You are on page 1of 2

LALCHIMIA BIZANTINA

Bisanzio fu a lungo miniera dinnumerevoli manoscritti alchemici che, radunati dalle rovine di Alessandria dEgitto, prendevano il mare per Venezia. Al di l del suo intricato simbolismo e delle inevitabili mistificazioni, lAlchimia altro non che ladattamento medievale della tradizione greco - anatolica. l !haos allatto della creazione sincarna cos" nel noto simbolo del serpente #uroboros che si morde la coda. $ecifrando il linguaggio criptico dellopera alchemica troviamo sia la grande $ea madre che assume %ui il termine di &rima 'ateria, sia la triade indoeuropea nascosta nello (olfo - 'ercurio - )ale %uali geroglifici di anima, spirito e corpo. Apollo e Artemide diventano sole e luna, oro e argento* mentre i sette +itani divengono i sette metalli del laboratorio. ,on si tratta soltanto di e%uivalenze in termini, magari espressione di un sincretismo forzato. -interesse dellAlchimia sta nel fatto che essa ha preservato linterezza della dottrina pagana, nelle sue intrinseche relazioni e nei passaggi interiori la cui conoscenza si credeva perduta per sempre. !i. risulta dallo schema successivo che espone in sintesi, ma senza reticenze, %uella che la chiave dellAlchimia/ 0 2 3 4 5 6 Separatio Sublimatio Solve Coagula Pietra TransmutatioClavicula alchimiae

-Alchimia si esprime attraverso un approccio pragmatico che si vale del simbolismo per spiegare procedimenti metallurgici dalla duplice valenza, sia materiale sia interiore. l cammino comprende le tre fasi di opera al ,ero, opera al Bianco ed opera al 1osso. )olamente raggiunto il colore rosso si pu. sperare di ottenere loro della &ietra 2ilosofale. -e operazioni alchemiche sono numerose e variamente codificate, ma si possono riassumere nelle sei principali sopra raffigurate/ Separatio. 3n lungo periodo volto allanalisi e allintrospezione solitaria. ,oi stessi siamo %uella materia prima che molti apprendisti, messi fuori strada dai testi, confondevano con la &rima materia. -obiettivo separare i tre elementi costitutivi dellindividuo/ anima, spirito e corpo 4cio (olfo, 'ercurio e )ale5. Sublimatio. n chimica la sublimazione la transizione di fase dallo stato solido allo stato aeriforme. &er ladepto il salto di livello che permette di isolare e purificare lo spirito, concentrandosi nel polo di consapevolezza del 'ercurio 2ilosofale. #gni coscienza individuale posta dalla nascita al centro del proprio universo percettivo, il mondo ruota intorno a noi, non c scampo/ la coscienza umana la sola ad avere una posizione privilegiata nel cosmo. Solve. -a &rima materia un ente che Aristotele riteneva intelligibile mediante un puro atto didentificazione. ,ellesperienza dellestasi tale conoscenza attuabile, perch6 lo spirito individuale e la &rima materia sono partecipi della medesima sostanza. n Alchimia lunicorno ad instaurare %uesto rapporto unico e privilegiato con la &rima materia, come appare dalliconografia medievale che lo vede posarsi sulle ginocchia di una vergine. 7ale8apu in assoluto una delle prime raffigurazioni note di unicorno, per trovare lesempio pi9 prossimo bisogna risalire a %uello dellobelisco nero trovato in Assiria 4 : sec. a.!.5. 'ille anni dopo in Anatolia, la continuit della sua presenza testimoniata a Bisanzio dai mosaici del palazzo di !ostantino 4nella foto5. Coagula. &rima di venire osservate le cose non hanno una forma fisica determinata, rimangono cio intrinsecamente indefinite fino allistante in cui divengono oggetto di percezione. -a materia invisibile si trova in una sovrapposizione coerente di tutti gli stati possibili ma non appena lalchimista decide di intervenire direttamente, e la forza in un unico stato, la materia si collassa e coagula. $alle infinite possibilit di stati del microcosmo la materia cos" condotta a convergere in un unico stato, manifesto e visibile nel dominio macroscopico del tempo.

Conjunctio. ,ello schema della pagina precedente il ;rifone 4senza pi9 le corna caprine5 riappare nellAlchimia ad occupare il posto donore. 1icordate nella facciata di 7ale8apu la se%uenza/ antagonismo leone e toro, lotta fra due leoni, coppia di leoni pacificati< Ebbene, larmonizzazione degli opposti %uale si ottiene nella &ietra 2ilosofale, unione tanto a livello individuale che cosmico. &er effetto delle operazioni fin %ui compiute ci si spogliati dellelemento corporeo ed il punto di vista fisico stato sostituito da %uello spirituale, sicch6 nella nuova congiunzione di (olfo e 'ercurio possibile partecipare al mistero dellessenza incorporea della &ietra. Trasmutatio. !on lultima operazione si ritorna nel mondo della corporeit, ma arricchiti del potere di trasmutazione. l regno del molteplice esercita su di noi un effetto coordinato, ma nello stesso tempo in nostro potere asservire la molteplicit alla natura aurea della &ietra. )i tramanda infatti che gli alchimisti fossero in grado, tramite la polvere di proiezione, di trasformare in oro purissimo %ualsiasi metallo con cui %uesta venisse a contatto.

http://www.geocities.com/Eureka/ rome!a"e/#$%&/'(((.htmhttp://www.geocities.com/Eureka/ r ome!a"e/#$%&/'(((.htm