You are on page 1of 9

LOrdine dei medici vigiler sui tempi di radioterapia

A pagina sei www.libertasicilia.com

FONDaTO NEL 1987 Da GIUSEPPE BIaNCa

SANITA

Zappulla: Far notare le scivolate del sindaco


A pagina quattro e mail redazione@libertasicilia.com

POLITICA

Fondi ad Ortigia
Arrivano dalla legge speciale
EDITORIALE

marted 31 marzo dicembre 2013 Anno XXVI N. 292 DIrEZIONE Amministrazione e Redazione: via Mosco 0931 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - PUbbLICIT: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931/ 60.006 0,50 sabato 17 2012 Anno XXV N.64 DIrEZIONE Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 51 Tel.Tel. 0931 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - PUbbLICIT: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 -Fax 0931 / 60.006

QUotidiaNo dELLA ProViNCia Di DI SiraCUsa SIRACUSA

Economia

Soldi dalla Regione per Inda, Ciapi e per i lavoratori ex Pirelli Cavi

a notizia era nellaria e adesso trova conferma. La Erg ha raggiunto un accordo con Gdf Suez per lacquisizione delle partecipazioni, pari al 49% del capitale sociale, in Isab Energy, societ proprietaria dellimpianto di produzione di energia elettrica IGCC di Priolo Gargallo, in Isab Energy Services, societ di manutenzione e gestione dellimpianto, ed in ISAB Energy Solare, proprietaria di un impianto fotovoltaico della potenza di 1 MW.Il corrispettivo complessivo per lacquisto delle tre partecipazioni stato fissato in 149 milioni di euro, a cui si aggiunge, alla data del closing, il subentro di Erg nei finanziamenti soci concessi dai venditori a Isab Energy e ISAB Energy Solare,
A pagina tre

Isab saluta e se ne va da Priolo

di Giuseppe Bianca

La

Commissione Bilancio ha approvato il Bilancio e la Finanziaria della Regione per lanno 2014. Su emendamento presentato dal vice presidente vicario della commissione, Enzo Vinciullo, stata finanziata la Legge Speciale per Ortigia per un milione e 3oo mila euro, una somma importante se paragonata a quella dello scorso anno e se pensiamo che il Governo aveva previsto zero euro nel capitolo. Si tratta di un finanziamnto che rimette in moto a leconomia ortigiana ed in particolare ledilizia, visto che i finanziamenti sono finalizzati.
A pagina cinque

PACHINO

Scatta Daspo per cinque tifosi


A pagina sette

Ferro: Questo Governo fa sviluppo con le tasse

Siamo nelle mani di un governo che vorrebbe far rimettere in

moto il Paese continuando ad appesantire la pressione fiscale, ad imporre nuove tasse. Ma cos facendo il Paese muore, come gi oggi sta morendo uno strato sempre pi largo della popolazione che non fatto solo noi quattro poveri straccioni ma anche da professionisti che per faticano a mettere in piazza tutta la loro sofferenza.
A pagina otto

31 DICEMBRE 2013, MARTED

di Arturo Messina La donna la pi bella e meravigliosa creatura che Dio abbia inventato!. Non c bisogno delle femministe per ammetterlo e proclamarlo: quanti scrittori, quanti poeti, quanti scultori, quanti pittori, quanti musicisti, quanti artisti dogni genere ad essa si sono ispirati!... Dopo le feste religiose di Natale, di Pasqua, del santo Patrono, la pi importante qual? Quella delle mamme o dei pap o dei nonni? Nemmeno quella dei fidanzati, ma quella della donna! Se parecchi sono stati nel passato gli scrittori che hanno pubblicato libri riguardanti vita e opere di personaggi illustri, ovviamente si trattava di biografie esclusivamente maschili perch erano i maschi che avevano lesclusiva del potere nella famiglia (la paterna potest) e nella societ. La battaglia condotta da circa un secolo per la parit ha fatto s che oggi la donna non solo alla pari ma gi ci sono diverse pubblicazioni contenenti saggi oppure biografie sulle donne pi insigni, non solo dei nostri giorni ma anche del pi remoto passato; s, perch anche nel pi remoto passato vi sono state donne pi insigni di tantissimi uomini: basti sfogliare i libri di storia a cominciare dalla bibbia. Vittoria Di Marco Veneziano, ad esempio, ne ha scelto ben trenta nella sua ultima eccellente pubblicazione intitolata Tante donnetutte di mio gusto, che stata presentata innanzitutto a Villa Politi dal prof. Antonino Portoghese e poi in diverse altre sedi, con i pi lusinghieri consensi. Emanuele Romeo Editore, ancor prima, ha pubblicato un grosso dizionario sulle Donne di Sicilia. Agostino De Angelis, il ben noto e stimato attore-registaorganizzatore di spettacoli culturali daltissimo livello, una settimana prima del santo Natale al cineteatro Aurora di Belvedere ha realizzato un meraviglioso Spettacolo Teatrale Multimediale su La donna nella storia- tra amore e tragedia con lorganizzazione dellAssociazione Extramoenia, Archo Theatron in collaborazione con Tech Vision Sistemi Multimediali e le curatrici dello spettacolo Desire Arlotta e Francesca Siringo. Si avvalso della presentazione del dinamico Mar-

e-mail redazione@libertasicilia.com Cronaca di Siracusa online nel mondo

SIRACUSA

31 DICEmbrE 2013, marTED

Isab saluta e se ne va Quale futuro sviluppo?


l corrispettivo complessivo per lacquisto delle tre partecipazioni stato fissato in 149 milioni di euro, a cui si aggiunge, alla data del closing, il subentro di Erg nei finanziamenti soci concessi dai venditori a Isab Energy e ISAB Energy Solare, per un totale di 23,8 mln di Euro. Questa notizia era attesa da tempo, da quando cio lassetto della Erg, che ricordiamolo la principale azienda petrolifera e nel campo dellenergia che opera sul nostro territorio, aveva ceduto definitivamente Isab al gruppo russo della Lukoil. Assetti societari e interessi economici altissimi che, purtroppo, sorvolano soltanto la nostra provincia, che pu solo osservare queste manovre di alta finanza ma di poca sostanza in termini di ricaduta sul territorio. Chiudiamo un anno nero, anzi nerissimo. La latitanza della politica locale ha comportato un aggravamento della crisi che attanaglia la nostra provincia e che nemmeno il 2014 pu mutare in positivo. Perch mancano i progetti di sviluppo economico almeno nellimminente, anzi se qualche progetto c come quello del consolidamento delle banchine del porto grande, implicano il blocco delle attivit marittime per molti mesi come denunciato dai broker quotati come i Boccadifuoco che lamentano un calo degli affari per i prossimi due anni almeno.

EDITORIALE. La Erg ha annunciato una nuova cessione dellasset

Politici e imprenditori chiamati a fare quadrato e a lanciare idee per la nuova economia che ancora inesistente
politica di sviluppo della citt , per la quale non possiamo additare la Giunta Garozzo. Questa non deve essere unesimente, ma da sprone per guardare a nuovi lidi per creare i presupposti per lo sviluppo. E vero anche che, se da un lato il pubblico piange, dallaltra il privato non ride. Assistiamo inermi ad una pochezza di idee da parte della classe imprenditoriale siracusana, rea di non avere sfruttato lindotto creato dallindustria petrolifera e quindi le condizioni di una diversificazione industriale. Si rimasti stata deludente. Le arroccati attorno al cause sono molteplici polo chimico e ad un e tra questi, la mancata suo ipotetico quan-

Al Cineteatro Aurora lattore regista Agostino De Angelis ha realizzato uno stupendo spettacolo teatrale multimediale
co Scotto, nonch della partecipazione della bravissima soprano Maria Lucia Riccioli che ha eseguito diversi brani ispirati alla donna, come La Vergine degli angeli (da La forza del destino di Giuseppe Verdi); come pure del giovane chitarrista Valerio Massaro, che ha seguito egregiamente e commentato musicalmente tutta la recitazione dei numerosi brani poetici interpretati nel modo pi coinvolgente dallo stesso attore-registaorganizzatore; come si valso delle bravissime danzatrici Stefania Mallia e Giada Carnemolla che hanno esaltato nel modo pi meraviglioso la coreografia di Rita Gurrieri ( della ASD Danza Mila Plavsic), nonch di Samuele Calleri, Giulio Scariolo e Alex Midolo. Non vi dubbio che molto hanno pure contribuito alla splendida riuscita dello spettacolo le riprese video di Lando Lo Presti, come pure la proiezione delle opere di Paola Marzano, la fotografia di Loredana Bandiera, il service dellARSonica Ma il deus ex machina, il factotum, ancora una volta stato lui, che ha dominato la scena dallinizio alla fine con la sua padronanza interpretativa e recitativa come pure per la scelta dei testi sia musicali sia e soprattutto storici e poetici, fin dal primo passo della Bibbia- Genesi, quando Dio, adirato contro Adamo e soprattutto contro Eva, che aveva mangiato del frutto proibito e laveva dato alluomo rendendolo complice del suo peccato originale, nel condannarla assieme a lui, e a tutta la discendenza umana, le disse che vi sarebbe stata una donna a redimere dal peccato lumanit e a conciliarla con Lui: Maria benedetta, la piena di grazia. Sono seguiti poi i brani tratti dalle tragedie greche: il tragico monologo di Medea, da Euripide, reso ancora pi drammaticamente dal fondale fotografico e ancor pi dalla intensa realizzazione coreografica del pianto straziante della stupenda danzatrice, cui susseguito quello della follia di Eracle, sempre di Euripide, stupendamente sceneggiato da un erculeo interprete ( Marco Scotto) e dai due bravissimi ragazzini con commento musicale ben adeguato al tremendo episodio. Anche adeguata la frase musicale cantata con la pi vibrante intensit da Lucia Riccioli che, da ottima docente di lettere, si trovata pienamente a suo agio in essa. Stupendo il V canto dellInferno: Amor che a cor gentil ratto sapprende e il XXXIII del Paradiso: Vergine madre, figlia del Tuo Figlio che leccellente dicitore ha recitato divinamente con il meraviglioso sottofondo chitarristico di Valerio Massaro, il quale- cantando assieme alla soprano nellultima lirica, quella della Merini, ha dimostrato di avere anche buona voce per cantare. Ma eseguendo con la sua calda e vibrante voce, La Vergine degli angeli, dopo lennesima stupenda prestazione interpretativa di De Angelis, che Maria Lucia Riccioli ha fatto vibrare le corde del cuore a tutti gli spettatori. A proposito degli spettatori, corre lobbligo di esternare lamarezza di tutti quei pochi che hanno avuto il privilegio di godere duno spettacolo di cos alto livello cultural-musical-coreografico: le due file di poltrone, con tanto di cartellino con scritto: Riservato, erano rimaste completamente vuote! Anzich continuare a riferire il resto dello spettacolare spettacolo multimediale, sarebbe da fare unamara, ma doverosa e significativa considerazione: un simile spettacolo multimediale io feci circa trentanni addietro, con tante poesie e musiche, tutte con soggetto sulla donna e ad essa dedicate, cui presero parte tra gli altri il tenore Benito Nastasi e lattrice Lalla Bruschi, al tavolo il prof. Bruno Ficili candidato tante volte al Premio Nobel per la pace. Ebbene, non era cos stupendo come questo di De Angelis. Ma fu fatto a Palazzo Vermexio davanti a un mare di gente e parecchie pubbliche autorit. Perch questo non si fa al Vermexio?

La donna nella storia

In foto, Isab Energy.

La nuova amministrazione comunale, che per molti era data

come una svolta dopo dodici anni di politica di centro destra, finora

to possibile rilancio. Speranza che attende risposte da arte di chi? E risaputo che siamo in attesa di buone nuove dalla Regione Sicilia anche se anche in campo nazionale assistiamo allassoluta aridit di idee e di iniziative. Il prossimo anno scattano i finanziamenti dellUe per il 2020: ebbene, nessuno dei nostri politici ha spinto perch vi siano progetti utili per il nostro territorio. Lo sviluppo economico ed occupazionale della provincia, da chi deve venire? Non trinceriamoci, per cortesia, dietro il solito, fallimentare fatalismo. Noi e solo noi siamo gli artefici del nostro futuro. Occorre fare una disamina dei progetti di sviluppo esistenti sul territorio e muoversi di conseguenza ad iniziare dal completamento del circuito, del porto turistico, del piano delle aree artigianali, del piano commerciale di quello dei trasporti e cos via. Si chiede troppo? Per noi elementare, Watson. Giuseppe Bianca

Esempio di finanziamento per Aygo Edition 1.0 3P 7.950. Prezzo promozionale chiavi in mano (esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011 di E 5,40 + IVA). Anticipo 2.910.23 rate da 96,08. TAN (fisso) 0%. TAEG 5,71%. Rata finale 3.180. Durata di finanziamento 24 mesi. Spese distruttoria 350. Spese dincasso 3,50 per ogni rata. Imposta di bollo 16. Importo totale finanziato e totale da rimborsare 5.390 (oltre spese incasso rata e imposta di bollo). Protezione Persona, copertura Incendio e Furto e garanzie accessorie GAP e Kasko disponibile su richiesta. Salvo approvazione Toyota Financial Services. SECCI disponibile in concessionaria. Immagine vettura indicativa. Valori massimi: consumo combinato 22,2 km/i, emissione CO2 104 g/km.

Il parlamentare nazionale del Pd Pippo Zappulla non le manda a dire

31 DICEmbrE 2013, marTED

31 DICEmbrE 2013, marTED

Sul terreno delle consulenze esterne, sulle proroghe a servizi importanti per la citt come lutilizzo di alcune strutture sportive
Quello
che ci lasciamo un anno terribile di crisi e di povert crescente. E non si pu che sperare e lavorare per rimettere in moto leconomia, gli investimenti e il lavoro. Se questo vale in tutto il Paese diventa indispensabile realizzarlo nel sud e nella nostra provincia. Questo il pensiero del parlamentare nazionale Pippo Zappulla per il quale la ricetta I fatti dimostrano che il lavoro non si crea con maggiore flessibilit, cancellando tutele e diritti - dice Zappulla - bisogna abbassare le tasse sul lavoro per le imprese e i lavoratori, liberare risorse per investimenti produttivi, mettere in campo un grande piano straordinario per il lavoro e giovanile e al sud in particolare. Ecco perch non sono del tutto soddisfatto di quanto realizzato in questi 8 mesi di governo nazionale e penso che il 2014 debba segnare una svolta seria in questa direzione. Per Zappulla il 2014 deve essere lanno dellavvio di un indispensabile processo di stabilizzazione e della chiusura del precariato siciliano. Per quanto riguarda il rimborso dei contributi del sisma del 90 viene tutto rinviato al disegno di legge e dallavvio del percorso parlamentare previsto per met gennaio. Importante, poi, limpegno del governo a finanziare con tutti gli strumenti e i canali possibili la progettualit espresse dalle citt candidate a capitale europea della cultura attraverso il Programma Italia 2019. Siracusa pu trovare straordinarie risorse - dice Zappulla - per affermare un salto di qualit nella direzione di un indispensabile processo di crescita e di sviluppo culturale, turistica e di nuova e qualifica occupazione. Ho chiesto ed ottenuto limpegno del governo a valutare la possibilit di finanziare, nellambito dellaccordo di programma sulla chimica, la realizzazione di un centro di ricerche sulle nuove tecnologie sostenibili da utilizzare nella chimica, nella raffinazione e nellenergia. Cos come chiesto ed ottenuto limpegno per la realizzazione del Polo metalmeccanico di Punta Cugno e Marina di Melilli specializzando il nostro territorio anche sul terreno delloff e on shore, della costruzione delle grandi carpenterie

Sono pronto a fare notare tutte le scivolate della Giunta Garozzo


e strutture industriali e civili. Tra gli altri tre obiettivi prioritari: superare la gestione commissariale e precaria dellInda, del Porto di Augusta e avviare i lavori del nuovo Ospedale di Siracusa. Io sostengo senza se e senza ma il progetto e il programma che stato alla base della vittoria elettorale di Garozzo - dice Zappulla - legalit, trasparenza, tutela del territorio, nuovo sviluppo e lavoro. Degna di attenzione lo sblocco di diversi cantieri e non ultimo quello del parcheggio Mazzanti. Ma con la stessa franchezza faccio notare alcune scivolate prese da Garozzo sul terreno delle consulenze esterne, sulle proroghe a servizi importanti per la citt come lutilizzo di alcune strutture sportive nonch sulle politiche sociali. Erano punti qualificanti del programma e non intender tacere quando, su questi ed altri settori, registrer cedimenti o errori. R.L.

La commisione regionale al Bilancio ha previsto lo stanziamento di oltre un milione

Legge speciale per Ortigia Ritornano i finanziamenti


a Commissione Bilancio ha approvato il Bilancio e la Finanziaria della Regione per lanno 2014. Su emendamento presentato dal vice presidente vicario della commissione, Enzo Vinciullo, stata finanziata la Legge Speciale per Ortigia per un milione e 3oo mila euro, una somma importante se paragonata a quella dello scorso anno e se pensiamo che il Governo aveva previsto zero euro nel capitolo. Si tratta di un finanziamnto che rimette in moto anche se in piccola parte leconomia ortigiana ed in particvolare ledilizia, visto che i finanziamenti sono finalizzati alla ristrutturazione di edifici che ricadono nel centro storico siracusano. Sempre su emendamento del parlamentare siracusano sono stati stanziati 250mila euro per i lavoratori ex Pirelli del Comune di Siracusa che potranno cos continuare a ricevere per tutto il 2014 lo stipendio. 753mila euro sono stati stanziati per lInda, somme in aumento rispetto allo scorso anno, anche in virt della ricorrenza relativa al centenario della fondazione dellistituto nazionale del dramma antico di Siracusa. Novemilionitrecentosessantaquattromila euro sono stati stanziati per i malati talassemici. 300mila euro per oratori, consultori e istituzioni scolastiche, sempre su emendamento del parlamentare regionale skracusano. 873mila euro per la difesa della vita nascente, il cosiddetto bonus beb; Unmilionioneseicentomila euro per lAssociazione Regionale Allevatori della Sicilia. Ed ancora 200mila euro serviranno per labbattimento barriere architettoniche. A c c o l t i 11 e m e n d a m e n t i dellonorevole Vinciullo a favore delle vittime del fenomeno mafioso e per la lotta contro la criminalit. Rifinanziata, sempre su altrettanti emendamenti del parlamentare regionale siracusaqno emendamenti, la Legge contro la violenza alle donne, per un importo totale di 392mila euro. 2milioni di euro, invece, sono stati destinati al Ciapi di Priolo Gargallo. Accolte inoltre proposte su Scuo-

La commissione ha anche previsto lo stanziamento di 753 mila euro a favore dellInda ed una somma per coprire gli stipendi della Sotis

In foto, lon. PIppo Zappulla.

Screening uditivo: Siracusa prima in Sicilia per indagini


LAsp di Siracusa si classificata
al primo posto tra le Aziende sanitarie siciliane per il pi alto numero di indagini uditive neonatali effettuate nei punti nascita degli ospedali di Siracusa, Avola-Noto e Lentini-Augusta. A fronte di circa 2.900 parti lanno, nei primi sei mesi del 2013, sono state effettuate 1.646 indagini. A comunicare i primi risultati del progetto obiettivo del Piano sanitario nazionale riguardante lattuazione dello Screening uditivo neonatale universale in Sicilia stato il Dipartimento Regionale per le Attivit sanitarie dellAssessorato della Salute. Nato come progetto pilota sei anni fa nel laboratorio di Audiologia dellUnit operativa di Otorinolaringoiatria dellospedale Umberto primo diretto da Giuseppe Reale, lo screening uditivo neonatale ha avuto piena attuazione a partire dal gennaio 2013 sotto legida del commissario straordinario Mario Zappia. Attualmente il primo livello di screening viene effettuato nei punti nascita degli ospedali di Siracusa, Avola-Noto e Lentini-Augusta, mentre il secondo livello diagnostico, con i retest dei casi dubbi, per approfondimento della diagnosi, viene effettuato presso lOtorino di Siracusa. Limportanza di questo screening - sottolinea Giuseppe Reale - data dal poter effettuare precocemente la diagnosi di sordit. Lo screening neonatale con le emissioni otoacustiche effet-

SANITA

In foto, palazzo dei Normanni.

la, Universit, Sport e Forestali. Nonostante sia allopposizione ha commentato lon. Vinciullo ancora una volta, con impegno

serio e determinato, come tutti importanti e a contribuire alla potranno vedere collegandosi in stesura del Bilancio Regionale streaming, sono riuscito a portare e della Finanziaria. in provincia di Siracusa risultati R.L.

tuabile gi nelle prime ore di vita del bambino, non invasivo, rapido, specifico, sensibile e basso costo. Essere in grado di conoscere gi dai primi giorni di vita del bambino se lorgano delludito presenta delle alterazioni, riveste una importanza fondamentale, perch ci d la possibilit di agire cos precocemente da garantire che lo svolgimento delle fasi di sviluppo della comunicazione linguistica e lutilizzo dellorgano delludito stesso seguano le fasi fisiologiche. Quanto prima si agisce quanto pi lorganizzazione delle informazioni sonore esterne vengono immagazzinate per un loro corretto utilizzo. La sordit congenita colpisce il 2 per mille dei neonati, ed il costo sociale di un soggetto affetto da ipoacusia congenita viene calcolato in 738.000 euro. La diagnosi precoce della sordit congenita, permette di poter effettuare un impianto cocleare, ovvero lapplicazione di un apparecchio protesico che stimolando direttamente il nervo acustico ripristina la funzione uditiva ed annulla la sordit. La diagnosi effettuata tardivamente, dopo un anno di et, ovvero dopo che la maturazione del cervello gi molto avanzata, incapace a risolvere la sordit determinando il cos detto sordomutismo. Oggi la parola sordomutismo solo lespressione di negligenza nel non aver effettuato una diagnosi precoce e la successiva rieducazione.

Lanno appena trascorso sar ricordato come uno

Auspichiamo un nuovo anno di impegno e di crescita

LEONE SULLO

dei pi difficili per i siracusani a causa della crisi economica e dei sacrifici che hanno riguardato ognuna delle nostre famiglie. Per questo lattivit del Consiglio comunale che presiedo con grande senso di responsabilit, avvalendomi della collaborazione dellintera Aula e degli uffici, nevralgica nellambito della vita cittadina. Come lo Statuto del Comune di Siracusa evidenzia, lAssemblea consiliare rappresenta la comunit siracusana e ne esprime la volont, ne promuove lo sviluppo e ne cura gli interessi. Ed proprio mosso da questi principi che ho lavorato sin dal mio insediamento, ben conscio delle difficolt del ruolo di guida di un organismo che determina lindirizzo politico e amministrativo del Comune. Limpegno del Consiglio comunale e di tutti i 40 componenti, eletti direttamente dalla citt, deve essere quello di ponte tra la comunit e listituzione comunale. In tale

direzione lavoreremo con ancora maggiore impegno forti dei primi mesi di esperienza in Aula contraddistinta dal dialogo costruttivo e dal dibattito tra le varie forze politiche; a tale proposito ringrazio lopposizione per lapporto alla crescita del confronto senza polemiche strumentali cos come ringrazio la maggioranza che ha valutato con serenit i provvedimenti e le discussioni in Aula. Preparandoci a un Nuovo Anno di impegno, ringrazio anche il lavoro profuso quotidianamente da tutti i collaboratori e gli impiegati degli uffici comunali che si contraddistinguono per solerzia e seriet. Infine, il mio augurio personale rivolto alla Citt tutta affinch il 2014 si apra nel segno della speranza e del rilancio sociale, oltre che economico, che sar lobiettivo a cui lavoreremo con grande passione. Antonio Sullo Presidente Consiglio comunale di Siracusa

31 DICEmbrE 2013, marTED

31 DICEmbrE 2013, marTED

Dellimportante strumentazione oggetto di un documento approvato allunanimit

Ordine dei medici: Radioterapia vigileremo sui tempi di consegna


Madeddu: Dopo anni di battaglie, stata finalmente inclusa nellobiettivo numero 52 del Piano Sanitario Regionale
Listituzione della Radioterapia
a Siracusa stato il tema centrale di un documento approvato allunanimit dal Consiglio dellOrdine provinciale dei medici chirurghi e Odontoiatri di Siracusa presieduto da Anselmo Madeddu nel corso della seduta che si svolta sabato scorso con allordine del giorno la discussione sui principali temi della sanit siracusana. Nel documento approvato il Consiglio dellOrdine sottolinea come la recente notizia del Decreto assessoriale n 228/2013 con cui stato finanziato il progetto per la realizzazione della Radioterapia restituisca serenit e fiducia a questa provincia, lunica in Sicilia, insieme ad Agrigento e Trapani, a non aver avuto finora la Radioterapia la quale, dopo anni di battaglie, stata finalmente inclusa nellobiettivo n. 52 del Piano Sanitario Regionale che prevede appunto il finanziamento coi fondi europei PO FESR. La gara si era conclusa nel maggio di questanno prosegue il documento con laggiudicazione alla ditta Varian Medical System e alla ditta Al (ATI) che, per un importo di 2 milioni e 400 mila euro, dovranno consegnare i lavori completi, ovvero realizzazione del bunker e della struttura e consegna dellacceleratore lineare. Lattivazione di questa apparecchiatura consentir dunque la riduzione di gran parte della migrazione sanitaria. La struttura sorger fuori dal padiglione dellOspedale Rizza, nellarea a nord. Nel documento, inoltre, il Consiglio dellOrdine riconosce limpegno su questo versante dellAzienda sanitaria provinciale: Ci risulta che lAsp, nella persona del commissario Mario Zappia si legge ha gi richiesto ed ottenuto tutte le autorizzazioni previste (concessione edilizia, ecc.). E dunque un doveroso plauso va al commissario straordinario dellASP di Siracusa che in meno di un anno ha ottenuto ci che in tanti anni di attesa nessun altro era riuscito ad ottenere. Tuttavia c ancora molto da fare conclude il documento sia sul piano strutturale, con lavvio ed il monitoraggio dei lavori edilizi, sia su quello dellacquisizio-

Incidenti Pachino-Palazzolo Scatta il Daspo per 5 tifosi


Dopo il deferimen-

Lepisodio avvenne il 15 dicembre scorso allo stadio Brancati

Il provvedimento stato adottato dal Questore di Siracusa a seguito dei tafferugli avvenuti al termine della gara

In foto, la radioterapia.

ne delle necessarie risorse umane. Lattenzione dellOrdine dei Medici, pertanto, sar massima affinch non si perda pi tempo

prezioso e si vigili sulla tempestiva esecuzione delle prossime fasi di realizzazione di questa tecnologia che dar finalmente

una importante risposta sanitaria ai nostri cittadini i quali rimangono il vero obiettivo della mission dellOrdine professionale.

Operazione The wall: torna in libert Tiziana Urso


a riottenuto la libert Tiziana Urso, la siracusana che deve scontrae 4 anni e mezzo di reclusione perch coinvolta in unoperazione antidroga. Il provvedimento di scarcerazione stato emesso dalla seconda sezione della Corte dAppello di Catania, che ha rideterminato la pena inflitta alla donna in primo grado. Accolta, in tal senso una specifica richiesta avanzata dai legali difensori, avvocati Junio Celesti e Natale Perez. La Urso, che si trovava in regime di arresti domiciliari dove stava scontando la pena. Ha riottenuto la libert proprio alla vigilia del

CRONACA

Capodanno che potr festeggiare da libera cittadina. Tiziana Urso era stata arrestata nellambito delloperazione antidroga denomi nata The wall, portata a termine dai militari della Guardia di Finanza di Siracusa nel febbraio 2009 con larresto di 17 persone. Loperazione, denominata The Wall, prende il nome da uno dei luoghi scelti dagli indagati per incontrare i clienti per le cessioni scambi di stupefacenti, ovvero il muretto sito in via Luciano Al, angolo via Antonello da Messina di Siracusa.

to all'autorit giudiziaria dei 5 soggetti responsabili dei tafferugli della partita di calcio Pachino - Palazzolo del 15 dicembre scorso, nella giornata di sabato scorso, Agenti Uigos del Commissariato di Pachino, coordinato dal Dirigente Paolo Arena, hanno notificato i Daspo emessi dal Questore di Siracusa con la prescrizione aggiuntiva dell'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per la firma nei giorni di svolgimento delle gare in cui impegnata a qualsiasi titolo la squadra del Pachino. Un provvedimento incisivo e restrittivo con una validit temporale anni tre dalla data di notifica e che prevede il divieto di accesso all'interno di tutti gli stadi italiani ed esteri ove si svolgono competizioni calcistiche, comprese le amichevoli, nonch nei luoghi ove hanno luogo incontri di calcio che vedono impegnata la squadra dell'Asd Pachino. Ripercorriamo i tratti salienti della vicenda, verificatasi nel pomeriggio di domenica 15 dicembre, nel corso dell'incontro calcistico Pachino Palazzolo, tenutosi presso il locale stadio Brancati, valido per il campionato di promozione. Una partita tra le due squadre apparentemente tranquilla fino al fischio finale dell'arbitro che decretava la vittoria

In foto, un incontro di calcio a Pachino. del Palazzolo sul Pachino per 2 a 0. A questo punto, il gruppo di pseudotifosi, dopo aver scavalcato la recinzione dello stadio, invadeva l'area di campo in corrispondenza del tunnel che conduce agli spogliatoi dei giocatori e attaccava repentinamente alcuni calciatori colpendoli con lancio di pietre, aggredendoli fisicamente e verbalmente per poi fuggire in fretta e furia sotto gli occhi della gente ancora scossa per l'accaduto. Nell'occorso, ripor-

tavano lesioni personali guaribili in giorni 3 alcuni giocatori e l'arbitro di gara. Le informazioni acquisite dai poliziotti, oltre a quelle raccolte dalle vittime e da quanti avevano preso parte all'evento calcistico, permettevano celermente di ricostruire il mosaico criminoso, inchiodando alle loro responsabilit gli autori dei fatti delinquenziali, denunciati in stato di libert per i reati di lancio di materiale pericoloso, scavalcamelo, invasione di campo e lesioni personali aggravate. I fatti venivano immediatamente segnalati al Questore di Siracusa, Autorit Provinciale di Pubblica Sicurezza, per le successive valutazioni. Per i comportamenti posti in essere pregiudizievoli per l'ordine e per la sicurezza pubblica, per la potenziale capacit di reiterazione dei fatti criminosi, per la gravita in s di tutta la vicenda, si procedeva all'emissione dei Daspo.

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

RAV4 2WD 2.0 D-4D 124CV. Prezzo promozionale chiavi in mano (esclusa I.P.T. E Contributo Pneumatici Fuori Uso, PFU, ex DM n. 82/2011 E 5,25 + IVA) con il contributo dei Concessionari Toyota aderenti all'iniziativa. Offerta valida anche senza rottamazione o permuta. La versione raffigurata del modello RAV4 puramente indicativa. Valori massimi: consumo combinato 13.9 km/i, emissioni CO2 176 g/km

Questo il pensiero di Mariano Ferro, leader del movimento dei Forconi

31 DICEmbrE 2013, marTED

Il governo vuol fare ripartire il paese imponendo tasse


Ed ha annunciato la nascita di un nuovo coordinamento nazionale che unir le esperienze di base vecchie e nuove
Siamo
nelle mani di un governo che vorrebbe far rimettere in moto il Paese continuando ad appesantire la pressione fiscale, ad imporre nuove tasse. Ma cos facendo il Paese muore, come gi oggi sta morendo uno strato sempre pi largo della popolazione che non fatto solo noi quattro poveri straccioni ma anche da professionisti che per faticano a mettere in piazza tutta la loro sofferenza. Lo ha detto il leader dei Forconi Mariano Ferro intervenendo alla presentazione della seconda edizione delle-book 16 gennaio 2012: alle radici della protesta dei Forconi (Melino Nerella editore) del giornalista siracusano Aldo Mantineo. Nel corso dellintervista pubblica che lo stesso Mantineo ha fatto a Ferro nellex Refettorio Domenicano di Avola, il leader dei Forconi ha annunciato la nascita di un nuovo coordinamento nazionale. Sar il Coordinamento 2014 che unir esperienze di base vecchie e nuove venute alla luce anche di recente, ha spiegato ribadendo la netta presa di distanza da altre forme di movimentismo. Con Danilo Calvani ed i suoi non abbiamo nulla a che spartire ha aggiunto Ferro -. Da quel tipo di movimentismo siamo distinti e distanti. Noi siamo convinti assertori del fatto che le regole della democrazia vanno rispettate. Chi non si muove in questo perimetro marcia in una direzione che non ci appartiene. La rivoluzione che noi vogliamo fare quella delle coscienze, una rivoluzione con le mani in tasca. Ferro ha anche indicato i prossimi passi. Innanzitutto ha spiegato sar necessario stanare il Governo e chiedere impegni precisi e puntuali su una serie di interventi specifici. E paradossale che davanti ad una crisi di queste dimensioni non ci sia sul tavolo una sola ricetta. E la ricetta, ovviamente, sta al governo, alla politica, trovarla e somministrarla. Ma si deve fare in fretta perch il Paese agonizzante. Il leader dei Forconi ha quindi indicato tre o quattro cose che vanno fatte subito. Alcune, tra laltro, sono a costo zero come, ad esempio, interventi legislativi a tutela del made in Italy. Ci sono credito pensando ad una struttura nazionale sul modello dei consorzi fidi. Ferro ha anche affrontato i nodi della politica. E ne ha avuto per tutti. Renzi?. A volte ho la sensazione di essere tornato al 1994 ha detto il leader dei Forconi -. Ai tempi di Forza Italia ci sono caduto, ma questa volta proprio no. Quanto a Berlusconi mi hanno detto che avrebbe voluto incontrarci? Piuttosto ci dia sulle sue tv la stessa ribalta mediatica di altre forze e finalmente potremo spiegare senza mediazioni le nostre ragioni. Grillo dice alcune cose sulle quali si pu ragionare. Per ha raccontato Ferro - dopo che a novembre scorso abbiamo avuto un incontro a Caltanissetta con alcuni parlamentari regionali M5S quando abbiamo chiesto di incontrare direttamente Grillo la comunicazione cadura. In compenso Grillo ci ha accusato di voler andare in piazza per scontarci con poliziotti che guadagnano 1.300 euro al mese Al di l di tutto ha concluso Mariano Ferro tutto sarebbe molto pi facile se tutti quanti coloro manifestano il loro profondo disagio mugugnando o non andando a votare decidessero invece di uscire di casa ed andare in piazza.

vita di Quartiere

31 DICEmbrE 2013, marTED

Il centro di educazione ambientale realizzato allinterno dellarea marina protetta come strumento di formazione per le prossime generazioni

In foto, Mariano Ferro.

settori come lagricoltura, il tessile ed il manifatturiero in genere che vanno messi in sicurezza. Poi occorre un provvedimento per bloccare le procedure esecutive con una moratoria di almeno tre

anni, che non sia per indiscriminata ma con un filtro dellautorit giudiziaria per evitare che i soliti furbetti se ne approfittino. E poi si deve tagliare la spesa improduttiva e rivedere laccesso al

Gennuso scrive al Capo dello Stato


Il Caso dei presunti brogli elettorali a Siracusa
finito allattenzione dei ministri della Giustizia, dellInterno e del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. Questa mattina lon. Pippo Gennuso, gi deputato allAssemblea regionale siciliana, ha inviato una lettera al Capo dello Stato, alla ministra Annamaria Cancellieri ed al capo del Viminale, Angelino Alfano. Nella lettera, Gennuso ha ripercorso tutte le tappe della vicenda giudiziaria: dai due ricorsi vinti al Consiglio di Giustizia Amministrativa, allordinanza di verifica di verbali e schede in nove sezioni della provincia di Siracusa, alla distruzione dei plichi elettorali, finiti in discarica, dopo il presunto allagamento degli scantinati del palazzo di giustizia avvenuto lo scorso 20 novembre, che secondo quanto riferito dalla prefettura di Siracusa -avrebbe provocato la distruzione delle buste elettorali, finite in discarica due ore dopo laccaduto. Gennuso ha chiesto ai Ministri della Giustizia ed a quello dellInterno di avviare immediate indagini per stabilire se ci sono state irregolarit sia di carattere amministrativo che penale. Ed ancora: Se sono state commesse omissioni violando lordinanza di un organo dello Stato, ovvero la sentenza dello scorso mese di ottobre emessa dai giudici del Cga di Palermo. Infine lon. Gennuso chiede ad Angelino Alfano di inviare gli ispettori del Viminale per stabilire se ci sono state ingerenze di qualsiasi natura nei ritardi sulla verificazione dei verbali e delle schede elettorali di sei sezioni di Pachino e tre di Rosolini in occasione delle elezioni Regionali del 29 e 30 ottobre del 2012. Siamo di fronte ad imbarazzanti silenzi dice Gennuso su un caso clamoroso che non sera mai verificato in Italia. Per legge aggiunge verbali e schede debbono essere conservati per unintera legislatura, invece a Siracusa, come se fossimo nel terzo mondo, i plichi elettorali sono finiti in una discarica comunale. Su questa vicenda ci sono degli interrogativi che debbono avere una riposta.

POLITICA

l via le visite delle scuole al nuovo Cea (Centro di Educazione Ambientale) realizzato nellAmp del Plemmirio. Lo spazio dedicato al Cea, stato realizzato attraverso il progetto Panacea (Promozione delle Aree Naturali Attraverso i Centri di Educazione Ambientale) cofinanziato dallUe, nellambito del vasto programma operativo Italia Malta 20072013 che ha coinvolto sei aree marine siciliane e maltesi. I primi a visitare il Cea sono stati gli studenti dellIstituto Rizza, stamani invece, a darsi appuntamento nella sede dellarea marina protetta siracusana, sono state due classi dellIstituto Quintiliano , indirizzo Scienze Applicate, che hanno seguito tutto il percorso ideato nellintento di promuovere e valo-

Citt: Al via le visite guidate al CEA dellAMP del Plemmirio


rizzare le aree marine per migliorarne la gestione e favorire linterazione con il territorio. Una bella giornata interamente dedicata alla scoperta del mare nostrum e dei suoi segreti, organizzata dal personale del Consorzio Plemmirio e della Provincia regionale di Siracusa e introdotta dal responsabile del Progetto dott. Salvatore Mancarella che si svolta in una doppia location, tra la sala Ferruzza-Romano, dove sono stati proiettati due documentari sul tema e la sala Centimulo, dove stato allestito il Cea. A seguire un intenso dibattito , a cui hanno preso parte docenti e studenti che hanno spaziato dagli obiettivi delle aree marine protette, a tutti gli aspetti di salvaguardia del delicato ecosistema marino. Alla fine, opuscoli informativi , gadget e foto ricordo per tutti. La fascia costiera tra Punta Castelluccio e Capo Murro di Porco ricade nella parte Est della tavoletta dellIgm denominata Siracusa, foglio 274 quadrante II SO. Questo tratto di costa costituisce la parte orientale della Penisola Maddalena poco a sud della citt si Siracusa. La Penisola Maddalena il risultato dellattivit tettonica dellarea a causa della quale si isolato e sollevato un blocco che ha un andamento Nw-Se. Questo elemento tettonico riconosciuto in letteratura come horst. Si formato cos un piccolo altopiano che dalla quota massima di 54 m s.l.m. degrada verso mare sia ad oriente che ad occidente ora in maniera blanda attraverso dei terrazzi marini di et Plio-Pleistocenica, ora attraverso scarpate marine della stessa et dovute a fenomeni eustatici o di bradisismo del mare. Questo tipo di situazione si ripropone anche nellaspetto della costa che si alterna tra bassa, dove con piccole linee di spiaggia, o alta e frastagliata. In questultimo tipo di costa si sono sviluppate una serie di importantissime grotte, dovute allabrasione marina, allinterno delle quali si trovano caratteristici microambienti. Dove la costa presenta terreni di natura calcarenitica pi recenti (P.ta della Mola, P.ta Tavola), questa ha subito trasformazioni di natura antropica, infatti sono presenti alcune cave di pietra che attraverso il trasporto in barca dei materiali da costruzione riforni-

vano la citt via mare. Oltre le grotte dovute allabrasione marina altri elementi morfologici si sviluppano nelle spianate dabrasione bagnate dagli spruzzi marini: sono le cosiddette vaschette di abrasione. Altri interventi di natura antropica presenti lungo la costa sono cavit di forma cilindrica tra Punta Castelluccio e Punta della Mola, interpretati da alcuni come tombe da altri come Syloi (Fiore) costruiti per contenere grano e simili derrate. La parte di costa su cui ricade il nostro interesse costituisce il proseguimento a terra di un elemento tettonico di primaria importanza per la geologia dellintera area e cio la scarpata ibleo-maltese. Si deve proprio a questultima lo sprofondamento del fondale marino.

a costa orientale della penisola Maddalena pi conosciuta ai Siracusani con il nome di Isola, da sempre interessata, data la vicinanza con la citt di Siracusa, ad interventi umani determinati da diverse motivazioni che dimostrano intimo rapporto tra questo lembo di costa siracusana e la pentapoli greca. Basti pensare che in solo sei chilometri di costa (considerando solo larea sottoposta a vincolo) si concentrano testimonianze umane dalla preistoria sino ai giorni nostri. La Grotta Pellegrina e stata sede di lunghi studi che hanno permesso di identificare la stessa come luogo di rifugio delluomo preistorico. A punta della Mola esiste una necropoli dellet del bronzo con tracce del villaggio annesso. Lungo la costa esistono ben sei latomie (cave estrattive di et greca) a testimonianza ulteriore che in questarea sorgeva lantico quartiere sub-urbano del Plemmyriom oggi scomparso. A Punta della Mola e Capo Murro di Porco esistono anche estesi complessi di tunnel sotterranei usati come contraerea nella seconda guerra mondiale. Nella zona della Grotta Pellegrina si trovano due interessanti cisterne per lacqua piovana probabilmente risalenti al secolo XIX, testimonianza di antiche colture.

Neapolis: Una necropoli dellet del bronzo a punta della Mola

10

31 DICEmbrE 2013, marTED

31 DICEmbrE 2013, marTED

roponiamo qui di seguito un ulteriore stralcio della lettera aperta indirizzata dal vescovo di Noto ai fedeli della sua diocesi per queste feste che tutti stiamo vivendo. La comprensione di se stessi nasce dalla disponibilit ad accogliere lEvento, dalla capacit in qualsiasi momento di cambiare direzione, lasciare il vecchio sentiero per andare a Betlemme, guidati da una stella, convinti, non solo a parole, che Ges sia la ragione per cui vivere e che il Natale sia lattimo eterno di Amore di Dio verso il suo popolo, il tempo vero che cambia a fondo tutte le cose. Appena gli angeli si furono allontanati per tornare al cielo, i pastori dicevano fra loro: Andiamo fino a Betlemme, vediamo questo avvenimento che il Signore ci ha fatto conoscere (Lc 2,15)

Societ: Comprendere se stessi attraverso i bisogni dellaltro


Andare a Betlemme in questottica diventa lindicazione per lunico cammino credibile. E il cammino di chi sa dove vuole andare, di chi ha una meta precisa, di chi ha scelto Ges ed ha capito che senza di Lui non pu vivere: non una questione di cammino materiale, con le gambe, un cammino che deve fare il cuore, la mente, laffetto. Camminare verso Ges vuol dire desiderare di incontrarLo, di conoscerLo, di volerGli bene, di seguirLo, di imitarLo. E un cammino in salita, un cammino che ti pone davanti tutto ci che non si vorrebbe mai vedere, un cammino senzaltro impervio per noi che siamo chiusi saldamente nel nostro egoismo e nella nostra diffidenza. Mettersi in cammino vuol dire, quindi, scegliere in maniera inequivocabile la meta, non andare a spasso: la nostra meta Ges. Papa Francesco nella sua recente Esortazione apostolica Evangelii Gaudium (La gioia del Vangelo) conferma e rilancia quanto con insistenza ha proclamato in questi primi mesi del suo servizio a tutta la Chiesa cattolica in quanto vescovo di Roma: andiamo oltre il recinto e inoltriamoci nei pascoli della vita degli uomini e delle donne del nostro tempo; abbandoniamo le nostre sicurezze (dalle abitudini in cui ci sentiamo tranquilli) e inoltriamoci sulle strade degli uomini di oggi, raggiungendoli nelle loro periferie esistenziali; poich Ges sta alla porta e bussa, ma dal di dentro del nostro cuore, delle nostre famiglie, delle nostre chiese e vuole uscire, insieme a noi, a portare per le strade del mondo la gioia del Vangelo, la felicit che sgorga dallincontro con Ges che per primo viene per incontrarci e lasciarsi toccare, per sanare, liberare, purificare, renderci pienamente umani; perci la Chiesa tutta in uscita missionaria, con le porte aperte, capace di parlare al mondo, esperta com in umanit. Siamo chiamati a lasciare tutto alla ricerca della fragilit e della miseria di quel Bimbo. Dovremo stare attenti e vigilanti per riconoscere il tempo della Sua visita, in qualsiasi modo essa accada: nella consapevolezza, per, che scegliere il percorso giusto significher inevitabilmente sporcarsi le mani, scorgere la presenza del Dio Bambino nel volto di chi mi sta accanto, di chi soffre, di chi solo, di chi povero. Potremo allora scoprire - per noi, per la nostra Diocesi-, cosa concretamente significhi quanto Papa Francesco dice di preferire in Evengelii Gaudiumi al numero 49: preferisco una Chiesa accidentata, ferita e sporca per essere uscita per le strade, piuttosto che una Chiesa malata per la chiusura e la comodit di aggrapparsi alle proprie sicurezze. Se qualcosa deve santamente inquietarci e preoc-

Alcune riflessioni della chiesa locale del sud est a margine della vigilia della maggiore festivit del mondo cristiano

Anche le varie realt siracusane nel loro complesso alla ricerca di soluzioni rivolte alluscita dalla crisi I

11

cupare la nostra coscienza che tanti nostri fratelli vivono senza la forza, la luce e la consolazione dellamicizia con Ges Cristo, senza una comunit di fede che li accolga, senza un orizzonte di senso e di vita. Perci: Usciamo, usciamo ad offrire a tutti la vita di Ges Cristo . Accogliere il fratello come un dono, non come un rivale, non come un pretenzioso che vuole scavalcarmi, un possibile concorrente da tenere sotto controllo perch non mi faccia le scarpe. Accogliere, quindi, il fratello con tutti i suoi bagagli, essere comunit che accetta le diversit dellaltro e le integra in un ambiente di sacra famiglia. Ges chiede a tutti di superare certo buonismo che trapela nella frase a Natale si tutti un po pi buoni. Cos si esprime mons. Staglian

Ortigia: Una strada per ricordare monsignor Sebastiano Gozzo

ltimamente, alla presenza del sindaco Giancarlo Garozzo e della Giunta comunale, si tenuta la cerimonia di intitolazione di una strada di Ortigia allo scomparso monsignor Se-

bastiano Gozzo; con appuntamento nei pressi della Caserma Abela. Successivamente stata celebrata una messa nella chiesa di San Martino.

l Capodanno (da capo d'anno) il primo giorno dell'anno. Nel mondo moderno cade il 1 gennaio del calendario gregoriano in uso ai fini civili in tutto il mondo, e nella larghissima maggioranza degli Stati un giorno di festa. Per le popolazioni che seguono il calendario giuliano, ad esempio alcune chiese ortodosse, ai fini strettamente religiosi l'inizio dell'anno viene celebrato nel giorno corrispondente al 14 gennaio gregoriano. Il Capodanno risale alla festa del dio romano Giano. Nel VII secolo i pagani delle Fiandre, seguaci dei druidi, avevano il costume di festeggiare il passaggio al nuovo anno; tale culto pagano venne deplorato da Sant'Eligio (morto nel 659 o nel 660), che redargu il popolo delle Fiandre dicendo loro: "A Capodanno nessuno faccia empie ridicolaggini quali l'andare mascherati da giovenche o da cervi, o fare scherzi e giochi, e non stia a tavola tutta la notte n segua l'usanza di doni augurali o di libagioni eccessive. Nessun cristiano creda in quelle donne che fanno i sortilegi con il fuoco, n sieda in un canto, perch opera diabolica". Nel Medioevo, molti paesi europei usavano il calendario giuliano, ma vi era un'ampia variet di date che indicavano il momento iniziale dell'anno. Per esempio dal XII secolo fino al 1752 in Inghilterra e in Irlanda il capodanno si celebrava il 25 marzo (giorno dell'Incarnazione e usato a lungo anche a Pisa e in seguito a Firenze) mentre in Spagna fino all'inizio del Seicento il cambio dell'anno era il 25 di-

Citt: Verso il nuovo capodanno del 2014


per l'anno che verr. Questo giorno in molti luoghi una festa religiosa di precetto (la Solennit della Madre di Dio per la Chiesa cattolica che segue la forma ordinaria del rito romano, la Circoncisione di Ges per chi segue il rito ambrosiano o la forma straordinaria del rito romano), ma anche una occasione per celebrare la notte di passaggio tra il 31 dicembre e il 1 gennaio, che si festeggia con il veglione di Capodanno. In occasione di questa celebrazione, in quasi tutte le citt del mondo si sparano i tradizionali fuochi artificiali, solitamente accompagnati (nei paesi anglosassoni) dalla canzone Auld

cembre, giorno della Nativit. In Francia fino al 1564 il Capodanno veniva festeggiato nella domenica di Resurrezione (chiamato anche stile della Pasqua), a Venezia (fino alla sua caduta, avvenuta nel 1797) era il 1 marzo mentre in Puglia, in Calabria e in Sardegna lo si festeggiava seguendo lo stile bizantino che lo indicava al 1 settembre, tant' vero che in sardo settembre si traduce Caputanni (dal latino Caput anni). Queste diversit locali (che, specialmente nel Sacro Romano Impero variavano spesso da citt a citt), continuarono anche dopo l'adozione del calendario gregoriano. Solo nel 1691 papa Innocenzo XII emend il calendario del suo predecessore stabilendo che l'anno dovesse cominciare il 1 gennaio, cio secondo lo stile moderno o della Circoncisione. L'adozione universale del calendario gregoriano fece s che anche la data del 1 gennaio come inizio dell'anno divenne infine comune. Svariati regimi politici hanno istituito riforme del calendario di pi o meno lunga durata. Una delle pi intrusive, che cercava di riformare il calendario su basi astronomiche e razionali, fu quella adottata in Francia durante la Prima Repubblica, il c.d. Calendario Repubblicano, abban-

donato poi durante il Primo Impero. Anche durante il periodo fascista in Italia il regime istitu il 28 ottobre, anniversario della marcia su Roma, come proprio capodanno, associato a una numerazione degli anni parallela a quella tradizionale contando come "Anno I dell'Era Fascista" il periodo tra il 28 ottobre 1922 e il 27 ottobre 1923, e gli altri a seguire. Questa modalit, utilizzata nel Regno d'Italia durante tutto il ventennio fascista, fu continuata dalla Repubblica Sociale Italiana, e abbandonata con la caduta di quest'ultima il 25 aprile 1945. usanza di alcune regioni considerare il Capodanno come il primo giorno dell'anno. Il 1 gennaio segna l'inizio di un nuovo periodo, che solitamente inizia una settimana dopo Natale, dedicato al riepilogo dell'anno appena trascorso, specialmente nelle radio, nelle televisioni, e nei quotidiani, I mass-media spesso, infatti, pubblicano articoli o trasmettono notizie su quanto avvenuto durante l'ultimo anno, gli elenchi delle persone pi in vista decedute durante l'anno appena terminato, i cambiamenti annunciati, previsti o prevedibili nel nuovo anno, come la descrizione delle leggi che entreranno in vigore dal 1 gennaio e l'oroscopo

Tiche: Finalmente illuminata via Ramacca con il parco!

Lang Syne. Molti la considerano anche un'occasione per fare dei buoni propositi per il nuovo anno. La tradizione italiana prevede una serie di rituali scaramantici per il primo dell'anno che possono essere rispettati pi o meno strettamente come quello di vestire biancheria intima di colore rosso

a Danilo Belfiore, Consigliere della Circoscrizione Tiche, riceviamo e pubblichiamo quanto segue. Finalmente illuminata Via Ramacca ed il Parco Robinson dove si svolgono, proprio in questi giorni, gli eventi del periodo organizzate dal Consiglio di Circoscrizione Tiche. Soddisfatto per il tempestivo intervento dellAssessore ai Lavori Pubblici, Alessio Lo Giudice, a seguito di una mia recente sollecitazione. Secondo i residenti nonostante le molteplici quanto vane segnalazioni alla precedente amministrazione, ormai da anni, non veniva effettuata la manutenzione degli impianti di Pubblica illuminazione evidentemente trascurati, danneggiati e totalmente inefficienti. Inoltre gli stessi risultavano estremamente pericolosi per i fili scoperti e lasciavano la strada totalmente al buio rendendola oltremodo

invivibile ed insicura per chi vi abita e non solo. Tali condizioni compromettevano, talvolta gravemente, la pubblica incolumit e creavano non pochi disagi. La strada ed il Parco Robinson sono adesso dignitosamente illuminati com giusto che sia ed i residenti, anziani e giovani, non dovranno pi preoccuparsi di fare rientro nelle proprie abitazioni durante le ore notturne correndo il rischio di scivolare od incorrere in spiacevoli e rischiose situazioni. Ringrazio in particolare lAssessore Lo Giudice per la disponibilit dimostrata ed i tecnici prontamente intervenuti che hanno ripristinato un servizio indispensabile alla collettivit che va garantito dallAmministrazione Comunale. Con loccasione auguro buone feste ai residenti del Quartiere Tiche. Cos si esprime Danilo Belfiore, Consigliere della Circoscrizione Tiche.

12

31 DICEMBRE 2013, MARTED

La fede fondamento delle cose che si sperano e prova di quelle che non si vedono. Per mezzo di questa fede gli antichi ricevettero buona testimonianza (). Per fede Mos, appena nato, fu tenuto nascosto per tre mesi dai suoi genitori, perch videro che il bambino era bello; e non ebbero paura dell'editto del re. Per fede Mos, divenuto adulto, rifiut di esser chiamato figlio della figlia del faraone, preferendo essere maltrattato con il popolo di Dio piuttosto che godere per breve tempo del peccato. Questo perch stimava l'obbrobrio di Cristo ricchezza maggiore dei tesori d'Egitto; guardava infatti alla ricompensa. Per fede lasci l'Egitto, senza temere l'ira del re; rimase infatti saldo, come se vedesse l'invisibile. Per fede celebr la pasqua e fece l'aspersione del sangue, perch lo sterminatore dei primogeniti non toccasse quelli degli Israeliti. Per fede attraversarono il Mare Rosso come fosse terra asciutta; questo tentarono di fare anche gli Egiziani, ma furono inghiottiti (). Altri [testimoni della fede], infine, subirono scherni e flagelli, catene e prigionia. Furono lapidati, torturati, segati, furono uccisi di spada, andarono in giro coperti di pelli di pecora e di capra, bisognosi, tribolati, maltrattati - di loro il mondo non era degno! -, vaganti per i deserti, sui monti, tra le caverne e le spelonche della terra. Eppure, tutti costoro, pur avendo ricevuto per la loro fede una buona testimonianza, non conseguirono la promessa: Dio aveva in vista qualcosa di meglio per noi, perch essi non ottenessero la perfezione senza di noi. Anche noi dunque, circondati da un cos gran nugolo di testimoni, deposto tutto ci che di peso e il peccato che ci assedia, corriamo con perseveranza nella corsa che ci sta davanti, tenendo fisso lo sguardo su Ges, autore e perfezionatore della fede. Egli in cambio della gioia che gli era posta innanzi, si sottopose alla croce, disprezzando l'ignominia, e si assiso alla destra del trono di Dio (Lettera agli Ebrei, 11-12) Questo brano dellEvangelo presenta la definizione di

Chiunque abbia a cuore il bene dei nostri giovani chiamato a svolgere il proprio ruolo in spirito di squadra
31 DICEMBRE 2013, VENERD

13

La fede vera come fondamento dellesistenza


fede come fiducia in Dio. Una fede non certo vaga n passiva ma anzi dinamica, attiva. Questa fede nobile coincide con lazione compiuta, per esempio, dai genitori di Mos e poi da Mos stesso e da tanti altri testimoni della fede di cui parla lAntico Testamento. Molti di loro, purtroppo sono sconosciuti ai cristiani di oggi, che si contentano spesso di una fede larvata, festiva, annuale, augurandosi sempre di non dover soffrire troppo per la fede e anzi accomodandosi le cose in modo da non dover mai pagare per la propria fede. Una fede cos ha ben poco a che vedere con la fede vera in Dio e in Cristo Ges. La fede non si vergogna di essere diversa dalle credenze comuni nel mondo attuale. La fede verace non medievale, non attaccata a vuote tradizioni umane. La fede viene dalludire la Parola del Cristo e solo la sua, come espressa negli scritti del Nuovo Testamento. Ignorare la Bibbia ignorare Cristo stesso. Credere non significa affatto pensare che esiste un essere superiore. La fede forza spirituale che prorompe e diviene azione, fatto positivo e costruttivo secondo il volere di Dio espresso nelle Scritture. La fede non teme di confrontarsi con la ragione e con la scienza. Il creato opera di Dio, ci che vi esiste viene dalle sue mani ed in armonia con la norma bellissima della fiducia in Lui. Si pu imparare a confidare in Dio non solo nei momenti lieti della vita, ma anche nelle circostanze pi avverse e anche nella stessa morte. Ges Cristo fece proprio cos. Egli confid in Dio quando dovette risuscitare Lazzaro o quando annunci lEvangelo ai poveri o quando guar i lebbrosi. Ma confid in Dio anche in punto di morte, dopo aver ubbidito al Padre per tutta la vita. Il brano della Lettera agli Ebrei si conclude con il massimo Testimone della fede: Cristo Ges. Egli oggi seduto alla destra del trono di Dio. Questa espressione tecnica indica che Cristo Ges ha oggi ogni autorit in cielo e in terra, come egli stesso dice alla fine dellEvangelo di Matteo. Questo Ges Cristo autore di una salvezza eterna per tutti coloro che si avvicinano a Lui per fede, fondando la fede sulla Sua Parola buona. Questi argomenti saranno trattati negli incontri pubblici della chiesa di Ges Cristo siracusana nel mese di gennaio. Linvito cordiale per ben cominciare lanno nuovo nella grazia di Dio esteso a uomini e le donne di buona volont (via Modica, 3 - conversazioni bibliche pubbliche il mercoled ore 20 e culto al Signore la domenica ore 10.30 - info: 093124639 - 3404809173 - email: chiesadicristo@ alice.it).

Cristo Ges e la gioia

di Domenico Di Stefano Siracusa piange la morte di un ragazzo di appena venti anni. Salvo Miconi stato ucciso accoltellato al cuore da un coetaneo nel centro della nostra citt mentre il simulacro argenteo di Santa Lucia veniva accompagnato in processione da una folla di fedeli verso la Cattedrale. La citt si subito unita al dolore immenso della famiglia della vittima e delle altre persone a lui particolarmente care. I tradizionali festeggiamenti dell'Ottava di Santa Lucia sono stati immediatamente e correttamente annullati. Anche in passato si sono verificati altri cruenti delitti. Nel 2007 Roberto Gallaro, un ragazzo di appena 15 anni stato ucciso a coltellate a bordo di un autobus di linea del servizio urbano, nella zona di viale Tunisi. Nello stesso anno Sebastiano Raia, 25 anni ha ucciso con un coltello Gianluca

Castrogiovanni, 33 anni, davanti al bar Erice, in via Specchi a Siracusa, al culmine di un litigio per motivi passionali. Qualche mese fa Eugenio Corallo, giovane di 19 anni morto a seguito di una aggressione al condominio Palano, in viale Tica. Francesco Micalef, di 20 anni stato iscritto nel registro degli indagati per il reato di omicidio volontario. Altri fatti di grave illegalit sono registrati con preoccupante frequenza dalle cronache della nostra citt. La constatazione che crimini di ogni tipo avvengono in ogni parte d'Italia non deve far sottovalutare la pericolosit sociale di tanti episodi di cui il dramma della sera del 20 dicembre scorso l'ultimo di una sequenza sinistra. Viviamo da anni una lunga stagione di crisi colpevolmente trascurata, negata per troppo tempo. In controtendenza, nel 2005 venne lanciato un pressante

'Appello per l'Educazione' che comprendeva tra i primi firmatari personalit quali il direttore del Sole24Ore, Ferruccio De Bortoli; il regista Pupi Avati; l'attuale presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi; Stefano Zamagni, Professore di Economia Politica presso l'Universit di Bologna. Purtroppo l'Appello rimasto ignorato. Eppure avrebbe meritato sorte migliore. Questo sostanzialmente il testo. LItalia attraversata da una grande emergenza. Non innanzitutto quella politica e neppure quella economica - a cui tutti, dalla destra alla sinistra, legano la possibilit di ripresa del Paese -, ma qualcosa da cui dipendono anche la politica e leconomia. Si chiama educazione. Riguarda ciascuno di noi, ad ogni et, perch attraverso leducazione si costruisce la persona, e quindi la societ. Non solo un problema di istruzione

o di avviamento al lavoro. Sta accadendo una cosa che non era mai accaduta prima: in crisi la capacit di una generazione di adulti di educare i propri figli. Per anni dai nuovi pulpiti - scuole e universit, giornali e televisioni - si predicato che la libert assenza di legami e di storia, che si pu diventare grandi senza appartenere a niente e a nessuno, seguendo semplicemente il proprio gusto o piacere. diventato normale pensare che nulla in fondo ha valore se non i soldi, il potere e la posizione sociale. stata negata la realt, la speranza di un significato positivo della vita. Rischia di crescere una generazione di ragazzi che si sentono orfani, senza padri e senza maestri, costretti a camminare come sulle sabbie mobili, bloccati di fronte alla vita, annoiati e a volte violenti, comunque in balia delle mode e del potere. Ma la loro noia

figlia della nostra, la loro incertezza figlia di una cultura che ha sistematicamente demolito le condizioni e i luoghi stessi delleducazione: la Famiglia, la Scuola, la Chiesa. Educare, cio introdurre alla realt e al suo significato, mettendo a frutto il patrimonio che viene dalla nostra tradizione culturale, possibile e necessario, ed una responsabilit di tutti. Occorrono maestri, e ce ne sono, che consegnino questa tradizione alla libert dei ragazzi, che li accompagnino in una verifica piena di ragioni, che insegnino loro a stimare ed amare se stessi, gli altri e le cose. Aggiungerei che in questo inizio del Terzo Millennio siamo tutti orfani delle Calamite Positive. Mancano o esercitano un peso insufficiente figure come quelle del recente passato e del presente capaci di attrarre le donne e gli uomini del nostro tempo con il loro esempio di vita quali il Presidente Sandro Pertini, i Giudici Falcone e Borsellino; il presidente sudafricano Nelson Mandela; Don Luigi Ciotti; l'attuale Papa Francesco. Guardando al futuro con speranza e con la giusta dose di quello che definito come 'ottimismo della ragione', non si pu non riconoscere che la scuola una delle realt pi sollecitate a prendersi delle responsabilit. Tutta via commettiamo un grosso errore se consideriamo che si tratti solo di una questione di scuola o di addetti ai lavori. Chiunque abbia a cuore il bene dei nostri giovani e del nostro paese chiamato a svolgere il proprio ruolo col massimo impegno in spirito di squadra.

La produzione del regista Fabio Mollo si aggiudica lOrtigia film festival nel mentre ad aggiudicarsi la sessione quale migliore attrice Miriam Karlkvist.

14

31 DICEmbrE 2013, marTED

Ortigia: Il sud e niente vince Avamposto Maniace


rano passate da poco le 21:00 quando la giuria di Avamposto Maniace Ortigia film Festival presieduta dal regista Sebastiano Ges e composta da Sino Caracappa e Nello Correale decretava vincitore della V edizione di Avamposto Maniace Ortigia Film Festival, il film Il Sud niente di Fabio Mollo con la seguente motivazione: Per la sua scrittura semplice ed efficace, il film, pur essendo unopera prima, dimostra una maturit espressiva di largo respiro spingendo la storia oltre lorizzonte in cui si colloca. Il regista Fabio Mollo ha ritirato dalle mani dellAssessore Regionale Mariarita Sgarlata il premio Ficupala

2013 (offerto da Scenapparente). Mattatori della serata Attilio Ierna e lattore Paolo Briguglia, padrino del Festival. I due, hanno condotto la serata e inventato simpatiche gag con gli ospiti intervenuti (Il Sindaco Giancarlo Garozzo, Il Vicesindaco Francesco Italia e lAssessore alla cultura Alessio Lo Giudice, Mario Venuti, Donatella Finocchiaro che hanno premiato alcuni dei vincitori). La scelta stata ardua ha spiegato Sebastiano Ges, il valore dei film in concorso era tale da dover inserire una menzione speciale per 31 gradi kelvin di Giovanni Calvaruso. Il Secondo premio della serata, quello del Miglior Attore andato a Miriam Karlkvi-

st, la protagonista de Il Sud niente. Per la sezione cortometraggi, la giuria presieduta da Lucia Sardo e composta da Miriam Rizzo e Federica Di Giacomo, ha decretato vincitore il corto Le Maillot de Bain di Mathilde Bayle Per la raffinatezza delle immagini, la capacit di raccontare gli stati d'animo incoscienti dell'universo infantile attraverso il cinema. Menzione speciale per Ophelia di Annarita Zambiano. Il Corto Un uccello molto serio di Lorenza Indovina, si aggiudicato il premio del pubblico. Sono molto soddisfatta di come siano andate le cose spiega Lisa Romano, direttore artistico della manifestazione an-

che questanno siamo riusciti in un impresa ardua; promuovere la cultura, dare visibilit e spazio al cinema italiano emergente. Questa edizione andata bene e confido di poter ritornare gi nel luglio del 2014 con ledizione numero sei. Recente anche levento speciale di Emergency, la Onlus di Gino Strada impegnata, dal mese di luglio, nella cura dei migranti sbarcati sulle coste del siracusano. Alla Proiezione di Open Heart, introdotto dalla Coordinatrice provinciale Donatella Crucitti anche il Prefetto di Siracusa Armando Gradone. Si chiude cos, con la proiezione del film vincitore Il sud niente la V edizione di Avamposto Maniace Ortigia Film Festival che si afferma come uno degli eventi culturali pi importanti della citt e come festival cinematografico di rilievo nazionale. 6 film in concorso, 14 proiezioni giornaliere, 4 eventi speciali di richiamo (Convitto Falcone, Open Heart, Young Europe, Con il Fiato Sospeso), 2 dibattiti letterari a cui si sommano le mostre Greta, the mysterious lady undici ritratti della divina Greta Garbo a cura di Sebastiano Ges e Valvoline Years, la mostra di graphic novel di Giorgio Carpinteri e Igort in collaborazione con lo Sciacca Film Fest.

SPORT Siracusa
La tentazione di un cambio di modulo da noi ipotizzato non ha minimamente sfiorato Pippo Strano che, nellamichevole di domenica scorsa col Belvedere ha riproposto schemi gi risaputi e collaudati che hanno tutto sommato confermato il buon momento di un gruppo fermamente intenzionato a recuperare il terreno perduto. Straordinari invece per il preparatore atletico Marangio al quale Strano ha raccomandato di far smaltire ai ragazzi gli effetti del panettone. Svuotata infine linfermeria e tornati tutti disponibili, loperazione Vittoria cominciata per Strano allinsegna dellabbondanza , che ai non addetti ai lavori pu sembrare roba da niente ma che invece presenta, per chi chiamato ad operare delle scelte, dei seri problemi. In porta, squalificato Russo, andr sicuramente Far, con il terzo portiere Randazzo che andr pertanto in panchina. In difesa , possibile il rientro di Miraglia, ristabilitosi dallinfortunio e ormai pronto a rilevare Pirrotta. Quasi scontata la riproposizione dei centrocampisti visti allopera nella prima parte della gara col Misterbianco, con Gigi Calabrese, artefice contro

31 DICEmbrE 2013,marTED

15

Con lobiettivo di rendere pan per focaccia agli iblei autori allandata del colpaccio

Per Pippo Strano problemi di abbondanza anche se quel che conta il risultato
gli etnei di un sontuoso primo tempo, che partirebbe dalla panchina. Dove si naviga nellincertezza il reparto avanzato, con una terna di candidati (Carbonaro, Frittitta e Palmiteri) di cui uno di troppo, anche se, quasi certamente, lescluso partir dalla panchina. Ma al di l delle scelte c un desiderio trasversale nel gruppo ed quello di rendere pan per focaccia agli iblei , autori del primo dispiacere casalingo che gli azzurri subirono agli inizi del campionato. Quel Siracusa comunque non c pi. Al suo posto una squadra nuova per sei undicesimi che in quattro partite ha incamerato dieci punti e che non ha la bench minima intensione di fermarsi. E anche il Vittoria, dopo un appannamento dovuto alla situazione societaria ha mostrato segni di ripresa, anche se ha dovuto fare a meno di alcuni titolari che, come Stefano Frittitta, hanno deciso di accasarsi altrove. E intanto nel clima di riavvicinamento dei tifosi alla squadra si innestato il revival di Teletris con la proiezione del filmato di una delle pi epiche pagine scritte dal Siracusa e risalente al 1971, allorch gli azzur-

E' partita loperazione Vittoria

"Un'esperienza utile alle giovanissime per confrontarsi con le migliori coetanee a livello regionale e crescere umanamente e tecnicamente". Questo il commento rilasciato dall'allenatrice Isabella Colombo, che ha accompagnato ieri pomeriggio a Caltanissetta la rappresentativa under 18 allestita dalla Polisportiva "Le Formiche" per affrontare l'analoga rappresentativa siciliana in un match di esibizione che ha fatto da corollario alla fase finale della Coppa Italia di serie C. Le pi piccole tra le Formiche, che ospitavano all'interno della for-

Calcio a 5/F. Le Formichine tornano da Caltanissetta forte di un'esperienza regionale e idee utili per il futuro
mazione due "fuori quota" di pochi mesi, Sivia Tringali e Krizia Fede, hanno sentito l'emozione del debutto su un parterre "regionale", mostrandosi particolarmente contratte nel corso della prima frazione di gioco, per poi dare il meglio sul piano del gioco nel secondo tempo. Il risultato finale ha visto prevalere la squadra della rappresentativa siciliana con il punteggio di 5 a 1, dopo che le ragazze erano andate negli spogliatoi sul risultato parziale di 4 a 0. La rete delle siracusane stata realizzata da Erika Tin su un cacio di punizione in seconda. "E' giunto il momento di proporre alla federazione la nascita, anche a livello regionale, di un torneo under 21- ha dichiarato Sabrina Magliocco-, che permetta alle societ meglio organizzate di allargare ulteriormente la propria rosa e raccogliere dal vivaio, come sta gi accadendo a noi, le giocatrici migliori per farle giocare nelle categorie superiori e, quando emergono in maniera particolare talento e buona volont, anche in serie A". La serie A il 12 gennaio con la prima giornata di ritorno contro l'Atletico Belvedere.

ri, allora allenati da Benedetti, ebbero la meglio sul neutro del Vomero su quellirriducibile avversario che si rivel il Cantieri Navali di Carmelo del Noce. Una proiezione corredata dagli interventi di due dei protagonisti di allora: Aldo Fazzino e Jano Schiavo, autore fra laltro, del gol del pareggio a pochi secondi dalla fine del secondo tempo supplementare. Un revival che ha avuto il merito di riportarci indietro di ben 42 anni e che molti telespettatori hanno interpretato come un buon auspicio per il campionato in corso. Armando Galea

Pallanuoto. La 7 Scogli si aggiudica il quadrangolare di Acireale


Ancora una vittoria per il Circolo Canottieri 7 Scogli. La fase precampionato sta fornendo indicazioni e certezze ad Aldo Baio che, insieme ai suoi ragazzi, si sta avvicinando al via ufficiale della nuova stagione. Sabato (21 dicembre, ndr)altre positive notizie sono arrivate da Acireale. In casa della Pozzillo, stato il C.C. 7 Scogli a portare a casa la vittoria del quadrangolare tutto siciliano. Nella prima gara, superato per 8-4 l'Acicastello. Poi la "finale" contro Leones Messina, vinta dai

biancoblu per 14-4. Sugli scudi Bordone (6 reti) e Minzone (4). Soddisfatto il tecnico, Aldo Baio. "Due ottime prove. Cresce bene il gioco difensivo, con un Pipicelli sempre pronto. Aiutato da Zovko e Fernandez, due certezze".

Il pubblico che riempie la tribuna dellimpianto sportivo quasi esclusivamente di fede bianco-verde. La squadra Aretusea arriva difatti al Palarussello seguita un centinaio di tifosi, pochi di contro i supporter della squadra di Milazzo. Alle 17,30 la palla a due d il via alla gara, in campo per la Pol. Aretusa: Bonaiuto, Bellofiore, Carpinteri, Ferrera ed Agosta, per il Minibasket Milazzo: Toto, Barbera, Coppolino, Amato e Cassisi. Poche azioni e la squadra siracusana si porta sul 7/1 e sicuramente i non addetti ai lavori avranno pensato che la gara sarebbe stata un monologo aretuseo, ma cos, ovviamente, non . Alcuni minuti bastano al Milazzo per ristabilire la parit, 8/8 e si ricomincia. A 2.30 dal termine il punteggio di 15/14 in favore della squadra siracusana, ma una bomba da 3 punti riporta Milazzo avanti di una lunghezza 17/15, punteggio che chiude il primo quarto di gioco. Nel secondo quarto, terminata la fase conoscitiva e le schermaglie iniziali, e la sirena finale manda le squadre negli spogliatoi per la pausa lunga con il punteggio di 35/37 a favore del Milazzo.Il terzo quarto inizia con il Milazzo pi aggressivo e, 8 dal termine il punteggio di 38/43 in favore dei milazzesi.Lultimo e decisivo quarto inizia a favore della Polisportiva Aretusa: una Bomba di Agosta e 4 tiri liberi successivi a fallo e tecnico per la panchina milazzese portano il punteggio 57/53.La partita si alza di tono, la squadra siracusana spinge e allunga grazie ai tiri liberi di Agosta, ma Milazzo ha cuore e fiato e si riporta a -4. Bonaiuto con un canestro da 3 punti e Alescio con un canestro dopo palla rubata ricacciano indietro gli avversari e a 4 22 dal termine il punteggio 65/58. A 13 dalla fine il punteggio di 74/70, e palla in mano al Milazzo che sbaglia il tiro da 3 punti. Sul ribaltamento dellazione fallo su Ferrera che segna i due tiri liberi e di fatto chiude la gara con il punteggio di 76/70.

Basket.L'Aretusa conquista la Coppa Sicilia

16

31 DICEmbrE 2013 MARTED

Autosport S.r.l. C.da Targia 18

autosport.toyota.it

Siracusa Tel.0931 759918

Yaris Active 1.0 3P E 9.950. Prezzo promozionale chiavi in mano (esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011 di E 5,40 + Iva) con il contributo della Casa dei Concessionari Toyota. Offerta valida solo per i concessionari che aderiscono alliniziativa. Immagine vettura indicativa. Valori massimi: consumo combinato 18,2 km/l, emissioni CO2 127 g/km. *Promozione valida solo sulla gamma Diesel.

Related Interests