You are on page 1of 2

L’ecologia è la scienza che studia le relazioni che esistono tra i vari organismi presenti in un certo ambiente (componente biotica

) e tra questi organismi e l’ambiente (componente abiotica). U’ecosistema è un insieme di componenti biotiche e abiotiche caratterizzato da flussi continui di energia e di sostanze. Affinchè un’ecosistema funzioni occorrono: una fonte di energia primaria, generalmente il sole un flusso undirezionale di energia da organismi produttori autotrofi verso i consumatori eterotrofi e cicli biogeochimici cioè il passaggio di elementi chimici come azoto o fosforo dall’ambiente abiotico agi esseri viventi e poi di nuovo all’ambiente, questi passaggi avvengono grazie ai decompositori che sono organismi che demoliscono sostanze complesse così che possono essere utilizzate dagli autotrofi. La terra è un’ecosistema, la vita sulla Terra dipende dal Sole. Dell’energia solare il 30% viene riflesso indietro nello spazio dalle nubi e dal pulviscolo che si trovano nella troposfera cioè nello strato dell’atmosfera che si trova più vicino alla superficie. Il 20% viene assorbito dall’atmosfera, il restante 50% raggiunge la superficie terrestre. Una piccola parte viene riflessa dalle superfici chiare, la parte assorbita dagli oceani mette in moto il ciclo dell’acqua, quella assorbita dal terreno diventa calore, questo viene trattenuto dall’atmosfera grazie al diossido di carbonio a l vapore acqueo producendo il riscaldamento della superficie terrestre e quindi l’effetto serra, e ciò consente lo sviluppo della vita. Una piccola parte dell’energia solare che raggiunge la terra viene utilizzata dalle piante per effettuare la fotosintesi. Il passaggio di energia da un organismo a un altro avviene lungo una catena alimentare, in essa gli organismi si comportano come prede e come predatori e danno vita a diversi livelli trofici. In molti ecosistemi le catene alimentari sono unite tra loro formando reti alimentari. Il primo livello è sempre occupato dai produttori, sulla terra sono le piante, nell’acqua sono le alghe. Questi usano l’energia solare per fabbricare zuccheri. Gli erbivori son i consumatori primari perche si nutrono di piante ed alghe. I carnivori sono i consumatori secondari in quanto si nutrono di erbivori. Di solito in cima alle catene ci sono animali che non sono prede naturali di nessuno come l’aquila o il lupo. I detrivori sono organismi che vivono di prodotti di rifiuto di altri organismi come saprofagi come gli avvoltoi e i decompositori come i batteri e i funghi. Le sostanze chimiche in un ecosistema vengono in gran parte riciclate.(azoto carbonio, fosforo).I trasferimenti di sostanze inorganiche sono detti cicli biogeochimici in quanto coinvolgono sia componenti geologiche (atmosfera, crosta solida oceani) sia componenti biologici(produttori, consumatori ecc) Ciclo del fosforo:Il fosforo è necessario a tutti i viventi, è un elemento minerale che viene liberato dai tessuti degli organismi morti grazie all’attività dei decompositori, viene poi assorbito dalle piante e dalle alghe e in seguito ricilcato. Ciclo del carbonio:La maggior parte del carbonio si trova nelle rocce e nei depositi di combustibili fossili come il petrolio o il carbone che hanno cominciato a formarsi circa 300 milioni di annaifa. Gran parte si trova anche nell’atmosfera, nelle molecole di diossido di carbonio e viene assorbito mediante la fotosintesi dalle piante per formare le loro molecole complesse che vengono poi demolite e cosi ritorna nell^aria.

Ciclo dell’azoto: gran parte dell’azoto si trova nell’atmosfera . Il ciclo dell’azoto comprende tre stadi : Il prcesso di ammonificazione che viene svolto dai batteri e funghi che demoliscono gli organismi morti liberando l’azoto in eccesso sotto forma di sostanze come l’ammoniaca. gli ambienti acquatici possono essere suddivisi in ecosistemi marini e di acqua dolce. Tutti gli ecosistemi si trovano in quella parte del globo che è chiamata biosfera. ma questo non può essere utilizza to dagli organismi. che possono invece utilizzare solo le limitate risorse presenti nel suolo. Processo di assimilazione: una volta passati all’interno delle cellule vegetali vengono di nuovo trasformati. . Il processo di nitrificazione:molte specie di batteri utilizzano poi queste sostanze per ricavare energia per i propri fabbisogni trasformandole in composti come i nitrati che possono poi essere assorbiti dalle radici delle piante.