attese #er un/es#ansione del #ro#rio "iro d/affari e 'uanti% viceversa% #er una riduzione & in lieve recu#ero +) 4% #.#.- 20 !6"iu"no.% attestandosi su livelli su#eriori ris#etto a 'uelli calcolati su base nazionale E. (/attuale fase di 8stabilizzazione9 con"iunturale & testimoniata anche dal recu#ero della 'uota d/im#rese che ha realizzato investimenti nel corso del 20 2 +2H%E*. 20. $uttavia% sebbene il sentiment com#lessivo a##aia in #ro"ressivo mi"lioramento% sembrano #revalere% tra "li o#eratori% so#rattutto strate"ie di ti#o 8difensivo9 #er lo #i2 finalizzate a salva"uardare l/esistente. Del resto% le as#ettative dei commercianti #ratesi risultano ancora condizionate PRO#I NCI A $I PRATO1 6ettore Commercio e Pubblici Esercizi Im#rese e >nitA locali attive 6 Nalori assoluti al !0D07D20 ! e var. * su !0D07D20 2
PRO#IN CIA $I PRATO1 sentiment de0li im "renditori settore com mercio UNI TA8 LOCALI TOTALE RETE 6E$I $I del e "re/isioni sulle /endite ATTI #E $I 6TRI 9UTI #A I MPRE6A
0 Pros#ettive o#eratori a 2 mesi +!0D07D20 !. 6 + saldo s)iluppo-contra2ione dellBatti)itC . !7 62 Non s#ecializz. +su#ermercati% "randi ma"azzini. 2H7 !2 6! Detta"lio alimentare 245 2H 63 Detta"lio non alimentare .!4! 23 65 Ambulanti e altro E5 67 20 Prato 64 Strutture ricettive e #ubblici esercizi . 0! 7 Italia 6H TOTALE (7-33 2 6E 06I I 06I I I 06I N 6I 6I I 6I I I 6I N 26I 26I I 26I I I 26I N !6I !6I I 06I 30
Attive sede in sede fuori Sedi Previsione vendite fine 20 3ar/ ! A e >.(. #rovincia #rovincia

H5 77 !H5 7 23 3(3

+ )ar/ A tend/ .

7H !5 207 24 E0

3!E 0%2 !476!%4 7%H *%' .E73 60%! 65%2 .0!E 2%E .3!3 2%! '7+'+
!6A

*+,

)%'

Elaborazioni su dati IN,1CAME?E +20 !.

dall/elevata che #ermea il sistema Elab.ni su fra"ilitA dati >nioncam ere 6 Inda"ine con"iunturale com m ercio aleconomico detta"lio +20 !. nel suo com#lesso. (e #reoccu#azioni ma""iori% in tal senso% #roven"ono dal versante della s#esa delle fami"lie% la cui dinamica a##are tuttora caratterizzata da #rofonde incertezze. E/ assai #robabile% infatti% che nonostante il consolidamento del #otere d/ac'uisto delle
1ccorre tuttavia sottolineare che nel #eriodo #re6crisi l/indicatore in esame non era mai sceso al di sotto dei 3!%4 #.#. 20 Il dato riferito a Prato & coerente con i risultati delle inda"ini condotte su base re"ionale +2H%!*. e nazionale +2E% *..
E

6H6

06I 06I I 06I I I 06I N 6I 6I I 6I I I 6I N 26I 26I I 26I I I 26I N !6I !6I I

(/andamento delle vendite ne"li esercizi della #rovincia

fami"lie dovuto anche a un/inflazione moderata% il recu#ero di salari e redditi si trasferirA solo #arzialmente sui consumi finali% che sono stimati in recu#ero di un modestissimo )0%7* su base nazionale2 . D/altro canto% nelle condizioni in cui si trova o""i l/economia italiana% il rilancio dei livelli medi di s#esa sembrerebbe essere #ossibile solo con uno s*ock #ositivo in termini di crescita del reddito e dell/occu#azione tali da restituire fiducia e #ros#ettive alle fami"lie.

2

?ef6?icerche% Confesercenti% e pre)isioni K...M% cit. A tal #ro#osito% occorre inoltre sottolineare che le #revisioni #i2 a""iornate relative a Prato evidenziano un/ulteriore limatura al ribasso #er i consumi delle fami"lie +60% *- #revisioni Prometeia- lu"lio 20 !..

6E6