Obblighi dell'albergatore e quelli del cliente

La stipula del contratto dell'albergo comporta l'insorgere di obblighi da parte sia dell'albergatore sia del cliente. Obblighi dell'albergatore L'albergatore deve:
·

Fornire il servizio di alloggio al cliente,concedendogli l'uso esclusivo della camera per il periodo richiesto. Rendere il soggiorno del cliente più confortevole possibile mettendo a sua disposizione impianti e attrezzature di cui l'albergo dispone. pplicare le tariffe concordate. Fornire la ricevuta fiscale.

·

· ·

! prezzi dei servizi alberghieri vengono liberamente determinati dai singoli operatori. La maggior parte degli alberghi produce del materiale informativo destinato ai propri potenziali clienti. le informazioni riguardano i prezzi relativi a:
· · · · · ·

"amera doppia a uso singolo. Letto aggiunto. #ensione completa o mezza pensione. ria condizionata. $ambini di et% inferiore a & anni in culla o letto aggiunto. 'tilizzo degli altri servizi forniti dall'albergo .

Obblighi del cliente !l cliente deve:

· ·

(sibire un documento di riconoscimento valido. Rispettare gli orari di arrivo e di partenza secondo quanto concordato. Rispettare i locali in cui alloggia e quelli a uso comune) non compiere attivit% pericolose o rumorose. Risarcire eventuali danni arrecati all'albergo e o a terzi. #agare il conto al termine del soggiorno.

·

· ·

#rivilegio dell'albergatore #u* succedere che il cliente decide di non pagare il conto al momento della partenza. in questo caso l'albergatore gode di un privilegio speciale sui beni portati in albergo e+o lasciati in deposito. Responsabilit% dell'albergatore L'albergatore , responsabile del deterioramento, della distruzione o della sottrazione delle cose portate dal cliente in albergo. -ono considerati oggetti.cose portati dal cliente :
· · ·

Le cose del cliente che si trovano in albergo. Le cose di cui l'albergatore assume la custodia. Le cose dell'albergatore assume in custodia durante un periodo ragionevole precedente o successivo al soggiorno.

-ono considerate / in albergo / anche le cose lasciate nei diversi luoghi a disposizione del cliente. La responsabilit% dell'albergatore , limitata al valore di 011 volte il prezzo di soggiorno. La responsabilit% dell'albergatore sar% illimitata nel caso in cui il cliente gli abbia affidato la cosa in custodia. -e l'albergatore ritiene che gli oggetti siano pericolosi oppure di valore eccessivo o ingombranti, pu* rifiutare la custodia. !l cliente non ha l'obbligo di consegnare gli oggetti di valore all'albergatore. -e affida il bene in custodia, in caso di sottrazione o danno dello stesso avr% diritto al risarcimento totale

dall'albergatore) in caso contrario vale il limite di 011 volte il valore del soggiorno. L'albergatore , esonerato dalle responsabilit% nei seguenti casi:
·

!l danno o la sottrazione delle cose dipende dal cliente o dalle persone che lo accompagnano, gli fanno visita o sono al suo servizio. !l danno delle cose dipende da forza maggiore o dalla stessa sua natura. !l cliente comunica il danno o la sottrazione all'albergatore con un ritardo ingiustificato.

·

·

!l contratto ristorativo
il contratto che si perfeziona tra ristoratore e cliente rientra tra i contratti tipici e consiste nella prestazione di un servizio che il ristoratore offre a un cliente verso pagamento di un corrispettivo. La disciplina di riferimento , quella della prestazione d'opera e del contratto di appalto di servizi: La prestazione d'opera si ha quando una persona si obbliga a compiere verso un corrispettivo un' opera o un servizio, con lavoro prevalentemente proprio senza vincolo di subordinazione nei confronti del committente. 2el contratto d' appalto di servizi l'oggetto del contratto , la prestazione di un servizio che l' appaltatore fornisce al committente. La consegna del menù al cliente rappresenta l' inizio della trattativa contrattuale tra ristoratore e cliente e viene compresa all'interno di ci* che giuridicamente si definisce /offerta al pubblico/. 3utti i dati riportati sul menù rappresentano la proposta del ristoratore al cliente che non potr% essere modificata senza l' accordo tra le 4 parti. !l menù costituisce una proposta contrattuale che il ristoratore formula al cliente e deve contenere tutti gli elementi che consentono

l'identificazione della prestazione offerta, dovr% quindi contenere il nome del piatto e il suo prezzo, inoltre , preferibile che contenga anche gli ingredienti utilizzati, i metodi di cottura, l' eventuale traduzione in altre lingue. 'n menù redatto in modo non chiaro per il cliente pu* comportare conseguenze gravi, oltre a un danno d'immagine dell'azienda. -e il ristoratore commette una frode, andr% in contro ad una responsabilit% penale, perch5 ha consegnato una cosa diversa rispetto a quanto dichiara il menù. Ovviamente questo non , vero se il ristorante comunica al cliente la sostituzione con prodotti di qualit% inferiore La responsabilit% dell'albergatore Le disposizioni sulla responsabilit% civile del ristoratore seguono quelle sulla responsabilit% dell'albergatore. #er il ristoratore, la responsabilit% per le cose non consegnategli in custodia , limitata a quelle di cui , opportuno liberarsi per il miglior godimento della prestazione. il ristoratore , responsabile illimitatamente quando nel locale c', un guardaroba adibito al deposito e custodia delle cose) , responsabile anche nel caso in cui accetti la consegna delle cose del cliente per depositarle in un guardaroba non direttamente controllabile dal cliente ) mentre non , responsabile se le cose rimangono sotto la diretta sorveglianza del cliente. 6iene individuato un concorso di colpa tra ristoratore e cliente quando quest'ultimo, in un locale sprovvisto di guardaroba , chiede al ristoratore di appendergli il cappotto in un attacca panni facilmente controllabile dal cliente stesso. !n quest'ultimo caso occorre stabilire se il cliente avesse inteso dare in custodia il cappotto oppure se intendesse semplicemente chiedere una cortesia. -empre nell'ambito della responsabilit% civile il ristoratore , responsabile se il cliente cade all'interno del suo locale, salvo che la colpa sia imputabile al cliente stesso,o per aver causato delle macchi sugli indumenti del cliente a causa, per esempio, di una distrazione di un cameriere. !l gestore di un locale aperto al pubblico , altres7

responsabile per i ripetuti rumori e schiamazzi provocati dai clienti se causano disturbo alle persone commette un reato e rischia la chiusura del locale. (' vietata la somministrazione di bevande alcoliche ai minori di 08 anni o a persone con condizioni mentali tali da pregiudicare la loro capacit% di intendere e di volere. "ontratti con imprese della ristorazione collettiva 2el caso in cui l'impresa ricettiva intenda organizzare feste,banchetti,ecc e non sia dotata della banqueting and convention division,pu* ricorrere ad accordi con imprese della ristorazione collettiva, richiedendo la fornitura dei servizi di catering o banqueting. "ontratto di catering: fornitura continuativa nel tempo, di pasti pronti da servire ai clienti. "ontratto banqueting: ricevimenti e banchetti caratteristiche delle manifestazione previste. "ontratto di catering 2el contratto di catering un' impresa di ristorazione specializzata si impegna a eseguire una prestazione periodica che consiste nella preparazione e somministrazione di cibo e bevande. "ontratti di banqueting "on questo contratto un'impresa di ristorazione specializzata si impegna a eseguire una prestazione che consiste nella preparazione e somministrazione di cibo e bevande e nell'organizzazione di tutto ci* che , necessario per la consumazione dei pasti preparati dalla stessa nel luogo indicato dal committente.

! contratti tra tour operator e agenzie di

viaggio dettaglianti
L'organizzatore non chiede di norma all' 96 la vendita esclusiva dei propri prodotti pu* quindi proporre al cliente pacchetti predisposti da 3O diversi. Le fonti normative esistenti definiscono le figure e i ruoli dell'organizzatore e del venditore, ma non si soffermano sui reciproci diritti e obblighi. (sse stabiliscono che l'intermediario di vendita agisce in nome e per conto del viaggiatore cio, fa in modo che il proprio cliente possa concludere un contratto con l'organizzatore di viaggio. !n assenza di una normativa specifica, le associazioni di categoria degli agenti di viaggio e dei 3.O. hanno provveduto a proporre una regolamentazione dei rapporti contrattuali tra agenzia organizzatrice e agenzia intermediaria. Obblighi delle parti L'organizzatore deve:
·

Fornire l'intermediario cataloghi e altro materiale illustrativo e comunicare per iscritto l'accettazione delle prenotazioni effettuate dall' 96 per conto del cliente. #agare all'agenzia dettagliante i compensi dovuti per l'attivit% svolta. Rimborsare il cliente dell'intermediario le somme corrispondenti ai servizi gi% pagati dal cliente.

·

·

l'intermediario deve:
·

#ortare a conoscenza dei clienti le condizioni contrattuali di partecipazione all'iniziativa turistica. "ontrollare la corretta compilazione e sottoscrizione dei moduli del contratto di vendita stipulato. 3rasmettere tempestivamente all'organizzatore i dati relativi alle prenotazioni.

·

·

· ·

3rasmettere tempestivamente al cliente le eventuali modifiche. 6ersare all'organizzatore le somme incassate per la vendita del servizio turistico.

! contratti tra imprese di viaggio e imprese ricettive
-ono in uso le seguenti tipologie di contratto:
·

llotment: l'agente di viaggio acquista dall'impresa ricettiva la
disponibilit% di un certo numero di camere o di pasti concordando il termine entro il quale dovr% essere confermata la prenotazione e il termine entro il quale potr% essere annullata la disponibilit% di camere e di pasti in caso di mancata vendita.

·

6uoto per pieno: prevede invece l'impegno da parte del 3.O.
a pagare le camere o i pasti anche se invenduti. !l prezzo concordato , molto conveniente per il 3O perch5 egli si assume il rischio dell'invenduto.

·

3ariffe confidenziali: sono più convenienti rispetto a quelle
praticate abitualmente dalle imprese ricettive e ristorative al pubblico e scaturiscono di solito da rapporti stabili tra una agenzia di viaggio e il fornitore del servizio. "ostituiscono una sorta di prezzo scontato che l'albergatore , disposto a praticare perch5 l'agente di viaggio manda molti clienti ma non comporta alcun impegno reciproco relativamente alla disponibilit% delle camere e dei pasti o alla loro vendita da parte del 3O.

! contratti tra imprese di viaggio e imprese di trasporto

! rapporti tra 3O e imprese di trasporti
·

llotment: assume le stesse caratteristiche dell' allotment in
campo ricettivo o ristorativo, il vettore,di solito una compagnia aerea, riserva il 3O un certo numero di posti su determinati voli e concorda un termine entro il quale gli sar% comunicato il numero di posti effettivamente venduto dal 3O, pena il pagamento di una penale.

·

2oleggio: , molto frequente per i viaggi in pullman e prevede
anche la presenza dell'autista. il prezzo dipende dalla capienza e dalla qualit% del mezzo di trasporto, dalla durata del servizio e dalle distanze percorse.

·

3ariffe !3: il 3O ottiene da una compagnia aerea delle tariffe
scontate, ma acquista contestualmente altri servizi a terra quali il ricettivo, le visite ecc...offerti dal vettore stesso.

Sign up to vote on this title
UsefulNot useful