Regione Calabria – Dipartimento 11 Istruzione - Cultura - Università - Alta Formazione - Ricerca Scientifica - Innovazione Tecnologica

SCHEDA N. 1 DI RILEVAMENTO per Edifici Scolastici ritenuti non sicuri per la pubblica incolumità dagli uffici tecnici competenti in caso di terremoti

1. PRELIMINARI
1.1 CATALOGAZIONE SCHEDA
Scheda: SC […] Aggiornamento: [data] Codice Istat Comune Rev. […] Comune

2. INQUADRAMENTO EDIFICIO ED AREA DI SEDIME
2.1 INQUADRAMENTO TERRITORIALE EDIFICIO
Denominazione e Tipo di Scuola Riferimenti catastali Ufficio Tecnico Erariale: Comune Censuario: Ubicazione Provincia: Comune: Località: via piazza corso Artistici – Archeologici Paesaggistici Vincoli Foglio n. Foglio n. Numero di mappa Riferimenti cartografici Aggregato strutturale Riferimenti urbanistici Zona territoriale omogenea Piano di attuazione ( Codice dei beni culturali e del paesaggio – D.Lgsl. 22/01/2004 n. 42 ) Si Si No No Edificio

Scheda n. 1 di Rilevamento
Pagina 1 di 13

Regione Calabria – Dipartimento 11 Istruzione - Cultura - Università - Alta Formazione - Ricerca Scientifica - Innovazione Tecnologica 2.2 INQUADRAMENTO GEOMORFOLOGICO, GEOLOGICO, IDROGEOLOGICO AREA DI SEDIME
Contesto geomorfologico Quota s.l.m. (m) Pianura Versante α=( Scarpata Appicco H= Stabilità Si (m) [altezza] No non rilevata Valle )° [pendenza in gradi sess.] H= (m) [altezza] Roccia Ghiaia Sabbia Limi e argille Stratigrafia da da da da (m) (m) (m) (m) a a a a (m) (m) (m) (m) falda Profondità: (m) sorgenti Altro: Idrogeologia Si No non rilevata Si No

Prescrizioni e/o segnalazioni P.A.I. - Piano stralcio per l’Assetto Idrogeologico (Art. 1/bis legge 11/12/2000 n. 365, art. 17 legge 18/05/1989 n. 183, art. 1 legge 03/08/1998 n. 267). Presenti Non presenti

2.3 GENERALITÀ SULL’EDIFICIO
Proprietà: Anno di costruzione Destinazione d’uso: N. aule N. alunni

Ambienti o aree disponibili Palestra Auditorio Mensa Cortile esterno Parcheggi Altro Facilità di raggiungimento della più vicina arteria stradale

Grado di completamento Finito Non finito In costruzione Ottima

Grado di utilizzazione Totalmente utilizzato Parzialmente utilizzato Non utilizzato Abbandonato Sufficiente Scarsa

(km) Distanze dai più vicini ingressi autostradali (Autostrada A3: Salerno – Reggio Calabria) (km)

Distanza dal più vicino aeroporto

(km)

(km)

Distanze dai più vicini poli ospedalieri

(km)

(km)

Scheda n. 1 di Rilevamento
Pagina 2 di 13

Regione Calabria – Dipartimento 11 Istruzione - Cultura - Università - Alta Formazione - Ricerca Scientifica - Innovazione Tecnologica 2.4 DATI METRICI
Isolato Posizione edificio relativa ai fronti stradali ed agli Distanza min. fronte stradale edifici viciniori Distanza min. edificio antistante Regolarità dell’edificio Interno (m) (m) in pianta NUMERO TOTALE PIANI: Piano interrato Superficie coperta Altezza di interpiano Si (m )
2

D’estremità Distanza max. fronte stradale Distanza max. edificio antistante in altezza

D’angolo (m) (m)

No

Piano rialzato Superficie coperta Altezza di interpiano

Si (m )
2

No

(m)

(m)

Quota piano rialzato relativa al livello stradale od al cortile esterno (m) Piano terzo Superficie coperta Altezza di interpiano mista (m2) (m)

Piano primo Superficie coperta Altezza di interpiano COPERTURA Altezza max. linea di gronda Auditorio Palestra Mensa (m2) (m) piana (m) Si (m2) Si (m2) Si (m2)

Piano secondo Superficie coperta Altezza di interpiano (m2) (m) a falde

Altezza min. linea di gronda No No No (m2) Si Si (m2) Porticati Scale Cornicioni Elementi in aggetto No

(m) Si Si (N°) Si Si No No No No

Totale superficie coperta edificio scolastico FONDAZIONI AREA DI PERTINENZA DELL’EDIFICIO (m2) Ispezionabilità Area cortile esterno

No

Area parcheggi

Si (m2)

No

TRASFORMAZIONI SUCCESSIVE Sopraelevazioni Ristrutturazioni Si No Caratteri: Modifiche organismo strutturale originario: Si No Si No Ampliamenti Caratteri: Si No Superfetazioni Si No

Scheda n. 1 di Rilevamento
Pagina 3 di 13

Regione Calabria – Dipartimento 11 Istruzione - Cultura - Università - Alta Formazione - Ricerca Scientifica - Innovazione Tecnologica

3. PROGETTI, ESECUZIONI, CONDUZIONI E COLLAUDI DEI LAVORI
3.1 GENERALITÀ PROGETTO ARCHITETTONICO-STRUTTURALE ORIGINARIO
Anno di costruzione edificio scolastico: Vetustà > 50 anni Progetto Principale Perizie Suppletive Progettista Impresa Esecutrice Progettista delle strutture Geologo Ingegnere Geotecnico Si No

Direzione Lavori

Collaudatore

Deposito progetto antisismico Deposito esecutivi strutturali Deposito relazione struttura ultimata Prove sui materiali Collaudo definitivo Si Data No Si Si

Si Si Si Si

Data Data Data No

No No No

NORMATIVA DI RIFERIMENTO Legge LL.PP. Regolamento LL.PP. Edilizia scolastica Strutture Sismica

Collaudo statico Data Data No No

Carichi e sovraccarichi Fondazioni

Certificato di agibilità

DOCUMENTAZIONE ATTUALMENTE PRESENTE IN ARCHIVIO
Relazione tecnica illustrativa Si No Tavole architettoniche Piante Prospetti Tavole planivolumetriche Sezioni Carpenterie solai Relazione di calcolo strutturale Si No Relazione geologica Si No Tavole strutturali Pianta fondazioni Sezioni Relazione geotecnica Si No

Estratti catastali

Altre tavole

Orditura strutture in elevazione Particolari esecutivi scale Certificati

Orditura strutture in fondazione Altre tavole Prove sui materiali

Collaudo Definitivo

Collaudo Statico

Scheda n. 1 di Rilevamento
Pagina 4 di 13

Regione Calabria – Dipartimento 11 Istruzione - Cultura - Università - Alta Formazione - Ricerca Scientifica - Innovazione Tecnologica 3.2 IMPIANTI TECNICI ORIGINARIAMENTE REALIZZATI NELL’ EDIFICIO
Riscaldamento Idrosanitario Antincendio Montacarichi Progetto Perizia suppletiva Progettista Impresa Esecutrice Certificazione di conformità Si No Si No Ascensori Fognario con allaccio alla pubblica fognatura Fognario di smaltimento nel terreno Gas con allaccio alla rete di pubblica distribuzione Gas con deposito autonomo Elettrico Protezione scariche atmosferiche Produzione energetica da fonti alternative Altro NORMATIVA CONTESTUALE (vigente all’epoca dell’installazione)

DOCUMENTAZIONE ATTUALMENTE PRESENTE IN ARCHIVIO Relazione di calcolo Si No Tavole Si No Certificato di conformità Si No

Scheda n. 1 di Rilevamento
Pagina 5 di 13

Regione Calabria – Dipartimento 11 Istruzione - Cultura - Università - Alta Formazione - Ricerca Scientifica - Innovazione Tecnologica 3.3 GENERALITÀ INTERVENTO EFFETTUATO IN EPOCA SUCCESSIVA ALLA COSTRUZIONE Anno: A. Inquadramento
Componenti Strutturali Adeguamento sismico Ampliamento Manutenzione Specifica intervento: Si No Opere Divisorie e di Finitura Nuove opere Specifica intervento: Restauro manutenzione Si Altro No

Miglioramento sismico Sopraelevazione Altro

Impianti Tecnici Nuova installazione Manutenzione Specifica intervento:

Si Adeguamento Altro

No

B. Intervento attinente ai Componenti Strutturali od alle Opere Divisorie e di Finitura
Progetto Principale Perizie Suppletive Progettista Progettista delle Strutture Geologo/Ingegnere Geotecnico

Impresa Esecutrice

Direzione Lavori

Collaudatore

Deposito progetto antisismico Deposito esecutivi strutturali Deposito relazione struttura ultimata Prove sui materiali Collaudo definitivo Si No

Si Si Si Si

No No No No Regolamento

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

Edilizia scolastica Strutture Sismica Carichi e sovraccarichi Fondazioni

Collaudo statico Si Si No No

Certificato di agibilità

DOCUMENTAZIONE ATTUALMENTE PRESENTE IN ARCHIVIO Relazione tecnica illustrativa Si No Tavole architettoniche Piante Prospetti Sezioni Pianta fondazioni Relazione di calcolo strutturale Si No Relazione geologica/geotecnica Si Tavole strutturali Carpenterie solai Sezioni No

Estratti catastali

Tavole planivolumetriche

Altre tavole Certificati

Orditura strutture in fondazione Particolari scale

Orditura strutture in elevazione Altre tavole

Collaudo Definitivo

Collaudo Statico

Prove sui materiali

Scheda n. 1 di Rilevamento
Pagina 6 di 13

Regione Calabria – Dipartimento 11 Istruzione - Cultura - Università - Alta Formazione - Ricerca Scientifica - Innovazione Tecnologica

3.3
(segue)

C. Intervento attinente agli Impianti Tecnici
Progetto Perizia Suppletiva Progettista Impresa Esecutrice Certificazione di Conformità Si No Si No NORMATIVA CONTESTUALE (vigente all’epoca dell’installazione)

DOCUMENTAZIONE ATTUALMENTE PRESENTE IN ARCHIVIO Relazione di calcolo Si No Tavole Si No Certificato di Conformità Si No

3.4 QUADRO RILASCI CERTIFICAZIONI DI CONFORMITÀ IMPIANTISTICA E STATO ATTUALE IMPIANTI
Impianto Elettrico Parafulmini Riscaldamento Idrosanitario Gas Ascensori e montacarichi Antincendio LEGENDA: Annotazioni: Certificato di conformità (L. 05/03/1990 n. 46 e s.m.i.) Si Si Si Si Si Si Si PA = presente in archivio No No No No No No No PA PA PA PA PA PA PA E = efficiente E E E E E E E NE = non efficiente Stato attuale impianto

NE NE NE NE NE NE NE

NI NI NI NI NI NI NI

NI = non ispezionabile

Scheda n. 1 di Rilevamento
Pagina 7 di 13

Regione Calabria – Dipartimento 11 Istruzione - Cultura - Università - Alta Formazione - Ricerca Scientifica - Innovazione Tecnologica

4. STATO DI CONSERVAZIONE MATERIALI, STRUTTURE, FINITURE
4.1 COSTITUZIONE STRUTTURALE E DELLE OPERE DIVISORIE
Strutture Portanti Telai in c.a. Pareti in c.a. Specifica materiali: Telai in acciaio Muratura Pareti di perimetro Elementi in calcestruzzo Opere Divisorie

Elementi in laterizio

pieni

semipieni

forati

Solai Elementi in laterizio pieni semipieni forati

Travetti in c.a.

Travetti prefabbricati

Altro

Specifica tipologia e materiali:

Pareti di tramezzo

Elementi in calcestruzzo

Scheda n. 1 di Rilevamento
Pagina 8 di 13

Regione Calabria – Dipartimento 11 Istruzione - Cultura - Università - Alta Formazione - Ricerca Scientifica - Innovazione Tecnologica

4.2 INDICATORI DI DEGRADO A. Stato di Conservazione Materiali Strutturali
Calcestruzzo Strutture portanti in c.a. Degrado visibile Tipo di degrado e possibile causa: Si No Degrado visibile Tipo di degrado e possibile causa: Armature Si No

Strutture portanti in Degrado visibile muratura Annotazioni:

Si

No

Tipo di degrado e possibile causa:

B. Stato di Conservazione Opere di Finitura
Intonaci esterni Intonaci interni Pavimenti LEGENDA: Annotazioni: sodd sodd sodd sodd = soddisfacente ins-diff ins-local ins-diff ins-local ins-diff ins-local ins-diff = insoddisfacente - diffuso Cornicioni sodd ins-local ins-diff = insoddisfacente - localizzato Infissi esterni sodd ins-diff ins-local ins-diff

Scheda n. 1 di Rilevamento
Pagina 9 di 13

Regione Calabria – Dipartimento 11 Istruzione - Cultura - Università - Alta Formazione - Ricerca Scientifica - Innovazione Tecnologica

4.3 STATO DI CONSISTENZA A. Stato di Consistenza Strutture Portanti e Solai A1. Edificio in c.a.
Presenza di lesioni nelle strutture VERTICALI Analisi delle lesioni Presenza di lesioni nelle strutture ORIZZONTALI Analisi delle lesioni Presenza di lesioni sulle strutture delle SCALE Descrizione Presenza di lesioni sulle strutture di COPERTURA Descrizione Possibili cause dissesto Dissesto idro-geologico Degrado dei materiali Interazione struttura-terreno Insufficienze statiche Sisma Si No Lesioni recenti Lesioni antiche Orizzontali Verticali Si No Lesioni recenti Lesioni antiche

Verticali con espulsione del copriferro Si No

Orizzontali

Inclinate

Diffuse

Lesioni recenti

Lesioni antiche

Orizzontali con espulsione del copriferro Si No

Verticali

Inclinate

Diffuse

Lesioni recenti

Lesioni antiche

A2. Edificio in muratura
Presenza di lesioni sulle strutture verticali Analisi delle lesioni Presenza di lesioni sulle strutture delle SCALE Descrizione Presenza di lesioni sulle strutture di COPERTURA Descrizione Possibili cause dissesto Dissesto idro-geologico Degrado dei materiali Insufficienze statiche Interazione struttura-terreno Sisma Si No Lesioni recenti Lesioni antiche Si No Lesioni recenti Lesioni antiche

Verticali Si

Orizzontali No

Inclinate Lesioni recenti

Diffuse Lesioni antiche

Scheda n. 1 di Rilevamento
Pagina 10 di 13

Regione Calabria – Dipartimento 11 Istruzione - Cultura - Università - Alta Formazione - Ricerca Scientifica - Innovazione Tecnologica 4.3
(segue)

A3. Solai
Presenza di lesioni Analisi delle lesioni Possibili cause dissesto Perdita di planarità Si No Lesioni recenti Lesioni antiche

Parallele all’orditura Degrado dei materiali Si

Perpendicolari all’orditura Insufficienze statiche

Sporadiche Sisma No

Diffuse

B. Stato di Consistenza Opere Divisorie B1. Pareti di perimetro
Presenza di lesioni Analisi delle lesioni Possibili cause dissesto Si Verticali Assettamento malte e/o piano di posa No Inclinate Insufficienza apparato fondale Lesioni recenti Diffuse Degrado materiali Lesioni antiche Distacchi dagli elementi strutturali Sisma

B2. Pareti di tramezzo
Presenza di lesioni Analisi delle lesioni Possibili cause dissesto Si Verticali Assettamento malte e/o piano di posa No Inclinate Insufficienza apparato fondale Lesioni recenti Diffuse Degrado materiali Lesioni antiche Distacchi dagli elementi strutturali Sisma

Scheda n. 1 di Rilevamento
Pagina 11 di 13

Regione Calabria – Dipartimento 11 Istruzione - Cultura - Università - Alta Formazione - Ricerca Scientifica - Innovazione Tecnologica

4.3
(segue)

C. Indagini sullo Stato di Consistenza effettuate in Epoca Precedente quella Attuale C1. Indagini compiute nell’anno:
Rilievo grafico quadri fessurativi Riprese fotografiche quadri fessurativi Monitoraggio quadri fessurativi Indagini sclerometriche Carotaggi Indagini ultrasoniche Prove di carico Misura della profondità di carbonatazione Misura della quantità di ioni cloro Mappatura di resistività Mappatura di potenziale (delle barre di armatura) Prove di laboratorio

Edificio in c.a.

Specifica indagini sui materiali: Annotazioni:

Edificio in muratura Specifica indagini sui materiali:

Rilievo grafico quadri fessurativi Riprese fotografiche quadri fessurativi Monitoraggio quadri fessurativi Prove di carico

Prove con martinetti piatti Carotaggi Indagini soniche Indagini endoscopiche

Annotazioni:

DOCUMENTAZIONE ATTUALMENTE PRESENTE IN ARCHIVIO Si Tavole Relazioni No

Scheda n. 1 di Rilevamento
Pagina 12 di 13

Regione Calabria – Dipartimento 11 Istruzione - Cultura - Università - Alta Formazione - Ricerca Scientifica - Innovazione Tecnologica

5. NOTE CONCLUSIVE
5.1 SOMMARIO DELLO STATO ATTUALE DI CONSISTENZA DELL’EDIFICIO
lesioni negli elementi strutturali dissesti delle pareti di perimetro carenze impiantistiche altro degrado dei materiali strutturali dissesti delle pareti di tramezzo carenze igieniche o funzionali nessuna segnalazione

5.2 PRIME INDICAZIONI DI STRATEGIA D’INTERVENTO A. Indicazioni

B. Indagini conoscitive sui materiali e sulle strutture
Necessità di esecuzione si no Propedeuticità di esecuzione rispetto ad interventi di manutenzione ordinaria si no Propedeuticità di esecuzione rispetto ad interventi di manutenzione straordinaria si no

C. Valutazione economica di massima interventi manutenzione ordinaria

D. Valutazione economica di massima interventi di manutenzione straordinaria

Scheda n. 1 di Rilevamento
Pagina 13 di 13