You are on page 1of 3

Lobiettivo del progetto formativo la crescita dello studente in tutte le sue dimensioni: cognitiva, operativa, relazionale.

. Il progetto formativo ed educativo richiede due tipi di intervento: 1. Attenzione allo studente come soggetto in formazione Lo studente deve essere reso responsabile del proprio progetto formativo, deve essere coinvolto nelle scelte didattiche e messo in grado di discuterle e verificarle nella classe, e di condividerne gli obiettivi, in modo da sviluppare abilit metacognitive, cio essere capace di riflettere sul perch si studiano certe cose, su come si procede per assumere conoscenze , sul come si promuovono le capacit di controllare il proprio percorso di apprendimento. Lo studente chiamato a partecipare attivamente e con continuit ad una vita scolastica che offre variegate situazioni di apprendimento, realizzate attraverso forme di didattica negoziata, e collaborativa. Una didattica attenta alla diversit dei modi e dei tempi dell apprendimento personale, attenta a favorire l ac!uisizione di un sapere che, partendo dalle discipline ne superi la separatezza e dia allo studente la capacit di "saper fare" di fronte a problemi complessi #didattica del processo$ . Una didattica capace di considerare l errore come una fase cruciale dell apprendimento e capace di indurre lo studente ad orientarsi sulla propria vocazione . % Attenzione agli aspetti cognitivi ed emotivi dell'apprendimento Lo studente deve "stare bene a scuola": stare bene a scuola dipende: & dalla vita esterna dello studente e dal clima che si respira dentro l istituto il clima positivo non si crea soltanto se si favorisce la socializzazione tra gli alunni, ma soprattutto se si favoriscono: la motivazione , la consapevolezza del processo cognitivo la soddisfazione dell apprendere . & la consapevolezza che l apprendimento non pu' che essere solidale: non si apprende da soli in modo competitivo, ma attraverso l apporto del lavoro collettivo di compagni e docenti & lo studio non un attivit istintivamente scelta da tutti gli studenti, ma ne vanno giustificati, attraverso la motivazione, gli aspetti di fatica e di sforzo. Una buona motivazione allo studio si sviluppa !uando lo studente portato a scoprire la relazione tra i bisogni della propria personalit e la cultura scolastica , a fare un lavoro creativo e complesso e !uando si sta bene con insegnanti e compagni. (gli obiettivi specifici delle singole discipline vanno affiancati gli obiettivi educativi che collaborano alla crescita sociale e civile dellalunno. )biettivi educativi perseguiti dal nostro istituto: educare al dialogo e al rispetto delle diversit. educare alla democrazia intesa come comportamento etico e responsabile

educare al comportamento responsabile , anche attraverso la conoscenza e la coscienza dei diritti e dei doveri* educare al rispetto delle norme e delle regole nella !uotidianit della vita scolastica* educare al rispetto delle persone, dellambiente ,degli arredi e delle attrezzature*

L attivit didattica nel suo complesso vede l insegnante come mediatore tra i "saperi" che insegna e gli studenti che devono apprenderli. +li insegnanti, coordinando i loro piani di lavoro all interno del ,onsiglio di classe, predispongono percorsi di apprendimento per gli allievi tenendo conto del loro modo di comprendere e rappresentarsi le discipline ,mettendoli in grado non solo di imparare nozioni, ma di costruire un collegamento tra i concetti . -ertanto una didattica negoziata perch l apprendimento il prodotto dell atto di riorganizzazione tra ci' che nuovo e ci' che era gi conosciuto, e gli studenti, confrontandosi con il docente e tra loro, imparano in un processo a "spirale" che si amplia continuamente. . una didattica collaborativa Il docente collabora con lo studente, aiutandolo a organizzare gli stimoli, e a riflettere sul processo personale della loro elaborazione, in modo da farlo giungere alla costruzione consapevole del proprio sapere . . una didattica del processo al centro dell attivit didattica stanno i vari passaggi attraverso i !uali si sviluppa il processo di apprendimento .Infatti il processo di apprendimento ha come meta finale non solo le competenze , ma anche la consapevolezza del percorso fatto che modifica l atteggiamento conoscitivo dello studente e si traduce in un ulteriore spinta ad apprendere. . una didattica orientativa . Induce gli studenti attraverso percorsi disciplinari e trasversali ad interrogarsi e a riflettere sulla propria vocazione. -er realizzare nel concreto gli obiettivi individuati, i docenti di !uesta scuola si avvalgono di metodologie e tecniche che vanno dai momenti dedicati a favorire

l ac!uisizione di strumenti elementari del metodo di studio #le abilit di studio$ , all uso particolare delle nuove tecnologie multimediali, attraverso cui si creano ambienti di lavoro collaborativi e mirati alla realizzazione di progetti.