You are on page 1of 12

A cura di Simonetta Leonardi

simonardi@gmail.com

FAQ eBOOK
Chi lo ha inventato? Chi lo ha elogiato? Chi lo vuole affossare?

Chi lo ha inventato?

Foto tratta da http://pglaf.org/hart/

Michael Stern Hart1
“that crazy guy who wants to put Shakespeare in a computer”
1 http://it.wikipedia.org/wiki/Michael_Hart

La nascita dell’eBook è stata fissata storicamente al 1971 quando un giovane americano Mic ael Stern !art " studente #resso l’$niversit% dell’&llinois" di straordinarie ca#acit%" ricevette un account #ersonale nel mainframe del sistema universitario. &l mainframe #ermetteva solo una gestione limitata di dati a 1'' #ersone" era un net(ork s#erimentale tra $niversit% americane denominato A)*A" ancora non esisteva la rete &nternet c e sare++e stata inventata da ,im Berners-Lee venti anni do#o. Merito del giovane !art fu quello di intuire un uso del com#uter non limitato alla gestione di dati ma come medium di informa.ione. /ra il 0 giugno 1971" duecentesima ricorren.a della 1ic iara.ione di &ndi#enden.a degli Stati $niti d’America" Mic ael" di ritorno dai festeggiamenti" si ferm2 in un nego.io #er acquistare del ci+o e ricevette in regalo dal nego.iante una #ergamena con il testo della 1ic iara.ione. 3uando fu a casa mangiando #ens2 ad un modo intelligente di usare l’account nel mainframe" ricevuto gra.ia all’amici.ie di suo fratello con un o#eratore del sistema. L’occ io gli cadde #ro#rio sulla 1ic iara.ione e fu cos4 c e cominci2 a co#iarla con una ,elet5#e" un dis#ositivo elettromeccanico" ora o+soleto" c e consentiva di trasmettere un testo attraverso la rete telegrafica o il tele6. Sua inten.ione era quella di inserire l’indomani il testo nel sistema del mainframe e di

inviarlo contem#oraneamente a tutte le 1'' a+ilitate dal sistema.

#ersone

&l sistema email non era ancora stato inventato" quindi quella c e in seguito si dimostr2 essere una grande intui.ione del giovane !art an.i"l’o#era.ione gli fu non si rese reali..a+ile" sconsigliata #oic 7 vivamente

avre++e #rovocato il +reakdo(n dell’intero sistema. Mic ael non era certo uno c e si scoraggiava" cam+i2 strategia e fece inserire il file del testo nel sistema c e veniva s#edito al destinatario su ric iesta. 8on ci fu una grande ric iesta ma questo è un dato trascura+ile #erc 7 quel giorno Mic ael !art diede il via ad una grande 9uto#ia: al *rogetto ;uten+erg<" volto alla distri+u.ione elettronica di documenti li+eri dal diritto d’autore e con la mission di = >/ncourage t e ?reation and 1istri+ution of eBooks> >!el# Break 1o(n t e Bars of &gnorance and &lliterac5> >;ive As Man5 eBooks to As Man5 *eo#le As *ossi+le> !art comincia cos4 un faticoso ma #roficuo lavoro di trascri.ione" #arola #er #arola" c e nel 19@7 lo #orter% ad annoverare +en A1A titoli nel suo catalogo di li+ri digitali. ?on l’introdu.ione della convergen.a al digitale e gra.ie ai sistemi di scansione nel <''1 i testi digitali..ati si avvicinavano ai 1'.''' #er arrivare agli odierni A'.''' c e gra.ie a #artner affiliati al #rogetto e al #eer to #eer" si
2 http://www.gutenberg.org

estendono ai 1''.'''" alcuni dei quali anc e in italiano e #ersino in formato audio M*A. & testi sono tutti li+eri da co#5rig t" #oic 7 scaduti i tem#i regolati #er legge relativi ai diritti d’autore. &l #rogetto" nel corso degli anni" si è svilu##ato notevolmente gra.ie all’incessante evolu.ione tecnologica e con l’im#egno #rofuso da Mic ael Stern !art c e da stravagante amanuense moderno >t at cra.5 gu5 ( o (ants to #ut S akes#eare in a com#uter> -come veniva definito all’e#oca- c e trascriveva al com#uter li+ri #arola #er #arola" è diventato oggi un 9#rofeta: di una nuova cultura e una nuova filosofia c e vuole l’accesso al sa#ere li+ero #er tutti. La modalit% colla+orativa" alla +ase #rogetto" volontari del sostenuta da un numero sem#re crescente di geograficamente distanti" è diventato modello filosofico B#en a toccato interessi di lo++5

adottato e im#lementato dal movimento Source. $na filosofia c e

#otenti" mosse da logic e di #otere e di mercato" lo++5 c e non sono state con le mani in mano ma c e anno esercitato la loro influen.a facendo innal.are il co#5rig t di <' anni in #iC ris#etto alla data di morte dell’autore e cancellando in un solo col#o un milione di #oten.iali eBook dal #u++lico dominioA. !art in una intervista del <''D 0" riflettendo a distan.a di anni sulla sua es#erien.a ama #aragonarsi ad un moderno ;uten+erg" #erc 7 come ;uten+erg svolta e#ocale alla diffusione del li+ro.
3 1998 Sonny ono !opyright "er# $%ten&ion 'ct ( )nter*i&ta ad Hart .http://poynder.+log&pot.co#/2,,-/,3/inter*iew.with.#ichael.hart.ht#l

a dato una

Actuall5" ;uten+erg didnEt invent t e #rinting #ressF e Gust added one element= movea+le t5#e. & didnEt invent t e &nternetF & Gust added one element= +ooks t at can +e co#ied at t e s#eed of lig t. Like ;uten+erg & made +ooks so muc easier for t e masses to get" and so muc c ea#er.

Mic ael !art è scom#arso #rematuramente dellEignoran.a" come egli aus#icavaH.

nel settem+re

<'11" tro##o #resto #er #oter vedere a++attute le +arriere

Mic ael !art a modern-da5 ;uten+erg
Foto:
http://armannd.com/michael-hart-inventor-of-the-ebook-has-passed-away.html/

/

Fonte http://www.nyti#e&.co#/2,11/,9/,9/+0&ine&&/#ichael.hart.a.pioneer.of.e.+ook&.die&.at. -(.ht#l1_r223

Chi lo ha elogiato?

Mettere in com#eti.ione le due modalit% di frui.ione del li+ro" tradi.ionale cartacea e digitale" è una o#era.ione inutile" c e devia il di+attito dal tema centrale c e è la necessit% di innal.are
D

la

#ossi+ilit%

di

accesso
7

all’informa.ione e alla cultura e la ridu.ione del digital divide &l Manifesto dell’ eBook scritto da ?or5 1octor non dic iara guerra al li+ro tradi.ionale" ma an.i" eviden.ia le caratteristic e irrinuncia+ili di entram+i=se il li+ro a stam#a evoca emo.ioni e sensa.ioni rassicuranti e #iacevoli solo col download http://www.scribd.com/doc/890 0!"#/$ory-%octorow-e&ook-'anifesto
http://it.wikipedia.org/wiki/$ory(%octorow

contatto fisico del #ol#astrello sulla #agina" indu++iamente anc e l’eBook a i suoi #regi. ?ome afferma 1octoro(" autore del manifesto=I..#rovate un #o’ a s#edire un li+ro di carta in un secondo ad un amico in Brasile a caricarlo in una #iccola sc eda di memoria e a #ortarlo con voi a##eso al #ortac iavi. Se non ci riuscite allora avete +isogno di un eBookJ

Foto: http://40artier#a&tro.wordpre&&.co#/2,13/,5/28/li+ri.*&.e.+ook

Chi lo vuole affossare?
;li editori italiani JJ
?i2 c e sta avvenendo oggi nel cam#o dell’editoria italiana" #u2 trovare una c iave inter#retativa ri#ercorrendo le ta##e dell’avvento della musica digitale. )icordando la #rofonda muta.ione nei costumi" c e nessuno a avuto tem#o di diagnosticare #rima c e avvenisse" #otremmo trovare dei #arallelismi con quanto sta accadendo con la digitali..a.ione dei li+ri. 3uando i giovani sco#rirono con estrema soddisfa.ione la #raticit% di ascoltare musica attraverso #iccoli a##arecc i maneggevoli dotati di cuffiette e adottarono l’ i*od e la nuova modalit% di ascolto come caratteri..anti di una intera genera.ione" le case musicali si +arricavano dietro viola.ioni di diritti di autore e #irateria informatica. Le +arricate legali non furono sufficienti a fermare il fenomeno c e divenne sem#re #iC esteso fino a far ca#itolare le case editrici musicali e a far cercare loro una solu.ione #iC conciliante. Bra la maggior #arte delle o#ere musicali viene fornita in ante#rima scarica+ile gratuitamente sui siti degli autori o delle case musicali" c e non anno smesso di guadagnare" #oic 7 a #agamento forniscono l’o#era musicale com#leta. &l risultato è stato gradito a tutti" la #irateria si è ridotta #oic 7

l’a++assamento dei #re..i

a invogliato l’ 9a##rovvigionamento:

legale e l’ascolto musicale sem+ra essere es#onen.ialmente aumentato. &n ogni angolo" a qualsiasi ora e nelle situa.ioni #iC svariate" si #ossono vedere giovani e meno giovani c e con i loro a##arecc i ultratecnologici di dimensioni sem#re #iC ridotte ascoltano musica digitale. LEeditoria italiana a osteggiato l’a#ertura del mercato al digitale" in maniera molto visi+ile" erigendo +arricate a favore di ogni ti#o di co#5rig t. 3uesto vale anc e #er lEeditoria scolastica e nonostante lE articolo 1H della legge 1AAK<''@ a++ia introdotto nel sistema scolastico italiano l’utili..o dei li+ri digitali" la lo++5 degli editori" timorosa di #erdere il ricco mercato dellEeditoria scolastica a stam#a" è riuscita ad ottenere numerosi rinvii. 3uesti rinvii sono stati ric iesti con motiva.ioni veramente inconsistenti" come dimostra lEarticolo c e segue. La cosa #iC sor#rendente è c e sono stati sem#re accolti da c i dovre++e garantire il diritto dEistru.ione al #asso con i nostri tem#i e non il diritto a lauti #roventi #er le case editrici.

,ratto dallEagen.ia di stam#a online ,Mne(s@

/ditori contro decreto *rofumo= s+agliati modi di diffusione e-+ook9
8
tt#=KK(((.tmne(s.itK(e+K ome.s tml

9 t#new&.it

Ricorso al Tar: “no” ad adozione forzata testi digitali e a tetti di spesa !"#$%"# gi& dall'anno !"1($!"1)

attimento

)oma* + mag. ,-'.ews/ - 0li editori italiani ricorrono contro il decreto 1rofumo. 2.on ricorriamo contro i libri digitali - ha spiegato il presidente del 0ruppo educativo dell34ssocia5ione italiana editori* 0iorgio 1alumbo - ma contro i tem#i e i modi di reali..arne la diffusione* che sono in contrasto rispetto alla legge votata dal 1arlamento e non tengono conto delle caren5e infrastrutturali della scuole6.%ue in particolare gli argomenti attaccati dagli editori nel ricorso al -ar rispetto al provvedimento ministeriale: l3ado5ione 2for5ata6 di testi digitali imposta dal decreto per le classi capiciclo ,la prima classe della scuola primaria e secondaria/ e* in secondo luogo* l3abbattimento previsto dei tetti di spesa del +07-!07 gi8 dall3anno +0"#-+0"9.6:l decreto 1rofumo - ha aggiunto 1alumbo - ha introdotto una nuova ado5ione digitale for5ata a dispetto delle autonomie delle scuole e delle stesse capacit8 tecniche di scuole* insegnanti e alunni ad essere pronti gi8 per l3anno +0"#-+0"9. $ostringer8 noi editori ad annullare i nostri investimenti e a macerare i nostri maga55ini* costituiti in base alla legge dei blocchi delle ado5ioni e calcolati secondo le ragionevoli aspettative del graduale passaggio al digitale* cos; come definito dal testo della legge votato in 1arlamento6.6:n secondo luogo - ha proseguito 1alumbo - il decreto 1rofumo < andato in modo irragionevole* sen5a alcuna istruttoria sui costi reali di produ5ione che supportasse la decisione* ad abbattere i tetti di spesa per tutte le classi delle scuole secondarie del +0-!07 gi8 dall3anno +0"#/+0"9. =3e> ministro si < basato sul falso presupposto che il passaggio al digitale comportasse un abbattimento dei costi di produ5ione* indimostrato peraltro. 4l contrario esso richiede altre professionalit8 e altri costi e sconta un3:va di " punti percentuali ,forse da luglio di "8/ in pi? rispetto ai libri di carta. :l danno per noi e per tutta

la filiera < ancora maggiore se si considera che dobbiamo stare in @uesti tetti di spesa non solo per i nuovi libri digitali ma anche per tutti gli altri gi8 in utili55o6.61er tutti @uesti motivi - ha concluso 1alumbo - il decreto 1rofumo viola i diritti patrimoniali di autori ed editori* espressamente tutelati dalla legge* creando al tempo stesso un danno di sistema a tutta la filiera - si pensi a stampatori* cartai* promotori* ma anche agli stessi autori - peraltro in modo arbitrario e giuridicamente illogico. :l decreto* oltretutto* non favorisce alcun risparmio per le famiglie* a maggior ragione se si considera che in base alla filosofia del decreto 1rofumo il risparmio sui contenuti dovrebbe essere da loro investito in tablet e device. 4uspichiamo per @uesto che il ricorso venga accolto: nel frattempo ci ritroviamo a gestire @uesto momento davvero con estrema difficolt86.