IL CARBONE

COSA E’ Il carbone è una roccia di colore bruno o nero abbastanza leggero, di peso inferiore rispetto alla roccia comune. Esso è formato da due tipi di sostanze: il carbonio, in percentuale altissima !"-#$%&, è il materiale organico c'e brucia e fornisce calore energia termica& e anidride carbonica( il rimanente materiale organico è costituito da sostanze argillose e da sali di zolfo c'e con la combustione di)entano ceneri e sostanze )olatili in*uinanti.

Oggi il carbone )iene bruciato nelle centrali termoelettric'e per produrre elettricit+ e anc'e nell’industria siderurgica. ,-inizio del suo massiccio sfruttamento risale alla .rima /i)oluzione Industriale, ancor oggi il carbone rimane un combustibile assolutamente importante, e un *uarto dell-elettricit+ di tutto il mondo )iene prodotta con esso. In passato era utilizzato anc'e per alimentare alcuni mezzi di trasporto, *uali le locomoti)e, na)i a )apore e riscaldamento di edifici. O/I0I1E 2E, CA/3O1E Il carbone è il risultato della trasformazione di resti )egetali c'e sono stati compressi, alterati c'imicamente e trasformati, da calore e pressione, nel corso dei tempi geologici. Infatti il clima caldo-umido fa)or4 la nascita di zone paludose fitte pi5 o mene *uanto la 6oresta Amazzonica oggi. Il terreno inizi7 a sprofondare progressi)amente, gli alberi furono sommersi dalle ac*ue e furono ricoperti dal fango trasportato dai fiumi. Il fango si trasform7 in roccia c'e compresse la massa )egetale sottostante. 1ell’arco di milioni di anni gli alberi subirono una profonda trasformazione in *uanto i batteri anaerobici per sopra))i)ere si nutrirono dell’idrogeno e dell’ossigeno dei tronc'i c'e cos4 di)ennero un concentrato di carbonio, con minime *uantit+ di altri elementi. 8ilioni e milioni di anni dopo si formarono altre foreste c'e subirono la stessa sorte delle precedenti formando di)ersi strati di carbone spessi circa 9 metri ciascuno. Si costituiscono cos4 i giacimenti. ,-era geologica durante la *uale si form7 la maggior parte dei depositi di carbone attualmente conosciuti nel mondo è il Carbonifero fra i :;" e i <9$ milioni di anni fa&, l-era c'e )ide l-esplosione della )ita )egetale sulla terraferma e c'e 'a preso il nome proprio per l-abbondanza di *uesti giacimenti originatisi in *uesto periodo. =I.I 2I CA/3O1E: =O/3A ,a torba non è un )ero e proprio carbone fossile, in *uanto deri)a da piante erbacee c'e 'anno subito una trasformazione parziale. >a un aspetto spugnoso o addirittura filamentoso e un colore scuro. Si tro)a in giacimenti superficiali detti ?torbieri?, da cui )iene estratta con una draga macc'ina da sca)o&. Contiene molta ac*ua e ceneri. @iene usata soprattutto in agricoltura, per arricc'ire il suolo con sostanze ricc'e di 'umus. Si è formata dalla decomposizione di )egetali in zone paludose con clima umido temperato o freddo. ,a percentuale di ac*ua appena estratta è piuttosto alta, circa !"A#"%( essa pu7 scendere per essiccamento all-aria per alcuni giorni fino a circa $"%, lasciando per settimane si arri)a al massimo al <"%. >a potere calorifero non superiore a 9$"" BcalCBg.

,I01I=E >a un contenuto di carbonio di circa !"% e un potere calorifico di 9$""-D""" BcalCBg e si presenta con un colore tra il bruno e il nero( la sua formazione risale a circa ;" milioni di anni fa. Euesto tipo di carbone presenta ancora la struttura del legno da cui 'a a)uto origine. I giacimenti si tro)ano pre)alentemente in superficie e pertanto )iene estratto in miniere a cielo aperto. 1on è un buon combustibile e *uindi economicamente poco con)eniente( )iene di solito utilizzata per alimentare centrali elettric'e o per produrre gas, ammoniaca, petrolio sintetico. ,a lignite è un carbone fossile di formazione relati)amente recente, originatosi da foreste del secondario e del terziario e possiede un-umidit+ piuttosto ele)ata. ,e ligniti sono di tre tipi: - lignite picea, con un potere calorifico D9#" BcalCBg - lignite Filoide, con un potere calorifico di 9#D" BcalCBg - lignite torbosa, molto umido e con basso potere calorifico 9G"" BcalCBg& ,I=A1=/ACE >a un contenuto di carbonio tra il !$% e il #"% e un potere calorifico di !"""-;$"" BcalCBg( la sua formazione risale a circa :$" milioni di anni fa e si tro)a in strati compressi tra rocce di composizione di)ersa. H il carbone pi5 diffuso in natura e il pi5 utilizzato a li)ello industriale e per la produzione di energia elettrica. 2a esso si ottiene anc'e un carbone artificiale compatto e resistente impiegato negli altoforni. 2uro e compatto, presenta in genere una percentuale molto bassa di umidit+. .u7 essere di due tipi: ,itantrace sub-bituminoso ,e propriet+ di *uesto materiale sono intermedie fra *uelle della lignite e del litantrace bituminoso. @iene utilizzato pre)alentemente come combustibile nelle centrali elettric'e a turbina. Il litantrace sub-bituminoso pu7 contenere umidit+ dal :" al <"% del suo peso. Litantrace bituminoso Il litantrace bituminoso è un carbone denso, generalmente nero, a )olte marrone scuro, usato principalmente nelle centrali elettric'e a turbina. Il suo tasso di umidit+ è inferiore al :"%. A1=/ACI=E H il carbone pi5 antico risale a circa 9"" milioni di anni fa&( contiene una percentuale di carbonio pari al #"% ed 'a un potere calorifico ;$"" BcalCBg. >a colore nero e lucentezza metallica ed è molto fragile. @iene utilizzato molto poco principalmente per il riscaldamento domestico& perc'I assai costoso, dato c'e è difficilmente reperibile. ,a sua umidit+ appena estratta è in genere inferiore al G$%. COJE H un carbone artificiale, spugnoso ma duro, costituito da carbonio *uasi puro. Si rica)a dalla raffinazione del petrolio e del litantrace in impianti detti coBerie attra)erso la cottura in forno alla temperatura di G""" KC e in assenza di ossigeno. Il coBe è utilizzato soprattutto come combustibile. nell’ industria siderurgica per il suo alto potere calorifico oltre !$"" BcalCBg& e negli altoforni per fondere i minerali di ferro.

8I1IE/A A CIE,O A.E/=O Il carbone )iene estratto nelle miniere a cielo aperto o in galleria. ,a miniera a cielo aperto si utilizza *uando il giacimento e abbastanza )icino alla superficie del suolo fino a cento metri circa&, di grande estensione e di grosso spessore. ,a crosta rocciosa c'e copre i filoni )iene sbancata con le ruspe, poi inizia l’estrazione del carbone con gli esca)atori con ruota a tazze: essi si muo)ono con i cingoli e possiedono una gigantesca ruota a cucc'iai c'e sca)a il fianco del filone con moto semicircolare. Il carbone )iene poi scaricato direttamente sul lung'issimo nastro trasportatore, posato al suolo, c'e lo porta alla )icina centrale termoelettrica a carbone. 8I1IE/A I1 SO==E//A1EO Euando i filoni di carbone si tro)ano a grandi profondit+ si usa la miniera in sotterraneo. In superficie è costituita dalla torre di mano)ra sul pozzo principale. Essa è una torre metallica a *uattro gambe di grande altezza, con *uattro ruote per le funi d’acciaio c'e solle)ano una cabina grande come una stanza. Euesto ascensore fa salire e scendere i carrelli pieni di carbone o di roccia, i macc'inari di perforazione e le s*uadre di minatori. Euando cambia il turno di la)oro decine di operai entrano nella cabina per il )iaggio di discesa, con fermate alle )arie profondit+ do)e iniziano le gallerie. .er arri)are alle ultime gallerie possono ser)ire pi5 di trenta minuti. Sotto terra, a pi5 di mezzo c'ilometro di profondit+, in)ece è presente la miniera )era e propria: essa è costituita da pozzi c'e scendono in )erticale fino a cin*uecento metri o pi5, e da gallerie tunnel orizzontali& c'e si dipartono dai pozzi per due o tre c'ilometri di lung'ezza. Ogni galleria 'a un binario e i carrelli per trasportare i materiali e )ari dispositi)i c'e garantiscono la sicurezza. ,e centine metallic'e puntellano le )olte delle gallerie, per e)itare i crolli sotto il peso del materiale soprastante. ,e pompe molto potenti estraggono l’ac*ua delle falde sotterranee e la portano in superficie, per e)itare allagamenti. I )entilatori di superficie portano aria forzata perc'I il tiraggio naturale tra i )ari pozzi è scarso. ,’aria compressa aziona i macc'inari, perc'I il gas metano grisou& pu7 in)adere le gallerie *uando si abbatte una parete. Il carbone estratto )iene portato in superficie, caricato sui carri ferro)iari e trasportato )ia. CE1=/A,E =E/8OE,E==/ICA A CA/3O1E H un impianto do)e si brucia il carbone allo scopo di produrre elettricit+. Lna centrale è in genere formata da *uattro moduli detti sezioni, cioè *uattro unit+ identic'e disposte una accanto all’altra. Lna sezione termoelettrica è formata dalla caldaia , o generatore di )apore, dalla sala macc'ine e dal percorso dei fumi. 6L1MIO1A8E1=O ,a caldaia è un edificio metallico alto circa cin*uanta metri, in cui si tro)ano molti fasci di tubi c'e si snodano a serpentina. 2a un lato entra il combustibile e i bruciatori producono fiamme potenti: le fiamme scaldano i tubi bollitori, do)e l’ac*ua c'e circola all’interno si trasforma in )apore( esso passa nei tubi surriscaldatori, do)e aumenta la sua temperatura e la sua pressione. 2alla caldaia esce il tubo c'e )a nella sala macc'ine. Esso è l’edificio )ero e proprio della centrale, e 'a la forma di un lung'issimo capannone illuminato dall’alto. All’interno c’è la turbina, le cui palette del rotore )engono messe in moto dal )apore surriscaldato, e l’alternatore c'e )iene tenuto i rotazione dalla turbina e c'e è un grande magnete cilindrico c'e girando genera corrente. 1ella sala macc'ine è presente anc'e un condensatore do)e giunge il )apore della turbina c'e cos4 entra nei tubi di un grande recipiente, do)e circola in continuazione l’ac*ua fredda prele)ata da un fiume o da mare&,

cos4 si raffredda e si condensa in ac*ua. Essa )iene ripompata nella caldaia formando un ciclo continuo. ,a corrente esce dai morsetti dell’alternatore, passa nei trasformatori del piazzale esterno, poi nei ca)i dell’alta tensione. ,a sala macc'ine )iene tenuta accesa anc'e di notte, seppur al minimo tecnico, perc'I fermarla costerebbe molti giorni per poi ria))iarla. 8olto importante è anc'e il percorso dei fumi, situato sull’altro lato della caldaia. Infatti i fumi c'e escono dalla caldaia stessa non )anno nella ciminiera, ma seguono il percorso dei filtri di depurazione: il denitrificatore abbatte il D"% degli ossidi di azoto, c'e )engono trasformati prima in acidi e poi in sali( il captatore di pol)eri, o filtro elettrostatico, trattiene il !$% delle particelle solide( il desolforatore abbatte l’;"% dell’anidride solforosa. 2opo *uesto procedimento, i fumi c'e )anno alla ciminiera ed escono nell’atmosfera sono meno in*uinanti. CA/3O1E N A83IE1=E Il carbone è il combustibile pi5 in*uinante in *uanto emette nell’aria anidride solforosa responsabile delle piogge acide&, ossidi di azoto e pol)eri sottili. .er *uesto in molti paesi è stato )ietato il suo utilizzo nel riscaldamento domestico. Il carbone )iene usato solo nelle centrali termoelettric'e, do)e l’impianto di filtraggio centralizzato pu7 abbattere buona parte degli in*uinanti. Oggi il carbone è il primo combustibile nel mondo per la produzione di energia elettrica. .er esempio l’L.E. produce con il carbone il $G% della sua elettricit+ e gli L.S.A. il $:%. ,a Cina e l’India ne producono addirittura il !"% e l’;"%, ma *uesti .aesi scaricano i fumi direttamente nell’atmosfera oscurando il cielo delle citt+, come accade)a in Ing'ilterra nella .rima /i)oluzione Industriale. ,’Italia è un caso particolare in Europa, perc'I solo il G:% della sua elettricit+ è prodotto con il carbone.