Caserma vigili fuoco La protesta del sindacato

A pagina otto www.libertasicilia.com

FONDaTO NEL 1987 Da GIUSEPPE BIaNCa

AUGUSTA

Presunto pusher arrestato dopo un inseguimento
i A pagina sei e mail redazione@libertasicilia.com

CRONACA

Fidi in aumento
A Siracusa rilancio del 15,9%
PROVINCIA

mercoledì 22 gennaio 2014 • Anno • N. 15 • DIREZIONE Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 0931 Tel. 0931 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - PUbbLICITÀ: Poligrafica S.r.l. Mosco Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931/ 60.006 •• € € 0,50 sabato 17 marzo 2012 • Anno XXV XXVII • N. 64 • DIREZIONE Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - PUbbLICITÀ: Poligrafica S.r.l. viavia Mosco 5151 Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931 / 60.006

QUoTiDiano DELLA provincia Di DI SiracUsa SIRACUSA

Cronaca

Il Comune capoluogo avvia il programma “Orti sociali”

Einaudi Le cause dei ritardi

Sono

tre i motivi che hanno determinato un ritardo nei lavori per la realizzazione del nuovo liceo Scientifico “Einaudi” di Siracusa. La precisazione giunge dalla Provincia regionale di Siracusa, ente pubblico che ha appaltato i lavori. Pronta, quindi, la risposta da parte del commissario straordinario della Provincia regionale di Siracusa, alle sollecitazioni provenienti dall’esterno. Ecco cosa scrivono gli uffici della Provincia. Il primo motivo va ricercato nel fatto che la prima ditta che si è aggiudicata i lavori è fallita, per cui si è dovuto procedere alla risoluzione del contratto e alla stipula del nuovo contratto .
A pagina tre

algrado la crisi, aumentano in provincia di Siracusa i crediti rivolti alle imprese. Lo evidenzia il Barometro Crif elaborato sulla base del patrimonio informativo di Eurisc, il Sistema di Informazioni Creditizie, al 31 dicembre scorso. In particolare, si registra un incremento pari a +6,7% del numero di richieste di credito presentate dalle imprese nell'ultimo anno rispetto al 2012, dato ben superiore a quello nazionale (+1,7%). Ancor più rilevante è la crescita dell'importo medio richiesto, che negli ultimi 12 mesi ha fatto segnare un +33,9%
A pagina quattro

M

CRONACA

Rubò soldi ai datori di lavoro Arrestata
A pagina quattro

Faceva prostituire la figlia 18enne

E’ finita in manette con la grave accusa di avere fatto prostituire

la figlioletta da poco maggiorenne. Una donna G.C. di 37 anni, originaria di Reggio Calabria ma residente a Pachino, si è vista notificare dai carabinieri della locale stazione un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Gip del tribunale di Siracusa Alessandra Gigli, su richiesta del pubblico ministero Claudia D’Alitto, che ha coordinato le indagini.
a pagina sette

Riciclaggio, nuovo Pd: Cuperlo si dimette da presidente per Il post su Fb: «Da Renzi attacchi personali» arresto monsignor Scarano
Lunedì il rovente «botta e risposta» Ora l’abbandono: «Allarmato, si va verso omologazione». La replica del segretario: « Rispetto tua scelta»
Durante la direzione Pd di lunedì, appena terminato l’intervento che gli ha indirizzato Renzi, per protesta si è alzato per andarsi a sedere in fondo, tra i delegati. Poche ore dopo Gianni Cuperlo ha abbandonato ufficialmente la carica di presidente del partito. Un gesto motivato inviando una lettera al segretario per annunciare le sue dimissioni: «Sono allarmato, si va verso l’omologazione». La replica è arrivata subito: «Rispetto la tua scelta - ha risposto Renzi - sono certo che ripartiremo insieme». IL POST SU FACEBOOK - L’abbandono appare su Facebook. Lo posta lo stesso Cuperlo sulla sua pagina dopo avere preannunciato la decisione nel corso di una riunione della componente di minoranza interna al Pd. Cuperlo pubblica anche la lunga lettera inviata nella quale si legge: «Mi dimetto perché sono colpito e allarmato da una concezione del partito e del confronto al suo interno che non può piegare verso l’omologazione, di linguaggio e pensiero. Mi dimetto perché voglio bene al Pd e voglio impegnarmi a rafforzare al suo interno idee e valori di quella sinistra ripensata senza la quale questo partito semplicemente cesserebbe di essere». Lunedì, durante la dirzione Pd, Cuperlo aveva espresso perplessità sull’Italicum. «Non convincente», «liste bloccate» , «gli elettori non possono scegliere» (dite la vostra votando QUI). Renzi gli ha rispo-

2

22 GENNAIO 2014, MERCOLEDÌ

e-mail redazione@libertasicilia.com Cronaca di Siracusa online nel mondo

SIRACUSA

22 gENNaIO 2014, mERCOLEDÌ

3

Il caso di Cosenza Il boia di Nicola merita l’inferno
e destinata a essere perduta se non viene condotta altrimenti. Gli antichi greci avevano due termini per indicare la guerra o meglio due tipi di guerra. Uno indicava la guerra per così dire limitata già nei disegni iniziali, quella che si propone non di distruggere l’avversario, ma di indebolirlo, di contenerlo, strappandogli un buon bottino e limitando le sue possibilità: quando la Francia e la Germania si scontrano nel 1870 nessuna delle due pensa, in caso di vittoria, di distruggere Berlino o Parigi, ma solo di rendere l’avversario meno temibile e di portagli via qualcosa. L’altro tipo di guerra è quello che prevede e persegue, quale obiettivo

sto a tamburo battente: «Questo tuo riferimento esplicito al tema delle primarie o delle preferenze avrei preferito che lo avessi posto quando ti sei candidato, perché se me lo dice Fassina che prende 12mila voti è un conto un altro è se me lo dice chi entra nel listino. Non è accettabile che il tema delle primarie venga posto strumentalmente adesso». La risposta tranchant rende rovente l’atmosfera in direzione. Cuperlo lascia il tavolo della presidenza per sedersi tra i delegati. E viene difeso da Fassina: «Quello di Renzi, passaggio inaccettabile». «Mi dimetto - ha scritto Cuperlo perché voglio avere la libertà di dire sempre quello che penso. Voglio poter applaudire, criticare, dissentire, senza che ciò appaia a nessuno come un abuso della carica che per qualche settimana ho cercato di ricoprire al meglio delle mie capacità. Auguro buon lavoro a te e a tutti noi».

Intanto arrivano le reazioni dei renziani. In primis il deputato Pd Dario Nardella. «Cuperlo sarebbe stato un ottimo presidente ma capisco che il ruolo di garanzia mal si concilia con la volontà di guidare la minoranza. Non condivido invece - - afferma il parlamentare - le critiche fatte da Cuperlo all’idea di partito di Renzi, in questi giorni so che si sono sentiti e anche io, nel mio piccolo, ho avuto molti contatti con la minoranza. Dopodichè un partito è un luogo dove si discute e poi si decide, la gente ci chiede questo». Renzi ha replicato così: «In un Partito Democratico le critiche si fanno, come hai fatto tu, ma si possono anche ricevere. Mi spiace che ti sia sentito offeso a livello personale. Ti ringrazio per il lavoro che hai svolto nel tuo ruolo e sono certo che insieme potremo fare ancora molto per il PD e per il centrosinistra.

Stava per essere consacrato arcivescovo, l’ex capo contabile dell APSA, Nunzio Scarano, arrestato nuovamente questa mattina con l accusa di riciclaggio da parte del Procura di Salerno, quando è scattato il primo arresto a fine giugno 2013. Lo si legge nell’ordinanza di custodia cautelare resa nota oggi. Non solo, a motivo del nuovo ordine di arresto ha dovuto lasciare la lussuosa abitazione di Salerno del monsignore un altro prete don Luigi Noli che condivideva con lui - scrivono i magistrati - un’ intimità assoluta di vita. Una condivisione totale dell’accesso ai conti correnti e del ménage quotidiano. Don Luigi Noli ( anche lui colpito da ordine di custodia ) ha dovuto infatti abbandonare stamattina la casa di Scarano e tra i due c’ è divieto assoluto di contatto. LE ACCUSE - Nell’ordinanza si accusa Monsignor Scarano di aver «permesso in modo sistematico, ai componenti della famiglia di armatori D’Amico di riciclare denaro di dubbia provenienza, denaro che le certosine indagini condotte dal N.O. della Tenenza della Guardia di Finanza di Salerno hanno consentito di fondatamente ipotizzare come illecite, in quanto frutto di evasione fiscale». E non si parla certo di poche centinaia o migliaia di euro. Gli importi sono rilevantissimi e si aggirano nell’ordine di milioni.

Nuovo liceo “Einaudi” Ecco gli inghippi
Sono tre i motivi che
hanno determinato un ritardo nei lavori per la realizzazione del nuovo liceo Scientifico “Einaudi” di Siracusa. La precisazione giunge dalla Provincia regionale di Siracusa, ente pubblico che ha appaltato i lavori. Pronta, quindi, la risposta da parte del commissario straordinario della Provincia regionale di Siracusa, alle sollecitazioni provenienti dall’esterno. Ecco cosa scrivono gli uffici della Provincia. Il primo motivo va ricercato nel fatto che la prima ditta che si è aggiudicata i lavori è fallita, per cui si è dovuto procedere alla risoluzione del contratto e alla stipula del nuovo contratto con la seconda classificata. Tutto questo ha comportato un ritardo nei lavori anche perché all’interno del cantiere si trovavano ponteggi e gru di proprietà della vecchia ditta e bisognava attendere l’autorizzazione del commissario liqui datore per lo smontaggio. Il secondo motivo è legato al fatto che bisognava anche procedere alla verifica, prima della consegna dei lavori alla ditta subentrante, dello stato dei lavori effettuati dalla prima impresa allo scopo di evitare commistioni in sede di contabilità dei lavori. Terzo ed ultimo motivo del ritardo nei lavori, perché la Provincia regionale di Siracusa ha dovuto procedere all’approvazione di

La Provincia regionale risponde alle sollecitazioni dell’on. Vinciullo

Il fallimento della ditta aggiudicataria dei lavori ed il difficile passaggio di consegne alla base dei gravi ritardi nei lavori

In foto, l’edificio del nuovo liceo scientifico Einaudi.

una perizia di va riante per adeguare il progetto alla nuova

normativa in materia di certificazione energetica, per cui soltanto

dopo la perizia di potrà procedere senza variante i lavori sono alcuna interruzione. ripresi e adesso si R.L.

dicembre i lavoratori disoccupati, e quindi privi di sostituto d’imposta, che hanno presentato il modello 730 situazioni particolari hanno ricevuto sul proprio conto corrente (se hanno indicato nel modello il proprio codice IBAN) il rimborso Irpef a credito spettante e, presso gli uffici postali, per tutti gli altri contribuenti. Come riscontrato dai lavoratori a cui, come Caaf Cgil abbiamo presen tato il nuovo 730 entro Settembre. Un ottima notizia per quelle famiglie che vivono in questi mesi il dramma della perdita del posto di lavoro. Il 730 per i lavoratori privi di sostituto d’imposta è stato introdotto dal Decreto del Fare.

A

Il 730 Quando conviene

Talora si fa fatica a rimanere contrari alla pena di morte e oggi è difficile pensare che il posto più consono agli assassini - sicari e mandanti, egualmente immondi, di tre persone, fra cui un bambino di tre anni, Nicola, ucciso e bruciato al pari degli altri - non sia la forca o altra analoga soluzione acconcia. Il sangue di Nicola - come quello di Domenico Gabriele massacrato mentre giocava a calcetto, di Giuseppe Di Matteo sciolto nell’acido e di molti altri bambini - è una macchia incancellabile che sfigura la faccia del mondo. È una sconfitta che dimostra come la guerra contro la malavita organizzata sia, nonostante molti sforzi generosi ed eroici sacrifici, una guerra perduta

Quel bimbo ucciso e bruciato è una macchia che sfigura la faccia del mondo

inevitabile, la distruzione dell’avversario: Roma che sparge il sale sulle rovine di Cartagine mai più risorta, la Germania rasa letteralmente al suolo alla fine della Seconda Guerra Mondiale. Contro la malavita organizzata, merdosa macelleria, lo Stato non persegue - forse non lo può, forse non lo vuole - una guerra di annientamento, bensì di contenimento, che non esclude trattative, patteggiamenti, compromessi. La malavita organizzata è un cancro e un cancro non può essere contenuto, arginato, ridotto in certi limiti. Può essere solo estirpato, amputato e poi gettato nelle immondizie. Forse non è materialmente possibile, in questo caso, amputarlo.

Esempio di finanziamento per Aygo Edition 1.0 3P € 7.950. Prezzo promozionale chiavi in mano (esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011 di E 5,40 + IVA). Anticipo € 2.910.23 rate da € 96,08. TAN (fisso) 0%. TAEG 5,71%. Rata finale € 3.180. Durata di finanziamento 24 mesi. Spese d’istruttoria € 350. Spese d’incasso € 3,50 per ogni rata. Imposta di bollo € 16. Importo totale finanziato e totale da rimborsare € 5.390 (oltre spese incasso rata e imposta di bollo). Protezione Persona, copertura Incendio e Furto e garanzie accessorie GAP e Kasko disponibile su richiesta. Salvo approvazione Toyota Financial Services. SECCI disponibile in concessionaria. Immagine vettura indicativa. Valori massimi: consumo combinato 22,2 km/i, emissione CO2 104 g/km.

4

22 gENNaIO 2014, mERCOLEDÌ

22 gENNaIO 2014, mERCOLEDÌ

5

In aumento i fidi bancari alle imprese siracusane
la crisi, aumentano in provincia di Siracusa i crediti rivolti alle imprese. Lo evidenzia il Barometro Crif elaborato sulla base del patrimonio informativo di Eurisc, il Sistema di Informazioni Creditizie, al 31 dicembre scorso. In particolare, si registra un incremento pari a +6,7% del numero di richieste di credito presentate dalle imprese nell'ultimo anno rispetto al 2012, dato ben superiore a quello nazionale (+1,7%). Ancor più rilevante è la crescita dell'importo medio richiesto, che negli ultimi 12 mesi ha fatto segnare un +33,9% portando il valore a 67.126 Euro, non distante dalla media italiana. In dettaglio, il più forte incremento (pari a +32,8%) è in provincia di Trapani, seguita da Enna, con un +15,9% e da Siracusa, con un +11,4%. All'estremo opposto, invece, la contrazione più accentuata è stata quella rilevata in provincia di Caltanissetta (-10,3% rispetto al 2012). Più contenuta la flessione in provincia di Ragusa (-2,2% rispetto al 2012) e in quella di Catania (-0,6%). Per quanto riguarda l'importo richiesto, in Sicilia il valore medio più elevato nel corso del 2013 è stato quello rilevato in provincia di Trapani, con 86.155 Euro, seguito da Palermo, con 76.016 Euro, entrambe ben al di sopra sia della media regionale sia di quella nazionale. Ragusa risulta invece essere l'unica a caratterizzarsi per una contrazione dell'importo medio richiesto nel 2012, in calo del -8,0%, che porta il valore ad attestarsi a 53.752 euro. Intanto, Da oggi è in pubblicazione all’Albo pretorio on line del Comune la graduatoria provvisoria per l’assegnazione dei 100 lotti di terreno di 60 metri quadrati ciascuno destinati alla realizzazione degli “orti sociali”. Delle 130 domande pervenute ne sono state collocate utilmente in graduatoria 124. Destinatari del progetto, da realizzare in un appezzamento di terreno di proprietà del Comune sito in viale Scala Greca, in via prioritaria saranno le persone diversamente abili, i pensionati, i cassintegrati, i disoccupati, i giovani al di sotto dei 25 anni, le famiglie numerose o giovani. I lotti saranno concessi a titolo gratuito per la durata di due anni e gli assegnatari avranno la cor-

Malgrado la profonda crisi economica, inversione di tendenza del dato sul credito

Protagonista della vicenda è il consigliere comunale Francesco Pappalardo

Malgrado

Il più forte incremento in Sicilia si registra nella provincia di Trapani Pubblicata la graduatoria per l’assegnazione di lotti di “orti sociali”

L’avvio della clamorosa protesta sarà domani sera in occasione della seduta del Consiglio comunale del capoluogo
Lo aveva annunciato domenica scorsa durante l’assemblea provinciale del partito democratico. Lo conferma oggi con l’avvio dello sciopero della fae. Il consigliere comunale Francesco Pappalardo ha deciso di dare vita alla clamorosa forma di protesta per convincere i parlamentari a fare la riforma elettorale. L’annuncio ufficiale sarà dato domani sera in sede di consiglio comunale. “Ho sperato fino all’ultimo che la proposta sulla Riforma della nuova legge elettorale potesse dare voce ai cittadini, lasciandoli liberi di poter scegliere il proprio deputato. Sarà il Parlamento, però a decidere. Intanto io voglio manifestare il mio dissenso, così come avevo preannunciato nei giorni scorsi”. Ribadisce il suo no ai parlamentari “nominati”, il capogruppo del Pd al consiglio comunale di Siracusa, l’architetto Francesco Pappalardo. “Protesterò con un digiuno che comincerò domani rimanendo nella sala consiliare di palazzo Vermexio. Auspico soltanto che questa forma di protesta – aggiunge Pappalardo, che è l’esponente dell’Area Letta in provincia di Siracusa – venga condivisa da tanti altri colleghi in tutta Italia. La voce della base dei Democratici deve arrivare al nostro segretario nazionale Matteo Renzi, che dovrà tenere conto del disagio e della delusione di milioni di cittadini che hanno il diritto di poter scegliere il loro rappresentante a Montecitorio”. Il capogruppo del Pd al Comune di Siracusa spiegherà la sua protesta domani alle 19 in apertura dei lavori del consiglio comunale ed incontrerà i giornalisti per una conferenza stampa, giovedì alle 11 nella sede del Municipio. “Ho ricevuto migliaia di attestati di solidarietà, ma soprattutto di condivisione della mia azione politica – afferma Pappalardo - perché questa riforma della legge elettorale ci riporta all’oscurantismo che nulla c’entra con la democrazia partecipata. Ed il mio digiuno in segno di protesta, parte dal profondo del Sud. Un Mezzogiorno d’Italia

Riforma elettorale: da Siracusa parte lo sciopero della fame

In foto, palazzo Vermexio.

In foto, il consigliere comunale Francesco Pappalardo.

responsione, a titolo di rimborso, di un contributo di 100 euro per la realizzazione della recinzione. Il progetto nasce con diversi obiettivi: dallo stimolo per l’impiego costruttivo del tempo libero dei cittadini, a quello di facilitare la diffusione di una nuova coscienza

sociale rivolta alla sostenibilità economica, familiare ed ambientale; dallo sviluppo dell’identità territoriale legata alla promozione della coltivazione di piante autoctone al recupero di aree a verde intercluse dentro il territorio comunale. Eventuali ricorsi dovran-

no essere presentati entro 7 giorni dalla data di pubblicazione, quindi entro le 14 di lunedì 27 Gennaio, presso gli uffici del settore Attività produttive e Mercati in via De Caprio n.57, oppure spediti, per raccomandata, allo stesso indirizzo, o tramite PEC.

che vuole il cambiamento e non l’assistenzialismo del passato. Qui a Siracusa, come a Catania e Palermo, ma anche nel resto della Sicilia, i giovani chiedono

lavoro, il diritto di avere strutture sanitarie adeguate, il rispetto dell’ambiente, uno Stato che non tartassi le aziende e la gente comune. La mia protesta – con-

clude - è per cambiare le regole obsolete della politica. Lo faccio per la mia famiglia, per i figli di tutti noi. Solo se uniti possiamo costruire un Paese migliore”.

Un’anziana

colf si sarebbe impossessata di 35 mila euro approfittando della fiducia dei padroni di casa. Sono stati i Carabinieri della Stazione di Rosolini ad arrestare, in flagranza di reato, per furto Maria Leopaldi, 62enne di Rosolini. La donna, impiegata quale collaboratrice domestica, è stata sorpresa dal suo datore di lavoro dopo che aveva asportato 1.200 euro che l’uomo conservava nella sua abitazione. L’immediato intervento dei militari della locale Stazione consentiva di ricostruire i fatti occorsi e, a seguito di perquisizione domiciliare, rinvenire circa 35.000 euro che la donna confessava di aver sottratto alla parte lesa nei nove mesi precedenti. L’arrestata, su disposizione della Procura della Repubblica di Siracusa, è stata accompagnata presso la sua abitazione ai domiciliari in attesa di comparire dinanzi al Gip del tribunale di Siracusa per la convalida dell’arresto.

Colf rubò 35 mila euro ai datori di lavoro: arrestata

CRONACA

Nell'intento di garantire il costante miglioramento dell'efficienza, la continua razionalizzazione delle attività istituzionali e la reciproca collaborazione sistematica tra amministrazioni dello Stato è stato siglato un protocollo d'intesa tra la Procura della Repubblica presso il tribunale di Siracusa, rappresentata dal procuratore della repubblica dott. Francesco Paolo Giordano e la Direzione provinciale INPS di Siracusa, rappresentata dal direttore provinciale dott. Franco Caruso. Scopo dell’accordo, è di utilizzare nuove e più efficaci modalità di comunicazione e collaborazione per la segnalazione delle notizie di reato relative al mancato versamento da parte del datore di lavoro della quota di contributi trattenuti ai dipendenti (art. 2 del D.L. 12 settembre 1983 n.463, convertito in legge 11 novembre 1983, n. 638). Il beneficio atteso si tradurrà in uno snellimento organizzativo che consentirà un utilizzo più razionale delle risorse umane, una maggiore tempestività delle denunce e del conseguente recupero delle somme trattenute ai lavoratori e non versate all’INPS.

Intesa tra Inps e Procura per le notizie di reato

ATTUALITA’

In foto, il direttore dell’Inps, Caruso, e il procuratore capo Giordano.

Rocambolesco inseguimento dei carabinieri sulla provinciale tra Melilli e Sortino

6

22 gENNaIO 2014, mERCOLEDÌ

22 gENNaIO 2014, mERCOLEDÌ

Trasportava marijuana in auto: arrestato
Trasportava in auto un carico
di marijuana. Alla vista della pattuglia dei carabinieri che violeva fermarlo per un normale controllo su strada, anziché arrestare la marcia della vettura, ha accelerato cercando poi di disperdere un sacchetto contenente la sostanza stupefacente. Dopo un breve inseguimento, però, è stato raggiunto ed arrestato per la detenzione illegale ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Protagonista della vicenda è Antonio Campisi, augustano di 26 anni, il quale ieri mattina è comparso dinanzi al Gip del tribunale, Vincenzo Panebianco, il quale ha convalidato il fermo operato dai militari dell’Arma, disponendo a suo carico la misura cautelare degli arresti domiciliari, dopo avere sottoposto l’uomo ad interrogatorio di garanzia. L’episodio è accaduto sabato scorso quando l’indagato, a bordo della sua vettura, stava

Ha tentato di disfarsi di quasi un chilo di marijuana gettandolo dal finestrino dell’auto in corsa, prima di farsi acciuffare
viaggiando sulla strada provinciale che collega Sortino a Melilli, solitamente poco trafficata perché impervia e piena di curve. Giunto all’altezza di contrada Bradia, è incappato in un posto di controllo dei carabinieri della stazione di Sortino. Ma non appena ha notato l’esibizione della paletta, anziché fermarsi, ha proseguito la corsa accelerando la marcia. Pochi metri dopo, ha lanciato dal finestrino della vettura in corsa un sacchetto di plastica che i carabinieri hanno recuperato poco dopo. Comnteneva 958 granmi di marijuana. L’uomo, credendo forse di essersi sbarazzato dell’ingombrante carico, ha decelerato dopo diverse centinaia di metri di inseguimento per sottoporsi al controllo, rendendo meno complicata la sua posizione giudiziaria. L’indagato, che è stato posto subito agli arresti domiciliari, ha affidato la propria difesa all’avvocato Francesco Fazzino.

Faceva prostituire la figlia Madre finisce in manette E’
La ragazzina appena diciottenne soffrirebbe di disturbi mentali e la donna se ne sarebbe approfittata
E’ finita in manette con la grave accusa di avere fatto prostituire la figlioletta da poco maggiorenne. Una donna G.C. di 37 anni, originaria di Reggio Calabria ma residente a Pachino, si è vista notificare dai carabinieri della locale stazione un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Gip del tribunale di Siracusa Alessandra Gigli, su richiesta del pubblico ministero Claudia D’Alitto, che ha coordinato le indagini. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, che avevano preso di mira la donna per alcuni movimenti sospetti nei pressi della sua abitazione, avrebbe indotto la figlia a cedersi ad occasionali clienti. E’ anche grazie alla testimonianza di diverse persone, fermate dai militari dell’Arma per essere interrogate, che è stato possibile ricostruire lo squallido scenario in cui si consumava la vicenda. A causa del degrado damiliare, il tribunale dei minorenni di Catania aveva tolto la figlioletta in tenera età ai genitori. Compiuto il diciottesimo anno d’età, sarebbe stata la stessa ragazza a volere tornare a casa dei suoi genitori naturali. Approfittando del suo precario stato di salute mentale, secondo quanto appurato dall’accusa, la madre avrebbe

Ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del tribunale

7

In foto, pattuglia dei carabinieri.

Picchiò convivente della madre Fermo convalidato
sto di Alessandro La Pira, il giovane priolese, arrestato dai carabinieri perché aveva picchiato a sangue con un tubbo di metallo il convivente della madre. L’indagato è comparso ieri mattina dinanzi al Gip del tribunale di Siracusa, Alessandra Gigli, che ha disposto a suo carico la misura cautelare degli arresti domiciliari. La vicenda, come si ricorderà, è accaduta domenica scorsa, quando La Pira ha avuto un diverbio con il malcapitato. Sl culmine della discussione, poi degenerata, il giovane si è armato di un tubo di ferro, che trasportava in auto, ed ha infierito sulla vittima, lasciandola tramortita lungo il ciglio della strada. L’intervento dei carabinieri ha permesso di soccorrere il ferito.

CRONACA

CRONACA

E’ stato convalidato l’arre-

rano venuti in possesso di una carta di credito rubata con la quale facevano benzina alle proprie vetture e prelevavano soldi dal bancomat. Ma la loro azione è stata intercettata dai poliziotti che li hanno denun ciati. Quattro le persone finite nel mirino degli agenti del commissariato di Pachino e di quelli di Noto per i reati di ricettazione ed utilizzo di carta di credito in concorso. A.G. di 35 anni, già noto alle forze di polizia come A.C. di 30 anni, ed M.A. di 19 anni, tutti residenti a Portopalo di Capopassero come

E

Utilizzavano una carta di credito rubata Denunciati quattro portopalesi

costretto la figlia a prostituirsi con occasionali clienti fino al 30 giugno scorso, momento in cui è scattata la denuncia

In foto, pattuglia dei carabinieri.

nei confronti della donna, ieri raggiunta dalla misura cautelare , per induzione e sfruttamento della prostituzione,

emessa dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Siracusa, davanti al quale la stessa indagata comparirà

questa mattina, assistita dal suo legale difensore, per sottopolrsi ad interrogatorio di garanzia. R.L.

andata male anche Santino Giuga di 55 anni, sottoposto alla sorveglianza speciale. Dopo aver comprato della merce in una ferramenta, si impossessava di uno scaldabagno posto all’ingresso dell’attività commerciale per poi allontanarsi a bordo del suo mezzo. I titolari del negozio, resisi conto poco dopo del furto, hanno allertato la pattuglia della Radiomobile della Compagnia di Siracusa che stava transitando in quel momento. I militari non hanno avuto difficoltà a riconoscere il soggetto responsabile del furto tramite le immagini delle telecamere poste all’ingresso della ferramenta. A quel punto è scattato l’intervento presso l’abitazione del Giuga trovato in possesso della merce rubata. Anche lui si trova agli arresti domiciliari.

Ruba scaldabagno Arrestati

CRONACA

il quarto denunciato G.A. di 25 anni, incensurato. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, i quattro indagati in concorso tra loro, sarebbero entrati in possesso di una carta di credito, utilizzata in diverse circostanze. Carta di credito che era provento di furto avvenuto nel mese di agosto in contrada S. Lorenzo ai danni di una donna. I poliziotti hanno potuto constatare che i quattro a turno facevano uso indebito della carta di credito, utilizzandola per acquistare carburante e prelevare contanti. Finché gli investigatori non sono riusciti a ricostruire i movimenti e a bloccarli definitivamente.

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

RAV4 2WD 2.0 D-4D 124CV. Prezzo promozionale chiavi in mano (esclusa I.P.T. E Contributo Pneumatici Fuori Uso, PFU, ex DM n. 82/2011 E 5,40 + IVA) con il contributo dei Concessionari Toyota aderenti all'iniziativa. Offerta valida anche senza rottamazione o permuta. La versione raffigurata del modello RAV4 è puramente indicativa. Offerta valida fino al 31/01/2014. Valori massimi: consumo combinato 13.9 km/l, emissioni CO2 176 g/km

8

Caserma vigili del fuoco «Un anno senza notizie»
Dopo
un anno dall’incontro avvenuto con le organizzazioni Sindacali Conapo Usb Vigili del Fuoco e il precedente Commissario Straordinario del comune di Augusta, ancora oggi non vi sono segnali circa la chiusura della procedura e avvio dei lavori per la costruzione della nuova sede dei Vigili del Fuoco di Augusta. Dopo 22 anni dal finanziamento dell’opera da parte della Regione Siciliana con i fondi della Legge 433/1991 sulla ricostruzione post sisma, lentezze burocratiche frenano l’avvio dei lavori. Nell’incontro avvenuto presso il comune di Augusta, presenti tutti i responsabili del procedimento, era stato assicurato che entro il 2013 l’opera sarebbe stata appaltata. Le organizzazioni sindacali hanno più volte chiesto agli attuali commissari notizie certe sull’andamento del procedimento burocratico, senza ricevere una risposta. “Abbiamo solo ricevuto notizie frammentarie di una conferenza dei servizi svoltasi lo scorso ottobre di cui gli esiti ancora oggi rimangono incerti e lacunosi – afferma il sindacalista Giovanni Di Raimondo – E’ inaccettabile e incomprensibile una situazione del genere, dopo ben 22 anni un progetto ampiamente finanziato dalla Regione Sicilia rimane fermo immobile negli uffici del comune di Augusta. Giudichiamo inqualificabile tale atteggiamento nei confronti di tutti i lavoratori del comparto Vigili del Fuoco Sicurezza, Soccorso Pubblico e difesa Civile che giornalmente vivono il disagio di operare in una sede inefficiente e che non corrisponde oramai ai requisiti standard per poter svolgere un ottimo servizio di soccorso tecnico urgente alla popolazione megarese, per gli insediamenti della zona industriale, militari e delle piccole e medie imprese ricadenti sul territorio”. L’attuale sede è in un capannone di proprietà privata in affitto. Il sindacato si rivolge al Prefetto ma anche al Procuratore della Repubblica “un intervento urgente per definire in tempi brevi la questione”.

Il sindacato di categoria chiede l’intervento del Prefetto e del Procuratore

22 gENNaIO 2014, mERCOLEDÌ

vita di Quartiere

22 gENNaIO 2014, mERCOLEDÌ

9

Attraverso obiettivi volti alla conoscenza delle lingue comunitarie ed anche all’approfondimento delle discipline matematiche, chiave del mondo informatico

Dopo 22 anni dal finanziamento dell’opera da parte della Regione Siciliana, lentezze burocratiche frenano l’avvio dei lavori ad Augusta

In foto, la caserma dei vigili del fuoco di Augusta.

Rubano materiale ferroso Arrestate due persone
A caccia di materiale ferroso da rivendere, due persone sono state arrestate in due distinte operazioni portate a termine dai carabinieri a Siracusa. Il primo intervento è stato eseguito dai Carabinieri della Stazione di Cassibile che hanno arrestato per il reato di furto aggravato in concorso due persone il 26 enne Sebastiano Ranno di Ravenna e Santino Calderone , siracusano di 23 anni. I due indagati, forse convinti della poca vigilanza della zona, nel pomeriggio di ieri si sono introdotti furtivamente all’interno di un’azienda agricola dopo aver praticato un foro nella recinzione metallica che delimita la proprietà. I due giovani asportavano materiale ferroso custodito in un casolare adibito a deposito per un peso complessivo di 800 chilogrammi circa. I due sono però incappati in una pattuglia dei militari dell’Arma che hanno fermato i due giovani alla guida dell’automezzo utilizzato per il furto, bloccandoli e traendoli in arresto. A d entrambi sono stati disposti gli arresti domiciliari.

CRONACA

l Dirigente Scolastico Dell’Istituto Comprensivo “Nino Martoglio” di Via Mons. Caracciolo,2 informa e comunica quanto in oggetto ed invita coloro che fossero interessati e che avessero i requisiti previsti dal Bando a presentare domanda entro le 12.00 del 31 gennaio 2014 presso la segretaria dell’Istituto Comprensivo “Nino Martoglio” di Siracusa. Di seguito sono indicati i contenuti dei progetti che saranno avviati. Per ciò che concerne le modalità ed i profili richiesti per accedere alla figura di esperto esterno, gli interessati potranno recarsi presso l’Istituto Scolastico “Nino Martoglio” di Siracusa o consultare il sito web: www.6icmartogliosr. it . “Listen and speak.” Percorso di for-

I

Acradina: Alla “Martoglio” percorsi formativi in linea con l’Europa
mazione in Lingue dell'Unione Europea destinato ai docenti. 30 ore. “Continuo con la matematica.” Competenza in matematica destinato agli alunni della scuola secondaria di I grado. 30 ore. I documenti richiesti per la candidatura sono i seguenti: domanda di partecipazione utilizzando il modello allegato al bando sul web (allegato A); scheda di valutazione esperto (allegato B, pure disponibile sul web così come gli altri elencati) debitamente compilata e sottoscritta nella parte riservata al candidato; proposta progettuale secondo lo schema in allegato C; curriculum vitae in formato europeo evidenziando le parti che descrivono le competenze e i titoli richiesti; informativa sul trattamento dei dati personali - ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs n. 196/03 (allegato D); fotocopie di un documento di riconoscimento in corso di validità e del codice fiscale debitamente firmate. Un esperto, nel senso di competente, è una persona alla quale, per motivo di professione oppure per una comunque acquisita competenza ed esperienza su una data materia, viene richiesto di fornire pareri scientifici su argomenti di dettaglio. L'opposto di esperto è conosciuto come neofita, mentre dilettante è opposto di professionista, mentre qualcuno che occupa un grado inferiore di comprensione dell'argomento è conosciuto come tecnico e spesso utilizzato per assistere l'esperto. Una persona può essere un esperto in un campo e dilettante in un altro. Il concetto di esperto e di esperienza sono discussi nel campo dell'epistemologia sotto il nome di conoscenza esperta. Nei campi specifici, la definizione di esperto è stabilita dal consenso degli altri specialisti e non è necessario per un individuo avere qualifiche professionali o accademiche per essere definito un esperto. Per esempio un pastore con 50 anni di esperienza viene considerato esperto nell'ammaestrare cani o prendersi cura delle pecore. Un altro esempio dall'informatica si trova quando un sistema esperto addestrato dagli uomini può alle volte essere considerato un esperto e superare gli esseri umani in particolari compiti. Il termine è largamente usato in modo informale, quando una persona viene qualificata come 'esperto' per sostenere il valore relativo della loro opinione, quando non ci sono criteri oggettivi per sapere quanto lo sia veramente. La maggior parte dell'esperienza viene generalmente accumulata con l'avanzare del tempo, sebbene si possa esperire anche un singolo evento repentino. Il termine viene generalmente utilizzato in riferimento al cosiddetto know-how ovvero alla conoscenza procedurale, piuttosto che alla conoscenza proposizionale. La storia del termine "esperienza" si allinea molto da vicino con il concetto di esperimento. In filosofia, il termine è invece utilizzato spesso in riferimento alla "conoscenza empirica", ovvero "conoscenza a posteriori".

n relazione ad una nota apparsa sugli organi di stampa con riguardo ai presunti ritardi nei lavori per la realizzazione del nuovo liceo Scientifico “Einaudi”, dalla Provincia regionale di Siracusa si precisa quanto segue. Sono tre i motivi che hanno determinato un ritardo nei lavori. Il primo motivo va ricercato nel fatto che la prima ditta che si è aggiudicata i lavori è fallita, per cui si è dovuto procedere alla risoluzione del contratto e alla stipula del nuovo contratto con la seconda classificata. Tutto questo ha comportato un ritardo nei lavori anche perché all’interno del cantiere si trovavano ponteggi e gru di proprietà della vecchia ditta e bisognava attendere l’autorizzazione del commissario liquidatore per lo smontaggio. Bisognava altresì – secondo motivo – procedere alla verifica, prima della consegna dei lavori alla ditta subentrante, dello stato dei lavori effettuati dalla prima impresa allo scopo di evitare commistioni in sede di contabilità dei lavori. Terzo ed ultimo motivo del ritardo nei lavori, perché la Provincia ha dovuto procedere all’approvazione di una perizia di variante per adeguare il progetto alla nuova normativa in materia di certificazione energetica, per cui soltanto dopo la perizia di variante i lavori sono ripresi e adesso si potrà procedere senza alcuna interruzione al completamento.

I

Da via Roma opportune precisazioni sullo stop ai lavori del nuovo “Einaudi”

10

22 gENNaIO 2014, mERCOLEDÌ

Culturale Nuova Acropoli propone un interessante incontro culturale dal titolo “Perle di Saggezza dai Paesi Lontani: La Cina” che avrà luogo venerdì 24 Gennaio alle 19.00 presso la Sede di Nuova Acropoli in Viale Tunisi 16. Il relatore Fausto Lionti ci farà riscoprire, attraverso immagini e racconti, la saggezza millenaria dell’antica Cina. Durante il breve incontro seguirà un aperitivo. L’ingresso è libero. Prima che un campo speculativo, la filosofia fu una disciplina che assunse anche i caratteri della conduzione del "modo di vita", ad esempio nell'applicazione concreta dei principi desunti attraverso la riflessione o pensiero. In questa forma, essa sorse nell'antica Grecia. A rendere complessa una definizione univoca della

L’ A s s o c i a z i o n e

Grottasanta: Aperitivo filosofico

Appuntamento con “Nuova Acropoli” in agenda per venerdì alle 19,00

L’associazione culturale “Libera Discussione”
ha organizzato, una tavola rotonda venerdì 24 gennaio alle 16,45 nel salone “Paolo Borsellino” di palazzo Vermexio, su “Sviluppo e prospettive del Comune di Siracusa tre patto di stabilità, socialità e bilancio”. Parteciperanno tra gli altri il sindaco, Giancarlo Garozzo, l’assessore comunale al Bilancio. Santi Pane. L’intento è di dare un servizio alla città, in quanto vuole essere una iniziativa, sia formativa che informativa. Formativa perché l’intervento del professore Maurizio Caserta, ordinario di Economia politica dell’università di Catania, farà luce su cosa è il patto di stabilità interno, che tanto fa penare i sindaci italiani; chiarirà se realmente il patto di stabilità interno è una palla al piede delle amministrazioni locali o se invece l’affermazione “a causa del patto di stabilità non si può procedere alla esecuzione di…” è soltanto uno dei luoghi comuni di cui è ricco il nostro tempo. La tavola rotonda vuole essere informativa perché gli interventi del sindaco e dell’assessore delucideranno su come intendono procedere nella redazione del bilancio comunale del 2014: quali linee guida intendono adottare; quali capitoli attenzioneranno particolarmente in relazione ad un auspicabile sviluppo economico della città, che vive da qualche anno una fase di stagnazione imprenditoriale. Il 2014 sarà un anno cruciale per l’amministrazione comunale, in quanto dovrà affrontare diversi temi chiave per la città: dal bando per la raccolta dei rifiuti solidi urbani al bando sugli asili nido; dal problema degli impianti sportivi alle politiche sociali e abitative, al taglio alle spese. Ma il banco di prova più emblematico in cui l’Amministrazione dovrà dare dimostrazione di una svolta è il bilancio. Noi vogliamo sentire come sarà approntato e diamo la possibilità che questo avvenga in un contatto diretto con i cittadini fuori dalle stanze del Palazzo. I lavori saranno introdotti dall’avvocato Giovanni Sallicano, presidente dell’associazione. Oltre al sindaco Garozzo, all’assessore Pane e al professore Caserta, interverrà la consigliera comunale Concetta Vinci. Moderatore sarà il consigliere comunale Fortunato Minimo, del gruppo consiliare del Partito democratico. In economia con il termine Sviluppo Economico ci si riferisce a quel complesso processo di trasformazione strutturale, di cambiamento della struttura produttiva che segna il passaggio da un'economia prevalentemente agricola a un'economia in cui aumenta il peso del settore industriale e dei servizi (moderna). Lo sviluppo economico (in inglese development) non va confuso con la "crescita" economica (growth). Benché spesso vengono usati come sinonimi, lo sviluppo economico dice di più: mentre la crescita economica misura grandezze aggregate, indicatori quantitativi di ricchezza quali il tasso d'aumento nel tempo del prodotto interno lordo per abitante, lo sviluppo implica che si modifichino alcune caratteristiche del sistema economico ovvero alcuni elementi costitutivi degli aggregati. Lo sviluppo è insomma una crescita qualificata. L'aspetto qualitativo della crescita (sviluppo) è venuto sempre più in primo piano in parallelo a problematiche che si sono fatte sempre più pressanti negli ultimi decenni (come la salvaguardia dell'ambiente, il divario sociale che la crescita crea etc.).

Ortigia: “Una libera discussione sullo sviluppo il 24 gennaio”

In foto, un classico aperitivo serale. filosofia concorre il dissenso tra i filosofi sull'oggetto stesso della filosofia: alcuni orientano l'analisi della filosofia verso l'uomo e i suoi interessi così come viene esposto nell'Eutidemo di Platone, per cui essa sarebbe «l'uso del sapere a vantaggio dell'uomo». Nel prosieguo della storia della filosofia altri autori che seguono questa opinione sono per esempio Cartesio («Tutta la filosofia è come un albero, di cui le radici sono la metafisica, il tronco è la fisica, e i rami che sorgono da questo tronco sono le altre scienze, che si riducono a tre principali: la medicina, la meccanica e la morale, intendo la più alta e la più perfetta morale, che presupponendo una conoscenza completa delle altre scienze, è l'ultimo grado della saggezza»), Thomas Hobbes, e Immanuel Kant, il quale, definisce la filosofia come «scienza della relazione di ogni conoscenza al fine essenziale della ragione umana». Altri pensatori ritengono che la filosofia debba puntare alla conoscenza dell'essere in quanto tale secondo un percorso che, fatte le debite differenze, va dagli eleati sino ad Husserl e Heidegger. Il bisogno di filosofare, secondo Aristotele - che segue in questo Platone - nascerebbe dalla "meraviglia", ovvero dal senso di stupore e di inquietudine sperimentata dall'uomo quando, soddisfatte le immediate necessità materiali, comincia ad interrogarsi sulla sua esistenza e sul suo rapporto con il mondo. Queste domande di carattere universale, definibili come il problema del rapporto tra l'individuo e il mondo, tra il soggetto e l'oggetto, vengono trattate dalla filosofia secondo due aspetti: il primo è quello della filosofia teoretica, che studia l'ambito della conoscenza, il secondo è quello della filosofia pratica o morale o etica, che si occupa del comportamento.

a testimonianza di San Francesco di Sales consegna agli operatori di comunicazione sociale un modello e una prospettiva veritativa, negli attuali contesti di disinformazione o manipolazione dei contenuti. “L’Ucsi regionale e i Salesiani - ha affermato Don Paolo Buttiglieri, consulente ecclesiastico Ucsi Sicilia – nel promuovere questa festa regionale sul territorio catanese, si impegnano per una “comunicazione” foriera di verità e giustizia, atta a diffondere la “cultura dell’incontro” auspicata da Papa Francesco nel messaggio della Giornata mondiale delle Comunicazioni Sociali 2014”. “Nell’occasione della festa di San Francesco di Sales i giornalisti cattolici – osserva Giuseppe Vecchio, presidente regionale dell’Ucsi - riflettiamo sul ruolo che la nostra professione svolge nella società globalizzata della comunicazione; è, questa di venerdì 24, un’occasione d’incontro e confronto con

L

Le osservazioni del presidente regionale dell’associazione Giuseppe Vecchio su questo momento
sui vecchi e sui nuovi media, le cui connessioni sono ogni giorno più fitte. Particolare attenzione viene rivolta al mondo dei comunicatori giovani, anche non contrattualizzati: non per aiutarli a trovare lavoro, cosa che non si può fare, ma per aiutarli a formarsi adeguatamente in termini di consapevolezza e competenza. Un estratto delle norme associative per gli aspetti che riguardano direttamente i soci si trova qui. L'Ucsi è strutturata in Associazioni regionali e ha sede centrale in via Aurelia 796, 00165 Roma, tel. 0668802874, fax 0645449621 L’indirizzo twitter è #ucsisocial, siamo su Facebook come Ucsi. Oltre a questo sito, che è una testata quotidiana registrata e ha un numero di contatti in costante crescita. Il sodalizio pubblica la rivista trimestrale “Desk” e la collana dei “Libri di Desk”. La redazione si trova in via in Lucina 16/a, 00186 Roma, tel. 0698932560. Una cosa

Giorno 24 l’unione cattolica stampa italiana festeggia san Francesco di Sales, patrono dei giornalisti

Città: Verso la giornata dell’UCSI
22 gENNaIO 2014, mERCOLEDÌ

11

In foto, il giornalista Giuseppe Vecchio. quanti, credenti e non, e ricerca, e anche se non svolgono la non facile sono iscritti all’Ordine attività di comunicato- dei Giornalisti. Questa re”. piccola rivoluzione, i L’Ucsi è una asso- cui effetti si sentiranciazione cattolica di no negli anni, deriva giornalisti e di comu- dalla consapevolezza nicatori professionali. che fenomeni come Il nuovo Statuto, ap- la crossmedialità e la provato a Caserta nel commistione dei generi 2012, afferma che pos- richiedono un approcsono aderire tutti colo- cio unitario e ad ampio ro che si occupano di spettro sui fenomeni comunicazione a livel- comunicativi, anche lo professionale, anche per preservare la quacome oggetto di studio lità dell’informazione

di cui siamo orgogliosi è la pubblicazione del "Rapporto annuale Censis-Ucsi" sull'informazione in Italia (giunto alla decima edizione). L’Ucsi dal 2011 tiene a Fiuggi una scuola nazionale per giovani comunicatori. Le Ucsi regionali, anche in collaborazione con gli Uffici diocesani per le comunicazioni sociali e con altre sigle, organizzano sul territorio convegni, incontri, giornate di studio su temi di attualità nel mondo della comunicazione, con particolare attenzione alla deontologia e all'etica dei comunicatori. Il principale progetto nel quale siamo attualmente impegnati è quello dell’Osservatorio di Mediaetica. L’Osservatorio vuole anzitutto essere uno strumento di servizio che possa offrire alla professione e alla società italiana per monitorare e comprendere la coerenza, la trasparenza e la reputazione su cui si fonda la credibilità del giornalismo, e quella delle altre professioni di comunicatori.

Un vertice a due per il contrasto dell’immigrazione clandestina in nota per stamani a “Marisicilia”

Stamani,

Il ministro Mauro incontra l’omologo sloveno

mercoledì 22 gennaio ad Augusta il Ministro della Difesa, Mario Mauro, incontrerà per un colloquio bilaterale il Primo Ministro della Repubblica di Slovenia, Alenka Bratusek, in visita al contingente delle Forze Armate Slovene impiegato nella missione umanitaria “Mare Nostrum”. Il pattugliatore Triglav 11 della Marina Militare Slovena è approdato nel porto di Augusta il 15 dicembre scorso per integrarsi nel dispositivo aeronavale “Mare Nostrum” attivato per incrementare il livello di sicurezza della vita umana e concorrere al controllo dei flussi migratori via mare. La Repubblica di Slovenia, oltre ai 40 militari di equipaggio, ha inviato anche un team di collegamento presso la sede del Comando delle forze da Pattuglia-

In foto, il ministro della difesa Mario Mauro. mento per la Sorveglianza e la Di- pagnato dal Ministro della Difesa fesa Costiera di Augusta. Le attività Sloveno, Roman Jakie, prevedono previste nel programma di incontro la visita al centro di accoglienza per del Ministro Mario Mauro con il gli immigrati al Quartiere Umberto Primo Ministro Sloveno, accom- Primo di Siracusa e proseguiranno

presso il Comando delle Forze da Pattugliamento della Marina Militare (Comforpat) di Augusta per una visita all’unità navale slovena e per un punto di situazione dell’attività operativa. La Slovènia ufficialmente Repubblica di Slovenia (in sloveno Republika Slovenija) è uno Stato membro dell'Unione europea, situato in Europa centrale, confinante ad ovest con l'Italia, a nord con l'Austria, ad est con l'Ungheria e a sud con la Croazia. È bagnata a sud-ovest (golfo di Trieste) dal mar Adriatico e la capitale è Lubiana. Dopo l'ingresso nell'Unione Europea il 1 maggio 2004, la Slovenia ha adottato dal 1 gennaio 2007 l'euro al posto della precedente moneta nazionale, il tallero sloveno. In Slovenia c'è una comunità autoctona italiana nella parte istriana.

12

TRIBUNALE DI SIRACUSA
COME PARTECIPARE

22 GENNAIO 2014, MERCOLEDÌ

PROSSIMA INSERZIONE:

VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI
Domanda in carta legale (euro 10,33) con indicazione del bene, del prezzo offerto e dai termini di pagamento, da presentare in busta secondo i tempi e le modalità stabilite dall’organo che procede alla vendita e può essere presentata anche nella stessa data dell’esperimento di vendita; nella busta va inserito anche un assegno circolare non trasferibile di importo pari al 10% del prezzo offerto, quale cauzione, che verrà trattenuta in caso di revoca dell’offerta. Nel caso di più lotti di tipologia omogenea nella stessa procedura, l’interessato all’acquisto di un solo lotto può formulare offerte d’acquisto per più lotti allegando un solo assegno circolare corrispondente alla cauzione richiesta per il lotto di maggior valore, espressamente subordinato all’efficacia delle offerte relative ai lotti, la cui gara si svolge successivamente, alla mancata aggiudicazione a loro favore del lotto precedentemente posto in vendita. Nella domanda l’offerente deve indicare le proprie generalità (allegando fotocopia doc. identità ovvero visura camerale per le società), il proprio cod. fiscale, se intende avvalersi dell’agevolazione fiscale per la 1° casa e, nel caso in cui sia coniugato, se si trova in regime di separazione o comunione dei beni. Sulla busta deve essere indicato solo lo pseudonimo o motto dell’offerente (che consenta allo stesso l’identificazione della propria busta al momento dell’apertura della gara) la data della vendita e il nome del giudice senza nessuna altra indicazione (né nome del debitore o del fallimento, né bene per cui è stata fatta l’offerta). Prima di fare l’offerta leggere la perizia e l’ordinanza del giudice. A chi intestare l’assegno: a nome di “Procedura” aggiungendo le parole in calce ad ogni annuncio dopo l’indicazione Rif (per es. “Procedura RGE 100/99 Rossi”). Dove presentare al domanda: in Tribunale all’ufficio Vendite Immobiliari. Come visitare l’immobile: rivolgersi al curatore o al custode giudiziario indicati in calce all’annuncio; se non indicati inviare richiesta per la visita dell’immobile all’ufficio vendite immobiliari per posta al Tribunale di Siracusa - Ufficio Vendite Immobiliari - Viale Santa Panagia 96100 Siracusa, indicando l’immobile, il n. di Rif., la data della vendita, il proprio nome e recapito tel. L’ufficio comunicherà la richiesta all’Avvocato ceditore affinchè presenti istanza al Giudice per la nomina del Custode. La partecipazione all’incanto è disposta dal giudice dell’esecuzione con l’ordinanza di vendita, cui viene data adeguata pubblicità sul quotidiano di Siracusa «Libertà». Le vendite giudiziarie possono essere disposte: o dal giudice della esecuzione del Tribunale di competenza; o, su delega di quest’ultimo, da un notaio; oppure dal giudice del fallimento.

26/01/2014
LE VENDITE GIUDIZIARIE

Tutti possono partecipare alle vendite giudiziarie, tranne il debitore esecutato - art.579 cpc - Non occorre l’assistenza di un legale o altro professionista. Ogni immobile è stimato da un perito del Tribunale. Oltre al prezzo si pagano i soli oneri fiscali (IVA o Imposta di Registro), con le agevolazioni di legge (1° casa, imprenditore agricolo ecc.). La vendita non è gravata da oneri notarili o di mediazione. Il decreto di trasferimento dell’immobile viene emesso dal giudice dopo 60 giorni - ex art.585 cpc - dal versamento del prezzo che va fatto entro 30 giorni dall’aggiudicazione definitiva. La trascrizione nei registri immobiliari è a cura del Tribunale. Di tutte le ipoteche e i pignoramenti, se esistenti, è ordinata la cancellazione. Le spese di trascrizione, cancellazione e voltura catastale sono interamente a carico della procedura. Per gli immobili occupati dai debitori o senza titolo opponibile alla procedura del Giudice, ordina l’immediata liberazione. L’ordine di sfratto è immediatamente esecutivo e l’esecuzione non è soggetta a proroghe o a graduazioni. Eventuali spese legali sino a euro 516,46 sono a carico della procedura. Le ASTE GIUDIZIARIE saranno

TRIBUNALE DI SIRACUSA
posto Tel. 327/7932836 no perditempo, chiamare solo se interessati SVENDO avviatissima attività commerciale di ortofrutta, avvia mento 50ennale, Via Piave, anche minimarket. Reddito dimostrabile. Trattative private. Prezzo affare. Causa trasferimento all’estero Tel. 0931/67916 320/8457992 TAKE away - polli alla brace, nuova apertura ben avviata da 5 mesi, clientela propria giornaliera, nel cuore della Borgata in Via Piave. Locale ben arredato, cucina attrezzata, cortiletto interno cedesi per motivi personali. Affare, prezzo conveniente Tel. 389/8734179 - 320/4472537 VENDESI attività take way pizzeria. Attrezzatura seminuova, prezzo affare, Via Filisto Tel. 333/1026900 VENDESI nuova prestigiosa caffetteria bar. Gli interessati posso rivolgersi in Via Epicarmo 32 VENDESI attività commerciale abbigl./intimo, compreso di arred., ristr., zona di forte espansione E 30.000 poco tratt Tel. 338/9587635 VENDESI macelleria, attrezzata di tutto Tel. 333/1026900 VENDESI caffetteria bar in Via Adige, Piazza Adda Tel. 333/1919269 VENDESI edicola ricevitoria Sisal (superenalotto - winforlife - servizio pagamenti - ricariche - ricariche carte prepagate) Telefonare per info 338/3107892 ore pasti VENDESI pizzeria d’asporto, zona cen trale, avviata da 15 anni. E 25.000 Tel. 368/3575524 VENDESI avviata attività di cartoleria, articoli da regalo, gadgets, zona Zecchino. Tel. solo interessati e di sponibilità economica. Trattative riservate Tel. 349/8395965 VENDESI scuola materna paritaria Tel. 392/7542551 ARREDAMENTO E ATTREZZATURA L AVA B I C H H I E R I cesto rotondo, anco ra imballata. Causa errato acquisto. Tel. 328/6828363 MACCHINA per pasta fresca, capacità km 2,5, wolt 2,20, come nuova, 8 trafile E 1200 Tel. 328/6828363 PELAPATATE Zanussi, kg 10, con supporto wolt 3,80 E 600 Tel. 328/1183632 PIASTRA per panini doppia, rigata, ancora nuova, mai utilizzata E 500 Tel. 328/1183632 TRITACARNE grattugia, ancora imballato, nuovo, per errato acquisto E 600 Tel. 328/6828363 VENDESI attrezzatura e arredamento per ristorante pizzeria gastronomia ancora tutto nuovo ed in garanzia, solo pag. contanti, affare. E 3800 tratt Telefonare 328/6828363 VIDEOPROIETTO RE Sharp con doppio schermo per interno ed esterno, adatto per panineria E 400 + impianto Fbt adatto per locale. Tel. 333/4988417 ATTREZZATURA e arred. x casa del pesce con centro surgelati in ottime cond., affare pag. contanti E 3700 tratt Tel. 328/1183632 ATTREZZATURA e arredamento per pasticceria-bar-pub, in ottime condizioni, ancora in garanzia, imballato. Solo contanti. Prezzo affare E 3600 tratt Tel. 328/1183632 ATTREZZATURA per pizzeria: forno mod. Europa 2 camere,banco lavoro, cella frigo 2 ante, microonde, tritacarne, affettatrice, impastatrice 10lt, cucina 4 fuochi, frigg. 1 cestello 20lt, fabbricatore di 250 kg di ghiaccio al gg, sottovuoto gigante per macelleria ecc. affare Tel. 333/1026900 AT T R E Z Z AT U R A completa per macelleria, prezzo interessante Tel. 338/8546155 CAUSA inutilizzo vendesi per bar/ristorazione n. 50 piatti fondi e n. 50 piani, vassoi self service, pentolame e utensileria varia. Prezzo da concordare Tel. 333/4988417 CEDESI attività di parrucchiere per uomo sito in Via Filisto Tel. 345/9536367 FLEX per tagliare e molare il ferro, Casal Specialist 200w E 150 + saldatrice Deca Rinoceronte, Parva 150, con elettrodi E 150 + pistola saldatrice a stagno Elettrik, Sodernic, 110w, completa di filo stagno E 30 + idropulitrice Technipro LWA 92, ancora nuova E 150 + pompa a spalla Spraimec Candy da 20lt, come nuova E 80 Tel. 380/4386896 FORNO per pizza a due camere (misure 1,30x1,10), vetrinetta esposizione preparati, impastatrice da 25kg, completo di pale, porta teglie + teglie, banco frigo espositore + banco lavorazione impasto.

22 GENNAIO 2014, MERCOLEDÌ

PROSSIMA INSERZIONE:

13

VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI www.astetribunale.com
Due mesi di vita Tel. 333/1026900 GIRARROSTO per 12 polli, tritamozzarella e insaccatrice per salsiccia, forno 2 ante per pizza e n°4 cassette per pizza in acciaio + cucina 2 fuochi marca Zenus Tel. 333/1026900 IMPASTATRICE 40lt, d’acciaio a spirale Tel. 339/5018529 MACCHINA da gelato artigianale E 1100 poco tratt, impastatrice 25lt da 380w, come nuova E 600 tratt, congelatore a vetrina 700lt E 500, congelatore a pozzetto E 500, macchina da caffè Rancilio compreso macinino E 450 Tel. 333/4988417 PER macelleria-salumeria, ortofrutta attrezzature e arredamento ancora in garanzia, nuovo ed imballato solo contanti affare E 4000 tratt Tel. 328/6828363 PORTA tagliafuoco con certificato attestan-

Le ASTE GIUDIZIARIE saranno inserite dalla data di pubblicazione del bando fino alla data prevista per l'asta sul sito:

26/01/2014

www.astetribunale.com

inserite dalla data di pubblicazione del bando fino alla data prevista per l'asta sul sito:

VENDESI IMMOBILI FLORIDIA, CORSO V. EMANUELE, centr, basso commerciale di circa 65 mq. Ottimo lo stato, costruzione 2002. € 65.000,00. C.E.: G EPgl: 274,4 KWH/MQ anno (RIF. 2523) Tel. 335/7762739 VIA MONTORSOLI, appartamento composto da ingresso su soggiorno con cucini-

INSERZIONI GRATUITE

no, c. da letto, piccola cameretta, bagno + ripostiglio in veranda chiuso a vetri.. € 60.000,00. C.E.: G EPgl: 212,1 KWH/MQ anno. (RIF. 2581) Tel. 335/7762739 ADIACENZE P.ZZA ADDA, VIA ARNO, in piccolo condominio, app.to pentavani composto da ingresso, salone doppio divisibile, 3 vani letto, cucina abita-

Vendita Proc. Esec. Imm. N. 275/98 R. G. Es. Si rende noto che nella sala delle pubbliche udienze del Tribunale di Siracusa, avanti il Giudice dell’Esecuzione Dott. Mangano, si venderà l’11 Marzo 2014, alle ore 11.30, senza incanto o, nel caso in cui la vendita senza incanto non abbia luogo per qualsiasi motivo, il 18 Marzo 2014, alle ore 12,00, con incanto, i seguenti immobili: - Villetta sita in Siracusa, Traversa Cannarella, con fabbricato realizzato in assenza di concessione edilizia e circostante terreno. In catasto al foglio 90, p.lle 232 (il fabbricato) e 238 (il terreno). Prezzo a base d’asta ribassato di 1/4 Euro 23.266,79 - Villetta sita in Siracusa, Traversa Cannarella, realizzata in assenza di concessione edilizia con circostante terreno. In catasto al foglio 90, p.lla 149. Prezzo a base d’asta ribassato di 1/4 Euro 20.164,56 Minima offerta in aumento euro 2.000,00. Ogni concorrente, per partecipare, dovrà depositare in cancelleria: - per la vendita senza incanto (11 Marzo 2014 ore 11.30) entro le ore 12.00 del giorno antecedente istanza di offerta di acquisto contenente la dichiarazione, in regola con il bollo, con l’indicazione del prezzo, del tempo e del modo del pagamento, nonché, assegno bancario non trasferibile intestato alla procedura, in misura non inferiore a 1/10 del prezzo proposto; - per la vendita all’incanto (18 Marzo 2014 ore 12,00) entro le ore 12,00 del giorno antecedente istanza di partecipazione all’incanto contenente la cauzione pari al 10% del prezzo base d’asta fissato tramite assegno bancario non trasferibile intestato alla cancelleria dell’esecuzione. L’aggiudicatario dovrà depositare il prezzo di aggiudicazione della vendita (con o senza incanto) entro il termine massimo di 60 giorni dalla data di aggiudicazione su libretto bancario intestato alla procedura e vincolato all’ordine del Giudice; in mancanza si procederà a norma dell’art. 587 c.p.c. La relazione di stima trovasi pubblicata sul sito internet www.astegiudiziarie.it. Maggiori informazioni, anche relative alle generalità del debitore, in cancelleria. Siracusa, lì Il Direttore di Cancelleria

TRIBUNALE DI SIRACUSA

bile e bagno. Totalmente ristr. Prezzo ribassato a € 135.000,00. C.E.: G - EPgl: 193,6 KWH/ MQ anno (RIF. 2513) Tel. 335/7762739 PIAZZA ADDA, in Residence, posto al 1° piano, ideale per uso ufficio, bivani + servizi. Ottimo lo stato. € 95.000 trattabili. C.E.: G - EPgl: 192,5 KWH/ MQ anno (RIF. 2515) Tel. 335/7762739 LIDO SACRAMENTO, indip., centralissima, villa in costruzione su 650 mq di terreno posta su 2 livelli + sottotetto e garage. Finiture di primissima scelta. € 345.000,00. (RIF. 2460) Tel. 335/7762739 VIA RIVERA DIONISIO IL GRANDE, in residence stile liberty, attico 4 vani + servizi + n° 2 terrazze a livello con vista mare. Prezzo Ribassato €

140.000,00. Ottimo lo stato. Possibilità garage. C.E.: G - EPgl: 208,3 KWH/MQ anno (RIF. 2526) Tel. 335/7762739 PIZZUTA, IN COSTRUZIONE, in piccolo cond. con giardino e posto auto, app.ti di diverse metrature: Tipologia 1: 2 vani + servizi di mq 45 € 80.000; Tipologia 2: 3 vani + servizi di mq 65 + garage mq 18 € 115.000,00; Tipologia 3: 3 vani + d. servizi di mq 90 + garage mq 18 € 175.000; Tipologia 4: 4 vani + doppi servizi di mq 101 + garage mq 18 € 192.000. (RIF. 2568) Tel. 335/7762739 PIAZZA ADDA, in residence, app.to di mq 130 per uso ufficio, libero o locato con buon reddito. Prezzo Ribassato € 160.000,00. C.E.: G - EPgl: 159,6

KWH/MQ anno (RIF. 2560) Tel. 335/7762739 VIA PADOVA, totalmente ristrutturato nel 2003,vista mare,termo/ ascensorato, appartamento composto da 3 vani + servizi. Facciata rifatta. € 130.000,00. C.E.: F - EPgl: 68,5 KWH/MQ anno (RIF. 2479) Tel. 335/7762739 ATTIVITA' IN GESTIONE AFFITTASI gestione pizzeria/ristorante sulla Siracusa-Floridia, con sala chiusa da 400 posti e sala aperta estiva da 600 posti. Ampio parcheggio, 3000 mq, prati e verande, arredato e con tutte le licenze. Richiesta E 800 di cauzione ed E 800 mensili Tel. 392/5824490 CEDESI comodato d’uso (gratis), vigneto di 13.000 mq di nero d’Avola da mosto, ubicato nei pressi di Pachino Per informazioni tel. 0931/492256 - 340/0914511 AFFITTO o vendo caffetteria zona centrale. Si richiede cauzione, prof. e serietà Tel 333/1919269

Errata corrige - ripubblichiamo l'avviso del 19/01 con le date ed i prezzi corretti, essendo la predetta pubblicazione un mero refuso tipografico.

TRIBUNALE DI SIRACUSA
Avviso di vendita - Procedure esecutive nn. 306/2009 e 459/2009 RGE Il 25/3/14, ore 12, presso il Tribunale di Siracusa, l’avv. Carlo Carpinteri procederà all’esame delle offerte di acquisto senza incanto, e se del caso all’aggiudicazione, del terreno in c.da Maucini – Scarpitta di Pachino, in c.t., f. 32, p. 134, di Ha 0.76.10. Sito in zona “E”, verde agricolo. Pr. base € 20.991,53. Aum. min. (v. con inc.) € 1.000,00. In caso di esito negativo della vendita senza incanto, il giorno 1/4/14, ore 12, presso il Tribunale di Siracusa, l’avv. Carlo Carpinteri procederà alla vendita all’incanto dei suddetti beni. In entrambi i casi, le offerte o domande di partecipazione, redatte in conformità alla legge ed all’avviso integrale, dovranno essere depositate in busta chiusa, presso lo studio in Siracusa, viale Teracati, 158/C, piano ammezzato, il giorno non festivo antecedente la vendita, dalle 9 alle 12, o prima previo appuntamento, con cauzione del 10 % e deposito spese del 20 %, con assegni circolari (non postali) non trasf. int. avv. Carlo Carpinteri. Saldo prezzo direttamente al creditore fondiario entro 60 giorni. Avviso integrale, ordinanza di delega e relazione dell’esperto disponibile sul sito internet www.astegiudiziarie.it e www.tribunale.siracusa.it, ovvero martedì e giovedì di ogni settimana, ore 9/12 (previo appuntamento telefonico al n° 093139555)

VENDESI ATTIVITA' ATTIVITA di calzatura, pelletteria ed accessori delle migliori marche cedesi. Ottimi guadagni, clientela già avviata. Vendesi completo di arredamento, attrezzatura e merce. No perditempo. affare Tel. 393/5676307 ATTIVITÀ pizzeria/ ristorante, zona centrale, con 100 posti a sedere e forno a legna, vendesi Tel. 339/6870939 BAR pasticceria, gelateria, take away, con ampio e attrezzatissimo laboratorio sito in via Malta a Siracusa. Punto strategico e turistico, unica via di accesso per Ortigia, vicino al porto turistico. Vera Occasione. Prezzo ribassato, vendesi Tel. 333/2984990 BOTTEGA ufficio, 55mq, zona Borgata affitto E 380 Tel. 328/4471549 - 339/2018727 CEDESI attività comm. le, gas e materiale elettrico (zona Zecchino). Prezzo ribassato Tel. 0931/32463 - 339/2217711 PESCHERIA avviata zona centrale, affare, prezzo da trattare sul

te la conformità mis: 2,17x 1 mt E 200 Tel. 339/2001175 STAMPANTI tecni che poco usate ideali per stampe di bollette scommesse. Rotoli di carta da 80mm, colore scuro. Marca Epson TMT88IV. Prezzo affare Tel. 327/4224612 VAPORIERA a due ripiani E 15 intrattabile Tel. 392/7740187 VENDESI casco per parrucchiere con poltrona professionale E 100 Tel. 368/3458428 MACCHINA da maglieria completa di tavolo, 2 carrelli e raccoglitore di lana. E 1000 Tel. 339/6528276 - 0931/714162 VENDESI attrezzatura per scuola materna Tel. 345/5962564 VENDESI ponteggi, macchina taglia mattone, martelletto, 300 morsetti, 10 calandri. Tutto in buone condizioni Tel. 0931/753743

Procedura esecutiva n. 73/2001 (terza asta) Il giorno 09/04/2014 alle ore 12,00 presso il Tribunale di Siracusa il Dott. Salvatore Di Benedetto venderà con incanto a prezzo ribassato di un ulteriore quinto i seguenti beni: Lotto I: Immobile sito in Lentini (SR) Via Pitagora n. 72 piano 1° e 2° in NCEU al fl. 91 p.lla 7905 sub 4, p.lla 7907 sub 3 e p.lla 7902 sub 2 di 5 vani complessivi. Base Asta € 23.456,00 aumento € 2.000,00; Lotto II: Garage in Lentini Via Pitagora n.74 p.t. di mq 25 in NCEU fl. 91 p.lla 7907 sub 1. Base Asta € 7.936,00 aumento € 1.000,00; Condizioni di vendita: Gli immobili sono venduti nello stato di fatto e diritto in cui si trovano. Nessuna notizia si ha sulla conformità degli impianti. Chi vorrà partecipare dovrà depositare domanda con n. 2 assegni circolari n.t. intestati al professionista presso lo studio Dott. Salvatore Di Benedetto in Siracusa Viale Tica n. 124 entro il 08/04/2014. La cauzione dovrà essere pari al 10% ed il deposito spese pari al 20% del prezzo base. Il versamento del saldo prezzo dovrà avvenire entro 60 gg. dall’aggiudicazione. Info c/o URP Tribunale ( 0931/752227) o c/o professionista ( 0931/413900). Siracusa, lì 20/01/2014 DOTT. SALVATORE DI BENEDETTO

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Sez. Esecuzioni Immobiliari PROCEDURA n° 352/1995 RG Es. L’Avv. Davide ADORNO, con studio in Siracusa, nella Via Europa 26 (davide.adorno@cert.ordineavvocatisr.it), professionista delegato ai sensi dell’art. 591 bis c.p.c. dal Giudice delle Esecuzioni, giusta ordinanza del 19/06/09, AVVISA che presso il suo studio (o altra sede da designarsi), in data 13.03.2014, alle ore 13,30 e seguenti, senza incanto e con offerta ai sensi dell’art. 571 cpc, od eventualmente con incanto alle ore 11,00 del successivo 15.03.2014, si venderanno: LOTTO 1 - Locale destinato a magazzino-negozio, esteso mq 332,00 circa, sito in Carlentini, Via del Mare – Complesso del Sole 76/78, già Contrada Piscitello, primo piano sottostrada dell'edificio condominiale C, nel NCEU del Comune di Carlentini al foglio 16, p.lla 2090, sub 27; prezzo base d'asta (ribassato) in €. 18.120,44 – aumento minimo €. 900,00. Chiunque intenda partecipare presenterà domanda in bollo (€ 16,00) in busta chiusa presso lo studio del sottoscritto avvocato, entro e non oltre le ore 18,00 del giorno precedente alla vendita, unitamente ad assegno circolare non trasferibile, pari al 10% del prezzo base, intestato ad Avv. Davide Adorno. L'aggiudicatario, entro e non oltre 60 giorni dalla aggiudicazione, dovrà depositare l’importo del prezzo di acquisto dedotta la cauzione versata, pena la applicazione dell’art. 587 cpc. Tutte le spese inerenti e successive al decreto di trasferimento sono a carico dell’aggiudicatario. Ulteriori informazioni presso il professionista delegato (339 4123394) o scrivendo a davide.adorno@cert.ordineavvocatisr.it o su www.astegiudiziarie.it, ove sono pubblicate l’avviso integrale di vendita, l’ordinanza di vendita con le modalità di partecipazione e la specifica relazione tecnica e di stima dei beni. Siracusa, lì 15/01/2014 Il Professionista Delegato Avv. Davide Adorno

TRIBUNALE CIVILE DI SIRACUSA

Avviso di vendita Procedura esecutiva N. 348/2009 R.G.E. L’Avv. Salvatore Lucenti, con studio in Pachino via Cassar Scalia, 104, custode del compendio pignorato e professionista delegato, giusta ordinanza del 28/9/2009 - (ai sensi dell’art 591 c.p.c.), alle operazioni di vendita, avvisa che le stesse avverranno in Pachino via Cassar Scalia, 104 (piano terra presso il suo studio) la vendita ha ad oggetto i seguenti immobili: Lotto n. 1: Fondo rustico posto in Lentini, c.da Cicogna, della complessiva estensione catastale di Ha 11.41.83, con entrostanti due fabbricati rurali, di cui uno composto da 4 vani, accessori e garage, per una superficie di mq.196 circa, e l’altro adibito a magazzino e ricovero macchine agricole ed attrezzi, per una superficie di mq. 224 circa, confinante con proprietà Alfonso Reina, proprietà Fichera, canale Iroldo, proprietà Cardillo Daniela, salvo altri. Censito al NCT del comune di Lentini (SR) al foglio 54 part.158, agrumeto 2, ettari 7 are 80 centiare 68; part.181, agrumeto 2, are 30 centiare 82; part.182, agrumeto 2, are 6 centiare 90, R.D. €.42,41, R.A. €.10,69; part.207, agrumeto 2, ettari 1 are 81 centiare 41; part. 211, agrumeto 2, are 88 centiare 20; part.213, seminativo 3, are 11 centiare 50; part.214, pascolo 2, are 1; part.215, seminativo 3, are 6; part. 638, agrumeto 2, are 7 centiare 82; part.1061, seminativo 2, are 17 centiare 66; part.1062, seminativo 2, centiare 24; part.640, fabbr. rurale, are 9 centiare 60. Prezzo base (già ribassato di 1/4) €. 481.279,14. Lotto n. 2: Fondo rustico sito in Lentini (SR) c.da Fiumefreddo della complessiva estensione catastale di ettari 5 are 40 centiare 40. Censito al NCT del Comune di Lentini (SR) al foglio 21, part.76, agrumeto 3, ettari 5 are 40 centiare 40, R.D. €.1.311,74, R.A. €.781,46. Prezzo base (già ribassato di 1/4) €. 151.972,35. Gli immobili sono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, così come identificati, descritti e valutati dall’esperto nelle relazioni di stima. Rende noto che in data 18/03/2014, ore 12:00, procederà all’esame delle offerte di acquisto senza incanto, e se del caso all’aggiudicazione dei suddetti beni. In caso di esito negativo della vendita senza incanto, in data 25/03/2014, ore 12:00, procederà alla vendita all’incanto degli stessi. In entrambi i casi, le offerte o domande di partecipazione, redatte in conformità alla legge ed all’avviso integrale, dovranno essere depositate (previo appuntamento telefonico) in busta chiusa, presso lo studio del suddetto professionista sito a Pachino Via C. Scalia,104,entro le ore 12.00 del giorno precedente a quello fissato per la vendita, accompagnate da cauzione del 10% del prezzo proposto o base d’asta, con 1 assegno circolare (non postale) non trasferibile intestato all’Avv. Salvatore Lucenti. Il saldo prezzo nonché il 20% del prezzo proposto o di quello base d’asta dovrà essere versato entro 60 giorni dalla data della vendita con assegno circolare (non postale) non trasferibile intestato all’Avv. Salvatore Lucenti. Per la vendita con incanto l’aumento minimo è stabilito per il lotto n.1 in €.24.063,95; per il lotto n.2 in €.7.598,61 Il professionista delegato Avv. Salvatore Lucenti Siracusa li

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Nel quadro dell’iniziativa volta al dialogo interreligioso l’evento è annotato in agenda per sabato prossimo alle 20,00 presso la chiesetta di San Nicolo ai Cordari

14

22 gENNaIO 2014, mERCOLEDÌ

Neapolis: Un ciclo di incontri per l’unità dei cirstiani
na serie di incontri sull’ecumenismo in diverse parrocchie della Diocesi e una celebrazione ecumenica della Parola, organizzata dall’Ufficio diocesano per l’Ecumenismo e il Dialogo Interreligioso in collaborazione con i componenti della Chiesa Battista di Siracusa che si terrà sabato 25 gennaio, alle 20.00, nella Chiesa di san Nicolò dei Cordari a Siracusa. Il Consiglio Ecumenico delle Chiese e il Pontificio Consiglio per la Promozione dell‘Unità dei Cristiani hanno promosso dal 18 al 25 gennaio la Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani. Il direttore dell’Ufficio diocesano per l’Ecumenismo e il Dialogo Interreligioso, don Nisi Candido, la Commissione Ecumenismo e l’Equipe Nuovi Stili di Vita stanno tenendo incontri su tematiche legate all’ecumenismo e l’appuntamento finale sarà sabato alla Chiesa di san Nicolò dei Cordari. «Cristo non può essere diviso!» (1Cor 1,13). A questa affermazione di san Paolo si ispira la Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani. "L’Apostolo del-

U

le genti - spiega don Nisi Candido - si rivolgeva così all’esuberante comunità di Corinto per ricondurla alla sobrietà dell’essenziale. Le diversità dei carismi, per quanto apprezzabili, non possono far dimenticare che la fonte della fede è unica: Cristo. In fondo, anche il cammino ecumenico odierno si trova nella

stessa tensione: da un lato c’è il riconoscimento della singolarità di ogni confessione cristiana (anglicana, cattolica, ortodossa, protestante) e dall’altro c’è la convergenza di tutti i cristiani nell’unico Signore Gesù". Anche per questa ragione, il Consiglio Ecumenico delle Chiese e il Pontificio

Consiglio per la Promozione dell‘Unità dei Cristiani hanno suggerito per quest’anno una riflessione sui testi paolini. "Le parole di san Paolo sono importanti anche nella fase che il dialogo ecumenico sta attualmente attraversando: c’è un desiderio diffuso da parte delle Chiese cristiane di ritorno all’essenziale, di comunione vera, di genuino apprezzamento dell’altro. Una tale ricerca sincera di unità può diventare, tra l’altro, una testimonianza credibile di fronte al mondo intero, sempre più lacerato da forze disgregatrici. La Chiesa cattolica, in tutte le sue componenti, deve prenderne coscienza: l’ecumenismo è un suo tratto qualificante, e non solo in prospettiva intra-ecclesiale. Si tratta piuttosto del suo stile missionario, rivolto ad ogni uomo, a prescindere dal suo credo. Lo ha scritto di recente Papa Francesco nell’esortazione "Evangelii gaudium": «Se ci concentriamo sulle convinzioni che ci uniscono e ricordiamo il principio della gerarchia delle verità, potremo camminare speditamente verso forme comuni di annuncio, di servizio e di testimonianza. L’immensa moltitudine che non ha accolto l’annuncio di Gesù Cristo non può lasciarci indifferenti. Pertanto, l’impegno per un’unità che faciliti l’accoglienza di Gesù Cristo smette di essere mera diplomazia o un adempimento forzato, per trasformarsi in una via imprescindibile dell’evangelizzazione».

Divagazioni in tinta azzurra: dai messaggi al campionato all’apporto del pubblico
I sette consecutivi successi che hanno caratterizzato il cambio di passo del Siracusa, oltre ai 19 punti su 21 incamerati frutto di sei vittorie e un pareggio , hanno la valenza di altrettanti messaggi al campionato e in particolare alle concorrenti per le prime piazze. Messaggi che suscitano reazioni diverse . Con gli osservatori neutrali che non hanno avuto difficoltà a riconoscere l’inversione di tendenza che la società ha saputo far compiere alla squadra, soprattutto grazie ai rinforzi di dicembre , e gli osservatori di parte che hanno avuto serie difficoltà a farsene una ragione. Comunque sia ,

SPORT Siracusa

22 gENNaIO 2013, MERCOLEDÌ

15

Per l’incontro di domenica con la Tiger prevista al De Simone un’affluenza record
racolo che il Siracusa ci sia e che dopo un avvio stentato si sia ripreso e che oggi sia in condizione di guardare al futuro con maggiore serenità. Ma a parte le carenze di organico, quello che realmente manca al Siracusa è il suo pubblico che nonostante la sventagliata di successi dell’ultimo periodo non cresce di quel tanto che è necessario per farne il dodicesimo uomo. Sarà che l’inizio di campionato non è stato dei più facili, ma guadare la tribuna con poco più di cento persone per partita non è molto incoraggiante. Né i raffronti col passato ci aiutano se si fa mente locale al lungo serpentone di gente che la domenica sciamava per via Piave, epilogo di un rito che cominciava a piazza Archimede con lo zoccolo duro dei tifosi dello “Scoglio” che qui si radunava, prima di incamminarsi verso lo l’imbarcadero di piazza Pancali da dove, tutti i barca, proseguivano per la Borgata. E tutto questo col bello e col cattivo tempo , sia che il Siracusa fosse in serie positiva, sia che non ne azzeccasse una. Perché un conto era il tifo e un altro lo spettacolo e i risultati. E il Siracusa era bello comunque, sia che andasse bene , sia che arrancasse nelle retrovie della classifica. Un ritorno all’antico in fatto di

questo Siracusa va, anche se, come abbiamo ripetutamente rilevato con l’arrivo di un jolly difensivo e di un buon regista , la squadra sarebbe stata molto più competitiva di quanto già lo sia. Ma non si può avere tutto dalla vita. E’ già un mezzo mi-

tifo però a guardar bene c’è. Lo testimoniarono i quattro ragazzi che con tanto di striscione si recarono a Mazzarrà per sostenere gli azzurri, un gesto che ripetono ogni domenica incitando incessantemente la squadra dalla gradinata. Lo dimostrano i cinquanta sostenitori che si sono recati domenica scorsa a Viagrande e lo dimostra il gruppo di anziani che ha continuato a seguire la squadra nella buona e nella cattiva sorte. Domenica dovrebbe registrarsi il pienone. Ma il Siracusa ha bisogno sempre dei suoi tifosi. Non solo quando le cose vanno bene. Armando Galea

Pallamano A1/M. Prova di forza dell'Albatro in terra laziale
Continua la striscia vincente in questo 2014 dell’Albatro di mister Vinci che, ha dovuto faticare più del previsto per avere la meglio sui gaetani di Paolo Bettini, portandosi così a – 1 dalla Lazio e dalla zona play off . I timori della vigili di mister Vinci, in parte, si sono materializzati, trovando di fronte una squadra che nonostante occupi l’ultima posizione in classifica, ha messo in difficolta gli aretusei giocando punto su punto ogni pallone senza alcun timore reverenziale. Alla fine sono stati determinanti per la vittoria degli aretusea, la forza e la determinazione di Brancaforte e compagni che sono riusciti a chiudere il match, meritatamente, con il punteggio di 28-31. “Le mie preoccupazioni- ha commentato mister Vinci- alla vigilia del match, si sono in parte materializzate.

Basket C/Reg. L'Aretusa non trova ostacoli, vince anche a Ragusa

Una gara ostica sotto tutti i punti di vista. Il Gaeta è cresciuto tantissimo in questo campionato e tutte le squadre che vengono a giocare qui, se si guardano i primi tempi, hanno avuto difficoltà a passare. I ragazzi di Paolo Bettini sono sicuramente ottimi in prospettiva futura. Non sempre si può vincere giocando bene, qualche vota si possono avere dei cali di tensione, ciò nonostante siamo stati bravi a rimanere sempre in partita e a chiudere il match con una vittoria fondamen-

tale. L’importante era vincere per rimanere in scia delle prime, ed i ragazzi hanno dimostrato di avere tanta grinta e motivazione di portare a casa i tre punti preziosi. Sono contento della prestazione di Liuzza e D’Alberti che sono tornati in campo dopo un lungo periodo di stop ritrovando da subito il ritmo della gara. Adesso avremo una settimana di lavoro per correggere gli errori e prepararci al meglio per il match casalingo contro il Palermo".

La Polisportiva Aretusa vince a Ragusa e si conferma capolista con merito nel girone B del campionato di serie C regionale. Pieno il PalaZama: Siracusa con più di 150 tifosi al seguito che hanno incitato senza mai fermarsi per tutti i 40’ della gara, il resto degli spalti riempito dal pubblico ragusano a sostenere la propria squadra. Al di là del risultato è stata una festa, una festa dello sport. Pieno rispetto in campo tra le due squadre, sempre corretto e sportivo il pubblico di entrambe le squadre in tribuna. L’Aretusa parte forte con Agosta che fa il vuoto sotto le plance caricando di falli i lunghi ragusani, ben coadiuvato da Carpinteri che segna e distribuisce il gioco in modo sagace. Ragusa non riesce a fermare il gioco dell’Aretusa subendo anche in contropiede. L'Aretusa vista a Ragusa è una squadra matura, consapevole della propria forza e determinata a proseguire il campionato senza nulla concedere agli avversari di turno. Grandissima prova quella offerta da Sandro Agosta, che ha dimostrato ancora una volta di avere la classe e la tecnica del giocatore di altro livello. Una menzione per Boscarino che in una gara così difficile è entrato ed ha segnato 9 punti, per Ferrera che giocando nel campo che lo ha visto crescere cestisticamente ha giocato e segnato canestri importanti e ultima menzione per Carpinteri, giocatore del '95 che nel difficile ruolo di playmaker ha mantenuto salda in mano la barra del comando senza mai perdere la testa, segnando anche canestri importanti da giocatore navigato.

16

22 GENNAIO 2014 MERCOLEDÌ

Autosport S.r.l. C.da Targia 18

autosport.toyota.it

Siracusa Tel.0931 759918

Yaris Active 1.0 3P E 9.950. Prezzo promozionale chiavi in mano (esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011 di E 5,40 + Iva) con il contributo della Casa dei Concessionari Toyota. Offerta valida solo per i concessionari che aderiscono all’iniziativa. Immagine vettura indicativa. Valori massimi: consumo combinato 18,2 km/l, emissioni CO2 127 g/km. *Promozione valida solo sulla gamma Diesel.