You are on page 1of 16

LA SCOPERTA DELL'AMERICA

E LE SUE CONSEGUENZE

La citt azteca di Tenochtitln raffigurata in un affresco.

Ipertesto multimediale di Alberto Antonio Pantaleo, 3F Liceo Scientifico G. Brotzu di Quartu Sant'Elena, A.S. 2013/14 12/2/14

Alberto Antonio Pantaleo 3F La scoperta dell'America e le sue conseguenze 12/2/14

INDICE MULTIMEDIALE DEL TESTO 1. La scoperta dell'America 1.1. Il viaggio di Colombo 1.2. Le scoperte Geografiche 1.3. La reazione: la corsa al Nuovo Mondo 2. La catastrofe demografica 2.1. Le malattie europee in America 2.2. La conquista dell'impero Azteco 2.3. La conquista dell'impero Inca 3. I dibattiti sui diritti di conquista 3.1. La posizione dei religiosi spagnoli 3.2. Dalla parte degli Indios: Bartolom de Las Casas 4. Schede dei personaggi 4.1. Cristoforo Colombo 4.2. Amerigo Vespucci 4.3. Hernan Corts 5. Galleria d'imnmagini: Le civilt precolombiane 6. Bibliografia e Sitografia

Alberto Antonio Pantaleo 3F La scoperta dell'America e le sue conseguenze 12/2/14

1 La scoperta dell'America
1.1 Il viaggio di Colombo Nel XIII secolo Marco Polo aveva descritto le ricchezze provenienti dalla Cina, nell'estremo Oriente dell'Asia allora conosciuta1. Essendo i cartografi del tempo convinti che s la terra fosse sferica, ma che finisse con il mare oltre alla Cina e al Giappone, Spagna e Portogallo cercarono un modo di aggirare la costosa mediazione del mercato Veneziano e Musulmano raggiungendo questo ipotetico mare navigando verso Ovest, in modo da giungere direttamente alle coste Giapponesi e Cinesi. Nel 1484 tale Cristoforo Colombo presenta al re Giovanni II di Portogallo un progetto che consisteva nel partire dall'Europa e arrivare sulle coste Nipponiche. Per sicurezza (il viaggio prevedeva infatti un costo elevatissimo comprendendo navi, attrezzature, marinai e scorte per un tempo non conosciuto) Giovanni II sottopose il progetto ad una commissione di esperti: dopo aver tenuto conto delle teorie dell'astronomo greco Tolomeo, il comitato di Lisbona dichiar il viaggio inattuabile, in quanto, nonostante Colombo e il comitato fossero d'accordo sulla sfericit della terra, i calcoli del primo si svelarono clamorosamente errati: esso aveva stimato infatti che il Giappone distasse 2400 leghe circa dalle Isole Canarie, mentre la distanza calcolata dai Portoghesi risultava quadrupla; di conseguenza, l'idea di percorrere quasi 10000 leghe in Giovanni II di mare aperto senza scali non era praticabile. Portogallo. Tuttavia Colombo non rinunci al progetto e poco dopo, nel 1486, ottenne l'autorizzazione e i finanziamenti da Isabella e Ferdinando, re cattolici di Spagna. Colombo convinse i re svelando che il suo progetto fosse a fine religioso: esso infatti desiderava raccogliere in Asia non le solite spezie, ma bens l'oro, che sarebbe servito, oltre che per ripagare il costo della spedizione, a finanziare una nuova crociata Caravella: che avrebbe portato alla sconfitta definitiva dei Musulmani da parte dei Cristiani Spagnoli, ancora esaltati dalla vittoria di Granada. La caravella stata una Ottenuti i dovuti finanziamenti, Colombo si rec a Palos: siccome dei imbarcazione in legno usata marinai di questa citt avevano messo in imbarazzo la seriet della dai Portoghesi e progettata corona Spagnola commettendo atti di pirateria verso delle navi per doppiare il capo di Portoghesi, la comunit di Palos si trova costretta a risarcire tale danno Buona Speranza. Avevano offrendo due navi a Colombo. Queste due imbarcazioni, denominate vele latine, un castello di Nia e Pinta, erano delle caravelle di piccola stazza, lunghe 20 metri. poppa, e il timone e la Per s, Colombo invece noleggi una nave, la Santa Maria, gi pi cabina del comandante al grande, in quanto era del peso di 100 tonnellate circa. La nave pi coperto sotto a un grande era pilotata da Colombo, le due pi piccole erano manovrate dai fratelli Martn Alonso e Vicente Yez Pinzn. Cassero. Le navi lasciarono il porto di Palos il 3 Agosto 1492 e arrivarono alle Isole Canarie il 12 dello stesso mese. Il viaggio in mare aperto dur 33 giorni senza scali e senza avere nessun litorale come punto di riferimento: nessun marinaio aveva mai compiuto questo tipo di viaggio, al punto che, dopo un mese circa, l'equipaggio fu sul punto di ammutinarsi.
1 Marco Polo aveva descritto una nuova parte dell'Asia ne Il Milione come molto ricca e carica di Spezie. Si tratta del Giappone, della Mongolia e delle coste pi a est della Cina.

Alberto Antonio Pantaleo 3F La scoperta dell'America e le sue conseguenze 12/2/14 1.2 Le scoperte Geografiche Il 12 Ottobre 1492 la flotta avvist per la prima volta nella storia della navigazione europea la costa dell'isola di Guanahani, che Colombo denomin San Salvador. All'approdo furono accolti da una trib di indigeni, i taino, poi soprannominati Indios da Colombo, poich credeva fosse arrivato all'estremo oriente. Navigando lungo le coste, scopr tre isole molto pi grandi, che chiam Hispaniola (oggi Haiti) e Cuba. In queste esplorazioni Colombo perse la Santa Maria: si ritrov obbligato a lasciare parte della sua ciurma a Hispaniola che, nel tentativo di stuprare alcune donne indigene, fu uccisa dagli indigeni. Nel Febbraio dell'anno successivo, le altre due navi tornarono in Spagna: le sue scoperte destarono grande interesse per tutta Europa e il suo diario di viaggio fu stampato e tradotto in latino. Colombo credeva di aver raggiunto le Indie ed era gi pronto a tornare nell'Oceano Atlantico, ma le isole erano povere (non si trovavano infatti nessuna pianta di pepe, cannella o altre spezie) e l'oro trovato era servito a coprire a malapena il costo della spedizione: Colombo cadde nel dimenticatoio. Nonostante la scarsit economica del Nuovo Mondo, cominci tra Spagna e Portogallo un dibattito sull'appartenenza delle terre: il problema si risolse grazie all'intervento di papa Alessandro VI che consigli di creare una linea di demarcazione, la Raja, che tagliava la nuova parte di mondo verticalmente, la sinistra alla Spagna e la destra aal Portogallo: questa convenzione fu denominata trattato di Tordesillas (1494).

Carta raffigurante le scoperte geografiche del XV e XVI secolo

Alberto Antonio Pantaleo 3F La scoperta dell'America e le sue conseguenze 12/2/14 1.3 La reazione: la corsa al Nuovo Mondo Dato lo spargimento della notizia che le nuove terre scoperte da Colombo non erano economicamente interessanti, i portoghesi cominciarono la corsa alle Indie, il progetto inizialmente voluto da Colombo: nel 1497 infatti, 5 anni dopo la scoperta dell'America, Vasco da Gama trov la via per le Indie. Intanto tanti altri viaggiatori si fecero finanziare da altrettanti sovrani per non farsi sfuggire eventuali occasioni: nel 1497 Giovanni Caboto arriv all'isola di Terranova per conto degli Inglesi; tre anni dopo il portoghese Pedro lvares Cabral arriv in Brasile. Tutti questi viaggi distrussero la tesi Colombiana secondo la quale le terre scoperte erano le Indie, e si avanzava la convinzione che si trattasse di un nuovo continente: questa tesi fu accolta con grande perplessit perch metteva in discussione non solo la conoscenza dei geografi Greci, ma anche le Sacre Scritture, che affermavano che il mondo fosse diviso in Asia, Europa e Africa. Pertanto l'America non viene considerata nei trattati geografici fino al 1550 circa. Nel 1503 il Fiorentino Amerigo Vespucci mand una lettera all'ambasciatore Fiorentino a Parigi, descrivendogli il nuovo continente da lui visitato: questa lettera fu tradotta in latino con il titolo di Mondus Novus e diffusa per tutta Europa, facendo credere che il vero scopritore dell'America fosse Vespucci e non Colombo; il primo a proporre il nome del Fiorentino per il nuovo continente, e di aggiungerlo alle carte geografiche fu il Tedesco Martin Waldeseemller nel 1507. La circumnavigazione del globo fu effettuata da Ferdinando Magellano nel 1519: part da Siviglia con cinque navi il 10 Agosto e l'ultima nave torn nel 1522; dopo aver superato la punta meridionale dell'America (dando il nome allo stretto di Magellano) denomin il nuovo oceano scoperto Oceano Pacifico. Magellano fu poi ucciso nelle Filippine da degli indigeni. Anno 1492 1497 1497 1500 1519 - 1522 Scopritore Cristoforo Colombo Vasco da Gama Giovanni Caboto Pedro lvares Cabral Ferdinando Magellano Scoperta San Salvador, Cuba, Hispaniola Calicut, India Meridionale Terranova Brasile Stretto di Magellano, circumnavigazione del globo Per conto di Spagna Portogallo Inghilterra Portogallo Spagna

Alberto Antonio Pantaleo 3F La scoperta dell'America e le sue conseguenze 12/2/14

2 La catastrofe demografica
2.1 Le malattie europee in America Ai primi approdi degli Europei, l'America vantava di un numero elevato di abitanti, stimato tra gli 8 e 14 milioni. Dopo le prime conquiste la popolazione Encomienda: sub una forte decimazione, dovuta soprattutto all'encomienda e alla diffusione delle malattie europee. L'encomienda era un'ordinanza stabilita nel 1503 che affidava a un cittadino Spagnolo che si Nel mondo gli agenti patogeni non sono distribuiti in trasferiva nel Nuovo Mondo un appezzamento di modo uniforme, poich gli organismi si adattano al terra e un determinato numero di indios a seconda clima in cui si sono sviluppati e evoluti. Le malattie di della loro importanza sociale. Questi indigeni origine europea devastarono la popolazione indigena venivano brutalmente sfruttati, sia nella ricerca (in particolare il vaiolo e le malattie infantili) dato che d'oro e argento (che erano comunque molto scarsi) il sistema immunitario di questa non era efficace contro sia nel lavoro dei campi per la sopravvivenza e la le nuove patologie importate che in Europa erano rendita economica del padrone, tanto da destare considerate banali. proteste da parte dei frati domenicani.

Raffigurazione di Encomienda: mentre degli indigeni lavorano i campi sullo sfondo, un padrone spagnolo punisce una donna frustandola. Questo tipo di trattamenti era comune nei confronti degli indios.

Alberto Antonio Pantaleo 3F La scoperta dell'America e le sue conseguenze 12/2/14 2.2 La conquista dell'impero Azteco Hernn Corts approd sulle coste del Messico con l'intento di conquistare quella terra conosciuta come Terra Ferma nell'America. Con s port un numero esiguo di uomini per contrastare la grande superiorit numerica degli indigeni Conquistadores: chiamati Aztechi. Nonostante ci in qualche anno Hernn riusc a sottometterli. La princpale causa fu che all'inizio gli Aztechi I conquistadores (in italiano considerarono i conquistadores spagnoli come divinit, poich delle conquistatori) erano gli leggende descrivevano l'arrivo di semidei con la pelle bianca e la uomini spagnoli che sbarcarono barba folta, e che avevano il potere del tuono (gli archibugi portati da in America con il solo intento di Corts ne simulavano il suono). Quindi facilmente riuscirono ad sottomettere le popolazioni alla arrivare alla capitale Tenochtitln e ad uccidere il re Moctezuma. loro Corona e sfruttare le terre e Solo a quel punto gli Aztechi decisero di contrattaccare: all'inizio la manodopera servile. l'artiglieria portata da Corts riusc a contrastare le armi in selce degli indigeni. Tuttavia la popolazione Azteca fu colpita da un'epidemia di vaiolo, che diede a Corts la possibilit di tornanre indietro, organizzarsi meglio caricando pi uomini e pi armi e attaccare ulteriormente gli indigeni indeboliti dalla malattia.

La morte di Moctezuma
Appena gli Spagnoli arrivarono in Messico, Moctezuma invi due ambasciatori vestiti da Quezelcoatl (la divinit Azteca pi importante) e Tlaloc. Giunti l notarono che l'aspetto degli Spagnoli rispettava una leggenda secondo la quale sulla terra sarebbero giunti uomini bianchi, con la barba folta e con vestiti molto particolari. Uno degli ambasciatori decise che Hernn Corts assomigliava a Quetzelcoatl, e lo vest come tale, poi and a riferire all'imperatore quanto accaduto. Subito gli Aztechi riempirono gli Spagnoli di regali e di oro, in particolare alcune descrizioni Azteche recitano: Offrirono agli Spagnoli insegne d'oro, di piume di quetzal e collane d'oro. Quando videro tutto questo, le loro facce erano sorridenti ed erano assai contenti e soddisfatti. Quando presero l'oro cominciarono a Raffigurazione comportarsi come scimmie [] Bramavano l'oro, come maiali dell'imperatore Azteco affamati. Nonostante gli Spagnoli fossero contenti di ricevere i doni, Moctezuma continuarono la loro marcia verso Tenochtitln. Arrivati qui, Moctezuma gli onor con oro e i fiori pi belli del suo giardino (grande segno di rispetto), e si fece addirittura battezzare, rendendosi suddito del re di Spagna. Dopo di ci, Corts e in particolare il comandante Pedro de Alvarado garrotarono gli esponenti pi significativi della nobilt Azteca. Questo suscit grande rabbia presso il popolo, che si rec al palazzo di Moctezuma in rivolta. Qui ci fu uno scontro tra il popolo e l'esercito di Corts, e pare che il sovrano sia morto colpito da una grossa pietra lanciata dalla folla. Altre versioni dicono che stato imprigionato e ucciso tramite l'ingestione forzata di oro fuso.

Alberto Antonio Pantaleo 3F La scoperta dell'America e le sue conseguenze 12/2/14 2.3 La conquista dell'impero Inca Circa 10 anni dopo la conquista dell'impero Azteco gli Spagnoli riuscirono a conquistare anche l'impero degli Inca: questo occupava vasta parte dell'America meridionale, dalla Colombia fino al Cile e aveva come capitale Cuzco. Nella capitale abitava il re, che era divinizzato come figlio del Dio Sole. Le cause che ne favorirono la sottomissione furono simili a quelle degli Aztechi, soprattutto per quanto riguarda la devastazione da parte del vaiolo e la concezione dei conquistadores come divinit. Ancora a favorire ci fu un contrasto interno all'impero poich c'erano i due figli dell'imperatore appena deceduto, Atahualpa e Huscar, che si contendevano il titolo di Inca. Il momento decisivo nella conquista fu durante il 1532 quando Francisco Pizarro rap con l'inganno Atahualpa, giustificandosi dicendo che la conquista del territorio Inca era volere di Dio e quindi chiunque li avesse contrastati sarebbe dovuto essere punito secondo il Requerimiento2. A questo punto tutte le comunit che facevano riferimento a quell'autorit collassorono e furono facilmente conquistate. Altra cosa fu conquistare l'impero Maya, che si estendeva per lo Yucatn e il Guatemala: la loro conquista dur pi di quattordici anni, poich erano una popolazione divisa in citt-stato indipendenti e bisognava sconfiggerne una alla volta. Le popolazioni tentarono di ribellarsi ma senza esito positivo.

Mappa raffigurante la distribuzione del territorio SudMappa raffigurante il territorio degli Inca: si Americano tra Maya e Aztechi. Sono indicati anche gli estendeva dalla Colombia per tutto il Cile itinerari compiuti da Hernn Corts nelle sue conquiste.

Il Requerimiento era un testo scritto in Latino che veniva recitato davanti agli indigeni e li intimava di sottometersi e convertirsi alla Chiesa Cristiana. Se un indios si fosse ribellato all'autorit degli Spagnoli, sarebbe stato punito in quanto veniva considerato come un vassallo ribelle. Il requerimiento fu presto abbandonato perch venne considerato uno strumento imbarazzante in quanto gli indios, se anche avessero compreso il Latino, non avrebbero compreso il senso ultimo del messaggio.

Alberto Antonio Pantaleo 3F La scoperta dell'America e le sue conseguenze 12/2/14

3 Il dibattito sul diritto di conquista


3.1 La posizione dei religiosi spagnoli Dopo le svariate rivolte dei missionari domenicani che denunciavano le violenze che gli ecomenderos infliggevano agli i ndigeni, la Spagna si pose il dubbio sulla leggittimit delle loro conquiste. Come prima risoluzione applicarono il requerimiento (vedi nota pag. 8) ma, dopo che questo ebbe avuto breve vita, si cerc un nuovo espediente per giustificare la loro sete di conquista. Si tent con l'idea di Aristotele, dove gli indios erano descritti come schiavi per natura, poich non avevano la capacit di comunicare, non vivevano in comunit organizzate politicamente e non sapevano dominare le proprie passioni. In realt questa identificazione risult errata, poich sia l'impero Azteco sia quello Inca erano organizzati in modo efficiente. Si passo allora all'idea di Francisco de Vitoria, che vedeva gli indios come veri uomini ma li paragonava a dei bambini che avevano bisogno di educazione per iniziare quella cristiana3.

Stampa della prima parte del Requerimiento. In questa parte si parla di Dio, della fede cristiana, del papa e dell'imperatore.

Comunque ci furono colonie spagnole che si ribellarono al volere del re che cercava di porre limiti al loro potere sullo sfruttamento immorale degli indios.

Alberto Antonio Pantaleo 3F La scoperta dell'America e le sue conseguenze 12/2/14 3.2 Dalla parte degli Indios: Bartolom de Las Casas Bartolom de Las Casas fu un frate domenicano difensore dei diritti degli indigeni. Prima di essere frate fu anche lui un encomendero a Cuba e cambi il suo modo di vedere gli indios mirando con i propri occhi le violenze che venivano inflitte a questi. Cominci cos a denunciare questa brutalit e ad osservare la questione delle Indie identificandosi completamente come un indios. Da questo suo punto di vista vide la conquista spagnola come un atto di pura e semplice rapina. Cerc anche di capire i valori che stavano dietro ai loro comportamenti come ad esempio i sacrifici umani4, dove not una grande devozione religiosa. Las Casas quindi riconosceva piena legittimit agli imperatori indigeni spodestati e introdusse un modo di vedere indios. Genocidio:

genocidio, secondo la definizione adottata dall'ONU, gli atti commessi con l'intenzione di distruggere, in tutto o in parte, un gruppo nazionale, etnico, razziale o religioso. Da Questa teoria suscit grande rabbia e sdegno nei confronti della Corona e Wikipedia.org degli encomenderos, e Las Casas fu accusato di essere strumento del demonio. Gli indios continuarono a essere visti come animali e la conquista delle Americhe si concluse con uno dei genocidi pi grandi nella storia dell'umanit. IL CROLLO DEMOGRAFICO Hispaniola 1492 1508 Cuba 1525 4 000 000 ab. 90 000 ab. Scomparsa degli indigeni

Messico

1519 1605

25 000 000 ab. 1 075 000 ab. 9 000 000 ab. 1 500 000 ab.

Per

1530 1590

I sacrifici umani erano alla base della vita religiosa nelle culture indigene Americane. Gli d i venivano onorati periodicamente con i cuori (tolti dal corpo in modo da rimanere pulsanti) dei giovani del villaggio che venivano scelti e che non rifiutavano l'onore di essere sacrificati.

10

Alberto Antonio Pantaleo 3F La scoperta dell'America e le sue conseguenze 12/2/14

4 Schede dei personaggi


4.1 Cristoforo Colombo Cristoforo Colombo (Genova, fra il 26 agosto e il 31 ottobre 1451 Valladolid , 20 Maggio 1506) stato un navigatore e esploratore italiano, prima cittadino della repubblica di Genova e suddito della Corona di Castiglia poi. noto in particolare per essere stato il primo Europeo a intraprendere il viaggio che lo avrebbe portato a scoprire il nuovo continente delle Americhe. Oltre al primo pi noto viaggio ne percorse svariati altri, uno meno fruttuoso dell'altro, che portarono la sua immagine al decadimento presso la Corona di Castiglia. Tuttavia, dopo la sua morte (tra l'altro in miseria), furono fatti molti ritratti di Colombo, addirittura sulle banconote da 5 000 lire. Oggi considerato il vero scopritore del continente Americano.

Dipinto del 1519 di Sebastiano del Piombo raffigurante Colombo

11

Alberto Antonio Pantaleo 3F La scoperta dell'America e le sue conseguenze 12/2/14 4.2 Amerigo Vespucci Amerigo Vespucci (Firenze, 9 Marzo 1454 Siviglia, 22 Febbraio 1512) stato anch'esso un navigatore ed esploratore italiano, prima cittadino della repubblica di Firenze, poi suddito della Corona Spagnola. noto per aver descritto il continente Americano scoperto da Colombo, tanto che per un certo periodo stato considerato lui il vero scopritore del Nuovo Mondo, al quale stato dato il suo nome. Ha goduto di una notevole fama per un certo tempo, fino a quando l'immagine di Colombo scopritore non si ristabilita. Viene comunque considerato un personaggio importante nella storia della navigazione Europea e nella storia Americana.

Disegno raffigurante Amerigo Vespucci con in mano una carta geografica

12

Alberto Antonio Pantaleo 3F La scoperta dell'America e le sue conseguenze 12/2/14 4.3 Hernn Corts Hernn Corts (Medelln, 1485 Castilleja de la Cuesta, 2 Dicembre 1547) stato un condottiero Spagnolo, noto ancora oggi per aver sottomesso l'impero Azteco di Monteczuma all'autorit Cristiana e della Corona di Spagna. Dopo aver liberato il Messico, l'imperatore Carlo V lo proclam imperatore del paese che ora si chiamava Nuova Spagna.

Dipinto a olio raffigurante Hernn Corts

13

Alberto Antonio Pantaleo 3F La scoperta dell'America e le sue conseguenze 12/2/14

5 Galleria di immagini: le civilt precolombiane

La piramide "a gradoni" Maya, molto simile alle Ziggurat mesopotamiche, una costruzione ricorrente nelle civilt precolombiane. Veniva usata come tempio e come casa dell'imperatore.

Un bellissimo calendario Maya. Nonostante queste civilt non conoscessero invenzioni semplici come la ruota, erano avanzatisismi nel campo dell'0astronomia. composto da tre dischi rotanti: uno per l'anno solare, uno per l'anno religioso e uno indicava i giorni trascorsi dall'inizio dell'era Maya. Il sistemi di numerazione e riferimento sono sorprendentemente complessi.

Raffigurazione di Quetzelcoatl, il "serpente piumato". Era il Dio pi importante comune a tutte le civilt precolombiane, e la maggior parte dei sacrifici erano volti a lui.

Sacrificio umano. Il sacrificio umano agli di era un rito comunissimo e si eseguiva periodicamente: morire sacrificati era uno degli onori pi grandi che si potevano ricevere nella vita.

I maya praticavano anche essi dello sport: erano particolarmente appassionati di un gioco che assomiglia molto al nostro pallacanestro.

14

Alberto Antonio Pantaleo 3F La scoperta dell'America e le sue conseguenze 12/2/14

altra immagine raffigurante un sacrificio umano. Questa stata probabilmente disegnata dagli esploratori spagnoli che avevano assistito al rito considerato da loro incivile.

Questo splendido oggetto sia una raffigurazione di Quetzelcoatl, sia un gioiello: gli Inca pi ricchi usavano decorarsi con questi vistosi tipi di oggetti. In particolare, questo veniva applicato sul petto.

15

Alberto Antonio Pantaleo 3F La scoperta dell'America e le sue conseguenze 12/2/14

6 - Bibliografia e sitografia
Chiaroscuro vol. 1, di Francesco Maria Feltri, Maria Manuela Bertazzoni e Franca Neri, editore SEI. http://it.wikipedia.org/ http://www.treccani.it/

16