You are on page 1of 20

Le Not. sulla Sal.

n_44/2010:Le Notizie sulla Salute n_25 21-05-2010 17:40 Pagina 1

Farmarca_Consorzio di Farmacie della Marca Trevigiana _ “Le Notizie Sulla Salute” _ Bollettino d’Informazione sul Benessere _ n.44 _ luglio / agosto 2010

Le Not. sulla Sal. n_44/2010:Le Notizie sulla Salute n_25

21-05-2010

17:40

Pagina 2

rimanendo un capitolo di spesa minoritario se paragonato a quello della ospedaliera.it . sulla Sal.Lettera alla Redazione Farmarca La Posta dei Lettori a cura di Chiara Cestaro CONSORZIO FARMARCA Via Cortese.www. 18 . 16 .419232 . 8 . in un clima a tutti palese di difficoltà strutturali per la nostra economia. Livio Patelli Pag. 10 .Tel.494066 . dal momento che..44 _ luglio / agosto 2010 EDITORIALE a cura del Dott.Intervista al Dott.Le Not.31100 Treviso . più o meno consapevole. 37 . MA DAVVERO PER TUTTI? Pag.: 0422. Ed il bello è che i dati ufficiali parlano di una adesione al piano vaccinale ferma ad un misero 9% tra tutta la popolazione! Intanto i soldi dei contribuenti sono stati spesi. n_44/2010:Le Notizie sulla Salute n_25 21-05-2010 17:40 Pagina 3 SOMMARIO Farmarca “Le Notizie Sulla Salute” _ n. ai reparti fantasma pieni di tutto fuorché di pazienti che spesso impazzano nella cronaca.. ma vi ha poi contribuito l’operato preciso e professionale di tutti gli operatori della filiera. Le ricadute conseguenti sul servizio erogato ai cittadini potrebbero essere anche molto amare: con la stretta imposta dal provvedimento. più precisamente sull’erogazione in farmacia dei medicinali con ricetta. “Le Notizie Sulla Salute” _ Bollettino d’Informazione sul Benessere _ n. Antonio Corezzola Chirurgia Plastica al Seno a cura di Chiara Cestaro Pag.come sono stati definiti .Sei Sicuro di Aver Perso Grasso? Hai Perso Peso? a cura di Francesca Pinarello Pag.Intervista al Dott. 04 - Consigli per mantenere il Seno in Salute Lo Sviluppo del Seno a cura di Anna Maria Del Pia TEMPO DI SACRIFICI.31033 Castelfranco Veneto (TV) Tel. Francesco Di Toma Seno: Diagnostica e Problematiche a cura di Moira Prete V Pag. 14 . dei media). è altresì necessario evidenziare come troppo spesso il recupero di “sprechi” nell’ambito sanitario . che in definitiva non ha creato quel cataclisma sanitario che tutti gli “esperti” minacciavano (con la connivenza. Questo è assurdo.loro sì . Giovanni Rosti Il Tumore della Mammella a cura di Maria Sandra Muffato Pag. proprio la spesa farmaceutica.44 _ luglio / agosto 2010 Pag. negli ultimi anni ha costantemente ridotto il suo impatto sul Sistema Sanitario Nazionale. ma dove sembra impossibile andare a metter ordine. non ultimi i farmacisti. rischieranno infatti di chiudere molte piccole farmacie di paese.Turni delle Farmacie della Marca Tutti i Turni delle Farmacie mesi di luglio e agosto 2010 Pag. 08 .ringraziano.vada a ricadere sulla spesa farmaceutica territoriale. 03 . alle cliniche-doppioni. 06 .742449 e-mail: dmc@dmccomunicazione.Fax 0423.Intervista al Dott. Oppure focalizziamo la nostra attenzione su quanto è costato allo stato il piano vaccinale contro l’ influenza suina H1N1. 0423.it Direzione Generale DMC Agenzia di Pubblicità Piazza Europa Unita. L’avvento dei farmaci “generici” e la maggior competitività aperta dalle liberalizzazioni hanno di certo favorito questo trend positivo.Fax: 0422. e le industrie farmaceutiche .it Referente Redazione Farmarca: Maria Sandra Muffato Responsabile DMC per Farmarca: Paola Bonora arata la ormai famigerata Legge Finanziaria scaccia-crisi.583252 farmarca@farmacietv.farmarca. Se è vero che in tempi difficili sia corretto un contributo da parte di tutti alla causa comune. Gli sprechi quindi andrebbero cercati altrove: pensiamo a tutte quelle strutture ospedaliere costruite ma mai utilizzate. ci permettiamo di esprimere alcune considerazioni.

sali minerali e antiossidanti e povera di grassi e di dolci. ras s o danti e to ni fi canti . 04 “Le Notizie Sulla Salute” _ Bollettino d’Informazione sul Benessere _ n. In realtà la donna. cioè non ancora instaurate. La detersione della pelle del seno va fatta con gli stessi prodotti delicati che si usano per il viso. a volte. in casa. olio d’oliva o di germe di grano che mantengono idratata ed elastica la pelle senza creare problemi al bambino. evitando la zona del capezzolo. come segno del passaggio dall’età puerile alla maturità fisica della donna. nel lavoro. Per mantenere bello il seno è utile seguire un’alimentazione sana. La di e t a deve essere equilibrata. quindi via libera a latte detergente o a prodotti senza tensioattivi. l’instabilità emotiva. In gravidanza è utile l’integrazione di vitamine del gruppo B (lievito di birra). utilizzando prodotti antismagliature in fiale ad azione urto.44 _ luglio / agosto 2010 . può mantenere il suo fascino e la sua bellezza intensificando la cura del proprio corpo. anche se in menopausa. nella fase di sviluppo. farmacista E ’ opinione comune considerare lo sviluppo del seno. età in cui una donna è ancora molto attiva. che non si accettano “così diverse”. Infatti il seno contiene tessuto muscolare in misura molto scarsa e quindi è soggetto ad un processo di rilasciamento che progredisce in rapporto all’età. Seguendo queste semplici regole la futura mamma non aumenterà eccessivamente di peso quindi sarà più facile tornare in forma dopo il parto. generalmente a partire dal quinto mese. Il s e n o v a s e mp re i drat at o per mantenere la pelle elastica.Le Not. una ragazzina con il corpo da adulta può sentirsi a disagio sia con se stessa che con gli altri. di vitamina K (pomodori. il tessuto fibroso al suo interno tende a perdere elasticità e tale fenomeno risulta più evidente nel caso di mammelle pesanti e voluminose. Il seno in menopausa aumenta di volume e cede a causa dei tessuti diventati meno elastici per la carenza ormonale. i cambiamenti del corpo possono creare un senso di frustrazione e di malessere in molte donne. I tipici disturbi come le vampate. questo può creare problemi alla schiena e allo sviluppo stesso del seno. si deve utilizzare sempre acqua tiepida e asciugare tamponando delicatamente. di latticini e di carni bianche magre. l’insonnia. si possono formare delle smagliature per cui è opportuno intervenire quando queste sono ancora “rosse”. fatto che si verifica prima della comparsa del ciclo mestruale. A questo proposito è fondamentale la presenza e il sostegno da parte della madre o di una persona in grado di far accettare all’adolescente i suoi cambiamenti fisiologici e aiutandola a ritrovare la sicurezza in se stessa. Pag. sulla Sal. n_44/2010:Le Notizie sulla Salute n_25 21-05-2010 17:40 Pagina 4 LO SVILUPPO DEL SENO CONSIGLI PER MANTENERE IL SENO IN SALUTE A cura di Anna Maria Del Pia. Per prevenire questo in estetismo la donna dovrebbe mas s ag g i are quo t i di an ame n t e i l s e n o c o n p ro do t t i n at ural i quali olio di mandorle. I prodotti vanno massaggiati con lievi movimenti circolari dal seno al collo per stimolare la circolazione e favorire l’assorbimento dei principi attivi. di conseguenza è i mp o rt an t e us are quo t i di an ame n t e creme i dratanti . seguite da creme specifiche di mantenimento a base di collagene ed elastin a che hanno proprietà di sostegno e di protezione in modo da ridurle il più possibile. poiché il seno è il “bello delle donne”! Per questa ragione e perchè è una parte delicata del corpo femminile. ricca di verdure e di frutta che forniscono vitamine. La me n o p aus a si presenta fisiologicamente intorno ai 50 anni. Il primo segno di insicurezza è il tentare di nascondere il seno incurvando le spalle. la pelle si tende e c’è il rischio che compaiano l e s mag l i at ure . ricca di verdura e frutta per garantire un buon apporto di vitamina C. la sudorazione. In g rav i dan z a il seno cambia la sua struttura e aumenta di volume. nello sport quindi un cambiamento così marcato e definitivo può creare notevoli disagi. Pertanto risulta importante rinforzare i mus co l i petto ral i con esercizi specifici eseguiti con un allenatore in palestra. ottima fonte di vitamina A. cavoli) e di vitamina D (olio di fegato di merluzzo). Lo s v i l up p o de l s e n o av v i en e i n un mo men t o del l a v i t a di un a do n n a i n cui l o s v i l up p o fi s i co s p es s o n o n è p ari a quel l o p s i co l o g i co ed emotivo. i l s eno ri chi ede attenzi o ni e cure s peci fi che.

Le Not. sulla Sal. n_44/2010:Le Notizie sulla Salute n_25 21-05-2010 17:40 Pagina 5 .

Infatti con la mammografia si individua l’80% dei tumori mammari. Lo scopo è quello di ricercare eventuali diversità rispetto all’analisi eseguita il mese precedente. Con la mano piatta e il braccio corrispondente alla mammella da analizzare teso. La produzione di questo ormone da parte dell’organismo determina aumento della tensione mammaria. ad ogni modo. Pri mari o e Res po ns abi l e del Serv i zi o di Radi o l o g i a. non andrebbe protratta oltre i 5 anni e sicuramente non oltre i 10 anni. si è riscontrato che lo Stress Psicologico aumenta di molto l’incidenza di tumori al seno. Quando è opportuno cominciare a pensare alla prevenzione di eventuali problemi al seno? Secondo le Direttive Nazionali FONCAM. Molto più frequentemente il dolore. E’ una tecnica da eseguire da distesi. Anche la plastica al seno non è un fattore di rischio. Questa è l’unica statistica non supportata da test scientifici. sulla Sal. si indaga tutto il volume del seno compresa l’ascella. FRANCESCO DI TOMA A cura di Moira Prete. Per quanto riguarda la Terapia Ormonale Sostitutiva invece. Pag.mammografia ed ecografia va cominciato a 40 anni con cadenza annuale e oltre i 50 anni va eseguito ogni 12 o 24 mesi a seconda della ereditarietà. ESAMI INTERVISTA AL DOTT. farmacista L a mammografia è una tecnica diagnostica radiologica che consente di rilevare precocemente eventuali lesioni mammarie. L’ecografia si esegue solo su paziente sintomatica. nel tempo però l’ecografia è divenuta indispensabile per ridurre il rischio di errore diagnostico. No n b as t a l a s o l a mammo g rafi a? Vent’anni fa esisteva solo la mammografia. è legato al progesterone. 06 “Le Notizie Sulla Salute” _ Bollettino d’Informazione sul Benessere _ n. E s o t t o i 4 0 anni ? Si consiglia di eseguire 1 volta al mese la tecnica della autopalpazione. n_44/2010:Le Notizie sulla Salute n_25 21-05-2010 17:40 Pagina 6 SENO: DIAGNOSTICA. PROBLEMATICHE. Ha det t o che un ECS co mp l et o co ns i s t e i n due es ami . le tempistiche e altre curiosità legate a tale argomento. della complessità del seno o della sua densità. abbiamo chiesto aiuto al Do tto r Frances co Di To ma. che il termine prevenzione è improprio in quanto con queste tecniche si può individuare precocemente una lesione. aumento di liquido nella ghiandola che aumenta di volume andando a stimolare le terminazioni nervose poste in prossimità. Basta anche solo fare l’ecografia ogni 6 mesi.Le Not. Preciso. che viene percepito generalmente solo in uno dei due seni. Durante la terapia i controlli vanno raddoppiati. Ci sono situazioni che possono aumentare il rischio di tumore al seno come traumi o sport? Il trauma non è una situazione pretumorale e lo sport e l’assunzione di verdure della famiglia dei cavolfiori sono un toccasana per la salute del seno. Non ci sono relazioni tra dimensione del seno e tumore mentre statisticamente c’è una maggiore incidenza di tumore tra donne che non hanno allattato rispetto a quelle che lo hanno fatto. In casi di famigliarità la FONCAM prevede la possibilità di eseguire i controlli annuali anche sotto i 30 anni previa richiesta fatta da uno specialista in Genetica in seguito ad analisi di Risonanza Magnetica con contrasto. per non avere il rischio oggettivo di comparsa di tumore. Al fine di conoscere più a fondo le tecniche. l’Esame Clinico Strumentale (ECS) . nel l a cas a di cura di Mo nas ti er di Trev i s o . se con questa tecnica si evidenzia qualche problema. C’è relazione tra dolore al seno e neoplasia? Non esiste relazione diretta tra dolore al seno e tumore se non in rari casi. ma nel lavoro quotidiano si è riscontrato che molte donne con tumore hanno subito o stanno subendo stress molto forti. E p er quant o ri g uarda i fat t o ri di ri s chi o ? Oltre alla familiarità. aggiungendo l’ecografia si arriva al 98%. si procede con la mammografia.44 _ luglio / agosto 2010 .

n_44/2010:Le Notizie sulla Salute n_25 21-05-2010 17:40 Pagina 7 .Le Not. sulla Sal.

vi è una quasi il 100% di negatività di tutte le stazioni ascellari. la più frequente forma neoplastica nel sesso femminile nei paesi occidentali. Ma l’aumento dei casi di tumore mammario va imputato anche all’aumento della vita media delle donne e in parte anche forse ad un reale aumento. GIOVANNI ROSTI. In Italia sono diagnosticati ogni anno circa 35000 casi. mentre la mortalità v a di mi nuendo e s i co ntano ci rca 11 0 0 0 deces s i / anno (meno di un terzo delle pazienti che si ammalano). V eronesi a valutare la possibilità di ottenere lo stesso risultato clinico Pag. va fatta obbligatoriamente radioterapia sul corpo mammario “Le Notizie Sulla Salute” _ Bollettino d’Informazione sul Benessere _ n. Do t t . chiaramente i fattori ambientali (inclusi gli alimentari) sono alla base del fenomeno. Interessanti. Fino a qualche lustro fa il trattamento prevedeva la mastectomia radicale e lo svuotamento del cavo ascellare.Le Not. dove l’ereditarietà è dimostrata (circa il 5%). Esistono casi di tumore della mammella. in cui si trova la mutazione di geni denominati BRCA1 e BRCA2. In sintesi si tratta di individuare la stazione linfatica che per prima può essere aggredita dalle cellule tumorali provenienti dalla mammella ammalata. che permette alle pazienti di rimanere con un seno quasi normale. In caso di linfonodo “sentinella” negativo. è nota la variabilità geografica con punte nei soggetti caucasici nord-americani ed europei. Lo s v uo tamento as cel l are è s tato s o s ti tui to dal prel i ev o del co s i ddetto l i nfo no do “s enti nel l a”. Ro s t i . mentre in Estremo Oriente l’incidenza è fino a 10 volte inferiore. da un punto di vista epidemiologico. mentre in caso di positività si deve ricorrere allo svuotamento. DIRETTORE DELL’ONCOLOGIA MEDICA DELL’OSPEDALE DI TREVISO. Sono stati gli studi pionieristici del Prof. L’incidenza inoltre è più alta dopo i 45 anni con un plateau intorno alla menopausa e poi sale ancora lentamente. 08 con un a mut i l azi o n e mi n o re. l e do nne t emo no l ’i nt erv ent o chi rurg i co . I l carcinoma della mammella è una malattia frequente. avevano una prole femminile che acquisiva l’elevata incidenza del luogo. gli studi delle popolazioni migranti: le giapponesi (incidenza di tumore bassa nell’arcipelago del Sol Levante). In caso di parenti di primo grado con neoplasia mammaria in g i o v an e et à s i s ug g eri s ce l ’es ecuzi o n e del l a v al ut azi o n e della mutazione BRCA. Le uniche limitazioni alla quadrantectomia sono il volume mammario troppo piccolo e la multifocalità della malattia. una volta trasferite sulla costa occidentale degli USA. In caso di quadrantectomia. sulla Sal. anzi.44 _ luglio / agosto 2010 . Va s ubi to chi ari to che l ’i nci denza è i n aumento g razi e al s empre pi ù ampi o i mpi eg o di metodiche di screening. Nacque co s ì l a quadran t ect o mi a mammaria. sulla cui genesi anche i fattori ambientali svolgono un ruolo importante. No n t ut t e l e do nne s o no ug ual i ? E’ così. è s emp re neces s ari o ? Ancora oggi la chirurgia è la prima ed insostituibile arma contro il carcinoma mammario. Tale intervento nacque alla fine del secolo XIX. n_44/2010:Le Notizie sulla Salute n_25 21-05-2010 17:40 Pagina 8 IL TUMORE DELLA MAMMELLA INTERVISTA AL DOTT.

nel 2010. ma persone ammalate. ormai da decenni. sulla Sal. E’ importante ricordare che grazie alla biologia molecolare e alla “terapia target” con trastuzumab. che assume un significato sinistro e terrificante. V ediamo di chiarirci. Certamente la donna con tumore alla mammella vive una situazione difficile. in questi casi si parla di cronicizzazione della malattia tumorale. il clinico ha possibilità di scegliere la migliore terapia adiuvante (o preventiva o profilattica). la donna può affrontare più serenamente un evento così traumatico. Al 15% circa delle pazienti che hanno sopraespressione di Her2.ssa Maria Sandra Muffato.583252 Oppure invia le tue e-mail a: farmarca@farmacietv. e ancora oggi. Il guadagno in termini di sopravvivenza con una terap i a adi uv an t e ri s p et t o al s o l o co n t ro l l o è al t amen t e significativo. domande ed informazioni. alla sua differenziazione o meno rispetto al tessuto di origine.0422. si somministra per un anno l’anticorpo monoclonale trastuzumab. 8 . ma va ricordato che si manifesta con determinati farmaci quali le antracicline e la ciclofosfamide (che comunque costituiscono ancora le basi del trattamento del carcinoma mammario). Oltre a questi parametri clinici. il letrozolo e l’anastrozolo. oltre ai farmaci ed alla chirurgia disponiamo di altre armi. che impediscono agli estrogeni circolanti di legarsi ai recettori sulle cellule tumorali o di venire prodotti. Non più pazienti pertanto. A cura della Dott. n_44/2010:Le Notizie sulla Salute n_25 21-05-2010 17:40 Pagina 9 ’OSPEDALE DI TREVISO. ora. una paziente non è trattata per un tumore mammario ma per il suo tumore.Le Not.31100 Treviso Fax: +39. indagini biomolecolari come l’espressione dei recettori ormonali. alla presenza o meno di linfonodi ascellari. farmacista residuo (per eliminare eventuali foci neoplastici non visualizzati). mentre se vi sono recettori positivi si punta a un trattamento ormonale come base della terapia.. il che rappresenta in sé una piccola importante rivoluzione. Considerando tutti questi parametri.it Pag. Dopo un intervento si costruisce un “punteggio” prognostico in base alla dimensione del tumore. Qual i s o no i farmaci ut i l i z z at i e qual i s o no g l i effet t i neg at i v i p i ù ev i dent i ? Vengono utilizzati farmaci come il tamoxifene. In caso di tumore non ormono responsivo (negatività recettoriale) si sceglie un breve ciclo di chemioterapia adiuvante. La chemioterapia degli ultimi anni è radicalmente cambiata soprattutto per l’esperienza degli operatori e per la disponibilità di farmaci antivomito come palonosetron e altri inibitori della serotonina che hanno risolto fortemente l’emesi da chemioterapia. si eseguono. Può s uccedere che l a g uari g i o ne no n s i a defi ni t i v a? Purtroppo esiste una percentuale dal 10 al 50% (in base ai fattori prognostici alla diagnosi) di pazienti operate e trattate con terapia adiuvante che manifesta ricadute.. più discrete e meno visibili. Nelle donne non ancora in menopausa s’impiega per due anni un farmaco LHRH agonista per bloccare la produzione di estrogeni a livello dell’ovaio. a quel punto la malattia non è più guaribile ma controllabile anche per molti anni. e un’altra indagine importante come la sopraespressione di un oncogene chiamato Her2. Per curiosità. che comunque lascia il segno. 09 “Le Notizie Sulla Salute” _ Bollettino d’Informazione sul Benessere _ n. invia le tue lettere a: Consorzio Farmarca “LO SPECIALISTA RISPONDE” Via Cortese.44 _ luglio / agosto 2010 . Quindi. come il supporto psicologico e sociale che deve iniziare nel momento stesso della diagnosi e non solo nell’eventuale fase terminale. grazie a nuove tecniche e a farmaci innovativi e sempre più sicuri. Un effetto negativo inevitabile è l’alopecia. Sup erat o l ’i nt erv ent o . la frazione di cellule in crescita. la paura più grande della donna è rappresentata dalla chemioterapia anche solo a pronunciare la parola. a qual i p ro cedure s i dev e s o t t o p o rre e qual i p ro t o co l l i dev e s eg ui re l a p az i ent e? Per molti anni. Siamo entrati così nell’area delle terapie personalizzate: non più pazienti tutti uguali ma persone ammalate ognuna della propria malattia.

CESCA .FARMACIA DI TARZO .PALATINI . sulla Sal.via C. 2 Susegana .c.COMUNALE 2 .via A. . Marconi.• Crocetta del Montello • Falzè di Trevignano • Fanzolo • Giavera del Montello • Loria • Montebelluna • Nervesa della Battaglia • Onè di Fonte • Onigo di Piave • Paderno d.Vendemiano.FONTANIN .via G.COMUNALE .via Bortotti. 2 Vedelago .MODENESE . 1/H Codognè .via Privata. 19 Revine Lago .via Matteotti.GRIGIO . G.S.L. .ZAN .COMUNALE . 70 [dal 16 al 23 luglio 2010] _ [16th to 23rd July 2010] Conegliano .p. 20 Fregona .7] Bocca di Strada • Cappella Maggiore • Cison di Valmarino • Codognè • Col San Martino • Colle Umberto • Conegliano • Corbanese • Cordignano • Falzè di Piave • Farra di Soligo • Follina • Francenigo di Gaiarine • Fregona • Gaiarine • Godega S.via Veneto.TONOLO .PANCOTTO .via Brandolini. De Gasperi. 10 Ca’ Rainati .via Roma. 192/C Vittorio Veneto . 27 Gaiarine .COM. 6 Mareno di Piave .S.p.via Cavour.Lucia di Piave • S.L.SABADIN .POJANA . 9 Santa Lucia di Piave .via Cavallotti.via Sanavalle. Marconi.Lucia di P.via Risorgimento.L.to . 13/A Vittorio Veneto . 75/A San Fior . 2/F Cordignano . 58 Sarmede . 111 Follina .BOSCARINI . 43 Colfosco di Susegana .MARSON SNC . Giacomo di Veglia Col S.LOSEGO . 2 Cison di Valmarino .via Marconi. 7 Vittorio Veneto .so G.via G.via b. Mazzini.FIORENZATO . 35 Bocca di Strada .ZAMPERLINI .via Distrettuale.MARSON . 2 Cappella Maggiore .AI FRATI .BERTUZZO .zza Vittorio V. 18 Borso del Grappa . 11 Vittorio Veneto . 40 Castelminio di Resana .CAIS . 24 Falzè di Trevignano .le Europa. della provincia di Treviso. 13 [dal 23 al 30 luglio 2010] _ [23rd to 30th July 2010] [dal 20 al 27 agosto 2010] _ [20th to 27th August 2010] Conegliano . 2/A Conegliano .v.DAVANZO . Manzoni.via Forlanini.agosto 2010) I TURNI DELLE FARMACIE [U.GOBBATO . [dal 2 al 9 luglio 2010] _ [2nd to 9th July 2010] [dal 30 luglio al 6 agosto 2010] _ [30th July to 6th August 2010] Conegliano .TOSETTO . 86 Paré di Conegliano . • Caerano di S.via Roma.via Roma. 37 [dal 9 al 16 luglio 2010] _ [9th to 16th July 2010] Conegliano . 127 Castelfranco V.S.S. 22 . 2 Tarzo .le Italia. Battisti.S.S. 1 Orsago .S.via Salera. B. Pietro di Feletto . Pietro di Feletto • San Fior • San Vendemiano • Sarmede • Sernaglia della Battaglia • Susegana • Tarzo • Vazzola • Vittorio Veneto • Zoppè di S.CESCA .VIGILANTI CAMA .PESSA .MARIANA .S. 114 Falzé di Piave . .via Roma.via Piave. 61 Vittorio Veneto .CALLEGARI .MAZZA . • Pederobba • Possagno • Resana • Riese Pio X° • Salvarosa • S.zza Arditi. 3 / COSTA . 114 S.via Montegrappa.Marco • Casella d'Asolo • Castelfranco Veneto • Castello di Godego • Cavaso del Tomba • Ciano del Montello • Cornuda • Coste di Maser • Crespano d.le Venezia. 10 Pieve di Soligo .via Fadalto Alto.via Treviset.ZOIA . da Ponte.to .go Padova.via G.zza Municipio.via Roma.PETRONE . 34/G Scomigo di Conegliano .via Nazionale. G.via della Rimembranza. Zenone degli Ezzelini • Segusino • Trevignano • Treville • Valdobbiadene • Vallà di Riese • Vedelago • Venegazzù • Vidor • Volpago del Montello. 20 Zoppé di S. CRISTINA .v.via Vittorio V.via Roma. 3 Moriago d.DE ROIA M.via Roma.BATTISTELLA . 137 Pederobba .via Sanavalle.via Della Croce. 5 [dal 13 al 20 agosto 2010] _ [13th to 20th August 2010] Conegliano . 65/a Montebelluna .COMUNALE 1 .GENTILI .via A.FABBIAN .v. Vendemiano .Martino .via Caldemessa.via XX Settembre.via Cavour.COMUNALE .8] Albaredo • Altivole • Asolo • Biadene di Montebelluna • Borso d. Garibaldi. 1 Sarano .via IV Novembre.ALLA PRIULA .DE LORENZO .via 18 Giugno. 122 [dal 6 al 13 agosto 2010] _ [6th to 13th August 2010] Conegliano . _n.SERENA & MARINI .Pio X Vittorio Veneto .le Chiesa S. 34 Fadalto . 27 Miane .MELATI . 64 Vittorio Veneto .Strada dei Laghi.TONOLO .via Brandolini.via Piave.p. _n.MAGAGNIN . 111 Sernaglia della B.p.Urbano • Mareno di Piave • Miane • Moriago della Battaglia • Orsago • Parè di Conegliano • Pieve di Soligo • Ponte della Priula • Refrontolo • Revine Lago • S.FERRARESE .to.ROSSI . G. 7/A Ponte della Priula . 9 Corbanese . 2/E [U. n_44/2010:Le Notizie sulla Salute n_25 21-05-2010 17:40 Pagina 10 Turni di tutte le Farmacie delle U.PEZZE’ .p.CARLI .piazza Umberto I. 92 Crocetta del Montello .Le Not.ALLA MADONNA . (Periodo: luglio .DA RUOS . 14 Vittorio Veneto .via L.La Carinatese .COMUNALE 1 . [dal 2 al 9 luglio 2010] _ [2nd to 9th July 2010] [dal 9 al 16 luglio 2010] _ [9th to 16th July 2010] Castelfranco V.to.zza Flaminio.

SANT’ANTONIO .p. 18 Chiarano . 15 [dal 9 al 16 luglio 2010] _ [9th to 16th July 2010] Piavon di Oderzo . 6 Cavaso d. 5 “Opitergino Mottense” Campodipietra di Salgareda • Cessalto • Chiarano • Cimadolmo • Fontanelle • Gorgo al Monticano • Mansuè • Meduna di Livenza • Motta di Livenza • Negrisia di Ponte di Piave • Oderzo • Ormelle • Piavon di Oderzo • Ponte di Piave • Portobuffolè • Salgareda • S.Valsugana 3/D Venegazzù del Montello .DAL MAGRO .TONINI .zza Grande. 48/50 N. 7 Ponte di Piave . 7. .ROSSI S. 6 Possagno .SCOTTO . 54/A Oderzo .via Postumia Centro.SAN GIOVANNI . 23 Castelfranco V.LEGRENZI .BORSI . (Il turno inizia il venerdì sera e prosegue ininterrottamente fino al venerdì sera della settimana successiva).ALLA FONTE della SALUTE -v. 42 Montebelluna .BONOTTO .p.BOSCARINI .b.L. 28 Fontanelle . _n.via G.franco V .to .via Roma.alla MADONNA della SALUTE.go Filanda. [dal 2 al 9 luglio 2010] _ [2nd to 9th July 2010] [dal 30 luglio al 6 agosto 2010] _ [30th July to 6th August 2010] [U.v. 8 and 9 “Opitergino Mottense”.via Boschieri.via Umberto I. 7. n_44/2010:Le Notizie sulla Salute n_25 21-05-2010 17:40 Pagina 11 Duty Rotas for all the Pharmacies in the U.to .p.via dell’Unione. 8 e 9 “Opitergino Mottense”.via G. 1/A [dal 20 al 27 agosto 2010] _ [20th to 27th August 2010] Oderzo .GIACOMELLI-TAGLIAPIETRA . N.S.9] _ _ Piavon di Oderzo .Le Not.ALLA GATTA .zza Rosa. 310 [dal 13 al 20 agosto 2010] _ [13th to 20th August 2010] Oderzo . 18 Negrisia di Ponte di P. 2 Riese Pio X° .DALL’OSSO . tutte le farmacie fanno turno continuato 24 ore. (Period: July . 21 Treville di C.via Chiesa. 21 Casella D’Asolo . 7 Gorgo al Monticano . .L.via Montello.via Roma. Garibaldi. 1 Nervesa della Battaglia . 11 [dal 23 al 30 luglio 2010] _ [23rd to 30th July 2010] [dal 13 al 20 agosto 2010] _ [13th to 20th August 2010] Castelfranco V.TREVISAN .p.ISOLATO (ALLA TORRE) .via Marconi.via Don G.v.FAGGIONATO/S.via dei Tartari.GRANATIERO .AI DUE ANGELI . 21 Segusino .LEONARDI . 138/A Trevignano . 117 Arcade . 18 Campodipietra di S. (The duty will start on the Friday evening and continue uninterrupted until the Friday evening of the following week).zza Grande.zza Giorgione.via G.ZUCCHETTO .S.b.via Roma. .S.L.le Canova. Gaetano. .B.SCOTINI .CHIMENTI .DALLE FESTE .via Roma. 8 Biadene di Monteb.CARRETTA .to .via S.via Murialdo. sulla Sal.FEDELE .S.S. 28 Cessalto .S.FAVERO . 43/A Crespano del Grappa .Feltrina Centro.DAL MAGRO .via Marconi.tta E. 100 Ciano del Montello . 36 Asolo . 15 [dal 23 al 30 luglio 2010] _ [23rd to 30th July 2010] Oderzo .INNOCENTI .L.S. 2 Castelcucco .MONTI ALL’AQUILA REALE .p.zza La Piave.via Castellana.zza D’Aviano. 14 Montebelluna .to .Preti.via Villa.: For the U. 56 Vallà di Riese . all the pharmacies work a full 24 hour duty.zza Garibaldi.FARM.TREVISAN .via Umberto I. GAETANO .BONOTTO . T.v.BASSI .le Italia.to .franco V. 126 Altivole .go Treviso.zza D’Aviano.BARON . Garibaldi. .SERENA .S.GALLO .via Francia.August 2010) PHARMACY DUTY ROTAS [dal 16 al 23 luglio 2010] _ [16th to 23rd July 2010] [dal 6 al 13 agosto 2010] _ [6th to 13th August 2010] Castelfranco V. 18/A Fanzolo di Vedelago .p.M.: Per le U. of Treviso.zza San Marco.to . Tognana [dal 30 luglio al 6 agosto 2010] _ [30th July to 6th August 2010] [dal 20 al 27 agosto 2010] _ [20th to 27th August 2010] C.FAVERO .p.B.p.p. 1 Caerano .via F. 18 Mansuè . DI CASTELCUCCO .via Montegrappa.via Montello.CARNIELLI . 95/A Castione di Loria . 79 Castelfranco V.via Roma.via Maggiore.EREDI MORETTO . Boito.SAN PIO X° .p. 14 Valdobbiadene .SCOTTO . Sarto. Polo di Piave. 41 [dal 16 al 23 luglio 2010] _ [16th to 23rd July 2010] Oderzo . 12 [dal 6 al 13 agosto 2010] _ [6th to 13th August 2010] Oderzo .STELLA . .

via S.45 the following day) _ Settimanale Continuato 24 ore (dal venerdì ininterrottam A Continuous Week (from Friday uninterrupted til the f [U.via Trento. Tognana. EDEN .COM.COLLOVINI .GRAZIATI AI DUE POMI .via Udine. (Periodo: luglio .INNOCENTI .via S.MILLIONI . M.EREDI FANOLI .BRUSCAGNIN .PATRICELLI .zza V. Maggiore.BELLAVITIS .45 to 8.VIALE .via Marconi. Antonino. 13 Treviso . 3 Varago .via degli Alpini. GIUSEPPE .via Mons.le IV Novembre.VILLA .ZERBINI .COMUN.ALLA TESTA D’ORO .zza Duomo. 37 Treviso .via Marignana. Ambrogio. 2/I Lovadina . 83 Treviso . 29 Treviso . SAN LIBERALE . 2 Treviso . Da Vinci. 38/B Treviso .via Grande.via Ronzinella. 5/B Arcade . MARIA DELLA ROVERE . sulla Sal. Elena di Silea . Baracca.45 del giorno successivo) _ Day and Night (from 8.COMUN.p. 43 Treviso .COMUNALE . 4 Treviso .COMUN.GRANZOTTO . 13 Frescada .TONICELLO .S.BRUNELLO .PIVA .via Saragat.BUREI .COMUN.zza S.DALLA ZORZA . 35 Mogliano V. D’Alessi. SAN LAZZARO .to .via Sant’Angelo.COMUN.via Zermanesa. Agostino.via Noalese.INTERNAZIONALE .via Pravato. 19 Badoere .via S. ZONA STADIO .via Terraglio.S. Pelaio.SANTAGOSTINO . n_44/2010:Le Notizie sulla Salute n_25 21-05-2010 17:40 Pagina 12 Turni di tutte le Farmacie delle U. M.COMUN. 1/A Lughignano .to .via Trevisana.via Calmaggiore. 10/A Treviso . 24/C Lancenigo .LUCIANI .BISETTO TREVISIN .via Terraglio.zza Umberto I Mese di LUGLIO 2010 _ JULY 2010 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 . 77 Sala di Istrana .TONOLO . Elena. 22 A/B San Cipriano . MAGGIORE . Biagio . S.via Marconi. 61 Villorba . 100 Treviso .RIBAUDO .p. 62 S.45 alle ore 22. Emanuele.le XXIV Maggio.ANTONINO .via D.EUROPEA .LE ZARE .P. 9/11 Quinto di Tv .to .via Terraglio.via Postumia Centro S.via Roma.via F.S. 162/A Treviso .L. Matteotti. 6 Treviso . MARTINO .via Boito.p. 13 Roncade . 57 S.zza Quartiere Latino Treviso . 16 Castagnole .p.p. 129 Dosson . 4 Catena .45 to 22.via M. 84/E Treviso . 1 Treviso .via Menegazzo.S.via S.p.BURLINI . 21 Campocroce .GIRARDI . 32 Biancade .via Burlini Preganziol . 24 Treviso .via S.CALLEGARI .ALLA MARCA . 86/A Mogliano V. Bona Nuova.SAN MARCO .via Ellero.S. 18 Mogliano V. 7/A Breda . QUARANTA .via V.RIZZO .v. 104 Treviso .zza S.p. Guido Tognana.zza Monte di Pietà Treviso . 5 Paese . S.via Treviso. 2 Ponzano Veneto . 91 Mogliano V. 22 Spresiano .VENTURELLI .zza della Repubblica.v.so del Popolo.zza Borsa Treviso .zza L. 25 Zero Branco .v. 24 Carbonera .45 alle ore 8.PONTE S.to .PATELLI all’UNIVERSITA’.S.00 _ From 8.Le Not.via Terraglio. 47 Treviso .p.via Trento Trieste.v.to .CHIARADIA . _n.b.c.IELLOUSHEG .via Roma.agosto 2010) I TURNI DELLE FARMACIE Dalle ore 8. 4/2 Mignagola . BONA .SAGRAMORA .to . SS.S.via Zero Branco. Cristina . 55/57 Treviso . Martino. 95/A Treviso . 68/A Mogliano V. VILL.FIERA di Marini Paolo .COMUN.COMUNALE .FARMACIA DOSSON .via Mantiero.le Burchiellati. 29 Padernello .go Cavour. della provincia di Treviso. MARIGNANA .via Rota.le Luzzatti.FERRARA . 6 Silea .SIGNORI .L.9] Treviso . 100 Mogliano V.p.00 _ Giorno e Notte (dalle ore 8.CALMAGGIORE .via S.via G.COMUN. VIALE LUZZATTI . Emanuele.

S. n_44/2010:Le Notizie sulla Salute n_25 21-05-2010 17:41 Pagina 13 Duty Rotas for all the Pharmacies in the U.S.L. sulla Sal.Le Not.15 From 15. (Period: July .45 to 19.August 2010) PHARMACY DUTY ROTAS Sabato (Mattina e Pomeriggio) _ Sabato (Mattina) _ Dalle ore 15.45 alle ore 19.15 Saturday (Morning and Afternoon) _ Saturday (Morning) _ nuato 24 ore (dal venerdì ininterrottamente fino al venerdì successivo) _ om Friday uninterrupted til the following Friday) _ 0 _ JULY 2010 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 1 2 3 4 5 6 7 8 Mese di AGOSTO 2010 _ AUGUST 2010 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 . of Treviso.

trasudazione di silicone o bleeding). Nonostante il maggior interesse riguardi l’aspetto estetico non bisogna dimenticare che nell’intervento devono essere valutati importanti aspetti fisici e funzionali. associati ad una specifica tecnica chirurgica. oggi. alla forma della mammella e alla elasticità della pelle. la mastoplastica riduttiva e la mastopessi. Un altro aspetto che deve essere considerato è quello delle possibili complicanze.Le Not. etc) bisogna sapere che in alcune pazienti (circa 2-3 %) la protesi può non essere tollerata e sviluppare una sorta di reazione chiamata “contrattura Pag. La disponibilità di una ampia scelta di prodotti ci permette di individuare per ogni paziente la protesi più adatta alle dimensioni del torace. Nella maggior parte dei casi vi sono delle motivazioni prettamente estetiche che inducono le pazienti a desiderare una forma perfetta del proprio seno. 14 “Le Notizie Sulla Salute” _ Bollettino d’Informazione sul Benessere _ n. hanno raggiunto uno standard qualitativo ottimale soddisfacendo sia le esigenze dei chirurghi che dei pazienti. Dagli anni ‘60 (epoca in cui sono comparsi i primi impianti) ad oggi sono stati fatti enormi progressi dal punto di vista della qualità delle protesi mammarie. in quest’ultimo decennio una parte preponderante fra quelli eseguiti nell’ambito della chirurgia estetica. elemento che da sempre contraddistingue la femminilità di una donna. La mastoplastica additiva o chirurgia di aumento del seno è l’intervento di chirurgia estetica più richiesto ed eseguito tra quelli che interessano questo distretto corporeo. sulla Sal. La stessa evoluzione si è vista anche nell’ambito della tecnica chirurgica utilizzata. malformazioni o difetti. Tuttavia.44 _ luglio / agosto 2010 . si acuisce di fronte alla necessità di intervenire su vere e proprie patologie come per esempio nel caso di asimmetrie mammarie. Afronte di circa 180. Possiamo sicuramente affermare che gli impianti di silicone.000 interventi di chirurgia estetica che annualmente vengono eseguiti in Italia circa 25. n_44/2010:Le Notizie sulla Salute n_25 21-05-2010 17:41 Pagina 14 IL RUOLO ESTETICO E TERAPEUTICO DELLA CHIRURG A CURA DEL DOTT. ANTONIO COREZZOLA. possono a volte evitare maggiori cicatrici. La procedura è indicata in pazienti con mammelle congenitamente piccole o che dopo l’allattamento o perdita di peso abbiano subito un’importante diminuzione del loro volume. Se invece ci troviamo di fronte alla necessità di correggere contemporaneamente una riduzione di volume della mammella e di un suo abbassamento (ptosi) abbiamo la possibilità di utilizzare speciali impianti anatomici (cosiddetti extraproiettati) che. Se fino a qualche tempo fa era azzardato pensare di poter introdurre un impianto attraverso una piccola incisione sul cavo ascellare oggi con l’utilizzo dell’endoscopio possiamo in assoluta sicurezza utilizzare questa via d’accesso senza correre il rischio di dislocazione dell’impianto. CHIRURGO PLASTICO. ematomi. CONSULENTE DELLA CASA DI CURA RIZZOLA G li interventi alla mammella sono diventati. riducendo enormemente il rischio di complicanze (rottura. la rilevanza psicologica a ricercare nella chirurgia estetica la soluzione ai propri problemi.000 interessano questa regione del corpo. Ma quali sono le procedure attraverso le quali è possibile soddisfare i desideri delle pazienti? V olendo semplificare possiamo raggruppare gli interventi di chirurgia estetica della mammella sotto tre capitoli: la mastoplastica additiva. Al di là di quelle comuni a tutti gli atti chirurgici (infezioni.

sulla Sal. n_44/2010:Le Notizie sulla Salute n_25 21-05-2010 17:41 Pagina 15 LLA CHIRURGIA PLASTICA AL SENO LA CASA DI CURA RIZZOLA • SAN DONA’ DI PIAVE A cura della Dott. Attualmente il 99% delle pazienti che si sottopongono a tale trattamento sono dimesse in giornata. Direttamente connesso con la tipologia dell’anestesia è la durata del ricovero post operatorio. una mastopessi con cicatrice verticale o a T invertita sarà indicata per le ptosi più gravi ove la necessità della rimozione di pelle sarà maggiore. vorrei approfittare dello spazio che mi viene concesso per fare alcune riflessioni su come debbano essere valutate le informazioni che si possono reperire nei media (televisioni. il chirurgo plastico può pro po rre. L’intervento prevede. i n bas e al l e as pettati v e e co ndi zi o ne dei tessuti. per modellare o aumentare moderatamente le dimensioni di un seno. devono essere considerati vari aspetti che includono la tipologia. a differenza dell’anestesia generale. ma prevede un vero e proprio rimodellamento del cono mammario. Per quando concerne la tipologia di anestesia che viene somministrata. La mastopessi periareolare è indicata in caso di ptosi lieve o moderata e ci consente di risolvere il problema esclusivamente attraverso una cicatrice attorno all’areola. Il complesso areola capezzolo. all’avvocato allo psicoterapeuta. 15 “Le Notizie Sulla Salute” _ Bollettino d’Informazione sul Benessere _ n. la rimozione dell’eccesso di tessuto ghiandolare e cutaneo e il riposizionamento dell’areola. Tuttavia. Vi è tuttavia in atto. la durata dell’ intervento e le condizioni di salute generali della paziente. Come alternativa all’utilizzo di una protesi. un tentativo di mercificazione o di selvaggia liberalizzazione che ha portato alla nascita di società di intermediazione fra medico e paziente che contrastano con l’etica e il bene dei nostri pazienti. Aseconda della gravità della ptosi possiamo applicare tecniche diverse. internet). il desiderio di alcune pazienti a sottoporsi a tale procedura nasce soprattutto dalla necessità di eliminare alcuni disturbi legati all’eccessivo volume e peso delle mammelle.Le Not. Il mantenimento dell’aspetto funzionale della ghiandola mammaria fa sì che non venga compromesso l’allattamento. Sia questo perlomeno un motivo di riflessione quando. Pag. Il paziente quindi pur addormentato. Tale fenomeno consiste nella formazione attorno alla protesi di una “capsula” fibrosa (più o meno spessa) che avvolge l’impianto. un trattamento con dei filler riempitivi. si trova posizionato al di sotto della proiezione del solco mammario e vi è la necessità di risollevare contemporaneamente la ghiandola mammaria ed eliminare la cute in eccesso. respira autonomamente e non è intubato. trattandosi di un’ infiltrato che per sua caratteristica viene riassorbito dall’organismo. farmacista capsulare”. Ricordo come il rapporto fra medico e paziente sia fiduciario e diretto.44 _ luglio / agosto 2010 . tipico di tutte le professioni dal farmacista. percezione al tatto della protesi) e solo in rarissimi casi si può avere una sintomatologia dolorosa. La mastoplastica riduttiva o chirurgia di riduzione della mammella è un intervento che possiamo collocare a metà tra la chirurgia estetica e ricostruttiva. Lo sviluppo tecnico delle nuove macromolecole di acido ialuronico. La mastopessi è l’intervento chirurgico che solleva una mammella che nel tempo ha perso tono. attraverso le stesse incisioni utilizzate per la mastopessi. può indurre a posture scorrette che causano dolori e problemi alla schiena e favorire per eccesso di sudorazione. gli interventi di chirurgia estetica della mammella sopraccitati. Le conseguenze di tale fenomeno sono quasi esclusivamente di ordine estetico (mal posizionamento. navigando nella rete. vengono eseguiti in anestesia locale con sedazione: si tratta di un’ anestesia che permette di ottimi zzare la quantità di farmaci somministrati evitando un’anestesia generale. Senza ora entrare nel merito di come scegliere il professionista al quale affidarci.ssa Chiara Cestaro. aumento della consistenza. senza entrare nello specifico di ogni singolo aspetto. in questi casi. giornali. riviste. V a sempre ricordato che tale intervento non consiste solo in una rimozione di cute e di un riposizionamento del complesso areola capezzolo. la macerazione della pelle sul solco mammario. ci imbattiamo in questi intermediari. negli ultimi anni. Sono rari i casi in cui sia necessario il ricovero ospedaliero e sono limitati a pazienti che hanno la necessità di un’osservazione prolungata dopo l’intervento per motivi di salute o perchè non riescono ad avere un’adeguata assistenza da parte dei familiari a casa. rappresenta un’alternativa alle pazienti che preferiscono un intervento meno invasivo e reversibile. Un seno troppo voluminoso oltre a provocare imbarazzo nella paziente.

Per risolvere il problema dell'eccesso di peso e. n_44/2010:Le Notizie sulla Salute n_25 21-05-2010 17:41 Pagina 16 HAI PERSO PESO? SEI SICURO DI AVER PERSO GRASSO? A cura di Francesca Pinarello N on sempre perdere peso significa dimagrire. ad un primo momento di ottimismo di fronte a più o meno rapidi risultati positivi. Non bisogna quindi essere euforici quando si osserva l'ago della bilancia spostarsi verso il basso: abbiamo perso peso. Si è visto che nella valutazione del peso corporeo non è sufficiente verificare solo il parametro del peso e della statura di un individuo. ma a scapito di quale distretto dell'organismo? La perdita di peso deve essere supportata dal costante monitoraggio effettuato dall'impedenziometro. La massa magra (energia immediata) è il volume metabolicamente attivo. 0 3 5 3 0 0 9 0 3 . it per la collaborazione). Va sottolineato che non esistono effetti indesiderati di questa terapia. stimola il metabolismo dei grassi con azione lipolitica. sulla Sal. rilevabili mediante un esame. L. A verifica di ciò sono stati seguiti (con monitoraggio della Società Scientifica di Ossigeno Ozono Terapia) gruppi di pazienti con cadenza periodica e si è potuto osservare che coloro che seguivano la dieta con somministrazione di ossigeno ozono ed abbinata attività fisica avevano un corretto dimagrimento senza intaccare la massa muscolare. MASSA GRASSA.44 _ luglio / agosto 2010 . Per cogliere a fondo il concetto moderno di dimagrimento possiamo immaginare l'organismo costituito da tre componenti fondamentali: ACQUA. Spesso si cade nello sconforto constatando che il problema addirittura aumenta. della cellulite e delle adiposità localizzate. Proprio la ricerca medico specialistica ha individuato una causa essenziale di tanti insuccessi nel trattamento dell'obesità. un gas ossidante che. Pag. La massa grassa è una massa di deposito (energia di riserva). subentri poi la delusione per un altrettanto veloce ritorno alle situazioni iniziali.Le Not. massa grassa e di acqua totale. ma di dover rivolgersi a studi medici adeguatamente specializzati. si è valutata l'efficacia a questo fine dell'utilizzo di una miscela di ossigeno ed ozono. MASSA MAGRA. Penti v o l pe. Accade frequentemente che. ma anche variabili soggettive di fondamentale importanza: le percentuali di massa magra. che permette di stabilire l'indice di composizione corporea del soggetto. iniettato per via sottocutanea. Ri ng razi amo i l Do tt. Una dieta intesa nel senso di sola restrizione calorica non equilibrata avrà come conseguenza la riduzione della Massa magra lasciando invariata la Massa grassa. 16 “Le Notizie Sulla Salute” _ Bollettino d’Informazione sul Benessere _ n. l'impedenziometria bioelettrica. ossigenoozono. Medi co Chi rurg o e Co o rdi nato re Co mi tato Eti co So ci età O2 O3 Terapi a (tel . Perché? Si va ormai diffondendo la convinzione di non potersi affidare a cure improvvisate. unico strumento per evidenziare se effettivamente c'è perdita di Massa grassa (dimagrimento) oppure se stiamo solo perdendo peso (acqua e/o massa magra). quando opportunamente utilizzata da medici preparati. analogamente. Considerata l'essenziale importanza del perdere peso ma non a scapito della massa muscolare. il motore del nostro organismo. si fa ricorso ad innumerevoli tentativi. www. e le reazioni allergiche inesistenti. L'acqua è l'ambiente in cui le cellule sono immerse: esplica funzione di scambio e di trasporto di elementi sia benefici che tossici.

sulla Sal. n_44/2010:Le Notizie sulla Salute n_25 21-05-2010 17:41 Pagina 17 .Le Not.

Più precisamente si tratta di incontinenza da sforzo. farmacista “Gentile redazione mi chiamo Laura. che facilitandone il raggiungimento. in caso di problemi di eiaculazione precoce. I cambiamenti si potranno notare dopo sole tre settimane. si può iniziare con le contrazioni graduate. Roberto Fraioli. Pag. ma semplicemente anche in seguito ad uno starnuto. Un altro modo per allenare i muscoli che circondano la vagina è quello di mettersi sdraiate con le gambe a ranocchia (ginocchia piegate e piante dei piedi l'una contro l'altra). quindi rilassare per altri 6. questo per capire esattamente qual’è il movimento giusto. Si tratta di qualche goccia. ma solo quelli vaginali. Quando il muscolo sarà più sviluppato (basterà una settimana d'allenamento). con contrazioni più intense o più dolci. dal no me del do tt. sia per il maschio che per la femmina. v i scriv o perché da qualche anno soffro di un problema comune a molte donne che come me hanno avuto gravidanze e parti difficili: l’incontinenza urinaria. si deve provare a contrarlo e rilasciarlo tenendo un dito nella vagina. n_44/2010:Le Notizie sulla Salute n_25 21-05-2010 17:41 Pagina 18 LA POSTA DEI LETTORI RIABILITAZIONE PELVICA: GLI ESERCIZI DI KEGEL A cura di Chiara Cestaro. Una volta appurato estrarre il dito e continuare le contrazioni. Contrarre lentamente facendo durare la stretta 5-6 secondi. Una volta individuato il muscolo responsabile dell'interruzione del flusso dell'urina. ne otterranno un maggior controllo dell'orgasmo. visualizzate le pareti interne della vagina e cercate di farle avvicinare contraendo come se doveste interrompere il flusso dell'urina. per o ttenere i mi g l i o ri ri s ul tati . di avere perdite involontarie di urina che non riesco a trattenere. 18 “Le Notizie Sulla Salute” _ Bollettino d’Informazione sul Benessere _ n. Mi succede infatti. Dott. ma sono utili anche per contenere i rischi di prolasso degli organi pelvici. facendo brevi pause fra una contrazione e l'altra. Esiste una risoluzione al mio problema?” La risposta dello specialista. Essi riguardano. Più precisamente. si può continuare a esercitarlo anche in qualsiasi altra circostanza e momento della giornata. ma queste poche gocce riescono ad alterare la mia vita quotidiana. Ostetrico Ginecologo e Sessuologo: “E’ po s s i bi l e mi g l i o rare i l co ntro l l o del l a co nti nenza uri nari a. in particolare per quanto riguarda le donne che ne sono afflitte in seguito a gravidanze e parti particolarmente traumatici. E' molto importante non usare i muscoli dell'addome. sia ritardandolo. Aggiungere questo tipo di contrazioni a quelle da 3 secondi.Le Not.44 _ luglio / agosto 2010 . Far durare le contrazioni 3 secondi e altrettanto il rilassamento. Si può eseguire le contrazioni utilizzando oggetti (esistono coni vaginali per aiutare le donne a localizzare ed esercitare i muscoli giusti). l'uso di questi esercizi consente di ottenere. rinforzando il tono dei muscoli pelvici attraverso gli esercizi di Kegel. Ma come eseguirli correttamente? Una volta trovato il muscolo pubococcigeo. Tal i es erci zi . sulla Sal. bi s o g na al l enars i co n co nti nui tà. consistono nel contrarre e rilassare. In caso contrario. una maggiore consapevolezza rispetto al funzionamento del proprio apparato genitale e una mag g i o re capaci tà di co ntro l l are l 'o rg as mo . colpo di tosse o una risata. secondo determinate modalità e sequenze. il giorno. durante uno sforzo fisico. la tensione accumulata ridurrebbe di molto la sensibilità vaginale. I benefici apportati dagli esercizi di Kegel sono molteplici. ma può bastare anche un dito. per quanto riguarda la donna. Una volta capito esattamente qual’è il giusto movimento si può iniziare con l'eseguire 3 serie da 10 contrazioni (da 3 secondi l'una). delle gambe o dei glutei. i muscoli pubococcigei che si possono facilmente individuare sforzandosi di interrompere il flusso urinario durante la minzione. Così posizionate. Arno l d Keg el che l i ha i deati s o no del l e s empl i ci co ntrazi o ni v o l o ntari e attuate per es erci tare i mus co l i del pav i mento pel v i co . non solo la cura e la prevenzione dell'incontinenza urinaria. proprio mediante il rafforzamento del pavimento pelvico che contiene e sostiene questi organi. Anche gli uomini possono esercitare il loro muscolo pubococcigeo. perché aiuta a scaricare la tensione accumulatasi nei muscoli vaginali. mediante ripetizioni più o meno frequenti e durature. Il rilassamento è importante quanto la contrazione. in campo medico. Ri co rdo che. Eseguire per 10 minuti il giorno. Sono consigliate due serie di 10 contrazioni da 3 secondi e una serie di 10 contrazioni graduate il giorno. Per quanto riguarda più strettamente la sfera della sessualità.

Le Not. n_44/2010:Le Notizie sulla Salute n_25 21-05-2010 17:41 Pagina 19 . sulla Sal.

n_44/2010:Le Notizie sulla Salute n_25 21-05-2010 17:41 Pagina 20 .Le Not. sulla Sal.