You are on page 1of 40

Antico Testamento. Prof.

Galvagno
Testi da approfondire: J. Uilchez – Lindez “Rut ed Ester” Edizione BORLA 2004 pa . !"#2$. Commento al libro di Rut. Si richiede di acquisire le linee di fondo.
Antico Testamento. Libri storici Semestrale - II sem - 7 ECTS Introduzione alle due sezioni del canone biblico, ai principali generali letterari e ai singoli libri. Cenni di storia della ricerca. Saggi di esegesi nell’ambito dei racconti dedicati all’ascesa di Davide al trono. Il significato del ministero profetico veterotestamentario. Il rilievo dell’attesa messianica.
Bibliografia .!. "#$E%& DE '"C(, I libri profetici )Introduzione allo studio della #ibbia *+, ,aideia, #rescia -..*/ '. " '&0S& SC1&E2E' 3 .'. SIC$E DI"4, I profeti )Commenti biblici+, #orla, $oma -..*/ . # 'E02I0S&,,, Storia della profezia in Israele )#iblioteca biblica 55+, 6ueriniana, #rescia -..7/ E. C&$TESE, Le tradizioni storiche di Israele. Da Mosè a Esdra )'a #ibbia nella storia 5+, ED#, #ologna 577-/ #. C&ST"C8$T", Con la cetra e con la fionda . L’ascesa di Davide verso il trono )Studi biblici 95+, ED#, #ologna 577::/ #. C&ST"C8$T", Lo scettro e la spada. Davide diventa re )Studi biblici ;:+, ED#, #ologna 577*/ #. ! "$C&0CI0I e collaboratori, Profeti e apocalittici )'ogos :+ 'DC, 'eumann )Torino+ 5777 5/ ". $&<=, Introduzione alla letteratura profetica )Studi biblici ---+, ,aideia, #rescia -..;/ T 1. $>- !E$, Dal Deuteronomio ai libri dei e. Introduzione storica! letteraria e sociolo"ica )Strumenti :*+, Claudiana, Torino 5777/ ". S "CC1I, I libri storici. Israele racconta la sua storia )Cammini nello Spirito 95+ ,aoline, Cinisello #alsamo )!ilano+ 5777/ %. S"?&C", I profeti di Israele# voce del Dio vivente )'a #ibbia nella storia :+, ED#, #ologna -.@;/ .'. S IC$E, Profetismo in Israele. Il profeta $ I profeti $ Il messa""io , #orla, $oma -..;/ ". S,$E"<IC&, La voce di Dio. Per capire i profeti )Studi biblici+, ED#, #ologna -..@.

Prospettiva diacronica: come si è formato il testo Prospettiva sincronica: articolazione del testo così com’è. ll’interno di esso ci pu! essere un’analisi narrativa. "etodo storico#critico  abbraccia la prospettiva diacronica. $ibri storici: nella bibbia ebraica esiste una delimitazione: non esistono i libri storici. %l canone cristiano l’ha assunta dalla versione &reca del canone dei settanta. 'ersione successiva al Pentateuco e precedente ai libri sapienziali. %n questa cate&oria ci sono: # # # Storia deuteronomista: (iosuè) (iudici) % e %% libro di Samuele % e %% libro dei Re* Storia cronista: % e %% Cronache) +sdra e ,eemia* -pere pi. limitate dal punto di vista quantitativo) tardo persiana ed ellenista: Rut) Tobia) (iuditta) +ster) % e %% "accabei.

Per motivi di ambientazione storica il libro di Rut se&ue il libro dei (iudici. /i se&uito ven&ono evidenziati i tratti comuni dei libri: 1) $ibri che conten&ono la narrazione di avvenimenti storici: a. Rilevanti per la storia di %sraele: /avide) Salomone) +sodo

b. ,arrazione di fatti avvenuti nel corso della storia 0vicenda di Tobia collocata nella storia che non ha alcun rilievo nazionale1 2) $ibri che prevedono documenti di carattere storico: alcune parti di +sdra e ,eemia ad esempio) tutti i libri successivi al Pentateuco) tutti i libri facilmente distin&uibili dalla tradizione profetica e sapienziale. ,ella 2ibbia ebraica non esistono i libri storici. Scritti profetici e del 3etubim ,ella Bi%%ia e%raica i libri profetici si distin&uono in: 41 &ro'etici posteriori che corrispondono ai nostri libri profetici 0hanno lasciato raccolte di oracoli1* 51 &ro'etici anteriori che abbraccia i libri deuteronomici 0(iosuè) (iudici) % e %% libro di Samuele) % e %% libro dei Re1. % libri sono attribuiti a fi&ure profetiche es.: Giosuè è attribuito a (iosuè stesso) (iudici e % e %% libro di Samuele sono attribuiti a Samuele) % e %% libro dei Re sono attribuiti a Geremia 0così come la Torah è attribuita a Mosè1. ll’interno di questi libri è narrata la storia di alcuni profeti 0Samuele) (ad) ,atan) +lia) +liseo) %saia e (eremia1. Tobia) (iuditta e % e %% libro dei "accabei non li possediamo in &reco perch6 non sono considerati canonici dalla 2ibbia +braica ma apocri'i. (euterocanonici: Tobia) (iuditta) % e %% libro dei "accabei) 2aruc) Sapienza e Siracide. Peculiarit7 e si&nificato della narrazione storica della storia di %sraele $e narrazioni storiche del Pentateuco hanno un valore unico che possiamo sintetizzare come “memoria di un agire che apre ad un altro agire”) cioè memoria di un a&ire di /io) in cui ci sono elementi costitutivi. Storia ordinaria 0non fondante1 di %sraele. 8na storia che ha /io come prota&onista) in cui buona parte de&li avvenimenti sono contestualizzati nella storia di %sraele 0e non fuori come accade nel Pentateuco1. $a storia è collocata nell’ambiente antico. (li autori si occupano di articolare le cronache. (li avvenimenti sono collocati in un quadro storico ampio che vedono /io come prota&onista. 9uesti libri possono essere considerati storio&rafici: +’ importante non proiettare le cate&orie moderne di storio&rafia. Tuttavia una serie di pa&ine presenta caratteri storio&rafici 0resoconti di &uerra) annuari di corte) annuari di &uerra1. %n alcuni casi c’è l’attenzione ad articolare secondo una re&ola di causa#effetto. "a l’attenzione preponderante di questi libri è di tipo teolo&ico. %nterpretazioni) invenzioni 0tipo fiction1 di avvenimenti in cui non interessa la ricostruzione puntuale ma una ricostruzione in termini di fede. $ettura teolo&ica  es.: (iuditta di per s6 è un’invenzione) come anche per i (iudici l’interesse è di tipo teolo&ico o addirittura ideolo&ico.

Storio&rafia  riconosciamo dei &eneri letterari in cui ad esempio la casa di /avide non è detto che rappresenti il me&lio ipotizzabile. Per %sraele la storia è rilevante in quanto è /io che si manifesta. nche i profeti sono radicati nel loro contesto storico. % sapienziali non affrontano la storia in termini di avvenimenti) ma in una dimensione antropolo&ica. Per la fede biblica) la dimensione storica evidenzia il momento in cui /io si manifesta. C’è una differenza tra il credo di %sraele e la fede dei popoli vicini) limitrofi. ,el vicino oriente antico mancava una riflessione sulla storia. "anca nella cultura dei popoli vicini ad %sraele una catena ininterrotta di avvenimenti che hanno come riferimento un solo /io 0monoteismo1) criterio di verit7 con cui si mantiene la memoria. Rilievo che viene dato al popolo di %sraele. %sraele non assolutizza mai la fi&ura del re) se non in relazione alla Torah. ,ei libri storici ha rilevanza il popolo) piuttosto che i sin&oli re. $a teolo&ia di %sraele ha avuto la messa a punto nei passa&&i di crisi.: nel ;54 a.C.) nel <= secolo a.C. durante l’esilio di 2abilonia) nel >= secolo a.C. ellenismo) "accabei 5= secolo a. C. %sraele è stato costretto a mettere a fuoco la sua identit7 delle sue tradizioni. ,on si tratta di conservare la memoria di come sono andate le cose ma soffermarsi sul perché delle cose) interpretando la storia. %n questo senso per %sraele la storia non è solo motivo di cronaca) ma è storia di salvezza. %n questo senso c’è la convinzione che il corso complessivo della storia è un’unica &rande impresa di /io) e in questa impresa si riflette la natura pi. profonda di /io 0storia di salvezza e di rivelazione1. %l secondo aspetto ri&uarda l’evento dell’+sodo in quanto evento normativo. nche quando i libri sono libri di storia) abbiamo a che fare con storie che vo&liono spie&are a dare forma alla storia. %n questo senso) anche quando siamo dinanzi ad invenzioni) intendono fornire orientamento e &uida per la vita. $a verit7 di queste vicende non sta nella storicit7 de&li avvenimenti) ma nel modo in cui in questi testi la storia è costruita. Cosa si&nifica che la rivelazione biblica è storica: Si&nifica che /io si manifesta nella parola dei profeti soprattutto ne&li interventi a favore del suo popolo. %l credo israelita non è formato da do&mi astratti) ma da una sequenza di interventi salvifici di /io. %l /io biblico non è astratto) irra&&iun&ibile ma è compromesso nella storia de&li uomini. 9uando parliamo quindi di libri storici non parliamo di qualcosa di asettico) di neutrale. % libri biblici raccontano i fatti a partire dalla fede.

/i se&uito ven&ono evidenziati i sei a&&ettivi che possono aiutare a co&liere le caratteristiche fondamentali della storia biblica: 41 Storia confessionale 0scritta a partire dalla fede in /io1. ,on sono avvenimenti casuali ma le&ati alla volont7 di /io 0+sodo1. 51 Storia cheri&matica) scritta per proclamare) annunciare la fede. >1 Storia interpretativa. Che chiede la risposta) l’assenso di chi le&&e. ?1 Storia profetica) storia letta in modo profetico in cui si riconosce il dise&no salvifico di /io dentro l’ordinario o lo straordinario della vita. /io ha avuto qualcosa da dire. Senza i profeti) i fatti della storia rimarrebbero muti. % profeti forniscono le chiavi interpretative dei fatti della storia che altrimenti sarebbero muti. @1 Storia escatolo&ica. % popoli vicini avevano una concezione mitica) naturalistica) ciclica in cui la storia &ira e ri&ira su se stessa. %l mito dell’eterno ritorno. ,ella bibbia c’è una concezione lineare. d bramo /io richiede di partire) non c’è un dise&no di tornare indietro. ,on abbiamo un riavvol&imento su se stessa. $a storia parte da /io e si risolve nelle promesse. $a storia ha una direzione che non si riavvol&e su se stessa in modo ciclico. $a rilevanza della storia non è assoluta perch6 la speranza è escatolo&ica. <1 Storia salvifica. /io che si manifesta nella storia è una verit7 salvifica. /io non come fatto co&nitivo ma di salvezza. Storia deuteronomistica. /al /euteronomio a %% libro dei R+) &li studiosi hanno riconosciuto un unico insieme. % libri non proven&ono tutti dallo stesso autore 0opera storica deuteronomistica1. %l /euteronomio sarebbe stato s&anciato come testo conclusivo e pi. tardi per motivi di ambientazione storica) la ;A in versione &reca il libro di Rut. $a variet7 di questi libri è unificata anche da un unico arco temporale che va dalle ori&ini mosaiche fino all’esilio 0fine del re&no di (iuda1. %l periodo di "osè e (iosuè è visto come periodo aureo della storia di %sraele) in contrasto con l’epoca dei &iudici 0periodo caotico di anarchia1. /al periodo dei &iudici ci sono osservazioni discordanti ri&uardo alla monarchia. Ci sono testi in cui si insiste che /avide durer7 per sempre) dall’altro si evidenzia che molti re non si sono conformati alla volont7 di %ahve espressa nel /euteronomio. Troviamo pa&ine trionfalistiche) che finiscono con un fallimento della storia di %sraele. $a disparit7 di materiali presenti in questi testi) ci condurr7 a fare considerazioni di ordine diacronico. 'ediamo ora i sin&oli libri. Contenuto) struttura 0esi&enza di recuperare un possibile indice dei libri1) problematica della teolo&ia.

# # # # #/ )ntroduzione 2"#2/ la con0uista della terra pro1essa2 #3"22/ la distri%uzione della terra 'ra le 4arie tri%52 23"24/ discorsi riepilo ati4i dell.) # # # #7#"278 pri1a introduzione2 279"379 seconda introduzione :considerazioni enerali sull. 2 *a1 9 – # Re 2/ storia della corte di (a4ide e della successione al trono.) L)BR) *+OR).. # Re #4" 2 Re #!/ storia parallela dei re ni di )sraele e -iuda 'ino alla caduta di *a1aria.7 -edeone7 )e'te :e *ansone. # e 2 *A=UELE # # # # # *a1 #"!/ storia di *a1uele e tradizioni sull.arca.insedia1ento nel paese e 1orte di -iosu6 -)U(). # e 2 RE # # # # # Re 3"##/ 'asti del re no di *alo1one7 ulti1o periodo della 1onarchia unita. # *a1 #9 – 2 *a1 8/ l. 2 Re #$7#"2872#/ la storia del superstite re no di -iuda 'ino alla distruzione di -erusale11e . # *a1 $"#8/ *a1uele e *aul.2 37!"#27#8 storie dei iudici ::sei 1a iori/ Otniel7 Eud7 Bara< :e (e%ora. # Re #2" #3/ lo scis1a politico"reli ioso.ascesa al trono di (a4ide e la lotta con *aul.epoca dei iudici.) -)O*UE.2 e sei 1inori.2 # # #3"#9 la storia di *ansone2 #!"2# appendici/ o #!"#$/ eziolo ie 0Bsi&nificato1 sui santuari di =ica e di (an2 o #>"2#/ il delitto di -a%aa e la uerra contro Benia1ino.

iro e di (ario2 Esd !"#0/ il ritorno e le atti4itA di Esdra ai te1pi di Artaserse2 ?e #"#3/ l./ +o%i 3 scena d. #"2 .ap.@E # # # # .:con particolare attenzione ai re ni di Ezechia – capp.esilio a Ec%atana/ *ara 4"> scena di 4ia io da ?ini4e a Ec%atana/ +o%ia #0"#4 scena di 4ia io da Ecta%ana a ?inin4e/ +o%ia7 *ara7 +o%i.ap. 3/ piano di ?oe1i e relati4a esecuzione.ap.RO?A. #$"20 e di -iosia – capp. RU+ # # # # +OB)A # # # # #"2 scena d. 2/ incontro tra Rut e Booz2 .esilio a ?ini4e :esilio del re no del ?ord. 4/ in un appropriato ne ozio iuridico7 Booz ottiene i terreni e Rut. . #/ ritorno a casa di ?oe1i e decisione di Rut di restare con lei2 . .. 22"23.audacia di -iuditta che ne tronca la testa2 #4"#9 atto conclusi4o/ la cele%razione dell.r #"> introduzione/ identitA del popolo7 sua collocazione eo ra'ica7 suo 0uadro storico2 # .r #0"39 storia del popolo d. -)U()++A # # # E*+ER # # # #"2/ )ntroduzione7 %anchetto iniziale 37#"87$/ piano di ster1inio de li e%rei 87>">7#>/ il capo4ol i1ento della tra1a #"! atto di apertura/ sono introdotti i persona i principali7 la cittA ed il coro dei iudei2 $"#3 atto centrale/ il 'estino di Olo'erne e l.r #0" 2 .)sraele durante il re no dei re di -iuda.eroina.. E*(RAB?EE=)A # # # Esd #"9/ la ricostruzione del te1pio ai te1pi di .atti4itA di ?ee1ia7 se1pre al te1po di Artaserse :in 'or1a auto%io ra'ica. . # 2 Re 28722"30/ die %re4i appendici su -odolia e )oiachin.ap.r >/ storia di (a4ide e *alo1one7 co1e apo eo della storia di )sraele2 2 .

.1* . 2 =A. >723"#2783 -ionata =acca%eo :caduto nel #42.eroe per eccellenza :caduto nel #90.ABE) # # # # #"2/ pre'azione e 1ateriale epistolare 3"!/ lo scontro con l. GIOSUE’ # # #/ )ntroduzione/ Giosuè è dichiarato successore di "osè 2"#2/ la con0uista della terra pro1essa2 o 5: Racconto ri&uardante la prostituta Raab* o >#?: racconto dell’attraversamento del (iordano 0mini esodo1 o @: circoncisione della &enerazione del deserto* prima Pasqua all’interno del paese* o <#C: racconti della conquista di (erico) vittoria contro la popolazione di sottomissione volontaria da parte della popolazione* i e 2etel* o 4A#45: conquista estesa del territorio) descrizione di elenchi di campa&ne militari # #3"22/ la distri%uzione della terra 'ra le 4arie tri%52 o 4>#5A: la trattazione è quella di un manuale di &eo&rafia 0ripartizione del territorio tra le varie trib.# >720"#073/ conclusione7 %anchetto 'inale # =A. #3"#9 *i1one =acca%eo :caduto nel #34..ellenis1o/ " 3/ la storia di Eliodoro 4"!/ propa anda ellenistica e persecuzione sotto Antioco Epi'anie $"#8/ le i1prese epiche di -iuda =acca%eo *truttura dei sin oli li%ri con considerazioni di natura teolo ica.inizio della resistenza con =attatia 37#">722 -iuda =acca%eo7 l.ABE) # # # # #"2 introduzione/ l.

el fare memoria di quanto accaduto ven&ono citate popolazioni non sottomesse) con la possibilit7 per %sraele di perdere la terra* o 5?: ssemblea in Sichem 0altro discorso di (iosuè1 storia salvifica dei patriarchi fino alla conquista. della Trans&iordania # 23"24/ discorsi riepilo ati4i dell. . Concezione deuteronomistica dell’alleanza 0bilaterale e condizionata all’osservanza delle clausole1. . (iosuè è l’unico libro in cui non c’è alcuna traccia di peccato di %sraele. . $a conquista è il modo con cui /io asse&na la terra al popolo.on si è trattata di disobbedienza collettiva) da parte di tutto il popolo ma della disobbedienza a /io da parte di un solo individuo 0la disobbedienza si traduceva in le&&e dello sterminio1.on si parla mai della costruzione di santuari 0unicit7 del luo&o di culto in quanto Eahvè è unico1.insedia1ento nel paese e 1orte di -iosu6 o 5>: primo discorso di (iosuè che rappresenta una 5D conclusione del libro. 9ualcuno ipotizza che ci fossero popolazioni desiderose di affrancarsi dalla civilt7 cananea. Si tratta di testi teolo&iche. 8n libro che offre un modello di concezione deuteronomistica dell’alleanza. %n tal modo si dice che /io è stato fedele alle sue promesse donando la terra a %sraele. %l libro si chiude con la morte e la sepoltura del prota&onista (iosuè. %l principio dell’unicit7 del culto fatto salvo in quanto Silo resta il luo&o in cui l’arca viene costruita. (li avvenimenti della conquista non hanno alcun retroterra storico. $’idea della &uerra lampo non ha alcun fondamento storio&rafico. %noltre non ci sono tracce che testimonino popolazioni annientate) anche perch6 quando nella storia una popolazione straniera si installa in una terra non sua) si verifica un cambio della cultura visibile attraverso una mancanza di continuit7 nelle tracce materiali. Rinnovo dell’alleanza con Eahvè. %n tutto il libro c’è un unico episodio di disobbedienza che conduce al casti&o di /io. $a condizione affinch6 /io sia fedele è che %sraele obbedisca a tutto ci! che /io richiede. Problematiche concernenti (iosuè: Storicità è realmente avvenuta la conquista di %sraele: lun&o si è pensato che i racconti riferissero l’insediamento di %sraele in Canaan* &li scavi archeolo&ici hanno smentito questa tesi) infatti quando vennero realizzati &li scavi a (erico) non venne trovata alcuna traccia di combustione) quindi possiamo concludere che la conquista di %sraele è carente di riscontri o&&ettivi rispetto a quanto narrato. ltro elemento della teolo&ia) epoca aurea nei rapporti tra Eahve e %sraele. %n Palestina non è stato mai rilevato alcun cambiamento sostanziale di culture. $’ipotesi pi. Come è avvenuto l’insediamento di %sraele nella terra di Canaan: 9ual è l’ori&ine di %sraele. accordata è che la popolazione preesistente rispetto a %sraele) abbia preso &radualmente le distanze rispetto alle popolazioni cananee.o 54: sembra contenere una prima conclusione del libro* o 55: è dedicato a problemi puntuali sorti tra le trib. Teologia Tema centrale terr7 come dono di Eahvè. Superato questo contrattempo) questo incidente di percorso scaturito dalla disobbedienza) si realizza la conquista di i. $a terra è dono di salvezza da parte di /io al suo popolo. . ltro elemento della teolo&ia.

$a seconda appendice ha a che fare con la trib. /ebora e 2aracG sono i condottieri di una &uerra contro i Cananei 0cap. Come è descritto (iosuè 0etimolo&ia simile a quella di (es. /al capitolo 4 al 4< abbiamo le storie dei (iudici. Particolarmente truculenta. $a sensazione che scaturisce dalla lettura del testo è di trovarsi dinanzi ad una desolata terra di nessuno. GIU!I"I %l libro dei (iudici si colloca come ponte tra il momento della conquista e &li inizi della monarchia.2 %l secondo prolo&o vuole dare le caratteristiche all’epoca dei (iudici. %l libro manifesta una concezione ne&ativa de&li altri popoli che sono visti come alternativi a Eahve.ltro elemento della teolo&ia. $’idea di fondo è che le altre nazioni siano sinonimo di idolatria. . #!"2# appendici/ o #!"#$/ eziolo ie 0Bsi&nificato1 sui santuari di =ica e di (an2 %l libro termina con due appendici. <#C1) per prose&uire con la vicenda sfortunata di %efte che combatte contro &li Ammoniti) il suo dramma è che dopo la vittoria promette di sacrificare la prima persona che &li si presenta davanti) che purtroppo è sua fi&lia. $’insieme delle appendici parlano di un’epoca in pro&ressiva decadenza. %l primo prolo&o risponde all’esi&enza di spie&are che alcune trib. F Eahvè è salvezza1: (iosuè è un condottiero) un militare. %l &iudice -tniel è l’unico che proviene dall’ambito del re&no di (iuda 0nord1. 9uesta vicenda fa capire la necessit7 di un re per evitare l’anarchia. $a sua autorit7 è strettamente le&ata e dipendente dalla sua osservanza esemplare della le&&e di "osè) anche se rispetto a "osè risulta una fi&ura subalterna.2 e sei 1inori... particolarit7 rispetto a&li altri. hanno avuto successo) mentre altre hanno fallito nel senso che si sono mescolate. # #7#"278 pri1a introduzione/ $’introduzione fornisce il quadro in cui si verificano i fatti. ? e @1. "i&razione alla trib. # # # # .on c’è nessun persona&&io 0che sia patriarca) re o profeta1) e nessun avvenimento centrale che domini l’intero libro.epoca dei iudici. di 2eniamino. 279"379 seconda introduzione :considerazioni enerali sull. %n quell’epoca o&nuno faceva come &li sembrava bene.7 -edeone7 )e'te :e *ansone.ella lo&ica dello sterminio) la fedelt7 implica la distruzione dei popoli conquistati. Se&ue la storia di (edeone che combatte contro i Madianiti 0cap. +ud che con l’in&anno uccide il &rasso re di "oab. 8n levita ha con s6 la sua concubina) la quale viene violentata e uccisa. %n cosa consiste la fi&ura del &iudice: +ssa non va intesa in senso stretto di &iudice) ma di &enerica mansione di &overno 0Sapat pronuncia: sciapat &iudicare e &overnare1. Ci troviamo di fronte ad un’epoca di confusione) di violenza) in cui le cose vanno male. 'edasi l’episodio della prostituta Raab che viene salvata. di /an* o #>"2#/ il delitto di -a%aa e la uerra contro Benia1ino. . 45 sono i &iudici di %sraele 0di cui una donna /ebora1 di cui < &iudici sono descritti con pi. 37!"#27#8 storie dei iudici ::sei 1a iori/ Otniel7 Eud7 Bara< :e (e%ora. #3"#9 la storia di *ansone2 lotta contro i filistei. %n realt7 abbiamo una doppia introduzione che si sintetizza in una chiave unitaria di lettura.

. #alore storico. 'iene inoltre messo in evidenza il tratto umoristico del potere: dove sono presenti affreschi del potere non manca l’ironia. ltro elemento: il fatto di essere circondati da nemici è una minaccia per %sraele) da qui scaturisce la pazienza di /io nel mandare dei liberatori. /ietro questi racconti ci sono raccolte di tradizioni di eroi. /i reli&ioso non troviamo nulla 0o&&i lo potremmo definire un bullo di paese) uno spaccone) un &radasso1. (razie ad un eroe inviato da /io 0il (iudice1 (li avvenimenti si succedono in cambi &enerazionali) è come se o&ni &enerazione fosse chiamata al si&nificato dell’alleanza. 'ale come custode della memoria popolare nel racconto di alcuni eroi. . 4 %l peccato del popolo 0esprimibile nell’idolatria1* 5 $’abbandono da parte del Si&nore* > $a punizione divina.% &iudici di questo libro sono eroi liberatori ed hanno in comune il fatto di essere scelti da /io per liberare il popolo in certe particolari vicissitudini.ello spazio) in quanto nessun &iudice è liberatore di tutto %sraele ma solo di alcune trib. $a consistenza storica infatti è molto dubbia. %n realt7 non è molto convincente la presenza di un’epoca dei &iudici. Perch6 ha ricevuto l’attenzione di questi capitoli: $’obiettivo è quello di mettere in evidenza la decadenza di un’epoca) per questo Sansone si presta bene a tale descrizione. Struttura letteraria. "ateriale disparato nella provenienza che ha un’unit7) da una parte nella teolo&ia deuteronomistica) e dall’altra l’andamento ciclico delle vicende. Tutte le fi&ure carismatiche hanno sempre i loro limiti) non è auspicabile attendere fi&ure assolute in quanto non sono da considerarsi delle &aranzie. +lementi tipici l’incostanza) la fra&ilit7 del popolo) soprattutto a causa dell’idolatria. $a funzione dei &iudici è limitata nello spazio e nel tempo. Tutti i &iudici a&iscono nell’ambito del re&no del nord. Teologia $el libro. Tema centrale del libro: complessivamente il libro è in funzione della monarchia) e dunque si insiste sulla decadenza del periodo per auspicare a qualcosa di me&lio.. . %n relazione a questo quadro) suona stonata la fi&ura di Sansone) formalmente inquadrato come &iudice. 9ualcun altro invece sostiene che il libro testimoni che in o&ni crisi si possa cercare un pro&etto nuovo di societ7) facendo attenzione ai rischi del potere. /io conse&na il popolo nelle mani dei nemici i quali tornano sottomessi a una delle popolazioni dell’area* ? Pentimento del popolo che invoca nuovamente il Si&nore* @ $iberazione.on si tratta quindi di una funzione che vene assolta per tutta la loro vita. 8na volta avvenuta la liberazione) il loro compito si esaurisce. d o&ni tappa troviamo un ciclo che si ripete. %l presupposto è che l’unico sovrano di %sraele sia il re.

# *a1 $"#8/ *a1uele e *aul.arca. % e & SA'UE(E Se i Samuele e i libri dei Re) nella 2ibbia ebraica costituivano una sola opera) passando dall’ebraico al &reco l’estensione è aumentata al punto di raddoppiare. 8n’istituzione è in &rado di promuovere una libert7 che evita l’anarchia. % capitoli I e 45 sono marcatamente contrari alla monarchia) mentre i capitoli dal C all’44 si mostrano favorevoli alla monarchia. # # *a1 #"!/ storia di *a1uele e tradizioni sull. di 2eniamino1. i capitoli 4>#4@ la storia di Saul è se&nata da un successo militare) da cui affiora per contro la possibilit7 del fallimento. /i fatto Saul viene rifiutato da /io) il quale sce&lie come suo successore /avide) persona&&io proveniente da (iuda 0Saul apparteneva alla trib. C’è l’idea che %sraele deve lottare per ottenere la libert7.ella versione &reca diventano i ? libri dei re&ni) mentre nella versione latina 0vul&ata1 diventano i ? libri dei Re. $o Spirito di /io 0da non intendersi come terza persona della Trinit71 fa la sua comparsa come forza che salva %sraele. $e loro imprese ven&ono descritte in termini epici o in termini di le&&ende. %l % libro di Samuele inizia con la storia di Samuele) che nasce da una donna sterile di nome nna. # *a1 #9 – 2 *a1 8/ l. Hatto prezioso) dono di /io. % primi sette capitoli sono dedicati alla sua fi&ura) fino alla momento in cui il piccolo Samuele riceve la chiamata da /io. Si nota qui un tratto tipico di molte trattazioni bibliche in cui si evidenzia che la nascita in tali condizioni pu! solo provenire da /io. $a libert7 risulta minacciata quando &li israeliti non si danno aiuto a vicenda. Teolo&ia dei (iudici. /al racconto si evincono tradizioni diverse non compatibili fra loro) si descrivono i conflitti con Saul) si narra che alcuni fi&li di Saul (ionata e "ical si schierano dalla parte di /avide.ascesa al trono di (a4ide e la lotta con *aul. $a forza di /io che si impadronisce dei &iudici i quali possono ottenere vittorie sovrumane) vittorie incredibili. % capitoli da I a 45 presentano diverse versioni dell’ascesa di Saul al potere 0sono presenti diverse valutazioni della monarchia) in alcune pa&ine la monarchia è uno scadimento di %sraele ) in altre pa&ine la valutazione è positiva) in quanto il re viene considerato necessario1. Caratteristiche: Samuele viene rappresentato come profeta di Eahvè) per altri versi appare come l’ultimo &iudice di %sraele) e&li viene coinvolto nella desi&nazione di Saul e di /avide. . &rande tema antimonarchico. $a libert7 pu! essere recuperata quando esiste qualcuno disposto a esporsi di persona. Ci sono passa&&i antimonarchici come nel cap C versetti I#4? in cui "artin 2uber l’ha definito il pi. %n questo senso possiamo dire che i &iudici siano i primi capi carismatici che affiorano nella storia di %sraele.4<)4?# 5> /avide viene descritto come valente suonatore di Cetra che riesce a placare e a soccorrere la # # . /avide impersona la dinastia del futuro re&no di (iuda. "otivo di questa titolatura % libri di Samuele) attribuiti a Samuele stesso) hanno come principali prota&onisti Samuele) Saul e /avide 0secondo la tradizione ebraica) primo vero re di %sraele1.el % libro di Samuele emer&ono due importanti cicli narrativi dedicati a /avide:4 ciclo: Storia dell’ascesa di /avide al trono. . %noltre /io prescinde dalle forze umane) la libert7 è un dono di /io.Tema teolo&ico della libert7. $o spirito del Si&nore come forza di salvezza. %n questi contesti di crisi si assiste ad una coalizione tra i &iudici 0il canto di /ebora o la storia di (edeone1.

)@@#@I) dopo la sconfitta contro il &i&ante) /avide viene presentato a Saul. +’ sin&olare il fatto che poi arrivino altre trib. %n 4. di %sraele le quali chiedono che /avide diventi loro re. /a %% Samuele C a % Re 5 viene narrata la storia della successione al trono di /aniele. .<1: Jnon tu mi costruirai una casa 0intesa come tempio1) ma io ti costruir! una casa 0da intendersi come dinastia1. >. nota . Resta famosa la promessa di /io trasmessa tramite il profeta . +’ lui che fonda il culto di Eahvè a (erusalemme facendo pervenire l’arca di /io) è lui il fondatore della dinastia 0%% Samuele . Critiche dell’istituzione monarchica. 9uando Saul e (ionata muoiono in batta&lia) /avide è consacrato re) in +bron 0area di (iuda1. $e attese di tipo messianico si rifanno a /avide) anche i testi dell’infanzia di (es. /avide deve fronte&&iare una serie di rivolte che minacciano il suo potere.1) e&li risulta fondatore di un impero con un’amministrazione centralizzata. /ifferente valutazione della monarchia) tensione costitutiva fondamentale) da una parte la narrazione esalta /avide) ne fa l’apolo&ia) viene descritto come &rande fondatore della dinastia di (erusalemme) ci troviamo dinanzi ad un’et7 aurea della dinastia di (iuda) dall’altra abbiamo delle voci dissenzienti) perplesse o contrarie alla monarchia) in cui viene preannunciata la fine della stessa. /avide fu&&e e si fa prote&&ere dai filistei. Ci troviamo dinanzi ad un retroterra storico molto incerto) sfumato) /avide è riuscito a catturare un filone si&nificativo della tradizione biblica al punto da diventare un modello. Teologia di questo libro. si rifanno alla discendenza davidica. 9ui abbiamo a che fare con un altro /avide 0nella precedente narrazione /avide era perse&uitato ma era forte della benevolenza divina1) qui /avide è debole) e non corre bene dal punto di vista morale) peccato di /avide) mette incinta 2etsabea mo&lie di 8ria l’ittita e lo fa uccidere. %mma&ine poco &loriosa di /avide.ei due libri dei re) /avide è considerato come modello) per i re di (iuda) /avide è il paradi&ma) il parametro di valutazione.el momento in cui il re&no del nord è fallito) il sud si d7 una le&ittimazione della dinastia al potere. (a4ide/ nell’insieme dell’ ntico Testamento /avide cattura l’attenzione del filone biblico. # 2 *a1 9 – # Re 2/ storia della corte di (a4ide e della successione al trono.depressione del re. %n %% Samuele 4>#4C) il fi&lio ssalonne tenta di eliminare il padre per prendere il suo posto) poi ssalonne viene ucciso da un &enerale) poi /avide torna) %% Samulele 55#5? appendice F censimento si lascia intravedere che il tempio diventer7 realt7. voci) su quali dovessero essere le condizioni di le&ittimazione della monarchia. /avide all’inizio della monarchia conquista (erusalemme e ne fa la capitale. +’ &iusto avere un re: quali condizioni: Chi è contrario alla monarchia ha tutto l’interesse a tratte&&iare la fi&ura di Saul . . 'iene esaltata la sua fi&ura in quanto fondatore della monarchia di %sraele 0/avide è il primo re apprezzato da /io1. /i /avide reale possiamo dire che sia realmente esistito) che era un capo clan) uno che compiva razzie nelle pianure vicine. %l % Sam 4#4< è quello che esprime me&lio il dibattito a pi. %n %% Samuele cap <#I si assiste al culmine del re&no di /avide) al momento in cui l’arca viene trasferita a (erusalemme. 2ibbia a pa&. %ntri&hi per la successione che vedranno prevalere Salomone) in quando per l’incapacit7 di &overnare /avide è fuori &ioco.atan 0cfr. 5= ciclo: /a qui inizia un conflitto con Saul) il quale nutre una forte invidia) &elosia nei confronti di /avide) Saul patisce il fatto che /avide abbia sconfitto il &i&ante.

%n % re 4@#4. 9uesti errori provocano la fine del re&no unito. "a come è scelto pu! essere anche abbandonato da /io stesso. +’ possibile che nel post esilio ci sia stato un dibattito del recupero della monarchia) coincidente non solo con un’istituzione) quanto in una fi&ura reli&iosa. +’ interessante osservare che contrariamente a quanto avveniva nei territori limitrofi in cui il re era considerato un rappresentante in terra della divinit7) la fi&ura del re è le&ittima nella misura in cui è scelto da /io. # # +lementi che caratterizzano 4 e 5 Re: o 8nicit7 del luo&o di culto* o "issione profetica* o +fficacia della parola divina e relativo tema del casti&o di /io. # # Re 3"##/ 'asti del re no di *alo1one7 ulti1o periodo della 1onarchia unita. $a fi&ura di Samuele è la fi&ura di un anti re) è una fi&ura di tipo carismatico 0profeta) &iudice) capo militare) reli&ioso1. % e & RE % due libri nella bibbia ebraica coincidevano con un unico libro. è una conferma dei periodi che hanno preceduto (es. %l tratto carismatico non ri&uarda il fatto di essere l’espressione di un’istituzione) quanto al fatto che è ispirato da Eahvè. C#44 il re è posto sotto una luce ne&ativa 0unico elemento positivo è la visita della re&ina Saba1) in quanto Salomone si lasci! influenzare dalle mo&li straniere) che introducono in (erusalemme l’idolatria) attraverso la costruzione di santuari a cui Salomone cede. (eroboamo fonda due santuari nel re&no del nord /an e 2etel 0due alternative al tempio di (erusalemme1 in questi due santuari la presenza di Eavhè si pone. %n % re 45#4? si racconta lo scisma politico) il re&no del nord si s&ancia dal re&no del sud) anche dal punto di vista reli&ioso si assiste ad uno scisma. $a prospettiva non è neutra in quanto viene privile&iata la visione in cui è al sud che sor&ono i re&ni il cui criterio è la fedelt7 a Eahvè 0criterio deutoronomistico) unicit7 del luo&o di culto1. Hino al cap I Salomone è il &rande che ha edificato il tempio. viene riferita la storia parallela dei due re&ni.ei cap. /ue voci contrastanti che porti ad un re osservante della le&&e) e che sia dato da /io.0persona&&io bizzarro che a&isce per colpi di testa1) dall’altra anche una fi&ura come quella di Samuele rientra come fi&ura alternativa ad un re. %l fatto che dentro a questi testi convivano filoni diversi e contrapposti ri&uardo alla monarchia) ha aiutato il passa&&io successivo di una monarchia non su un piano storico ma escatolo&ico o me&lio apocalittico. %n questo senso il fatto che le attese messianiche fossero presenti al tempo di (es.. # Re #2" #3/ lo scis1a politico"reli ioso. # Re #4" 2 Re #!/ storia parallela dei re ni di )sraele e -iuda 'ino alla caduta di *a1aria. . 9uesti criteri spie&ano perch6 tutti i re del . $a storia del re&no di Salomone è scandita in due tempi: nella prima parte Salomone è presentato come il re sa&&io) e conclude con un lun&o discorso in cui Salomone prevede il futuro esilio del popolo. %l "essia è dato da questo.

Tuttavia al cap 5@ re %oiachin) deportato in esilio viene rilasciato e ammesso alla corte di babilonia) c’è un barlume di speranza per %sraele. 8n’altra cate&oria) i re buoni) fedeli a Eavhè che hanno custodito l’identit7 puntuale del re&no di (erusalemme ma che non hanno estirpato il culto delle alture 0le alture erano spesso luo&hi in cui erano presenti forme idolatriche o non inte&rate nel culto unitario) che andavano contro la teolo&ia deuteronomistica dell’unicit7 del culto1. %n %% re 54 il fi&lio "anasse viene rappresentato come re ne&ativo) così come il re mon. Chi ha scritto questi testi era sostenitore di un %sraele puro che non scende a compromessi con i paesi vicini che perse&ue in modo diretto la sua identit7. %l fallimento della monarchia di %sraele) motivo di delusione) di crisi) viene retroproiettata su&li inizi) dove abbiamo a che fare con re malva&i 0re del nord e alcuni re del sud "anasse per la sua durata1. Siamo all’epoca di %saia) (eremia) +zechiele) &randi profeti di %sraele. +zechia %% re 4I#5A re che abolisce i culti e i luo&hi di culto ille&ittimi) sotto il suo re&no c’è l’episodio de&li assiri che abbandonano (erusalemme per intervento di Eahvè. 2 Re 28722"30/ die %re4i appendici su -odolia e )oiachin. . . %dealizzazione del sovrano che ha costruito il tempio di (erusalemme. Re&no del nord re malva&i. %n %% re 4I#5@ raccontano la storia del re&no di (iuda fino alla sua fine.on viene presentato in termini positivi un certo %eu) nonostante instauri una dinastia in nome di Eahvè.. 9uando si parla di fi&ure positive di re) il loro carattere è esclusivamente di ordine reli&ioso 0politicamente fecero anche scelte sba&liate in termini di alleanze1. .ell’insieme è preponderante il criterio reli&ioso a quello politico. # Atten$ibilità storica. #$"20 e di -iosia – capp. l sud rimane la dinastia di /avide. . # 2 Re #$7#"2872#/ la storia del superstite re no di -iuda 'ino alla distruzione di -erusale11e :con particolare attenzione ai re ni di Ezechia – capp. Sui contorni del re&no di Salomone) anche senza riscontro documentario) il modello desunto da testi assiri) come la celebrazione del &rande sovrano) l’attendibilit7 storica) diminuisce. K la valutazione ad essere centrale in questi testi. %n % re 4<)5C viene descritto culto di 2aal che era un dio fenicio della tempesta e della fertilit7. Commento teolo&ico  re&no di idolatri che non sono stati fedeli al Si&nore. /entro queste storie di re&ni entrano in azione i primi veri e propri profeti della storia di %sraele) in particolare) in % re4. 22"23. %nfine abbiamo i re pessimi) quelli idolatri.el re&no del sud abbiamo i re ottimi che sono +zechia e (iosia che hanno aderito pienamente alla volont7 di Eahvè hanno adempiuto alla le&&e. $e dinastie si susse&uono) con le relative con&iure) e questo è un dato opposto a quello del re&no del sud.nord siano valutati ne&ativamente. %% re I ven&ono descritte le fi&ure di +lia ed +liseo) mentre l’ultimo capitolo riferisce la fine del re&no del nord e la caduta della Samarìa. 9ui due re ricevono particolare attenzione. Problematiche: è evidente che si tratta di un testo della teolo&ia della storia. 8n altro re) (iosia 0%% re 55#5>1 è considerato positivo) durante la ristrutturazione del tempio viene ritrovato il libro della le&&e* (iosia lo prende come riferimento per una riforma del popolo 0il culto viene rior&anizzato) il tempio di (erusalemme è l’unico santuario le&ittimo ) si distru&&ono tutti i luo&hi di culto ille&ittimi1) ma nonostante questo periodo felice) si verifica la distruzione di (erusalemme ad opera dei babilonesi 5?#5@ a motivo dei peccati ripetuti) in cui tutto (iuda è deportato in esilio lontano dalla terra 0in realt7 non tutti andarono in esilio1.

. ne&ativo tra quelli espressi sui re avendo accumulato pi. Come mai il re ottimo è stato abbandonato da /io: /al punto di vista teolo&ico si mette in evidenza la teolo&ia deuteronomistica nella valutazione dei fatti. Tutto ci! che accade è la realizzazione del suo dise&no) non è frutto della casualit7 n6 dell’opera dell’uomo. +’ forse il &iudizio pi. 8n modo per dire che il tempio non è in sè &aranzia di immunit7) un modo per essere al riparo da qualsiasi problema. Hin dall’inizio il tempio è sì parte dell’alleanza) ma il tempio stesso pu! essere posto in una lo&ica di benedizione o di maledizione a seconda di come %sraele vive. ?= /iscorso 5re54)5#4I re&no di "anasse. 5= /iscorso del Si&nore 4reC)4#C  classico modo deuteronomistico di interpretare la storia) in cui si fa riferimento alla distruzione del tempio e alla caduta di (erusalemme. 8nicit7 del luo&o di culto come criterio di valutazione) solo (erusalemme è la citt7 scelta dal Si&nore e solo lì si possono compiere i sacrifici 0in antitesi a questo vedasi i Re del nord e il peccato di (eroboamo1. +lemento teolo&ico e letterario: prima avviene l’oracolo) e dopo qualche capitolo) al parola ricevuta da /io si avvera 0adempimento1. >= /iscorso 5re4. /i nessuno dei libri storici ci soffermeremo alla dinamica diacronica. % libri dei re sono circoscritti dal tempio 0all’inizio viene edificato alla fine viene distrutto1.). peccati con conse&uenze sul futuro di (iuda. Sono i due profeti che lottano contro la politica di cab e mo&lie &+zablee e contro il culto di 2aal. causa dei peccati di "anasse e del popolo) (iuda ha imboccato la stessa prospettiva del re&no del nord. $a fine di Samaria è presentata come casti&o) a motivo delle ripetute infedelt7 del peccato sia del re che del popolo. $a caduta di Samaria è una derivazione dell’atte&&iamento del re&no del nord. Teolo&ia del tempio. "issione profetica) entrano in scena le &randi fi&ure profetiche come +lia) profeta per antonomasia) ed +liseo suo discepolo.: il peccato di (ereoboamo 0consistente nell’aver istituito un tempio alternativo a (erusalemme1) il sincretismo reli&ioso) il non ascolto dei profeti) i sacrifici umani di fi&li 0per convincere la divinit7 si offrire il me&lio di ci! che si possedeva addirittura attraverso il sacrificio del fi&lio primo&enito1. % profeti richiamano sia il popolo che i re al dovere della monolatria. $a parte centrale versetti 55#@> conten&ono la pre&hiera di Salomone che presenta la teolo&ia deuteronomistica del tempio e del si&nificato del tempio per la vita e la storia di %sraele. +fficacia della parola divina. +s. lla base dello schema letterale teolo&ico 0oracolo#adempimento1 c’è la convinzione secondo cui la storia è il luo&o dello sviluppo realizzazione della parola di /io. Eahvè infatti è l’unico /io 0non nel senso monoteistico del termine1) solo Eahvè è in &rado di soddisfare le esi&enze dei poveri) che altrimenti sarebbero orientati alla ricerca dei vari baal. 4= /iscorso Salomone 4reI  %nteramente dedicato all’inau&urazione e dedicazione del tempio.Teologia. 55 capitoli su 5. hanno a che fare con i profeti. $’efficacia della parola di /io è le&ata al tema del casti&o) si d7 spazio all’avverarsi del casti&o di /io. %n realt7 anche il re&no del sud non è immune dal casti&o di /io: in 5re 5> viene citata la morte di (iosia 0re ottimo1 che muore in batta&lia.#5> discussione teolo&ica sulla caduta di Samaria.

9uesta ipotesi si è imposta al pari dellLipotesi documentaria. attenzione: mette in corrispondenza i brani da (iosuè a 5 Re con la le&&e formulata in /t.C. Con la lo&ica dellLobbedienza e disobbedienza ai criteri dellLalleanza. % racconti della conquista (s @ #45 riflettono i criteri della propa&anda militare assira.risale a Thomas RMmer. K documentabile ai tempi di (iosia una consistente attivit7 de&li scribi. Perch6 viene scritta questa storia: Per rendere ra&ione della catastrofe nazionale. Cioè epoca di +zechiele e (iosia) punto di avvio della produzione di questa scuola. Perch6 è finita la dinastia di /avide ed è finito il tempio: Perch6 lLesilio: Si racconta tutto ci! che è successo per capire il disastro finale. scesa al trono di /avide) costruzione del tempio e presentazione di (iosia come nuovo /avide dovevano costituire il primo abbozzo dei testi funzionale alla riforma di (iosia del culto del tempio e presentare il re&no di (iosia come il vero %sraele. Soprattutto dice questo per una serie di testi di /t e (s. $a valutazione è analo&a) la differenza è che la storia deuteronomistica si ferma a qs spie&azione mentre i due profeti forniscono anche &li elementi per un futuro del popolo.oth) siamo durante la seconda &uerra mondiale e d7 il via alla dicitura storia deuteronomistica.oth le tradizioni storiche dellL T ci sono pervenute in tre &randi opere compilative) non unitarie: il Tetrateuco) la storia cronistica e la storia deuteronomistica. /euteronomio era parte di questa storia. 5. Che scrive /al /t ai libri dei Re. %nteressante confrontare questa lo&ica con le spie&azioni che ne danno +zechiele e il %% %saia che a&iscono durante lLesilio. lcuni filoni di massima: %. (li studi critici sui testi biblici iniziano a fronte della contestazione illuminista. $a costruzione cronolo&ica da /t a 5 Re è una costruzione che avviene nel contesto dellLesilio. 8na storia che inizia con /t da 4 a > e che si chiude con lLesilio e la distruzione di (erusalemme. Tutta la cornice da 4 Re 45 a 5 Re 5> è tipica delle cronache assire 0semplici re&istrazioni senza lo&ica di causa e effetto1 con la presentazioni di tutti i re. Presentazione di (erusalemme come effettiva capitale e centro di un culto monolatrico. Come nei trattati di vassalla&&io de&li assiri era chiaro il modello in cui si prote&&eva il contraente del patto nelle condizioni pattuite questa visione è trasposta nel rapporto di NOPO con il suo popolo. d es. % primi deuteronomisti erano alti funzionai e scribi. Secondo . $a struttura unitaria della storia avviene non prima dellLesilio. + se la questione viene affrontata sui libri del Pentateuco anche sui testi della storia ven&ono se&nalate due ipotesi. Pubblica i suoi studi di storia delle tradizioni. nche i libri di Sam e dei Re rivelerebbero paralleli con le convezioni letterarie de&li assiri. lcune parti ne risentono meno: da 4 Sam C a 5 Re 5 la storia dellLascesa di /avide non risente di influenze assire. %n qs senso potremmo parlare della teolo&ia deuteronomistica come teolo&ia per un tempo di .risale a "artin . $a risposta a tutte queste domande la teolo&ia deuteronomista la individua nellLapostasia del popolo. 9uesto non si&nifica che risal&a a loro il &rosso della storia ma solo &li inizi. Tipico testo di propa&anda. la presentazioni di Salomone in 4 Re >#44. "entre la propa&anda assira riconduceva ai sovrani il successo delle loro imprese) qui si esalta il /io di (iuda che è NOPO. RMmer dice che nei testi è evidente il riferimento a modelli letterari di provenienza assira. $e prime due sono individuabili facilmente) per la terza occorre pi. Claudiana. Sono la risposta &iudaita alla propa&anda assira. $Lautore dice che il periodo neo#assiro) '%% secolo a. %l Si&nore aveva mandato de&li avvertimenti non presi in considerazione e la fine di (iuda è il casti&o di /io. lcune parti di questa storia sono tardive) di epoca persiana. 9uesta prima elaborazione conosce due crisi) la morte di (iosia nel <AC e poi dramma vero e proprio: la distruzione del tempio e la fami&lia reale che viene deportata a 2abilonia. Sempre in questLepoca e rispetto a questa ideolo&ia il fatto che si insista sulla stabilit7 della dinastia davidica 0sono testi scritti in (iuda1 pu! essere una polemica verso lLimpero assiro dove i torbidi potavano a colpi di stato.le ori&ini vanno situate a (erusalemme durante il '%% secolo. %%.Cenni di storia della ricerca moderna sulla storia deuteronomistica.+poca dellLesilio. 4.

le persecuzioni di ssalonne o il cap. Per questi deuteronomistici esilici conquista e $e&&e sono colle&ate: per possedere la terra si deve obbedire alla $e&&e. /a una parte costruisce il tempio e re&na nel luo&o scelto da NOPO per! non è coerente con lLideolo&ia deuteronomistica della centralizzazione del culto e della monolatria perch6 cede a forme idolatriche. ltre preoccupazioni ri&uardano la dinastia davidica. 8na certa rilevanza del libro della $e&&e per la vita di %sraele risente delle istanze di chi non poteva andare al tempio. + furono inseriti altri pezzi. /opo il suo re&no finisce lLepoca del re&no unito che va in frantumi. %n queste prima edizione unitaria della storia deuteronomistica lLattenzione è volta a spie&are quel che è successo pi. K anche possibile che essendo in esilio a 2abilonia ci fossero motivi di convenienza. Con la suddivisione della storia unitaria nei libri di (s) (dc) Sam) Re.el blocco da 4 Sam 4> a 4 Re I ven&ono delineate tre fi&ure paradi&matiche di re: Saul) che rappresenta il re&no del nord respinto da NOPO. %%%. Ridimensionano la brillantezza di /avide. %n questa edizione /t e (s sono strettamente colle&ati e il loro insieme dice lLepoca dLoro della storia di %sraele. Qunz 0fine ottocento1 ebbe l’intuizione che un certo cronista redisse un libro unico Cronache) +stra e .lLidea di se&re&azione. "a non era tanto da sottolineare la vittoria dei babilonesi) ma di vederli come strumento dellLira di NOPO. Perch6: 9ualLè lLideolo&ia di questi autori: K di dire i babilonesi li ha mandati NOPO. +pisodi come quelli di 5 Sam 44#45) il peccato di /avide) da 4@#4. 4C con le persecuzioni di Simei lasciano intravedere una dinastia davidica non impeccabile. + Salomone che rispecchia in s6 le contraddizioni dei successivi re di (iuda. %n (dc alcune storie di sapore &reco come il sacrificio della fi&lia di iefte) la storia di Sansone) i capp. %sraele non si deve mescolare con le nazioni. %n /t e (s. (li estensori di questa storia furono tra &li esiliati. /avide) il re ideale di (iuda. nche chi è rimasto in diaspora ha la sua le&ittimit7. l rientro dallLesilio qualcuno sper! nel recupero della dinastia: qs inte&razioni dicono non cLè nulla da desiderare in questo senso.Henomeno fondamentale poi lLa&&ancio di /t al Pentateuco e il distacco dalla storia deuteronomistica. Si recuperano delle tradizioni pi.il monoteismo: dallLunico /io di %sraele e (iuda allLunico /io in assoluto. (razie a "osè) /io d7 al suo popolo lLalleanza) la $e&&e e tramite (s /io d7 al suo popolo la terra. 9uesta predizione introduce i re successivi del nord e del sud. Per colle&arli alle raccolte di oracoli. Tra i re di (iuda sono esaltati +zechia e (iosia) ma anche due re malva&i) "anasse e mon.crisi. 4 Re C discorso in cui /io preannuncia che la storia finir7 con lLesilio. %'. "entre si fa notare che non si fa attenzione nei confronti di re che hanno potato avanti politiche anti#babilonesi.eemia. . + risponde allLesi&enza di rafforzare la prospettiva dei rimpatriati da 2abilonia. antiche di area settentrionale e ven&ono inte&rate tra la storia delle ori&ini e la storia della monarchia: è lLepoca dei (iudici.lLinte&razione di interessi della diaspora. (s 5 e (s <. che spie&are il futuro. a 54 che convo&liano verso lLinstaurazione della monarchia. da 4. per attenuare lLideolo&ia se&re&azionista del libro si introduce questa fi&ura di straniera. >. $a storia deuteronomistica poi non finisce con lLeditto di Ciro. %)& "RO*A"+E 8n certo $. %n qs rasse&na dei re si &uardano con simpatia tutti i re che si sono impe&nati in politiche anti#assire.8na revisione di questa storia avviene nella prima parte dellLepoca persiana. ttenzione: in esilio and! la classe diri&ente. Sui libri dei Re RMmer ipotizza che i racconti profetici nel libro dei Re furono inseriti solo ad un certo punto perch6 nella 2ibbia ebraica sono i cosiddetti profeti anteriori. 5. . $Linsistenza sulla descrizione ne&ativa di "anasse 5 Re 54)4A#4@ va in questo senso. Tra le preoccupazioni perse&uite: 4.

.T la &enealo&ia di (es. .r #0"39 storia del popolo d. $’ideolo&ia sottostante consiste nel fatto che %sraele ha un solo re&no) mentre &li altri apparten&ono ad %sraele../% T8TT+ $+ $TR+ +P-CO+.ella 2ibbia ebraica le Cronache è l’ultimo testo dei libri storici. $a sua collocazione finale dipende dal fatto che ci siano state delle resistenze ad essere accettato come canonico. del nord 0scisma1 rispetto ai re le&ittimi di (iuda) finisce con la distruzione di (erusalemme) la fine della monarchia e quindi con l’editto di Ciro. +’ il periodo pi. nche dal punto di vista politico l’et7 di /avide e Salomone rappresenta il culmine 0massima estensione &eo&rafica) importanza militare ed economica1.R+ $%QQ T% . 9uesto spie&a il fatto che le ma&&iori inte&razioni nel territorio di %sraele ri&uardino questo periodo 0amministrazione del re&no e celebrazioni1.T%T ’: CO% +’%SR +$+: %l cronista qui ha un’idea chiara: sono popolo di %sraele i discendenti di (iacobbe. %l re&no di /avide e dei suoi fi&li) è l’unico re&no considerato le&ittimo) viene &lorificato) ma non sussistono attese messianiche le&ate alla dinastia di /avide./. ltro dato si&nificativo) tutta la storia del re&no del .+$$ ST-R% /% %SR +$+. . S% C-.r >/ storia di (a4ide e *alo1one7 co1e apo eo 0culmine1 della storia di )sraele2 i fatti sono tratte&&iati in modo continuativo) come se ci trovassimo dinanzi ad un periodo unico* si tratta di un tempo in cui si manifestano le ma&&iori realizzazioni temporali e spirituali. /+SCR%'+ $’+P-C %/+ $+) %$ "-/+$$. %l possesso della terra è un dato che appare in continuit7 storica ed è parte con l’identit7 di %sraele. $’approccio è il pi. $a presenza di %sraele nella terra non è ricondotta solo alla conquista) ma risale ai tempi dei patriarchi) dai fi&li di (iacobbe. +sse narrano la storia di %sraele dal suo inizio 0da damo1 fino alla distruzione di (erusalemme e all’editto di Ciro.)sraele durante il re no dei re di -iuda. (enere letterario della &enealo&ia al fine di esprimere l’identit7.+ /+$$’%/+. d esempio viene tralasciato tutto ci! che mette in cattiva luce /avide.ella 2ibbia ebraica) la messa a fuoco delle identit7 è determinante 0vedasi anche nel . .ell’epoca # # .+ C-"+ % /%S+(.el selezionare il &rande arco storico dei libri storici ven&ono isolati l’esodo) il deserto) la conquista. $e fonti sono rappresentate dai due libri di Samuele e dai due libri dei Re.S% S-. Si inizia con il racconto della ribellione della trib. $’identit7 di %sraele è circoscritta a (iuda 0escludendo l’area del nord1.TR S8$$ 98+ST%-. Tutti &li episodi ne&ativi di queste due fi&ure ven&ono taciuti. "olti salmi sono attribuiti a /avide.ord viene i&norata. $’epoca d’oro è vista dal re&no di /avide e Salomone e non (iosuè come nel concetto deuteronomista. T+-$-(% /+$$’ 8T-R+: C-"+ /%. $a storia di cronache passa dalla &enealo&ia dei fi&li di (iacobbe al re&no di /avide.% /% /%.(-'+R. 2 . # # .A risulta sdoppiata mentre in quella ebraica la versione è unica) così come +sdra e . 9uest’epoca si pone in continuit7 con l’epoca aurea ma ne smarrisce l’inte&rit7. +’ un blocco storico che è simile da (enesi a 5Re.4#5 Cronache nella versione &reca dei .C. inclusivo possibile 0non si parte da bramo ma da damo) le ori&ini di %sraele sono presenti sin dall’ori&ine della creazione e non solo dal momento dell’elezione1. Si ritiene che i libri siano stati redatti nel >=) ?= secolo .eemia) che nella versione &reca porta il nome di Para Lipaneon cioè Jlibro delle cose tralasciateR. Rispetto a quei testi ci sono delle omissioni) delle rielaborazioni e delle a&&iunte. &lorioso della storia di %sraele.C+.1) le&ame immutabile tra il popolo e quella terra. 9ualche re successivo +zechia si avviciner7 a questo modello.ei primi C capitoli ven&ono fatte menzioni di nomi.r #0" 2 . # . . Per il cronista /avide e Salomone non sono solo quelli che costruiscono il Tempio) ma istituiscono il sacerdozio) e sono coloro che ordinano la salmodia nel tempio. %$ "-.r #"> introduzione/ identitA del popolo7 sua collocazione eo ra'ica7 suo 0uadro storico2 . % re sono &randi re e il popolo dedica molto spazio al culto.

ella 2ibbia ebraica +sdra e . Cronache danno un rilievo notevole alla reli&ione intesa in senso stretto. Possiamo inquadrare i libri in ? periodi distinti: %.C.= anno di rtaserse % nel ?@I a. 9uesta concezione è in &rado di dare ma&&iore speranza al futuro di %sraele) in quanto la &enerazione successiva non deve espiare) ma la &enerazione presente è responsabile del proprio comportamento. 9olelet contesta addirittura l’esistenza dell’aldil7.erio$o via&&io di Esdra da 2abilonia a (erusalemme) .elle > parti di Cronache ES!RA. Perch6 scrivere un libro con intenzionalit7 dell’opera &i7 nota: 4D ipotesi: opera supplementare.. . $’unico libro biblico che considera l’epoca persiana 0epoca decisiva per la messa a punto della 2ibbia1 anche se dispone di poche informazioni. 9uesta ipotesi non convince) in quanto nelle cronache si presuppone l’esistenza di altri libri) quasi si rimanda. (li ultimi 5 versetti chiudono il capitolo con un appello a tutti &li ebrei della diaspora 0editto di Ciro appello a tornare a (erusalemme e ricostruire il tempio1 8ltimi libri della bibbia ebraica sono &li scritti) le cronache) scritti nel 5=>= secolo. %l libro descrive la ricostruzione del regno di Giuda dopo l’esilio e copre un periodo di un secolo.1* /. $’editto di Ciro è ambientato verso il @>I a.C.erio$o il ritorno dopo l’editto di Ciro) &li esuli tornano e costruiscono un altare* &. $’attivit7 litur&ica è rilevante perch6 le disposizioni che emana /avide ven&ono da /io. $a parte conclusiva è discussa dal punto di vista dell’ispirazione. . Se si fosse trattato di a&&iun&ere) sarebbe stato sufficiente intervenire nell’opera di Samuele e Re attraverso un’inte&razione. >D ipotesi: storia correttiva) minuziosa riformulazione della storia antica secondo una nuova prospettiva) in base alle esi&enze del suo tempo) l’autore di Cronache risistema i contenuti delle opere antiche.. Proviene dalla vul&ata dalla versione latina.C. Si parte dall’editto di Ciro) fino al >>= anno del re&no di rtaserse ?>5 a. %n cronache il re &iusto (iosia che decade viene spie&ato) c’è la preoccupazione di spie&are 0relazione tra atto umano rispetto alla ricompensa o punizione divina1.C. 9ui il criterio della retribuzione è applicato in modo ri&ido.*EE'IA .* ...deuteronomistica si enfatizzava l’osservanza in termini di unit7 del luo&o di culto) qui si parla di osservanza della $e&&e.eemia sono un’opera unica) mentre ven&ono suddivisi nella versione &reca. 5D ipotesi: opera sostitutiva) per sostituire la &rande storia di %sraele. $e vicende storiche non sono omo&enee ma frammentarie.ella 2ibbia ebraica fa parte de&li scritti ed è collocato come penultimo libro. Personale è da intendersi anche a livello nazionale 0%sraele1.. Sullo sfondo c’è la concezione di +zechiele ri&uardo alla responsabilit7 personale 0principio della retribuzione diretta) immediata e intrastorica Favviene subito sul piano della storia1 non coinvol&e quindi la discendenza.erio$o la costruzione del 5= tempio sotto il re&no di /ario 4= 0@5A#@4< a.

: la risoluzione dei matrimoni misti tra israeliti e non1.C. C’è un forte coinvol&imento e una consapevolezza dell’importanza del popolo rientrato dall’esilio) con conse&uente necessit7 di espellere &li elementi estranei 0es.eemia racconta come ricostruisce le mura di (erusalemme ??@) nel ?>> deve tornare a Susa 0capitale dell’impero Persiano1) per tornare l’anno successivo a (erusalemme. 9uesta parte è redatta in forma autobio&rafica. Tutte le difficolt7 ven&ono da fattori esterni) e non sono le&ate alla ne&li&enza di %sraele* i cattivi sono fuori 0mentre nel /euteronomio si ha invece l’oscillazione tra peccato e punizione1.0 . $a decima ha una rilevanza post esilio. %. 2.. 0. Si parla di %sraele intendendo coloro che sono tornati dall’esilio. /escrizione storica secondo > tematiche: # # # Esd #"9/ la ricostruzione del te1pio ai te1pi di .C.) e diventa importante istituire un sistema che lo manten&a.eemia 0laico1 sono due fi&ure che perse&uono lo stesso obiettivo.. L’attenzione è concentrata sul presente) sull’impresa che si sta portando avanti.. . Si avverte la necessit7 di ripristinare le istituzioni pre esiliche) ma le basi economiche e sociali sono diverse) non è pi. Si insiste sul ripopolamento della citt7. lo stesso %sraele. Teologia restaura1ione $i Israele. %l primo tempio era tipo una cappella palatina le&ata al re) mentre al momento del ritorno dall’esilio la monarchia non c’è pi.iro e di (ario2 Esd !"#0/ il ritorno e le atti4itA di Esdra ai te1pi di Artaserse2 ?e #"#3/ l.el libro di +sdra e .centro tematico rinnovamento totale della vita reli&iosa in (erusalemme e in (iudea* si costruisce un altare 0re&olare culto sacrificale1) si ricostruisce il tempio e si ristabiliscono le istituzioni sacerdotali) organizzazione di un sistema erariale a soste&no di queste istituzioni culturali.centro tematico ristabilimento fisico della Gerusalemme in Giudea anche se in realt7) non ci fu un rientro di massa in %sraele. /entro questi libri ci sono connotazioni che fanno intravedere che i persiani sono strumenti della sollecitudine di /io per il suo .centro tematico manca l’interesse per il futuro prossimo) per un orizzonte di lun&o respiro) mancano riferimenti ad istituzioni passate 0monarchia) dinastia di /avide1 in quanto si è consapevoli che queste istituzioni non possono essere restaurate) anzi è possibile che nell’immediato post esilio ci sia stato chi abbia auspicato una dinastia davidica come un modo per accedere ad un’indipendenza politica. . Si mette in atto una lettura solenne della Torah con il ripristino di un’osservanza stretta del sabato al fine riavviare in modo si&nificativo la vita reli&iosa.centro tematico la prospettiva è ottimista pur con qualche ostacolo) ma non c’è dubbio ri&uardo all’importanza di un’opera di ricostruzione. &. 9ui si parla anche dei samaritani 0in realt7 lo scisma avverr7 nel 4= 5= secolo a.) ma le radici di quella separazione sono precedenti1.erio$o arrivo di Neemia) nominato &overnatore della (iudea da rtaserse nel 5A= anno del suo re&no ?>@ a. /.atti4itA di ?ee1ia7 se1pre al te1po di Artaserse :in 'or1a auto%io ra'ica. +sdra 0reli&ioso1 e .centro tematico l’affermazione di un’autorità giudaica connotata come popolo santo . Preoccupazioni per la &iustizia sociale 0debitori e creditori1) esistenza di sperequazioni sociali importanti) si manifesta l’intenzione di mantenere una coesione interna. $a ricostruzione dell’epoca persiana è piuttosto approssimativa) l’elemento interessante è dato dai documenti che questi libri conten&ono.eemia si parla di %sraele come popolo rientrato dall’esilio. 9uesta tematica monopolizza i primi < capitoli ma è presente anche nei capitoli successivi.

Anche sul mondo ebraico l’epoca ellenistica ebbe le sue conseguenze.popolo) sono in altre parole ispirati. Storia deuteronomistica Storia cronistica Storia tardo persiana ed ellenistica. %n quest’opera c’è la teolo&ia del post esilio 0cioè teolo&ia per un’epoca in cui ci si doveva adattare ad un epoca di potere persiano1.ei profeti &eo e Qaccaria i re persiani non sono citati per quanto sta accadendo) la loro idea è che il destino di %sraele sia determinato solo da /io e che i mediatori siano i profeti. "a&no) non vede solo la diffusione della lin&ua e della cultura &reca) quanto piuttosto si assiste alla creazione di un contesto politico e culturale in cui avviene un’osmosi) uno scambio culturale) che coinvol&e anche &li ebrei della diaspora.on biso&na avere velleit7 messianiche) a porsi in modo tranquillo.eemia nei testi al di fuori della 2ibbia) mentre nella 2ibbia l’importanza tra i due si inverte. $a fi&ura di +sdra assumer7 un rilievo pi. lcuni di questi testi ebbero ori&ine in questo periodo e rispondono alle istanze create in questo contesto.on siamo dinanzi a racconti storici 0sono inventati1) ma vo&liono dire come si vive la storia) lo stile di vita di un ebreo) soprattutto quello della diaspora. $’ellenismo in quanto tale) successivo alle conquiste di . Siamo dinanzi ad un contesto in cui emer&e la versione &reca dei settanta. Sono racconti di tipo didattico) in cui lo scopo è di formare) l’intenzione è di inse&nare. Si presenta il rischio di assimilazione o contrapposizione. Tutta la carica disinnescata dal punto di vista politico) viene caricata dal punto di vista reli&ioso. /io si serve di re stranieri per il bene del suo popolo. ltri scritti vo&liono supportare la fede ebraica in contesti non pi. Siamo in presenza di scritti che intendono presentare al mondo ellenistico il patrimonio culturale e la fede di %sraele. . nella prospettiva del futuro) tematiche escatolo&iche o apocalittiche. % profeti si preoccupano di pi. Troviamo una serie di testi &iudaici scritti in lin&ua &reca. $a sfida non è solo di tipo tecnico le&ato alla traduzione) ma anche di confronto dal punto di vista culturale. . palestinesi. %sraele cerca di compattare la sua identit7 intorno alle convinzioni di tipo reli&ioso. "essa&&io di fondo: noi abbiamo . Tobia (iuditta ed +ster sono deuterocanonici nella 2ibbia ebraica. Rut) Tobia) (iuditta ed +ster. %n tutte le opere si parla del processo di restaurazione) ricostruzione del tempio e della citt7) in tutti questi libri affiora Qorobabele 0fi&ura laica) politica) fu il primo &overnatore) discendente di /avide a cui sono le&ate aspirazioni di indipendenza politica1 e (iosuè 0si preoccupa della restaurazione reli&iosa1. . Generi letterari $ella se1ione. importante di quello di . Si sentono coloro che portano %sraele. .on è ancora sorta la sensibilit7 apocalittica. $a profezia si pone come coscienza critica) e ha come interlocutore polemico verso la monarchia. Per la comunit7 israelitica è importante l’identit7 di popolo attraverso una contrapposizione con &li altri popoli) concretizzandosi attraverso l’osservanza della $e&&e. 9uesti libri testimoniano i tentativi di salva&uardare l’identit7) in modo piuttosto ri&ido. Sull’identit7 di %sraele il libro porta un certo minimalismo) se nei confronti del passato non esiste una preoccupazione di a&&anciarsi alla tradizione) non c’è neanche una particolare attenzione nei confronti della diaspora 0popolo ebraico stabilito tra l’+&itto e la "esopotania1. Hatto di transizione in cui ven&ono a tacere le voci dei profeti.

/opo 4A anni . utilizzati dopo la Torah. (iuditta: un popolo inerme che vince perch6 /io è in &rado di ribaltare le situazioni) perch6 /io pu! capovol&ere anche le condanne. -pere non bibliche che riflettono la stessa lo&ica: libro dei &iubilei) inte&ra la (enesi canonica. eghillot ! rotoli. 9ueste epoche riflettono un atte&&iamento di %sraele finalizzato a rendere comprensibile la scrittura) attualizzandola) contestualizzandola nell’o&&i 0cosa vuol dire o&&i credere in Eahvè:1) si assiste ad una ripresa sottile della storia passata affinchè illumini il presente. 9uando si crea questo &rande spazio comune su cui si affacciano tutti i popoli) un popolo ha diritto di affermarsi in quanto ha una storia da raccontare. % tentativi di questa sensibilit7 è espressa da (iuseppe Hlavio 0antichit7 &iudaiche1. 9uelli che non erano &reci erano considerati barbari. $a sua collocazione attuale è quella dell’epoca dei (iudici. 8no dei @ libretti abbinati ad una delle @ festivit7 ebraiche. % barbari per essere accettati presentano le proprie credenziali. % due libri dei "accabei in modo diverso riflettono l’istanza di raccontare il proprio popolo ma non in termini di fede 0/io) profeti1. . 2ibbia riscritta che si attualizza. Racconta &li antenati di /avide in cui interviene una straniera. Rut: una sana umanit7 come strumento con cui /io pu! compiere scelte imprevedibili. RUT Contenuto. alta) anche se in momenti di prova possiamo confidare in /io. +mi&razione nella terra di "oab. % popoli presentano in lin&ua &reca la storia del loro popolo e della loro civilt7.una sapienza pi. Tipica di quest’epoca è l’attenzione alla storia re&ionale) nel senso che rispetto al mondo ellenistico) si raccontano eventi su scala locale.elle principali festivit7 ebraiche) in Sina&o&a era sempre letto Rut3 "antico $ei cantici3 4oelet3 (amenta1ioni e$ Ester3 @ libri pi. #/ ritorno a casa di ?oe1i e decisione di Rut di restare con lei2 presentata la situazione di Noemi. . Tobia è una vicenda familiare) in cui si dimostra come si persevera della fede anche nei momenti della prova. mbito storio&rafico di Rut) Tobia) (iuditta ed +ster. # . Testamento dei dodici patriarchi. %n ebraico è collocato nella terza sezione de&li scritti. .ella storia &li israeliti raccontano sì la loro fede ma in modo JsecolarizzatoR da storico. $a lettura di Rut avveniva nella festa delle settimane 0festa di Pentecoste1 i primi > capitoli situati nella mietitura dell’orzo.oemi rimasta vedova decide il ritorno in patria licenzia le due nuore) "ut decide di restare con lei e torna a 2etlemme.ap.oi parliamo di esempio di storio&rafia ellenistica) in 5 "accabei abbiamo il &enere della storia patetica) cioè un modo basato sul racconto meravi&lioso) noi diremmo barocco) con una serie di discorsi retorici. Per &li scrittori biblici la storia interessa per narrare come /io interviene. . ffior! una sensibilit7 di raccontare &li avvenimenti contemporanei. .el &iudaismo rabbinico si distin&ueranno il filone dell’ha&&adah commento a testi normativi &iuridici) halaGah radice del narrare) si riprendono de&li elementi biblici per interpretarli) per rilanciarli. 9uesti libretti possono essere ricondotti al &enere letterario del midras) scritti midrashici la radice è darash) cercare) studiare. Per il &iudaismo ellenistico invece la conoscenza della storia è parte della cultura contemporanea.

%n base alle sue indicazioni Sara e Tobia si sposano e la cecit7 di Tobi viene annullata. $’aspetto si&nificativo è che si parli di Rut in termini così elo&iativi pur essendo straniera. 9ui entra in &ioco un’altra coppia Raffaele e smodeo. Prota&onista Tobi 3 scena d. Reazione alle misure Senofobe dell’epoca dei +sdra e . $ibro di "azin&hi 0Tobia: l’itinerario di una coppia ed Chicaion1 # # # # #"2 scena d. 4/ in un appropriato ne ozio iuridico7 #ooz ottiene i terreni e Rut. +’ in esilio a . Coordinate spazio temporali.eemia.# # # . Tobi è un &iudeo pio) caritatevole. . /entro questi drammi) nella storia di un via&&io) passa presso la casa di Sara. $’identit7 di %sraele è ri&ida) è sin&olare che una straniera diventi antenata di /avide è una presa di posizione si&nificativa. C’è Tobi e Tobia 0prota&onisti umani Tobi ha come mo&lie Anna F analo&a alla mo&lie di (iobbe1 $a coppia Tobia e Sara. Romanzo storico#popolare edificante. "aratteristic5e. 4"> scena di 4ia io da ?ini4e a Ec%atana/ +o%ia #0"#4 scena di 4ia io da Ecta%ana a ?inin4e/ +o%ia7 *ara7 +o%i.esilio a Ec%atana/ *ara Prota&onista Sara. 2/ incontro tra Rut e Booz2 manda la nuora a spi&olare 0tempo della mietitura1 2ooz la colma di abbondanti viveri. /al punto di vista letterario ci troviamo dinanzi a qualcosa di pi. 9uando una donna restava vedova) aveva il diritto di sposare il parente pi. C’è una bella rappresentazione del &iudaismo della diaspora nella fi&ura di Tobi. Tutte le tensioni &iun&ono a un lieto fine &razie all’intervento di Raffaele.eemia. Perch6 è stato scritto. pplicazione della cosiddetta le&&e del levirato.inive 0re&no del nord1 e pur essendo osservante) diventa cieco. mariti ad opera del demone Asmodeo nella stessa notte di nozze. /all’altra si assiste al dramma di Sara) che vede morire . /io manda l’arcan&elo "affaele 0medicina di /io) /io cura1) è &razie alle sue indicazioni che Sara viene liberata. "aratteristic5e. $a vicenda si innesca nel momento in cui Tobi manda il fi&lio Tobia a ritirare un vecchio credito.esilio a ?ini4e :esilio del re no del ?ord.oemi 0matrimonio tra Rut e 2ooz1 .ap. Testo che vuol dare una rappresentare una visione paradi&matica. Piano di . Rut viene inserita nella &enealo&ia di /avide.ap.: il vecchio Tobi ha visto la divisione del Re&no) T . TO6IA Storia di due persona&&i in difficolt7 $obi 0padre di $obia1 e %ara. +’ presentata come esempio al punto da essere collocata come antenata di /avide. le&&ero rispetto al racconto di (iuditta. 8n primo elemento è che questo testo proven&a da una tradizione contrapposta a quella di +sdra e . vicino.ap. $ode al tema della fedelt7 premiata da /io. +ntrambi pre&ano /io che li liberi dalla vita. rte poetica di Rut. Teologia./ +o%i Scena di esilio. 3/ piano di ?oe1i e relati4a esecuzione. Risultano va&he imprecise inverosimile nell’ordine di centinaia di anni nella storia del 'ecchio Tobi) es.

%l dolore transitorio del &iusto è visto come purificatore da parte di /io* # &7 tesi rilievo $ella morale $elle o. Lo sfondo reale è Maccabaico: nel racconto si fa riferimento alla purificazione del tempio operata da (iuda "accabeo nel 4<? .eroina.io . %l testo è un condensato della teolo&ia &iudaica tradizionale. "odelli di matrice biblica che ven&ono elaborati. +’ tipica la benedizione dei fi&li. %l modello eStrabiblico è la sapienza di chiGar) cu&ino) parente di Tobi e di Tobia. ltro aspetto: ci sono elementi di stampo popolare 0lo sposo salvatore che ra&&iun&e la sposa predestinata per lui1) se&ue poi il tema dell’an&elo) il quale è inserito in una vicenda familiare) anzich6 in termini pi. (en 5? bramo che fa liberare la sposa. 4 "ac ?)><#@C . (a teologia. C’è una prova da superare. Troviamo inoltre una componente misteriosa data da&li influssi malefici da cui ci si possa liberare attraverso dei filtri. %l buon &iudeo fa) si spende) troviamo innestati il valore dell’elemosina) l’osservanza delle le&&e e l’idea del matrimonio non con &li stranieri) l’osservanza delle normative funebri 0con qualche venatura eterodossa) qualche aspetto vietato1* # # /7 tesi bene$i1ione $ivina. Con una dilazione della prova) in cui l’esito finale non è immediato. $a storia di (iuseppe) la cornice narrativa di (iobbe con il tema della prova) satana) la malattia) la mo&lie pedante.ere. "an mano che si esce da una rappresentazione antropomorfica di /io) per salva&uardare la trascendenza di /io si mettono in evidenza le fi&ure an&eliche) e nel momento in cui si affermano &li an&eli abbiamo il contraltare dei demoni. Lo sfondo storico-geografico del racconto è fittizio.audacia di -iuditta che ne tronca la testa2 #4"#9 atto conclusi4o/ la cele%razione dell. 9uesta sensibilit7 si esprime sia in una collezione di proverbi) in raccomandazioni da parte del padre) alla fine un’altra serie di raccomandazione) dall’altra una presunta scienza medica 0oftalmolo&ia1. 'icinanza con Siracide. Tobia è il tipico &iudeo osservante della diaspora. +ra uno dei persona&&i popolari.unito. GIU!ITTA # # # #"! atto di apertura/ sono introdotti i persona i principali7 la cittA ed il coro dei iudei2 $"#3 atto centrale/ il 'estino di Olo'erne e l. 9ui abbiamo il credente che benedice /io come rin&raziamento* 07 tesi sensibilità marcatamente sa.ien1iale.Collocazione &eo&rafica le distanze non sono quelle della verit7 storica. Rispetto a questa teolo&ia mettiamo in evidenza @ punti: # %7 tesi retribu1ionistica giusto .remiato3 em. ampi) cui &li antichi ci avevano abituati.C. "isto di miso&inia ed esaltazione del matrimonio* # 27 tesi angelogia angelo Raffaele $emone Asmo$eo.

>720"#073/ conclusione7 %anchetto 'inale eziolo&ia del purim 0festa carnevalesca1 # # # bbiamo trattato la versione ebraica del libro) non c’è mai il riferimento a /io) e questo fu inizialmente un elemento per escluderlo dal canone. . (ran quantit7 di pre&hiere) ove si invoca /io) pur essendoci l’astuzia) c’è sempre la pre&hiera. Giudaico: perch6 si insiste sulla fedelt7 letterale alla le&&e e alle sue prescrizioni. % discorsi servono per interpretare &li avvenimenti: cap @ chio) cap. Soprattutto il motivo di fondo c’è la persecuzione di ntioca %'. 9ualcosa di accostabile al libro di /aniele.Ellenistico: perch6 una serie di strutture sociali e politiche sono tipiche di quell’epoca: es. +ditto di sterminio de&li ebrei. $a storia è spartita in bene e male) %sraele e nemici) /io e le potenze terrene) ove il bene trionfa. %l libro ha tonalità apocalittiche. Si crea un racconto teolo&ico per affermare l’osservanza della $e&&e.ella scena iniziale vene fuori il leitmotiv del racconto dato dal capovol&imento delle sorti. $’invito a resistere rispetto ad assimilazioni o invasioni) %sraele deve rimanere fermo alle sue convinzioni) identi7# Stile letterario. $a re&ina 6asti che si rifiuta al re) viene ripudiata) mentre +ster viene scelta come nuova re&ina. % due prota&onisti portano nomi pa&ani.: &li arconti 0capi ellenistica1 &herusia o anzianato. +ster è utilizzato in occasione della festa di purim 0una sorta di candelabro ebraico1 # #"2/ )ntroduzione7 %anchetto iniziale banchetto sontuoso in cui entrano il re Serse) Ester e 'ar$oc5eo 0emblema del &iudaismo1. Nazionalismo giudaico. I riflessione di (iuditta sull’insondabilit7 dei piani di /io. Scontro epico in cui &li interventi di /io sono decisivi per la storia. ESTER . . Sorte dato sorte ne&ativa de&li ebrei che viene ribaltato. Se questa viene rispettata la salvezza di %sraele è &arantita. % persona&&i diventano tipi per esprimere qualcosa 41 Giuditta emblema di %sraele 51 #ebullia& rispecchia (erusalemme >1 'loferne& oppressore) il potente che pensa di poter ottenere tutto. /all’altra Aman l’anta&onista ne&ativo. 37#"87$/ piano di ster1inio de li e%rei Conflitto tra man e "ardocheo da inimicizia personale ad una situazione di persecuzione &enerale contro &li ebrei. %l tipo di strumenti musicali) le corone di ulivo.el canone ebraico esiste 0è uno dei @ libretti1. 87>">7#>/ il capo4ol i1ento della tra1a la stra&e preparata per &li ebrei si trasforma nella sconfitta dei nemici.

%l testo &reco è pi.<@. Chi scrive è documentato su come erano i costumi persiani 0partito dalla diaspora e diffusosi nel resto del &iudaismo1. Tema di fondo: capovol&imento delle sorti /io si serve di fi&ure inermi per capovol&ere le sorti del suo popolo. $e persecuzioni non hanno una prospettiva reli&iosa) ma da risentimenti personali ed etnici) il fatto di essere ebrei. Tratto folcloristico) rifiuto della Havorita il trionfo di +ster. $’ambientazione alla corte persiana è fatta con co&nizione di causa. %l tempio viene quindi purificato) festa di hanuGGah in cui compare il candelabro a C braccia. dedicato a (ionata) alleato a Trifone #3"#9 *i1one =acca%eo :caduto nel #34. ltro punto il peccato si ritorce sull’autore del peccatore. Storia che offre qualche documentazione. Storica epoca dell’impero persiano) il re Serse morì nel . Si retroproietta all’epoca persiana le problematiche dei "accabei in cui l’autore sembra vivere. $’atmosfera è sapienziale) esalta la qualit7 dell’uomo nella capacit7 di pensare.on ven&ono menzionati in questo racconto &li esseni 0e c’erano a quell’epoca1 ci sono &li asidim pii da cui derivano i .C. # # #"2 introduzione/ l. %l &iorno del Si&nore in cui la verit7 è destinata a manifestarsi. Tuttavia abbiamo una situazione in cui /io non interviene) non manda messa&&i. Testo artificioso ri&uardo alla cornice storica e varie&ato dal punto di vista letterario.@ a. /io non interviene continuamente) sono i prota&onisti che mettono in &ioco la loro vita per il bene di %sraele. % 'A""A6EI Ribellione maccabaica il primo dei fi&li è (iuda "accabeo fi&lio di "attatia 0"accabei B "aqqèbet "artello1 "ontenuto del libro abbraccia il periodo che val 4. $’affresco ri&uarda l’epoca persiana per rappresentare lo scontro tra %sraele e l’ellenismo. Teologia. $a cornice sfarzosa di corte in cui l’ebreo riesce ad imporsi per le sue qualit7 0come (iuseppe e /aniele1. % successi di (iuda sono ricondotti al cielo. C’è una prospettiva secolare in cui la fede è vissuta all’interno delle responsabilit7 umane. 'iene trovato un residuo di olio che è stato sufficiente per alimentareT >723"#2783 -ionata =acca%eo :caduto nel #42. prima campa&na anti siriana) evento della purificazione del tempio. "aratteristic5e e problematiche del libro. bominio della desolazione del tempio che culmina con la collocazione della statua di Qeus sul tempio. Prospettiva filo#asmonea) tutta la trattazione serve ad esaltare questa dinastia) (iuda e i suoi fratelli combattono per liberare e difendere il presti&io di %sraele.C. # # Teologia. ascesa al trono ntioco %' fino al 4>? a.eroe per eccellenza :caduto nel #90. esteso) e qui si fa il riferimento a /io che &uida la storia. Certe tonalit7 truculente) macabre. $a valutazione dell’epoca ellenistica di questo libro è totalmente ne&ativa. .inizio della resistenza con =attatia 37#">722 -iuda =acca%eo7 l. anno della sua morte. Sono considerate deuterocanoniche. 'en&ono esaltati i pii) quelli che sosten&ono la distruzione dei maccabei.

C. $o intravediamo in questi testi in cui affiorano le diverse correnti del &iudaismo che ritroviamo al tempo di (es. 5 lettere inviate ai &iudei di +&itto.ellenis1o/ " 3/ la storia di Eliodoro storia patetica che ama i colori. % farisei invece riconoscono in unLosservanza stretta della $e&&e il motivo della propria identit7. mbivalenza tra l’osservanza scrupolosa della le&&e in %sraele rispetto allo stabilire alleanze e intri&hi con chiunque tornasse utile. /a una parte vediamo le classi alte che tendono al compromesso) dall’altra abbiamo episodi eroici di martiri della fede) $"#8/ le i1prese epiche di -iuda =acca%eo epopea di (iuda. %n positivo /io plasma la storia senza intervenire direttamente. portati al compromesso con i poteri dellLepoca ellenistica) come i sadducei le&ati alla classe sacerdotale) viene fuori chi si oppone come il &ruppo di 9umran che rifiuta il culto corrotto di (erusalemme e aspetta lLavvento di una situazione nuova. 9uesti libri conten&ono notizie sull’epoca maccabaica. & 'A""A6EI Hariseo come orientamento reli&ioso periodo 4.. /allLepoca persiana al momento che conduce allLepoca ellenistica da una parte si confi&ura il &iudaismo che siamo abituati a pensare e dallLaltra questo &iudaismo viene a delinearsi come realt7 plurale. Si parte con l’idea di difendere la vera fede contro le persecuzioni) ma si scivola ne&li intri&hi.. Torna la purificazione del tempio. <D tesi: la creazione dal nulla . 4D tesi: riproposizione della teoria della retribuzione. # # # #"2/ pre'azione e 1ateriale epistolare cap) 5)5> questo libro è una sistesi di @ volumi di (iasone di Cirene. 5D tesi: validit7 della le&&e del ta&lione) vista come strumento di equilibrio della storia. %noltre le realt7 della diaspora con il loro confronto#scontro con le culture in cui sono inserite. >D tesi: la terra di %sraele 0(erusalemme e il tempio1 sono caratterizzati come santi) sacri) esi&enza di purificare) tirar via &li stranieri. 3"!/ lo scontro con l. # Teologia. rappresenta una novit7 anche per il mondo . ccanto a filoni pi. ?D tesi: la resurrezione e la vita eterna 0racconto dei sette fratelli1 c’è l’idea di una sopravvivenza di qualcosa) poi viene fuori l’idea che se /io è fedele non ci abbandona neanche nella morte. @D tesi: suffra&io dei vivi per i morti e dei morti dei vivi 0ha qualcosa a che vedere con quella che noi conosciamo come comunione dei santi1. 4"!/ propa anda ellenistica e persecuzione sotto Antioco Epi'anie polemiche all’interno del &iudaimo. $a Chiesa cristiana ha assunto come canonici. $Lebraismo contemporaneo non pu! essere letto per! come lLerede dellLebraismo del mondo antico. %l filone apocalittico che ha diverse espressioni tra cui quella de&li esseni e di 9umran.D tesi: an&eolo&ia e teofania. 9uesto libro presenta una valutazione della dinastia de&li smonei.farisei) ma non si dice che attendessero un "essia.<#4<A a.C. %l primo secolo d.

$Lapocalittica non sopravvive allLebraismo antico. +z) 4. "entre al versetto 4@ si&nifica piuttosto davvero) in verit7. potenti addirittura. % cedri sono considerati nella letteratura biblica i re della foresta) vd. 8n apolo&o è un racconto fittizio ma mette in scena piante o o&&etti inanimati.A d..ormalmente &li apolo&hi sono costruiti intorno a una sola contrapposizione non su due.)4#4A) lLalle&oria dellLaquila) +z 4C)4#C) lLalle&oria della leonessa) +z 4C)4A#4?) lLalle&oria della vi&na) +z 54)4#55) lLalle&oria della spada) +z >4)4#C) lLalle&oria del cedro) +z >5)4#4<) lLalle&oria del coccodrillo. .il versetto 4@b introduce unLaltra cate&oria di alberi) i cedri. %l filone politico le&ato allLattesa di una restaurazione dellLautonomia politica viene anchLesso stroncato. Tutti questi elementi . %l cristianesimo è uno dei modi con cui si è sviluppata una corrente dellLebraismo antico. Se. $a parabola è una cate&oria mutuata dal nuovo testamento. Rimane solo il filone farisaico.$ibano) terza persona.. qui abbiamo un passa&&io su una dimensione nuova rispetto al fatto che il rovo è un albero inutile..4@*4< e 4C in ebraico cLè lLespressione be emet.$ibano è colle&ato con il contesto letterario) la storia di bimelech che pu! essere una minaccia per %sraele. i sadducei ven&ono meno) il filone alternativo di 9umran e de&li esseni viene stroncato dallLintervento romano. Pu! essere o parabola da una parte o favola o apolo&o dallLaltra. >. +z >4)4#C.ebraico. alle&orici) rendono si&nificativo o&ni elemento del racconto mentre lLapolo&o interessa il baricentro narrativo. K una parola &ancio ma con sfumatura di si&nificato differente. masia non comprende lLimma&ine dellLapolo&o e viene sconfitto in batta&lia. lcuni sa&&i di ese&esi. 9uando $uca ci parla della nascita di (es. 8n altro fatto è il sor&ere del cristianesimo. /i fatto) il messa&&io cristiano si colloca in modo inaudito sul filone dellLapocalittica.in questo versetto lLapolo&o passa dalla prima alla terza persona. v. ?. 5.vv. con &li an&eli che innalzano lLinno di (loria) usa un lin&ua&&io apocalittico e così quando (es.Sichem. Con la distruzione del tempio nel . Havola e apolo&o sono cate&orie non bibliche ma della letteratura classica. @ motivi: 4. Prima la contrapposizione era tra alberi produttivi e il rovo improduttivo.nel discorso che se&ue ai versetti da 4< a 5A di tutto lLapolo&o %otam sviluppa un solo punto ed è lLimma&ine del fuoco che esce dal rovo e divora i cedri del $ibano. "anca in ambito biblico una riflessione sul fatto letterario..C. $L T conosce anche un altro apolo&o di questo tipo in 5 Re 4?)C “Ioas re d!Israele "ece rispondere ad Amasia re di Giuda# $Il cardo del Li%ano mand& a dire al cedro del Li%ano# '( in moglie tua "iglia a mio "iglio) Ma pass& una %estia selvatica del li%ano e calpest& il cardo” ) dove %oas) re del nord risponde ad una provocazione di masia re di (iuda. (dc C)I#4@. %n C)5A bimelech è identificato con il rovo) se non. .mia ombra) prima persona) se no. mani: $Lapolo&o non si inserisce bene nel capitolo) perch6 porta avanti una lo&ica che non è quella del resto. espressamente anti#monarchiche di tutto lL T. . 9uesto tipo di racconto propone una morale pi. Prendiamo la definizione di apolo&o.. $a distinzione tra favola e apolo&o non è netta.. K un breve racconto fittizio che serve come termine di para&one..e&li studi su questo testo si parla a seconda dei casi di parabola) favola o apolo&o. annuncia il re&no dei cieli. @. %l rovo diventa una minaccia verso &li alberi pi. %n (dc C abbiamo a che fare con un testo unitario o con la presenza di pi. 9uesta ultima espressione se no... %l &enere letterario. ltri testi simili sono pi. o meno esplicita. masia aveva sfidato %oas ad un confronto militare diretto. $Lattesa di un evento che irrompe dallLalto nel mondo e cambia i connotati della storia. %l popolo dopo la distruzione del tempio e la diaspora trova la sua &iustificazione nellLosservanza della le&&e. % si&nori di Sichem sono abbinati ai cedri. solo critica o rifiuto della monarchia: Secondo "artin 2uber è una delle pa&ine pi.4@ sembra in realt7 una sutura dellLapolo&o rispetto al contesto. 8na favola è un racconto fittizio che mette in scena persone eUo animali.e&li ultimi due casi il si&nificato è Jcon lealt7R abbinato con onest7.

Rispetto a questo quadro non cLè nellLapolo&o accenno al massacro dei candidati al potere.A fratelli per impossessarsi del potere.on solo ai v. 4@ ) mettersi allLombra di vuol dire cercare il riparo e la protezione di) mettersi sotto la protezione di e si tratta di unLespressione tipica del vocabolario della re&alit7. "entre nellLepisodio del capitolo è bimelech che cerca la re&alit7 e chiede lLappo&&io della &ente di Sichem. "entre qui è nellLesercizio del potere soltanto che viene criticata. CLè un certo disprezzo per la politica destinata a fannulloni e incapaci. %nvece qui cLè unLanomalia: %otam sopravvive per recitare lLapolo&o e per commentarlo ai vv. su basi teolo&iche. 4. C interpreta lLintervento di %otam) cioè lLapolo&o) come maledizione. %l contesto è chiaramente a&ricolo. /entro lLapolo&o sono &li alberi che cercano un candidato perch6 diventi re. 9uando altre correnti come quella deuteronomistica criticano la monarchia) la criticano pi. %n questo è diverso da 5 Re 4?)C o rispetto a 5 Sam 45) dove le imma&ini sono strettamente colle&ate alla trama. $a protezione offerta da un rovo è ridicola. Critica previa o ri&etto della monarchia: Critica di qualche aspetto o rifiuto tout court della istituzione monarchica: %l vertice dellLapolo&o sta alla fine. . 9ualLè la situazione del contesto: si dice che bimelech massacra i .)5>* >4)<) /n ?)45 la protezione di un sovrano è spesso para&onata a quella di un albero. /i questa stra&e lLunico superstite è %otam che nella lo&ica di queste narrazioni come 5 Re 44 di solito vendica il crimine subito.on si dice neppure che il rovo elimini &li altri alberi per re&nare lui. livello di contenuti. -ri&ine dellLapolo&o. $Lapolo&o serve come commento laterale al racconto che lo circonda. Chi ha inserito il testo ha scritto i vv. ?. $Lapolo&o parla della candidatura del rovo non delle conse&uenze che incombono sui sudditi. Sta a cuore la produzione di olio) frutti e vino.on è le&ato a quanto succede ma non ha effetto neanche sui sichemiti cui è rivolto: i sichemiti accettano bimelech come re.lasciano intravedere che lLapolo&o in s6) vv. Come in (n 4?)4I#5A) se uno to&lie lLapolo&o la narrazione scorre.on sembra che lLapolo&o sia critico a qualche aspetto della monarchia ma alla monarchia in s6 sì. del cap.on solo ma mettersi allLombra scarsa di un rovo si&nifica entrare in unLarea irta di spine) poco acco&liente. @. +s: %s >A)5) +z 4. lcune espressioni sembrerebbero lasciare intendere un’ori&ine antica. . 4<#5A mostra che il re&no di bimelech è stato disastroso per i sichemiti e per bimelech stesso.lLapolo&o critica la monarchia in quanto tale) mentre la critica che la narrazione rivol&e non è alla monarchia in quanto tale) ma ai difetti di bimelech.5 pone unLalternativa tra unLoli&archia) il potere affidato ai . %n realt7 lLapolo&o non contiene la cate&oria della maledizione) n6 come termine n6 come motivo. %n questo senso sembra crearsi unLopposizione tra il mondo produttivo e il mondo della politica &iudicato inutile.il v.. 9uando questa imma&ine compare è utilizzata in senso ironico: che ombra pu! offrire un rovo: . @. . %l v. ltra differenza: la trama del racconto. da 4< a 5A per connetterlo al resto della vicenda. "entre quanto dice %otam nei vv. .C*44*4> si dice che il . /i fatto se venisse tolto la trama non risulterebbe compromessa.$Lapolo&o è in poesia) il racconto è in prosa. C si onorano dei e uomini) lascia intravedere una fede non monoteistica.4<#5A dopodich6 esce di scena. K possibile che l’apolo&o fosse un testo conosciuto e che lLautore di (dc C lLabbia introdotto per sottolineare un punto fondamentale) la forte critica alla monarchia presente in %sraele. . %l capitolo descrive le vicissitudini del re&no di bimelech. %l si&nificato. $e espressioni al v. 5. antico della tradizione deuteronomista. ncora una serie di differenze tra lLapolo&o e il capitolo C. I#4@a) è nato autonomamente e 4@b è stato a&&iunto per colle&arlo al contesto.lLapolo&o lascia intravedere che ci sarebbero diversi candidati possibili) nel racconto di candidato ce nLè uno solo) bimelech.@. /i questo antefatto lLapolo&o non tiene conto.A fi&li di (edeone fuso con %erub#2aal) ma storicamente unLaltra persona) e la monarchia di uno solo dei fi&li) bimelech. >. Sembra pi.essuno si ricorda di qs parole e rea&isce tranne il commento a opera del narratore al v. $Lapolo&o non concorre a sviluppare la trama) è un momento di interruzione rispetto allo sviluppo.

on si ipotizza una societ7 senza re.re si limita a librarsi su&li alberi. Si insinua anche unLaltra cosa) che le motivazioni del rovo non possono che essere ambi&ue perch6 non ha nulla da perdere e tutto da &uada&nare. . Sul capitolo 5< ci chiederemo cosa spin&e /avide ad entrare nellLaccampamento di Saul e nel motivo che intravedremo avremo una chiave di comprensione dei tre racconti.)<* 4I)4* 4C)4*54)5@. (dc <)5C#>4 sono &li anziani che vanno da %oas) in 44)@ sono de&li anziani che cercano %efte.abal) poi se&ue il consi&lio di bi&ail e abbandona il suo pro&etto. 8na serie di elementi intrecciano i tre capitoli. riprese Jin quel tempo non cLera un re in %sraele) (dc 4. $a cattiveria di un potente di cui /avide è vittima.un sistema simile a quello che compare nel libro dei (dc dove esistono realt7 distinte che in caso di necessit7 si consultano: l pari di altre pa&ine lLapolo&o mette in evidenza i tratti di ambi&uit7 della fi&ura del re e verosimilmente la critica alla monarchia fu molto estesa in %sraele nellLideolo&ia deuteronomistica) poi durante lLesilio e il post esilio) ma era sicuramente pi. Prima /avide vuole uccidere . Tra questi episodi ce nLè uno intermedio 4 Sam 5@) la storia di . 9uale sarebbe il sistema preferibile alla monarchia: Horse una specie di oli&archia: . . Siamo nella storia dellLascesa al trono di /avide ed è in pieno svol&imento lo scontro tra /avide e Saul) il re ri&ettato da /io) che cerca di eliminare /avide che è &i7 stato unto ma deve fu&&ire. Poi ci sono de&li elementi inverosimili. Si pu! dire che nella memoria di %sraele sopravvive la coscienza di unLepoca in cui la monarchia non cLera. %n questo senso lLapolo&o contesta la monarchia in quanto tale. $a &elosia di Saul si scatena) e JbraccaR /avide) come dice 5<)5A) Jcome si inse&ue una pernice sul monte. 9uesto non vuol dire buttare via la corte ma sottolineare la propria di&nit7. .on cLè nessun servizio) utile nessuna produttivit7. 4. $Lunico persona&&io ne&ativo dellLapolo&o è il rovo. ritornello che spin&e alla monarchia) così per controbilanciarlo nel libro stesso cLè lLapolo&o che vi si oppone. 4 Sam 5? e 4 Sam 5<. Perch6 questo medesimo tema viene ripetuto due volte o tre: 9uesti racconti non riflettono racconti storici.el libro dei (dc troviamo a pi. nalo&amente nellLepisodio centrale anche .el contesto narrato sono i proprietari terrieri che cercano di &estire i problemi) ad es. %l tema non è lo stesso ma ha pertinenza. "ancano elementi di tipo cronachistico: &li episodi qui vo&liono caratterizzare i prota&onisti e passare una serie di convinzioni. . $a &elosia di Saul scatta a partire da 4 Sam 4I)C) quando /avide ha ottenuto la vittoria su (olia) diventando lLeroe nazionale.> .abal v. -biezioni possibili: intanto il libro dei (iudici presenta un mondo senza re. $e differenze) me&lio) non impediscono di riconoscere uno schema comune. 4 Sam 5?: Saul entra in una caverna e nella caverna ci sono /avide e i suoi che si parlano e Saul non se ne accor&e) come è possibile: Come pu! poi /avide ta&liar&li un lembo del mantello senza che se ne accor&a: Sono racconti ben costruiti. %stituzione inutile retta da fi&ure inutili. $Lunico candidato che accetta la re&alit7 è lLalbero che offre una protezione illusoria. /avide potrebbe uccidere Saul) ma lo risparmia per due volte.R Ci sono per! due circostanze in questa caccia allLuomo in cui la situazione si capovol&e.ei due episodi di 5? e 5< è Saul che non smette di inse&uire /avide sebbene &li debba la vittoria sui filistei.abal e bi&ail.on solo il libro di Samuele contiene pareri discordanti sulla monarchia) ma anche il libro dei (dc. antica. . % tre racconti presentano uno schema comune. +ssi dicono che lLapolo&o proviene dai &randi proprietari terrieri che dicono che per il loro peso economico non sono da meno del re. /avide il non violento: /i se&uito verr7 analizzato 4Sam 5?#5<. . Sia in 5?)4I) sia in 5<)54 è Saul a riconoscere di aver maltrattato /avide. % tre racconti presentano un medesimo schema. 9uesta critica allListituzione monarchica dice anche un rifiuto radicale: Per alcuni non è verosimile perch6 la monarchia era lLunica istituzione presente allLepoca.

%l fatto di aver ta&liato un lembo del mantello 0vers.. posto in circostanze favorevoli /avide è tentato di eliminare il suo nemico. + in fondo questo rappresenta lLideale della monarchia) lListituzione per non farsi &iustizia da soli. Sia Saul che . + rifiuta di procedere allLuccisione. 4=libro di Samuele Cap 5? Saul si rivela vulnerabile rispetto ad un &ruppo di armati.1 5. /iventer7 re e avr7 una casa solida. Per tre volte /avide si rifiuta di uccidere e questo non è un fatto scontato nella 2ibbia. 9uesti testi dicono che lLomicidio non pa&a e che NOPO d7 la sua protezione a chi rinuncia a farsi &iustizia da solo. l v. Saul lo sta inse&uendo come un nemico pericoloso. la prospettiva che affiora è che /avide subentrer7 al JpadreR nel potere. questa decisione di non procedere allLomicidio è le&ata alla convinzione che sar7 NOPO a fare &iustizia. %l paradosso è che questi tesori sono in mano ad uno che ne usa malamente) uno stolto. + quando lo esibisce al re) è un modo per evitare al re di confrontarsi. $’accento è posto sulla &iustizia divina. nonostante tutto questo /avide si considera fi&lio del malva&io. 5<)4A. $’idea è quella che il re sia un persona&&io sacro. %n entrambi i casi la tentazione di eliminare il malva&io viene colle&ata con la volont7 di /io. %n se&uito ssalonne) fi&lio di /avide) pur non avendo motivi di risentimento verso il padre) anzi nonostante la misericordia del padre dopo lLassassinio di mon) 5 Sam 4>)5>#5C e 4?)>>) tenter7 di ucciderlo. 5@)>I#>C. da /avide stesso in 5@)55 e da bisai in 5<)I. %l narratore biblico attribuisce il futuro successo di /avide a questa scelta. nonostante abbia beneficiato della sua protezione 0v. 5?)45* 5@)>A* 5<)5@. %l fatto che in tre capitoli successivi si accumulino elementi simili ha una funzione di accumulo per mandare sempre lo stesso messa&&io.abal che ssalonne moriranno senza aver ottenuto il loro scopo. Successivamente) /avide mette in evidenza la sua qualit7 etica 0avrebbe potuto ammazzarlo ma non l’ha fatto1. 5@ v. Senza saperlo e&li si mette nelle mani dei suoi armati.rude e di brutte maniere) rifiuta di prestare soccorso a /avide. <1) è il se&no della sua innocenza) pur potendolo eliminare) non l’ha fatto. 4. ?.onostante i motivi di risentimento plausibili /avide si rifiuta di procedere. 5@)4A#45. Poi . >. . 'ers.*4@#4<*54. %l prose&uimento del racconto dir7 che queste premonizioni si realizzano. 9uesto viene fuori in 5?)45) 5@)I* 5<)4. l contrario invece) sia bi&ail in 5@)5I) sia lo stesso Saul in 5?)54) in 5<)5@) annunciano a /avide che &razie al suo rifiuto di esercitare la le&ittima vendetta) avr7 successo.4 "orte di Samuele. dove /avide approva Saul che &li si rivol&e con quel termine. "entre chi &li viene prima) Saul) e chi dopo) ssalonne) vo&liono ucciderlo) /avide che è nella memoria biblica un &uerriero) sce&lie in questi casi la strada della non violenza) del non uccidere. /entro questo primo racconto si nota una dissonanza) nella scena della &rotta in cui /avide ha il nemico a portata di mano) in cui emer&e il tab. inizia a pian&ere) poi riprende la parola e riconosce che l’avversario è mi&liore di lui e &li chiede di preservare la sua discendenza quando sar7 al potere. Saul è una fi&ura patetica) al vers. 5 si dice che . l v.abal era molto ricco. Cap.abal 0in ebraico si&nifica stolto1) bi&ail 0sua mo&lie piena di fascino e sa&&ezza1 ver. . >> /avide dissee: J2enedetto il tuo sennoT J. $a motivazione deriva dal fatto che non si pu! stendere la mano sul consacrato del Si&nore.>.spontaneamente o in se&uito ai consi&li di bi&ail in 5@)>. di non stendere la mano sul consacrato. 5?)4> e 4<. . 9uesta tentazione è espressa da quelli che sono con /avide 5?)@. /avide rifiuta di prestare ascolto a chi &li dice di uccidere il re. C#4< c’è un dialo&o in cui /avide oppone la sua condotta rispettosa rispetto a quella di Saul. Sono tre racconti che hanno in comune la possibilit7 di omicidio del padre da parte del fi&lio erede.

>C1 Cap.abal è sprezzante in quanto non riconosce il favore che ha ricevuto e offende /avide definendolo uno schiavo che fu&&e dal suo padrone. 54) &li chiede di risparmiare i discendenti v. pian&e) riconosce di aver commesso il male perse&uitando /avide 0v. /avide accetta la lezione di sa&&ezza da parte di bi&ail. ?. bisai si propone ad accompa&nare /avide) entrano nell’accampamento e trovano Saul addormentato. Perch6 /avide ha inviato delle spie) per sfu&&ire: l v.abal ridicolizza la persecuzione in&iusta che sta subendo. lo&ica il vinto dovrebbe desistere dai propri intenti) tuttavia al cap.44 v. 5< /avide e Saul sono affiancati da un militare) rispettivamente da bisai e bner. 5A1. /avide viene a sapere che i pastori di . 5?#>41) in cui emer&e una &entilezza è diametralmente opposta all’arro&anza del marito. Rispetto all’atte&&iamento minaccioso di /avide) bi&ail lo esorta 0v. 4C la volont7 omicida di Saul o viene da /io o da altri uomini che la stanno su&&erendo. 5? /avide emer&e come esempio di moralit7) al cap. che morale. $a donna fa ritorno a casa) il marito è salvo dalla vendetta di /avide ma non è salvo dalla &iustizia di /io.>. %n questo secondo racconto entra in &ioco l’elemento della &iustizia di /io 0inse&namento sapienziale B la violenza omicida si ritorce contro il suo autore v.ella risposta Saul riconosce il suo peccato e &li promette di non far&li pi. 5< Saul è ancora all’inse&uimento di /avide 0è come se tutto l’episodio di +n&addi non fosse servito a nulla1) il che si&nifica che la sua benevolenza non ha dato &li esiti sperati. 9uesti comportamenti evidenziano il comportamento di un vinto.abal stavano ese&uendo la tosatura del &re&&e) e invia de&li uomini chiedendo&li una sorta di ricompensa 0le bande erano una minaccia1.5A &li chiede di non spar&ere il suo san&ue) e lo accusa di comportarsi come un cacciatore 0v. . 4. /avide prende l’iniziativa di entrare nell’accampamento di Saul. /avide si limita a sottrar&li la lancia e la brocca dell’acqua 0prende delle prove del suo passa&&io1. 4. @ le spie in realt7 son parte di una strate&ia offensiva. 8ltimo incontro tra Saul e /avide. bner rimane senza risposta. % soldati dormono intorno a Saul. v. 541) /avide &li restituisce la lancia 0v. il cuore &li si tramortì nel petto e nel v. < /avide si rivol&e ai suoi prodi per chiedere che venisse accompa&nato.>41 l’assassino) una volta divenuto potente) &li si sarebbe ritorto contro in termini di rimorso. 9uesta volta 0v. 9uando i predoni non sottraevano ricchezza) si aspettavano una ricompensa) un tributo) dai pastori. 4?#4< /avide rimprovera bner perch6 non ha ve&liato sul re) sul consacrato del Si&nore. del male 0v. l v. $a risposta di . /opo l’episodio della &rotta al v.AAA armati.4< v. della consacrazione re&ale. /avide considera 5 ipotesi: al v. Se il re continua nella sua violenza) /avide avrebbe il diritto di esercitare almeno la sua le&ittima difesa. 5? siamo in pieno inse&uimento di /avide verso Saul. bi&ail lo dissuade) mette in atto un discorso 0v.#>? dialo&o tra /avide e Saul. Pericolo che /avide si faccia &iustizia da solo) e che sia lui stesso a plasmare il suo destino invece di far sì che sia il Si&nore) 0v. 5@ /avide è espressione di sa&&ezza) nel cap 5< necessit7 politico# reli&iosa ri&uardo al tab. %n fondo questo trafi&&ere Saul con la lancia era ci! . l v. 5<1 a non rispondere violenza a violenza per non diventare come . 'ers. >5#>@1. nche /avide si mette per strada al luo&o in cui sono accampati e osserva la disposizione del campo. l cap.abbiamo la mali&nit7. i v. 9uesta decisione sorprendente di /avide diviene la ra&ione del movente dell’azione. /avide viene a sapere che l’avversario arriva v. %l capitolo si conclude con il matrimonio di /avide e bi&ail. l cap. Saul si mette con >. >I muore.5>#5?1) Saul benedice e riconosce che avr7 successo. . 5< nelle mosse di /avide si intravedono le intenzioni di eliminare il nemico.abal) uno stolto) che diventerebbe nemico di se stesso) 0v.5>1 politico#reli&iosa pi. bi&ail riconosce in /avide colui che /io ha predestinato ad essere &uida del suo popolo. 9uesto >= episodio sottolinea un’importanza 0v.551 e &li annuncia che il Si&nore render7 a ciascuno secondo la sua &iustizia 0v. 55#>?1 emer&e una volont7 omicida di /avide. 4I1) riconosce che /avide re&ner7 v. 55. 9uesto accumulo di episodi in cui /avide non si vendica) ven&ono &iustificati al Cap.

$a spie&azione potrebbe essere quella di stroncare la sua autorit7 simbole&&iata dalla lancia che viene portata via) non vuole comprometterlo nella sua vitalit7) nella sua forza 0simbolo della brocca dell’acqua1.)? si dice che Saul smette di cercarlo. +sibendo la lancia e la brocca ne fa dei simboli della sua &iustizia. si&nificativo) è menzionata sei volte contro le due della brocca.5A sproporzione di una battuta di caccia contro una pernice. 9uando nel dialo&o al v.#5> si ha una conferma di tutto questo.AAA armati: 9uesta tensione si risolve si v. l v.55 /avide pu! permettersi di restituire la lancia perch6 inutile) perch6 si è mostrato superiore alla lancia. . /i fatto al capitolo 5. /avide è venuto per disarmare moralmente Saul.4@#4< /avide rimprovera bner di non aver ve&liato sulla vita del re) &li mostra la brocca per dire che ha avuto tra le mani la vita del re. 8n modo per aprire alle considerazioni successive il re sta inse&uendo /avide senza motivi validi v. l v. /avide aveva l’intenzione di sottrarre lancia e brocca che ven&ono esibiti al v.4I è una somma di domande retoriche. vv. 5= ipotesi sharat) intenzione da parte di /avide di umiliare il re compromettendo sia la sua autorevolezza che la sua autorit7. del male e manterr7 la parola.on ci dice se il timore di /avide è eccessivo o . l v. @1 4= ipotesi: sembra che ci sia un piano premeditato) il lettore è portato a interpretare che /avide abbia l’intenzione di uccidere 0anche se il testo non si spin&e a quel punto1) nel v# C non ucciderlo implica che non ci sia stato un cambiamento di opinione) sembra che in fondo ci sia il consi&lio di bi&ail 0non stendere la mano sul consacrato del Si&nore1) senza che ven&a fatta alcuna menzione di questo nella narrazione. %n 4I)44 e 4C)4A Saul tenta di uccidere /avide con la lancia. C arriva la smentita di non uccidere. Per testimoniare che un atte&&iamento in &rado di dominare la violenza ottiene risultati mi&liori.el momento in cui mostra la lancia come trofeo in 5<)4< /avide testimonia che a differenza di Saul è in &rado di dominare il furore del re. v. . >= ipotesi è pi. Se /avide avesse se&uito il su&&erimento di bisai saremmo stati dinanzi ad un rovesciamento delle parti. %nvece /avide non compie questo. Tre ipotesi: # # # 4 cambio di opinione da parte di /avide* 5 possibilit7 0verbo sharat1 non inteso come uccidere ma umilare il re* > non è /avide ma bisai che aveva l’intenzione di uccidere Saul 0v. 4@ si riferirebbe al luo&otenente bisai. Contrariamente a quanto pensava bisai) /avide non aveva intenzione di uccidere il rivale. Perch6 mettere a repenta&lio la vita per prendere lancia e brocca: Perch6 questa scene&&iata: Perch6 /avide va nellLaccampamento di Saul: $Lobiettivo di /avide era la sottrazione dei due o&&etti da esibire nel confronto a distanza con bner e con Saul. /avide si rifu&ia presso chis di (at.54. /ue o&&etti che sono simbolo di vita e di morte) la brocca e la lancia. 4<) ma si è &uardato bene dal dirlo ai compa&ni. 5.che aveva tentato di fare Saul nei confronti di /avide. Promette anche che non &li far7 pi. questo punto bisai dice ad altra voce quello che sembra essere l’intenzione di /avide. %l v. /a strumento di morte per /avide la lancia lo sarebbe diventata per Saul. + in 5A)>> si diceva che aveva rivolto la lancia contro (ionata) indicando che il destino di /avide era se&nato) in 55)< la lancia è in mano a Saul quando viene a sapere che i sacerdoti di "oab hanno aiutato /avide e decide di sterminarli.4C.4. $a lancia non è solo un simbolo di morte ma è anche lLinse&na distintiva di Saul) il simbolo del suo atte&&iamento a&&ressivo contro /avide. %n qualche modo per dimostrar&li che il suo furore è insensato. llora cosa è andato a fare da Saul in mezzo a >. C#4@ nel modo se&uente. Saul riconosce il suo peccato v. plausibile) il v. $a lancia ha un rilievo pi.

sapienziale del capitolo 5< ma non è così palese. 9ui ritorna una preoccupazione &i7 venuta fuori in 5? dove /avide aveva osservato ai suoi uomini che non avrebbe steso la mano sul consacrato del Si&nore. %l motivo della lancia rimanda allLa&&ressivit7 di Saul nei confronti di /avide. Si tratta di scrivere una storia credibile veicolando ci! che interessava. Cap. %n base a questa ideolo&ia i capp. ltro aspetto. %ncontro con . 9ui è una proclamazione a tutto lLaccampamento. Possibile sviluppo diacronico dei tre racconti. /entro questo quadro di violenza si vanno a contrapporre una serie di episodi che dicono il tentativo di far uscire la vicenda da questa lo&ica.abal stesso è un duplicato di Saul e /avide nellLepisodio è tentato di comportarsi come lui. partire da 5<)4? /avide parla ad bner. di eliminare /avide.on porsi allo stesso livello del marito.ella linea della teolo&ia deuteronomistica i capitoli da 5? a 5< vo&liono dimostrare che /avide si è meritato la re&alit7 con la sua &iustizia) mentre Saul si è squalificato da solo a causa del suo atte&&iamento e delle sue infedelt7 ripetute. l v. Si sarebbe ispirato al 5< ma mettendo in evidenza la qualit7 etica di /avide. Solo con il capitolo 5< /avide ra&&iun&e lo scopo di quella richiesta e riesce a placare Saul.4<)4?#5> prima del duello con (olia si narra che /avide era stato assunto a corte per calmare con la sua cetra la follia del re. . 4<)5> aveva detto che la musica aveva ottenuto lo scopo. ampio è la successione al trono di Saul.abal e bi&ail. /opo lLepisodio di (olia lLira di Saul si era esasperata e a quel punto cLerano stati i tentativi di omicidio. %l capitolo 5? è pi. Spesso coppie di racconti: duplici &li attentati di Saul) duplici i &esti di non violenza di /avide) /avide e Saul con il loro luo&otenenti. %nteressante è chiedersi il senso della narrazione che si ha sottLocchio. K impossibile verificare se ci sia un vero racconto storico alla base della narrazione ma si tratta allo stato attuale di un racconto fittizio. $Lobiettivo primo dellLincursione di /avide è smontare la furia di Saul) ma nel fare questo /avide ribadisce una convinzione) il re rimane il consacrato del Si&nore e deve essere protetto.4< /avide menziona espressamente il re come consacrato del Si&nore: è intoccabile. bisai propone una nuova soluzione in 5<)I) uccidere in un sol colpo Saul. 9uale il si&nificato dei tre racconti: Cap. bi&ail lo conduce in . .5@. 5@#5< sarebbero stati elaborati. Capp. /avide aveva dichiarato di volere eliminare . "odo biblico per esprimere la follia. veva tentato (ionata 4C)?#@ di far prendere consapevolezza al padre che stava cercando di uccidere un innocente.fondato. .4I#4C. moralistico dellLatte&&iamento pi. Racconti presentati come storici in realt7 scritti nel contesto della corte per veicolare questa ideolo&ia rispetto alla fi&ura del re.abal non lo riconosce e viene punito. %n questo percorso recuperiamo lLepisodio del capitolo 5@ con la lezione di bi&ail. %l capitolo 5? sarebbe quello creato per ultimo. %n questo senso se aveva prima risparmiato Saul lo aveva fatto non perch6 pacifico ma perch6 non biso&na toccare il consacrato del Si&nore. /avide cerca di fare emer&ere una re&alit7 di se&no positivo. $a notizia iniziale del cap) la morte di Samuele) e il nucleo pi. %n tutti e due i casi la narrazione diceva che un cattivo spirito divino si era impadronito del re. .abal. $a cosa non si risolve. lmeno in parte questi capitoli sono una sorta di &ioco di specchi tra Saul e /avide. /avide si oppone e come se il suo doppio rifiuto di uccidere Saul dicesse che lLunico modo per uscire da questa spirale sia di opporre un atte&&iamento diverso. Tratto tipico dellLideolo&ia deuteronomista: il Si&nore premia e benedice i &iusti) per questo /avide sale al trono. Scopo: convincere il lettore della le&ittimit7 del potere di /avide sullL%sraele del nord. /i fatto Saul non cercher7 pi. %l quadro pi. llLuscita dalla &rotta di +n&addi 5?)4A#4< /avide dice di essere perse&uitato senza motivo. antico del capitolo 5< portano avanti la linea ideolo&ica di soste&no allListituzione monarchica. Si vuol trasmettere lLinse&namento teolo&ico che il consacrato del Si&nore va rispettato. $a missione era di &uarire il re dalla sua a&&ressivit7 folle. CLera biso&no di costruire unLepopea perch6 &li interlocutori riconoscessero in questa vicenda esemplare i contenuti della propa&anda. Chi ha ricevuto la consacrazione re&ale è intoccabile. K come se /avide dicesse non si tratta di sostituire un re violento e san&uinario con un altro re u&uale a lui.

+ffettivamente la cosa non è chiara nellLebraico e anche a livello di critica testuale cLè il se&no che il problema è stato percepito nella trasmissione del testo. Si dice che .. %n questo senso cLè un fatto simbolico. %l racconto ci dice che /avide ha &i7 versato molto san&ue. lo intende come un mashal) una parabola o no: Si propende per il carattere fittizio del racconto. Con lLinizio del capitolo 45 entra in scena . +ffettivamente quanto .atan espone i fatti la narrazione ha tratti tipici di un racconto fittizio. /avide aveva sposato "iGal) fi&lia di Saul) ma lLaveva dovuta abbandonare. 8n percorso che lo porta a confrontarsi con la morte che di qui in avanti non abbandona la casa di /avide 0diversi fi&li perdono la vita. Ripresa da alcuni testimoni della 'etus latina. . bi&ail ricorda a /avide che il suo vero interesse è non spar&ere san&ue perch6 la violenza &enera violenza.lLaltro con le condizioni di recezione di /avide. Per! costruita in modo tale che nulla spin&a a colle&arla ad un fatto realmente accaduto come costruzione narrativa. %l problema se lLerano &i7 posto altri. 8n cammino in cui si tratta di far verit7 su quanto è successo per ricevere il perdono e la consolazione di /io. K una storia per certi versi possibile.5.4I). (li sottrae la lancia simbolo di a&&ressivit7) riconosce il valore del consacrato del Si&nore che per lui vale e &li chiede di non spar&ere il suo san&ue) di non essere pi. Perch6 /avide lo prende come un caso reale: Ci sono 5 risposte.. l capitolo 44 si racconta il celebre peccato di /avide. lcuni filoni delle versioni antiche modificano lLinizio.1 nalisi narrativa.atan: 5 Sam 45)4#. Per i pi.atan che &li ricorder7 che lLuomo violento è destinato a subire violenza 5 Sam 45)C#4A. Se è vero che lLinizio sembra incerto la reazione collerica del re to&lie lLequivoco. +d è un percorso di sa&&ezza che non ha valore assoluto ma ri&uarda i suoi rapporti con Saul. 4. Se bi&ail lo ha fatto rinsavire unLaltra donna &li far7 perdere il senno: 2etsabea) per cui far7 morire il marito 8ria) lLittita e sar7 il profeta .atan interpella /avide come se fosse un &iudice che deve risolvere un caso: il se&mento a&&iunto dice che .atan viene inviato al re peccatore e &razie allLaccusa /avide compie il suo cammino di presa di coscienza. /ove cLè la traduzione Jevitando di prendereR in ebraico cLè il verbo hamal) radice hml) che vuol dire risparmiando ma anche aver piet7: sarcastico) perch6 lLuomo ricco avrebbe avuto piet7 del suo bestiame. violento. + tutta la messinscena diventa lezione di sa&&ezza data da /avide a Saul. $a tradizione lucianea della $VV testimonia un testo a s6. Come /avide ha inteso questa storia: Come esposizione di un caso reale o come racconto fittizio: 9uello che viene raccontato in 5 Sam 45)4#?. %nvece di cominciare con il racconto al v. Cap. 45)4 . Per questo il capitolo 5< non è espressione di moralismo ma lascia intravedere una sa&&ezza diversa da parte di /avide. +lementi che contribuiscono alla connotazione del racconto in questo senso sono il carattere anonimo dei persona&&i) lLesa&erazione nella connotazione dei prota&onisti. %l fatto che i persona&&i e il luo&o siano anonimi è tipico di questi racconti.atan e attraverso lui /io per fare verit7 su quanto è successo. /avide sposa alla fine del capitolo 5@ bi&ail) cioè sposa una lo&ica diversa.4 in queste versioni cLè un preambolo.atan e 5. /avide capisce da bi&ail che se vuole sopravvivere a Saul lo deve disarmare. Cap.R 9uestLalternativa che va nella linea di un caso reale effettivamente riflette lo sviluppo del racconto. Saul promette e manterr7 ma non sappiamo se per scelta o per le circostanze: poi muore.ha a che fare con il modo di raccontare di . /avide e il racconto di . + anche lLaccenno sul fatto che lLuomo ricco vada a prendere la pecorella allLuomo povero per risparmiare il proprio bestiame. 9uesta non violenza di /avide non è se&no di una sua qualit7 morale ma percepisce che questa non violenza &li conviene. e 5.quellLepisodio specifico a rinunciare alla violenza.atan disse: JRisolvimi questo caso.)I#C /avide torner7 ad uccidere. per /avide era un mashal) altri dicono che la reazione di /avide testimonierebbe che /avide considera tutto questo come un fatto reale.

5. Per /avide . insieme di detta&li.atan vede il crescendo di queste indicazioni.atan. $a presentazione non è neutra. Si lascia intravedere un si&nificato diverso delle propriet7 e un investimento particolare dellLuomo povero per quellLunica bestia. $a &ravit7 non sta nel furto del bene) ma di non aver colto la rilevanza affettiva di cui quel poverLuomo investiva lLanimale.atan descrive come la pecora ven&a trattata come una fi&lia.< /avide ci! che condanna non è tanto il furto) ma il fatto di non aver avuto piet7.atan squarciasse il velo. . è arrivata a /avide la promessa di /io di una discendenza che durer7 nel tempo. /avide era sotto pressione. 9uesta insensibilit7 rende odioso il furto e) fatto pi. + infatti /avide si dichiara rispetto a questa situazione in&iusta. Si parte con una descrizione sobria.atan evita di esprimere così un &iudizio e lascia che sia lLascoltatore a manifestarlo. Situazione so&&ettiva di /avide.> il contrasto continua qui. . 8no possiede bestiame minuto e &rosso) v. 45.atan fa tutto il possibile per manipolare /avide e per condurlo a prendere posizione nei confronti del povero e perch6 il carattere fittizio ven&a scordato. $a pecora era piccina) si disse che lLuomo povero aveva dovuto comprarla 0il ricco aveva ereditato:1. Tra lLaltro è interessante co&liere che anche il &esto sacro dellLospitalit7) perch6 era momento di condivisione della vita) in questo caso riservato al viandante è falso perch6 non condivide ci! che possiede ma ci! che ha sottratto al povero. < è il verbo hamal) non avere avuto piet7. %n &ran numero per il primo) nulla per il secondo se non una sola pecorella crea il contrasto.atan disse a /avide: “tu sei *uell!uomo” è come se con quelle parole . v.il modo di raccontare la storia: . 5Sam cap. %l prose&uimento della presentazione di .4. &rave del furto) lo rende disumano) crudele e questo /avide denuncia.atan non è un persona&&io qualsiasi ma &ode di un peso e di una credibilit7. 9uando lLuomo ricco viene a prendere lLunica pecora del povero) al v.on averla evitata al v. /ue uomini) uno ricco e uno povero. %l fatto che /avide scatti) manifesta non solo la sua indi&nazione) sete di &iustizia) ma dice anche la sua esi&enza di riabilitarsi ai propri occhi) come re &iusto) è come se i suoi eccessi di in&iustizia ieri fossero compensati in un eccesso di &iustizia o&&i. Per ottenere questo effetto .atan prepara lLascoltatore a interpretare il finale in un certo modo. 9uesto modo serve a squalificare lLazione del ricco e a renderla i&nobile e odiosa. $a vicinanza concorre a porre in contrasto le loro condizioni. 9ueste parole) “tu sei *uell!uomo” obbli&a ad una serie di riletture) obbli&ano a rile&&ere la realt7 in cui /avide è implicato) e obbli&ano a rile&&ere il senso di quella pena capitale che lui ha invocato. %l modo con cui riferisce lLazione . 9uesta strate&ia narrativa fa passare in secondo piano il carattere fittizio di ci! che si racconta perch6 chiede un pronunciamento. 9uesta strate&ia narrativa di . llora . %l prose&uimento del racconto mette in evidenza il rapporto tra la storiella di . /allLaltra . ttraverso di lui in 5 Sam .atan punta a suscitare in /avide una &ran simpatia per il povero.5) lLaltro una sola pecorella.la situazione in cui /avide si trova quando viene confrontato con questo racconto. "entre del bestiame del ricco si occupavano i salariati) . 8n accumulo di detta&li che servono a caricare in termini emotivi la descrizione di questo povero. 8sato nel passa&&io finale del mashal concorre a rafforzare il tono di insensibilit7 del &esto. 'iene fuori l’ira di /avide) che lo colloca al di l7 del suo ruolo di &iudice) “*uest!uomo merita la morte” è eccessivo 0per il furto nell’ T non è mai ammessa la pena di morte1. $Luomo povero compensa la mancanza di beni con un di pi.atan al v. Squarcia il velo che in quel racconto fittizio rappresenta una realt7 concreta. +’ come se la strate&ia di .? di nuovo torna al tono neutro delle prime battute) non cLè pi. 9uesto è per! solo uno dei due elementi perch6 /avide prenda come un fatto reale una storia fittizia.atan facesse uscire in /avide il lato mi&liore. di tipo affettivo che rende il valore dellLanimale inestimabile rispetto al valore commerciale.

Hinale: ma ci! che /avide aveva fatto era male a&li occhi del Si&nore.atan “tu sei *uell!uomo” pu! essere anche rivolta al lettore) il quale pur non avendo computo un fatto della stessa &ravit7) è invitato a mettersi di fronte alla propria coscienza. Sintetizzando il dramma: rapporto sba&liato tra padre e fi&lio che finisce in modo tra&ico. lla base una certa forma di violenza innesca una catena da&li esiti imprevedibili. %l fatto che . +’ vero che ascoltando quel racconto) basta a lasciar venir fuori che nessuno è immune da qualche forma di concupiscenza. %n alcuni casi la narrazione biblica 0inizio prova di bramo1 permette a noi di avere una visuale diversa rispetto a quello che viveva bramo.) se lo incontro per strada mi impone un riconoscimento 0un’ermeneutica1) vuol dire che tutto il discorso della rivelazione non mi sottrae mai da una interpretazione. %l racconto mette il lettore nella stessa posizione di &iudice e di imputato. Richiama la preziosit7 di quanto è stato sottratto e la disumanit7 di tutto questo) ai versetti C#4<. Ci sono &li elementi di un conflitto &enerazionale. . 9uel racconto ha fatto venir fuori il /avide mi&liore. $a vicenda: la morale della favola) le&ittimit7 della dinastia di /avide: Piani di ssalonne) sono destinati a fallire perch6 contrari al piano di /io: /avide ha sacrificato il fi&lio per la ra&ion di Stato: %l narratore vuol se&nalare che certi sba&li hanno delle conse&uenze &ravi: +’ difficile rispondere a queste domande. %l racconto lascia . /i per s6 alla fine vince il padre) per! questa vittoria diventa una disfatta) e poi perch6 /avide non riesce a fare di ssalonne un de&no successore. $a verit7 della 2ibbia non sta solo nella verit7 delle vicende) anche quando una vicenda non è realmente accaduta) non per questo non è in &rado di far affiorare la verit7) nel senso che fa venire fuori la verit7 esistenziale dell’uomo. Siamo fuori da una realt7 ma&ica) fondamentalista. +’ un re che deve impedire una successione ille&ittima) in modo improprio. ti lasci implicare dentro un racconto pi. 8ltimo para&rafo /avide e ssalonne. 8n tempo si diceva Jè scritto sulla 2ibbiaR e basta. 9uella mannaia di . 8n padre anziano e un &iovane ambizioso che punta al potere e poi perde la vita.d esempio) al versetto >) le parole che dicono il rapporto della cura del povero verso la pecorella 0era per lui come una fi&lia1) rimandano alle parole di 8ria quando si rifiuta di andare da 2estzabea sua mo&lie. autentica nel rapporto dell’uomo con /io) me&lio di altri testi. viene fuori la realt7 di ci! che sei1. 5Sam cap 4> cap 4I Storia di ssalonne. la verit7 biblica: $a nostra tradizione ritiene si&nificativi anche se si tratta di testi umani. nche qui il lettore è messo in una posizione privile&iata rispetto a /avide.atan sottolinea la disumanit7 di /avide 0come il ricco aveva salvato le apparenze rispetto all’ospite) così come il marito si rifiuta di andare dalla mo&lie) così /avide cerca di salvare le apparenze1.atan dissimula una realt7 che /avide non voleva vedere) dopo questa storia /avide non pu! rifiutare di &uardare in faccia la realt7. $a ma&&ior qualit7 nasce l’idea che /io è venuto incontro all’uomo 0parola di /io1. bbiamo assunto in positivo il si&nificato dello spessore umano della 2ibbia. Perch6 vale di pi.oi siamo usciti da circa un secolo da un approccio fondamentalista della 2ibbia.atan arrivi a corte non è un fatto casuale ma è stato mandato dal Si&nore per mettere al corrente /avide che aveva fatto qualcosa di sba&liato. %n che senso è diverso: +’ ispirato è vero) ma non devo perdere di vista che se il culmine della rivelazione (es. +’ vero che c’è sempre stata una mediazione umana) e che la 2ibbia non è un distillato di /io. 8no dei problemi è che il padre che ama il fi&lio invece di educarlo lo vizia) non c’è semplicemente un conflitto tra padre e fi&lio che punta all’autonomia 0tipo fi&lio prodi&o1 conflitto tra il ribelle e il potere costituito del sovrano. /opo questo richiamo il finale del racconto di . %l racconto di . %nteressante come i racconti biblici cerchino di implicare anche i lettori) e in questo senso viene fuori la capacit7 veritativa del racconto 0pi. Testimonianza pi.

5D scena l’impotenza di /avide. /avide va incontro ad un desiderio) la violenza è entrata nella casa di /avide) e di fatto non la lascer7 pi. Scena successiva) ssalonne che si vendica. la sua situazione di padre. /avide non affronta la situazione nel calmare ssalonee e nel condannare mnon. /avide non fa nulla per evitare il pe&&io. $o stile letterario dei due racconti è differente. &rave) quando viene a sapere dell’accaduto) /avide si adira verso il primo&enito ma non rea&isce) si mostra debole. /i fatto /avide sta perdendo presti&io mantre l’importanza di %oab sta crescendo) %oab &ioca il ruolo del re. /opo lo stupro mnon odia Tamar e fa finta di non conoscerla. 55) il fratello di /avide lo rassicura perch6 non sono morti tutti i fi&li) ssalonne era deciso ad uccidere mnon sin dal momento dello stupro. Reazione di /avide quando viene a sapere dell’accaduto. Per comprendere la vicenda dobbiamo risalire al racconto di /avide con 2etsabea. $’adulterio è se&uito dall’assassinio di 8ria) un fran&ente &rave) ma /avide resta sempre /avide) non è lui che l’uccide ma i nemici. Prima invita il re e tutta la corte. l v. Risulta un padre indifferente) passivo. Sta venendo fuori che i fi&li non prendono pi. ssalonne fa uccidere mnon) l’assassinio non viene di nascosto) ssalonne ordina ai servi di commettere l’assassinio di fronte a tutti. Conflitto tra mnon erede al trono e ssalonne. Percepiamo in 5Sam 44)5. 5Sam 4>)5>#5C. ltro fatto pi. 5Sam 44 è conciso) lapidario) mentre in 5Sam4> l’elemento passionale è pi. 2etsabea non oppone resistenza mentre la sorella usa violenza. Siamo reduci dal momento di debolezza di /avide che avr7 conse&uenze &ravi. 45 %oab continua la &uerra e sta per conquistare la citt7 Rabb7 la campitale de&li mmoniti. nmon Gilab e ssalonne terzo&enito. evidente) la brutalit7 non viene dissimulata. /urante la tosatura delle pecore) ssalonne invita tutti i fi&li del re. /a una parte ssalonne vuole che la vendetta sia nota. 5Sam 4> versetti <#. . +’ la prima volta che /avide non va in &uerra) l’inattivit7 di uno e la solitudine dell’altra si incontrano. %n entrambi i racconti non c’è un esplicito &iudizio morale in 5Sam 4>) mentre nel racconto di 2etsabea c’è il &iudizio di /io. /a una parte si dice che /avide viene colto alla sprovvista 0nessuna arte di buon &overno1) c’è la pantomima del lutto) si straccia le vesti si butta per terra pian&e il fi&lio morto. %n questo senso) non c’è un’azione educativa del padre verso i fi&li) non impone discipline) non corre&&e. la fi&ura della comparsa che di un attore del dramma. %n questo capitolo /avide fa pi. Cap 4> v4#55. questo punto ssalonne chiede a /avide di mandare mnon come primo&enito 0sembra che il secondo invito sia pi.intravedere che /avide perde il controllo della situazione perch6 tempore&&ia troppo) in questo modo trascura i suoi doveri di padre e di re. $atitanza che si riveler7 dannosa. %n questo il reato viene fuori in tutta la sua crudezza. /ue tappe principali: un primo conflitto quando ssalonne assassina mnon 0altro fi&lio di /avide1 5= la ribellione di ssalonne contro il padre. /avide rifiuta perch6 sarebbe un onere eccessivo. /avide e 2etsabea. ltro detta&lio del cap. ssalonne Tamar e nnon capitoli 4> e 4?. e 54.) condanna di /avide da parte di . nche in questo caso /avide non si accor&e di nulla) l’odio di ssalonne era evidente per aver oltra&&iato la sorella. $a narrazione biblica è molto concisa. Poteva pensare che ssalonne non avrebbe lasciato non vendicato il fatto. /all’altra ssalonne fu&&e subito dal nonno materno nella terra di (hesur. Successione al trono di /avide di fatto chiunque anche se violento vede me&lio di lui. $a causa del conflitto è la sorella Tamar. Passano 5 anni e ssalonne trova l’occasione &iusta di vendicarsi di mnon c’è la vendetta. %n 45)5< se /avide non si muove chi ha diritto sulla terra è %oab il &enerale. Oa difeso ci! che suo padre non ha difeso. C’è un re) ma %oab di fatto tiene in mano il potere. interessante per ssalonne1.atan) e ssalonne entra in scena.

Secondo atto del dramma. $’iniziativa viene presa da %oab &enerale e poi dallo stesso ssalonne. /i fatto risulta assente) non rea&isce. il che mette sotto &li occhi di tutti il dissidio tra padre e fi&lio.>#?. Perch6 sa che quella è lLora in cui chi vuole ottenere &iustizia va a cercare il re. ssalonne per tre anni sta in esilio) /avide &li è ostile) per! non prende nessuna decisione) non desi&na nessuno al trono. cquista un carro e dei cavalli) si circonda di @A uomini che correvano dinanzi a lui. Per due volte l’iniziativa non parte da lui. 4. ltro capitolo in cui /avide non fa una &ran fi&ura. /avide tendeva a privile&iare la sua &ente) del sud. 9ual è lLaspetto tra&ico: Tutto avviene a prezzo della perdita del fi&lio.emmeno questa volta cLè dialo&o tra padre e fi&lio. . Tutto il cap. Se si va a vedere quello che prediceva il vecchio Samuele della re&alit7 in 4 Sam I)44#4I sembra che si avveri qui. 2riciolo di ironia) mentre ssalonne ha &i7 deciso di far fuori il padre questi lo lascia partire in pace. 9uando scoppia la rivolta) v. /i fatto /avide perde unLaltra occasione per sanare il rapporto difficile con il fi&lio. %ronia del brano %oan coinvol&e una donna di TeGoa per presentare un caso fasullo) e per due volte questa donna fa dei complimenti che non stanno n6 in cielo n6 in terra. v. %l confronto avviene con le armi.?D scena. Cap. /avide salva la sua vita e il trono ma perde un altro fi&lio. 9uesta situazione dura per due anni. %l racconto lascia intravedere un ssalonne poco diplomatico. "a /avide non fa domande e lo lascia partire in pace v. K chiaro che ssalonne vuole fare altrettanto. /avide non vuole la morte di ssalonne) ma la provoca indirettamente. Sulla reazione di /avide il testo è reticente. Persone pi. 4@ le ambizioni di ssalonne.>> riconciliazione viene riferita in modo sobrio. Reazione di /avide al ritorno del fi&lio è il silenzio. CLè lLoma&&io) il bacio come se&no di riconciliazione) se per! il versetto viene messo di fianco a (n ?@)4#4@ si vede che lì cLè una riconciliazione in cui si rile&&e la storia in modo positivo. 9ui no. ssalonne &ioca su questo contrasto e accusa il re di trascurare le cause della &ente del nord vv. Ci! che è interessante è che l’iniziativa parta da %oab e non da /avide. bbiamo la percezione che non si arrivi a un chiarimento. %ntanto il re suscita simpatia perch6 vittima della con&iura e poi torna la scaltrezza di /avide. % due non si sono mai parlati francamente. %oab fa tornare ssalonne. 4? riconciliazione provvisoria tra /avide e ssalonne. Per due anni è stato buono) poi si riconcilia e viene rile&ittimato a&li occhi dellLopinione pubblica. /urante la ribellione /avide recupera punti. /avide si rifiuta di riceverlo 4?)5?. v. %n modo ironico si sottolinea ci! che /avide dovrebbe essere e che non è. (razie allLintervento di %oab) ssalonne torna a casa. Così viene detto in 4?)5I. ssalonne viene ad assumere il volto di prepotenza e abuso della re&alit7 che Samuele aveva lasciato intendere. Sono possibili 5 ipotesi: # # ssalonne è l’erede al trono e pensa che non sia opportuno lasciarlo troppo tempo lontano dalla re&&ia. ssalonne vuole anche essere un &iudice. $a riconciliazione è formale. %l re è ormai il classico potente manipolato. 8n modo per rendersi popolare. /a questo punto di vista è pe&&io dellLesilio. Per due volte manda a chiamare %oab) poi incendia un campo per farlo venire) alla fine viene e va da /avide per convincerlo a riconciliarsi con il fi&lio. qui ci viene riferito il primo confronto diretto tra padre e fi&lio. Per questo ssalonne forza %oab per obbli&arlo a intervenire in suo favore. $a ribellione di ssalonne 5 Sam 4@#4I. CLè una tensione tra le trib. astute e intelli&enti di lui lo stanno &estendo.C. Si alza presto al mattino e va alla porta della citt7. 9ualcun altro prende l’iniziativa %oab si inventa uno strata&emma per far tornare ssalonne. Perch6: %l racconto non lo dice. ssalonne viene a chiedere al padre il permesso di andare a +bron per compiere un voto. questo punto fa trapelare le sue intenzioni. $Latte&&iamento dipende dal re) è una squalifica pubblica. %oab potrebbe essere implicato nelle manovre di successione* sapendo che ssalonne è una testa calda preferisce che si eviti che commetta danni in terra straniera. Per 5 Sam 5)4#? e @)4#@) +bron era il luo&o in cui /avide era stato istituito re. del nord e del sud.4>) e /avide viene colto di sorpresa) non ha .

%n tutto questo /avide riesce a salvare la pelle e il trono. %nesperta. .dispone di un esercito mi&liore. %n questo modo /avide riesce a rior&anizzare le sue truppe. 4 Re 4)<: suo padre non lo contrari! mai.e risulta un re distrutto dal dolore incapace di affrontare la situazione. Come se per /avide sentimento e ra&ione divaricassero. %n questo senso è emblematica nella sezione della successione al trono che /avide non sce&lie il successore. +d effettivamente accadr7 così. $a ribellione. $a morte di ssalonne e il dolore di /avide) capp. %oab e &li altri ufficiali di /avide combattono da anni al fianco del re.)4?b si dice che /io rimane dalla parte di /avide. %l conflitto che oppone ssalonne a /avide dice che nessuno vince davvero. Per! il racconto mette in evidenza che /avide ha perso il controllo della situazione. llo stesso Samuele 4 Sam I)4#> era successo qualcosa di analo&o. /avide incarna il dolore e %oab ra&iona. esperienza. /avide è incapace di intuire cosa stia accadendo. 4<#4I. questo esercito si contrappone una truppa messa su da poco. %n questa circostanza %oab perder7 la batta&lia e pa&her7 con la vita 4 Re 5)5I#>?. lla fine ci! che porta alla morte di ssalonne e al dolore di /avide è stato un mancato dialo&o effettivo tra padre e fi&lio. del nord e la storia successiva dir7 che queste tensioni condurranno allo scisma) per! nel momento in cui ssalonne viene ucciso risulta chiaro che le trib. 4. 5A finir7 presto perch6 il popolo rimane dalla parte di /avide. Convince il suo consi&liere Cusai a rimanere con ssalonne in modo da farne fallire i piani.ei primi capitoli di 4 Re cLè il partito di donai di cui fa parte %oab e quello di Salomone scelto da . .on solo disobbedisce al re senza conse&uenze) ma è addirittura lui a impartire ordini al re. /avide ha lasciato andare le cose. si tratta di un colpo di stato. Chi mostra realismo è %oab. +mblematico il racconto da 4I)4C a 4C)@) scena dellLarrivo del messa&&ero che annuncia a /avide la morte del fi&lio. Perch6 ha pi. %n questo fran&ente dellLassassinio di ssalonne il persona&&io decisivo è %oab. del nord non sono in &rado di trovare un capo carismatico) alternativo a /avide. Sembra difficile poter trasmette un carisma ai fi&li.atan) 2etsabea aiutati dal sacerdote Sadoc e dal &enerale 2enai7 4 Re 4)44#?A.. 5. Perde per! il fi&lio. . $o strate&a della situazione è %oab. . Che ha il sopravvento. % tre motivi per cui /avide trionfa. %n questo secondo racconto in 5 Sam 4. /opo la morte di ssalonne donia ha diritto di successione) ma anche lui è un fi&lio viziato. %n questo il racconto non fa nulla per nascondere che il potere lo detiene %oab. ssalonne punta sulle trib.on pu! trasformare una vittoria in una sconfitta. . Rispetto a un re troppo debole) %oab incarna la ra&ion di stato.onostante &li ordini di non fare del male al fi&lio dati da /avide %oab disobbedisce e uccide ssalonne e in se&uito al 4C)<#C %oab convince /avide ad apparire davanti al suo esercito quando è abbattuto dal dolore. >. . nche la ribellione di Seba del cap./avide è ancora molto popolare per &ran parte della popolazione.consapevolezza che da questo momento i due non si incontrano pi. causa della sua intelli&enza. $e vicende della ribellione) 0da vedere da soli1. /ato comune ad altri persona&&i biblici: 4 Sam 4)45 e 55#5< al vecchio sacerdote +li che non era riuscito a farsi ascoltare dai fi&li. + anche lLassenza di una qualsiasi educazione ai compiti futuri.