You are on page 1of 29

427-573 - SPENDING, PUBBLICO IMPIEGO, PENSIONI, ENTI LOCALI 427.

Sulla base degli indirizzi indicati dal Comitato interministeriale di cui allarticolo 49-bis, comma 1, del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69, con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 9 agosto 2013, n. 9", in considerazione delle atti it# s olte dal Commissario straordinario di cui al comma 2 del medesimo articolo e delle $ro$oste da %uesti !ormulate, entro il 31 luglio 2014 sono adottate misure di razionalizzazione e di re isione della s$esa, di ridimensionamento delle strutture, di riduzione delle s$ese $er beni e ser izi, nonc&' di ottimizzazione delluso degli immobili tali da assicurare, anc&e nel bilancio di $re isione, una riduzione della s$esa delle $ubblic&e amministrazioni di cui allarticolo 1, comma 2, della legge 31 dicembre 2009, n. 196, in misura non in!eriore a 600 milioni di euro nellanno 201( e a 1.310 milioni di euro negli anni 2016 e 2017. )l Commissario ri!erisce ogni tre mesi al Comitato interministeriale e, con una a$$osita relazione annuale, alle Camere, in ordine allo stato di adozione delle misure di cui al $rimo $eriodo. *ellambito del ridimensionamento di cui al $resente comma, nonc&' al !ine di conseguire un ris$armio di s$esa a carico dellamministrazione e degli utenti, su $ro$osta del +inistro delle in!rastrutture e dei tras$orti, entro sessanta giorni dalla data di entrata in igore della $resente legge, con uno o $i, regolamenti, da emanare ai sensi dellarticolo 17, comma 2, della legge 23 agosto 19"", n. 400, e successi e modi!icazioni, sono adottate misure olte alluni!icazione in un unico arc&i io telematico nazionale dei dati concernenti la $ro$riet# e le caratteristic&e tecnic&e dei eicoli attualmente inseriti nel $ubblico registro automobilistico e nellarc&i io nazionale dei eicoli. )l +inistero delle in!rastrutture e dei tras$orti $ro ede alladozione dei conseguenti $ro edimenti attuati i e allindi iduazione delle relati e $rocedure. 42". *elle more della de!inizione degli inter enti corretti i di cui al comma 427, le dotazioni !inanziarie iscritte a legislazione igente, in termini di com$etenza e cassa, delle s$ese rimodulabili delle missioni di s$esa di ciascun +inistero di cui allarticolo 21, comma (, lettera b-, della legge 31 dicembre 2009, n. 196, sono accantonate e rese indis$onibili $er gli im$orti di 2(6 milioni di euro $er lanno 201( e 622 milioni di euro annui $er gli anni 2016 e 2017, secondo %uanto indicato nellallegato 3 alla $resente legge. .estano escluse dagli accantonamenti le s$ese iscritte negli stati di $re isione dei +inisteri dei beni e delle atti it# culturali e del turismo e dellistruzione, delluni ersit# e della ricerca, nonc&' le s$ese iscritte nellambito della missione /.icerca e inno azione0 e gli stanziamenti relati i al 1ondo $er lo s ilu$$o e la coesione e %uelli relati i alla realizzazione delle o$ere e delle atti it# connesse allo s olgimento del grande e ento 23$o +ilano 201(. .estano altres4 esclusi gli inter enti sui %uali sono state o$erate riduzioni di s$esa ai sensi, ris$etti amente, dei commi 43", 439, (77 e (7". 5e amministrazioni $otranno $ro$orre ariazioni com$ensati e, anc&e relati e a missioni di erse, tra gli accantonamenti interessati, nel ris$etto dellin arianza sui saldi di !inanza $ubblica. .esta $reclusa la rimodulazione degli accantonamenti di s$ese correnti a alere su %uelli di conto ca$itale. 6 seguito delladozione degli inter enti corretti i di cui al comma 427, si $ro eder# a rendere dis$onibili le somme accantonate. 7ualora si eri!ic&i uno scostamento ris$etto alle $re isioni di ris$armio di cui al $rimo $eriodo, il +inistro delleconomia e delle !inanze, con $ro$rio decreto, $ro ede alla riduzione delle suddette somme accantonate, nella misura necessaria al raggiungimento dei $redetti obietti i. 429. 6 seguito delle misure di cui al comma 427, $er gli anni 201(, 2016 e 2017 le regioni e le $ro ince autonome, a alere sui ris$armi connessi alle $redette misure, assicurano un contributo alla !inanza $ubblica $ari a com$lessi i 344 milioni di euro, mediante gli im$orti di cui ai commi 449-bis e 4(4 dellarticolo 1 della legge 24 dicembre 2012, n. 22", come modi!icato dai commi 497 e 499 del $resente articolo. 8arimenti, $er gli anni 2016 e 2017 gli enti locali, mediante le $ercentuali recate ai commi 2 e 6 dellarticolo 31 della legge 12 no embre 2011, n. 1"3, come modi!icate dai commi (32 e (34 del $resente articolo, assicurano un contributo di 27( milioni di euro annui $er i comuni e di 69 milioni di euro annui $er le $ro ince. 430. Con decreto del 8residente del Consiglio dei ministri, da adottare entro il 1( gennaio 201(, su $ro$osta del +inistro delleconomia e delle !inanze, $re io $arere delle Commissioni $arlamentari com$etenti $er materia, sono dis$oste ariazioni delle ali%uote di im$osta e riduzioni della misura delle age olazioni e delle detrazioni igenti tali da assicurare maggiori entrate $ari a 3.000 milioni di euro $er lanno 201(, 7.000 milioni di euro $er lanno 2016 e 10.000 milioni di euro a decorrere dal 2017. 5e misure di cui al $eriodo $recedente non sono adottate o sono adottate $er im$orti in!eriori a %uelli indicati nel medesimo $eriodo o e, entro la data del 19 gennaio 201(, siano a$$ro ati $ro edimenti normati i c&e assicurino, in tutto o in $arte,

i $redetti im$orti attra erso il conseguimento di maggiori entrate o inter enti di razionalizzazione e di re isione della s$esa $ubblica.

ero di ris$armi di s$esa mediante

431. *ello stato di $re isione del +inistero delleconomia e delle !inanze : istituito un !ondo denominato /1ondo $er la riduzione della $ressione !iscale0 cui sono destinate, a decorrere dal 2014, !ermo restando il conseguimento degli obietti i di !inanza $ubblica, le seguenti risorse; a- lammontare dei ris$armi di s$esa deri anti dalla razionalizzazione della s$esa $ubblica di cui allarticolo 49-bis del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69, con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 9 agosto 2013, n. 9", al netto della %uota gi# considerata nei commi da 427 a 430, delle risorse da destinare a $rogrammi !inalizzati al conseguimento di esigenze $rioritarie di e%uit# sociale e ad im$egni inderogabili< b- $er il biennio 2014-201(, lammontare di risorse c&e, in sede di *ota di aggiornamento del =ocumento di economia e !inanza, si stima di incassare %uali maggiori entrate ris$etto alle $re isioni iscritte nel bilancio dellesercizio in corso deri anti dallatti it# di contrasto delle asione !iscale, al netto di %uelle deri anti dallatti it# di recu$ero !iscale s olta dalle regioni, dalle $ro ince e dai comuni. 6 decorrere dal 2016, le maggiori entrate incassate ris$etto allanno $recedente, deri anti dalle atti it# di contrasto delle asione !iscale, al netto di %uelle deri anti dallatti it# di recu$ero !iscale s olta dalle regioni, dalle $ro ince e dai comuni. 432. 5e risorse assegnate al 1ondo ai sensi delle lettere a- e b- del comma 431 sono annualmente utilizzate, nellesercizio successi o a %uello di assegnazione al $redetto 1ondo e do$o il loro accertamento in sede di consunti o, $er incrementare $er tale anno nei limiti delle dis$onibilit# del 1ondo stesso, !ermo restando il conseguimento degli obietti i di !inanza $ubblica, in ugual misura, da un lato, le deduzioni di cui allarticolo 11, comma 1, lettera a-, numeri 2- e 3-, e comma 4- bis, del decreto legislati o 1( dicembre 1997, n. 446, e le detrazioni di cui allarticolo 13, comma (, del testo unico delle im$oste sui redditi, di cui al decreto del 8residente della .e$ubblica 22 dicembre 19"6, n. 917, e, dallaltro lato, le detrazioni di cui al citato articolo 13, commi 1, 3 e 4, del testo unico di cui al decreto del 8residente della .e$ubblica n. 917 del 19"6. 433. )l =ocumento di economia e !inanza reca lindicazione del recu$ero di e asione !iscale registrato nellanno $recedente, dei ris$armi di s$esa e delle maggiori entrate di cui alle lettere a- e b- del comma 431 ris$etto allanno $recedente e di %uelli $re isti !ino alla !ine dellanno in corso e $er gli anni successi i. 434. 5a nota di aggiornamento al =ocumento di economia e !inanza contiene una alutazione dellandamento della s$esa $rimaria corrente e degli incassi deri anti dallatti it# di contrasto delle asione !iscale ris$etto alle relati e $re isioni di bilancio dellanno in corso. 5e e entuali maggiori risorse di cui al comma 431 engono iscritte in sede di $redis$osizione del disegno di legge di bilancio, limitatamente al $rimo anno del triennio di ri!erimento, nello stato di $re isione delle entrate e, contestualmente, al 1ondo $er la riduzione della $ressione !iscale di cui al comma 431. 5a legge di stabilit#, sentite le $arti sociali, indi idua gli e entuali inter enti di miglioramento degli strumenti di contrasto alle asione !iscale e di razionalizzazione della s$esa, i nuo i im$orti delle deduzioni e detrazioni di cui al comma 432 e de!inisce le modalit# di a$$licazione delle medesime deduzioni e detrazioni da $arte dei sostituti dim$osta e delle im$rese, in modo da garantire la neutralit# degli e!!etti sui saldi di !inanza $ubblica. 43(. 8er il 2014, le entrate incassate in un a$$osito ca$itolo, deri anti da misure straordinarie di contrasto delle asione !iscale e non com$utate nei saldi di !inanza $ubblica, sono !inalizzate in corso danno alla riduzione della $ressione !iscale, mediante riassegnazione al 1ondo di cui al comma 431, secondo le modalit# $re iste al comma 432, ad esclusione delle detrazioni di cui allarticolo 13, commi 3 e 4, del testo unico di cui al decreto del 8residente della .e$ubblica 22 dicembre 19"6, n. 917. Con decreto del 8residente del Consiglio dei ministri sono stabilite le modalit# di utilizzo di tali somme, !ermo restando il ris$etto degli obietti i di !inanza $ubblica. 436. )l termine del 31 dicembre 2013 di cui allarticolo 26, comma 1, del decretolegge 29 dicembre 2011, n. 216, con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 24 !ebbraio 2012, n. 14, : $rorogato al 31 dicembre 2016. 6llarticolo 1, comma 17, terzo $eriodo, del decreto-legge 3 ottobre 2006, n. 262, con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 24 no embre 2006, n. 2"6, e successi e modi!icazioni, do$o le $arole; /n. 196,0

sono inserite le seguenti; /$er le esigenze connesse alle atti it# di analisi e riordino della s$esa $ubblica e miglioramento della %ualit# dei ser izi $ubblici di cui allarticolo 49-bis del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69, con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 9 agosto 2013, n. 9",0. 437. 6i !ini dellattuazione dellarticolo 49-bis, comma (, del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69, con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 9 agosto 2013, n. 9", con uno o $i, decreti da adottare ai sensi del comma 2 del medesimo articolo si $ro ede ad indi iduare idonee modalit# di utilizzo di $ersonale di$endente dalle amministrazioni di cui al terzo $eriodo del comma 1 del citato articolo, senza nuo i o maggiori oneri a carico della !inanza $ubblica. 43".5e autorizzazioni di s$esa concernenti tras!erimenti correnti in !a ore di im$rese $ubblic&e e $ri ate, elencate nellallegato 4 alla $resente legge, sono ridotte $er gli im$orti i i indicati. 5e erogazioni alle im$rese e!!ettuate ai sensi delle autorizzazioni di s$esa di cui al $recedente $eriodo s$ettano nei limiti dei relati i stanziamenti iscritti in bilancio, come rideterminati $er e!!etto delle riduzioni di cui al medesimo $eriodo. 439. 5e dis$onibilit# di com$etenza e di cassa delle s$ese del bilancio dello Stato $er consumi intermedi sono ridotte di 1(2 milioni di euro annui $er lanno 2014 e di 1(1,3 milioni di euro annui a decorrere dallanno 201(, secondo %uanto indicato nellallegato ( alla $resente legge. 8er e!!etti e, moti ate e documentate esigenze, su $ro$osta delle amministrazioni, $ossono essere dis$oste ariazioni com$ensati e tra i ca$itoli interessati, con in arianza degli e!!etti sullindebitamento netto delle $ubblic&e amministrazioni. .estano escluse dalle citate riduzioni le s$ese iscritte negli stati di $re isione dei +inisteri dei beni e delle atti it# culturali e del turismo e dellistruzione, delluni ersit# e della ricerca, nonc&' le s$ese iscritte nellambito della missione /.icerca e inno azione0. 440. 6llarticolo 12, comma 20, del decreto- legge 6 luglio 2012, n. 9(, con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 13(, e successi e modi!icazioni, do$o il secondo $eriodo sono inseriti i seguenti; /.estano altres4 !erme, senza nuo i o maggiori oneri $er la !inanza $ubblica, le commissioni tecnic&e $ro inciali di igilanza sui locali di $ubblico s$ettacolo di cui allarticolo "0 del testo unico delle leggi di $ubblica sicurezza, di cui al regio decreto 1" giugno 1931, n. 773, e agli articoli 141 e 142 del regolamento $er lesecuzione del $redetto testo unico di cui al regio decreto 6 maggio 1940, n. 63(, e successi e modi!icazioni. 6i com$onenti delle commissioni tecnic&e non s$ettano com$ensi, gettoni di $resenza o rimborsi di s$ese0. .estano alidi gli atti comun%ue adottati dalle commissioni tecnic&e $ro inciali di cui al $resente comma $rima della data di entrata in igore della $resente legge. 441. 5e gestioni commissariali di cui allarticolo 2, comma 1, della legge 1( ottobre 2013, n. 119, nonc&' %uelle dis$oste in a$$licazione dellarticolo 1, comma 11(, terzo $eriodo, della legge 24 dicembre 2012, n. 22", cessano il 30 giugno 2014. 442. 6llallegato 2 di cui allarticolo 7, comma 20, del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 7", con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 30 luglio 2012, n. 122, alla oce /Stazione S$erimentale delle 8elli e +aterie concianti, di cui al decreto legislati o 29 ottobre 1999, n. (400, do$o le $arole; /CC)66 *a$oli0 sono aggiunte le seguenti; /, 8isa e >icenza0. =allattuazione del $resente comma non de ono deri are nuo i o maggiori oneri a carico del bilancio dello Stato. 443. 6l codice delle leggi antima!ia e delle misure di $re enzione, di cui al decreto legislati o 6 settembre 2011, n. 1(9, sono a$$ortate le seguenti modi!ic&e; a- allarticolo (2, do$o il comma 2 : inserito il seguente; /2-bis. ?li interessi con enzionali, moratori e a %ualun%ue altro titolo do uti sui crediti di cui al comma 1 sono riconosciuti, nel loro com$lesso, nella misura massima comun%ue non su$eriore al tasso calcolato e $ubblicato dalla @anca d)talia sulla base di un $aniere com$osto dai buoni del tesoro $oliennali %uotati sul mercato obbligazionario telematico A.2*=)SB6BC-0< b- allarticolo (3, comma 1, le $arole; /70 $er cento0 sono sostituite dalle seguenti; /60 $er cento0.

444. 6l !ine di contribuire alla riduzione degli oneri a carico dello stato di $re isione del +inistero dellinterno, entro trenta giorni dalla data di entrata in igore della $resente legge, il $re!etto dis$one la ricognizione dei eicoli giacenti $resso le de$ositerie autorizzate ai sensi dellarticolo " del decreto del 8residente della .e$ubblica 29 luglio 19"2, n. (71, e successi e modi!icazioni, a seguito della$$licazione di misure di se%uestro e delle sanzioni accessorie $re iste dal decreto legislati o 30 a$rile 1992, n. 2"(, comun%ue custoditi da oltre due anni, anc&e se non con!iscati, o ero di %uelli non alienati $er mancanza di ac%uirenti. =ei eicoli giacenti, indi iduati secondo il ti$o, il modello ed il numero di targa o telaio, indi$endentemente dalla documentazione dello stato di conser azione, iene !ormato elenco $ro inciale, $ubblicato sul sito istituzionale della 8re!ettura D E!!icio territoriale del ?o erno com$etente $er territorio, in cui, $er ciascun eicolo, sono ri$ortati altres4 i dati identi!icati i del $ro$rietario risultanti al $ubblico registro automobilistico. 44(. *ei sessanta giorni dalla $ubblicazione dellelenco di cui al comma 444, il $ro$rietario o uno degli altri soggetti indicati nellarticolo 196 del citato decreto legislati o n. 2"( del 1992 $uF assumere la custodia del eicolo, $ro edendo contestualmente alla li%uidazione delle somme do ute alla de$ositeria, con conseguente estinzione del debito maturato nei con!ronti dello Stato allo stesso titolo. =i tale !acolt# : data comunicazione con la $ubblicazione dellelenco, con la iso c&e, in caso di mancata assunzione della custodia, si $roceder# allalienazione del eicolo alla de$ositeria, anc&e ai soli !ini della rottamazione, ai sensi delle dis$osizioni dei commi da 446 a 449. 446. =ecorso inutilmente il termine di cui al comma 44(, la 8re!ettura D E!!icio territoriale del ?o erno noti!ica al soggetto titolare del de$osito latto recante la determinazione allalienazione, anc&e relati amente ad elenc&i di eicoli, ed il corris$etti o cumulati o. 5alienazione si $er!eziona, anc&e con e!!etto transatti o ai sensi degli articoli 196( e seguenti del codice ci ile, con il consenso del titolare del de$osito, comunicato alla 8re!ettura D E!!icio territoriale del ?o erno, entro e non oltre i %uindici giorni successi i alla noti!ica. 5alienazione : comunicata dalla 8re!ettura D E!!icio territoriale del ?o erno al $ubblico registro automobilistico com$etente $er laggiornamento delle iscrizioni, senza oneri. 447. Con decreto dirigenziale del +inistero dellinterno, di concerto con l6genzia del demanio, da adottare entro trenta giorni dalla data di entrata in igore della $resente legge, sono de!inite le modalit# dellalienazione e delle atti it# ad essa !unzionali e connesse. )l corris$etti o dellalienazione : determinato dalle amministrazioni $rocedenti in modo cumulati o $er il totale dei eicoli c&e ne sono oggetto, tenuto conto del ti$o e delle condizioni dei eicoli, dellammontare delle somme do ute al soggetto titolare del de$osito in relazione alle s$ese di custodia, nonc&' degli e entuali oneri di rottamazione c&e $ossono gra are sul medesimo soggetto. 44". 6l $rocedimento disci$linato dai commi da 444 a 447 si a$$licano le dis$osizioni di cui ai commi 7, " e 9 dellarticolo 3" del decreto-legge 30 settembre 2003, n. 269, con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 24 no embre 2003, n. 326. 449. 5a somma e entualmente rica ata dallalienazione : de$ositata, sino alla de!inizione del $rocedimento in relazione al %uale : stato dis$osto il se%uestro o il !ermo, in un autonomo conto !rutti!ero $resso la tesoreria dello Stato. )n caso di con!isca, %uesta &a ad oggetto la somma de$ositata< in ogni altro caso la somma de$ositata : restituita alla ente diritto. 4(0. 6llattuazione dei commi da 440 a 449 si $ro dis$onibili a legislazione igente. ede con le risorse umane, strumentali e !inanziarie

4(1. 6llarticolo 7, comma 7, del codice della strada, di cui al decreto legislati o 30 a$rile 1992, n. 2"(, e successi e modi!icazioni, le $arole; /e le somme e entualmente eccedenti ad inter enti0 sono sostituite dalle seguenti; /nonc&' a inter enti $er il !inanziamento del tras$orto $ubblico locale e0. 4(2. 8er gli anni 201(-2017, lindennit# di acanza contrattuale da com$utare %uale antici$azione dei bene!4ci com$lessi i c&e saranno attribuiti allatto del rinno o contrattuale ai sensi dellarticolo 47-bis, comma 2, del decreto legislati o 30 marzo 2001, n. 16(, : %uella in godimento al 31 dicembre 2013 ai sensi

dellarticolo 9, comma 17, del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 7", con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, e successi e modi!icazioni. 4(3. 6llarticolo 9, comma 17, del decreto- legge 31 maggio 2010, n. 7", con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, do$o il $rimo $eriodo : inserito il seguente; /Si d# luogo alle $rocedure contrattuali e negoziali ricadenti negli anni 2013 e 2014 del $ersonale di$endente dalle amministrazioni $ubblic&e di cui allarticolo 1, comma 2, del decreto legislati o 30 marzo 2001, n. 16(, e successi e modi!icazioni, $er la sola $arte normati a e senza $ossibilit# di recu$ero $er la $arte economica 0. 4(4. 5e dis$osizioni di cui ai commi 4(2 e 4(3 si a$$licano anc&e al $ersonale con enzionato con il Ser izio sanitario nazionale. 4((. 8er e!!etto delle dis$osizioni recate dai commi 4(2, 4(3 e 4(4, $er il $eriodo 201(-2017, laccantonamento a cui sono tenute le regioni ai sensi dellarticolo 9, comma 1, del decreto-legge 30 settembre 200(, n. 203, con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 2 dicembre 200(, n. 24", non de e tenere conto dellindennit# di acanza contrattuale ri!erita al $redetto $eriodo 201(-2017. 4(6. 6llarticolo 9, comma 2-bis, del decreto- legge 31 maggio 2010, n. 7", con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, le $arole; /e sino al 31 dicembre 20130 sono sostituite dalle seguenti; /e sino al 31 dicembre 20140. 6l medesimo comma : aggiunto, in !ine, il seguente $eriodo; /6 decorrere dal 19 gennaio 201(, le risorse destinate annualmente al trattamento economico accessorio sono decurtate di un im$orto $ari alle riduzioni o$erate $er e!!etto del $recedente $eriodo0. 4(7. 6 decorrere dal 19 gennaio 2014 e !ino al 31 dicembre 2016, i com$ensi $ro!essionali li%uidati, esclusi, nella misura del (0 $er cento, %uelli a carico della contro$arte, a seguito di sentenza !a ore ole $er le $ubblic&e amministrazioni ai sensi del regio decreto-legge 27 no embre 1933, n. 1(7", con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 22 gennaio 1934, n. 36, o di altre analog&e dis$osizioni legislati e o contrattuali, in !a ore dei di$endenti delle $ubblic&e amministrazioni di cui allarticolo 1, comma 2, del decreto legislati o 30 marzo 2001, n. 16(, e successi e modi!icazioni, i i incluso il $ersonale dell6 ocatura dello Stato, sono corris$osti nella misura del 7( $er cento. 5e somme $ro enienti dalle riduzioni di s$esa di cui al $resente comma sono ersate annualmente dagli enti e dalle amministrazioni dotate di autonomia !inanziaria ad a$$osito ca$itolo di bilancio dello Stato. 5a dis$osizione di cui al $recedente $eriodo non si a$$lica agli enti territoriali e agli enti, di com$etenza regionale o delle $ro ince autonome di Brento e di @olzano, del Ser izio sanitario nazionale. 4(". 5articolo 202 del testo unico di cui al decreto del 8residente della .e$ubblica 10 gennaio 19(7, n. 3, e larticolo 3, commi (7 e (", della legge 24 dicembre 1993, n. (37, sono abrogati. 6i $ubblici di$endenti c&e abbiano rico$erto ruoli o incaric&i, do$o c&e siano cessati dal ruolo o dallincarico, : sem$re corris$osto un trattamento $ari a %uello attribuito al collega di $ari anzianit#. 4(9. 5e amministrazioni interessate adeguano i trattamenti giuridici ed economici, a $artire dalla $rima mensilit# successi a alla data di entrata in igore della $resente legge, in attuazione di %uanto dis$osto dal comma 4(", secondo $eriodo, del $resente articolo e dallarticolo ", comma (, della legge 19 ottobre 1999, n. 370, come modi!icato dallarticolo (, comma 10-ter, del decreto-legge 6 luglio 2012, n. 9(, con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 13(. 460. 6llarticolo 66 del decreto-legge 2( giugno 200", n. 112, con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 6 agosto 200", n. 133, e successi e modi!icazioni, sono a$$ortate le seguenti modi!ic&e; a- al comma 9, le $arole; /$ari al (0 $er cento0 sono sostituite dalle seguenti; /$ari al 40 $er cento0< b- al comma 13-bis, il secondo $eriodo : sostituito dal seguente; /5a $redetta !acolt# : !issata nella misura del (0 $er cento $er gli anni 2014 e 201(, del 60 $er cento $er lanno 2016, dell"0 $er cento $er lanno 2017 e del 100 $er cento a decorrere dallanno 201"0<

c- al comma 14, lultimo $eriodo : sostituito dal seguente; /5a $redetta !acolt# assunzionale : !issata nella misura del (0 $er cento negli anni 2014 e 201(, del 60 $er cento nellanno 2016, dell"0 $er cento nellanno 2017 e del 100 $er cento a decorrere dallanno 201"0. 461. 6llarticolo 7, comma 3, della legge 30 dicembre 2010, n. 240, e successi e modi!icazioni, : aggiunto, in !ine, il seguente $eriodo; /5a mobilit# interuni ersitaria : altres4 !a orita $re edendo la $ossibilit# di e!!ettuare tras!erimenti di $ro!essori e ricercatori consenzienti attra erso lo scambio contestuale di docenti in $ossesso della stessa %uali!ica tra due sedi uni ersitarie, con lassenso delle uni ersit# interessate0. 462. 6llarticolo 9, comma ", del decretolegge 31 maggio 2010, n. 7", con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, il $rimo e il secondo $eriodo sono sostituiti dai seguenti; /*ellanno 2016, le amministrazioni di cui allarticolo 1, comma (23, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, $ossono $rocedere ad assunzioni di $ersonale a tem$o indeterminato, nel limite di un contingente di $ersonale com$lessi amente corris$ondente ad una s$esa $ari al 60 $er cento di %uella relati a al $ersonale cessato nellanno $recedente. 5a $redetta !acolt# assunzionale : !issata nella misura dell"0 $er cento nellanno 2017 e del 100 $er cento a decorrere dallanno 201"0. 463. *ellambito del $rocesso di riorganizzazione delle agenzie !iscali $re isto dallarticolo 23-%uater del decreto-legge 6 luglio 2012, n. 9(, con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 13(, e successi e modi!icazioni, sono istituite, a in arianza di s$esa, due $osizioni dirigenziali di li ello generale $resso l6genzia delle dogane e dei mono$oli, con la contestuale so$$ressione di due $osizioni dirigenziali di analogo li ello $resso l6genzia delle entrate. Sono corris$ondentemente ridotte le dotazioni !inanziarie $er le s$ese di !unzionamento dell6genzia delle entrate e incrementate %uelle dell6genzia delle dogane e dei mono$oli. )l +inistro delleconomia e delle !inanze : autorizzato ad a$$ortare, con $ro$ri decreti, le occorrenti ariazioni di bilancio. 5istituzione delle due nuo e $osizioni non &a e!!etto ai !ini del ra$$orto tra $ersonale dirigenziale di li ello generale e $ersonale dirigenziale di li ello non generale $re isto $er l6genzia delle dogane e dei mono$oli dallarticolo 23-%uin%uies, comma 1, lettera a-, numero 2-, del citato decreto-legge n. 9( del 2012. 464. 6l !ine di incrementare le!!icienza dellim$iego delle risorse tenendo conto della s$eci!icit# e delle $eculiari esigenze del Com$arto sicurezza e del Com$arto igili del !uoco e soccorso $ubblico, le relati e amministrazioni $ossono $rocedere $er lanno 2014, in deroga ai limiti di cui allarticolo 66, comma 9-bis, del decreto-legge 2( giugno 200", n. 112, con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 6 agosto 200", n. 133, ed allarticolo 1, comma 91, della legge 24 dicembre 2012, n. 22", e, comun%ue, con un turn o er com$lessi o relati o allo stesso anno non su$eriore al (( $er cento, ad ulteriori assunzioni di $ersonale a tem$o indeterminato nel limite di un contingente com$lessi o corris$ondente ad una s$esa annua lorda $ari a (1,( milioni di euro $er lanno 2014 e a 126 milioni di euro a decorrere dallanno 201(, con riser a di assunzione di 1.000 unit# $er la 8olizia di Stato, 1.000 unit# $er l6rma dei carabinieri e 600 unit# $er il Cor$o della guardia di !inanza. 6 tale !ine : istituito un a$$osito !ondo nello stato di $re isione del +inistero delleconomia e delle !inanze con una dotazione $ari a (1,( milioni di euro $er lanno 2014 e a 126 milioni di euro a decorrere dallanno 201(. 46(. )l 1ondo $er inter enti strutturali di $olitica economica di cui allarticolo 10, comma (, del decretolegge 29 no embre 2004, n. 2"2, con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 27 dicembre 2004, n. 307, : ridotto di 1,( milioni di euro $er lanno 2014 e di 6 milioni di euro a decorrere dallanno 201(. 466. 1ermo restando %uanto stabilito dallarticolo 9 del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 7", con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, e in $articolare dai commi 1 e 21 del $redetto articolo, la dotazione del !ondo di cui allarticolo ", comma 11-bis, del citato decreto- legge n. 7" del 2010, : incrementata di 100 milioni di euro $er lanno 2014. 6l relati o onere, $ari a 100 milioni di euro $er lanno 2014, si $ro ede mediante corris$ondente riduzione dellautorizzazione di s$esa di cui allarticolo 3, comma 1((, ultimo $eriodo, della legge 24 dicembre 2003, n. 3(0. )l +inistro delleconomia e delle !inanze : autorizzato ad a$$ortare, con $ro$ri decreti, le occorrenti ariazioni di bilancio. 467. 2sclusi amente $er lanno 2014, le risorse di cui allarticolo 2, comma 7, lettere a- e b-, del decretolegge 16 settembre 200", n. 143, con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 13 no embre 200", n. 1"1, sono

destinate in misura comun%ue non su$eriore al (0 $er cento con decreto, ris$etti amente, del +inistro dellinterno e del +inistro della giustizia, di concerto con gli altri +inistri com$etenti $er materia, ad alimentare i !ondi di cui agli articoli 14 e (3 del decreto del 8residente della .e$ubblica 16 marzo 1999, n. 2(4, nonc&' i !ondi $er lincenti azione del $ersonale del Cor$o nazionale dei igili del !uoco. 46". 5e assunzioni di cui al comma 464 $ossono essere riser ate al $ersonale olontario in !erma $re!issata di un anno delle 1orze armate e sono autorizzate con decreto del 8residente del Consiglio dei ministri, su $ro$osta del +inistro $er la $ubblica amministrazione e la sem$li!icazione e del +inistro delleconomia e delle !inanze, nonc&' del +inistro res$onsabile dellamministrazione c&e intende $rocedere alle assunzioni. 469. 6l comma 1-bis dellarticolo 70 del decreto-legge 2( giugno 200", n. 112, con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 6 agosto 200", n. 133, e successi e modi!icazioni, do$o le $arole; /6l $ersonale delle 1orze di $olizia a ordinamento ci ile e militare0 sono inserite le seguenti; /nonc&' al $ersonale del Cor$o nazionale dei igili del !uoco0. 470. 6lla co$ertura degli oneri deri anti dallattuazione del comma 469, alutati in euro "7.423 $er lanno 2014, euro 14".942 $er lanno 201( ed euro 3"(.30" a decorrere dallanno 2016, si $ro ede mediante corris$ondente riduzione dellautorizzazione di s$esa di cui allarticolo 7, comma 4-bis, del decretolegge 2" a$rile 2009, n. 39, con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 24 giugno 2009, n. 77. 6i sensi dellarticolo 17, comma 12, della legge 31 dicembre 2009, n. 196, il +inistero delleconomia e delle !inanze $ro ede al monitoraggio degli oneri di cui al comma 469 del $resente articolo. *el caso si eri!ic&ino o siano in $rocinto di eri!icarsi scostamenti ris$etto alle $re isioni di cui al $resente comma, il +inistro delleconomia e delle !inanze $ro ede con $ro$ri decreti mediante riduzione delle medesime risorse di cui al $rimo $eriodo. 471. 6 decorrere dal 19 gennaio 2014 le dis$osizioni di cui allarticolo 23-ter del decreto- legge 6 dicembre 2011, n. 201, con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214, in materia di trattamenti economici, si a$$licano a c&iun%ue rice a a carico delle !inanze $ubblic&e retribuzioni o emolumenti comun%ue denominati in ragione di ra$$orti di la oro subordinato o autonomo intercorrenti con le autorit# amministrati e indi$endenti e con le $ubblic&e amministrazioni di cui allarticolo 1, comma 2, del decreto legislati o 30 marzo 2001, n. 16(, e successi e modi!icazioni, i i incluso il $ersonale di diritto $ubblico di cui allarticolo 3 del medesimo decreto legislati o. 472. Sono soggetti al limite di cui allarticolo 23-ter del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214, anc&e gli emolumenti dei com$onenti degli organi di amministrazione, direzione e controllo delle amministrazioni $ubblic&e di cui allarticolo 1, comma 2, del decreto legislati o 30 marzo 2001, n. 16(, e successi e modi!icazioni, o e $re isti dai ris$etti i ordinamenti. 473. 6i !ini della$$licazione della disci$lina di cui ai commi 471 e 472 sono com$utate in modo cumulati o le somme comun%ue erogate allinteressato a carico di uno o $i, organismi o amministrazioni, !atti sal i i com$ensi $erce$iti $er $restazioni occasionali. 474. 5e risorse ri enienti dalla$$licazione delle misure di cui ai commi da 472 a 473, $er le amministrazioni di cui allarticolo 23-ter del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214, sono annualmente ersate al 1ondo $er lammortamento dei titoli di Stato ai sensi del comma 4 del medesimo articolo 23-ter e, $er le restanti amministrazioni ricom$rese nei commi da 471 a 473, restano ac%uisite nei ris$etti i bilanci ai !ini del miglioramento dei relati i saldi. 47(. 5e regioni adeguano, entro sei mesi dalla data di entrata in igore della $resente legge, nellambito della $ro$ria autonomia statutaria e legislati a, i ris$etti i ordinamenti alle dis$osizioni di cui ai commi da 471 a 474. Bale adeguamento costituisce adem$imento necessario ai sensi dellarticolo 2 del decreto-legge 10 ottobre 2012, n. 174, con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 7 dicembre 2012, n. 213, ed integra le condizioni $re iste dalla relati a lettera i-. 476. 5articolo 10, comma 3, del decreto del 8residente della .e$ubblica 11 settembre 2007, n. 170, e larticolo 11, comma ", del decreto del 8residente della .e$ubblica 13 giugno 2002, n. 163, si inter$retano

nel senso c&e la $restazione la orati a resa nel giorno destinato al ri$oso settimanale o nel !esti o in!rasettimanale non d# diritto a retribuzione a titolo di la oro straordinario se non $er le ore eccedenti lordinario turno di ser izio giornaliero. Sono !atti sal i gli e!!etti delle sentenze $assate in giudicato alla data di entrata in igore della $resente legge. 477. 8er gli enti nazionali di $re idenza e assistenza sociale $ubblici, i ris$armi di cui al comma 4(6 concorrono al conseguimento degli obietti i di cui allarticolo 1, comma 10", della legge 24 dicembre 2012, n. 22". 47". 6llarticolo 12, comma 1"-bis, %uinto $eriodo, del decreto-legge 6 luglio 2012, n. 9(, con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 13(, le $arole; /da es$letare nei limiti e a alere sulle !acolt# assunzionali dellente, di eri!ica dellidoneit#, sono in%uadrati0 sono sostituite dalle seguenti; /di eri!ica dellidoneit#, da es$letare anc&e in deroga ai limiti alle !acolt# assunzionali, sono in%uadrati, anc&e in $osizione di so rannumero ris$etto alla dotazione organica dellente, riassorbibile con le successi e acanze, 0. 479. 5autorizzazione di s$esa relati a alle indennit# di cui allarticolo 171 del decreto del 8residente della .e$ubblica ( gennaio 1967, n. 1", e successi e modi!icazioni, : ridotta di un im$orto $ari a 10 milioni di euro $er lanno 2014 e a 20 milioni di euro a decorrere dallanno 201(. 4"0. 6llarticolo 1"1, comma 2, del decreto del 8residente della .e$ubblica ( gennaio 1967, n. 1", le $arole; /del 90 $er cento0 sono sostitute dalle seguenti; /del (0 $er cento0. 4"1. 8er e!!etto delle dis$osizioni di cui ai commi 4(2, 4(3, 4(4, 4(( e 4(6 il li ello del !inanziamento del Ser izio sanitario nazionale cui concorre ordinariamente lo Stato : ridotto di (40 milioni di euro $er lanno 201( e 610 milioni di euro a decorrere dallanno 2016. 5a $redetta riduzione : ri$artita tra le regioni e le $ro ince autonome di Brento e di @olzano secondo criteri e modalit# $ro$osti in sede di autocoordinamento dalle regioni e $ro ince autonome di Brento e di @olzano medesime, da rece$ire, in sede di es$ressione dellintesa sancita dalla Con!erenza $ermanente $er i ra$$orti tra lo Stato, le regioni e le $ro ince autonome di Brento e di @olzano $er la ri$artizione del !abbisogno sanitario nazionale standard, entro il 30 giugno 2014. 7ualora non inter enga la $ro$osta entro i termini $redetti, la riduzione : attribuita secondo gli ordinari criteri di ri$artizione del !abbisogno sanitario nazionale standard. 5e regioni a statuto s$eciale e le $ro ince autonome di Brento e di @olzano, ad esclusione della .egione siciliana, assicurano il concorso di cui al $resente comma mediante le $rocedure $re iste dallarticolo 27 della legge ( maggio 2009, n. 42. 1ino allemanazione delle norme di attuazione di cui al $redetto articolo 27, lim$orto del concorso alla mano ra di cui al $resente comma : annualmente accantonato, a alere sulle %uote di com$arteci$azione ai tributi erariali. 4"2. 5assunzione nelle $ubblic&e amministrazioni dei cittadini italiani di cui alla legge 9 marzo 1971, n. 9", c&e, come $ersonale ci ile, abbiano $restato ser izio continuati o, $er almeno un anno alla data del 31 dicembre 2012, alle di$endenze di organismi militari della Comunit# atlantica, o di %uelli dei singoli Stati esteri c&e ne !anno $arte, o$eranti sul territorio nazionale, c&e siano stati licenziati in conseguenza di $ro edimenti di so$$ressione o riorganizzazione delle basi militari degli organismi medesimi adottati entro il 31 dicembre 2012, a iene, nei limiti delle dotazioni organic&e delle amministrazioni rice enti, con le modalit# $re iste dal decreto del 8residente del Consiglio dei ministri 1( gennaio 2009, $ubblicato nella ?azzetta E!!iciale n. (1 del 3 marzo 2009, adottato in attuazione dellarticolo 2, comma 101, della legge 24 dicembre 2007, n. 244, con assegnazione $rioritaria agli u!!ici giudiziari del +inistero della giustizia collocati nel territorio $ro inciale o regionale dellorganismo militare. 5e assunzioni di cui al $resente comma sono !inanziate con le risorse del !ondo di cui allarticolo 2, comma 100, della legge n. 244 del 2007, la cui dotazione : incrementata di 1 milione di euro a decorrere dallanno 2014. 5e assunzioni di cui al $resente comma $ossono essere dis$oste nei limiti delle dis$onibilit# del $redetto !ondo. 4"3. 8er il triennio 2014-2016 la ri alutazione automatica dei trattamenti $ensionistici, secondo il meccanismo stabilito dallarticolo 34, comma 1, della legge 23 dicembre 199", n. 44", : riconosciuta;

a- nella misura del 100 $er cento $er i trattamenti $ensionistici com$lessi amente $ari o in!eriori a tre olte il trattamento minimo )*8S. 8er le $ensioni di im$orto su$eriore a tre olte il $redetto trattamento minimo e in!eriore a tale limite incrementato della %uota di ri alutazione automatica s$ettante sulla base di %uanto $re isto dalla $resente lettera, laumento di ri alutazione : comun%ue attribuito !ino a concorrenza del $redetto limite maggiorato< b- nella misura del 9( $er cento $er i trattamenti $ensionistici com$lessi amente su$eriori a tre olte il trattamento minimo )*8S e $ari o in!eriori a %uattro olte il trattamento minimo )*8S con ri!erimento allim$orto com$lessi o dei trattamenti medesimi. 8er le $ensioni di im$orto su$eriore a %uattro olte il $redetto trattamento minimo e in!eriore a tale limite incrementato della %uota di ri alutazione automatica s$ettante sulla base di %uanto $re isto dalla $resente lettera, laumento di ri alutazione : comun%ue attribuito !ino a concorrenza del $redetto limite maggiorato< c- nella misura del 7( $er cento $er i trattamenti $ensionistici com$lessi amente su$eriori a %uattro olte il trattamento minimo )*8S e $ari o in!eriori a cin%ue olte il trattamento minimo )*8S con ri!erimento allim$orto com$lessi o dei trattamenti medesimi. 8er le $ensioni di im$orto su$eriore a cin%ue olte il $redetto trattamento minimo e in!eriore a tale limite incrementato della %uota di ri alutazione automatica s$ettante sulla base di %uanto $re isto dalla $resente lettera, laumento di ri alutazione : comun%ue attribuito !ino a concorrenza del $redetto limite maggiorato< d- nella misura del (0 $er cento $er i trattamenti $ensionistici com$lessi amente su$eriori a cin%ue olte il trattamento minimo )*8S e $ari o in!eriori a sei olte il trattamento minimo )*8S con ri!erimento allim$orto com$lessi o dei trattamenti medesimi. 8er le $ensioni di im$orto su$eriore a sei olte il $redetto trattamento minimo e in!eriore a tale limite, incrementato della %uota di ri alutazione automatica s$ettante sulla base di %uanto $re isto dalla $resente lettera, laumento di ri alutazione : comun%ue attribuito !ino a concorrenza del $redetto limite maggiorato< e- nella misura del 40, $er cento $er lanno 2014, e nella misura del 4( $er cento, $er ciascuno degli anni 201( e 2016, $er i trattamenti $ensionistici com$lessi amente su$eriori a sei olte il trattamento minimo )*8S con ri!erimento allim$orto com$lessi o dei trattamenti medesimi e, $er il solo anno 2014, non : riconosciuta con ri!erimento alle !asce di im$orto su$eriori a sei olte il trattamento minimo )*8S. 6l comma 236 dellarticolo 1 della legge 24 dicembre 2012, n. 22", il $rimo $eriodo : so$$resso, e al secondo $eriodo le $arole; /8er le medesime !inalit#0 sono so$$resse. 4"4. Con e!!etto dal 19 gennaio 2014 e con ri!erimento ai soggetti c&e maturano i re%uisiti $er il $ensionamento a decorrere dalla $redetta data; a- allarticolo 12, comma 7, del decreto- legge 31 maggio 2010, n. 7", con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, le $arole; /90.000 euro0 sono sostituite dalle seguenti; /(0.000 euro0, le $arole; /1(0.000 euro0 sono sostituite dalle seguenti; /100.000 euro0 e le $arole; /60.000 euro0 sono sostituite dalle seguenti; /(0.000 euro0< b- allarticolo 3 del decreto-legge 2" marzo 1997, n. 79, con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 2" maggio 1997, n. 140, e successi e modi!icazioni, al comma 2, $rimo $eriodo, le $arole; /decorsi sei mesi0 sono sostituite dalle seguenti; /decorsi dodici mesi0. 4"(. .esta !erma la$$licazione della disci$lina igente $rima della data di entrata in igore della $resente legge $er i soggetti c&e &anno maturato i relati i re%uisiti entro il 31 dicembre 2013. 4"6. 6 decorrere dal 19 gennaio 2014 e $er un $eriodo di tre anni, sugli im$orti dei trattamenti $ensionistici corris$osti da enti gestori di !orme di $re idenza obbligatorie com$lessi amente su$eriori a %uattordici olte il trattamento minimo )*8S, : do uto un contributo di solidariet# a !a ore delle gestioni $re idenziali obbligatorie, $ari al 6 $er cento della $arte eccedente il $redetto im$orto lordo annuo !ino allim$orto lordo annuo di enti olte il trattamento minimo )*8S, nonc&' $ari al 12 $er cento $er la $arte eccedente lim$orto lordo annuo di enti olte il trattamento minimo )*8S e al 1" $er cento $er la $arte eccedente lim$orto lordo annuo di trenta olte il trattamento minimo )*8S. 6i !ini della$$licazione della $redetta trattenuta :

$reso a ri!erimento il trattamento $ensionistico com$lessi o lordo $er lanno considerato. 5)*8S, sulla base dei dati c&e risultano dal casellario centrale dei $ensionati, istituito con decreto del 8residente della .e$ubblica 31 dicembre 1971, n. 13"", : tenuto a !ornire a tutti gli enti interessati i necessari elementi $er le!!ettuazione della trattenuta del contributo di solidariet#, secondo modalit# $ro$orzionali ai trattamenti erogati. 5e somme trattenute engono ac%uisite dalle com$etenti gestioni $re idenziali obbligatorie, anc&e al !ine di concorrere al !inanziamento degli inter enti di cui al comma 191 del $resente articolo. 4"7. ) ris$armi deri anti dalle misure di contenimento della s$esa adottate, sulla base dei $rinc4$i di cui al comma 4"6, dagli organi costituzionali, dalle regioni e dalle $ro ince autonome di Brento e di @olzano, nellesercizio della $ro$ria autonomia, anc&e in ri!erimento ai italizi $re isti $er coloro c&e &anno rico$erto !unzioni $ubblic&e eletti e, sono ersati allentrata del bilancio dello Stato $er essere destinati al 1ondo di cui al comma 4". 4"". 5ultimo $eriodo dellarticolo 1, comma 763, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, si inter$reta nel senso c&e gli atti e le deliberazioni in materia $re idenziale adottati dagli enti di cui al medesimo comma 763 ed a$$ro ati dai +inisteri igilanti $rima della data di entrata in igore della legge 27 dicembre 2006, n. 296, si intendono legittimi ed e!!icaci a condizione c&e siano !inalizzati ad assicurare le%uilibrio !inanziario di lungo termine. 4"9. 6i soggetti gi# titolari di trattamenti $ensionistici erogati da gestioni $re idenziali $ubblic&e, le amministrazioni e gli enti $ubblici com$resi nellelenco )SB6B di cui allarticolo 1, comma 2, della legge 31 dicembre 2009, n. 196, e successi e modi!icazioni, non $ossono erogare trattamenti economici onnicom$rensi i c&e, sommati al trattamento $ensionistico, eccedano il limite !issato ai sensi dellarticolo 23-ter, comma 1, del decreto- legge 6 dicembre 2011, n. 201, con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214. *ei trattamenti $ensionistici di cui al $resente comma sono com$resi i italizi, anc&e conseguenti a !unzioni $ubblic&e eletti e. Sono !atti sal i i contratti e gli incaric&i in corso !ino alla loro naturale scadenza $re ista negli stessi. ?li organi costituzionali a$$licano i $rinc4$i di cui al $resente comma nel ris$etto dei $ro$ri ordinamenti. 490. 6llarticolo 19-ter del decreto-legge 29 no embre 200", n. 1"(, con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 2" gennaio 2009, n. 2, come modi!icato dallarticolo 3( della legge 4 no embre 2010, n. 1"3, sono a$$ortate le seguenti modi!icazioni; a- al comma 1, le $arole; /31 dicembre 20110 sono sostituite dalle seguenti; /31 dicembre 20160 e le $arole; /31 gennaio 20120 sono sostituite dalle seguenti; /31 gennaio 20170< b- al comma 2, le $arole; /31 dicembre 20140 sono sostituite dalle seguenti; /31 dicembre 201"0< c- al comma 3, le $arole; /31 dicembre 200"0 sono sostituite dalle seguenti; /31 dicembre 20110. 491. 6llarticolo 1, comma 79, secondo $eriodo, della legge 24 dicembre 2007, n. 247, e successi e modi!icazioni, le $arole; /al 21 $er cento $er lanno 2014, al 22 $er cento $er lanno 201(0 sono sostituite dalle seguenti; /, al 22 $er cento $er lanno 2014, al 23,( $er cento $er lanno 201(0. 492. )l 1ondo $er inter enti strutturali di $olitica economica di cui allarticolo 10, comma (, del decretolegge 29 no embre 2004, n. 2"2, con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 27 dicembre 2004, n. 307, : ridotto di "9 milioni di euro $er il 2014, di 113 milioni di euro $er il 201(, di 162 milioni di euro $er il 2016, di 72 milioni di euro $er il 2017, di 46 milioni di euro $er il 201" e di 12 milioni di euro $er il 2019. 493. 6llarticolo 6, comma 2-%uater, del decreto-legge 29 dicembre 2011, n. 216, con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 24 !ebbraio 2012, n. 14, sono aggiunte, in !ine, le seguenti $arole; /nonc&' $er i congedi e i $ermessi concessi ai sensi dellarticolo 33 della legge ( !ebbraio 1992, n. 1040. 494. =o$o il comma 3 dellarticolo ( della legge 3 agosto 2004, n. 206, e successi e modi!icazioni, sono inseriti i seguenti; /3-bis. 6 decorrere dal 1G gennaio 2014, al coniuge e ai !igli dellin alido $ortatore di una in alidit# $ermanente non in!eriore al (0 $er cento a causa dellatto terroristico sub4to, anc&e se il

matrimonio sia stato contratto successi amente allatto terroristico e i !igli siano nati successi amente allo stesso, : riconosciuto il diritto a uno s$eciale assegno italizio, non re ersibile, di 1.033 euro mensili, soggetto alla $ere%uazione automatica di cui allarticolo 11 del decreto legislati o 30 dicembre 1992, n. (03, e successi e modi!icazioni. 3-ter. )l diritto allassegno italizio di cui al comma 3-bis non s$etta %ualora i bene!4ci di cui alla $resente legge siano stati riconosciuti al coniuge $oi deceduto o alle3 coniuge di orziato o ai !igli nati da $recedente matrimonio e i enti al momento delle ento. 5assegno italizio non $uF a ere decorrenza anteriore al 1G gennaio 2014. 3-%uater. 5e dis$osizioni di cui ai commi 3-bis e 3-ter del $resente articolo si a$$licano anc&e con ri!erimento allassegno italizio di cui allarticolo 2, comma 1, della legge 23 no embre 199", n. 407, e successi e modi!icazioni0. 49(. 6llonere di cui al comma 494, alutato in 0,134 milioni di euro $er lanno 2014, in 0,274 milioni di euro $er lanno 201(, in 0,419 milioni di euro $er lanno 2016, in 0,(70 milioni di euro $er lanno 2017, in 0,727 milioni di euro $er lanno 201", in 0,"90 milioni di euro $er lanno 2019, in 1,0(9 milioni di euro $er lanno 2020, in 1,234 milioni di euro $er lanno 2021, in 1,416 milioni di euro $er lanno 2022 e in 1,60( milioni di euro a decorrere dallanno 2023, si $ro ede mediante corris$ondente riduzione, $er gli stessi anni, dellautorizzazione di s$esa di cui allarticolo 10, comma (, del decreto legge 29 no embre 2004, n. 2"2, con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 27 dicembre 2004, n. 307. 6i sensi dellarticolo 17, comma 12, della legge 31 dicembre 2009, n. 196, il +inistero dellinterno $ro ede al monitoraggio degli oneri di cui al comma 494 del $resente articolo. *el caso si eri!ic&ino o siano in $rocinto di eri!icarsi scostamenti ris$etto alle $re isioni di cui al $resente comma, il +inistro delleconomia e delle !inanze $ro ede, con $ro$ri decreti, mediante utilizzo di %uota $arte delle entrate di cui allarticolo 1", comma 1, lettera a-, della legge 23 !ebbraio 1999, n. 44, da riassegnare ai $ertinenti ca$itoli dello stato di $re isione del +inistero dellinterno. 496. 6l comma 449 dellarticolo 1 della legge 24 dicembre 2012, n. 22", sono a$$ortate le seguenti modi!ic&e; a- il $rimo $eriodo : sostituito dal seguente; /)l com$lesso delle s$ese !inali, in termini di com$etenza eurocom$atibile, delle regioni a statuto ordinario non $uF essere su$eriore $er lanno 2013 allim$orto di 20.090 milioni di euro, $er lanno 2014 allim$orto di 19.390 milioni di euro e $er ciascuno degli anni 201(, 2016 e 2017 allim$orto di 19.099 milioni di euro0< b- al secondo $eriodo, le $arole; /$er gli esercizi dal 2013 al 20160 sono sostituite dalle seguenti; /$er lesercizio 20130< c- al secondo $eriodo, le $arole; /di ciascun anno0 sono sostituite dalla seguente; /20130. 497. 6llarticolo 1 della legge 24 dicembre 2012, n. 22", do$o il comma 449 : inserito il seguente; /449-bis. )l com$lesso delle s$ese !inali in termini di com$etenza eurocom$atibile di ciascuna regione a statuto ordinario non $uF essere su$eriore, $er ciascuno degli anni dal 2014 al 2017, agli im$orti indicati nella tabella 6 Ain allegato-.0. 49". ) commi 4(0 e 4(0-bis dellarticolo 1 della legge 24 dicembre 2012, n. 22", cessano di a ere e!!icacia a decorrere dallesercizio 2014. 499. 6l comma 4(4 dellarticolo 1 della legge 24 dicembre 2012, n. 22", sono a$$ortate le seguenti modi!icazioni; a- al $rimo $eriodo, la $arola; /20160 : sostituita dalla seguente; /20170 e le $arole; /di com$etenza !inanziaria e0 sono so$$resse< b- al $rimo $eriodo, la lettera d- : sostituita dalla seguente; /d- degli im$orti indicati nella tabella @ Ain allegato-.0. c- al $rimo $eriodo, do$o la lettera d- : inserita la seguente;

/d-bis- degli ulteriori contributi dis$osti a carico delle autonomie s$eciali0< d- al secondo $eriodo, le $arole da; /)l com$lesso delle s$ese !inali0 !ino a; /ai sensi del $resente comma0 sono so$$resse. (00. 6l comma 4(( dellarticolo 1 della legge 24 dicembre 2012, n. 22", sono a$$ortate le seguenti modi!icazioni; a- al $rimo $eriodo, alinea, la $arola; /20160 : sostituita dalla seguente; /20170< b- al $rimo $eriodo, la lettera d- : sostituita dalla seguente; /d- degli im$orti indicati nella tabella di cui al comma 4(40< c- al $rimo $eriodo, do$o la lettera d- : aggiunta la seguente; /d-bis- degli ulteriori contributi dis$osti a carico delle autonomie s$eciali0. (01. 6l comma 460 dellarticolo 1 della legge 24 dicembre 2012, n. 22", le $arole; /le in!ormazioni riguardanti sia la gestione di com$etenza !inanziaria sia %uella di com$etenza eurocom$atibile0 sono sostituite dalle seguenti; /le in!ormazioni riguardanti la gestione di com$etenza eurocom$atibile 0. (02. 6l comma 461 dellarticolo 1 della legge 24 dicembre 2012, n. 22", le $arole; /allarticolo 7, comma 1, lettera d-, del decreto legislati o 6 settembre 2011, n. 149,0 sono sostituite dalle seguenti; /al comma 462, lettera d-,0. (03. 6lla lettera a- del comma 462 dellarticolo 1 della legge 24 dicembre 2012, n. 22", sono a$$ortate le seguenti modi!icazioni; a- le $arole; /8er gli enti $er i %uali il $atto di stabilit# interno : ri!erito al li ello della s$esa, si assume %uale di!!erenza il maggiore degli scostamenti registrati in termini di cassa o di com$etenza.0 sono so$$resse< b- le $arole; /=al 20130, o un%ue ricorrono, sono sostituite dalle seguenti; /*el 20130< c- le $arole; /media della corris$ondente s$esa del triennio considerata ai !ini del calcolo dellobietti o, diminuita della $ercentuale di mano ra $re ista $er lanno di ri!erimento, nonc&', in caso di mancato ris$etto del $atto di stabilit# nel triennio, dellincidenza degli scostamenti tra i risultati !inali e gli obietti i del triennio e gli obietti i $rogrammatici stessi0 sono sostituite dalle seguenti; /corris$ondente s$esa del 20110. (04. )l comma 463 dellarticolo 1 della legge 24 dicembre 2012, n. 22", : abrogato a decorrere dallesercizio 2014. (0(. 6l comma 17 dellarticolo 32 della legge 12 no embre 2011, n. 1"3, sono a$$ortate le seguenti modi!ic&e; a- al $rimo $eriodo, la $arola; /20140 : sostituita dalla seguente; /201(0< b- il %uinto $eriodo : so$$resso< c- al sesto $eriodo, la $arola; /20130 : sostituita dalla seguente; /20140< d- allultimo $eriodo, le $arole; /e 20130 sono sostituite dalle seguenti; /, 2013, 2014 e 201(0. (06. 6l comma 13" dellarticolo 1 della legge 13 dicembre 2010, n. 220, e successi e modi!icazioni, : aggiunto, in !ine, il seguente $eriodo; /*egli anni 2014 e 201( le regioni, escluse la regione Brentino- 6lto 6dige e le $ro ince autonome di Brento e di @olzano, $ossono autorizzare gli enti locali del $ro$rio territorio

a $eggiorare il loro saldo $rogrammatico attra erso un aumento dei $agamenti in conto ca$itale e, contestualmente, $rocedono a rideterminare il $ro$rio obietti o $rogrammatico eurocom$atibile0. (07. ) commi da 1 a 4 dellarticolo 7 del decreto legislati o 6 settembre 2011, n. 149, e successi e modi!icazioni, sono abrogati. (0". 6l !ine di assicurare il concorso delle regioni a statuto s$eciale e delle $ro ince autonome di Brento e di @olzano alle%uilibrio dei bilanci e alla sostenibilit# del debito $ubblico, in attuazione dellarticolo 97, $rimo comma, della Costituzione, le nuo e e maggiori entrate erariali deri anti dal decreto-legge 13 agosto 2011, n. 13", con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 14 settembre 2011, n. 14", e dal decretolegge 6 dicembre 2011, n. 201, con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214, sono riser ate all2rario, $er un $eriodo di cin%ue anni a decorrere dal 19 gennaio 2014, $er essere interamente destinate alla co$ertura degli oneri $er il ser izio del debito $ubblico, al !ine di garantire la riduzione del debito $ubblico stesso nella misura e nei tem$i stabiliti dal Brattato sulla stabilit#, sul coordinamento e sulla go ernance nellEnione economica e monetaria, !atto a @ru3elles il 2 marzo 2012, rati!icato ai sensi della legge 23 luglio 2012, n. 114. Con a$$osito decreto del +inistero delleconomia e delle !inanze, sentiti i 8residenti delle giunte regionali interessati, da adottare entro sessanta giorni dalla data di entrata in igore della $resente legge, sono stabilite le modalit# di indi iduazione del maggior gettito, attra erso se$arata contabilizzazione. (09. 6l comma 7 dellarticolo 6 del decreto legislati o 6 maggio 2011, n. 6", e successi e modi!icazioni, le $arole; /a decorrere dal 20140 sono sostituite dalle seguenti; /a decorrere dal 201(0. (10. )n a$$licazione dellarticolo " della legge 26 no embre 19"1, n. 690, $er la regione >alle d6osta si $ro ede $er ciascun esercizio !inanziario allindi iduazione del maggior gettito con decreto del +inistro delleconomia e delle !inanze dintesa con il 8residente della giunta regionale. )n caso di mancata intesa entro sessanta giorni dalla data di entrata in igore del decreto del +inistero delleconomia e delle !inanze di cui al comma (0", e !ino alla conclusione dellintesa stessa, $er la regione >alle d6osta si $ro ede in ia amministrati a con i medesimi criteri indi iduati $er le altre autonomie s$eciali. (11. 5e dis$osizioni di cui ai commi (0", (10 e (26 cessano di a ere a$$licazione %ualora engano raggiunte intese, entro il 30 giugno 2014, tra lo Stato e ciascuna autonomia s$eciale in merito alladozione di inter enti di ersi, in grado di concorrere in misura corris$ondente al conseguimento degli obietti i di !inanza $ubblica $er il $eriodo considerato nei medesimi commi (0", (10 e (26. (12. 6nalogamente a %uanto $re isto $er le altre regioni e $ro ince autonome, a decorrere dallesercizio !inanziario 2014 non rile ano, ai !ini del $atto di stabilit# interno della regione 1riuli->enezia ?iulia, le s$ese relati e alla realizzazione di inter enti in materia di ristrutturazione edilizia e di ammodernamento tecnologico di cui allarticolo 20 della legge 11 marzo 19"", n. 67. (13. )n a$$licazione dellarticolo 7 del decreto legislati o 23 dicembre 2010, n. 274, e al !ine di rendere e!!icaci le dis$osizioni i i contenute, al numero 7- del $rimo comma dellarticolo 49 dello Statuto s$eciale della regione 1riuli->enezia ?iulia, di cui alla legge costituzionale 31 gennaio 1963, n. 1, e successi e modi!icazioni, le $arole; /no e decimi0 sono sostituite dalle seguenti; /9,19 decimi0. Conseguentemente, il li ello del !inanziamento del Ser izio sanitario nazionale : rideterminato in riduzione dellim$orto di 2.37(.977 euro annui, a decorrere dallanno 2014, $er la com$onente del !inanziamento di cui allarticolo 2, comma 2"3, lettera c-, della legge 24 dicembre 2007, n. 244, e dellim$orto di 160.000 euro annui, a decorrere dallanno 2014, $er la com$onente del !inanziamento di cui al decreto legislati o 22 giugno 1999, n. 230. (14. 5articolo 10 dello Statuto s$eciale $er la Sardegna, di cui alla legge costituzionale 26 !ebbraio 194", n. 3, : sostituito dal seguente; /6rt. 10. D 5a .egione, al !ine di !a orire lo s ilu$$o economico dell)sola e nel ris$etto della normati a comunitaria, con ri!erimento ai tributi erariali $er i %uali lo Stato ne $re ede la $ossibilit#, $uF, !erma restando la co$ertura del !abbisogno standard $er il !inanziamento dei li elli essenziali delle $restazioni concernenti i diritti ci ili e sociali di cui allarticolo 117, secondo comma, lettera m-, della Costituzione;

a- $re edere age olazioni !iscali, esenzioni, detrazioni dim$osta, deduzioni dalla base im$onibile e concedere, con oneri a carico del bilancio regionale, contributi da utilizzare in com$ensazione ai sensi della legislazione statale< b- modi!icare le ali%uote in aumento entro i alori di im$osizione stabiliti dalla normati a statale o in diminuzione !ino ad azzerarle0. (1(. +ediante intese tra lo Stato, la regione >alle d6osta e le $ro ince autonome di Brento e di @olzano, da concludere entro il 30 giugno 2014, sono de!initi gli ambiti $er il tras!erimento o la delega delle !unzioni statali e dei relati i oneri !inanziari ri!eriti, in $articolare, ai ser izi !erro iari di interesse locale $er la >alle d6osta, alle 6genzie !iscali dello Stato e alle !unzioni amministrati e, organizzati e e di su$$orto riguardanti la giustizia ci ile, $enale e minorile, con esclusione di %uelle relati e al $ersonale di magistratura, nonc&' al 8arco nazionale dello Stel io, $er le $ro ince autonome di Brento e di @olzano. Con a$$osite norme di attuazione si $ro ede al com$letamento del tras!erimento o della delega delle !unzioni statali oggetto dellintesa. 5addo e non gi# attribuiti, lassunzione di oneri a iene in luogo e nei limiti delle riser e di cui al comma 10", e com$utata %uale concorso al rie%uilibrio della !inanza $ubblica nei termini dello stesso comma. Con i $redetti accordi, lo Stato, la regione >alle d6osta, le $ro ince autonome di Brento e di @olzano e la regione Brentino- 6lto 6dige indi iduano gli standard minimi di ser izio e di atti it# c&e lo Stato, $er ciascuna delle !unzioni tras!erite o delegate, si im$egna a garantire sul territorio $ro inciale o regionale con ri!erimento alle !unzioni i cui oneri sono sostenuti dalle $ro ince o dalla regione, nonc&' i $arametri e le modalit# $er la %uanti!icazione e lassunzione degli oneri. 6i !ini di e itare dis$arit# di trattamento, du$licazioni di costi e di atti it# sul territorio nazionale, in ogni caso : escluso il tras!erimento e la delega delle !unzioni delle 6genzie !iscali di cui al $rimo $eriodo sia in relazione ad ambiti di materia relati i a concessioni statali e alle reti di ac%uisizione del gettito tributario sia con ri!erimento; 1- alle dis$osizioni c&e riguardano tributi armonizzati o a$$licabili su base transnazionale< 2- ai contribuenti di grandi dimensioni< 3- alle atti it# strumentali alla conoscenza dellandamento del gettito tributario< 4- alle $rocedure telematic&e di trasmissione dei dati e delle in!ormazioni alla anagra!e tributaria. =e e essere assicurato in ogni caso il coordinamento delle atti it# di controllo sulla base di intese, nel %uadro di accordi tra il +inistro delleconomia e delle !inanze e i $residenti della regione >alle d6osta, delle $ro ince autonome di Brento e di @olzano e della regione Brentino-6lto 6dige, tra i direttori delle 6genzie delle entrate e delle dogane e dei mono$oli e le strutture territoriali com$etenti. Sono riser ate all6mministrazione centrale le relazioni con le istituzioni internazionali. Con a$$osite norme di attuazione si $ro ede al com$letamento del tras!erimento o della delega delle !unzioni statali oggetto dellintesa. (16. .elati amente alla regione Brentino- 6lto 6dige e alle $ro ince autonome di Brento e di @olzano, il concorso agli obietti i di !inanza $ubblica sia in termini di saldo netto da !inanziare sia in termini di indebitamento netto, $re isto dalla normati a igente, iene ri$artito !ra le stesse con intesa da comunicare al +inistero delleconomia e delle !inanze, entro il 30 giugno 2014. )n caso di mancata intesa, il contributo : ri$artito secondo criteri de!initi dal +inistero delleconomia e delle !inanze. (17. 5o Stato, le regioni e le $ro ince autonome $ossono, con accordo in sede di Con!erenza $ermanente $er i ra$$orti tra lo Stato, le regioni e le $ro ince autonome di Brento e di @olzano, da concludere entro il 30 giugno 2014, indi iduare criteri e modalit# $er il concorso alla !inanza $ubblica da $arte delle medesime regioni e $ro ince autonome, nel ris$etto dei saldi di !inanza $ubblica come com$lessi amente de!initi. Con il $redetto accordo le regioni a statuto s$eciale e le $ro ince autonome di Brento e di @olzano $ossono cedere alle regioni a statuto ordinario s$azi !inanziari nellambito del $atto di stabilit# interno o ero le somme ad esse do ute $er gli anni 2012 e 2013 $er e!!etto della$$licazione della sentenza della Corte costituzionale 31 ottobre 2012, n. 241, mentre le regioni a statuto ordinario $ossono cedere s$azi !inanziari nellambito del $atto di stabilit# interno a !a ore delle regioni a statuto s$eciale e delle $ro ince autonome di Brento e di @olzano. (1". 5articolo "0 del testo unico di cui al decreto del 8residente della .e$ubblica 31 agosto 1972, n. 670, : sostituito dal seguente; /6rt. "0 D 1. 5e $ro ince &anno com$etenza legislati a in materia di !inanza locale. 2. *elle materie di com$etenza, le $ro ince $ossono istituire nuo i tributi locali. 5a legge $ro inciale disci$lina i $redetti tributi e i tributi locali comunali di natura immobiliare istituiti con legge statale, anc&e in

deroga alla medesima legge, de!inendone le modalit# di riscossione e $uF consentire agli enti locali di modi!icare le ali%uote e di introdurre esenzioni, detrazioni e deduzioni. 3. 5e com$arteci$azioni al gettito e le addizionali a tributi erariali c&e le leggi dello Stato attribuiscono agli enti locali s$ettano, con riguardo agli enti locali del ris$etti o territorio, alle $ro ince. C e la legge statale disci$lini listituzione di addizionali tributarie comun%ue denominate da $arte degli enti locali, alle relati e !inalit# $ro edono le $ro ince indi iduando criteri, modalit# e limiti di a$$licazione di tale disci$lina nel ris$etti o territorio. 4. 5a $otest# legislati a nelle materie di cui ai commi 1 e 2 del $resente articolo : esercitata nel ris$etto dellarticolo 4 e dei incoli deri anti dallordinamento dellEnione euro$ea0. (19. 6llarticolo 2 della legge 23 dicembre 2009, n. 191, sono a$$ortate le seguenti modi!icazioni; a- al comma 117, lultimo $eriodo : sostituito dal seguente; /Ciascuna delle due $ro ince autonome assicura annualmente un inter ento !inanziario $ari a 40 milioni di euro istituendo a$$osite $ostazioni nel bilancio $luriennale0< b- do$o il comma 117 : inserito il seguente; /117-bis. Con successi a intesa tra le $ro ince autonome di Brento e di @olzano e le regioni 5ombardia e >eneto, il +inistero delleconomia e delle !inanze e il =i$artimento $er gli a!!ari regionali della 8residenza del Consiglio dei ministri engono de!initi; a- i criteri di indi iduazione dei $rogetti e delle iniziati e di cui al comma 117, riser ando in ogni caso una %uota di !inanziamento a $rogetti a alenza so raregionale< b- le modalit# di gestione delle risorse, garantendo lerogazione dei !inanziamenti annuali da $arte delle $ro ince autonome di Brento e di @olzano, di cui al comma 117< c- le modalit# di gestione dei $rogetti a$$ro ati e !inanziati nelle annualit# 2010- 2011 e 2012 dallCrganismo di indirizzo e delle relati e risorse0< d- i commi da 11" a 121 sono abrogati a decorrere dal 30 giugno 2014. (20. 5e dis$osizioni di cui ai commi (1" e (19 sono a$$ro ate ai sensi e $er gli e!!etti dellarticolo 104 del testo unico delle leggi costituzionali concernenti lo statuto s$eciale $er il Brentino-6lto 6dige, di cui al decreto del 8residente della .e$ubblica 31 agosto 1972, n. 670. (21. 6 decorrere dallanno 2014, $er le $ro ince autonome di Brento e di @olzano, le %uote di gettito riser ate allo Stato in ri!erimento ai tributi locali sono assicurate con le modalit# di cui al comma 17 dellarticolo 13 del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214. Sino al riordino della disci$lina nazionale dei tributi locali immobiliari, resta ac%uisito allentrata del bilancio dello Stato il gettito dell)+E relati o agli immobili di categoria =, $er la %uota ri!erita allali%uota standard, di cui allarticolo 1, comma 3"0, lettera g-, della legge 24 dicembre 2012, n. 22". (22. 8er lanno 2014, le regioni a statuto ordinario assicurano un ulteriore concorso alla !inanza $ubblica, in termini di saldo netto da !inanziare, $er lim$orto com$lessi o di (60 milioni di euro secondo gli im$orti indicati, $er ciascuna regione a statuto ordinario, nella tabella C Ain allegato-. (23. ?li im$orti indicati $er ciascuna regione a statuto ordinario nella tabella di cui al comma (22 $ossono essere modi!icati, a in arianza di concorso com$lessi o, mediante accordo da sancire, entro il 31 gennaio 2014, in sede di Con!erenza $ermanente $er i ra$$orti tra lo Stato, le regioni e le $ro ince autonome di Brento e di @olzano, da rece$ire con decreto del +inistero delleconomia e delle !inanze entro il 2" !ebbraio 2014.

(24. 5e somme di cui al comma (22, o ero di cui al comma (23 in caso di accordo, sono ersate ad a$$osito ca$itolo dellentrata del bilancio dello Stato entro il 31 marzo 2014 e non sono considerate ai !ini del $atto di stabilit# interno. (2(. *el caso di mancato ersamento entro il $redetto termine del 31 marzo 2014, gli im$orti do uti da ciascuna regione sono $ortati in riduzione dalle risorse a %ualun%ue titolo do ute dallo Stato alle regioni a statuto ordinario, escluse %uelle destinate al !inanziamento corrente del Ser izio sanitario nazionale, delle $olitic&e sociali e $er le non autosu!!icienze e del tras$orto $ubblico locale, entro il termine del 30 a$rile 2014. 2ntro il termine del 1( a$rile 2014 ciascuna regione $uF indicare al +inistero delleconomia e delle !inanze-=i$artimento della .agioneria generale dello Stato le risorse da assoggettare a riduzione. (26. 8er lanno 2014, con le $rocedure $re iste dallarticolo 27 della legge ( maggio 2009, n. 42, le regioni a statuto s$eciale e le $ro ince autonome di Brento e di @olzano assicurano un ulteriore concorso alla !inanza $ubblica $er lim$orto com$lessi o di 240 milioni di euro. 1ino allemanazione delle norme di attuazione di cui al $redetto articolo 27, lim$orto del concorso com$lessi o di cui al $rimo $eriodo del $resente comma : accantonato, a alere sulle %uote di com$arteci$azione ai tributi erariali, secondo gli im$orti indicati, $er ciascuna regione a statuto s$eciale e $ro incia autonoma, nella tabella = Ain allegato-. (27. ?li im$orti indicati $er ciascuna regione a statuto s$eciale e $ro incia autonoma nella tabella di cui al comma (26 $ossono essere modi!icati, a in arianza di concorso com$lessi o alla !inanza $ubblica, mediante accordo da sancire, entro il 31 gennaio 2014, in sede di Con!erenza $ermanente $er i ra$$orti tra lo Stato, le regioni e le $ro ince autonome di Brento e di @olzano. Bale ri$arto : rece$ito con successi o decreto del +inistero delleconomia e delle !inanze. (2". 6l secondo comma dellarticolo 10 della legge 16 maggio 1970, n. 2"1, : aggiunto, in !ine, il seguente $eriodo; /*ellammontare com$lessi o delle entrate da considerare ai !ini del calcolo del limite dellindebitamento sono com$rese le risorse del !ondo di cui allarticolo 16-bis del decretolegge 6 luglio 2012, n. 9(, con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 13(, alimentato dalle com$arteci$azioni al gettito deri ante dalle accise0. (29. 5e regioni c&e alla data dellultima ricognizione e!!ettuata al 31 dicembre 2012 non si tro ino in situazioni di eccedenza di $ersonale in ra$$orto alla dotazione organica sia com$lessi a, sia relati a alla categoriaH%uali!ica interessata, e c&e, ai sensi dellarticolo 3( del decreto legislati o 30 marzo 2001, n. 16(, stiano assol endo alla carenza della dotazione organica attra erso il ricorso e lim$iego di $ersonale assunto con $rocedure ad e idenza $ubblica, con contratto di la oro subordinato a tem$o determinato della durata di 36 mesi e i cui contratti di la oro siano stati oggetto negli ultimi cin%ue anni di una serie continua e costante di rinno i e $rorog&e anc&e con soluzione di continuit#, $urc&' con il medesimo datore di la oro, e o e le $redette derog&e ai limiti contrattuali im$osti dalla normati a igente e dal contratto stesso siano state oggetto di a$$osita contrattazione decentrata tra le organizzazioni sindacali abilitate e lente interessato ai sensi dellarticolo (, comma 4-bis, del decreto legislati o 6 settembre 2001, n. 36", e successi e modi!icazioni, $ossono $rocedere, con risorse $ro$rie, alla stabilizzazione a domanda del $ersonale interessato. (30. 6llarticolo 14, comma 31-ter, del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 7", con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, la lettera b- : sostituita dalle seguenti; /b- entro il 30 giugno 2014, con riguardo ad ulteriori tre delle !unzioni !ondamentali di cui al comma 27< b-bis- entro il 31 dicembre 2014, con riguardo alle restanti !unzioni !ondamentali di cui al comma 270. (31. 6l !ine di risol ere il contenzioso deri ante dal comma 23 dellarticolo (( della legge 27 dicembre 1997, n. 449, : istituito $resso il +inistero delle in!rastrutture e dei tras$orti un ta olo di la oro tra i !unzionari del medesimo +inistero, la societ# 6*6S S$6 e i ra$$resentanti dei comitati dei $assi carrai, con il com$ito di raggiungere un accordo tra le $arti entro sei mesi dalla data di entrata in igore della $resente legge.

(32. 6l comma 2 dellarticolo 31 della legge 12 no embre 2011, n. 1"3, sono a$$ortate le seguenti modi!ic&e; a- le $arole; /e registrata negli anni 2007-2009, $er gli anni dal 2013 al 2016,0 sono sostituite dalle seguenti; /, registrata negli anni 2007-2009, $er lanno 2013, e registrata negli anni 2009-2011 $er gli anni dal 2014 al 2017,0< b- le $arole; /e a 1"," $er cento $er gli anni 2013 e successi i0 sono sostituite dalle seguenti; /, a 1"," $er cento $er lanno 2013, a 19,2( $er cento $er gli anni 2014 e 201( e a 20,0( $er cento $er gli anni 2016 e 20170< c- le $arole; /e a 14," $er cento $er gli anni 2013 e successi i0 sono sostituite dalle seguenti; /, a 14," $er cento $er lanno 2013, a 14,07 $er cento $er gli anni 2014 e 201( e a 14,62 $er cento $er gli anni 2016 e 20170< d- le $arole; /e a 14," $er cento $er gli anni dal 2014 al 20160 sono sostituite dalle seguenti; /, a 14,07 $er cento $er gli anni 2014 e 201( e a 14,62 $er cento $er gli anni 2016 e 20170. (33. 6llarticolo 31 della legge 12 no embre 2011, n. 1"3, do$o il comma 2-ter sono inseriti i seguenti; /2-%uater. 5a determinazione della $o$olazione di ri!erimento $er lassoggettamento al $atto di stabilit# interno dei comuni : e! !ettuata sulla base del criterio $re isto dal comma 2 dellarticolo 1(6 del testo unico di cui al decreto legislati o 1" agosto 2000, n. 267. 2-%uin%uies. 8er lanno 2014 lobietti o di saldo !inanziario dei comuni deri ante dalla$$licazione delle $ercentuali di cui ai commi da 2 a 6 : rideterminato, !ermo restando lobietti o com$lessi o di com$arto, con decreto del +inistero delleconomia e delle !inanze, da emanare dintesa con la Con!erenza Stato-citt# ed autonomie locali entro il 31 gennaio 2014. )l $redetto decreto de e garantire c&e $er nessun comune si realizzi un $eggioramento su$eriore al 1( $er cento ris$etto allobietti o di saldo !inanziario 2014 calcolato sulla s$esa corrente media 2007-2009 con le modalit# $re iste dalla normati a $re igente0. (34. 6llarticolo 31 della legge 12 no embre 2011, n. 1"3, sono a$$ortate le seguenti modi!ic&e; a- al comma 6, lettera a-, le $arole; /e a 19," $er cento $er gli anni dal 2013 al 20160 sono sostituite dalle seguenti; /, a 19," $er cento $er lanno 2013, a 20,2( $er cento $er gli anni 2014 e 201( e a 21,0( $er cento $er gli anni 2016 e 20170< b- al comma 6, lettera b-, le $arole; /e a 1(," $er cento $er gli anni dal 2013 al 20160 sono sostituite dalle seguenti; /, a 1(," $er cento $er lanno 2013, a 1(,07 $er cento $er gli anni 2014 e 201( e a 1(,62 $er cento $er gli anni 2016 e 20170< c- al comma 6, lettera c-, le $arole; /a 13 $er cento $er lanno 2013 e a 1(," $er cento $er gli anni dal 2014 al 20160 sono sostituite dalle seguenti; /a 13 $er cento $er lanno 2013, a 1(,07 $er cento $er gli anni 2014 e 201( e a 1(,62 $er cento $er gli anni 2016 e 20170. d- do$o il comma 6 : aggiunto il seguente; /6-bis. 6l !ine di stabilizzare gli e!!etti negati i sul $atto di stabilit# interno connessi alla gestione di !unzioni e ser izi in !orma associata, : dis$osta la riduzione degli obietti i dei comuni c&e gestiscono, in %uanto ca$o!ila, !unzioni e ser izi in !orma associata e il corris$ondente aumento degli obietti i dei comuni associati non ca$o!ila. 6 tal !ine, entro il 30 marzo di ciascun anno, l6ssociazione nazionale dei comuni italiani comunica al +inistero delleconomia e delle !inanze, mediante il sistema Ieb /&tt$;HH$attostabilitainterno. tesoro.it0 della .agioneria generale dello Stato, gli im$orti in riduzione e in aumento degli obietti i di ciascun comune di cui al $resente comma sulla base delle istanze $rodotte dai $redetti comuni entro il 1( marzo di ciascun anno0. (3(. 6llarticolo 31 della legge 12 no embre 2011, n. 1"3, do$o il comma 9 : inserito il seguente; /9-bis. 8er lanno 2014 nel saldo !inanziario in termini di com$etenza mista, indi iduato ai sensi del comma 3,

rile ante ai !ini della eri!ica del ris$etto del $atto di stabilit# interno, non sono considerati, $er un im$orto com$lessi o di 1.000 milioni di euro di cui "(0 milioni di euro ai comuni e 1(0 milioni di euro alle $ro ince, i $agamenti in conto ca$itale sostenuti dalle $ro ince e dai comuni. 6i !ini della distribuzione della $redetta esclusione tra i singoli enti locali : assegnato a ciascun ente uno s$azio !inanziario in $ro$orzione allobietti o di saldo !inanziario determinato attra erso il comma 2-%uin%uies !ino a concorrenza del $redetto im$orto. ?li enti locali utilizzano i maggiori s$azi !inanziari deri anti dal $eriodo $recedente esclusi amente $er $agamenti in conto ca$itale da sostenere nel $rimo semestre dellanno 2014, dandone e idenza mediante il moni toraggio di cui al comma 19 entro il termine $erentorio i i $re isto0. (36. Ena %uota $ari a 10 milioni di euro dellim$orto com$lessi o di cui al comma (3( : destinata a garantire s$azi !inanziari ai comuni della $ro incia di Clbia col$iti dagli e enti allu ionali dell" no embre 2013. Con decreto del +inistro delleconomia e delle !inanze, $re ia intesa in sede di Con!erenza Stato-citt# ed autonomie locali, da emanare entro trenta giorni dalla data di entrata in igore della $resente legge, : stabilito il ri$arto dei $redetti s$azi tra i singoli comuni. (37. 6llarticolo 31 della legge 12 no embre 2011, n. 1"3, do$o il comma 14 : aggiunto il seguente; /14-bis. 8er ciascuno degli anni 2014, 201( e 2016, nel saldo !inanziario di $arte corrente, indi iduato ai sensi del comma 3, rile ante ai !ini della eri!ica del ris$etto del $atto di stabilit# interno, non sono considerate, nel limite di 10 milioni di euro annui, le s$ese sostenute dal comune di Cam$ione d)talia elencate nel decreto del +inistero dellinterno $rotocollo n. 09"04(29H 1(100-(2( del 6 ottobre 199" ri!erite alle $eculiarit# territoriali delle3cla e. 6lla com$ensazione degli e!!etti !inanziari deri anti dal $eriodo $recedente si $ro ede mediante corris$ondente riduzione del 1ondo $er la com$ensazione degli e!!etti !inanziari non $re isti a legislazione igente conseguenti allattualizzazione di contributi $luriennali, di cui allarticolo 6, comma 2, del decretolegge 7 ottobre 200", n. 1(4, con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 4 dicembre 200", n. 1"9, e successi e modi!icazioni0. (3". 6l comma 19 dellarticolo 31 della legge 12 no embre 2011, n. 1"3, le $arole; /JIII.$attostabilita.rgs.tesoro.itK0 sono so stituite dalle seguenti; /J&tt$;HH$attostabilitainterno. tesoro.itK0. (39. 6l comma 20 dellarticolo 31 della legge 12 no embre 2011, n. 1"3, sono a$$ortate le seguenti modi!ic&e; a- al $rimo $eriodo, do$o le $arole; /: tenuto ad in iare0 sono inserite le seguenti; /, utilizzando il sistema Ieb a$$ositamente $re isto $er il $atto di stabilit# interno nel sito Ieb J&tt$;HH$attostabilitainterno.tesoro. itK0< b- al $rimo $eriodo, la $arola; /sottoscritta 0 : sostituita dalle seguenti; /!irmata digitalmente, ai sensi dellarticolo 24 del codice di cui al decreto legislati o 7 marzo 200(, n. "2,0< c- do$o il $rimo $eriodo : inserito il seguente; /5a trasmissione $er ia telematica della certi!icazione &a alore giuridico ai sensi dellarticolo 4(, comma 1, del decreto legislati o 7 marzo 200(, n. "20< d- al %uarto $eriodo, le $arole; /, con la sottoscrizione di tutti i soggetti $re isti0 sono so$$resse. (40. 6l comma 23 dellarticolo 31 della legge 12 no embre 2011, n. 1"3, sono a$$ortate le seguenti modi!ic&e; a- al $rimo $eriodo, le $arole; /a decorrere dallanno 20090 sono sostituite dalle seguenti; /a decorrere dallanno 20110< b- al secondo $eriodo, le $arole; /negli anni 2007 e 200"0 sono sostituite dalle seguenti; /negli anni 2009 e 20100 e le $arole; /del biennio 200"-2009 e le risultanze dellanno 20090 sono sostituite dalle seguenti; /del biennio 2010-2011 e le risultanze dellanno 20110.

(41. 6l comma 12( dellarticolo 1 della legge 24 dicembre 2012, n. 22", le $arole; /31 maggio0 sono sostituite dalle seguenti; /1( marzo0. (42. 6llarticolo 1, comma 123, della legge 24 dicembre 2012, n. 22", e successi e modi!icazioni, sono aggiunti, in !ine, i seguenti $eriodi; /8er lanno 2014, la %uota del (0 $er cento : distribuita da ciascuna regione ai comuni con $o$olazione com$resa tra 1.000 e (.000 abitanti !ino al conseguimento del saldo obietti o $ari a zero. ?li e entuali s$azi non assegnati a alere sulla $redetta %uota del (0 $er cento sono comunicati entro il 10 a$rile 2014 da ciascuna regione al +inistero delleconomia e delle !inanze, mediante il sistema Ieb /&tt$;HH$attostabilitainterno. tesoro.it0 della .agioneria generale dello Stato, a!!inc&' gli stessi siano attribuiti, entro il 30 a$rile 2014, con decreto del +inistero delleconomia e delle !inanze, sentita la Con!erenza uni!icata, ai comuni con $o$olazione com$resa tra 1.000 e (.000 abitanti di tutte le regioni, di cui al comma 122, c&e $resentino un saldo obietti o $ositi o. 5attribuzione : o$erata in misura $ro$orzionale ai alori $ositi i dellobietti o0. (43. 6l comma 140 dellarticolo 1 della legge 13 dicembre 2010, n. 220, le $arole; /1( settembre0 sono sostituite dalle seguenti; /19 marzo0 e le $arole; /31 ottobre0 sono sostituite dalle seguenti; /1( marzo0. (44. 6llarticolo 4-ter del decreto-legge 2 marzo 2012, n. 16, con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 26 a$rile 2012, n. 44, sono a$$ortate le seguenti modi!icazioni; a- al comma 1 e al comma 2, le $arole; /1( luglio0 sono sostituite dalle seguenti; /1( giugno0< b- al comma 1 e al comma 2, le $arole; /sia mediante il sistema Ieb a$$ositamente $redis$osto, sia a mezzo di lettera raccomandata con a iso di rice imento sottoscritta dal res$onsabile !inanziario0 sono sostituite dalle seguenti; /mediante il sito Ieb J&tt$;HH$attostabilitainterno.tesoro.itK a$$ositamente $redis$osto0< c- al comma (, le $arole; /10 settembre 0 sono sostituite dalle seguenti; /10 luglio 0. (4(. 6l comma 122 dellarticolo 1 della legge 13 dicembre 2010, n. 220, sono a$$ortate le seguenti modi!ic&e; a- le $arole; /di concerto con il +inistro dellinterno e0 sono so$$resse< b- lultimo $eriodo : so$$resso< c- le $arole; /di cui al comma "70 sono sostituite dalle seguenti; /assoggettabili alla sanzione di cui al $eriodo successi o0. (46. Sono esclusi dai incoli del $atto di stabilit# interno $er un im$orto com$lessi o di (00 milioni di euro i $agamenti sostenuti nel corso del 2014 dagli enti territoriali; a- dei debiti in conto ca$itale certi, li%uidi ed esigibili alla data del 31 dicembre 2012< b- dei debiti in conto ca$itale $er i %uali sia stata emessa !attura o ric&iesta e%ui alente di $agamento entro il 31 dicembre 2012, i i inclusi i $agamenti delle regioni in !a ore degli enti locali e delle $ro ince in !a ore dei comuni< c- dei debiti in conto ca$itale riconosciuti alla data del 31 dicembre 2012 o $er il riconoscimento di legittimit# entro la medesima data. ero c&e $resenta ano i re%uisiti

(47. 6i !ini della distribuzione della $redetta esclusione tra i singoli enti territoriali, i comuni, le $ro ince e le regioni comunicano mediante il sito Ieb /&tt$;HH$attostabilitainterno. tesoro.it0 della .agioneria generale dello Stato, entro il termine $erentorio del 14 !ebbraio 2014, gli s$azi !inanziari di cui necessitano $er sostenere i $agamenti di cui al comma (46. 6i !ini del ri$arto, si considerano solo le comunicazioni $er enute entro il $redetto termine.

(4". Con decreto del +inistero delleconomia e delle !inanze, sulla base delle comunicazioni di cui al comma (47, entro il 2" !ebbraio 2014 sono indi iduati, $rioritariamente, $er ciascun ente locale, su base $ro$orzionale, gli im$orti dei $agamenti da escludere dal $atto di stabilit# interno. Con le medesime modalit#, a alere sugli s$azi !inanziari residui non attribuiti agli enti locali, sono indi iduati $er ciascuna regione gli im$orti dei $agamenti da escludere dal $atto di stabilit# interno. (49. Su segnalazione del collegio dei re isori o del re isore dei singoli enti, la $rocura regionale com$etente della Corte dei conti esercita lazione nei con!ronti dei res$onsabili dei ser izi interessati c&e, senza giusti!icato moti o, non &anno ric&iesto gli s$azi !inanziari nei termini e secondo le modalit# di cui al comma (47, o ero non &anno e!!ettuato, entro lesercizio !inanziario 2014, $agamenti $er almeno il 90 $er cento degli s$azi concessi. *ei con!ronti dei soggetti di cui al $eriodo $recedente e degli e entuali corres$onsabili, $er i %uali risulti accertata la res$onsabilit# ai sensi delle igenti dis$osizioni di legge, le sezioni giurisdizionali regionali della Corte dei conti irrogano una sanzione $ecuniaria $ari a due mensilit# del trattamento retributi o, al netto degli oneri !iscali e $re idenziali. ?li im$orti di cui al $eriodo $recedente sono ac%uisiti al bilancio dellente. Sino a %uando le sentenze di condanna emesse ai sensi della $resente dis$osizione non siano state eseguite $er lintero im$orto, esse restano $ubblicate, osser ando le cautele $re iste dalla normati a in materia di tutela dei dati $ersonali, nel sito istituzionale dellente, con lindicazione degli estremi della decisione e della somma a credito. )n caso di ritardata o mancata segnalazione da $arte del collegio dei re isori o del re isore, le sezioni giurisdizionali regionali della Corte dei conti irrogano ai com$onenti del collegio o al re isore, o e ne sia accertata la res$onsabilit#, una sanzione $ecuniaria $ari a due mensilit# del trattamento retributi o, al netto degli oneri !iscali e $re idenziali, e si a$$licano il terzo e %uarto $eriodo del $resente comma. ((0. 5e dis$osizioni del $resente comma e dei commi da ((1 a (62 si a$$licano alle aziende s$eciali, alle istituzioni e alle societ# $arteci$ate dalle $ubblic&e amministrazioni locali indicate nellelenco di cui allarticolo 1, comma 3, della legge 31 dicembre 2009, n. 196. Sono esclusi gli intermediari !inanziari di cui allarticolo 106 del testo unico di cui al decreto legislati o 19 settembre 1993, n. 3"(, nonc&' le societ# emittenti strumenti !inanziari %uotati nei mercati regolamentati e le loro controllate. ((1. *el caso in cui i soggetti di cui al comma ((0 $resentino un risultato di esercizio o saldo !inanziario negati o, le $ubblic&e amministrazioni locali $arteci$anti accantonano nellanno successi o in a$$osito !ondo incolato un im$orto $ari al risultato negati o non immediatamente ri$ianato, in misura $ro$orzionale alla %uota di $arteci$azione. 8er le societ# c&e redigono il bilancio consolidato, il risultato di esercizio : %uello relati o a tale bilancio. 5imitatamente alle societ# c&e s olgono ser izi $ubblici a rete di rile anza economica, com$resa la gestione dei ri!iuti, $er risultato si intende la di!!erenza tra alore e costi della $roduzione ai sensi dellarticolo 242( del codice ci ile. 5im$orto accantonato : reso dis$onibile in misura $ro$orzionale alla %uota di $arteci$azione nel caso in cui lente $arteci$ante ri$iani la $erdita di esercizio o dismetta la $arteci$azione o il soggetto $arteci$ato sia $osto in li%uidazione. *el caso in cui i soggetti $arteci$ati ri$ianino in tutto o in $arte le $erdite conseguite negli esercizi $recedenti lim$orto accantonato iene reso dis$onibile agli enti $arteci$anti in misura corris$ondente e $ro$orzionale alla %uota di $arteci$azione. ((2. ?li accantonamenti di cui al comma ((1 si a$$licano a decorrere dallanno 201(. )n sede di $rima a$$licazione, $er gli anni 201(, 2016 e 2017; a- lente $arteci$ante di soggetti c&e &anno registrato nel triennio 2011-2013 un risultato medio negati o accantona, in $ro$orzione alla %uota di $arteci$azione, una somma $ari alla di!!erenza tra il risultato conseguito nellesercizio $recedente e il risultato medio 2011-2013 migliorato, ris$etti amente, del 2( $er cento $er il 2014, del (0 $er cento $er il 201( e del 7( $er cento $er il 2016. 7ualora il risultato negati o sia $eggiore di %uello medio registrato nel triennio 2011-2013, laccantonamento : o$erato nella misura indicata dalla lettera b-< b- lente $arteci$ante di soggetti c&e &anno registrato nel triennio 2011-2013 un risultato medio non negati o accantona, in misura $ro$orzionale alla %uota di $arteci$azione, una somma $ari al 2( $er cento $er il 201(, al (0 $er cento $er il 2016 e al 7( $er cento $er il 2017 del risultato negati o conseguito nellesercizio $recedente.

((3. 6 decorrere dallesercizio 2014 i soggetti di cui al comma ((0 a $arteci$azione di maggioranza, diretta e indiretta, delle $ubblic&e amministrazioni locali concorrono alla realizzazione degli obietti i di !inanza $ubblica, $erseguendo la sana gestione dei ser izi secondo criteri di economicit# e di e!!icienza. 8er i ser izi $ubblici locali sono indi iduati $arametri standard dei costi e dei rendimenti costruiti nellambito della banca dati delle 6mministrazioni $ubblic&e, di cui allarticolo 13 della legge 31 dicembre 2009, n. 196, utilizzando le in!ormazioni dis$onibili $resso le 6mministrazioni $ubblic&e. 8er i ser izi strumentali i $arametri standard di ri!erimento sono costituiti dai $rezzi di mercato. ((4. 6 decorrere dallesercizio 201(, le aziende s$eciali, le istituzioni e le societ# a $arteci$azione di maggioranza, diretta e indiretta, delle $ubblic&e amministrazioni locali titolari di a!!idamento diretto da $arte di soggetti $ubblici $er una %uota su$eriore all"0 $er cento del alore della $roduzione, c&e nei tre esercizi $recedenti abbiano conseguito un risultato economico negati o, $rocedono alla riduzione del 30 $er cento del com$enso dei com$onenti degli organi di amministrazione. )l conseguimento di un risultato economico negati o $er due anni consecuti i ra$$resenta giusta causa ai !ini della re oca degli amministratori. 7uanto $re isto dal $resente comma non si a$$lica ai soggetti il cui risultato economico, benc&' negati o, sia coerente con un $iano di risanamento $re enti amente a$$ro ato dallente controllante. (((. 6 decorrere dallesercizio 2017, in caso di risultato negati o $er %uattro dei cin%ue esercizi $recedenti, i soggetti di cui al comma ((4 di ersi dalle societ# c&e s olgono ser izi $ubblici locali sono $osti in li%uidazione entro sei mesi dalla data di a$$ro azione del bilancio o rendiconto relati o allultimo esercizio. )n caso di mancato a io della $rocedura di li%uidazione entro il $redetto termine, i successi i atti di gestione sono nulli e la loro adozione com$orta res$onsabilit# erariale dei soci. ((6. 6llarticolo 1", comma 2, lettera a-, del decreto legislati o 19 no embre 1997, n. 422, e successi e modi!icazioni, le $arole da; /, con esclusione0 !ino a; /!orniti dalle stesse.0 sono sostituite dalle seguenti; /. 5e societ#, nonc&' le loro controllanti, collegate e controllate c&e, in )talia o allestero, sono destinatarie di a!!idamenti non con!ormi al combinato dis$osto degli articoli ( e ", $aragra!o 3, del regolamento AC2- n. 1370H2007 del 8arlamento euro$eo e del Consiglio, del 23 ottobre 2007, e la cui durata ecceda il termine del 3 dicembre 2019, non $ossono $arteci$are ad alcuna $rocedura $er la!!idamento dei ser izi, anc&e se gi# a iata. 5esclusione non si a$$lica alle im$rese a!!idatarie del ser izio oggetto di $rocedura concorsuale.0. ((7. 6llarticolo 1" del decreto-legge 2( giugno 200", n. 112, con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 6 agosto 200", n. 133, il comma 2-bis : sostituito dal seguente; /2-bis. 5e dis$osizioni c&e stabiliscono, a carico delle amministrazioni di cui allarticolo 1, comma 2, del decreto legislati o 30 marzo 2001, n. 16(, e successi e modi!icazioni, di ieti o limitazioni alle assunzioni di $ersonale si a$$licano, in relazione al regime $re isto $er lamministrazione controllante, anc&e alle aziende s$eciali, alle istituzioni e alle societ# a $arteci$azione $ubblica locale totale o di controllo c&e siano titolari di a!!idamenti diretti di ser izi senza gara, o ero c&e s olgano !unzioni olte a soddis!are esigenze di interesse generale a enti carattere non industriale n' commerciale, o ero c&e s olgano atti it# nei con!ronti della $ubblica amministrazione a su$$orto di !unzioni amministrati e di natura $ubblicistica inserite nel conto economico consolidato della $ubblica amministrazione, come indi iduate dall)stituto nazionale di statistica A)SB6B- ai sensi del comma ( dellarticolo 1 della legge 30 dicembre 2004, n. 311. Si a$$licano, altres4, le dis$osizioni c&e stabiliscono, a carico delle ris$etti e $ubblic&e amministrazioni locali, obblig&i di contenimento degli oneri contrattuali e delle altre oci di natura retributi a o indennitaria e $er consulenze, attra erso misure di estensione al $ersonale dei soggetti medesimi della igente normati a in materia di incoli alla retribuzione indi iduale e alla retribuzione accessoria. 6 tal !ine, su atto di indirizzo dellente controllante, nella contrattazione di secondo li ello : stabilita la concreta a$$licazione dei citati incoli alla retribuzione indi iduale e alla retribuzione accessoria, !ermo restando il contratto nazionale di la oro igente alla data di entrata in igore della $resente dis$osizione. 1ermo restando %uanto $re isto dallarticolo 76, comma 7, del $resente decreto, le societ# c&e gestiscono ser izi $ubblici locali a rile anza economica sono escluse dalla$$licazione diretta dei incoli $re isti dal $resente articolo. 8er %ueste societ#, lente locale controllante, nellesercizio delle $rerogati e e dei $oteri di controllo, stabilisce modalit# e a$$licazione dei citati incoli assunzionali e di contenimento delle $olitic&e retributi e, c&e erranno adottate con $ro$ri

$ro edimenti. 1ermo restando %uanto $re isto dallarticolo 76, comma 7, del $resente decreto, gli enti locali di ri!erimento $ossono escludere, con $ro$ria moti ata deliberazione, dal regime limitati o le assunzioni di $ersonale $er le singole aziende s$eciali e istituzioni c&e gestiscono ser izi socio-assistenziali ed educati i, scolastici e $er lin!anzia, culturali e alla $ersona Ae3 )86@- e le !armacie, !ermo restando lobbligo di garantire il raggiungimento degli obietti i di ris$armio e di contenimento della s$esa di $ersonale0. ((". 6llarticolo 76 del citato decretolegge n. 112 del 200", il comma 7 : cosi modi!icato; a- al terzo $eriodo, do$o le $arole; /ai !ini del com$uto della $ercentuale di cui al $rimo $eriodo si calcolano le s$ese sostenute anc&e dalle0 sono inserite le seguenti; /aziende s$eciali, dalle istituzioni e0< b- il %uarto $eriodo : sostituito dal seguente; /2ntro il 30 giugno 2014, con decreto del 8residente del Consiglio dei ministri, su $ro$osta del +inistro $er la $ubblica amministrazione e la sem$li!icazione, di concerto con i +inistri delleconomia e delle !inanze e dellinterno, dintesa con la Con!erenza uni!icata, : modi!icata la $ercentuale di cui al $rimo $eriodo, al !ine di tenere conto degli e!!etti del com$uto della s$esa di $ersonale in termini aggregati0. ((9. 6llarticolo 3-bis del decreto-legge 13 agosto 2011, n. 13", con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 14 settembre 2011, n. 14", sono a$$ortate le seguenti modi!icazioni; a- il comma ( : abrogato< b- al comma 6, le $arole da; /nonc&'0 a /degli amministratori0 sono sostituite dalle seguenti; /nonc&' i incoli assunzionali e di contenimento delle $olitic&e retributi e stabiliti dallente locale controllante ai sensi dellarticolo 1", comma 2-bis, del decretolegge n. 112 del 200"0. (60. )l comma (-bis dellarticolo 114 del testo unico di cui al decreto legislati o 1" agosto 2000, n. 267, : sostituito dal seguente; /(-bis. 5e aziende s$eciali e le istituzioni si iscri ono e de$ositano i $ro$ri bilanci al registro delle im$rese o nel re$ertorio delle notizie economico-amministrati e della camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura del $ro$rio territorio entro il 31 maggio di ciascun anno0. (61. )l comma 32 dellarticolo 14 del decreto- legge 31 maggio 2010, n. 7", con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, : abrogato. (62. 6l decreto-legge 6 luglio 2012, n. 9(, con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 13(, sono a$$ortate le seguenti modi!icazioni; a- i commi 1, 2, 3, 3-se3ies, 9, 10 e 11 dellarticolo 4 e i commi da 1 a 7 dellarticolo 9 sono abrogati< b- al comma 4 dellarticolo 4, le $arole; /delle societ# di cui al comma 10 sono sostituite dalle seguenti; /delle societ# controllate direttamente o indirettamente dalle amministrazioni $ubblic&e di cui allarticolo 1, comma 2, del decreto legislati o n. 16( del 2001, c&e abbiano conseguito nellanno 2011 un !atturato da $restazione di ser izi a !a ore di amministrazioni $ubblic&e su$eriore al 90 $er cento dellintero !atturato0. (63. 5e societ# controllate direttamente o indirettamente dalle $ubblic&e amministrazioni di cui allarticolo 1, comma 2, del decreto legislati o 30 marzo 2001, n. 16(, e successi e modi!icazioni, o dai loro enti strumentali, ad esclusione di %uelle emittenti strumenti !inanziari %uotati nei mercati regolamentati e delle societ# dalle stesse controllate, anc&e al di !uori delle i$otesi $re iste dallarticolo 31 del medesimo decreto legislati o n. 16( del 2001, $ossono, sulla base di un accordo tra di esse, realizzare, senza necessit# del consenso del la oratore, $ro cessi di mobilit# di $ersonale anc&e in ser izio alla data di entrata in igore della $resente legge, in relazione al $ro$rio !abbisogno e $er le !inalit# dei commi (64 e (6(, $re ia in!ormati a alle ra$$resentanze sindacali o$eranti $resso la societ# e alle organizzazioni sindacali !irmatarie del contratto colletti o dalla stessa a$$licato, in coerenza con il ris$etti o ordinamento $ro!essionale e senza

oneri aggiunti i $er la !inanza $ubblica. Si a$$licano i commi $rimo e terzo dellarticolo 2112 del codice ci ile. 5a mobilit# non $uF comun%ue a enire tra le societ# di cui al $resente comma e le $ubblic&e amministrazioni. (64. ?li enti c&e controllano le societ# di cui al comma (63 adottano, in relazione ad esigenze di riorganizzazione delle !unzioni e dei ser izi esternalizzati, nonc&' di razionalizzazione delle s$ese e di risanamento economico-!inanziario secondo a$$ositi $iani industriali, atti di indirizzo olti a !a orire, $rima di a iare nuo e $rocedure di reclutamento di risorse umane da $arte delle medesime societ#, lac%uisizione di $ersonale mediante le $rocedure di mobilit# di cui al medesimo comma (63. (6(. 5e societ# di cui al comma (63, c&e rile ino eccedenze di $ersonale, in relazione alle esigenze !unzionali o ai casi di cui al comma (64, nonc&' nelli$otesi in cui lincidenza delle s$ese di $ersonale sia $ari o su$eriore al (0 $er cento delle s$ese correnti, in iano alle ra$$resentanze sindacali o$eranti $resso la societ# e alle organizzazioni sindacali !irmatarie del contratto colletti o dalla stessa a$$licato unin!ormati a $re enti a in cui sono indi iduati il numero, la collocazione aziendale e i $ro!ili $ro!essionali del $ersonale in eccedenza. Bali in!ormazioni sono comunicate anc&e alla 8residenza del Consiglio dei ministri=i$artimento della !unzione $ubblica. 5e $osizioni dic&iarate eccedentarie non $ossono essere ri$ristinate nella dotazione di $ersonale neanc&e mediante nuo e assunzioni. Si a$$licano le dis$osizioni dellarticolo 14, comma 7, del decreto-legge 6 luglio 2012, n. 9(, con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 13(. (66. 2ntro dieci giorni dal rice imento dellin!ormati a di cui al comma (6(, si $rocede, a cura dellente controllante, alla riallocazione totale o $arziale del $ersonale in eccedenza nellambito della stessa societ# mediante il ricorso a !orme !lessibili di gestione del tem$o di la oro, o ero $resso altre societ# controllate dal medesimo ente o dai suoi enti strumentali con le modalit# $re iste dal comma (63. Si a$$lica larticolo 3, comma 19, della legge 2" giugno 2012, n. 92, e successi e modi!icazioni. (67. 8er la gestione delle eccedenze di cui al comma (66, gli enti controllanti e le societ# $arteci$ate di cui al comma (63 $ossono concludere accordi colletti i con le organizzazioni sindacali com$arati amente $i, ra$$resentati e !inalizzati alla realizzazione, ai sensi del medesimo comma (63, di !orme di tras!erimento in mobilit# dei di$endenti in esubero $resso altre societ# dello stesso ti$o o$eranti anc&e al di !uori del territorio della regione o e &anno sede le societ# interessate da eccedenze di $ersonale. (6". 6l !ine di !a orire le !orme di mobilit#, le societ# di cui al comma (63 $ossono !arsi carico, $er un $eriodo massimo di tre anni, di una %uota $arte non su$eriore al 30 $er cento del trattamento economico del $ersonale interessato dalla mobilit#, nellambito delle $ro$rie dis$onibilit# di bilancio e senza nuo i o maggiori oneri a carico della !inanza $ub blica. 5e somme a tal !ine corris$oste dalla societ# cedente alla societ# cessionaria non concorrono alla !ormazione del reddito im$onibile ai !ini delle im$oste sul reddito e dellim$osta regionale sulle atti it# $rodutti e. (69. )l termine di trentasei mesi !issato dal comma 29 dellarticolo 3 della legge 24 dicembre 2007, n. 244, : $rorogato di %uattro mesi dalla data di entrata in igore della $resente legge, decorsi i %uali la $arteci$azione non alienata mediante $rocedura di e idenza $ubblica cessa ad ogni e!!etto< entro dodici mesi successi i alla cessazione la societ# li%uida in denaro il alore della %uota del socio cessato in base ai criteri stabiliti allarticolo 2437- ter, secondo comma, del codice ci ile. (70. )l ?o erno $romuo e, nel ris$etto dei saldi di !inanza $ubblica e del relati o monitoraggio, intese con le $ro ince autonome di Brento e di @olzano !inalizzate alla re isione delle com$etenze in materia di !inanza locale, di cui allarticolo "0 del testo unico delle leggi costituzionali concernenti lo statuto s$eciale $er il Brentino-6lto 6dige, di cui al decreto del 8residente della .e$ubblica 31 agosto 1972, n. 670. (71. 6nc&e ai !ini di coordinamento della !inanza $ubblica, il ?o erno si atti a sulle iniziati e delle regioni $resentate al 8residente del Consiglio dei ministri e al +inistro $er gli a!!ari regionali ai !ini dellintesa ai sensi dellarticolo 116, terzo comma, della Costituzione nel termine di sessanta giorni dal rice imento. 5a dis$osizione del $rimo $eriodo si a$$lica anc&e alle iniziati e $resentate $rima della data di entrata in igore

della $resente legge in a$$licazione del $rinci$io di continuit# degli organi e delle !unzioni. )n tal caso, il termine di cui al $rimo $eriodo decorre dalla data di entrata in igore della $resente legge. (72. 6llarticolo 62 del decreto-legge 2( giugno 200", n. 112, con ertito, con modi!icazioni, dalla legge 6 agosto 200", n. 133, e successi e modi!icazioni, sono a$$ortate le seguenti modi!icazioni; a- al comma 2, do$o le $arole; /e agli enti locali0 sono inserite le seguenti; /di cui allarticolo 2 del testo unico di cui al decreto legislati o 1" agosto 2000, n. 267,0 e do$o le $arole; /rimborso del ca$itale in ununica soluzione alla scadenza0 sono inserite le seguenti; /, nonc&' titoli obbligazionari o altre $assi it# in aluta estera0< b- il comma 3 : sostituito dal seguente; /3. Sal o %uanto $re isto ai successi i commi, agli enti di cui al comma 2 : !atto di ieto di; a- sti$ulare contratti relati i agli strumenti !inanziari deri ati $re isti dallarticolo 1, comma 3, del testo unico delle dis$osizioni in materia di intermediazione !inanziaria, di cui al decreto legislati o 24 !ebbraio 199", n. ("< b- $rocedere alla rinegoziazione dei contratti deri ati gi# in essere alla data di entrata in igore della $resente dis$osizione< c- sti$ulare contratti di !inanziamento c&e includono com$onenti deri ate0< c- do$o il comma 3 sono inseriti i seguenti; /3-bis. =al di ieto di cui al comma 3 sono esclusi; a- le estinzioni antici$ate totali dei contratti relati i agli strumenti !inanziari deri ati< b- le riassegnazioni dei medesimi contratti a contro$arti di erse dalle originarie, nella !orma di no azioni soggetti e, senza c&e engano modi!icati i termini e le condizioni !inanziarie dei contratti riassegnati< c- la $ossibilit# di ristrutturare il contratto deri ato a seguito di modi!ica della $assi it# alla %uale il medesimo contratto : ri!erito, esclusi amente nella !orma di o$erazioni $ri e di com$onenti o$zionali e olte alla tras!ormazione da tasso !isso a ariabile o ice ersa e con la !inalit# di mantenere la corris$ondenza tra la $assi it# rinegoziata e la collegata o$erazione di co$ertura< d- il $er!ezionamento di contratti di !inanziamento c&e includono lac%uisto di ca$ da $arte dellente. 3-ter. =al di ieto di cui al comma 3 : esclusa la !acolt# $er gli enti di cui al comma 2 di $rocedere alla cancellazione, dai contratti deri ati esistenti, di e entuali clausole di risoluzione antici$ata, mediante regolamento $er cassa nellesercizio di ri!erimento del relati o saldo. 3-%uater. =al di ieto di cui al comma 3 : esclusa altres4 la !acolt# $er gli enti di cui al comma 2 di $rocedere alla cancellazione, dai contratti deri ati esistenti, di com$onenti o$zionali di erse dalla o$zione ca$ di cui gli enti siano stati ac%uirenti, mediante regolamento $er cassa nellesercizio di ri!erimento del relati o saldo0< d- il comma 4 : sostituito dal seguente; /4. *ei casi $re isti dai commi 3-bis, 3-ter e 3-%uater, il soggetto com$etente $er lente alla sottoscrizione del contratto attesta $er iscritto di a ere $reso conoscenza dei risc&i e delle caratteristic&e del medesimo contratto, nonc&' delle ariazioni inter enute nella co$ertura del sottostante indebitamento 0< e- il comma ( : sostituito dal seguente;

/(. )l contratto relati o a strumenti !inanziari deri ati o il contratto di !inanziamento c&e include lac%uisto di ca$ da $arte dellente, sti$ulato in iolazione delle dis$osizioni $re iste dal $resente articolo o $ri o dellattestazione di cui al comma 4, : nullo. 5a nullit# $uF essere !atta alere solo dallente 0< !- il comma 6 : abrogato< g- al comma 10, le $arole; /del regolamento di cui al comma 30 sono sostituite dalle seguenti; /della legge di stabilit# 20140. (73. 8er lesercizio 2014, gli enti locali c&e &anno a uto il diniego da$$ro azione da $arte del consiglio comunale del $iano di rie%uilibrio !inanziario, come $re isto dallarticolo 243-%uater, comma 7, del testo unico di cui al decreto legislati o 1" agosto 2000, n. 267, e c&e non abbiano dic&iarato il dissesto !inanziario ai sensi dellarticolo 246 del medesimo testo unico, e successi e modi!icazioni, $ossono ri$ro$orre, entro il termine $erentorio di trenta giorni dalla scadenza del termine di cui allarticolo 243-bis, comma (, del testo unico, la $rocedura di rie%uilibrio !inanziario $luriennale di cui allarticolo 243-bis, del testo unico, %ualora dimostrino dinanzi alla com$etente sezione regionale di controllo della Corte dei conti un miglioramento della condizione di ente strutturalmente de!icitario, ai sensi dellarticolo 242 del testo unico, secondo i $arametri indicati nel decreto del +inistro dellinterno. )n $endenza del termine di trenta giorni non tro a a$$licazione larticolo 243-bis, comma 3, del citato testo unico di cui al decreto legislati o n. 267 del 2000. Commento *ei commi da 427 a 437 si a!!ronta il tema della s$ending re ieI. )l commissario $er la s$ending re ieI de e $resentare entro la !ine del mese di luglio $ro$oste $er raggiungere un ris$armio di almeno 600 milioni di euro nel 201( e 1310 $er ognuno degli anni 2016 e 2017. )l +inistro delle in!rastrutture, entro la !ine del mese di !ebbraio, adotta un regolamento $er la !ormazione di un unico arc&i io telematico delle in!ormazioni sui eicoli Acomma 427- ma : dubbio c&e tale uni!icazione $orti anc&e lLuni!icazione delle strutture c&e gestiscono i due arc&i i attualmente esistenti A+otorizzazione e 8ra-. *elle more dellLa$$licazione della s$ending re ieI sono bloccate risorse $er 2(6 mln di euro nel 201( e 622 sia $er il 2016 c&e $er il 2017. Bali risorse engono usate come strumento di garanzia $er lLattuazione degli inter enti di riduzione della s$esa Acomma 42")l contributo delle regioni alla s$ending re ieI : !issato in 344 mln di euro< i comuni contribuiscono con 27( mln di euro annui e le $ro ince con 69 annui Acomma 429En =$cm detter# entro il 1( gennaio 201( misure $er realizzare aumenti di entrate $er 3.000 mln nel 201(, 7.000 mln nel 2016 e 10.000 dal 2017. Bali im$orti saranno ridotti in misura eguale ai maggiori ris$armi ottenuti tramite la s$ending re ieI Acomma 430)stituito il 1ondo $er la riduzione della $ressione !iscale, c&e : alimentato dai ris$armi deri anti dalla razionalizzazione della s$esa e dalle maggiori entrate raggiunte tramite recu$eri di e asione Acomma 431Con il 1ondo sono utilizzate, nellLanno successi o a %uello in cui sono realizzate, $er aumentare le deduzioni !iscali alle im$rese e $er diminuire la tassazione dei la oratori di$endenti, dei $ensionati e dei redditi $i, bassi Acomma 432) ris$armi di s$esa realizzati ed i recu$eri di e asione realizzati e $re isti sono contenuti nel =ocumento di economia e !inanza Acomma 433Con le ariazioni al =ocumento di economia e !inanza si !anno $re isioni sullLandamento della s$esa $rimaria e dei recu$eri di e asione< con le leggi di stabilit# si $er!ezionano le misure di taglio della s$esa, di lotta allLe asione e gli im$orti della riduzione dei tributi Acomma 4345e maggiori entrate 2014 deri anti da recu$ero di e asione a seguito di $ro edimenti straordinari sono utilizzate $er la riduzione della $ressione !iscale Acomma 43(>engono $rorogati alla !ine del 2016 i termini $er le atti it# di studio connesse allLa$$licazione del !ederalismo !iscale e sono $re iste misure di ra!!orzamento $er lo s olgimento di tale atti it# Acomma 436>iene ra!!orzato lLorganico del comitato $er la s$ending re ieI Acomma 437) commi dal 43" a 443 ri$ortano tagli di s$esa, e in $articolare; riduzioni ai tras!erimenti alle im$rese Acomma 43"-< riduzioni alla s$esa $er consumi intermedi delle 8a $er 1(2 mln nel 2014 e $er 1(1,3 a decorrere dal 201(, con $ossibilit# di com$ensazione su ric&iesta delle amministrazioni Acomma 439 Sal aguardate senza oneri aggiunti i le commissioni tecnic&e $ro inciali di igilanza sui locali di $ubblico s$ettacolo Acomma 440-

) commissari delle $ro ince rimangono in carica !ino al 30 giugno 2014 Acomma 441Correzioni allLelenco degli enti so$$ressi Acomma 442)nter enti a tutela dei crediti dei diritti reali di garanzia dei beni con!iscati nellLambito delle norme antima!ia Acomma 443*ei commi da 444 a 4(0 si disci$lina la gestione dei eicoli !ermi in de$ositeria. ) 8re!etti dis$ongono la ricognizione delle auto etture !erme da oltre 2 anni $resso le de$ositerie autorizzate a seguito di se%uestri e di sanzioni accessorie $er iolazioni al codice della strada Acomma 444*ei 60 giorni successi i alla ricognizione dei eicoli !ermi in de$ositeria il $ro$rietario $uF assumerne la custodia $agando le s$ese di de$osito o, in mancanza, il eicolo iene alienato o rottamato Acomma 44(=ecorso il termine entro cui il $ro$rietario del eicolo !ermo in de$ositeria $uF a anzare ric&iesta di assegnazione in custodia il eicolo : alienato con il consenso del titolare del de$osito Acomma 446Con $ro edimento del +inistero dellLinterno sono de!inite le modalit# di alienazione e di determinazione, in modo cumulati o, del corris$etti o Acomma 447Sem$li!icazione delle $rocedure di alienazione dei eicoli !ermi in de$ositeria Acomma 44"Etilizzazione dei $ro enti delle alienazioni in caso di con!isca o ero restituzione Acomma 4496ttuazione delle norme sui eicoli !ermi in de$ositeria senza maggiori oneri Acomma 4(0)l comma 4(1 $re ede c&e i $ro enti dei $arc&eggi a $agamento $ossono essere utilizzati anc&e $er il tras$orto $ubblico locale ) commi 4(2-4"2 inter engono sul $ubblico im$iego. 5Lindennit# di acanza contrattuale $er il triennio 201(H2017 : %uella $re ista dal =5 7"H2010 Acomma 4(28er il biennio 2013H2014 i rinno i contrattuali del $ubblico im$iego &anno ad oggetto unicamente gli as$etti normati i Acomma 4(3Si estende anc&e al Ser izio Sanitario *azionale il blocco della indennit# di acanza contrattuale e dei contratti Acomma 4(4?li accantonamenti delle regioni $er gli oneri deri anti dai rinno i contrattuali non de ono tenere conto della indennit# di acanza contrattuale $er il triennio 201(H2017 Acomma 4((>iene $rorogato il blocco ai !ondi $er la contrattazione decentrata integrati a al 2014 e decurtazione dei !ondi successi i di una somma di $ari im$orto Acomma 4(6.iduzione dei com$ensi erogati agli a ocati di$endenti delle 8a a seguito della ittoria nei contenziosi Acomma 4(76brogati anc&e gli assegni $ersonali in caso di $assaggio di carriera. Betto al trattamento economico dei di$endenti c&e rico$rono incaric&i do$o la cessazione Acomma 4("6deguamento entro 1 mese dei nuo i trattamenti economici $er i di$endenti c&e rico$rono incaric&i do$o la cessazione Acomma 4(91issato del tetto alle nuo e assunzioni $er le amministrazioni dello Stato nel 201( nel 40M della s$esa del $ersonale cessato< $er le uni ersit# e gli enti di ricerca nel (0M nel 2014 e 201(, nel 60M $er il 2016, nello "0M $er il 2017 e nel 100M dal 201" Acomma 460Stimolo alla mobilit# tra le uni ersit# Acomma 4615e amministrazioni dello Stato $ossono assumere a tem$o indeterminato nel tetto del 60M della s$esa dei cessati $er il 2016, dello "0M $er il 2017 e del 100M dal 201" Acomma 462Si $re edono modi!ic&e, ad in arianza di oneri, alle dotazioni organic&e degli u!!ici dirigenziali delle 6genzie !iscali Acomma 463>iene aumentata la $ossibilit# di assunzioni nel com$arto sicurezza e tra i igili del !uoco nel tetto del ((M dei cessati e comun%ue $er 1000 unit# $er $olizia e carabinieri e 600 $er la guardia di !inanza Acomma 464.idotto il !ondo $er inter enti strutturali di $olitica economica Acomma 46(-< iene aumentato il !ondo $er i com$arti sicurezza e di!esa Acomma 466-. 8re isto un aumento al (0M $er il 2014 delle risorse del 1ondo $er la giustizia destinato al $ersonale del com$arto sicurezza Acomma 4678ossibile riser a delle assunzioni nel com$arto sicurezza ai olontari delle !orze armate in !erma $re!issata di 1 anno Acomma 46"2stesi ai igili del !uoco gli scatti $er in alidit# di ser izio Acomma 469-< il comma 470 ne $re ede il !inanziamento. )l tetto massimo del trattamento economico del $rimo $residente della Corte di Cassazione : a$$licato a tutti coloro c&e rice ono com$ensi da $arte delle 8a Acomma 471-, oltre c&e a tutti i com$onenti gli organi delle 8a Acomma 472-. *el tetto engono com$utati tutti gli oneri corris$osti da 8a, sal i i com$ensi occasionali Acomma 473-

) ris$armi deri anti dal tetto al trattamento economico indi iduale $er le amministrazioni statali anno al 1ondo $er lLammortamento dei titoli di Stato e $er le altre 86 migliorano i saldi Acomma 474 6nc&e le regioni de ono adeguarsi al tetto al trattamento economico indi iduale entro 6 mesi Acomma 47(8er la $olizia e le !orze armate la $restazione la orati a in giorno !esti o d# luogo allo straordinario $er le ore eccedenti la normale durata dellLorario Acomma 476) ris$armi deri anti dalla $roroga al 2014 del tetto al !ondo $er le risorse decentrate sono utilizzati $er la riduzione del !abbisogno Acomma 477>iene modi!icata la modalit# di assegnazione del $ersonale della societ# @uonitalia in li%uidazione ad altre 86 Acomma 47"Si riduce la s$esa $er lLindennit# di ser izio allLestero del +inistero degli a!!ari esteri Acomma 479- e %uella $er gli oneri di iaggio del $ersonale allLestero del +inistero degli a!!ari esteri Acomma 4"06 seguito del contenimento della s$esa del $ersonale, si riducono i tras!erimenti alle regioni $er la sanit# di (40 mln nel 201( e di 610 dal 2016 Acomma 4"15e assunzioni nelle 86 del $ersonale delle basi militari *ato o estere sono destinate $rioritariamente al +inistero della ?iustizia Acomma 4"25e $ensioni sono al centro dei commi 4"3-49(. 5a ri alutazione automatica delle $ensioni nel triennio 2104H2016 : $re ista nella misura del 100M $er %uelli !ino a 3 olte il trattamento minimo )n$s, 9(M !ino a 4 olte, 7(M !ino a ( olte e (0M $er !ino a 6 olte e 40M $er il 2014 e 4(M $er il 201( e 2016 $er %uelle maggiori Acomma 4"36umenta il contributo di solidariet# $er le $ensioni $i, ele ate ed allungamento ad 1 anno del $eriodo $er la li%uidazione del trattamento di !ine ser izio Acomma 4"4) nuo i incoli non si a$$licano a coloro c&e &anno maturato i re%uisiti $er il collocamento in %uiescenza $rima del 31.12.2013 Acomma 4"(Contributo di solidariet# $er le $ensioni su$eriori a 14 olte il trattamento minimo economico )n$s c&e a dal 6M al 1"M della $arte eccedente Acomma 4"6=estinazione allo Stato del contributo di solidariet# $er le $ensioni del $ersonale delle regioni e degli organi costituzionali Acomma 4"7.a!!orzamento dei incoli di contenimento della s$esa $er gli istituti $ensionistici Acomma 4""Betto dei com$ensi c&e le 86 e gli enti inseriti nel conto consolidato dellL)stat $ossono corris$ondere ai $ensionati Acomma 4"98rolungamento dei termini $er godere dei bene!ici $er le aziende commerciali in crisi da $arte dei la oratori Acomma 4906umento delle ali%uote $er gli iscritti alla gestione se$arata Acomma 491.iduzione del !ondo $er gli inter enti strutturali di $olitica economica Acomma 4922stensione dei contributi !igurati i $er i $ermessi $er disabili Acomma 4932rogazione di un assegno italizio al coniuge ed ai !igli di ittima di attentato terroristico in alido in misura non in!eriore al (0M Acomma 4941inanziamento degli oneri $er i italizi ai congiunti di in alidi $er attentati terroristici Acomma 49(-. ) commi da 496 a (30 introducono nuo e regole $er la !inanza territoriale. >iene ridotto a 20.090 mln $er il 2014, 19.390 $er il 201(, 2016 e 2017 e 19.099 $er il 2017 il tetto delle s$ese eurocom$atibili delle regioni. N limitato al solo 2013 la com$etenza della Con!erenza Eni!icata a !issare il tetto $er ogni regione Acomma 496-, e iene !issato direttamente nella norma il tetto di s$esa eurocom$atibile di ciascuna regione Acomma 497-, abrogando i ecc&i tetti di s$esa alle regioni $er gli anni dal 2013 al 2016 Acomma 49"N allungato al 2017 il incolo $er le regioni a statuto s$eciale a concordare con il +inistero dellLeconomia il tetto di s$esa e !issazione con la legge degli ulteriori contributi a loro carico Acomma 499-, e iene esteso il tetto di s$esa alla regione Brentino ed alle $ro ince autonome di Brento e @olzano Acomma (00-. 6m$liate anc&e le in!ormazioni c&e le regioni de ono trasmettere al +inistero dellLeconomia $er il monitoraggio del ris$etto del $atto di stabilit# Acomma (01Cambiano le sanzioni $er le regioni c&e non comunicano i dati $er il ris$etto del $atto Acomma (02-, e engono inas$rite %uelle legate al taglio di risorse $er le regioni c&e non ris$ettano il $atto Acomma (03-. 6brogati, inoltre, gli allentamenti al $atto di stabilit# delle regioni Acomma (04-, ed : s$ostata dal 2014 al 201( la decorrenza della s$erimentazione del $atto di stabilit# unitario tra la regione e tutti gli enti locali Acomma (0(*egli anni 201( e 201( le regioni, assumendo i relati i oneri, $ossono autorizzare gli enti locali al $eggioramento dei saldi attra erso lLaumento della s$esa in conto ca$itale Acomma (06-. Cancellate le norme incom$atibili Acomma (07-

>engono riser ate allo Stato $er ( anni dal 2014 le maggiori entrate !iscali deri anti dallLa$$licazione del =5 13"H2011 Acomma (0"-, e iene s$ostata al 201( lLentrata in igore delle nuo e regole sullLaddizionale regionale allL)r$e! Acomma (095e modalit# di a$$licazione del tras!erimento allo Stato delle maggiori entrate della regione >alle dL6osta engono de!inite nel comma (10, e engono disa$$licati i incoli al tras!erimento di entrate alle regioni a statuto s$eciale in caso di de!inizione di una s$eci!ica intesa Acomma (11-. 6lla regione regione 1riuli iene estesa lLesenzione dal $atto delle s$ese $er la ristrutturazione edilizia Acomma (12-, e engono aumentate le entrate diminuendo il concorso statale alla s$esa sanitaria della stessa Acomma (138re isione $er la regione Sardegna di dettare norme di diminuzione del carico !iscale Acomma (148re isione di intese tra Stato, regione >alle dL6osta e $ro ince autonome di Brento e @olzano $er le deleg&e di !unzioni statali aggiunti e come concorso delle stesse al contenimento della s$esa $ubblica Acomma (1()ntesa $er la ri$artizione dei incoli tra regione Brentino e $ro ince autonome di Breno e @olzano da comunicare entro il 30 giugno 2014 Acomma (168ossibile intesa intesa in sede di Con!erenza Eni!icata tra regioni a statuto ordinario ed a statuto s$eciale $er rendere $i, !lessibile lLa$$licazione del $atto di stabilit# Acomma (17>engono riscritte le norme sulla autonomia !iscale delle $ro ince autonome di Brento e @olzano Acomma (1"- e %uelle sulle intese da raggiungere tra le $ro ince autonome di Brento e @olzano, la regione 5ombardia ed il ?o erno, rimandando lLentrata in igore di tali intese a !ar data dal 30 giugno 2014 Acomma (19-. 5e modalit# di adozione delle intese in cui sono $arte le $ro ince autonome di Brento e @olzano sono disci$linate dal comma (20. .e isione delle regole $er i ra$$orti tra le $ro ince autonome di Brento e @olzano e lo Stato in materia di entrate deri anti dai tributi locali Acomma (21Baglio ulteriore di (60 mln di euro alle regioni $er lLanno 2014 Acomma (228ossibile modi!ica della ri$artizione tra le regioni dei tagli 2014 sulla base di un accordo, garantendo la in arianza com$lessi a Acomma (232sclusione dei tagli 2014 dal $atto di stabilit# Acomma (24)n caso di mancato ersamento da $arte delle regioni delle somme da riconoscere allo Stato o$erano tagli sui tras!erimenti dello stesso Acomma (2(8er lLanno 2014 contributo delle regioni a statuto s$eciale e delle $ro ince autonome di Brento e @olzano di 240 mln di euro Acomma (268ossibile ariazione dellLim$orto del contributo di ogni regione a statuto s$eciale sulla base di una s$eci!ica intesa Acomma (276m$liamento del tetto allLindebitamento delle regioni a statuto ordinario Acomma (2"8ossibilit# di stabilizzazione dei $recari oggetto di ri$etute $rorog&e nelle regioni c&e non &anno eccedenza di $ersonale Acomma (29*el comma (30 iene $rorogato al 30 giugno 2014 il termine $er lLa io di altre 3 !unzioni !ondamentali da $arte dei $iccoli comuni ed al 31 dicembre 2014 il termine $er lLa io della gestione associata di tutte le !unzioni !ondamentali Acomma (30*ei commi da (31 a (49 : disci$linato il 8atto di stabilit# degli enti locali ?li anni 2009H2011 sono assunti come base di calcolo $er il $atto di stabilit# degli anni dal 2014 al 2017, aumento delle $ercentuali di correzione Acomma (32)l calcolo della $o$olazione ai !ini del $atto : e!!ettuato sulla base di %uella residente al 31 dicembre del $enultimo anno $recedente. >iene rideterminato lLobietti o di ogni singolo ente con decreto e, $er il 2014, in nessun comune de e realizzarsi un aumento su$eriore al 1(M Acomma (336umentano le $ercentuali di correzione nel 2014 $er gli enti locali c&e non $arteci$ano alla s$erimentazione delle nuo e regole di contabilit#, e cambiano le modalit# di calcolo dei incoli al $atto $er le gestioni associate Acomma (342sclusi dal $atto nel 2014 "(0 mln $er i comuni e 1(0 $er le $ro ince $er i $agamenti in conto ca$itale nel corso del $rimo semestre Acomma (3(-< di %uesta esclusione, 10 milioni sono riser ati $er il comune di Clbia Acomma (36-. 6ltri 10 milioni sono esclusi dal 8atto del comune di Cam$ione dL)talia nel triennio 2014H2016 Acomma (37-. Cambia lLindirizzo internet del sito sul $atto della .agioneria dello Stato ed adesso del +inistero dellL)nterno Acomma (3"-, e engono modi!icate le modalit# di comunicazione delle in!ormazioni sul $atto Acomma (39-, e le regole c&e si a$$licano ai comuni di nuo a istituzione Acomma (40>iene antici$ato al 1( marzo del termine $erentorio $er la comunicazione da $arte delle regioni degli s$azi messi a dis$osizione degli enti locali Acomma (41-

)l (0M degli s$azi messi a dis$osizione dalle regioni : riser ato ai comuni da 1.000 a (.000 abitanti Acomma (42-, e engono s$ostati i termini $er la cessione di %uote di $atto tra gli enti locali e le regioni Acomma (43e %uelli $er la comunicazione della $ossibile cessione di %uota di $atto Acomma (44+odi!icata anc&e la modalit# di autorizzazione alla riduzione dei incoli ai singoli enti Acomma (4(>engono inoltre esclusi dal $atto altri (00 milioni dei debiti maturati alla data del 31.12.2012 Acomma (46-, e sono $recisate le modalit# di a$$licazione della esclusione dal $atto dei debiti maturati alla !ine del 2012, con obbligo di comunicazione entro il 14.2.2014 Acomma (475e %uote di esclusione sono determinate sulla base delle ric&ieste dei comuni Acomma (4"-< su segnalazione dei re isori si a ia lLazione di res$onsabilit# contabile $er i res$onsabili c&e non ric&iedono tali s$azi Acomma (49*uo e regole sulle societ# $arteci$ate engono introdotte dai commi ((0-(69 ) incoli engono estesi alle istituzioni, alle societ# $arteci$ate ed alle aziende s$eciali Acomma ((0-< gli enti locali de ono accantonare una somma determinata in base alla $erdita Acomma ((1-, ma solo a $artire dal 201( Acomma ((2-. =al 2014, in ece, societ#, aziende e istituzioni a maggioranza $ubblica $arteci$ano ai incoli di contenimento della s$esa sulla base di $arametri ri!eriti ai ser izi Acomma ((3=al 201( istituzioni, aziende e societ# a maggioranza $ubblica c&e &anno a!!idamenti diretti $er oltre lL"0M del !atturato e c&e &anno a uto $erdite $er 3 anni tagliano del 30M i com$ensi $er gli amministratori e la $erdita $er 2 anni : giusta causa di re oca Acomma ((4=al 2017 le istituzioni, aziende e societ# a maggioranza $ubblica c&e &anno a!!idamenti diretti $er oltre lL"0M del !atturato c&e &anno a uto $erdite $er 4 dei ( esercizi $recedenti sono $oste in li%uidazione e, in caso di mancata a$$licazione di tale dis$osizione, maturano nullit# e res$onsabilit# Acomma (((>engono escluse dalle gare, com$rese %uelle in corso, le societ# c&e &anno a uto assegnato gestioni dirette dalle gare $er il tras$orto $ubblico locale Acomma ((6) incoli dettati $er gli enti locali in tema di assunzioni, di consulenza e di trattamento economico del $ersonale sono estesi alle aziende s$eciali, istituzioni, societ# in &ouse e strumentali inserite nellLelenco )stat< non a$$licazione alla societ# c&e gestiscono ser izi $ubblici locali a rile anza economica e $ossibilit# di esclusione di aziende s$eciali ed istituzioni c&e gestiscono !armacie, ser izi educati i, socio assistenziali Acomma ((75a s$esa $er il $ersonale di aziende s$eciali ed istituzioni : inclusa nella base di calcolo $er il ra$$orto tra s$esa del $ersonale e s$esa corrente. )l tetto massimo del (0M di tale ra$$orto $uF essere modi!icato con =8C+ da adottare entro il 30.6.2014 Acomma (("Bramonta, di conseguenza, ogni i$otesi di $atto di stabilit# $er le societ# in &ouse ed a$$licazione ad esse dei incoli alle assunzioni !issati dallLente locale Acomma ((9-. 6ziende s$eciali e istituzioni de ono $erF iscri ersi al al registro delle im$rese Acomma (60>iene abrogato lLobbligo di c&iusura o alienazione delle societ# da $arte degli enti locali con $o$olazione !ino a 30.000 abitanti Acomma (61-, e anc&e lLobbligo di c&iusura o alienazione delle societ# degli enti locali c&e conseguono la maggioranza del !atturato con le 86 e della so$$ressione di enti e con!erma delle regole $er la !ormazione dei consigli di amministrazione di tali societ# Acomma (62>iene introdotta la $ossibilit# di mobilit# del $ersonale tra le societ# $arteci$ate dalle 86 Acomma (63-< si c&iede c&e le 8a e le $ro$rie societ#, $rima della indizione di concorsi, a iino $rocedute di mobilit# Acomma (64-. Sem$re in materia di $ersonale, : introdotta anc&e la $ossibilit# di dic&iarazione di eccedenza da $arte delle societ# delle 86 Acomma (6(-, con conseguente disci$lina $er la riallocazione del $ersonale in eccedenza Acomma (66-, e la $ossibilit# di tras!erimento del $ersonale in eccedenza $resso societ# di altre 86 Acomma (67-. 8ossibili gli incenti i della mobilit# con tras!erimenti alle societ# c&e assumono Acomma (6"-. >engono introdotti, in!ine, nuo i termini $er le li%uidazioni delle societ# delle 86 ietate Acomma (69*ei commi (70-(73 engono $oi introdotte nuo e regole !inanziarie; >iene ri ista la disci$lina della !inanza locale nelle $ro ince autonomie di Brento e @olzano Acomma (70-, con la $re isioOne c&e il ?o erno si atti i sulle iniziati e di re isione del !inanziamento degli enti locali Acomma (71-. >engono $recisate le o$erazioni !inanziarie in deri ati ietate agli enti locali ed alle regioni Acomma (72-, e introdotti nuo i termini, $i, !lessibili, $er accedere alla condizione di ente in $redissesto Acomma (73-