You are on page 1of 9

Presidenza Anci Amenta perde per soli 2 voti

A pagina cinque www.libertasicilia.com

FONDATO NEL 1987 DA GIUSEPPE BIANCA

POLITICA

Rapinò un’anziana Lentinese patteggia 2 anni
i A pagina otto e mail redazione@libertasicilia.com

CRONACA

Acqua razionata
L’azienda Sai 8 oggi perde in media 630 mila euro al mese
“La provincia di Siracusa è una

MERCOLEDÌ 29 GENNAIO • ANNO • N. 21 • DIREZIONE Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - PUBBLICITÀ: Poligrafica S.r.l. via Mosco Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931/ 60.006 •• € € 0,50 SABATO 17 MARZO 2012 2014 • ANNO XXV XXVII • N. 64 • DIREZIONE Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - PUBBLICITÀ: Poligrafica S.r.l. via Mosco 5151 Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931 / 60.006

QUOTIDIANO DELLA PROVINCIA DI SIRACUSA

Cronaca

Il rischio paventato dalla curatela
“Siracusa provincia tranquilla”
IL QUESTORE

La questione Sai 8 rischia di

delle aree più tranquille d’Italia in quanto a sicurezza”. Queste le parole del questore di Siracusa, Mario Caggegi, che, insieme al prefetto Armando Gradone, ha tracciato il bilancio delle attività della Polizia di Stato nel corso dell’anno passato. “Nell’anno ormai trascorso l’andamento del fenomeno criminale nella sua globalità non ha evidenziato un significativo aumento dei delitti denunciati, passati da 4703 del 2012 a 4792 dell’anno 2013 - spiega il questore Caggegi - Nell’ambito dei delitti contro la persona, resta stabile il numero degli omicidi volontari 4 (di cui 3 denunciati alla Polizia di Stato), con 3 scoperti”.
A pagina sei

scoppiare anche dopo essere finita nel cuneo del fallimento. Infatti, la curatela fallimentare ha lanciato un forte appello alla politica sui costi da affrontare in questo lasso di tempo fra l’indifferenza dei comuni e dei diretti interessati. C’è il rischio, insomma, che si passi alla razionalizzazioine dell’acqua. Si parte dalla denuncia forte: il Comune di Lentini ha rifiutato la riconsegna dell’impianto di depurazione, nella gestione del quale il Fallimento sta perdendo tra i 20 e i 25 mila euro mese per il fatto che il Comune.
A pagina tre

CRONACA

Spacciavano nella zona alta città di Siracusa
A pagina sette

Operaio precipita nel vuoto e muore

La Procura della Repubblica di Siracusa ha aperto un’inchiesta

sulla morte di un operaio di 44 anni, Pietro Raccuglia, originario di Caltagirone, avvenuta in un incidente sul lavoro mentre, per conto di una ditta metalmeccanica, era impegnato nel collaudo di un capannone di un'azienda che si occupa di solidificazione dello zolfo liquido ad Augusta. La magistratura siracusana vorrà comprendere per quale motivo si sia verificata l’ennesima morte
a pagina otto

Nuova direttiva: la Ue «ruba» Il Movimento 5Stelle: «Boia Napolitano, mette la tagliola l’aria agli aspirapolvere sulle opposizioni» Dal 1° settembre, gli apparecchi venduti non potranno superare
la potenza massima di 1600 watt, che si ridurranno a 900 dal 2017
La prima è stata la lampadina ad incandescenza. Ora l’Unione europea mette al bando gli aspirapolvere che divorano troppa energia: dal 1° settembre, infatti, gli apparecchi venduti non potranno superare la potenza massima di 1600 watt, che si ridurranno a 900 dal 2017. Una rivoluzione per i consumatori, un grattacapo per i produttori. LIMITE - Nell’autunno del 2012 erano andate in pensione le ultime vecchie energivore lampadine, quelle da 100W, in base alla normativa comunitaria entrata in vigore tre anni prima. Ora la scure della Ue si abbatte sugli aspirapolvere: da settembre 2014, infatti, i nuovi aspirapolvere non potranno più avere un motore che supera la «potenza nominale» di 1600W, mentre dal 1° settembre 2017, la potenza massima verrà ridotta a 900W e il limite di rumore fissato a non più di 80 decibel. Non basta: tra tre anni, la capacità di aspirazione degli apparecchi di nuova generazione dovrà disporre di oltre il 98 per cento da suolo duro e del 75 per cento da suolo morbido. Inoltre, il motore dovrà garantire almeno 500 ore di prestazione. La classifica di ogni apparecchio verrà evidenziata su delle apposite etichette, simili a quelle esistenti sui frigoriferi e lavatrici. PREZZI - Per il produttore tedesco Miele, leader nel settore degli elettrodomestici, il limite a 900W è una «sfida» non indifferente, mentre l’olandese Philips spiega di Nuovo affondo del Movimento 5 Stelle sul presidente della Repubblica: il «boia Napolitano avalla queste posizioni» per «cucirci la bocca», afferma il deputato Giorgio Sorial. Il riferimento è al decreto legge Imu Bankitalia e alla possibile tagliola sui tempi di approvazione. Il pesante j’accuse arriva in una conferenza stampa in cui i 5 Stelle denunciano l’illegittimità e l’incostituzionalità di altri decreti, privi di coperture e approvati dalle Camere. Ribadiscono che la richiesta di messa in Stato d’accusa arriverà a breve, ma intanto al presidente Napolitano hanno deciso di scrivere tante lettere quanti saranno i dl che verranno approvati, a loro giudizio, in violazione della legge e delle regole del Parlamento. A partire dalla legge si stabilità e di bilancio. «Lo abbiamo detto da tempo, ci lavoriamo da tempo, non escludiamo a breve una formalizzazione» afferma anche il capogruppo al Senato Maurizio Santangelo spiegando anche che su questo tema non è prevista al momento alcuna consultazione degli iscritti. «Non credo ce ne sia bisogno. Su questo concordiamo tutti». Sorial spiega invece che la messa in stato di accusa del Presidente sarà una cosa che «procederà parallelamente» alle iniziative di denuncia di violazione della legge e dei regolamenti sull’approvazione dei decreti.

2

29 GENNAIO 2014, MERCOLEDÌ

e-mail redazione@libertasicilia.com Cronaca di Siracusa online nel mondo

SIRACUSA

29 GENNAIO 2014 MERCOLEDÌ

3

Sai 8 lancia l’allarme «Acqua razionata»
La questione Sai 8
rischia di scoppiare anche dopo essere finita nel cuneo del fallimento. Infatti, la curatela fallimentare ha lanciato un forte appello alla politica sui costi da affrontare in questo lasso di tempo fra l’indifferenza dei comuni e dei diretti interessati. C’è il rischio, insomma, che si passi alla razionalizzazioine dell’acqua. Si parte dalla denuncia forte: il Comune di Lentini ha rifiutato la riconsegna dell’impianto di depurazione, nella gestione del quale il Fallimento sta perdendo tra i 20 e i 25 mila euro mese per il fatto che il Comune di Carlentini usufruisce dell’impianto senza nulla pagare. Il collegio dei curatori fallimentari della SaI 8 ha denunciato l’accadutosostenendo che l’atteggiamento del comune di Lentini sia “contraddittorio, abusivo, irresponsabile e velleitario dei Comuni e del Consorzio ATO i quali, da una parte, hanno intentato oltre i 50 azioni giudiziarie per ottenere la riconsegna degli impianti e, dall’altra, come dimostra l’odierno rifiuto del comune di Lentini di ricevere la consegna dell’impianto di depurazione fognaria, non accolgono l’invito della Curatela a riprendere la gestione diretta o tramite consorzio di tutto il servizio idrico integrato della provincia di Siracusa, nè sono

La curatela fallimentare spara contro la politica che mostra disinteresse

La società che gestisce il servizio idrico perde oggi 630 mila euro in media al mese a causa delle incertezze dei Comuni

Ucraina: si dimette premier, il parlamento abroga le leggi anti protesta
La Casa Bianca telefona a Kiev: basta violenze o arrivano le sanzioni
e nel resto del Paese. Si tratta di un gesto distensivo della maggioranza del presidente Viktor Yanukovich verso l’opposizione. La Rada Suprema, il Parlamento ucraino, è stata convocata martedì in una riunione straordinaria, iniziata con un minuto di silenzio per onorare le vittime degli scontri: sono quattro, due poliziotti e due manifestanti, le persone morte dall’inizio delle proteste in Ucraina. Nel frattempo, mentre il presidente russo Vladimir Putin è volato a Bruxelles per il vertice con Ue-Russia che sarà dominato dalle tensioni che agitano l’Ucraina, i leader dell’opposizione hanno convocato un nuovo raduno in piazza Indipendenza, l’epicentro delle proteste. Il leader dell’opposizione, Arseniy Yatsenyuk,

avere al momento solo due modelli di aspirapolvere che soddisfano tutti i criteri. Quest’ultimo ritiene però che i prezzi non aumenteranno, perlomeno per quanto riguarda la prima generazione di aspirapolvere, sul mercato da settembre. Sul piede di guerra, invece, il colosso inglese Dyson che ha presentato un ricorso alla Corte di Giustizia. Coi suoi famosi apparecchi senza sacco, Dyson si ritiene svantaggiato. Viceversa, sono esclusi dalla direttiva Ue gli aspirapolvere robot. RISPARMIO - La modifica, in ogni caso, comporterà una vera e

propria rivoluzione sul mercato. La Commissione europea ci ha messo dodici anni per convincere le industrie produttrici ad accettare il nuovo quadro regolamentare. Cosa cambia per il consumatore? Con gli aspirapolvere meno potenti gli utilizzatori risparmieranno circa metà dell’energia rispetto agli apparecchi tradizionali. Non dovrebbe risentirne la capacità di aspirare lo sporco dal suolo. Secondo alcune statistiche gli aspirapolvere vengono cambiati una volta ogni sette-otto anni e utilizzati per una media di circa un’ora al mese.

In foto, il curatore fallimentare della Sai 8, Giovanni La Croce.

disposti a coprire le perdite gestionali del fallimento, che am-

montano a 630 mila euro mensili. I curatori denunciano

il fatto che l’inattività gravissimo danno ai delle pubbliche am- cittadini della proministrazioni creerà vincia di Siracusa

che rischiano, come è successo per quelli della provincia di Palermo, di rimanere senz’acqua o di avere l’acqua razionata . “Senza tema di smentita alcuna - afferma il dottore Giovanni La Croce, uno dei tre curatori fallimentari della Sai 8 - abbiamo affermato come sia assolutamente velleitario pensare di gestire il servizio idrico con costi inferiori a quelli che il Fallimento oggi sostiene in considerazione della costante crescita del costo dell’energia elettrica e della fatiscenza della rete idrica provinciale che obbliga a pompare dai pozzi 100, con il relativo costo di energia elettrica, e distribuire meno di 40, oltre che a sostenere ogni anno più di 2,5 milioni di manutenzioni”. I curatori, inoltre, si sono dichiarati pronti a un confronto pubblico con i Sindaci e i rappresentanti del Consorzio Ato, presso la sala consiliare del Comune di Siracusa.

Dopo oltre due settimane di proteste, barricate e violenti scontri tra manifestanti e polizia, il presidente ucraino Viktor Yanukovich ha accettato le dimissioni in blocco del premier Mikola Azarov e di tutto il governo. Yanukovich ha chiesto ai ministri di restare in carica per il disbrigo degli affari correnti e ha affidato al primo vicepremier, Serhiy Arbuzov, l’incarico di primo ministro ad interim. Arbuzov, 37 anni, è l’ex banchiere centrale ucraino ed è amico della famiglia del presidente. Intanto il parlamento ucraino ha abrogato con 361 voti a favore e solo 2 contrari le leggi anti-proteste approvate due settimane fa, uno degli elementi che aveva innescato le violente manifestazioni di piazza a Kiev

ha comunque rifiutato l’incarico di primo ministro offerto dal governo in carica. Una scelta già annunciata, visto che l’opposizione punta a elezioni presidenziali e parlamentari anticipate in modo da dare la spallata finale al capo di Stato. Yatsenyuk ha così accontentato anche la leader del suo partito, l’ex pasionaria della Rivoluzione arancione Iulia Timoshenko, che dall’ospedale di Kharkiv, dove è ricoverata in stato di detenzione per un’ernia del disco, era tornata a dissotterrare l’ascia di guerra chiedendo all’opposizione, di cui è - almeno in teoria il capo, di non accettare le condizioni «umilianti» proposte da Yanukovych finché non saranno accolte tutte le richieste dei manifestanti.

Esempio di finanziamento per Aygo Edition 1.0 3P € 7.950. Prezzo promozionale chiavi in mano (esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011 di E 5,40 + IVA). Anticipo € 2.910.23 rate da € 96,08. TAN (fisso) 0%. TAEG 5,71%. Rata finale € 3.180. Durata di finanziamento 24 mesi. Spese d’istruttoria € 350. Spese d’incasso € 3,50 per ogni rata. Imposta di bollo € 16. Importo totale finanziato e totale da rimborsare € 5.390 (oltre spese incasso rata e imposta di bollo). Protezione Persona, copertura Incendio e Furto e garanzie accessorie GAP e Kasko disponibile su richiesta. Salvo approvazione Toyota Financial Services. SECCI disponibile in concessionaria. Immagine vettura indicativa. Valori massimi: consumo combinato 22,2 km/i, emissione CO2 104 g/km.

4

29 GENNAIO 2014, MERCOLEDÌ

29 GENNAIO 2014, MERCOLEDÌ

5

Caso Sai 8, atto d’indirizzo del Consiglio comunale
L’approvazione dell’atto di indirizzo sulle problematiche della Sai 8, presentato dal consigliere Elio Di Lorenzo ed integrato con una proposta del consigliere Salvatore Castagnino, è stato l’unico punto esitato ieri sera dal civico consesso, poi rinviato a lunedì prossimo per la trattazione degli altri tre punti posti all’ordine del giorno. In apertura dei lavori, il capogruppo del Pd Francesco Pappalardo, che insieme al consigliere Gaetano Firenze sta attuando lo sciopero della fame per richiamare l’attenzione sulla mancata previsione delle preferenze nella nuova legge elettorale, ha comunicato all’assemblea per giovedì prossimo, alle 18.30 un incontro dibattito sul tema. E’ quindi intervenuto il consigliere Salvatore Castagnino, che ha lamentato il comportamento della deputazione nazionale siracusana definita “assente” sull’argomento. Si è poi passati al punto sull’atto di indirizzo su SAI8, preceduto dall’intervento di Giuseppe Germano in rappresentanza degli 11 lavoratori ex Sogeas che da 15 mesi non ricevono gli stipendi: ieri erano presenti in aula per sensibilizzare il Consiglio sulla loro situazione e per chiedere garanzie sulle loro prospettive occupazionali. E’ poi toccato al consigliere Di Lorenzo illustrare l’atto di indirizzo, con pesanti censure all’attività svolta dalla curatela fallimentare di SAI8 “che sta attuando il distacco della fornitura idrica ai cittadini morosi in maniera indiscriminata, molte volte senza un puntuale accertamento ed in ogni caso con procedure non rispettose del regolamento”. Di Lorenzo ha quindi chiesto all’Amministrazione un intervento deciso per evitare le ripercussioni sociali derivanti da questa attività, una diversa strategia nella rideterminazione del nuovo management e un’attenzione particolare nella salvaguardia dei livelli occupazionali. E’ poi cominciato il dibattito, con Salvatore Castagnino che ha chiesto una modifica dell’atto di indirizzo con la previsione di un’integrazione che impegni il Sindaco “a mettere in atto le procedure per una gestione pubblica diretta del servizio idrico”; per Alberto Palestro, oltre che vigilare

Presentato dal consigliere comunale Elio Di Lorenzo e integrato da Castagnino

Il sindaco di Canicattini Bagni battuto dal favorito primo cittadino di Palermo

Si chiede un intervento dell’amministrazione comunale per evitare la persistenza dell’attività di interruzione del servizio idrico ai morosi

Amenta poteva contare su un cartello di piccoli comuni che gli avevano dato la preferenza. Ma l’ha spuntata il secondo
Non ce l’ha fatta soltanto per
due voti il sindaco di Canicattini, Paolo Amenta ad essere eletto presidente di Anci Sicilia, l’associazoone dei comunni italiani. Come era ampiamente prevedibile è stato il Sindaco di Palermo Leoluca Orlando ad essera stato eletto ieri mattina durante il Consiglio regionale dell’Associazione, che si è svolto presso la Sala delle Carrozze di Villa Niscemi. Orlando succede di fatto a Giacomo Scala, dimessosi lo scorso giugno. In questi ultimi mesi la carica di Presidente è stata ricoperta pro tempore proprio da Amenta, Sindaco di Canicattini Bagni e vice presidente vicario dell’AnciSicilia. Amenta ha concorso per la poltrona di Presidente ed stato superato con 32 voti su 60 presenti. “E’ necessario che cambi la musica, – ha dichiarato il Sindaco Orlando - sia a livello nazionale che a livello regionale, rispetto agli Enti locali in Sicilia. Noi non siamo centri di spesa, ma siamo erogatori di servizi essenziali per i cittadini. Il Governo nazionale e il Parlamento nazionale, il Governo regionale e il Parlamento regionale devono da oggi prendere atto che esiste una realtà forte, dinamica, che è l’Anci Sicilia, alla quale devono dar conto di scelte spesso irresponsabili, tutte in danno dei cittadini e che minano la credibilità dei Sindaci. Primo appuntamento già nel pomeriggio per il neo Presidente al Quirinale dal Capo dello Stato. “Esprimo i migliori auguri di buon lavoro al nuovo presidente dell’Anci Sicilia, Leoluca Orlando, certo che saprà rappresentare, con grande prestigio ed autorevolezza, tutti i comuni siciliani”. Lo ha detto il segretario regionale del Pd, Giuseppe Lupo, che ha aggiunto: “È necessario che in questo momento di straordinaria difficoltà delle istituzioni siciliane ed, in particolare, dei comuni il governo regionale e l'Ars assicurino la dovuta attenzione alle istanze dell'Anci”. Per il sindaco di Canicattini Bagni, Amenta, resta la soddisfazione di avere tenuto testa ad un candidato super favorito non foss’altro per il fatto che era appoggiato dalle città metropolitane della Sicilia.

Presidenza di Anci Sicilia Amenta superato da Orlando

In foto, un momento del convegno di ieri su Pantalica alla Camera di Commercio di Siracusa.

In foto, il sindaco di Canicattini, Paolo Amenta.

sulla curatela, occorre dare seguito “alla cantierabilità di alcuni progetti che assicurerebbero la potabilità dell’acqua, ferma restando la priorità occupazionale”; Giuseppe Assenza ha ribadito la necessità della tutela dei lavoratori, rilanciato il progetto sulla potabilità dell’acqua ma ha anche difeso l’operato della curatela fallimentare; nel suo intervento Cetty Vinci ha chiesto di individuare i responsabili della situazione che si è determinata, mentre Gaetano Firenze, sul punto, ha chiesto la nomina di una commissione d’inchiesta e la verifica della correttezza dell’operato della curatela sotto il profilo del rispetto della convenzione; nel mezzo gli interventi di Massimo Milazzo, che ha ribadito come quello della SAI8 non sia solo un problema di salvaguardia occupazionale ma anche di salute pubblica, ed auspicato un

Mentre inizia oggi il sesto giorno di protesta, emerge un briciolo
di scoramento tra i consiglieri comunali Francesco Pappalardo e Gaertano Firenze, che stanno osservando il digiuno per dissentire contro la nuova bozza di riforma della legge elettorale. “Non è possibile che la nostra protesta passi quasi del tutto inosservata afferma Pappalardo - Mi aspettavo un maggiore coinvolgimento da parte dei politici locali. Immaginavo che ci dessero la solidarietà i parlamentari regionali e nazionali, Invece, ad eccezione di qualcuno, il silenzio sulla nostra vicenda è pressoché tombale. Quello che fa più male non è tanto la mancata attenzione nei confronti di due consiglieri che pure stanno sacrificandosi, quanto per il problema della riforma elettorale”

Sesto giorno a digiuno con scoramento

confronto tra tutti gli attori istituzionali per risolvere il problema; quello di Salvatore Cavarra, che ha attributo alla lottizzazione politica la responsabilità della situazione che si è venuta a creare; quello di Enrico Lo Curzio, anch’egli molto polemico nei confronti della classe politica che ha gestito negli anni prima Sogeas e poi SAI8. Ultimo intervento quello del capogruppo del Pd, Francesco Pappalardo per il quale “L’acqua è un bene pubblico che necessita di una grande attenzione nelle scelte che andranno a farsi sulla sua gestione futura”; Pappalardo ha auspicato una soluzione della vicenda occupazionale e progetti innovativi per il miglioramento della qualità dell’acqua. Nella sua replica, il sindaco Giancarlo Garozzo ha ribadito come “La gestione pubblica

dell’acqua rimane uno dei punti programmatici dell’Amministrazione e su questo non si torna indietro. Sento dire di acqua privata, di cessioni di ramo d’azienda: sappiano tutti che su questo non ci sarà mai alcuna accondiscendenza dell’Amministrazione”. Ed ancora: “C’è da fare i conti con scelte passate scellerate che hanno prodotto milioni di debiti e fallimenti, reso servizi non ottimali e creato un carrozzone politico le cui conseguenze adesso pagano in primo luogo i lavoratori. Anche qui bisogna fare scelte a favore di chi è dipendente e che negli anni ha lavorato seriamente per il bene della città”. L’atto di indirizzo è stato votato all’unanimità con la sola astensione, per motivi di opportunità, del vice presidente del Consiglio, Giuseppe Impallomeni che poi, su richiesta di alcuni consiglieri, ha rinviato la seduta a lunedì. Consiglio in aula quindi il 3 febbraio, alle 19 per trattare il Regolamento del Consiglio comunale dei ragazzi; il prezzo massimo di cessione nella trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà per gli alloggi di edilizia economica e popolare; e per finire il punto riguardante l’approvazione delle misure correttive di natura contabile del personale alla luce dell’indagine della Corte dei Conti per il periodo 2007-2010.

Costituito il coordinamento dei centri commerciali naturali
Adesso il Comune non avrà più
alcun alibi. I Centri commerciali naturali hanno deciso di collaborare fattivamente laddove l’amministrazione ammette i propri limiti d’azione, di tempo e di competenze. I CCN sono pronti ad aprire larghi tavoli di concertazione e d’intesa a costo che i progetti finali poi vedano luce. Nella sede del CCN di Ortigia (Punto G via Amalfitania) alle ore 10 verranno nominati i cinque componenti che per ciascuno CCN cittadino comporranno le commissioni tecniche al fine di sviluppare progettualità condivise. Il programma d’azione verrà stilato in un documento finale congiunto tra i tre CCN presenti a Siracusa al termine della riunione operativa tra i tre direttivi. Tra gli obiettivi presenti nella piattaforma rivendicativa da presentare alle istituzioni pubbliche il PUC, una politica di defiscalizzazione per le piccole imprese, e ancora Piano Urbanistico cittadino, trasporti, viabilità, parcheggi, am-

ECONOMIA

bulantato selvaggio. Nel mese prossimo le rivendicazioni comunicate confluiranno su un unico tavolo di trattativa nel corso di una assemblea generale dei commercianti, non solo soci CCN, che molto probabilmente si terrà nella sala conferenze del Santuario, a cui verranno invitate

In foto, un momento della riunione.

le tradizionali sigle del sindacato organizzato di categoria. A presiedere la riunione di mercoledi mattina saranno i tre presidenti CCN di Siracusa, Franco Veneziano per Acradina Grottasanta, Barbara Cannata per Ortigia, Sergio Monaco per la Borgata.

Queste le statistiche sulle attività della Polizia di Stato nel corso del 2013

6

29 GENNAIO 2014, MERCOLEDÌ

26 GENNAIO 2014, DOMENICA

Reati e crimine stabili In calo denunce di estorsioni
Il questore Mario Caggegi: “La provincia di Sirascusa è tra le più tranquille nel panorama italiano della sicurezza”
“La provincia di Siracusa è una
delle aree più tranquille d’Italia in quanto a sicurezza”. Queste le parole del questore di Siracusa, Mario Caggegi, che, insieme al prefetto Armando Gradone, ha tracciato il bilancio delle attività della Polizia di Stato nel corso dell’anno passato. “Nell’anno ormai trascorso l’andamento del fenomeno criminale nella sua globalità non ha evidenziato un significativo aumento dei delitti denunciati, passati da 4703 del 2012 a 4792 dell’anno 2013 - spiega il questore Caggegi - Nell’ambito dei delitti contro la persona, resta stabile il numero degli omicidi volontari 4 (di cui 3 denunciati alla Polizia di Stato), con 3 scoperti”. I “reati predatori”, conformemente all’acuirsi della crisi economica, risultano in lieve aumento come testimoniato dai furti in genere, passati da 2502 del 2012 a 2539 del 2013, dai furti in abitazione (passati da 528 a 644), dai furti su auto in sosta (da 193 a 235) e dalle rapine, (passate da 73 del 2012 a 87 dell’anno appena trascorso). Significativa la percentuale delle rapine scoperte, passate dal 23% del 2012 al 41%. “Il contrasto a tali reati predatori è stato poi ulteriormente rafforzato dalla “Operazione Sottobanco” - afferma il Questore -, che ha comportato numerosi controlli ed un monitoraggio costante delle attività e dei registri di carico in uso ai cosiddetti “compro oro” del capoluogo, attraverso un’azione sinergica che ha permesso di smantellare una rete di ricettatori di preziosi di provenienza furtiva con il sequestro di svariati monili in oro per 1.700 chili ed argento per 42 chili, in parte restituiti ai legittimi proprietari”. In calo invece risultano le estorsioni denunciate alla Polizia di Stato (35 contro le 27 dell’anno 2013, di cui circa la metà scoperte), delle violenze sessuali, passate da 8 a 5, con la correlata individuazione di tutti soggetti responsabili. L’incisività della prevenzione ha prodotto ulteriori evidenti benefici con il decremento degli atti di danneggiamento passati da 425 del 2012 a 313 del 2013. “La stretta connessione tra sicurezza e solidarietà - dice il Que-

Spacciavano droga nella zona alta della città
Questa mattina è prevista l’udienza di convalida dinanzi al Gip del tribunale di Siracusa
Compariranno questa mattina dinanzi al Gip del tribunale, Michele Consiglio, le quattro persone arrestate dai carabinieri perché spacciavano droga nella zona alta della città capoluogo. I quattro iondagati, tutti difesi dall’avvocato Junio Celesti, avrebbero continuato indisturbati a spacciare droga in una via della zona nord della città incuranti del fatto che i Carabinieri della Compagnia di Siracusa li stessero monitorando da alcune ore, documentando le cessioni di cocaina ad un consistente e frenetico via vai di clienti avvicinatisi a bordo di macchine e motorini. Si sono così aperte le porte del carcere di Cavadonna per quattro soggetti siracusani responsabili di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente in concorso Dario Caldarella, 29enne, pregiudicato per reati specifici, Pasqualino Graziano Urso, 20enne con precedente di polizia, Alessio Schiavone, 22enne, incensurato, e Alessio Giuffrida, 22enne con precedenti di polizia. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori dell’Arma, i quattro indagati avrebbero utilizzato un meccanismo ben rodato: i clienti si avvicinavano e consegnavano i soldi agli arrestati i quali a turno, dopo averli presi e contati (uno di loro dopo averli contati era solito infilarli negli slip), recapitavano l’ordi-

In manette sono finiti quattro indagati già noti alle forze di polizia

7

Pachino quattro soggetti denunciati
Agenti del
Commissariato di Pachino hanno denunciato in stato di libertà altri tre soggetti accusati di aver partecipato alle violenze avvenute la notte sabato notte a Marzamemi. I tre sono accusati di lesioni personali aggravate e danneggiamento in concorso. Sempre a Pachino denunciato in stato di libertà F.M. di 31 anni di Pachino per il reato di spendita di monete false. Si era presentato spontaneamente al Commissariato per denunciare di aver ricevuto una banconota falsa con la quale, poco prima, aveva tentato di acquistare delle sigarette in un bar. Le indagini hanno smascherato il denunciato che, vedendosi scoperto dal titolare del bar, tentava di sviare le indagini.

In foto, Caldarella e Giuffrida. (in prima pagina Schiavone e Urso) ne all’Urso; questi si recava in un condominio presente nelle vicinanze prelevando il quantitativo di cocaina richiesta, già suddivisa in involucri di cellophane nascosti all’interno dello stipite in marmo del vano ascensore, usato come magazzino. Dopo aver documentato numerose cessioni, i Carabinieri sono usciti allo scoperto traendo in arresto i quattro. Al termine delle perquisizioni, sia personali che domiciliari, sono state rinvenute nella disponibilità degli arrestati dodici dosi di cocaina per circa dodici grammi complessivi, e la somma in contante pari ad euro centodieci, provento dell’attività illecita.

In foto, la conferenza stamnpa di ieri in Questura.

store - si può cogliere appieno nell’attività di carattere amministrativo propria della Polizia, dove l’utente è anche il recettore di entrambe, partendo proprio dall’ immigrazione, dove tutte

le articolazioni provinciali della Polizia di Stato e delle altre Forze dell’Ordine, coordinate dalla locale Prefettura, hanno fronteggiato unitamente alla Protezione Civile ed alle Associazioni di

IL PREFETTO GRADONE

«Fortunato di essere il prefetto di Siracusa»

“Sono un prefetto fortunato”. Con queste parole esordisce il prefetto

di Siracusa Armando Gradone, il quale ha partecipato alla conferenza stampa in Questura. “Sono fortunato perché ho trovato un modello di collaborazione tra le forze dell’ordine - ha detto il dott. Gradone - che ha trovato efficace applicazione nell’affrontare il fenomeno dell’immigrazione. Quello che abbiamo affrontato e che molto probabilmente affronteremo è un compito difficile che solo la grande professionalità delle forze dell’ordine può farci superare”. Sempre a proposito degli sbarchi il prefetto incalza: “Riconosciamo - dice - che non ci siamno smarriti di fronte alle difficoltà ma abbiamo dato risposte grazie al sistema di sinergia. Per undici anni sono stato a Roma con il compito di coordinare le forze di polizia. Un conto è operare su un territorio vasto, un altro è vedere questo coordinamento funzionare alla perfezione localmente”.Sul piano della sicurezza, il prefetto ha rimarcato come vi sia stato “un incremento dei reati predatori ma anche quasu semore la risoposta delle forze dell’ordine è stata immediata. E tutto ciò è stato possibile perché a Siracusa riscontro con soddisfazione che vi è una straordinaria collaborazione tra le forze dell’ordine. Una collaborazione di cui andare orgogliosi”.

Volontariato l’eccezionale afflusso di immigrati con la gestione di oltre 100 sbarchi (con circa 15.000 persone giunte). In questo settore particolarmente incisivo è stato il contrasto dell’immigrazione clandestina, in cui la locale Squadra Mobile congiuntamente al Gruppo Interforze Immigrazione Clandestina della Procura della Repubblica del Tribunale di Siracusa, ha denunziato in stato di arresto ben 37 cittadini extracomunitari con l’accusa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina”. La repressione dei reati riconducibili allo spaccio di sostanze stupefacenti ha registratio un decremento dei reati denunciati, passati da 86 del 2012 a 78 nel decorso anno. Di rilievo alla lotta al crimine organizzato con numerose operazioni di polizia giudiziaria condotte dalla Squadra Mobile e dai Commissariati distaccati e coordinate dalle Procure della Repubblica e Distrettuale Antimafia. Tra tutte particolare rilievo assume il fermo ad opera della Squadra Mobile di 9 appartenenti al clan “Bottaro Attanasio”, avvenuto lo scorso giugno in un’operazione “anti estorsione” accusati di aver taglieggiato un noto autosalionista siracusano.

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

RAV4 2WD 2.0 D-4D 124CV. Prezzo promozionale chiavi in mano (esclusa I.P.T. E Contributo Pneumatici Fuori Uso, PFU, ex DM n. 82/2011 E 5,40 + IVA) con il contributo dei Concessionari Toyota aderenti all'iniziativa. Offerta valida anche senza rottamazione o permuta. La versione raffigurata del modello RAV4 è puramente indicativa. Offerta valida fino al 31/01/2014. Valori massimi: consumo combinato 13.9 km/l, emissioni CO2 176 g/km

8

Un operaio precipita nel vuoto e muore
La Procura della Repubblica di
Siracusa ha aperto un’inchiesta sulla morte di un operaio di 44 anni, Pietro Raccuglia, originario di Caltagirone, avvenuta in un incidente sul lavoro mentre, per conto di una ditta metalmeccanica, era impegnato nel collaudo di un capannone di un'azienda che si occupa di solidificazione dello zolfo liquido ad Augusta. La magistratura siracusana vorrà comprendere per quale motivo si sia verificata l’ennesima morte bianca. L'indicente si è verificato intorno alle 12.30 di ieri mattina. Secondo quanto è stato possibile appurare anche attraverso la testimonianza dei compagni di lavoro dello sfortunato operaio calatino, l’uomo sarebbe precipitato al suolo mentre stava eseguendo un intervento in cima al capannone. Sul posto si è recato il medico legale Walter Di Mauro, che eseguito una prima ispezione cadaverica in attesa di ricevere l’incarico formale dal pubblico ministero Caterina Aloisi di eseguire l’autopsia. Sulla vicenda non è tardata ad arrivare la voce delle segreterie territoriali di Filctem, Femca e Uiltec, che sottolineano che "lo sfortunato lavoratore lascia moglie e due figli". I sindacati, "nell'esprimere solidarietà alla famiglia del lavoratore, indicono per domani una giornata di astensione dal lavoro, con un'assemblea". "Ho appreso con dolore di un ennesimo incidente mortale sul lavoro - ha commentato il deputato nazionale del Pd, Pippo Zappulla. Un operaio della zona industriale di Siracusa ha perso la vita devastando famiglia, affetti ed equilibri. Ai familiari il dostegno e la solidarieta', ai compagni di lavoro la vicinanza. Con rispetto attendo l'esito delle indagini sulle specifiche dinamiche ma non posso che esprimere la mia indignazione e contrarieta' per una crescente disattenzione generale sulla sicurezza nei luoghi di lavoro. La crisi deregolamenta, riduce i costi, mentre la concorrenza spietata scarica sulla qualita' del lavoro e sui lavoratori il prezzo piu' pesante. Un altro schiaffo violento a quanti pensano che la riduzione di diritti e tutele crea sviluppo e lavoro".

La nuova tragedia sul lavoro è avvenuta nell’area industriale di Augusta

29 GENNAIO 2014, MERCOLEDÌ

vita di Quartiere

29 GENNAIO 2014, MERCOLEDÌ

9

Oggi stesso presso la sede dei centri commerciali naturali di via Amalfitania si terrà l’adunanza dei soci per la nomina dei rispettivi componenti

La Procura della Repubblica di Siracusa ha aperto un’inchiesta sull’ennesima morte bianca che ha privato la vita ad un uomo di 44 anni

Il commercio, in Italia

Uno dei settori maggiormente importanti per l’ecomonia di un paese

In foto, simbolo dei lavoratori edili.

Furto in abitazione Tre condannati

CRONACA

Rapinò un’anziana Lentinese patteggia

Si è visto applicare la condanna a 2 anni

Adesso

Città: Organismi collegiali per i tre CENACO siracusani
giunto tra i tre Centri Commerciali Naturali presenti a Siracusa al termine della riunione operativa tra i tre direttivi. Tra gli obiettivi presenti nella piattaforma rivendicativa da presentare alle istituzioni pubbliche il Piano Urbano del Commercio, una politica di defiscalizzazione per le piccole imprese, e ancora Piano Urbanistico cittadino, trasporti, viabilità, parcheggi, ambulantato selvaggio. Lo stesso programma verrà pubblicato su volantini che verranno distribuiti a tutti i commercianti della città per informarli sulle future azioni che i tre Centri Commerciali Naturali hanno intenzione di intraprendere nelle prossime settimane in difesa del commercio siracusano. Nel mese prossimo le rivendicazioni comunicate confluiranno su un unico tavolo di trattativa nel corso di una assemblea generale dei commercianti, non solo soci dei Centri Commerciali Naturali, che molto probabilmente si terrà nella sala conferenze del Santuario, a cui verranno invitate le tradizionali sigle del sindacato organizzato di categoria. A presiedere la riunione di stamattina saranno i tre presidenti del Centri Commerciali Naturali di Siracusa, Franco Veneziano per Acradina e per Grottasanta, Barbara Cannata per Ortigia, Sergio Monaco per la Borgata. Centro commerciale naturale è una locuzione che si è diffusa in Italia dalla fine degli anni '90 con l'obiettivo di denominare con un'espressione più accattivante quella che fino ad allora era stata chiamata "area commerciale centrale" o "area commerciale del centro storico". Ciò a differenza di quanto nel frattempo accadeva in altri paesi occidentali, nei quali l'attenzione è stata posta non tanto sull'oggetto (l'area commerciale centrale) quanto sui modelli di gestione (come il town center management diffuso dal Canada, agli Usa, alla Gran Bretagna e successivamente il business improvement district, sistema di origine Usa che consiste nell'imporre "dal basso" una tassa di scopo alle attività economiche di un'area commerciale centrale in modo da assicurare una fonte di finanziamento stabile al town center management). Pertanto, "centro commerciale naturale" è inteso da parte di chi utilizza questa espressione come una aggregazione di esercizi commerciali che operano integrandosi tra loro in ambito urbano. In quasi tutti i paesi del mondo nelle città di non recente istituzione c'è la presenza di qualche quartiere (in inglese "district", frequentemente tradotto in modo improprio in lingua italiana con "distretto"), spesso coincidente con il centro storico - o per usare una locuzione più precisa, con il "centro città" - dove si registra una concentrazione di attività commerciali più elevata rispetto ad altre zone del territorio. L'iniziativa dei centri commerciali naturali è partita spesso dalle associazioni di categoria, Confcommercio e Confesercenti, nell'ambito di progetti di riqualificazione delle aree urbane.

Si è concluso con la condanna di tutti gli imputati il

processo che si è celebrato con il rito abbreviato, scaturito dal furto avvenuto in un appartamento a Priolo Gargallo. Il Gup del tribunale, Michele Consiglio, ha, infatti, condannato a 2 anni e 4 mesi di reclusione oltre a 300 euro di multa Alessio Boscarino di 22 anni, che dovrà continuare a scontare in regime di arresti domiciliari; ha inflitto la condanna a 1 anno e 8 mesi e 300 euro di multa a carico di Giuseppina Gennuso di 34 anni, e di 1 anno e 2 mesi di reclusione e 240 euro di multa a carico di Giovanni Muratori di 25 anni. Gli ultimi due imputati godono della sospensione condizionale della pena. I tre imputati, assistiti dagli avvocati Domenico Mignosa e Giulia Genovese, si erano visti invocare dal pm Magda Guarnaccia la condanna a 2 anni ciascuno di reclusione e 400 euro di multa. La vicenda si verificò il 12 dicembre 2012 quando Boscarino, Muratori ed un minorenne hanno fatto irruzione all’interno di un’abitazione di via delle Cave dove hanno fatto manbassa di eletrodomestici, materiale informatico, la somma in contanti di mille euro, un orologio ed altra refurtiva, ch era stata poi caricata sulla Ford Ka di proprietà della Gennuso. La stessa avrebbe poi messo a disposizione il proprio box per nascondere la refurtiva, poi scoperta. Gennuso eBoscarino dovevano anche rispondere del possesso illegale di 20 grammi di cannabis.

di reclusione, oltre al pagamento di 344 euro di multa il lentinese Adalberto Ponte di 20 anni. Il giovane, assistito dall’avvocato Junio Celesti, è ricorso al rito del patteggiamento per chiudere la partita con la Giusstizia. Ad applicare la pena è stato il Gup delò tribunale, Michele Consiglio. La vicenda della quale è stato protagonista Ponte insieme ad un presunto complice che ha scelto altra strada giudiziaria, si è consumata il 21 settembre 2012 a Pedagaggi. Un’anziana, invalida al 100%, si era recata all’ufficio postale per riscuotere la pensione. Intorno alle 9, all’uscita dall’ufficio, è stata aggredita alle spalle da un individuo che le ha sottratto il borsello contenente un libretto a risparmio, la postcard e la somma di mille euro frutto della pensione d’invalidità poco prima riscossa. La donna, insieme ad altri testimoni, ha avuto il tekpo di vedere fuggire il malvivente a piedi e successivamente a bordo di una Fiat Punto di colore blu, sulla quale stava il complice. Sulla scorta del riconoscimento fotografico ed osservando le immagini tratte dalla videosorveglianza di un esercizio pubblico, è stato possibile ai carabinieri risalire all’identità dei due presunti autori del colpo, ceh sono stati arrestati di lì a poco tempo.

il Comune non avrà più alcun alibi. I Centri Commerciali Naturali hanno deciso di collaborare fattivamente laddove l’amministrazione ammette i propri limiti d’azione, di tempo e di competenze. I Centri Commerciali Naturali sono pronti ad aprire larghi tavoli di concertazione e d’intesa a costo che i progetti finali poi vedano luce. Infatti oggi, mercoledì 29 gennaio nella sede del Centri Commerciali Naturali di Ortigia (Punto “G” via Amalfitania) alle ore 10 verranno nominati i cinque componenti che per ciascuno dei Centri Commerciali Naturali cittadino comporranno le commissioni tecniche al fine di sviluppare progettualità condivise. Il programma d’azione verrà stilato in un documento finale con-

è disciplinato in via primaria da una legge quadro, il Decreto Legislativo numero 114 del 1998, il predetto decreto legislativo individua tre tipi sostanziali di commercio: quello in sede fissa, le forme speciali di vendita (spacci interni, a mezzo di apparecchi automatici, per corrispondenza, televisione o altri sistemi di comunicazione, commercio elettronico e presso il domicilio dei consumatori) e quello su area pubblica. Il commercio in sede fissa è per esempio quello di supermercati, piccoli negozi eccetera, il commercio su area pubblica le bancarelle dei mercati rionali, le bancarelle delle fiere eccetera. Nei secoli, il commercio ha subito varie evoluzioni fino a raggiungere - a far data dallo sviluppo rispettivamente nelle ere industriale e post-industriale dei mezzi di trasporto e di comunicazione, alla convergenza verso un mercato globale senza confini, la globalizzazione. Quando il commercio si svolge tra nazioni diverse avvengono le cosiddette esportazione ed importazione. Il commercio - guidato dalle teorizzazioni economiche del liberismo e spinto al consumismo - ha visto innescarsi ed accentuarsi con l'entrata nel III millennio un forte movimento di anti-globalizzazione o nuova globalizzazione tendente a ridisegnare temi, modalità e prospettive future di questo importante settore dell'economia di un paese.

10

29 GENNAIO 2014, MERCOLEDÌ

“Nel

proprio ultimo rapporto mensile dell’Associazione Bancaria Italiana si segnala che, a novembre 2013, il rapporto sofferenze/impieghi era del 13,6% per i piccoli operatori economici e il 12,6% per le imprese con oltre 5 addetti. Ma il rapporto non dà conto della migliore tenuta dei piccoli durante l’anno”.  A dichiararlo è Massimo Vivoli, vice Presidente Vicario di Confesercenti e Presidente di Italia Comfidi.  “Se confrontiamo il rapporto sofferenze/impieghi tra dicembre 2012 e novembre 2013, – continua Vivoli – si evidenzia infatti una crescita di 2,9 punti percentuali per le imprese con oltre 5 addetti, e di soli 1,8 punti – il 61% in meno – per i piccoli operatori economici. In termini di delta, vi è stata una diminuzione di 120

Città: Sofferenze bancarie in crescita

Un dato preoccupante reso noto ultimamente da CONFESERCENTI

Bandita

Bando di concorso fotografico per i territori del sud est
D

Ortigia: “Un caffè culturale alle 14,00”
29 GENNAIO 2014, MERCOLEDÌ

11

In foto, banconote e monete in euro. basis points”. “Una prestazione dovutalettura dinamica del gli dal debitore per rapporto sofferenze/ effetto del debito da impieghi – conclude questi contratto. Il Vivoli – ci permette diritto di credito fa dunque di identifica- parte della categoria re la sostanziale mi- del diritto soggettivo gliore tenuta sotto il relativo quale posiprofilo della qualità zione di spettanza del credito dei picco- giuridica correlatili operatori nel 2013, va all'altrui obbligo. anno caratterizzato Esso si caratterizza dall’esplosione del- per la sua relativile sofferenze e dei tà e patrimonialità. crediti deteriorati”. Nell'ambito econoIl credito, in diritto, mico e sociale, il riindica la situazione corso al credito è una giuridica soggettiva situazione piuttosto attiva del rapporto diffusa e comune per obbligatorio, ossia il famiglie ed imprese diritto del creditore ed è gestito in massiall'esecuzione della ma parte attraverso

il sistema creditizio o bancario che è un sottosistema del sistema economico. Il credito, in diritto, indica la situazione giuridica soggettiva attiva del rapporto obbligatorio, ossia il diritto del creditore all'esecuzione della prestazione dovutagli dal debitore per effetto del debito da questi contratto. Il diritto di credito fa parte della categoria del diritto soggettivo relativo quale posizione di spettanza giuridica correlativa all'altrui obbligo. Esso si caratterizza per la sua relatività e patrimonialità. Nell'ambito economico e sociale, il ricorso al credito è una situazione piuttosto diffusa e comune per famiglie ed imprese ed è gestito in massima parte attraverso il sistema creditizio o bancario che è un sottosistema del sistema economico. Massimali ed estremi identificativi (compagnia e numero di polizza) delle eventuali coperture assicurative ed esposizione per anticipi su fatture dei clienti, verso istituti di credito (risconti salvo buon fine), o verso società di leasing/factoring (per cessioni pro soluto). Nel caso delle banche il rapporto sofferenze/impieghi, ovvero fra crediti ritenuti inesigibili e prestiti totali concessi, è un indicatore di solvibilità.

la seconda edizione del concorso fotografico promosso dall’Unione dei Comuni Valle degli Iblei. “Si è voluta replicare la felice esperienza passata; una partecipazione numerosa e qualificata ci ha indotto a riproporre il Bando anche per l’anno in corso.” Ha detto l’attuale Presidente dell’Ente montano, Dott. Michelangelo Giansiracusa. Ancora una volta, al di là del segnale di apertura che l’Amministrazione vuole far passare nei confronti del territorio, in questa occasione si prova a guardare anche un po’ più lontano. “Il sottotitolo dato all’edizione di quest’anno – ha proseguito il Presidente dell’Unione - è “Exponi gli Iblei” a richiamo, in qualche misura, di Expo2015, l’evento di rilevanza mondiale che si prepara a Milano e al quale vorremmo essere presenti fosse anche con una pubblicazione fotografica che promuova, anche solo con le immagini, l’immenso patrimonio artistico e culturale di cui siamo ancora forse fin troppo inconsapevoli custodi”. “Ci auguriamo che la II edizione del Concorso fotografico "uno scatto per gli Iblei" sia un’occasione per far emergere i caratteri e le peculiarità che accomunano le 7 municipalità dell'Unione dei Comuni Valle degli Iblei – ha dichiarato l’Assessore dell’Unione Luca Russo -. Abbiamo lavorato alla stesura di un bando che, pur garantendo un'ampia e diversificata partecipazione, dai professionisti della fotografia ai semplici amatori, dai cittadini italiani agli stranieri, fissa degli obiettivi chiari e ben definiti che dovranno emergere dalle foto presentate dai partecipanti, ovvero il territorio, le tradizioni, i mestieri. Tutti elementi in linea con il Tema dell'Expo 2015, evento di grande importanza al quale si è voluto guardare attraverso un concorso fotografico che si concluderà con la pubblicazione di una raccolta fotografica che racconterà i nostri territori all'Expo di Milano.” L’iniziativa è stata promossa ancora una volta con il Patrocinio della Banca Agricola Popolare di Ragusa. Il Bando del Concorso Fotografico e la domanda di iscrizione sono reperibili da subito sul sito dell’Unione www.unionevalleiblei.it. Il complesso montuoso dei M. Iblei è costituito da un massiccio calcareo-marnoso bianco conchiglifero del Miocene (Plateau degli Iblei) in cui, nonostante il sollevamento tettonico che lo ha portato in emersione, gli strati rocciosi si sono mantenuti orizzontali. L'altopiano è stato inciso da numerosi fiumi e torrenti che hanno scavato profonde forre e gole a volte con andamento meandriforme. Antiche condotte freatiche fossili ed antri evidenziano la maturità del fenomeno carsico profondo dell'area. Nelle zone costiere, nei pressi del mare, si trova una roccia sedimentaria più recente (Pleistocene), una arenaria calcarea che nel sud-est della Sicilia viene denominata "giuggiulena" ("semi di sesamo" in lingua siciliana), perché è facile si sgretoli in granuli di dimensioni simili al sesamo. La stessa roccia altrove in Sicilia è chiamata "tufo". Alcune estese aree dei Monti Iblei presentano rocce di origine vulcanica. Si tratta di basalti a cuscino, lave a "pillow", risultato di espandimenti lavici sottomarini del Miocene. Affiorano nei pressi di Monte Lauro, e soprattutto nella porzione settentrionale dell'altopiano ibleo. Il nome Iblei si fa risalire al leggendario re siculo Hyblon che regnava in questi luoghi e che concesse una porzione di territorio costiero ai primi coloni greci per erigere Megara Iblea.

Appuntamento con la sessione “Libri imbottiti” in agenda per il primissimo pomeriggio di oggi stesso

ue nuovi appuntamenti alla nuova caffetteria della Scuola di Architettura di Siracusa, “Cocafè”- CastellOrtigia di piazza Federico di Svevia, in corrispondenza dell'estremo lembo meridionale dell’Isolotto di Ortigia con il suo centro storico, entrambi promossi dal corso di laurea magistrale in Architettura. Oggi, mercoledì 29 gennaio, alle 14, infatti, si terrà il secondo appuntamento del ciclo "Libri imbottiti". Si tratta della presentazione, a cura di Nicola Impollonia (professore associato di Scienza delle Costruzioni), del libro “Il muro come contenitore di luoghi. Forme strutturali cave nell'opera di Louis Kahn” di Francesco Cacciatore, professore a contratto di Progettazione architettonica e di Teoria e tecnica della Progettazione architettonica contemporanea. "Libri imbottiti" è un programma in cui docenti della Scuola di Architettura presentano le pubblicazioni recenti dei loro colleghi con

“Location” dell’evento la caffetteria della facoltà di architettura di piazza Federico di Svevia
mara d’arte" e "Librino è Bello" del mecenate Antonio Presti. L’attività della Fondazione presieduta da Presti, iniziata proprio con “Fiumara d’arte”, utilizza la bellezza come strumento di crescita culturale e sociale per la rinascita di periferie degradate e abbandonate come il quartiere Librino di Catania. "Pianeta Sicilia" è un programma annuale di confronto e scambio con i protagonisti delle trasformazioni culturali, politiche, imprenditoriali nella Sicilia contemporanea. L’obiettivo è quello di moltiplicare la varietà di stimoli per gli studenti attraverso incontri di conoscenza diretta con soggetti di riferimento nell’ambito di attività diverse. La Scuola di Architettura di Siracusa invita intellettuali, politici, amministratori, imprenditori, artisti, siciliani a raccontare la loro esperienza e il ruolo della Sicilia nella loro formazione e nella loro attività. La discussione, nei caffè

l’obiettivo di rafforzare i rapporti tra singoli e gruppi di soggetti attivi all’interno della scuola e alimentare lo scambio di conoscenza, moltiplicando la condivisione della ricerca. Le presentazioni dei libri hanno cadenza quindicinale e si svolgono durante la pausa pranzo. Mangiando un panino si assiste a una presentazione rapida caratterizzata da leggerezza e precisione. Il clima informale per-

metterà a tutti gli intervenuti all’evento di rivolgere liberamente all’autore domande, questioni e osservazioni. All’interno del “Cocafè” si raccoglieranno i libri che rimarranno a disposizione per letture e consultazioni libere. A seguire, a partire dalle 18:30, si terrà il terzo appuntamento del programma "Pianeta Sicilia". Introdotto da Marco Navarra, l'incontro sarà incentrato sulla presentazione dei progetti culturali "Fiu-

o in luoghi non convenzionali, è pratica giunta fino ai giorni nostri. A riscoprire la bellezza dei “Café Philo” fu, nel 1992, il filosofo francese Marc Sautet. Luogo di dibattito il Café des Phares a Parigi nei dintorni di Place de la Bastille. Sulla scia di Sautet, ad oggi, sono circa 170 i Café Philo in Francia e 80 in diversi paesi del Mondo. L'odierno “caffè filosofico”, inteso come libero scambio di opinioni, ha uno schema preciso. I temi del dibattito possono essere i più svariati e spesso seguire canoni non convenzionali. Importante è la funzione del moderatore, il quale avvia la discussione e gestisce il dibattito, spostandolo, a volte, su diversi fronti. È essenziale, all'interno della discussione, fare interventi argomentati, rispettare il proprio turno e le opinioni altrui. Ogni partecipante, inoltre, è libero di prendere la parola e i presenti devono prestare ascolto senza interrompere. In genere, la durata di ogni singolo intervento è di

Un apposito contenitore per il raccoglimento installato presso il villino adiacente l’ex campo coloniale

Il consiglio circoscrizionale Santa

S. Lucia: Raccolta degli oli esausti in via Padova

Lucia annuncia che è stato appena installato, presso la villetta di via Padova, un contenitore di raccoglimento per gli oli vegetali esausti. Gli oli vegetali, quali ad esempio l’olio di oliva o di semi vari, ma anche i grassi vegetali ed animali, come il burro e la margarina, che residuano dalla cottura e dalla frittura, non devono essere dispersi nell'ambiente perché fortemente inquinanti, potranno invece essere raccolti e smaltiti grazie all'installazione del suddetto contenitore. Il Consiglio sottolinea l'importanza del progetto che vuole ancora una volta sensibilizzare la cittadinanza alla raccolta differenziata. L'iniziativa è stata promossa in collaborazione con l'assessore all'ambiente Francesco Italia e l'associazione

Rifiuti Zero Siracusa. Sarà compito della ditta Ionica Ambiente di Floridia il recupero degli oli. Il riciclaggio degli oli esausti è un settore specifico del riciclaggio dei rifiuti, e consiste in un insieme di operazioni che vengono svolte su olio lubrificante o olio vegetale usati,

per ottenere oli rigenerati da reimmettere nel mercato. Gli oli esausti immessi in natura provocano ingenti danni ambientali. Possono essere raccolti presso le isole ecologiche o le ditte specializzate, Il loro smaltimento permette di produrre lubrificanti, biodiesel, ten-

sioattivi e saponi. Lo smaltimento degli oli esausti: Gli oli esausti, che siano di origine industriale o domestica come l’olio del motore o i residui di olio dopo aver fritto in cucina, sono fattori fortemente inquinanti per l’ambiente. La loro combustione incontrollata produce sostanze tossiche, che finiamo col respirare, e il relativo contatto con l’acqua, qualora fossero buttati negli scarichi domestici senza nessun tipo di filtraggio, comporta la riduzione della quantità di ossigeno a disposizione della flora e della fauna. Attualmente si stima una produzione di circa 280 mila tonnellate di rifiuto ogni anno. Per non contare gli oli esausti provenienti direttamente dalla ristorazione: in questo caso la previsione è di 60 mila tonnellate annue.

12

TRIBUNALE DI SIRACUSA
COME PARTECIPARE

29 GENNAIO 2014, MERCOLEDÌ

PROSSIMA INSERZIONE:

VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI
Domanda in carta legale (euro 10,33) con indicazione del bene, del prezzo offerto e dai termini di pagamento, da presentare in busta secondo i tempi e le modalità stabilite dall’organo che procede alla vendita e può essere presentata anche nella stessa data dell’esperimento di vendita; nella busta va inserito anche un assegno circolare non trasferibile di importo pari al 10% del prezzo offerto, quale cauzione, che verrà trattenuta in caso di revoca dell’offerta. Nel caso di più lotti di tipologia omogenea nella stessa procedura, l’interessato all’acquisto di un solo lotto può formulare offerte d’acquisto per più lotti allegando un solo assegno circolare corrispondente alla cauzione richiesta per il lotto di maggior valore, espressamente subordinato all’efficacia delle offerte relative ai lotti, la cui gara si svolge successivamente, alla mancata aggiudicazione a loro favore del lotto precedentemente posto in vendita. Nella domanda l’offerente deve indicare le proprie generalità (allegando fotocopia doc. identità ovvero visura camerale per le società), il proprio cod. fiscale, se intende avvalersi dell’agevolazione fiscale per la 1° casa e, nel caso in cui sia coniugato, se si trova in regime di separazione o comunione dei beni. Sulla busta deve essere indicato solo lo pseudonimo o motto dell’offerente (che consenta allo stesso l’identificazione della propria busta al momento dell’apertura della gara) la data della vendita e il nome del giudice senza nessuna altra indicazione (né nome del debitore o del fallimento, né bene per cui è stata fatta l’offerta). Prima di fare l’offerta leggere la perizia e l’ordinanza del giudice. A chi intestare l’assegno: a nome di “Procedura” aggiungendo le parole in calce ad ogni annuncio dopo l’indicazione Rif (per es. “Procedura RGE 100/99 Rossi”). Dove presentare al domanda: in Tribunale all’ufficio Vendite Immobiliari. Come visitare l’immobile: rivolgersi al curatore o al custode giudiziario indicati in calce all’annuncio; se non indicati inviare richiesta per la visita dell’immobile all’ufficio vendite immobiliari per posta al Tribunale di Siracusa - Ufficio Vendite Immobiliari - Viale Santa Panagia 96100 Siracusa, indicando l’immobile, il n. di Rif., la data della vendita, il proprio nome e recapito tel. L’ufficio comunicherà la richiesta all’Avvocato ceditore affinchè presenti istanza al Giudice per la nomina del Custode. La partecipazione all’incanto è disposta dal giudice dell’esecuzione con l’ordinanza di vendita, cui viene data adeguata pubblicità sul quotidiano di Siracusa «Libertà». Le vendite giudiziarie possono essere disposte: o dal giudice della esecuzione del Tribunale di competenza; o, su delega di quest’ultimo, da un notaio; oppure dal giudice del fallimento.

02/02/2014
LE VENDITE GIUDIZIARIE

Tutti possono partecipare alle vendite giudiziarie, tranne il debitore esecutato - art.579 cpc - Non occorre l’assistenza di un legale o altro professionista. Ogni immobile è stimato da un perito del Tribunale. Oltre al prezzo si pagano i soli oneri fiscali (IVA o Imposta di Registro), con le agevolazioni di legge (1° casa, imprenditore agricolo ecc.). La vendita non è gravata da oneri notarili o di mediazione. Il decreto di trasferimento dell’immobile viene emesso dal giudice dopo 60 giorni - ex art.585 cpc - dal versamento del prezzo che va fatto entro 30 giorni dall’aggiudicazione definitiva. La trascrizione nei registri immobiliari è a cura del Tribunale. Di tutte le ipoteche e i pignoramenti, se esistenti, è ordinata la cancellazione. Le spese di trascrizione, cancellazione e voltura catastale sono interamente a carico della procedura. Per gli immobili occupati dai debitori o senza titolo opponibile alla procedura del Giudice, ordina l’immediata liberazione. L’ordine di sfratto è immediatamente esecutivo e l’esecuzione non è soggetta a proroghe o a graduazioni. Eventuali spese legali sino a euro 516,46 sono a carico della procedura. Le ASTE GIUDIZIARIE saranno

TRIBUNALE DI SIRACUSA
TV Philips Led, 46” 100hrz per mancato utilizzo, maggio 2013 Tel. 338/9605005 TV 14” schermo piatto con dvd incorporato + antenna parabolica E 150 Tel. 329/0112990 VENDESI radio stereo shaider con telecomando + video registratore toshiba + decoder satellitare goltbox pioner Tel. 348/9007995 VENDESI n. 2 casse Kenwood per stereo E 100 Tel. 333/3790090 VENDO n° 2 altoparlanti RCF 50 watt, 10cm, E 20,00 Tel. 320/0289050 OLTRE REGIONE COMPACT mixer Phonic Am 440 Cond Dfx otto canali con garanzia Tel. 330/980514 ELETTRONICA E ACCESSORI BLACKBERRY E 60, colore nero, compreso di accessori Tel. 347/1327177 CASSETTE Video VHS di vario genere vendesi offertissima Tel. 0931/754955 328/8456972 CASSETTE musicali, vari artisti italiani e siciliani, anni 60/70 Tel. 0931/740774 CD con basi musicali E 5 cadauno Tel. 392/7740187 CD e singoli musicali nuovi e mai utilizzati ancora con la loro confezione originale di tanti artisti tra cui (Eminem, Justin Tim-

29 GENNAIO 2014, MERCOLEDÌ

PROSSIMA INSERZIONE:

13

VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI www.astetribunale.com
berlake, Britney Spears Gigi D’Alessio Max Pezzali e tanti altri) ad un prezzo davvero conveniente. Per qualsiasi informazione contattatemi Tel. 333/9065318 No perd. NOKIA C5 come nuovo, fotocamera 3,2 mpx, umts, possibilità di connessione internet, compreso di auricolare e carica batteria. Affarone E 60 Tel. 333/6797445 NOKIA 610, garanzia 10 mesi E 100 tratt Tel. 338/9075896

Le ASTE GIUDIZIARIE saranno inserite dalla data di pubblicazione del bando fino alla data prevista per l'asta sul sito:

02/02/2014

inserite dalla data di pubblicazione del bando fino alla data prevista per l'asta sul sito:

VENDESI IMMOBILI FLORIDIA, CORSO V. EMANUELE, centr, basso commerciale di circa 65 mq. Ottimo lo stato, costruzione 2002. € 65.000,00. C.E.: G EPgl: 274,4 KWH/ MQ anno (RIF. 2523) Tel. 335/7762739 VIA MONTORSOLI, appartamento composto da ingresso su soggiorno con cucinino, c. da letto, piccola cameretta, bagno + ripostiglio in veranda chiuso a vetri.. € 60.000,00. C.E.: G - EPgl: 212,1 KWH/ MQ anno. (RIF. 2581) Tel. 335/7762739 ADIACENZE P.ZZA ADDA, VIA ARNO, in piccolo condominio, app.to pentavani composto da ingresso, salone doppio divisibile, 3 vani letto, cucina abitabile e bagno. Totalmente ristr. Prezzo ribassato a € 135.000,00. C.E.: G - EPgl: 193,6 KWH/ MQ anno (RIF. 2513) Tel. 335/7762739 PIAZZA ADDA, in Residence, posto al 1° piano, ideale per uso ufficio, bivani + servizi. Ottimo lo stato. € 95.000 trattabili. C.E.: G - EPgl: 192,5 KWH/MQ anno (RIF. 2515) Tel. 335/7762739 LIDO SACRAMENTO, indip., centralissima, villa in costruzione su 650 mq di terreno posta su 2 livelli + sottotetto e garage. Finiture di primissima scel-

INSERZIONI GRATUITE

C.E.: F - EPgl: 68,5 REGALASI York KWH/MQ anno Shire di un anno, co(RIF. 2479) Tel. lore nero e marrone, ta. € 345.000,00. 335/7762739 maschio, vaccinato, (RIF. 2460) Tel. sano e vivace. Solo 335/7762739 ANIMALI ad amanti animali Tel. VIA RIVERA DIODOMESTICI 348/9343915 NISIO IL GRANDE, E ACCESSORI VENDESI n. 2 cucin residence stile liACQUARIO media cioli maschietti di berty, attico 4 vani + servizi + n° 2 terraz- grandezza, accessori. York Shire originali ze a livello con vista Prezzo affare E 50 Tel. di 5 mesi. vaccinati e sverminati, E 100 Tel. mare. Prezzo Ribas- 340/8946865 CUCCIOLI di Shitzu, 338/3864306 sato € 140.000,00. Ottimo lo stato. Possi- genitori visibili E 250 VENDO due tartarughe femmine, picbilità garage. C.E.: G Tel. 368/7602975 PER tutti gli amanti cole solo a persone - EPgl: 208,3 KWH/ degli animali, casa imamanti degli animali MQ anno (RIF. 2526) mersa nel verde a 7km E 100 la coppia Tel. Tel. 335/7762739 PIZZUTA, IN CO- da Sr, diamo ospit. con 340/6786249 STRUZIONE, in amore a qualsiasi ani- YORK Shire originale, piccolo cond. con male x chi parte e x tutti maschietto di 5 mesi E giardino e posto auto, coloro che hanno probl. 100 Tel. 366/5336782 app.ti di diverse me- di sistemazione momentanea. Prezzi moENNA trature: dici Tel. 328/8057615 CARLINO BellissiTipologia 1: 2 vani + me cucciole fulve con servizi di mq 45 € - 328/5681091 80.000; Tipologia 2: 3 vani TRIBUNALE DI SIRACUSA + servizi di mq 65 Avviso di vendita + garage mq 18 € Procedura esecutiva n. 289/09 R.E.I. 115.000,00; Si rende noto che giorno 26/3/2014, ore 11.30, Tipologia 3: 3 vani presso il proprio studio sito a Siracusa nel viale + d. servizi di mq 90 Montedoro 66, l’avv. Giuseppe Librizzi procederà + garage mq 18 € all’esame delle offerte di acquisto senza incanto, e se del caso all’aggiudicazione, dei seguenti beni: 175.000; LOTTO 1: fabbricato rurale sito a Siracusa Tipologia 4: 4 vani + nella c.da Quattropani, esteso mq. 374 ca., con doppi servizi di mq terreno di pertinenza della superficie di mq. 101 + garage mq 18 € 471 ca., cat. C\2; in catasto Fg. 101 p.lla 100. base d’asta € 48.916,40. Minima offerta 192.000. (RIF. 2568) Prezzo in aumento € 3.000,00. Tel. 335/7762739 LOTTO 2: appartamento sito a Siracusa nel PIAZZA ADDA, in viale Tica 115, esteso mq. 150 ca., con terrazzo residence, app.to di della superficie di mq. 250 ca., vani 5,5, cat. mq 130 per uso uf- A\2, piano 1°; in N.C.E.U. Fg. 34 p.lla 107 sub Prezzo base d’asta € 113.051,95. Minima ficio, libero o loca- 57. offerta in aumento € 6.000,00. to con buon reddito. In caso di esito negativo della vendita senza Prezzo Ribassato € incanto, il 2/4/2014, ore 11.30, sempre presso il 160.000,00. C.E.: G proprio studio, l’avv. Giuseppe Librizzi procederà vendita all’incanto dei suddetti beni. - EPgl: 159,6 KWH/ alla In entrambi i casi, le offerte o domande di MQ anno (RIF. 2560) partecipazione dovranno essere depositate (previo Tel. 335/7762739 appuntamento telefonico) in busta chiusa, presso VIA PADOVA, to- lo studio del suddetto professionista, entro le ore talmente ristruttu- 12.00 del giorno precedente a quello fissato per vendita, accompagnate da cauzione del 10% e rato nel 2003,vista la deposito spese del 20%, con 2 assegni circolari (non mare,termo/ascenso- postali) non trasferibili intestati all’avv. Giuseppe rato, appartamento Librizzi. Avviso integrale, e relazione dell’esperto composto da 3 vani disponibile sul sito www.astegiudiziarie.it ovvero lo studio predetto. + servizi. Facciata ri- presso Il professionista delegato fatta. € 130.000,00. Avv. Giuseppe Librizzi

maschera nera, ottime linee di sangue, genitori con Pedigree italiano ed esenti da malattie ereditarie. Due mesi e mezzo di età, sverm., vacc., microchip, iscrizione Enci. I nostri cuccioli sono nati a casa e sono già social con persone e altri animali. Solo amanti animali in grado di garantire ottima sistemazione in famiglia. No allevatori o comm.ti. E 400 Tel. 333/7879727

www.astetribunale.com

TRIBUNALE DI SIRACUSA

TV RADIO E ACCESSORI CERCO videoregistratore in buono stato Tel. 389/4779166 PARABOLA completa di convertitore, staffa e decoder Sky E 60. In

ottime condizioni Tel. 392/7740187 RADIO stereo 7, Sony, 2 vani cassette per registrazione E 100 + radio stereo 7 a 3 colonne, casse con ufer medi twiter, con equalizzatore ed amplificatore incorporato, da camera, costruito artigianalmente E 200 Tel. 380/4386896 STEREO Panasonic 45x4 con cassetta. Buone condizioni E 40 tratt. Tel. 320/0289050 TELEVISORE piccolo, schermo piatto, munito di tutto. Prezzo interessante Tel. 349/3556760 TELEVISORI n. 2 da 14 pollici E 50,00 in blocco Tel. 331/5785079

Procedura esecutiva n. 111/2000 R.E.I. Si rende noto che giorno 23/03/2014, ore 12.30, presso il proprio studio sito a Siracusa nel viale Montedoro 66, l’avv. Giuseppe Librizzi procederà all’esame delle offerte di acquisto senza incanto, e se del caso all’aggiudicazione, del seguente bene: immobile commerciale sito a Siracusa in via Tevere 60-62, piano terra, esteso mq. 200 ca.. In N.C.E.U. Fg. 44 p.lla 331 sub 2, Cat. C\2. Prezzo base d’asta € 199.023,99. Minima offerta in aumento € 10.000,00. In caso di esito negativo della v.s.i., il 02/04/2014, ore 12.30, sempre presso il proprio studio, l’avv. Giuseppe Librizzi procederà alla vendita all’incanto del suddetto bene. Le offerte o domande di partecipazione, redatte in conformità alla legge ed all’avviso integrale, dovranno essere depositate in busta chiusa, presso lo studio del suddetto professionista, entro le ore 12.00 del giorno precedente a quello fissato per la vendita, accompagnate da cauzione del 10% e deposito spese del 20% base d’asta, con 2 assegni circolari non trasferibili intestati all’avv. Giuseppe Librizzi. Avviso integrale, ordinanza di delega e relazione dell’esperto disponibile sul sito internet www. astegiudiziarie.it ovvero presso lo studio predetto. Il professionista delegato Avv. Giuseppe Librizzi

TRIBUNALE DI SIRACUSA
Avviso di vendita Procedura esecutiva n. 337/11 R.E.I. Si rende noto che giorno 26/3/2014, ore 12.30, presso il proprio studio sito a Siracusa nel viale Montedoro 66, l’avv. Giuseppe Librizzi procederà all’esame delle offerte di acquisto senza incanto, e se del caso all’aggiudicazione, del seguente bene: casa terrana sita a Solarino in via Cavour 106. In N.C.E.U. Fg. 8 p.lla 2699 (ex p.lla 1562), Cat. A3, consistenza 4 vani + cucina e accessori. Prezzo base d’asta € 26.919,84. Minima offerta in aumento € 2.000,00. In caso di esito negativo della v.s.i., il 2/4/2014, ore 12.30, sempre presso il proprio studio, l’avv. Giuseppe Librizzi procederà alla vendita all’incanto del suddetto bene. Le offerte o domande di partecipazione dovranno essere depositate in busta chiusa, presso lo studio del suddetto professionista, entro le ore 12.00 del giorno precedente a quello fissato per la vendita, accompagnate da cauzione del 10% e deposito spese del 20%, con 2 assegni circolari non trasferibili intestati all’avv. Giuseppe Librizzi. Avviso integrale e relazione dell’esperto disponibile sul sito www. astegiudiziarie.it ovvero presso lo studio predetto. Il professionista delegato Avv. Giuseppe Librizzi

PER causa inutilizzo vendo presa scarter, ottima per digitale terrestre, completa di telecomando e caricatore E 10 Tel. 340/6786249 SMARTPHONE Sony Experia St tipo 21, vers. Android 4.0, 3mpx, wi-fi, gps, hot spot, schermo antigraffio, radio fm, gps, con estenzione di garanzia per 4 anni, nuovo ancora imballato E 90 non tratt + regalo scheda vodafone con credito mai usata e scheda micro sd Tel. 392/7740187

TRIBUNALE DI SIRACUSA - SEZ. FALLIMENTARE

TRIBUNALE DI SIRACUSA
Avviso di vendita Procedura esecutiva n. 174/11 R.E.I. Si rende noto che giorno 26/3/14, ore 12.00, presso il proprio studio sito a Siracusa nel viale Montedoro 66, l’avv. Giuseppe Librizzi procederà all’esame delle offerte di acquisto senza incanto, e se del caso all’aggiudicazione, dei seguenti beni: LOTTO 1: appartamento sito a Solarino (SR) in via Libertà 37 (catastalmente 35), piano terra, vani 5, cat. A\4, esteso mq. 172 ca., con terrazza soprastante; in catasto Fg. 15, p.lla 535. Prezzo base d’asta € 52.734,79 (al netto dei costi per la regolarizzazione catastale ed urbanistica indicati in CTU). Minima offerta in aumento € 3.000,00. LOTTO 2: Magazzino sito a Solarino (SR) in via Piave 94, esteso mq. 49 ca., cat. C\2; in catasto Fg. 14, p.lla 682. Prezzo base d’asta € 7.820,71 (al netto dei costi per la regolarizzazione urbanistica indicati in CTU). Minima offerta in aumento € 1.000,00. In caso di esito negativo della v.s.i., il 2/4/14, ore 12.00, sempre presso il proprio studio, l’avv. Giuseppe Librizzi procederà alla vendita all’incanto dei suddetti beni. Le offerte o domande di partecipazione dovranno essere depositate in busta chiusa, presso lo studio del suddetto professionista, entro le ore 12.00 del giorno precedente a quello fissato per la vendita, accompagnate da cauzione del 10% e deposito spese del 20%, con 2 assegni circolari non trasferibili intestati all’avv. Giuseppe Librizzi. Avviso integrale della relazione dell’esperto disponibile su www.astegiudiziarie.it ovvero presso lo studio predetto. Il professionista delegato Avv. Giuseppe Librizzi

Avviso di vendita Procedura esecutiva n. 574/94 R.E.I. Si rende noto che giorno 26/3/2014, ore 13.00, presso il proprio studio sito a Siracusa nel viale Montedoro 66, l’avv. Giuseppe Librizzi procederà all’esame delle offerte di acquisto senza incanto, e se del caso all’aggiudicazione, dei seguenti beni: LOTTO 1: appartamento sito ad Augusta in via Roma 127, 2° piano, esteso mq. 145 ca., vani 6, cat. A\3; in catasto Fg. 91 p.lla 3759 sub 7 (ex Fg. 95 p.lla 384 sub 7). Prezzo base d’asta € 126.225,00. Minima offerta in aumento € 7.000,00. LOTTO 2: appartamento sito ad Augusta in via Roma 127, 3° piano, esteso mq. 125 ca., vani 6,5, cat. A\3; in catasto Fg. 91 p.lla 3759 sub 9 (ex Fg. 95 p.lla 384 sub 9). Prezzo base d’asta € 105.600,00. Minima offerta in aumento € 6.000,00. In caso di esito negativo della vendita senza incanto, il 2/4/2014, ore 13.00, sempre presso il proprio studio, l’avv. Giuseppe Librizzi procederà alla vendita all’incanto dei suddetti beni. In entrambi i casi, le offerte o domande di partecipazione dovranno essere depositate (previo appuntamento telefonico) in busta chiusa, presso lo studio del suddetto professionista, entro le ore 12.00 del giorno precedente a quello fissato per la vendita, accompagnate da cauzione del 10% e deposito spese del 20%, con 2 assegni circolari (non postali) non trasferibili intestati all’avv. Giuseppe Librizzi. Avviso integrale, e relazione dell’esperto disponibile sul sito www.astegiudiziarie.it ovvero presso lo studio predetto. Il professionista delegato Avv. Giuseppe Librizzi

TRIBUNALE DI SIRACUSA

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Fallimento n° 101/96 R.F. Il Direttore di Cancelleria rende noto che, con provvedimento del 7 gennaio 2014, il Giudice Delegato al Fallimento n° 101/96 R.F. ha disposto la vendita in danno dei falliti del seguente bene immobile al prezzo sottoindicato ulteriormente ribassato di un quinto: Appartamento sito in Siracusa, R.co I° a Via Tisia n° 11, Sc. A, piano IV°, int. 18, identificato al NCEU al Foglio 34, P.lla 875, sub 21; Prezzo ulteriormente ribassato di un quinto: E 84.044,80 (ottantaquattromilaquarantaquattro/80). Aumento minimo: € 1.000,00. La vendita avrà luogo il giorno 14 marzo 2014 alle ore 12 e segg. nella sala delle pubbliche udienze del Tribunale di Siracusa – Sez. fallimentare. Per partecipare all’asta ogni concorrente dovrà versare, entro le ore 12 del giorno non festivo antecedente all’asta, una cauzione pari al 10% ed un deposito spese pari al 20% del prezzo d’asta come sopra indicato. Versamento del prezzo, decurtata la sola cauzione, entro giorni 60 dalla data dell’asta. Siracusa, 13/01/2013 DirettoreAmministrativo Dott. Renato Chinigò

Avviso di vendita Procedura esecutiva n. 370/09 + 274/10 R.E.I. Si rende noto che giorno 26/3/14, ore 10.00, presso il proprio studio sito a Siracusa nel viale Montedoro 66, l’avv. Giuseppe Librizzi procederà all’esame delle offerte di acquisto senza incanto, e se del caso all’aggiudicazione, del seguente bene: stacco di terreno sito a Lentini nella c.da Sigona, esteso mq. 21.043 ca.; in catasto Fg. 6, p.lla 188, porzione AA e AB (ex p.lla 188), p.lla 719, porzione AA e AB (ex p.lla 719), p.lla 722, porzione AA e AB (ex p.lla 722), p.lla 723, porzione AA e AB (ex p.lla 723), p.lla 522. Prezzo base d’asta € 23.410,12. Minima offerta in aumento € 2.000,00. In caso di esito negativo della v.s.i., il 2/4/14, ore 10.00, sempre presso il proprio studio, l’avv. Giuseppe Librizzi procederà alla vendita all’incanto del suddetto bene. Le offerte o le domande di partecipazione dovranno essere depositate in busta chiusa, presso lo studio del suddetto professionista, entro le ore 12.00 del giorno precedente a quello fissato per la vendita, accompagnate da cauzione del 10% e deposito spese del 20%, con 2 assegni circolari non trasferibili intestati all’avv. Giuseppe Librizzi. Avviso integrale e relazione dell’esperto disponibile sul sito www.astegiudiziarie.it ovvero presso lo studio predetto. Il professionista delegato Avv. Giuseppe Librizzi

TRIBUNALE DI SIRACUSA

Avviso di vendita Procedura esecutiva n. 768/95 R.E.I. Si rende noto che giorno 26/3/14, ore 11.00, presso il proprio studio sito a Siracusa nel viale Montedoro 66, l’avv. Giuseppe Librizzi procederà all’esame delle offerte di acquisto senza incanto, e se del caso all’aggiudicazione, dei seguenti beni: LOTTO 1: complesso agrituristico sito a Siracusa nella c.da Cozzo Pantano, esteso Ha. 7.99.36, di cui Ha. 2.41.84 occupati da fabbricati anche rurali; in catasto Fg. 112 p.lle 7, 8, 9, 10, 11, 15 (ex 12-13-14-17-61), 16, 18, 19 e 45. Prezzo base d’asta € 496.358,45. Minima offerta in aumento € 25.000,00. In caso di esito negativo della v.s.i., il 2/4/14, ore 11.00, sempre presso il proprio studio, l’avv. Giuseppe Librizzi procederà alla vendita all’incanto del suddetto bene. Le offerte o domande di partecipazione dovranno essere depositate in busta chiusa, presso lo studio del suddetto professionista, entro le ore 12.00 del giorno precedente a quello fissato per la vendita, accompagnate da cauzione del 10% e deposito spese del 20%, con 2 assegni circolari non trasferibili intestati all’avv. Giuseppe Librizzi. Avviso integrale e relazione dell’esperto disponibile sul sito www.astegiudiziarie.it ovvero presso lo studio predetto. Il professionista delegato Avv. Giuseppe Librizzi

Dopo la recente riconferma del terzo mandato alla guida della federazione provinciale l’agente immobiliare siracusano viene chiamato ad un’altra carica di prestigio.

14

29 GENNAIO 2014, MERCOLEDÌ

Citta: Morana vicepresidente regionale della FIAIP
Corrado
Morana è stato eletto vicepresidente regionale della federazione agenti immobiliari professionali. Dopo aver ottenuto a novembre scorso la riconferma, per il terzo mandato consecutivo, alla guida della federazione provinciale di Siracusa, Morana ha ricevuto un importante incarico ai vertici della federazione siciliana al fianco del neo presidente regionale Carmelo Mazzeppi, massimo esponente della Fiaip di Catania. L'elezione è avvenuta a Cefalù a conclusione dei lavori del consiglio regionale indetto per completare, come già avvenuto a livello nazionale e locale, il rinnovo delle cariche dirigenziali regionali che guideranno la federazione nel prossimo quadriennio."Un incarico che premia il lavoro svolto in oltre un ventennio di attività - ha dichiarato Corrado Morana - e confido nella competenza di questo nuovo gruppo dirigente che, a mio avviso, possiede le necessarie capacità per tutelare nelle opportune sedi gli interessi della categoria ed elaborare nuove concrete proposte per lo sviluppo del mercato immobiliare."All'incontro ha partecipato il presidente nazionale Paolo Righi che ha sollecitato gli associati ad una maggiore consapevolezza del proprio ruolo di agente immobiliare in un comparto per il quale occorre sviluppare professionalità crescenti in grado di fare fronte alle sfide imposte dai continui mutamenti legislativi, dalle disorientanti altalene di annunci e smentite del Governo, nonché dalla crisi incombente che ha determinando forti

contrazioni delle compravendite. Fiaip è la più grande associazione italiana di agenti immobiliari e periti in stime e valutazioni immobiliari. Nata nel 1976, vanta oltre 10 mila iscritti a livello nazionale. Fiaip è il punto di riferimento per tutti i professionisti del settore immobiliare e per le famiglie italiane. È la principale associazione di categoria del settore riconosciuta dalla Comunità Europea, con 11 mila agenti immobiliari,

500 consulenti del credito, 16.500 agenzie immobiliari, e più di 50 mila operatori del settore (tra agenti immobiliari, turistici, consulenti del credito, promotori immobiliari, amministratori e gestori di beni immobili). Fiaip è il punto di riferimento per tutti i professionisti del settore immobiliare e per le famiglie italiane. È la principale associazione di categoria del settore riconosciuta dalla Comunità Europea, con 11 mila agenti immobiliari, 500 consulenti del credito, 16.500 agenzie immobiliari, e più di 50 mila operatori del settore (tra agenti immobiliari, turistici, consulenti del credito, promotori immobiliari, amministratori e gestori di beni immobili). La presenza capillare su tutto il territorio nazionale, operata attraverso 20 sedi regionali e 105 collegi provinciali, rappresenta per gli associati un punto di informazione e di consulenza professionale nonché di difesa sindacale degli interessi della categoria. Fiaip, da più di 37 anni, oltre ad essere fra le più grandi e dinamiche Federazioni di categoria Europee, è anche accreditata presso il Parlamento Europeo. In Italia è referente tecnica dell'Opmi: Osservatorio Parlamentare del Mercato Immobiliare, che raccoglie l'adesione di numerosi tra deputati e senatori sia di maggioranza che di opposizione. Il dialogo e le proposte, con tutti i componenti dell'Opmi, parimenti alla fattiva e concreta attività politico sindacale intrapresa dai dirigenti nazionali, ha fatto si che alcune proposte Fiaip si trasformassero in emendamenti presentati e, in molti casi, approvati dal Parlamento e dal Governo a beneficio della categoria. Fiaip è aderente a Confindustria, Confedilizia, Tecnoborsa e collabora con Cei - Confèdèration Europèenne de L'Immobilier e con il Nar - National Association of Realtors. Molteplici sono le iniziative che la Federazione attua e sostiene con le federazioni associate o che hanno interessi convergenti con la nostra categoria, le istituzioni e i consumatori. Contatti e tavoli di lavoro sono in essere con tutte le componenti del mondo immobiliare Italiano per sostenere i professionisti e le agenzie che operano nel Real Estate.

Play-off, unico obiettivo possibile. All’indomani del fallito tentativo di accorciare le distanze
La partita con la Tiger non ha lasciato soltanto una pesante patina di delusione, al novanta per cento attribuibile alla capolista, ma anche uno strascico di pestoni che i giocatori della prima della classe hanno distribuito a volontà sotto lo sguardo indulgente di un direttore di gara che, a giudicare da quel che ha fatto vedere domenica scorsa, ha ancora bisogno di tanta,tanta gavetta. Ma i postumi della partita di domenica scorsa non sono per la verità tutti di segno negativo. Perché oltre al punticino che ha permesso alla squadra di superare in classifica il Modica, ci sono altri due aspetti positivi da sottolineare. Il primo, il ritorno del pubblico allo stadio. Il secondo, quello della sostanziale tenuta della squadra pur in formazione rimaneggiata e con ben cinque “under” in campo che, oltretutto, si

SPORT Siracusa

29 GENNAIO 2013, MERCOLEDÌ

15

Strano deve fare però i conti con gli infortuni che limitano il potenziale della squadra
Eccellenza – girone B I marcatori Con 16 reti: T.Calabrese (Tiger); Con 14 reti: Carbonaro ( 7 reti con FC Acirele e 7 col Siracusa di cui 2 su rig.); Con 11 reti: Frittitta (7 col Vittoria di cui 1 su rigore e 4 col Siracusa); Con 10 reti: Nicolosi (Fc Acireale – 2 su rig.); Con 9 reti: Cannavò (Igea Virtus) e Bellino (Scordia); Con 7 reti: Genovese e Isgrò (Igea Virtus), Riccobono e Panatteri (di cui 1 su rig. col Modica e 2 con il San Pio X°), Ousmane (Scordia) Con 6 reti: Ranno (San Pio X°), Mastrolilli (1 su rig. Siracusa) e Palmiteri (1 su rig) Siracusa, Biondo Antonio (Tiger) e Amante (Viagrande 1 rig.); Con 5 reti: Guastella (2 su rig. Mazzarrà), Contino (2 su rig.), Casella (Taormina); Con 4 reti: Garrasi, Geova, Isgrò, La Piana e Palazzolo 1 rig. (Misterbianco), Filicetti e Sella (Modica), Biondo Santino (1 su rig.) e Buda G. (Rometta), Implatini (Rosolini), Consoli (San Gregorio), Mandarano (2 su rig. San Pio X°), Bonarrigo (Siracusa – 1 su rig.), Grasso e Mangano (Taormina), Elamraoui e Pettinato (Tiger), Fabio Buda (Viagrande); Con 3 reti: Ike (Acireale Calcio), T. Mento (Igea Virtus), Maieli (Rosolini – 1 su rig.), Brigandì (Rometta), Garufi (San Pio X°), Messina (Scordia), Maggioloti (Taormina), Casisa e Valerio (Vittoria); Seguono : 29 giocatori con 2 reti ciascuno e 77 giocatori con una rete ciascuno
sono ben comportati. Fatte queste doverose considerazioni, la settimana si è aperta all’insegna di un gran lavoro per l’infermeria che oltre ai due infortunati maggiori, Palmiteri e Carbonaro, deve fare i conti con una serie di infortuni minori che magari scompariranno fra qualche giorno ma ai quali, comunque, Pippo Strano guarda con comprensibile preoccupazione. Anche perché incombe un altro incontro di cartello, quello che domenica prossima al “D’Alcontres” di Barcellona Pozzo di Gotto, con l’Igea Virtus, terza forza del campionato che il tecnico azzurro avrebbe voluto affrontare con tutti i titolari disponibili anziché a ranghi ridotti. E c’è chi avanza perfino qualche dubbio sulla opportunità di insistere su un certo tipo di prepara-

zione atletica, se questo continua a produrre infortuni in quantità industriale. Come che sia, il calendario non concede soste e bisogna fare di necessità virtù. E se da un canto bisogna tener conto dell’impossibilità di fronteggiare i futuri impegni nel migliore stato di forma e nella migliore condizione , dall’altro se non si vuole perdere terreno, bisogna tenere il passo delle prime cinque squadre. E in quest’ottica, non essendo riusciti ad accorciare le distanze dalla vetta nell’incontro diretto di domenica scorsa, è forse giunto il momento di concentrarsi solo sul traguardo dei play-off. Questo, naturalmente, senza escludere eventuali crisi di gioco e di risultati di cui nessuno può dirsi immune. Neanche le prime della classe. Armando Galea

Volley femminile.L'Holimpia vince a Reggio Calabria e si laurea campione d'inveno
Pronostico rispettato. L’Holimpia batte 3-0 il Gallico Reggio Calabria, conquista la decima vittoria in campionato e si laurea campione d’inverno. La formazione aretusea “gira” così a quota 30 punti, due in più del Golem Vibo Valentia, ieri fermo per osservare il turno di riposo. Primo set dominato dalle biancazzurre. Margherita Chiavaro e Laura Amore martellano sin dall’inizio, realizzando punti su punti con attacchi in diagonale e lungo linea che annichiliscono le avversarie, sotto di 10 punti (22-12) quasi senza accorgersene. A questo punto però sussulto d’orgoglio delle calabresi con Genovese che prova a suonare la carica, portando le sue sul 16-23. Un doppio errore calabrese (uno in battuta, l’altro con un attacco decisamente fuori misura) consente però all’Holimpia di chiudere il parziale. Il secondo risulta più equilibrato, ma in vantaggio c’è sempre la compagine di casa. Perticone rileva Spena in posizione di regia, mentre Di Emanuele continua a incitare le compagne dalla panchina. Il Gallico prova a dare filo da torcere alle siracusane che, però, conducono i giochi mantenendo sempre un margine rassicurante sulle avversarie, che totalizzano un punto in più rispetto al primo set. Il terzo, come spesso succede, è il punto debole dell’Holimpia, che si rilassa, propiziando il tentativo di rimonta avversario. Si gioca punto a punto e Santino Sciacca decide di chiamare in Giuliana Di Emanuele, ma l’Holimpia non è reattiva e le ospiti provano ad approfittarne, trascinate sempre da Genovese, ultima ad arrenders. Sul 21-24 sembra che il match debba prolungarsi, ma il tecnico aretuseo chiama time- out e le sue recepiscono il messaggio. Il pubblico continua ad incitare le biancazzurre e al ritorno in campo Amore, Caruso e Di Emanuele firmano la rimonta. Poi Caruso sbaglia in battuta e regala un nuovo set point alle calabresi; Di Emanuele rimette le cose a posto e Caruso si riscatta con un doppio muro vincente che chiude i giochi e consente all’Holimpia di aggiudicarsi i tre punti in meno di un’ora e venti minuti di gara. Il sogno continua. Cambiando l'ordine del fattore "campo", il risultato non cambia. E' proprio il caso di dirlo al termine della partita che ha visto di fronte questo pomeriggio il Vittoria calcetto e le Formiche, ancora una volta sconfitte per 4 a 1 da una squadra che rappresenta per loro la "bestia nera" di questo campionato. Un'illusione il gol iniziale di Federica Cerruto, perché le siracusane, pur provandole tutte su un terreno di gioco molto stretto per dimensioni e ostico per le qualità tecniche delle aretusee, hanno progressivamente ceduto il passo alle avversarie. Alla luce di questo risultato, vengono superate in classifica dal

Calcio a 5 A1/F.Le Formiche sconfitte a Vittoria

Cus Palermo, che ha battuto il Catanzaro, raggiungendolo in classifica a 25 punti, accanto al Castellana Grotte, anch'esso sconfitto quest'oggi. Il quinto posto, dunque, rimane sempre ad un punto e domenica le ragazze di Angelo Randazzo ospitano in casa proprio le palermitane, già battute all'andata.

16

29 GENNAIO 2014 MERCOLEDÌ

Autosport S.r.l. C.da Targia 18

autosport.toyota.it

Siracusa Tel.0931 759918

Yaris Active 1.0 3P E 9.950. Prezzo promozionale chiavi in mano (esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011 di E 5,40 + Iva) con il contributo della Casa dei Concessionari Toyota. Offerta valida solo per i concessionari che aderiscono all’iniziativa. Immagine vettura indicativa. Valori massimi: consumo combinato 18,2 km/l, emissioni CO2 127 g/km. *Promozione valida solo sulla gamma Diesel.