You are on page 1of 4

Lezione 15

20.04.2012

Assemblee cittadine: discutono sui problemi di ordine pubblico Stati provinciali: (esistono dal 1463) sono i rappresentanti di ceti che sovraintendono agli stati. Designano all’interno dei membri che vanno a rappresentare ogni singola provincia all’ionterno degli stati generali. Le decisiioni devono essere prese ad una unanimità per evitare ingerenze della chiesa calvinista e del principe protettore (statolder). Stati generali: (esistono dal 1463) Principe protettore / Gran pensionario (Orange): sono a capo dell’esercito e della rappresentazione all’estero. Il gran pensionario è una sorta di ministro degli esteri della repubblica e presidente degli stati generali. È una struttura in cui vale il prinicpio della RAPPRESENTATIVITà. Ciascuna istituzione invia i propri rappresentanti all’interno delle altre. La sovranità non è di origine divina ma risiede nel popolo. Il popolo non può mettersi a comandare in massa ma ha bisogno di rappresentanti che sono costituiti dagli stati generali. Che incarnano la sovranità popolare e in cui risiede il diritto di far rispettare il patto tra il popolo e il sovrano  la sovranità è riconosciuta come un patto tra il re e il suo popolo basato su un obbligo reciproco (muta obbligatio). Ogni volta che il sovrano viene meno agli obblighi che lo legano al suo popolo, il popolo ha il diritto di RESISTENZA. La rivolta degli olandesi poggia su queste giustificazioni di carattere teorico. Particolarità dell’olanda che qui lo stato nasce prima della nazione. Le strutture statuali politche precedono la formazione della nazione. Come risultato del pragmatismo olandese c’è una contrapposizione interna al calvinismo: GOMARISTI E ARMINIANI  due correnti che prendono il nome da fondatori Franccois Gomar e Arminio. Il primo è calvinista e il secondo conciliante. I gomaristi sono fautori della predestinazione mentre i concilianti vogliono arrivare ad una conciliazione tra calvinisti e cattolici. Queste due correnti tra il 1618 e 1619 si scontreranno in un sinodo convocato a Dordrecht dal quale usciranno vincitori i gomaristi. Le idee degli arminiani avranno ascolto nel contesto inglese.

TERZO TENTATIVO EGEMONICO Elisabetta I sconfigge nel 1588 nel canale della manica l’invincibile armata di filippo II.

Eventi che dominano la prima metà del 600: 1- Conflitto che impegna tutte le potenze europee (guerra dei trent anni). 2- Guerra civile che tiene impegnata e lontana dalle controversie l’inghilterra. GUERRA DEI TRENT’ANNI L’imperatore viene eletto a maggioranza da numeri dispari di elettori. Motivo per cui scoppia il conlfitto europeo è la contrapposizione tra i due differenti obiettivi:

Poco dopo l’imperarotore invia a praga i suoi rappresentanti che saranno buttati fuori dalle finestre dai calvinisti: LA DEFENESTRAZIONE DI PRAGA. (tendenza unificatrice). luterana e calvinista. Quello che accetta è il principe calvinista di Palatinato FEDERICO V. Innaugura una linea dominante degli asburgo che regnerà su vienna gli anni successivi. Alla fine dei trent’anni di guerre le popolazioni dei territori germanici si dimezzerà.† 1612). gustavo adolfo. Trento  cattolici Formula e liber concordiae 1577/1580  luterani Heidelberg 1563  calvinisti Alla base religiosa si affianca la base politica: gemonica cattolica. nipote dello statolder degli orange (olanda) e parente del re di svezia. - Potivo che scatenta la guerra dei trent anni  vengono demolite due chiese protestanti im boemia. I calvinisti boemi si recano a vienna per contrastare questa ingiustizia e vengono rimandati indietro senza ottenere nessun risultato. MATTIA (1612 – 1619). Nel 1609 emana un documento “la lettera di maestà” che riconoscendo la situazione che si era venuta a creare all’interno dell’impero. Le tre correnti che si scontrano nella guerra dei 30 anni. come sistema federativo basato sulla preminenza dei ceti imperiali. . FERDINANDO II (1619-1637). Tenta di sconfessare le confessioni che aveva elargito il fratello Rodolfo I e prepara il trono di Ferdinando II.- Scontro tra una tendenza ad imporre l’assolutismo monarchico. PERSONAGGI Le figure più dominanti sono rappresentate dai vari imperatori che occupano la carica imperiale durante quegli anni: RODOLFO II (1576 . La boemia a questo punto disconosce la autorità del proprio sovrano. (tendenza federativa). o L’unione protestante è guidata dal principe del palatinato. in particolare da quando l’imperatore stretto alleanza con la spagna. Concessione che provoca una spaccatura all’interno dell’ìimpero e un coagularsi di una lega cattolica e una protestante. e si sceglie un altro re. Ognuna con i propri capi politici: Principe della Baviera  cattolicesimo Principe della Sassonia e Brandeburgo  luteranesimo Città di Heidelberg e i ceti imperiali minori  calvinismo  confessionalizzazione I capi politici sono tutti potenzialmente oppositori dlla supremazia imperiale. Contrapposta tendenza alla riconferma dell’impero come federazione di stati. o L’unione cattolica guidata dai principi di baviera. Ferdinando d’asburgo. cede la libertà di culto a tutti i ceti boemi. FEDERICO V di Palatinato era genero del re d’inghilterra.

Nel corso del 500 si era trasferito un gonzaga dando vita alla dinastia gonzaga Nevers in francia. sigla un’alleanza con la svezia che viene stipulata a Compiègne. Questa ultima fase è caratterizzata dalle potenze che indeboliscono dall’interno le potenze asburgiche. Dapprima si occupa di togliere agli ugonotti francese l’editto di Nantes. il cui controllo è indispensabile agli spagnoli per giungere ai paesi bassi. danimarca e la boemia sono contro Ferdinando II. Inghilterra e francia sosterranno finanziariamnente i nuovi protoganosti che si contrappongono a Ferdinando II: re di danimarca. nel 1627-28 sull’onda della nuova aggressività. Nel primo 600 la situazione cambia. Principe di Wallenstein. Nel 1628 strappa la fortezza di La Rochelle. La spagna così viene sconfitta. dà il nome a due differenti fasi della guerra dei trent anni: prima fase boemo danese  inizia nel 1620 e vede arrivare a sostegno della boemia il re di danimarca che essendo re di un piccolo stato è uno stato molto ricco. A luigi XIII figlio di maria de medici si affianca Richelieu. L’impero inizia a diventare cattolico La nobiltà protestante è costertta a recarsi altrove la corona di boemia non sarà più elettiva ma ereditaria all’interno della famiglia degli asburgo (come l’austria).BATTAGLIA DELLA MONTAGNA BIANCA del 1620  vengono sconfitti gli eserciti di Federico V dall’esercito dell’imperatore provocando la fuga di federico V non solo da praga ma anche la perdita del palatinato e costretto ad andare in olanda con i suoi collaboratori. - - . finisce quindi nel 1627 con una dieta che prevede la restituzione di tutti i beni ecclesiastici secolarizzati a partire dal 1552. Nella seconda battaglia Gustavo adolfo però muore e non potendo lasciare il regno alla figlia perché ancora troppo piccola. Uno snodo fondamentale è la Valtellina. Sostenuto dalla Francia. La vittora di federico II che si appropria della corona boemia. La morte di gustavo che porterà nel 1634 alla disfatta dell’esercito danese. cristiano IV re di svezia. sconfiggono Ferdinando II. Sono eventi che hanno a che fare con aree della monarchia spagnola: catalogna e portogallo. quindi le terre protestanti sono resituite ai cattolici tedeschi che erano fedeli all’imperatore. è tanto potente da avere le risorse finanziarie per mettere un esercito in proprio. spedisce i francesi in italia colpend il corridoio spagnolo. la partecipazione di queste due nuove entità statuali all’interno del conflitto. LA SVEZIA (con gustavo adolfo). terza fase svezio francese  l’interesse della francia dalla pace del ’59 non è sull’italia in quanto la spagna padroneggia. svezia. Dando il via alla terza fase. forte e intelligente politicamente. Quando la francia si trova di fronte alla sconfitta degli svedese nel 1634. lo lascia a Oxenstierna. Il pericolo che dalla ricattolicizzazione della boemia provoca preoccupazione nel re d’inghilterra (con giacomo I succeduto ad elisabetta I) e nel re di francia (con Luigi XIII figlio di Enrico IV). Inghilterra. Le truppe imperiali a sostegno di Ferdinando II sconfiggono l’esercito danese di cristiano IV . chiuderà la fase svedese. provoca uno sconvolgimento: considera i boemi traditori. gustavo adolfo francia. seconda fase svedese  Sistemazione temporane di una nuova potenza europea che si isnserisce all’interno del territorio germanico. A Ferdinando II si sostituisce Ferdinando III (1637-1657).

MU(. unita all0indebolimento del fronte asburgico porta … in due località della germania. sostenuta dai nobili portoghesi decide di rendersi di nuovo autonoma dalla spagna (guerra cruenta che porta alla nuova separazione tra spagna e portogallo). Ultima decisione è il riconoscimento che l’assolutismo monarchico degli asburgo ha fallito e viene riconfermato il principio federativo che era quello sostenuto dai principi tedeschi i quali sostengono il riconoscimento del diritto di fare la guerra e stipulare paci. Questa unione dura per 60 anni (fino al 1640) quando una delle grandi famiglie aristocratiche del portogallo. La francia ottiene alcune fortezze lungo il confine con la spagna. si riconosce la legittimità al calvinismo. Si decide anche che va spostato in avanti il 1552 in cui Ferdinando II aveva imposto lo spartiacque dei beni che dovevano essere restituiti. L’esercito spagnolo viene sconfitto a ROCROI dall’esercito francese. austria boema e ungheria. separazione tanto clamorosa che i catalani decidono di riconoscere come re il re di francia. È un unione di carattere personale che riconoscono lo stesso re ma con strutture separate. Più indipendenza rispetto all’inzio. I principi di baviera cattolici si vedono riconosciuto il titolo di grandi elettori. 1648 – pace di westfalia Dopo 150 di guerre dominate dalla spaccatura di carattere religioso.)CK.)NSTER E OSNABRU(. Inoltre il principe naturale non può più imporre la propria confessione religiosa. Viene sancito che i beni dovessero essere restitute dal 1624. Ciò significa un indebolimento del fronte asburgico. E visto che filippo secondo era legato a questa dinastia. i braganza. Da questo momento in poi finisce l’idea che l’imperatore abbia un potere centrale e gli asburgo dalla metà del 600 in poi si dedicheranno a territori a loro appartenenti. L’esito della battaglia di rocroi a cui si aggiungono anche altri grossi guai per gli spagnoli negli anni successivi. I soldi di cui il re di spagna aveva bisogno per finanziare il sostegno al fronte asburgico. alla pace di Westfalia. Prima fase  Ferdinando II imperatore . la catalogna decide che è il moment di separasi dalla spagna. luigi XIII. la corona portoghese si unisce a quella spagnola. Quindi dal 1580 la spagna ha la possibilità di unire il portogallo e i territori che il portogallo si portava dietro. Questo indebolimento del fronte spagnolo avrà inluenza anche sulle battaglie che la spagna conduce contro la francia di Richelieu. Da questo momento calvinisti luterani e cattolici avranno libertà di culto nei territori germanici.Nel 1580 la dinastia reale portoghese viene a distinguersi con la morte dell’ultimo discendente.. La svezia riesce a ottenere territori all’interno della germania che consentiranno di sedere nella diera imperiale. da questo momento il principe di baviera avrà voce in capitolo per quanto riguarda le elezioni dell’imperatore. Nel 1643 muore il sovrano luigi XIII. ponendo le basi per l0impero asburgico..