You are on page 1of 1

Medicina Personalizzata in psichiatria: un modello di prescrizione individualizzata esteso alle strutture territoriali

Claro A.E., Curto M., Santamaria F., Simmaco M., Leccisi D., Ferracuti S., Girardi P. e Fiori Nastro P.
NESMOS (Dipartimento di Neuroscienze, Salute Mentale e Organi di Senso), U.O.C. di Psichiatria, Facolt di Medicina e Psicologia, Sapienza Universit di Roma. NESMOS (Dipartimento di Neuroscienze, Salute Mentale e Organi di Senso), Servizio di Diagnostica Molecolare Avanzata, Facolt di Medicina e Psicologia,Sapienza Universit di Roma. Dipartimento di Salute Mentale ASL RMH, B.go Garibaldi 12, 00041, Albano Laziale, Roma Dipartimento di Neurologia e Psichiatria, Sapienza Universit di Roma, Facolt di Medicina e Odontoiatria, Roma

Introduzione
Una risposta clinica completa o parziale ai trattamenti farmacologici utilizzati in psichiatria si ottiene circa nel 60-70% dei casi, sia in mono che in poli-terapia. Tuttavia, i pazienti che presentano una risposta soddisfacente al trattamento spesso manifestano almeno un effetto collaterale. Le strategie di Medicina Personalizzata, attraverso la valutazione del profilo farmaco-genomico individuale e il monitoraggio delle concentrazioni plasmatiche (TDM, Therapeutic Drug Monitoring), potrebbero ridurre tanto il numero dei pazienti farmaco-resistenti quanto la frequenza degli effetti collaterali nei pazienti complianti. Obiettivi dello studio: a) ridurre gli effetti collaterali imputabili all'interazione tra farmaci; b) adattare la terapia al profilo farmacogenomico al fine di ottenere il miglior risultato possibile; c) ridurre i costi delle terapie farmacologiche.

Strumenti e Metodi
E stata ideata una piattaforma on-line disponibile sul portale della Societ Italiana di Medicina Personalizzata (www.simep.it) ove ciascuno psichiatra pu richiedere una consulenza farmaco-metabolica per pazienti che gi assumono una terapia. I dati richiesti sono: diagnosi, terapia farmacologica attuale, assunzione di sostanze (fumo di sigaretta, alcool, droghe), accertamenti psicodiagnostici e motivazione della richiesta. Le informazioni vengono poi elaborate utilizzando i database DrugBank e SuperCyp e viene inviata via mail una scheda riassuntiva per il singolo paziente che evidenzia eventuali interazioni farmacocinetiche (FCI) e farmacodinamiche (FDI). Se la risposta clinica al cambiamento della terapia non soddisfacente il paziente pu essere inviato allOspedale SantAndrea per la valutazione dei polimorfismi genici dei citocromi epatici (SNPs) tramite tecnica MALDI TOF MS (Matrix -Assisted Laser Desorption/ Ionization Time-Of-Flight Mass Spectrometry) o per il TDM tramite tecnica LC-MS/MS (cromatografia liquida accoppiata alla spettrometria di massa tandem). In base alle informazioni ottenute si procede allindividualizzazione della terapia farmacologica.
dott.claro@gmail.com

Progetto
Il Progetto Medicina Personalizzata in Psichiatria (MPP) e nato ad Aprile del 2013 dalla collaborazione tra lUniversita di Roma Sapienza U.O.C. di Psichiatria e la U.O.D. di Diagnostica Molecolare Avanzata (Di.M.A.), entrambe facenti capo al Dipartimento NESMOS, e il Dipartimento Salute Mentale (DSM) ASL Roma H. Sono stati coinvolti nel progetto i pazienti con terapia farmacologica afferenti ad uno dei 6 distretti della ASL RMH che sono risultati farmacoresistenti o che presentavano rilevanti effetti collaterali. Pz. (n) Psy FT
13

Et
(media DS)

FA
(mediaDS)

AA % 50

AF % 50

FCI
(mediaDS)

FDI
(mediaDS)

EC% 23

RNT % 84
FA : Numero di farmaci assunti AA :Assunzione Alcool AF :Assunzione Fumo FCI :Interazioni farmacocinetiche FDI :Interazioni farmacodinamiche EC :Effetti Collaterali RNT :Risposta Negativa alla Terapia Psy FT : Farmacoterapia Psichiatrica Poli FT : Polifarmacoterapia Tab.1. Descrizione del campione.

4211,5 40,8

73,7 1.22,5

Poli FT Tot

18 31

4221,7 64,2 4218,1 52,3

40 50

40 50

84,2 0.41,1 74 0.81,7

55 41

77 80

Risultati e Conclusioni
Tra i 31 pazienti per cui stata richiesta una consulenza al nostro servizio, abbiamo evidenziato, sia in poli-terapia che in sola terapia psichiatrica, una media di 7 interazioni farmacocinetiche e almeno un interazione farmacodinamica a paziente, che sembrano essere alla base della non responsivit alla terapia (riscontrata nell80% dei casi) e degli effetti collaterali rilevati nella met dei pazienti. Come evidenziato in tabella, pi del 50% dei soggetti assume terapie farmacologiche per altre patologie oltre a quella psichiatrica, presentando una maggiore incidenza di effetti collaterali (Poli FT 55% v.s. Psy FT 23%). Visti questi iniziali risultati, a nostro avviso lMPP non e un servizio da considerarsi di eccellenza, bensi' un modus operandi che dovrebbe entrare nella comune pratica clinica di ogni psichiatra del servizio pubblico per consentire una terapia efficace nei pazienti non-responder, lottimizzazione dell impiego delle risorse farmacologiche ad un buon rapporto qualit-prezzo, la riduzione di significativi effetti collaterali che possano risultare in una maggiore compliance, da parte dei pazienti, rafforzata dalla percezione di una maggiore qualit delle cure. A ci si aggiunge la finalit di ricerca (il riconoscimento degli SNPs pi comuni alla base della differente risposta farmacocinetica e farmacodinamica e della farmaco-resistenza in psichiatria) e di formazione (possibilit per gli psichiatri del territorio, nellera degli OMICS, di accedere a un servizio di primo livello di continua formazione nellambito delle terapie farmacologiche) del MPP. Lo sviluppo di un attivit coordinata tra Servizi Territoriali e Universit genera un servizio nuovo, che risponde a bisogni che non possono pi essere ignorati nel campo della tutela della salute mentale.